Verräter

Anno di pubblicazione: 
1998
Min giocatori: 
3
Sottocategoria: 

Commenti

Ritratto di Redazione Redazione Ven, 29 Ott 2010 - 14:39

[voto 7] - Giochino simpatico con bluff formato da un mazzo di carte compatto che crea il tabellone di gioco con le stesse carte. Molto simile al suo fratellino Meuterer. Rende al meglio in 4.
Forse alla fine stanca anche perché è un gioco carino (e nemmeno tanto semplice nella sua spiegazione) che però presenta azioni un po' ripetitive ed è influenzato dalla pesca delle carte/fortuna. - [Autore del commento: ottobre31]

Laetuamakki Dom, 17 Feb 2013 - 14:30

[voto 9] - Gioco di carte molto bello e rapido (dura meno di un ora). Molto interessante la rappresentazione territoriale data dalle carte territorio sistemate in cerchio e il sistema di battaglia. Come il suo successore Meuterer, dello stesso autore, è un gioco basa sull'ottimizzazione della mano di carte al bluff dato dalla scelta del ruolo. In Verräter, però, bisogna anche stare attenti a procurarsi le carte, che non vengono pescate automaticamente ma in base a come un giocatore ha sistemato edifici in corrispondenza di territori dell'una o dell'altra fazione.
Il gioco migliora utilizzando le regole riviste approvate dallo stesso autore.

Patrizia Mer, 01 Ago 2012 - 11:33

[voto 6] - la prima impressione è che sia leggermente peggiore di Meuterer, anche se ho avuto la sfortuna di giocarlo in 3, per cui in questo caso c'è il problema che dividendosi in 2 clan si finisce sempre per giocare 2 contro 1

Patrizia
http://www.sleepingvampire.com
http://Cenarius99.deviantart.com

Silent Sab, 02 Giu 2012 - 19:11

[voto 8] - Rapporto qualità/prezzo difficile da eguagliare. Divertente, ricco di colpi di scena, richiede calcolo ma anche un po' di fortuna. Insomma, il companatico ideale se si hanno dei neofiti cui far provare qualcosa sulla scia di Citadels. Le carte prima si imbustano, meglio è.

verona Ven, 23 Nov 2012 - 14:35

[voto 5] - Gioco di carte dal costo contenuto. Carina l'idea delle alleanze, ma non funzionalissima dato che può creare squilibri; chi rimane indietro ha delle difficoltà a recuperare e questo può creare frustrazione. Componenti discrete. Meglio giocare a Verrater.

CLAUDIO

delmolot Gio, 22 Gen 2009 - 19:03

[voto 9] - insieme a Meuterer rappresenta a mio parere il miglior gioco di carte in commercio, anche in considerazione del prezzo risibile con cui è possibile acquistarlo...incredibile la mole di giocabilità e strategia che Casasola Merkle è riuscito a infondere in così poche carte....leggermente inferiore a Meuterer (quest'ultimo introduce anche una fase di scambi commerciali a meccaniche molto simili) ma riesce ad eguagliarlo in valore perchè, a differenza del primo, risulta perfettamente giocabile anche in tre. Trovo sia Verrater che Meuterer più strategici e coinvolgenti del pur validissimo (e dichiaratamente ispirato) Citadels di Faidutti.

peperone72 Ven, 14 Nov 2008 - 15:00

[voto 8] - Il gioco e` molto appassionante! il meccanismo di giocare a squadre, con la composizione delle squadre molto variabile a causa dei tradimenti, e che nonostante tutto vince sempre solamente uno.... divertente e spettacolare.

CaLeb Sab, 07 Apr 2007 - 19:51

[voto 6] - Nessun commento

Cosa vuol dire essere il prescelto? spero che nessuno di voi mai lo sappia...
Vivo nella furia, nella devastazione e nella cerebrolesaggine psichica.
Il resto è tutto risolvible a cannonate!

morkar Mar, 12 Dic 2006 - 03:00

[voto 7] - Davvero un bel gioco che potrebbe rivaleggiare con il "fratello" Meuterer, ma che invece perde qualcosina a causa della possibilità di rendere quasi impossibile (o proprio impossibile) la vittoria ad un giocatore già dai primi 2 turni. Massima interattività e possibilità di essere davvero cattivi.
Voto 7,5

Bigg Mer, 20 Feb 2008 - 17:40

[voto 7] - Gioco interessante e non banale.
Regolamento non troppo chiaro che crea qualche incomprensione che si risolve solo giocando alcune partite.
Più cattivo, e per questo forse migliore, del gemello Meuterer.

superago Gio, 18 Mag 2006 - 01:03

[voto 6] - giocato poche volte, non mi ha divertito. apprezzo il meccanismo ma il divertimento e il coinvolgimento per me sono piu' importanti

-panico-

mechvigiak Sab, 04 Mar 2006 - 19:55

[voto 8] - sarebbe un 7,5, ma vista la compatezza, il divertimento intrinseco del gioco e la sua semplicità il mezzo voto in più glielo do volentieri. NOn immediato come meccaniche, ma una volta apprese si capisce subito quanto questo gioco sia un piccolo gioiello. Leggeramente inferiore al precedente titolo gemello (Mueterer) questo ha dalla sua una maggiore velocità di gioco che però si può tradurre anche in una difficle rimonta da parte di chi resta indietro. Si sfrutta benissimo il sistema dei ruoli e anche la gestione dei magazzini/proprietà, geniale. Davvero molot valido. E poi è economico e sta in un mazzo di 60 carte!!!

Aka Sab, 17 Dic 2005 - 13:09

[voto 8] - Simile a meuterer, stesso voto, forse più cattivo.

Da avere, costa poco, dà grandi soddisfazioni.

Forse non adatto a tutti.

stix Gio, 20 Nov 2008 - 14:00

[voto 7] - Molto simile a Meuterer, eppure diverso. Un po' più strategico, però per chi rimane indietro all'inizio è difficile recuperare...

...sai, certe volte accade che... non si dovrebbero nemmeno pensare certi pezzi.

cosarara Ven, 14 Apr 2006 - 17:18

[voto 7] - Un buon gioco da tavolo compresso in una scatolina e dal prezzo irrisorio. Verrater è un titolo che va necessariamente giocato in 4 (ignorate qualsiasi variante per due o tre giocatori) e che si rivela veramente ben studiato, probabilmente il top del catalogo Adlung assieme al fratello Meuterer e a Die Fugger. Da avere senza troppe riserve.

Lobo Ven, 11 Nov 2005 - 13:49

[voto 8] - Un piccolo gioeiello racchiuso in un mazzo di carte. Bello il gioco, belle le meccaniche: avvincente, coinvolgente e ben studiato. Anche la grafica e' davvero azzeccata. Unico limite e' il formato dell'edizione che fanno sembrare un giochino quello che invece avrebbe potuto meritare tutt'altro livello di componentistica.

commento basato su poche (meno di 5) partite

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

the_goblin Gio, 29 Nov 2007 - 23:42

[voto 7] - Inferiore a Meuterer (stesso editore e stesso anno),ma carino.
Giocato: poco
Grafica/Materiali: 1
Longevità: 2
Divertimento: 2
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

WarAngelo Gio, 04 Ago 2005 - 05:48

[voto 8] - Gran bel gioco!
In tre non è molto giocabile secondo me, ma in quattro permette delle partite molto interessanti.
Dalla sua sicuramente il prezzo molto abbordabile.
Lo ristampassero in italiano o inglese avrebbe molto più mercato in Italia.

Ritratto di SdP SdP Mar, 02 Ago 2005 - 16:29

[voto 8] - Il sistema di gioco, oltre che il formato e la casa produttrice, è lo stesso di Meuterer e pertanto si possono fare sostanzialmente le stesse considerazioni. Un bel gioco, che si rischia di sottovalutare per il formato particolarmente compatto che farebbe pensare a quei giochini di carte che si provano una o due volte e poi li si lascia su uno scaffale. Ma non è così.

Anche Verrater è invece rapido, divertente, coinvolgente e interattivo. Unici possibili difetti il regolamento (non particolarmente semplice) e il numero di giocatori, dal momento che in tre perde qualcosa e di fatto lo consiglierei solo in quattro. Personalmente, ritengo che Meutere sia un gradino sopra, ma questo è un fatto di gusti personali.

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)