Drum Roll

Anno di pubblicazione: 
2011
Min giocatori: 
2
Categoria: 
Sottocategoria: 

Commenti

maurino Ven, 31 Gen 2014 - 18:39

[voto 6] - Sarebbe un 6,5 ma in due è davvero loffo (=noioso)

Appartenente alla famiglia dei Mauròpodi
Il mio micro blog su G+ Homo Ludicus
https://plus.google.com/b/101300566263615248893/101300566263615248893/posts

buerandagio Mer, 07 Ago 2013 - 14:41

[voto 7] - Sistema di gioco sicuramente non originalissimo, l'ambientazione resta la parte più interessante del titolo. Comunque un gioco piuttosto divertente.
Pare che non scali benissimo (ad esempio non lo consiglio in due).

il_mago Lun, 01 Lug 2013 - 00:42

[voto 5] - A dispetto dell'ambientazione circense e della variopinta grafica delle carte, un gioco molto freddo e dalle meccaniche poco originali.

Il Mago

Favalix Mer, 12 Dic 2012 - 21:05

[voto 8] - Un bel worker placement, la grafica eccezionale e l'ambientazione gli fanno guadagnare 2 punti in più!! Molto bello e divertente

Un vincente trova sempre una strada, un perdente trova sempre una scusa

phobos Mar, 25 Set 2012 - 11:07

[voto 6] - Drum Roll è un classico gioco di piazzamento lavoratori e card collection ambientato in modo magistrale nel mondo Circense degli anni '60.
Il punto di forza è sicuramente l'impianto grafico che da solo vale l'acquisto mentre il gioco in se risulta essere molto ripetitivo, lungo e poco avvincente a causa della quasi inesistente interazione tra giocatori e dell'estrema semplicità nel realizzare gli obbiettivi finali.
Consigliato a giocatori occasionali (anche se bisogna fare un minimo sforzo nell'apprendere bene il regolamento).

mrperfekt Dom, 16 Set 2012 - 03:35

[voto 5] - Provato ad Essen alla fiera del 2011 appena uscito.
Non mi ha entusiasmato! bella la grafica ma subito l'impressione è stata quella di trovarsi di fronte ad un buon solitario. Interazione praticamente nulla tra i giocatori.
Voglia di riprovarlo quasi nulla.

a_silvia Mar, 14 Ago 2012 - 11:32

[voto 7] - il voto sarebbe 6,5, ma arrotondo a 7 per la bellezza della grafica. Il gioco non aggiunge nulla di originale al sistema del worker placement (che non è una delle mie meccaniche preferite) e c'è non molta tensione nella scelta delle azioni. Ma nel complesso risulta piacevole e ogni tanto, una partita non gli si nega. Preferirei un'interazione più diretta e più semplicità nel calcolo degli stipendi.

memo Lun, 01 Apr 2013 - 14:52

[voto 6] - Gioco forse troppo lungo
Un po facile portare gli artisti al massimo della prestazione
Divertente gestire il Circo e fare spettacoli raccontando la propria strategia artistica

Longevita 1
Regolamento 1
Divertimento 2
Materiali 1
Originalita 1

Stef Gio, 19 Lug 2012 - 10:09

[voto 6] - Il gioco è simpatico ma tutto sommato contiene ben pochi elementi originali (a parte il tema, poco abusato). Il regolamento è un po' lacunoso e lascia aperti tanti piccoli dubbi sull'uso delle carte speciali e su altri aspetti. Il gioco "c'è", scorre e tutto sommato è anche agguerrito, anche se la pesca delle carte speciali influisce troppo su ciò che i giocatori possono fare, aggiungendo un elemento di fortuna un po' troppo marcato.

SARGON Dom, 15 Lug 2012 - 14:18

[voto 5] - Vecchio, un gioco vecchio stile, no c'è nulla che lo faccia preferire ad altri mille mila giochi uguali. Peraltro la fase random degli artisti e carte speciali pescate è irritante, specie se poi fanno la differenza. Gioco non veloce, richiede una profondità interessante, però le carte speciali spezzano ogni equilibrio e recuperare diventa un'impresa impossibile. Fasi di gioco cadenzate e lente che, a me, han reso il gioco noioso. Per il resto gira bene. Non si fa amare spassionatamente, però oramai il freddo copia incolal ci ha abituato a questo ed altro. Regolamento con editing pessimo che lo rende ancor più farraginoso di quanto non lo sia.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

ob1 Lun, 18 Giu 2012 - 12:58

[voto 7] - Ho giocato per ora una sola partita e devo dire che il gioco mi è piaciuto.
Avevo letto i vari commenti postati e mi ero molto abbattuto sull'acquisto ma ora posso dire di essere contento di avere nella mia collezione questo titolo.

Il gioco mi è parso solido, senza troppi difetti di base.
I cubetti sono utili per sviluppare le capacità dell'artista ma attribuire ad essi le varie utilità è puramente una scelta d'ambientazione , nulla serve per il gioco sapere che il cubo bianco è per le attrezzature o che quello rosso è per i costumi.

Le plance sono molto colorate e potevano essere un filino più piccole ma il materiale in genere è di buona qualità.

Il regolamento italiano è davvero scadente. Tradotto in malo modo e con troppi errori, alcuni dei quali anche determinanti. La partita deve essere assolutamente giocata dopo essersi letto tutte le FAQ presenti nel forum e nel file delle FAQ ufficiali.

Temo un pò per la longevità del gioco in se ma anche se molte meccaniche erano già note, il gioco non mi ha deluso così tanto e nemmeno mi ha annoiato. Al contrario mi son divertito, è pur vero che io tendo al genere tedesco.

Dopo la prima partita ho ancora la voglia di rigiocarlo per cui per ora attribuisco un 7,5 (che realmente è un 7 solo per rispetto della valutazione sotto esposta):

LONGEVITA= 1 (?)
REGOLAMENTO = 1 (-)
DIVERTIMENTO = 2
MATERIALI = 2
ORIGINALITA= 1

L'essenziale è invisibile agli occhi.

TeOoh Ven, 15 Giu 2012 - 10:51

[voto 7] - Io dico che il gioco mi piace.

E' certo più "light" di altri della categoria, ma la quantità di materiali, colori, artisti, rende perfettamente l'idea di un circo in tournee.
Concordo sul fatto che l'ambientazione esista, ma non ti sia fatta vivere. Effettivamente l'usare i cubetti trasforma gli artisti in meri "raccoglicubi" e nessuno ha idea del mettere costumi, attrezzi, ecc. sulla carta.

Riguardo alla lunghezza, la trovo adeguata al tipo di gioco che è. Forse sì, si potrebbe tagliare uno o due turni preparatori, ma non mi dà comunque la sensazione di "voler finire a tutti i costi" (cosa ad esempio che mi capita ogni tanto con citadels in tanti giocatori).

Il regolamento è prolisso, ma credo che per un gioco con così tante opzioni e interazioni sia quasi doveroso.

Non posso dire che sia il gioco che scende dallo scaffale ad ogni appuntamento, ma io, personalmente, giocherei più partite di quante ne faccio :)

Trovi le mie entusiasmanti e mirabolanti Recensioni Minute su [url=https://www.youtube.com/channel/UCNZmHbyFonlPjETd3Oc8mVw]YouTube[/url]!

fenomeno Mer, 13 Giu 2012 - 11:41

[voto 5] - Meccaniche straviste, gameplay noioso e regolamento scarno.
Sembra funzionare benino (anche se ci ho fatto una sola partita a Essen), ma non vale veramente la pena...

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

galletto Lun, 11 Giu 2012 - 10:33

[voto 7] - Attraente dal punto di vista grafico e tematico, solido nelle meccaniche, ma non troppo coinvolgente. Da valutare la rigiocabilità.
Galletto

adams Ven, 08 Giu 2012 - 18:54

[voto 7] - Voto basato su due partite.
La prima mi ha entusiamato (voto 8), la seconda mi ha pesantemente deluso (voto 5)... motivo: le partite tendono ad essere tutte uguali fra loro, anche se apparentemente vi sono un certo numero di fattori casuali che dovrebbero movimentare maggiormente il gioco (i 3 tipi di carte, le categorie degli artisti da abbinare alle città, voti per allungare il round, ecc.). Risultato: divertimento annullato e sensazione di ripetitività elevata. La media fra i due voti e 6.5, ma voglio arrotondare a 7 in ricordo delle belle sensazioni avute la prima volta.

Ritratto di PaoloCol PaoloCol Mer, 06 Giu 2012 - 16:42

[voto 6] - Concordo con la massa dei commenti che mi precedono.

Ho fatto 3 partite in 3/4 giocatori. Il gioco è piacevole, ma le meccaniche tutto sommato sono più o meno le medesime di tanti altri giochi e soprattutto l'ambientazione è malamente appiccicata con la Coccolina. Penso che nessuno si ricordi che i cubetti blu sono i costumi di scena, quelli arancioni gli effetti speciali, ecc.ecc... e anche gli artisti diventano "quello che per un blu fa quella cosa là".
Peccato perché l'ambientazione è originale, meritava di essere integrata nelle meccaniche in modi decisamente più originali.

Non è brutto, ma sta dietro una lunga lista di giochi simili.

eomer Mar, 05 Giu 2012 - 19:50

[voto 5] - Si perde nel mare dei giochi già visti, non c'è un pizzico di originalità nel regolamento, nella sua categoria si piazza dietro a decine e decine di altri titoli, assolutamente sconsigliato.

Ritratto di Miki76 Miki76 Mar, 05 Giu 2012 - 14:52

[voto 6] - è un sei e mezzo. Bella grafica, a me i colori piacciono. Un pochino calcoloso, specialmente nel finale. C'ho giocato e mi sono divertito ma la voglia di rigiocarci non mi viene.

Gioco sempre in due.
Vendo: Martinique, Khet:the laser game, Chicago Express, LaGuerraDell'Anello.

Deiv Mar, 05 Giu 2012 - 14:17

[voto 7] - Non mi ha fatto impazzire... 6,5 approssimo a 7 perchè fatta solo una partita.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Ritratto di pennuto77 pennuto77 Mar, 05 Giu 2012 - 13:54

[voto 7] - Gioco che non stupisce in nulla e che sa di già visto. Grafica carina ma che non rispecchia molto i miei gusti e meccaniche secondo me rovinate da carte troppo influenti.
Nessun difetto grave ma neppure pregi particolari, peccato.

N3MO Mar, 05 Giu 2012 - 13:41

[voto 8] - sostanzialmente mi trovo d'accordo con il recensore, mi permetto soltanto di non condividere la sua posizione in merito alla partita in 2 giocatori. L'ho provato alcune volte e secondo me funziona bene. Sicuramente l'esperienza di gioco è migliore in più giocatori ma, insomma, alla fine, funziona bene anche in due.

N3MO
uplay.it

[b][url]http://www.uplayedizioni.com[/url][/b]
[url]http://www.uplay.it[/url] | Quando il gioco si fa... in scatola.
[url=http://www.uplay.it/w-n3mo][img]http://www.uplay.it/wi-n3mo.png[/img][/url]

blackholexan Mar, 05 Giu 2012 - 11:40

[voto 6] - Quello che non ci è piaciuto:
- Meccaniche già viste
- Scelte grafiche discubili (troppo accesi i colori, insieme confusionario seppur aderente all' "
ambientazione")
- Ambientazione appiccicata (potevano pensare a qualcosa di più innovativo di un mucchio di cubetti per i materiali da esibizione)
- Non avvincente: alla fine "tutti riescono a fare tutto". Il margine di punti è sempre piuttosto legato agli artisti presi ma i bonus speciali li abbiamo presi tutti in tutte le partite [ok, siamo giocatori di german navigati ma riuscirci già dalle prime 2 partite...]
- Poco snello: macchinoso nello svolgimento di turni e azioni

Il gioco è carino ma alla fine viene sempre scelto qualcos'altro al suo posto, nella sua categoria.

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [[b]Platone[/b]]