Tablin

Anno di pubblicazione: 
1983
Min giocatori: 
3
Game designers: 
Durata del gioco: 
180
Max giocatori: 
6

Commenti

mechvigiak Gio, 10 Giu 2010 - 22:52

[voto 7] - Aggiunge qualcosa di bello, ma non qualcosa di fondamentale. Ovvero VII Legio è meraviglioso così com'è. Qui troviamo risoluzione alle difficoltà del gioco base che è davvero cattivo e certe volte non lascia scampo. Ovviamente è un'espansione genaile ma visti i prezzi accontentatevi del base e non fate danno.

Ritratto di biso biso Ven, 12 Gen 2007 - 17:50

[voto 7] - Graficamente bellissimo. Una piccola pietra miliare nella storia ludica italiana, anche se non risolve la ripetitività del gioco base.

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

the_goblin Mar, 14 Ott 2008 - 12:22

[voto 7] - Sopravvalutato, ma all'epoca c'era solo quello qui in Italia.
Giocato: molto
Grafica/Materiali: 3
Longevità: 2
Divertimento: 3
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

Lobo Gio, 22 Feb 2007 - 01:15

[voto 8] - Espnasione per VII Legio ... aggiungeva alcune cose interessanti al gioco senza essere pero' una cosa drammaticamente necessaria ...

commento basato su poche (meno di 5) partite

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Ritratto di SdP SdP Lun, 07 Nov 2005 - 17:02

[voto 6] - Interessante aggiunta al gioco base, che tuttavia non mi ha mai catturato per la sua versione integrale, che richiede la sostituzione degli incontri e dello spazio con quelli nuovi, ma solo come espansione di VII Legio, cui si aggiunge equipaggiamento e incontri diversi.

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)