Runebound (Second Edition)

Anno di pubblicazione: 
2005
Min giocatori: 
2
Sottocategoria: 

Commenti

rafaelovxknw Ven, 15 Nov 2013 - 13:51

[voto 4] - Per questo commento mi baso su una ventina di partite veramente sofferte.. il gioco è il classico RPG da tavolo in cui ogni giocatore fa evolvere il proprio personaggio per conto suo e il primo che ha la fortuna e la forza di affrontare il drago finale vince la partita. In realtà non sono questi gli elementi che rendono brutto un gioco di questo genere, poiché normalmente sono proprio queste le caratteristiche ricercate in un gioco di questo tipo, il problema è che le meccaniche sono state sviluppate male:
Difetti riscontrati:
-Il gioco ha una durata senza senso, giocarlo in 6 vuol dire lanciare dadi per 4 ore senza mai entrare in contatto con gli altri giocatori e con i loro personaggi, è statico, le azioni si ripetono in maniera quasi meccanica e non può esserci una strategia dietro se non la banale scelta del colore degli obiettivi.
-La gestione delle sconfitte è imbarazzante, quando un personaggio viene sconfitto torna nella città iniziale privato di tutto.. certo ovviamente se sono 3 ore e mezzo che gioco mi divertirò un casino a ricostruire tutto partendo dagli obiettivi verdi mentre i miei avversari già combattono coi draghi rossi.
- il sistema di combattimento tra i giocatori fa rabbrividire, credo che sia inspiegabile la ragione per cui è presente all'interno del gioco, è privo di qualsiasi significato, secondo me se proprio volevano inserirlo avrebbero potuto inserirlo all'interno di un'espansione.

Pregi riscontrati:
- i materiali sono fatti molto bene, tabellone solido, tanti bei segnalini, il regolamento è ben scritto ma il fatto che non ci siano sacchetti per i segnalini è inaccettabile con una quantità così grande di segnalini.

Come valutazioni finali non saprei proprio cosa dire, se proprio si deve prendere un gioco lungo, con un tema fantasy e dadi senza senso allora sono meglio talisman, descent, credo non valga proprio la pena di acquistarlo se non si è veramente patiti del genere..
- [Autore del commento: billy_boss]

Vanille Mer, 19 Giu 2013 - 02:22

[voto 4] - LONGEVITA': 0- dopo una partita al gioco base le hai viste tutte, nessuna variazione sul tema iniziale, e l'assenza di cooperazione con gli altri giocatori fa in modo che un giocatore faccia partite tutte uguali con se stesso.

EGOLAMENTO: 1- il regolamento è ben scritto, con qualche difetto qua e la che rende poco chiare alcune situazioni che vengono però chiarite dopo una o due partite.

DIVERTIMENTO: 1- rovina le amicizie, e questo spesso è un pregio in questi giochi perchè tiene alta la competitività e quindi il divertimento, purtroppo però ci si trova davanti a non affrontare e a non confrontarsi con gli altri e questo lo fa scadere, ed in più è tremendamente frustrante

MATERIALI: 1- decisamente la parte migliore, unica consolazione in un titolo altrimenti davvero scadente, miniature fatte abbastanza bene(certo potrebbero anche essere colorate cavolo.. ce ne sono pochissime) ma l'assenza di sacchettini adatti ai miliardi di segnalini fa un pò incazzare.

ORIGINALITA': 1- no comment, il tipico gioco di ruolo rifatto a boardgame, che dieci anni fa appariva QUASI originale.

Il gioco presenta ulteriori caratteristiche: ci sono tre difetti evidenti: il primo è il fato che il combattimento con un avversario sia un'inutile macchietta inserita soltanto perchè sennò qualcuno si sarebbe potuto arrabbiare, e la cooperazione non esiste in questo gioco.
il fattore alea è troppo determinante però in questo genere non è un problema.. almeno fino a quando una sfigata coi dadi ti fa perdere tutto quello che hai ottenuto nel corso della partita.
ultimo e decisamente più importante è il fatto che la meccanica del gioca non funzioni.. la morte è una botta allucinante per un giocatore e se capita in un certo momento della partita ti toglie ogni possibilità di vittoria e data la durata del gioco questo giocatore si potrebbe fare 2 ore di gioco completamente inutile, le regole vanno modificate per fare in modo che la morte non sia un danno così inesorabile, ma un gioco le cui regole vanno modificate per essere reso giocabile non è degno di essere giocato..

Fabio83 Gio, 02 Mag 2013 - 12:48

[voto 7] - "odi et amò..." amore e odio caratterizzano l'affezione per questo gioco che si prenderebbe un 10 pieno per gli oggetti, plancia e componentistica varia... ma si prende 4 perché le partite durano troppo... e per questo il gioco diventa pesante e noioso... soprattutto se nel gruppo di gioco c'è gente esperta e gente novizia... consigliato a chi ama il fantasy ma sconsigliato a chi odia i dati... sei sempre con i dadi in mano e la strategia è molto limitata... ciao

key Lun, 22 Apr 2013 - 17:35

[voto 8] - Nessun commento

......"Il passato è passato. Quello che conta è il futuro, perchè è lì che dovremo vivere il resto della nostra vita." T.S.

K

Hillyan Ven, 11 Gen 2013 - 13:03

[voto 7] - Un gioco fantasy interessante che, anche se non convince al massimo, risulta divertente. Per giocatori non novizi ma non esperti....

jonstark3 Mar, 01 Gen 2013 - 23:45

[voto 8] - PRO:

°Oggetti ed avventure sono distinti e non semplici "carte avventura". Oggetti ed eroi si trovano nelle città; le "avventure" si trovano sul tabellone in punti definiti, vi sono 4 livelli di avventura, infatti le quest sono divise per colore/difficoltà
°carte "evento" che fanno progredire la storia---> gioco molto piu' narrativo
° personaggi meno scontati e + caratteristici ( massiccia presenza di orchi )
° originale sistema di movimento molto + libero rispetto a talisman . [l'idea dei dadi movimento coi simboli terreno mi piace davvero tanto]
°ottima l'idea del mercato,della divisione in città per stemma araldico...in generale il layout del tabellone è molto elegante e ordinato.
°le espansioni si sostituiscono al tabellone principale o ai mazzi originali(quando non li rimpolpano) e non ingombrano ulteriormente lo spazio a disposizione. ( vedi Talisman o Arkham )

CONTRO:

°alcune carte troppo squilibrate ( vedi la runa ' Armatura fantasma ' )

°pochissima interazione,quasi nulla... é + che altro una gara a chi sconfigge per primo il boss finale

°presenza di abbondante testo sulle carte e combattimenti svolti in più fasi--->gioco luuungo specie se giocato in più di 2 o 3 partecipanti (pazzi!) [non fatelo mai!]

ArthurDent Gio, 13 Dic 2012 - 14:58

[voto 5] - E' un gioco brutto, ripetitivo e frustrante... ingiocabile senza qualche homerules. I personaggi sono sbilanciati, il sistema di movimento è molto scomodo e i combattimenti sono lunghi e noiosi.
In qualche commento c'è scritto che è bello come Talisma (o addirittura è il suo miglioramento) ebbene: non è vero, non gli date retta.
Gli do 5 e forse è anche troppo.

Guzzomania Mer, 26 Set 2012 - 17:08

[voto 5] - Un talisman su mappa esagonata. L'idea è anche bellina, ma preferisco Talisman perché è un po' più semplice da spiegare e caciarone. L'interazione tra i giocatori è praticamente nulla: se volevano farne un Talisman, doveva esserci più interazione competitiva; se volevano farne un simil-rpg, doveva esserci più interazione cooperativa. Il downtime, inoltre è abbastanza alto.

DiavoloRosso Lun, 03 Giu 2013 - 14:19

[voto 8] - Da giocare solo ed unicamente in 3 giocatori e con tutte le varianti per rendere la crescita degli eroi più veloce,avere meno limitazioni negli spostamenti e girare 2 carte oggetto ogni volta che si visita una città anzichè una.
Giocato con questi accorgimenti e comprando qualche espansioncina ( 6 sono quelle uscite in italiano ed alcune di queste non solo aggiungono oggetti ed alleati ma cambia completamente le condizioni di vittoria) il voto è un 8.
Per chi ama Talisman: questo è un fantasy completamente diverso, poca l'interazione tra i giocatori, il bello sta nella crescita graduale del proprio personaggio che arriva lentamente, dopo decine di sanguinosi scontri e dopo avere visitato più volte i mercati delle varie città del continente in cerca di oggetti e alleati, a sfidare il signore dei draghi...e se il più forte non ci riesce la sfida passa nelle mani degli altri giocatori.A differenza di talisman, che parte alla grande per poi diventare estremamente noioso e confusionario nella seconda metà della partita,questo parte lento con il divertimento che cresce gradualmente con la crescita dei vari eroi e dei nemici che incontreremo sulla nostra strada.

Dartel Ven, 10 Feb 2012 - 11:39

[voto 8] - Nessun commento

Se elimini l'impossibile quello che rimane, per quanto difficile da accettare, dev'essere per forza vero.

Ancalagon Mer, 28 Dic 2011 - 11:42

[voto 8] - Gioco molto coinvolgente, nel mio gruppo di amici ci giochiamo spesso.
Vera pecca del gioco è il fatto che quest'ultimo si configuri come un solitario, in cui i giocatori fanno la loro strada senza interagire. Noi tendiamo ad ovviare a ciò dividendo i giocatori in due ipotetiche squadre, in modo da creare alleanze e rivalità ed aumentare il livello di interazione tra i giocatori.

IMAGE(<a href="http://i.imgur.com/DoBTWqT.jpg)Lord">http://i.imgur.com/DoBTWqT.jpg[/img]Lord Comandante Jeor "Il Vecchio Orso" MormontNon tutto quel ch'è oro brilla, nè gli erranti son perduti. Il vecchio ch'è forte non s'aggrinza, le radici profonde non gelano.[..]

mano Mar, 19 Lug 2011 - 16:45

[voto 7] - Gioco in cui si va in giro per la mappa a caso a uccidere mostri su mostri per accumulare esperienza e soldi, in modo da poter comprare potenziamenti e oggetti vari. Lo scopo è diventare sempre più forte in modo da riuscire ad uccidere 3 draghi rossi o il signore supremo dei draghi.

Vantaggi: sembra un classico gioco di ruolo con exp, armi, armature, oggetti, ecc
Svantaggi: in certe situazioni la differenza fra giocatori puo diventare squilibrata (se uno dei due riesce a sconfiggere l'altro); poca interazione fra i giocatori; vi è sempre la componete fortuna dettata dal lancio dei dadi

slaawrath Lun, 11 Mar 2013 - 01:43

[voto 5] - Non male la meccanica di gioco, il vero problema è che i personaggi interagiscono troppo poco tra loro, è un gioco in solitario, quindi piuttosto freddo. Peccato perchè mappa e oggettistica sono realizzati bene. Consigliato solo a chi piace una corsa contro il tempo e tanto single player.

jackzz Mer, 23 Mar 2011 - 02:43

[voto 8] - Piacevole gioco fantasy,discretamente personalizzabile, che con l'aggiunta dei mazzetti espansione risulta vario e longevo. D'altro canto alcune carte sono un pò sbilanciate,alcune altre incomprensibili e le miniature sono le stesse di descent,ma per il resto se si applicano le varianti giuste ed alcune home rules risulta decisamente un'esperienza appagante.

Ritratto di faso74 faso74 Sab, 05 Mar 2011 - 14:06

[voto 5] - So benissimo di aver dato il 10 pieno al fratello di questo gioco, Descent. Ma Runebound, purtroppo, è tutta un'altra storia: è un gioco dove la fortuna ai dadi domina praticamente tutto, dagli spostamenti dei personaggi in poi.
Di bello c'è la grande ambientazione fantasy (dalla quale è nato poi Descent, che invece adoro alla follia!), ma tutto il resto è noia. Il sistema degli spostamenti è frustrante (se ti serve una "montagna" per avanzare in una certa direzione e non esce il dado giusto, non ti rimane che imprecare a San Poseidone...). L'unica cosa impressionante di Runebound è la mole di materiale "espansivo" esistente: veramente enorme!
Compratelo se i giochi "fortunosi" (e bellissimi graficamente) non vi dispiacciono: personalmente preferisco i titoli fantasy pieni di miniature, di carte e di...tattica (toh, guarda: finisco per parlare sempre di Descent!)

sanbec Mer, 02 Mar 2011 - 11:22

[voto 7] - Un buon gioco.

Sicuramente evitate la prima edizione a favore di questa perché le aggiunte e modifiche sono state parecchie e tutte erano necessarie (anzi, magari si poteva fare anche qualcosina di più).

Pregi:
- L'ambientazione è valida e le carte creano buona atmosfera, pur se già dopo qualche partita si tende a fregarsene della storia e tirare brutalmente i dadi
- Il regolamento e la meccanica di gioco sono banali (tiri i dadi, ti muovi, combatti, tiri i dadi, vinci o perdi) quindi piacciono anche alle donne
- E' soddisfacente veder faticosamente crescere il proprio personaggio

Difetti:
- Più persone ci sono, più dura... 3 ore per un giochino di questo tipo sono secondo me troppe
- Aspettare il proprio turno di gioco è noioso e purtroppo non si può fare altrimenti, non c'è nulla da fare durante il turno altrui per tenerci occupati ed ognuno gioca per sé... l'interazione fra giocatori è altresì bassissima
- Ci sono meno segnalini potenziamenti di quelli necessari (finiscono...)
- Alcune carte sono fin troppo forti (sopratutto se hai culo di prenderle a gratis) e anche le abilità sono squilibrate in quanto si usano sempre in successione mentale/fisico/magia rendendo prioritaria il potenziamento della prima a scapito dell'ultima
- La paura di morire e quindi perdere un pacco di roba costringe a un gioco meno spregiudicato ed ovviamente noioso

In generale penso sia un buon gioco da tirare fuori raramente per farci una partita di gruppo, o altrimenti da tirare fuori più spesso, ma svenandosi poi per comprare espansioni e carte in modo da renderlo sempre vario e sopperire quindi a una meccanica di gioco vuota, dove alla fine si va avanti solo con il tiro di 2 dadi.
A sua difesa c'è comunque da dire che giochi simili, a parte Talisman (che forse rimane un gradino sotto), non ci sono, percui se vi piace il genere, è il top.

chris Ven, 03 Dic 2010 - 14:35

[voto 8] - Confermo il voto della prima edizione.
Questa seconda edizione è comunque più curata (ovviamente) sotto molti aspetti, ma soprattutto ribilanciata, con finalmente la limitazione a soli due alleati, con i vari costi degli oggetti finalmente sensati, con una difficoltà generale finalmente più elevata... insomma, il gioco è ora apprezzabile. Peccato che avrebbe dovuto essere così fin dalla sua prima uscita...

EDIT: ho fatto un edit del commento in quanto mi sembra giusto segnalare il grave errore presente nel regolamento in italiano del gioco riguardante la morte degli Eroi: quando un Eroe muore NON scarta i segnalini esperienza non spesi. Questo è un errore tanto grave quanto subdolo, poichè non presente sulla FAQ inglese e quindi difficilmente identificabile, dato che solo l'edizione in italiano lo contiene. Inutile dire quanto cambi parecchio una partita; se già è difficile riprendersi a causa di una sconfitta, immaginarsi scartando pure i segnalini esperienza non spesi...

liviofa Mer, 10 Nov 2010 - 01:00

[voto 9] - Un gioco che non deve mancare negli scaffali degli amanti del fantasy, le partite sono sempre varie e aggiungendo le espansioni il gioco diventa infinito.Le partite senza l'opzione della linea del fato sono veramente lunghissime (anche se non è necessariamente un difetto) soprattutto se si è in compagnia di giocatori inesperti.In compagnia degli amici giusti il gioco raggiunge veramente il top. Tenete alla larga i rosiconi che si lamentano al primo tiro di dadi andato a male!!

Brinmilo Mar, 31 Ago 2010 - 14:25

[voto 8] - Devo essere sincero, questo gioco appena preso e provato mi aveva lasciato l'amaro in bocca per le aspettative che avevo.. ho quindi aspettato per votarlo.
Dopo diverse partite e svariati numeri di giocatori, posso dire che il suo massimo emerge quando si è almeno in 4.. possibilmente ci si muove e combatte in coppie per la mappa, cosicchè si sviluppino degli alleati e dei nemici e rendendo tutto ancora più coinvolgete, senza quindi agire in solitario!
Se il materiale viene già suddiviso in precedenza, la preparazione al gioco è abbastanza veloce;
i materiali durante la partita non sono eccessivi e non diventano "ingombranti" come può succedere per altri giochi;
i tempi di gioco variano in base al numero di giocatori, si oscilla comunque tra le 2-3ore..che posso confermare, voleranno se si ha un bel gruppo di amici!

masteRPG Lun, 30 Ago 2010 - 12:20

[voto 7] - Longevità 1 (mezzo punto in più con le mini espansioni)
Regolamento 1
Divertimento 1.5
Materiali 2
Originalità 1

Creo mondi per fuggire dal mio

Mdk7 Gio, 12 Ago 2010 - 12:19

[voto 8] - Gioco fantasy molto carino. Durata consistente (forse da il meglio di se in 2/3 giocatori), ma molto piacevole. Il meccanismo del movimento dei personaggi è molto carino. Per aumentare la longevità è necessaria qualche espansione (dato che nel gioco base c'è solo 1 quest), vanno ben anche quelle del formato mini.
Da avere (io lo preferisco a Talisman).

..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..

greenskin Gio, 29 Lug 2010 - 01:25

[voto 7] - Un bel gioco, ma che spesso si riduce ad una mera giocata in solitario. Buoni i materiali.

Tzao! Io è Greenskin...io è grotzo...io è cattivo..e soprattutto..io è meglio! Tu fortunato che no zompo su tua tezta! Arghhh..

Kenoby Sab, 04 Giu 2011 - 02:13

[voto 7] - Gioco interessante, ma che soffre di alcuni problemi. Per prima cosa, è troppo lungo, spesso monotono e ripetitivo. Necessita di espansioni assolutamente. L'interazione tra giocatori è quasi inesistente. In valore assoluto, Talisman è su un altro pianeta per divertimento e varietà, ma Runebound ha un suo perchè (io l'ho venduto però...)

lupaus Ven, 14 Mag 2010 - 17:16

[voto 9] - Davvero una bella sorpresa. Da appassionato di giochi fantasy mi sono trovato davanti ad un titolo completo e non eccessivamente impegnativo, giocabile anche da non fanatici del genere. Certo, se state cercando una sfida intellettuale state alla larga, ma se ciò che volete è passare due-tre ore di divertimento rilassato è il gioco giusto.

Piccola pecca: l'interazione dei giocatori è poca, bisogna evitare di ritirarsi a fare le sfide nel proprio angolo o si toglie divertimento a tutti.

In generale comunque consigliatissimo.

chocokiller Gio, 15 Apr 2010 - 10:34

[voto 8] - Bello. Sistema di gioco molto flessibile, semplice ed immediato. Ambientanzione fantasy azzeccata in pieno. Poca interazione fra i giocatori, ma quel tanto che basta. Già bello di suo, con le espansioni migliora sensibilmente.
Lo credo un classico, comunque.
Giocato e rigiocato.

akarabat Sab, 06 Mar 2010 - 17:42

[voto 7] - Gli do 7 perché mi piace il genere ma la durata è veramente eccessiva... a questo punto meglio una sessione di GdR a mio parere.

lioz Lun, 04 Gen 2010 - 22:19

[voto 7] - Un Talisman migliorato.
La partita con 4 o più giocatori può diventare lunghissima.
La pecca principale del gioco è che ogni giocatore è indipendente dagli altri almeno finché non si arriva alle fasi finali del gioco.
Questo rende i turni noiosi perché bisogna attendere che ogni altro giocatore finisca "in solitario" le proprie mosse.

Fulvietto Mer, 30 Dic 2009 - 12:00

[voto 8] - "IL" boardgame fantasy. degno erede di Talisman, migliorato sotto tutti i punti di vista.

Fulvio

&quot;..e d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione&quot;

goldmoon Gio, 24 Dic 2009 - 19:12

[voto 6] - Dopo ormai svariate partite (oltre trenta..) con tutte le espansioni devo abbassare il mio voto da 8 a 6. Secondo me il gioco è molto ripetitivo e veramente troppo lungo. Interazione tra i personaggi pressochè nulla e i giocatori che non amano il fantasy o non sono vecchi appassionati di Talisman si annoiano rapidamente. Per capirci, mentre Talisman è un classico intramontabile e divertente ad ogni partita, Runebound annoia in fretta: a mio avviso NON è l'erede di Talisman come molti asseriscono.

Shadilnano Gio, 03 Dic 2009 - 14:14

[voto 7] - Giocone maestoso e strabordante, che con una quantità esorbitante di variabili e con un bel sapore di avventura fantasy rocambolesca copre i suoi difetti evidenti.
L'interazione fra i giocatori è limitata al fatto che chi arriva primo ha più possibilità di vincere; la durata è un po' eccessiva. Ma tutto sommato, per quello che propone lo trovo assai carino e ambientato.

Shad il nano taccagno
Amministratore del sito
La Taverna - GdR &amp; Fantasy
www.latavernagdr.it

verona Gio, 12 Nov 2009 - 21:40

[voto 6] - Il gioco non soddisfa appieno.Sembra di giocare in solitario;troppa poca interazione tra i giocatori. Qualche miglioria in questa nuova edizione, ma giocarci non mi ha divertito molto comunque.

CLAUDIO

decimalegio Mer, 11 Nov 2009 - 12:35

[voto 8] - Nessun commento

Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell'esercito del nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell'unico vero imperatore Marco Aurelio...e avrò la mia vendetta, in questa vita o nell'altra!

marneuscalgar Mar, 15 Set 2009 - 01:31

[voto 7] - A piccole dosi bello, un clone di Talsiman con qualche variante e bei materiali. Scarsa longevità, dopo alcune partite è molto ripetitivo. Forse le espansioni

Zadok Mar, 23 Giu 2009 - 15:31

[voto 5] - Un gioco molto carino e divertente ma con dei difetti enormi:
1. troppo lungo per un gioco in cui non fai altro che picchiare mostri, arraffare tesori e comprare oggetti.
2. troppo sbilanciato sulla fortuna. Un tiro fortunato può aiutarti a superare gli atri, così come un tiro sfortunato può dichiarare la tua sconfitta (vedi sotto)
3. chi fa più punti (esperienza) fa ancora più punti, ovvero impossibilità di recupero per chi rimane indietro.
4. Combattimento pesantemente sbilanciato verso alcune categorie di attacco (attacchi preventivi e tiratori) e troppo caro il prezzo da pagare in caso di sconfitta.
5. alcune carte evento decisamente sbilancianti
6. scarsissima interazione fra giocatori

Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam.
benedictus, qui docet manus vestras ad proelium et digitos vestros ad bellum.

dr_gonzo Lun, 08 Giu 2009 - 16:07

[voto 7] - Nessun commento

_____________________________
I nani naneggiano.
Gli elfi alti alteggiano.
E gli elfi scuri?

Rimpianto di coniglio/ho avuto un solo figlio...

Pandah Dom, 17 Mag 2009 - 12:34

[voto 7] - Il problema è: dare un voto pazzesco a questo gioco fantasy, proporzionalemente alla mole di espansioni e componentistica in continua e costante uscita (in pieno stile FFG), che lo rendono un gioco veramente IMMENSO o..... abbassare lo stesso voto dopo l'ennesimo lancio dei dadi movimento che non ti fanno seguire la strada che ti serve durante la partita?
In pratica, il fattore fortuna è troppo preponderante in un gioco così bello nelle ambietazioni e nella vastità: sarebbe bastato creare giusto 2-3 regole che consetissero agli eroi di interagire di più e, soprattutto, studiare un sistema di spostamento meno basato sulla Dea Bendata...
Riassumendo: se consideriamo l'aspetto VASTITA' e AMBITAZIONE il voto non può che essere 9-10 (il perfetto Fantasy BoardGame, degno successore di Talisman), ma se poi ci giochiamo e i lanci dei dadi non ci vanno bene (allungando incredibilmente lo sviluppo delle quest anche più semplici, solo perchè non le si raggiunge sulla mappa!!) il voto non può superare il 4-5!!
Conclusione: 7 di stima!

"Un osso rotto per ogni ramoscello spezzato" - Earendil del clan Arahain

"Noi siamo gli Asur, e finchè ci sarà luce, continueremo a brillare." - Irrhain a suo figlio Iliador, nella torre bianca.

[voto 5] - Rivedo verso il basso la valutazione dello scorso 1° marzo 2008, in pratica una revisione del commento che troverete nella scheda della prima edizione. Runebound cade nel tranello del durare veramente troppo per quello che offre: gira, gira, pesca, picchia, ti potenzi fino ad arrivare all'imponente cattivone, sempre se lo trovi per primo. Poche emozioni, sfianca, snerva. D'accordo, il mercato non offre eccezionali alternative in quanto il brodo di fondo è sempre questo. Ecco a voi il classico iter in cui il più forte diventa sempre più forte mentre il poveretto a cui gira male cade pian piano nel baratro dell'emarginazione sociale, lasciato in un angolo a coccolare la sua spadina di cartone che tanto faticosamente ha strappato al mercato per un paio di denari. Il colpo di culo al tiro di dadi. L'oggettone pescato dopo un combattimento rocambolesco. Da che mondo è mondo nel fantasy siamo messi così e lo si accetta. Anzi per carità non fraintendetemi, non polverizziamo con una palla di fuoco il lavoro di Wallace (sì, proprio il Martin di Age of Steam) perchè di cose interessanti ce ne sono. Primo il movimento, carino sebbene dopo un pò si tramuta nella corsa della fortuna per arrivare su un incontro prima che i malintenzionati avversari te lo soffino, e nel caso si spera in un refill da evento prima di avere il deserto intorno e girare come beoni in attesa di tempi migliori. Secondo il sistema di combattimento, funzionale e ben strutturato ma che costringe a tirare su le caratteristiche per evitare di venir schiacciati come mosche nelle battute finali, allungando i tempi in ere geologiche. Se parti con una manciata di punti, devi arrivare almeno ad essere sicuro di coprirne un tot, compresa la media del tiro dei dadi che tradotto significa parecchi avanzamenti moltiplicato per le tre caratteristiche base e salute, salvo oggetti trovati in giro. Quindi caro avventuriero non credere di essere un fenomeno se spacchi tutto in un attacco a distanza perchè se non sei attrezzato negli altri due verrai asfaltato nel giro di pochi round. Terzo un background fantasy tutto sommato ben aderente e ambientato e gli incontri orientati per livello di difficoltà. Quarto il ventaglio di regole casalinghe e ufficiali per parametrare alcune meccaniche a seconda delle necessità. Di ben altro impasto e piuttosto direi dubbioso lo scontro giocatore contro giocatore dove i propri alleati si fermano a guardare lo spettacolo, fumandosi una sigaretta o l'alternarsi nell'essere difensore poi attaccante. Curioso come alcuni oggetti non hanno un costo in linea con ciò che offrono, alcuni sono troppo potenti come quelli che ti fanno curare di colpo. Peccato che si aumenta di livello nelle caratteristiche ma mai nel danno inflitto. Ci sono personaggi competitivi, altri chiaviche da usare come sottobicchiere. Insomma cosine interessanti e altre che francamente ti fanno scendere la catena in un abisso da cui non vi è via d'uscita...

pavesix Gio, 05 Feb 2009 - 13:49

[voto 6] - Componentistica di qualità indiscussa; gioco non è altrettanto all'altezza. E' troppo dominato dalla fortuna che non solo influenza i combattimenti ma anche il movimento, sono capitate serate storte dove c'era chi avanzava tranquillamente e c'era chi non aveva altro da fare che sbadigliare.

Ring Gio, 22 Gen 2009 - 23:15

[voto 8] - Recensione basata su un discreto numero di partite (circa 10).
Il regolamento è molto semplice e lo stesso vale per le meccaniche di gioco.
Il fattore fortuna è influente al 90%; è un classico gioco di dadi.
Il gioco si presenta con un ottimo aspetto grafico ed eccellenti materiali di gioco (le carte sono molto resistenti).
Nonostante la semplicità del regolamento, il gioco è molto divertente; per certi aspetti sembra di giocare al gioco da tavolo di D&D.
Se volete un gioco divertente, non cervellotico, con mostri, passaggi di livello ed oggetti magici, questo è il gioco che fa per voi.
Il grande difetto di questo gioco, è che se si è sfortunati nei primi combattimenti, si viene facilmente tagliati fuori dal gioco.
Le espansioni aggiungono nuove carte che rendono il gioco più vario e longevo.

morkar Ven, 02 Nov 2012 - 14:13

[voto 7] - Il tiro di dadi c'è, la fortuna pure, ma anche il divertimento non manca. Si è un gioco tira e muovi (e tira di nuovo), ma ricrea una bella ambientazione e regala qualche ora di divertimento... forse qualche ora di troppo. Se fosse stato più breve sarebbe stato meglio. Giocando in tanti (e per tanti intendo già in 4) bisogna usare la regola del tempo (Linea del Fato), altrimenti la partita diventa troppo lunga e logorante.

Iluvatar Mer, 03 Set 2008 - 14:57

[voto 8] - Longevità 1
Regolamento 2
Divertimento 2
Materiali 2
Originalità 1

Un gioco che ho giocato diverse volte con soddisfazione anche se un po ripetitivo e forse un idea nell'insieme rivisitata troppe volte comunque lo consiglio agli amanti del genere fantasy

Massimiliano Chiesa
Staff di www.extremefantasy.it
Staff di www.fantasika.it
Staff di www.ars-arcana.it
[img]http://nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg[/img]

Soren Mer, 09 Nov 2011 - 03:31

[voto 8] - Un bellissimo gioco fantasy con un innovativo sistema di movimento. Armi, magia, alleati e un azzeccato sistema di combattimento. Rigiocabilità assicurata grazie alle infinite espansioni.

belegnar Mer, 25 Giu 2008 - 14:25

[voto 9] - un classico del boardgame fuso al gdr. Divertente anche in 2 giocatori, può risultare lungo d'attesa fra turni se giocato in più persone. Consigliato.

Pierpaolo Ven, 20 Giu 2008 - 21:43

[voto 7] - Runebound risulta un ottimo "introduttivo" se volete giocare fantasy senza dovervi leggere 40 pagine di regolamento (chi ha detto WoW? ^_^').
Le regole si spiegano in 5 minuti e i vari potenziamenti tra cui scegliere dati dal passaggio di livello sono effettivamente pochi, quindi non si perde molto tempo a scegliere.
Peccato che spesso accada di girare a vuoto per interi turni, a causa di un tiro sfortunato ai dadi-movimento.
L'interazione tra i vari giocatori è pressoché inesistente, ma è questione di gusti: a me piace comunque vedere che succede agli altri giocatori, che mostri incontrano, che oggetti acquistano...
Il problema di fondo di Runebound è che dopo un po' risulta troppo semplicistico e ripetitivo e anche se si possono aggiungere nuove quest e nuovi mostri, la minestra non cambia.
Risulta molto, troppo lungo se giocato in 4-5 persone.
Sarebbe un 6,5 ma gli do 7 per due semplici motivi:
1° mi ricorda tantissimo Karameikos e le mie prime avventure a D&D (quasi 20 anni fa, sigh!)
2° è altamente configurabile, quindi si possono prendere altre espansioni e mazzi di carte (soprattutto le varie scatole) per variare l'esperienza di gioco.
3° ho giocato con varie persone totalmente a digiuno di giochi di ruolo e lo hanno apprezzato (dopo aver ridotto con opportune regole il tempo di gioco).

PREGI: Buoni materiali, molti personaggi tra cui scegliere e oggetti da collezionare, altamente espandibile (consigliate le versioni scatolate).

DIFETTI: Fattore alea onnipresente, longevità limitata (anche se le carte aggiungono varietà, l'impianto base rimane lo stesso. Meglio optare per le ambientazioni), alcuni personaggi sono poco bilanciati, chi resta indietro fa fatica a recuperare, estremamente lungo e molto semplicistico nelle meccaniche. Interazione tra i vari personaggi ridotta ai minimi termini.

(Commento basato su 5 partite)

Sm0k3rz Mar, 18 Mar 2008 - 17:17

[voto 7] - Carino ma un po squilibrato come oggettistica e rapporto num. giocatori/boss finali non regolato bene. il refill delle quest a volte rallenta troppo

tent Sab, 27 Dic 2008 - 23:08

[voto 9] - Uno dei migliori giochi a cui io abbia mai giocato. La fortuna a volte è fondamentale ma rende anche le partite piu equilibrate.

ArbaalAndElrien Mar, 12 Feb 2008 - 12:52

[voto 6] - 6,5. Sono amante del fantasy ma devo dire che è presto caduto in disuso nella mia ludoteca. Bei componenti e tanti. Il gioco non è neanche male ma unica grande pecca... INTERAZIONE TRA GIOCATORI ZERO!!! Finisce che un giocatore inizia il suo turno prima ancora che l'altro finisca il suo tanto che vince o perde interessa solo a lui... se stai a guardarlo è solo per vedere che non bari!

kromo Ven, 08 Feb 2008 - 16:05

[voto 6] - Meccaniche semplici, materiali superbi (in linea con la tradizione Fantasy Flight). Per chi ha giocato a World of Warcraft o a Talisman potrebbe risultare un gioco piuttosto deludente. Lunghissimo, privo di interazione tra i giocatori e, se paragonato a World of Warcraft, estremamente povero e semplificato. Pessimo il sistema di movimento basato sul lancio dei dadi (quindi unicamente sulla fortuna).
Presumibilmente gradevole giocato in solitario, ma in gruppo diviene estenuante, quasi insopportabile.
Voto reale: 6,5 (giustificato per lo più dalla qualità dei componenti).

romendil Mer, 19 Dic 2007 - 12:47

[voto 6] - [FAIR-VOTE] Commento basato su poche (meno di 5) partite
Non è il genere di giochi che preferisco ma devo dire che Wallace ha fatto un buon lavoro. Purtroppo sono eccessivi i tempi di gioco per ciascun giocatore. In più di 3 giocatori prima che ritocca a te c'è tutto il tempo di andare a fare una passeggiata....

RòmeNdil (goblin chierico), ultimamente ho giocato a:
IMAGE(http://goo.gl/163wiY)
"L'importante non è né vincere, né partecipare: è divertirsi, davvero!"

zuzzu Lun, 17 Dic 2007 - 13:36

[voto 8] - Uno dei miei giochi preferiti anche se non esente da difetti (uno dei quali è la lunghezza soprattutto se si gioca in tanti).
Un talisman più "ruoleggiato" che mi appassiona ad ogni partita (vabbè io sono di parte visto che quando ci gioco sono capace di inserire gli "effetti sonori" dei colpi delle armi..e non solo).
Numerose poi le espansioni sia di mazzi carte che nuovi sistemi di gioco che ne aumentano la longevità con l'inserimento di nuove regole, avventure, oggetti, alleati e eroi.

Vako Dom, 04 Dic 2011 - 12:07

[voto 7] - Un gioco di eroi fantasy non cooperativo o semi-cooperativo di gruppo,per cercare di diventare per primi più forti del mostro finale o guadagnare abbastanza trofei(ora non ricordo mi sembra rune di drago?) per vincere....è carino e con tantissime espansioni di carte e di mappe per creare tante partite differenti...un pò lungo ,nel movimento alla tedesca,in un gioco per il resto abbastanza american-style si vede lo zampino di quel genio di Wallace....

Mercenari!!! Non avete casa dove tornare! Possiamo solo vincere o morire! La lancia è il nostro pane! L'onore la nostra patria!

brinblu Sab, 24 Nov 2007 - 22:24

[voto 7] - Nessun commento

Eserciti Giocati : Elfi Oscuri,Re dei Sepolcri
-----------------------------------------------
Non e importante vincere, ma partecipare...con gioia alla sconfitta degli altri

Fcw Mer, 16 Nov 2011 - 11:44

[voto 8] - Commento basato su parecchie (tra 5 e 20) partite

Molto divertente, ma anche molto lungo.
Bisogna avere tempo e voglia, per giocarci.
Però è veramente evocativo: diverte e coinvolge. Fattore alea sicuramente molto presente ma comunque non troppo fastidioso. C'è il rischio che se un giocatore "prende il via" diventi difficilmente raggiungibile; idem, prendere un paio di sonori schiaffi rischia di rendere difficoltosa la "risalita".
Scarsa interazione senza le espansioni "giuste" e i class decks.

complicare a monte per semplificare a valle

www.speculumatrum.it

wolverine Lun, 14 Giu 2010 - 12:17

[voto 7] - Materiali: 2 Materiali sono ottimi.

Regolamento: 1 Abbastanza semplice, dopo pochi minuti un giocatore medio sa giocare e si diverte.

Longevità: 2 Se considerato nel complesso delle espansioni la longevità è buona

Divertimento: 1 Abbastanza semplice calarsi nell'avventura e divertirsi.

Originalità: 1 è il classico gioco di ruolo.

un difetto lampante è la lunghezza, veramente alta anche con le regole per il gioco veloce.

Noi non diveniamo, noi siamo. Non sforzatevi di divenire. Siate. La vita è qualcosa che non trova risposta; dev’essere compresa momento per momento. Non potrete mai chiamare il vento, ma potete lasciare la finestra aperta

mister_e Mar, 21 Ago 2007 - 16:31

[voto 7] - E' un bel gioco fantasy dalle componenti apprezzabili, mi piace molto. Disdicevole l'approssimazione nel rilascio delle informazioni e il ritardo circa l'uscita delle espansioni in italiano. Se acquisterete la copia in versione italiana mettete in conto una lunga attesa per l'uscita dei mazzi di carte. Per non parlare delle espansioni vere e proprie, se mai usciranno.

E non è morte lo spazio bianco che segue...

http://s1.bitefight.it/c.php?uid=52925

Chilavert Mar, 17 Lug 2007 - 20:29

[voto 6] - incerto tra il 5 e il 5,5 concedo un 6 per i materiali.
Le meccaniche di gioco sono rimaste praticamente uguali e la doom track in solitario non si può usare. Inoltre in solitario vinci comunque con la regola doom track.
Per il resto interazione tra giocatori nulla, noioso, senza mordente, lungo e tracinato, si gira sulla mappa senza uno scopo finale e il fattore di crescita esponenziale non mi piace. Al primo livello ci metti una vita ad accumulare soldi e px e poi al secondo tutto diventa sbilanciato.
In più una pecca del regolamento: le regole di vittoria sono segnate sulle carte avventura e non sulle regole.
Sinceramente a me Runebound dà l'idea di una macchina per far soldi stile Magic ma con un tabellone. mal collaudata e mal implementata, con idee interessanti sviluppate malissimo. Se lo trovate con forte sconto prendetelo, non fosse altro che per i componenti. Ma 50 euro non li vale, e continuare a definirlo "nuovo Talisman" è davvero un insulto per Talisman (mia PERSONALISSIMA opinione, of course).

IMAGE(http://goo.gl/AoQicf)
IMAGE(http://lolsigs.com/Chilavert82IT_euw_254_0.png)

midryn Mer, 11 Lug 2007 - 18:02

[voto 7] - Interessante,divertente,ben articolato ma chiaro...senza problemi di gestione pezzi...le carte guidano l'avventura.
Non mi piacciono gli eroi,è possibile che i classici elfi,nani,cavalieri son diventati retrò...me li farò da solo.
Bisogna inventarsi qualcosa per la durata!

zebulon Gio, 19 Apr 2007 - 20:26

[voto 6] - Bene o male è un gioco in solitario fatto con altri giocatori.
L'interazione tra i medesimi è più o meno questa: "mi passi le patatine che sono dietro di te?... vuoi un po' di birra?..."

&lt;IMG src=http://img201.imageshack.us/img201/9776/avatar1160430980kp5.jpg&gt;

sirdew Mer, 11 Apr 2007 - 01:10

[voto 7] - NUMERO GIOCATORI "DA ME" CONSIGLIATO: 3 (in 4 comincia a diventare pesante)
DURATA MEDIA DELLE "MIE" PARTITE: 4 ore (senza doom-track potreste raggiungere le 6 ore)
MATERIALI: esteticamente ottimi
DIFFICOLTA' REGOLAMENTO: media
FATTORE ALEA: Casualità e fortuna elevati

LONGEVITA': 2 (usate la doom-track altrimenti potreste metter radici!!)
REGOLAMENTO: 1 (un Talisman più incasinato)
DIVERTIMENTO: 2 (se amate "ammazza il mostro e prendi esperienza", altrimenti voto 1)
MATERIALI: 2 (già precedentemente spiegato)
ORIGINALITA': 0 (niente di nuovo sotto il sole)

Se avete amato Talisman e se non temete partite di 5 ore dove giocate praticamente in solitario, questo gioco fa per voi!

Darckan Mar, 20 Mar 2007 - 13:40

[voto 8] - Avendo eliminato i bug presenti nella I edizione, questa II edizione diventa un buon prodotto: adattissimo a 3 giocatori, divertente, coinvolgente e finibile tranquillamente in una serata (se si usano le varianti dei 3 px e della Doom-Track). Necessita forse di qualche espansione per essere davvero longevo, ma questo è un difetto intrinseco a tutti i giochi del genere..

genestealermagus Gio, 25 Gen 2007 - 16:43

[voto 7] - giocone della fantasy flight. bello ed appassionante. materiali fantastici. il regolamento di gioco è semplice ed efficace. espandibile a più non posso. chi ha amato il talismano, lo troverà bellissimo. anche se, purtroppo, proprio come talisman, è tremendamente lungo ed estenuante.

donbega Mar, 02 Gen 2007 - 00:01

[voto 8] - Che dire? La prima edizione aveva sicuramente delle buone idee dentro, ma lo sciagurato playtesting (sempre che ci sia stato!) ha dato vita ad un prodotto incompleto. Ora la seconda edizione ha reso il gioco decisamente più difficile, ma anche più equilibrato e anni luce dal tanto osannato Talisman (nessuno ne vuole una copia?). Purtroppo le regole per il gioco in solitario sono completamente sbagliate (riuscire nell'impresa utilizzando la doom track è impossibile, utilizzando il normale regolamento non ha alcun senso) e la casa madre non si è mai degnata di pubbblicarne qualche nuova versione.

&lt;&lt; Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e... ludoscienza! &gt;&gt; [Il sommo Poeta]"

E.C.A.S.C.O. online: www.ecasco.it

Gloin_87 Mar, 05 Dic 2006 - 19:53

[voto 7] - Decisamente l'ideale per chi ama i giochi del tipo "uccidi il mostro, acquista esperienza, raccogli il tesoro, compra la spada magica" e via dicendo.. anche le illustrazioni sono carine e i componenti di buona qualità.
Il suo difetto principale secondo me è che non può essere giocato in più di 3, altrimenti ci si rompe un po' troppo ad aspettare il proprio turno. Questo fatto è in parte causato dalla scarsissima interazione fra i giocatori, anche se va detto che attaccare un altro personaggio un po' malconcio è spesso una buona mossa.
Il regolamento decisamente migliore alla prima edizione, anche se lascia ancora qualche dubbio..
Vorrei dargli 8 perché mi piace molto, ma stonerebbe un po' su un gioco difficilmente apprezzato al di fuori della cerchia dei giocatori di D&D e affini..

&quot;Why is it so easy for any lunatic to get his hands on a gun?? RIP, Dime, you will be missed. Marty Friedman (MEGADETH) Dimebag Darrell - 1966-2004

the_goblin Mar, 14 Ott 2008 - 12:08

[voto 8] - Un Talisman del nuovo millennio.
Giocato: abbastanza
Grafica/Materiali: 4
Longevità: 2
Divertimento: 3
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

mxm89 Mer, 30 Gen 2008 - 19:58

[voto 8] - Anzitutto due premesse:
1. Non è il mio genere preferito di gioco.
2. Non conosco l'edizione precedente.
Detto ciò il gioco è divertente e ben fatto, i materiali sono ottimi, e l'ambientazione è ben ricreata e coinvolgente.
Sarebbe un sette e mezzo ma ha alcuni difetti che a mio avviso gli fanno meritare un otto, ma non di più:
-durata eccessiva
-interazione quasi nulla
-troppa l'influenza della fortuna
-ingiusta la regola secondo cui la partita finisce se sconfiggi un mostro in particolare (se qualcuno si fa un mazzo tanto a fa fuori due mostri rossi poi si può vedere la vittoria soffiata sotto il naso perché alla prima avventura del 4° livello un altro giocatore sconfigge il mostro finale)
-sgravoni alcuni oggetti rispetto ad altri
-come già detto non è il mio genere preferito

Comunque un bel gioco fantsy, consigliato agli amanti del genere......

Rambler Mer, 27 Set 2006 - 16:45

[voto 8] - Non ho mai giocato l'edizione precedente, ma questa mi piace.
Materiali buoni: carte rigide e plasticose, segnalini resistenti, ottime le miniature e belle le illustrazioni.
Il gioco procede semplice, dopo appena 15 minuti tutti sono già padroni delle meccaniche del gioco.
Regolamento abbastanza chiaro, lascia spazio a pochi bug.
Il gioco è bello, un degno seguace del vecchio talisman, anche se il sistema di movimento lo trovo molto particolare e a volte rallenta un pò troppo il gioco. La durata è abbastanza elevata, ma nel regolamento ci sono regole opzionali per "snellire" le partite.
La nota dolente maggiore è rappresentata a parere mio dalle carte che rappresentano i personaggi da giocare... cavolo non si poteva fare una schedina leggermente più grande, magari simili a quelle fatte dalla GW per i personaggi di Talisman 3°ed... le avrei preferite e avrebbe aiutato a rendere + chiara la situazione dei giocatori...
vabbe, pazienza...
nota dolente per il tempo... una partita dura almeno 2 ore e mezza/ 3 ore, anche utilizzando la linea del fato, e le regole "per partie più brevi" contenute nel libro delle regole...
cmq un bell'8 non glielo leva nessuno :)

Samvise Dom, 17 Set 2006 - 23:43

[voto 8] - Veramente divertente, regole facilli, durata media.
2 ore e mezza 3.
Per gli amanti del Fantasy!!!!!!!!!
Carine anche le carte delle espansioni peccato siano in inglese..

L'importante non è partecipare ma che vinco IO.

Vincenzo Sab, 11 Dic 2010 - 22:34

[voto 7] - Ben fatto, un pò lunghetto (come tutti gli ultimi giochi della FFG), ma proprio ben fatto. Consigliato.
La longevità è impressionante: già quello che c'è nella scatola di base è sufficiente per un bel pezzo

sarahprinz Gio, 31 Ago 2006 - 21:50

[voto 4] - Una seconda edizione che avrebbe fatto meglio ad essere la prima se la FF non avesse avuto una stupida fretta di schiantare Runebound 1° Ed. sul mercato.
Ciò non ha tolto a questo titolo il bisogno di FAQ e correzioni e non ha corretto quel senso di "gioco in solitario" che caratterizzava la prima uscita e che è alla base della sua noiosa rigiocabilità, sempre se non siete disposti a spendere un capitale per le infinite espansioni...

mario_tti Lun, 28 Ago 2006 - 21:37

[voto 8] - Un bel gioco, sicuramente di livello rispetto alla prima edizione. C'è da dire subito che Runebound può non piacere a molti: la lunghezza (non eccessiva due/tre ore), la scarsa interattività ed non ultima il fattore fortuna possono essere elementi antipatici. Io personalmente ritengo che bisogna entrare nello spirito di un gioco, non fossilizzarsi su una certa tipologia di boardgame. Runebound nel suo genere resta un gran bel gioco, abbastanza semplice e molto ben curato nella grafica e nei materiali.

samy24 Lun, 28 Ago 2006 - 19:39

[voto 8] - Ho preso prima il gioco in inglese (prima edizione), ora ho quello in italiano (seconda edizione).
Ho anche qualche espansione.

Da appassionato di Talisman, non posso far altro che apprezzare questo gioco: critico solo l'eccessiva lunghezza delle partite (ma anche il buon Talisman si batte bene in questo...) e che alcuni kit di carte aggiuntive rendano critica la giocabilità (in particolar modo quello degli artefatti leggendari).

Però la struttura "modulare" del gioco (alias, basta cambiare set di carte per cambiare partite e alcune espansioni sostituiscono la plancia su cui giocare) lo fanno decisamente interessante e longevo: l'importante è saper scegliere bene i kit di espansione, altrimenti giocatori come boscolo giustamente si stufano. :p

crilllusss Mar, 22 Ago 2006 - 10:01

[voto 4] - Da questo gioco mi aspettavo di più. Gioco molto lungo con grandi pause (se si gioca ad esempio in 5). Meccanica di gioco non divertente e non troppo coinvolgente. Interazione fra giocatori pressochè nulla. Plancia di gioco ben fatta però, soprattutto i segnalini, si confondono con la stessa.
Sono un appassionato del genere ma già dopo tre partite runebound stufa.

andra Dom, 13 Ago 2006 - 12:49

[voto 7] - Nulla da dire sui materiali, sulle regole e sul regolamento. Sarebbe un ottimo gioco se fossero riusciti a risolvere il suo più grande problema: interattività tra giocatori praticamente nulla. Pur essendo sulla stessa plancia infatti ognuno prosegue per conto suo sulla sua strada ad evolversi. Se ognuno se lo gioca sulla a casa sua da solo e confronta i risultati con gli altri su internet è quasi uguale!

Svattolo Mar, 01 Ago 2006 - 16:19

[voto 8] - Bel gioco divertente (anche se governato dalla sorte ai dadi) l'atmosfera del gioco di ruolo è ben resa.
Bella grafica e componenti.

SVATTOLO

batbatterton Mer, 12 Lug 2006 - 20:57

[voto 7] - Allora... questo bel giocone non è propio per nulla brutto...

Ho fatto solo tre partite, quindi non posso dire nulla sulla longevità, ma devo dire che mi ha divertito parecchio! I materiali sono assolutamente ottimi... unico appunto è che le plastiche sono spesso (e restano) piegate.... ho un pò di personaggi con le spade ciondoloni... ok, una cavolata, diciamo che i materiali sono da 9

Il gioco è semplice e non ci sono molte cose da fare, ma le si fanno volentieri. L'idea delle carte che narrano la storia che prosegue via via è bellissima, ma il sistema di movimento mi ha fatto incavolare più volte.... insomma rende la fortuna veramente determinante... Diciamo meccaniche di base 7

veniamo alla parte più importante: DIVERTIMENTO

Runebound è divertente!
ma (c'è sempre un ma) ogni giocatore gioca da solo.... attaccarsi per rullarsi tra giocatori causa un disequilibrio pazzesco rovinando il divertimento, quindi il gioco è solamente una corsa a fare le avventure nel minor tempo possibile, per crescere più velocemente, armarsi meglio e giungere prima alle missioni finali... sembra brutto detto così... ma fare ciò è comunque abbastanza divertente, quindi un bel 7 ci stà tutto

Aloa

Curte

svecola Sab, 24 Giu 2006 - 14:35

[voto 8] - Molto bello.
Graficamente accattivante e regolamento di facile lettura.
Il mondo fantasy di Runebound è ben strutturato con belle quest e mostri sempre molto affascinanti. Bello anche il sistema di combattimento con i dadi, anche se ovviamente un po' troppo basato sulla fortuna.
Unici 2 nei di questo gioco, forse, sono il fattore interazione tra i giocatori (vicino al nullo) e il movimento dei personaggi sul tabellone di gioco. Non si può perdere 4 turni aspettando che ti esca una maledettissima foresta tra i 5 D6 da lanciare!
In sostanza è un gioco bello a vedersi e molto divertente da giocare.
Consiglio l' acquisto agli amanti del Fantay e non.
Diciamo un 8 e mezzo!

verdonzolo Mer, 24 Gen 2007 - 16:56

[voto 6] - carinio ma alcune meccaniche sono poco divertenti.
di talisman (ma a mio avviso con molta meno varietà) ha solo l'ambientazione.
infatti mentre talisman faceva della semplicità un'arma ed un pregio, qui alcune meccaniche lasciano a desiderare. le avventure fisse possono generare situazioni nelle quali un personaggio stia fermo in un luogo (muovendosi avanti ed indietro di una casella) solo per uccidere i mostri e fare punti.
infatti se il gioco è strutturato per dare elementi di varietà nelle forme degli oggetti che si comperano in città se queste non vengono visitate, vuoi per la poca appetibilità degli oggetti stessi vuoi perchè tutti impegnati a crescere, il gioco diventa tedioso....una corsa agli armamenti.
niente interazione tra i personaggi e se si muore una volta...praticamente si è fuori gioco...
il problema risiede infatti nel fatto che le avventure sono fisse (mentre i talisman la casualità la fa da padrona).
insomma....mi piace talisman...s'era capito? :o)

pburri Mar, 23 Mag 2006 - 11:41

[voto 8] - La seconda edizione di questo gioco fondamentalmente va a correggere alcuni evidenti bug della prima edizione. Il gioco direi che vuole essere una sorta di nuovo talisman e devo dire che ci riesce abbastanza bene. Gli eventi ed i mostri sono tanti, i tesori e gli alleati numerosissimi e molto interessanti. La percezione di crescita del proprio personaggio è forte e da molta soddisfazione, consiglio caldamente la versione italiana del titolo per apprezzare maggiormente l'ambientazione curata tutto sommato nei dettagli.

Runebound però non manca di alcuni difetti non trascurabili: innanzi tutto il gioco scorre abbastanza lentamente vista la durata dei singoli turni dei giocatori, questo a mio avviso lo rende un gioco molto bello in tre giocatori, comincia ad essere un pò troppo lento da quattro in su.

Inoltre come spesso accade in giochi di questo tipo perdere una sfida importante con un altro giocatore o essere troppo sfortunati negli incontri rende il proprio personaggio un vero e proprio zombie e la partita una lenta agonia.

In conclusione il mio 8 è per valutare positivamente un buon titolo come questo che nella seconda edizione ha certamente guadagnato molto, ma non posso nascondere una certa passione personale per titoli di questo genere

NaraKu Gio, 04 Mag 2006 - 19:05

[voto 9] - Io ho comprato la seconda edizione di Runebound tradotta dalla Nexus. Per prima cosa mi sento di scrivere che il presente board game non è un clone di Talisman ma un gioco differente sotto alcuni punti vista (e talisman lo conosco perchè ho tutte le espansioni della II edizione) perchè ha una trama piuttosto lineare e comunque sono stati realizzati in periodi differenti. Runebound è ben strutturato come board game, il sistema di gioco è molto facile (ha poche regole e il manuale è fi 11 pagine) e la traduzione è ben curata (ho notato solo un errore di stampa sulle carte). Il sistema di gioco prevede fino a sei giocatori ma io consiglio di provarlo in massimo 4 persone perchè altrimenti diventa un po' troppo lungo (cmq ci sono regole opzionali a fine regolamento che possono accellerare l'avanzamento dell'esperienza degli eroi) e cmq sempre meno lungo di talisman che con le espansioni dungeon, planescape e city diventava interminabile. Alcuni hanno scritto che la strategia in questo gioco è pochissima e io mi permetto di dissentire perchè soprattutto nei combattimenti l'utilizzo scriteriato o appropriato degli alleati dell'eroe può determinare la riuscita o la sconfitta definitiva del superamento della quest. Insomma io lo trovo un buon gioco adatto sia ai principianti ma anche a coloro che vogliono cimentarsi in sfide impegnative. Spero che vengano tradotte anche le altre espansioni di questo gioco tra cui Midnight (in attesa anche del gdr). In estate dovrebbe uscire in italiano dalla Nexus la seconda espansione l'isola del terrore e io sicuramente la prenderò.

smondo Mer, 19 Apr 2006 - 19:00

[voto 8] - Molto bello. Cribbio piace pure alla morosa! Di sicuro i dadi giocano 1 fattore predominante sullo sviluppo del gioco...inoltre girare per le terre in cerca di sfide senza avere le spalle ben coperte da alleati e/o oggetti (meglio le due cose insieme) è controproducente e rischia di avvilire il giocatore alla lunga...fatto sta che a me è piaciuto assai. Me lo gioco anche in solitario.

cosarara Mer, 22 Dic 2010 - 12:11

[voto 6] - Talisman senza "gioco dell'oca"? Runebound sembra attingere a piene mani da tanti altri titoli simili puntando principalmente sulla quantità di quanto offerto anziché sulla qualità vera e propria. Il regolamento è snello ma banalotto, gli spostamenti sulla mappa interessanti ma sotto-sfruttati, l'originalità carente. Una miscela di elementi già visti e rivisti che però funziona bene per gli amanti dei titoli non particolarmente impegnativi. Ottima la modularità del gioco: alcune espansioncine costano poco e aggiungono effettivamente varietà. Ben fatta la versione italiana, sebbene risulti un tantinello sovra-prezzata, specialmente se paragonata ad altri titoli Nexus ben più impaccati di materiali.

liga Mar, 04 Apr 2006 - 12:47

[voto 8] - Ho atteso di giocare la mia terza partita prima di votare questo titolo e devo dire che utilizzando alcune varianti (Doom Track in primis) e alcune - minime - house rules, il gioco scorre davvero liscio ed è davvero ben bilanciato. Molto divertente se giocato in 3/4 giocatori dove i tempi di attesa sono ridotti ed il ritmo è più serrato. Mi piace molto il sistema di combattimento a tre fasi coadiuvato da possibili alleati. La pecca principale del gioco è sicuramente l'interazione tra giocatori: praticamente inesistente. Un punto in più perché mi piace molto il genere (era da un po' che attendevo un degno erede di Talisman) e l'ambientazione fantasy che con Runebound ho ricominciato a "bazzicare"...

Long. 1 (cresce con le espansioni...)
Rego. 2 (sufficientemente chiaro - anche se non al 100% - buona l'organizzazione e l'impaginazione)
Diver. 2 (molto, ma molto, legato all'immedesimazione dei giocatori)
Mate. 2 (ottime le illustrazioni e le miniature)
Orig. 1 (alcuni aspetti sono molto interessanti - es. combattimento - altre sono cose già viste e riviste)
--------
TOT. 8

Trocergian Lun, 20 Mar 2006 - 17:15

[voto 7] - Preso da poco. non ho ancora potuto testarlo fino in fondo quindi mi riservo di cambiare il voto :-)
Il gioco mi sembra molto veloce e leggero. I materiali mi sembrano di buona qualita', anche le miniature. Interessante il sistema di movimento. Peccato la poca interazione tra i giocatori. Un gioco da fare per una serata poco impegnativa fra amici. Speriamo escano presto le espansioni in ITA.
Ciaociao
--Krell
Longevita': 2, Regolamento: 2, Divertimento: 1, Materiali: 1, Originalita': 1

Aloisius Mer, 15 Mar 2006 - 17:13

[voto 8] - Anche io confermo il voto alla prima edizione, considerando comunque la seconda un passo avanti rispetto alla precedente!

Lobo Lun, 06 Mar 2006 - 15:41

[voto 8] - Il gioco di per se' non e' in effetti nulla di nuovo ed eccezionale. Ma la grafica, la varieta' delle situazioni, la bellezza dei materiali e delle illustrazioni lo rendono un gioco molto divertente, rigiocabile e appassionante, a patto che uno trovi piacevole il far crescere il proprio personaggio, equipaggiarlo, trovare alleati ... La sua modularita' (gia' pensata a livello di gioco base) lo rende facilmente espandibile e quindi ne aumenta la longevita'. Sicuramente un ottimo titolo. Se devo trovare delle pecche sono nei tempi morti (consiglio caldamente di giocarlo in al massimo in 3-4 persone) e nella poca interazione tra giocatori.

commento basato su un discreto numero (oltre cinque) di partite!

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Rotzcha Dom, 05 Mar 2006 - 22:07

[voto 10] - gioco bellissimo e divertentissimo.consiglio questo gioco a chi ama e ha amato talisma della GW .Prpprio una bella sorpresa questo runebound

arlon Sab, 28 Giu 2008 - 18:07

[voto 7] - Rivolto principalmente agli manti del gioco di ruolo, non serve la strategia, si segue l'avventura e si tirano tanti dadi per risolvere le situazioni; numerose espansioni aumentano la longevità del gioco, trovando quindi il divertimento nel calarsi in situazioni sempre nuove. Un modo per rilassarsi senza dover troppo pensare.
Troppo scarsa però l'interattività tra giocatori, non ha quasi senso giocare l'uno contro l'altro, ognuno può seguire indisturbato la sua avventura.
Il materiale è ben curato in tutti i suoi aspetti.
Longevità: 1 (ma ci sono numerevoli espansioni)
Regolamento: 2 Facile
Divertimento: 1 alla fine a tirar solo dadi ci si annoia
Materiali: 2 ben curati, eccelenti
Originalità: 1