Kingdoms

Anno di pubblicazione: 
2009
Min giocatori: 
2
Game designers: 
Durata del gioco: 
60
Max giocatori: 
6

Commenti

Ritratto di Redazione Redazione Sab, 05 Mag 2012 - 14:31

[voto 7] - Ottima scoperta, gioco immediato ma profondo; strategico e veloce. Gioco di scacchiera decisamente astratto ma con appiccicata sopra un'ambientazione simpatica. Da provare! - [Autore del commento: ottobre31]

Pilota Mar, 21 Gen 2014 - 16:39

[voto 2] - uno dei peggiori giochi a cui abbia mai giocato. La tattica la fa da padrone solo se si stanno confrontando un esperto e uno che non ha mai visto il gioco, altrimenti a pari abilità la fortuna decide il vincitore (quando l'avversario ti pesca, in sequenza, drago, -4 e -6 e te invece +2,+2,+1 spari tante di quelle bestemmie....)

TrueOgre Ven, 09 Nov 2012 - 16:32

[voto 6] - Un pò mi è dispiaciuto venderlo perchè doveva essere provato di più...ma non ne sento tanto la mancanza!!! Gioco di posizionamento delle tessere rispettando regole, vantaggi o malus!...ci sono altri giochi più carini!

Ritratto di dante_sol dante_sol Mar, 21 Gen 2014 - 13:10

[voto 7] - Premetto che possiedo l'edizione Fantasy Fligth rinnovata ed uscita nel 2012.
Mi spiace dire che questo gioco, sebbene interessante, si presenta come un titolo in cui il piazzamento ed il calcolo sono "mascherati" con una posticcia ambientazione. Ed infatti ha anche un clone assolutamente identico: "Beowulf, the movie game" in cui le meccaniche sono semplicemente fotocopiate.
Devo dire che Reiner Knizia, come autore, mi piace moltissimo.
Ma questo non è il suo prodotto migliore.
Comunque assegno un sette a questa edizione, per la bellissima componentistica che si trova nella scatola: le fortezze ed il tabellone sono piacevoli e ben realizzati.
Una partita con questo gioco rappresenta, in ogni caso, una variante interessante; da proporre saltuariamente perché alla lunga annoia un po'.
Perché il mio voto è un 7? A Kingdoms occorre fare conti. Questo potrebbe essere un pregio od un difetto....

FeDevil Mar, 14 Feb 2012 - 15:49

[voto 5] - 5.5 in realtà. MI piacciono molti giochi di Knizia, ma in questo la fortuna mi sembra davvero predominante. è semplice e veloce ma non mi ha convinto per nulla. piuttosto gioco molto più volentieri a Geniale, Keltis o Poison, se non ho tempo per Samurai o Tigri e Eufrate. Per ora il voto più basso per un gioco di knizia, spero di modificarlo con le prossime partite.

Ci sarà sempre la luce, anche nelle tenebre più profonde.

Ork Sab, 08 Ott 2011 - 17:48

[voto 6] - Ok è fondamentalmente un astratto (come tutti i giochi di Knizia d'altronde), ma abbastanza veloce e in questo caso il tema può calzare relativamente bene, peraltro ben reso dalle illustrazioni su tabellone e tasselli.

khana Dom, 14 Feb 2010 - 15:09

[voto 8] - Meraviglioso! Regole elementari e tuttavia kingdoms è un gioco profondo che lascia spazio a varie strategie. Si ha subito la sensazione di trovarsi di fronte ad un meccanismo ben congegnato!

il dado si lancia da solo, e da qualche parte nel mondo un orco muore

Granpasso Mer, 09 Apr 2008 - 15:45

[voto 7] - Materiali discreti, meccaniche semplici, buona strategia. Non è un gioco per 2 giocatori, chi è in vantaggio alla fine del primo turno si limiterà a "marcare stretto" i castelli dell'altro posizionandoli nelle stesse righe e colonne, ottenendo di fatto punteggi molto simili e impedendo il recupero. Sicuramente meglio in 3 o 4 giocatori. Il fattore fortuna è piuttosto marcato all'inizio, cala man mano che le tessere rimanenti diventano poche, si ricorda facilmente cosa c'è ancora da pescare e si può valutare bene se farlo o giocare un castello.

stunned_tutor Sab, 06 Ott 2007 - 23:53

[voto 8] - Lo uso spesso per avvicinare chi non si è mai seduto intorno ad un tavolo a giocare. Alla lunga potrebbe stancare, ma proprio la semplicità del regolamento e la snellezza del gioco, unite ad un discreto livello di strategia lo rende molto accattiivante e spesso ha lasciato un buon ricordo a chi non aveva mai giocato ad un board game in vita sua.

Fcw Mer, 16 Nov 2011 - 11:44

[voto 6] - Commento basato su poche (meno di 5) partite

Non è male. Si tratta di un gioco "freddo", di piazzamento, in cui è stato inserito un certo fattore alea. Il che nuoce parecchio in un gioco del genere (mentre sarebbe stato sacrosanto in un gioco meno astratto), anche se alla fine il regolamento è semplice e fila.

complicare a monte per semplificare a valle

www.speculumatrum.it

wolverine Dom, 24 Giu 2007 - 22:35

[voto 7] - bei materiali, ottime le meccaniche di gioco, forse un po ripetitivo, ma comunque sulla lunga distanza.
molti calcoli da fare a mente e da ricordare.

Noi non diveniamo, noi siamo. Non sforzatevi di divenire. Siate. La vita è qualcosa che non trova risposta; dev’essere compresa momento per momento. Non potrete mai chiamare il vento, ma potete lasciare la finestra aperta

Anna Ven, 20 Apr 2007 - 11:57

[voto 7] - Buon gioco di Knizia, sicuramente si esprime al meglio in 2 giocatori rispetto a 3 o 4 ma come gioco riempitivo (il secondo della serata) va assolutamente bene.
Rispetto ad altri giochi di Knizia la variabile fortuna (tessera pescata) falsa un pò il meccanismo di piazzamento.

Ritratto di biso biso Ven, 12 Gen 2007 - 18:26

[voto 7] - Carino, semplice e lineare. Orribilmente astratto, al di là dell'ambientazione sbattutaci sopra.

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

cosarara Mer, 28 Mag 2008 - 18:53

[voto 6] - Classico gioco di piazzamento di Knizia, enormemente inferiore a Tigris & Euphrates ma comunque molto interessante e anche abbastanza rapido. Rende molto bene anche in 2. Non fatevi ingannare dall'ambientazione posticcia, è un astratto puro (non che sia necessariamente un male...). Ottima grafica e componenti discreti.

cainmago Gio, 29 Dic 2005 - 10:55

[voto 7] - Knizia è una garanzia anche se questa non è certamente la sua creatura migliore

"sono forse io il guardiano di mio fratello?"

mechvigiak Lun, 12 Dic 2005 - 23:55

[voto 6] - Questo gioco ha un difetto è assai, ma dico assai monotno.... ripetitivo e non da nulla di più di quello che ha dato nelle sue precedenti partite. Sebbene sia senza una vera ambientazione il gioco risente di una sostanziale ripetizione.... troppo matematico per dover pescar delle tessere e piazzarle, troppo aleatorio per dover pensare sulle mosse. A me la grafica piace si, ma non mi fa impazzire

verona Mer, 04 Lug 2007 - 15:10

[voto 5] - Non il miglior gioco di Knizia.Dalla meccanica semplice,buone componenti (a parte il tabellono che era meglio se fosse stato più resistente),non troppo longevo.Il fattore fortuna è presente,ma rende divertenti le partite(anche se ti fa imbestialire a volte).In 2 è ingiocabile.

CLAUDIO

MEZZOMBRA Mer, 16 Nov 2005 - 22:14

[voto 6] - Giochino estremamente semplice.
Pregi: Regolamento semplicissimo.
Difetti. In due il gioco non rende, alla fine le tessere da piazzare non sono tantissime, non occorre tantissima memoria per ricordarsi cosa ci sia ancora in tavola e vincere cos' facilmente le partite.

Se una donna ti rifiuta, non significa sia virtuosa.
Vuole di meglio. :)

fiorellino Mar, 08 Nov 2005 - 21:09

[voto 7] - Un altro gioco da due, non molto originale, riconducibile ad altri giochi dello stesso autore, comunque sia piacevole per brevissime partite di attesa.
Nota veramente negativa quella della sua veste grafica di pessima qualità. Veramente poco accattivante. La fortuna conta un po' (nella pesca delle tessere) ma sono necessarie scelte strategiche che invitano al costante ragionamento.

IlDavid Ven, 11 Nov 2005 - 18:18

[voto 5] - Un astratto veloce ma senz'anima. Non si gioca spesso anzi, ad essere onesti, praticamente mai. La sua funzione ludica si esaurice nel giro di poche partite.

Lo so che non mi sono spiegato bene...
http://digilander.libero.it/Mirkopilota
https://www.facebook.com/Laboratorio-Ludico-557651324330756

Athafil Lun, 24 Apr 2006 - 10:30

[voto 7] - Knizia nella sua espressione piu' classica: astratto, matematico, ma anche rapido e molto divertente. Una tipologia di giochi che personalmente adoro. Se amate l'autore amerete anche questo titolo. Se non amate i giochi svincolati dall'ambietazione, statene alla larga.

Difetti? Un po' troppo elevato il prezzo in relazione alla qualita' dei materiali e alla categoria nella quale il gioco si pone.

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

alexander Mar, 08 Nov 2005 - 02:05

[voto 8] - l'uno contro uno è stupendo e meno casuale del gioco a 3 e a 4. Sembra di giocare a scacchi e la fortuna, che pare coinvolta, c'entra solo moderatamente.

Lobo Mer, 07 Feb 2007 - 17:59

[voto 6] - Gioco ben fatto ed equilibrato, divertente e con una bella ambientazione che si riflette nelle meccaniche. La grafica è di buon livello.

commento basato su poche (meno di 5) partite

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

grinfia Sab, 05 Nov 2005 - 13:58

[voto 8] - Sebbene astratto e cervellotico come tutti giochi di Knizia, se giocato con la variante di avere alcune tessere scoperte dalle quali pescare (peschi o dal sacchetto o dalle tessere scoperte che vanno sempre rimpiazzate), è una via di mezzo tra un fillerino e un gioco che permette un minimo di strategia.

La sua matematicità mi piace molto.

IceAge Mer, 19 Ott 2005 - 20:19

[voto 7] - Altro bel giochino di Knizia, veloce e divertente, buoni i materiali e buona la dose di bastardate.
Ad oggi ancora non mi sono stancato di giocarlo, quindi anche il valore di longevità è alto.

superfage Mer, 19 Ott 2005 - 20:12

[voto 7] - Facile, si impara immediatamente, non troppo impegnativo.
Ottimo per iniziare una serata o per introdurre nuovi adepti.
Lo preferivo nell'ambientazione da "commercianti", mi sembrava più azzeccata viste le doti matematiche da sfruttare.

morkar Gio, 01 Mar 2007 - 13:42

[voto 5] - I pregi sono la velocità, l'immediatezza con cui s'impara il gioco, che si può spiegare in una manciata di secondi, ed anche una buona dose di divertimento. L'ambientazione è inesistente, ma le figure fantasy sono carine. Però risente di bassa longevità, perché diventa ben presto un pò troppo monotono.

Kaya Lun, 14 Feb 2005 - 13:09

[voto 8] - Non di certo il gioco migliore di Knizia.
Anche se alla fine il suo nome è (quasi) sempre legato a prodotti di qualità.
In effetti l'ambientazione del gioco è relativamente non importante rispetto alla meccanica vera e propria... poteva benissimo essere la piazza della sua versione precedente, o un gruppo di navi che caricano materiali o qualsiasi altra cosa.

Di contro, la meccanica è perfetta. Il gioco risulta piacevole e divertente e, cosa da non sottovaltuare, di facile spiegazione ai neofiti poco vogliosi di sentirsi spiegare regole per ore.

chris Gio, 15 Lug 2004 - 21:29

[voto 7] - Classico gioco alla Knizia: freddo e matematico, indipendentemente dalla copertura fornita dal tema.
Comunque mi è piaciuto, veloce ed intelligente.

the_goblin Lun, 13 Ott 2008 - 19:23

[voto 7] - Un gioco di scacchiera e controllo con qualche commistione fantasy. Non male.
Giocato: molto
Grafica/Materiali: 2
Longevità: 2
Divertimento: 2
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!