Rank
216

Antike

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,68 su 10 - Basato su 158 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2005 • Num. giocatori: 2-6 • Durata: 120 minuti
Autori:
Mac Gerdts
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su AntikeIndice ↑

Articoli che parlano di AntikeIndice ↑

Eventi riguardanti AntikeIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Antike: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare AntikeIndice ↑

Video riguardanti AntikeIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Antike: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
3494
Voti su BGG:
4248
Posizione in classifica BGG:
450
Media voti su BGG:
7,14
Media bayesiana voti su BGG:
6,84

Voti e commenti per Antike

Voto gioco:
8

Rigiocato, confermo che si tratta di un gran gioco. Il supposto problema dello stallo che si verifica sul finire in realtà non è così pernicioso come si afferma essere... regge bene da 3 a 6 giocatori (anche se in 6 è un po' confusionario...). Mai provato in 2.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
10

Secondo me un altro esempio positivo di un gioco "tipico tedesco" (cioè poche regole, molto influsso, materiale adatto, tema interessante, dura solo 90 minuti)... Bravissimo!

Voto gioco:
8

Giocato 15 volte in 2 mesi , 3-5 giocatori , una trentina d'anni tutti.
Ecco un bel gioco tedescaccio !
bello bello e bello , strategico , diplomatico , neanche troppo lungo IMHO , da avere , se vi piace il genere.

Voto gioco:
9

Ho fatto una sola partita con questo gioco alla tedesca (che a me personalmente piacciono molto), ma l'impressione è senzaltro ottima. La durata, nel suo genere, non è neppure eccessiva.

Voto gioco:
10

Amo questo gioco!
Ho sempre ricercato un gioco che fosse ambientato nella gestione di un impero dell'antichità, non troppo complesso e lungo.
Antike è il gioco che avevo tanto desiderato.
C'è tutto: la possibilità di alleanze contro il giocatore più forte, la possibilità fra strategie diverse, il dover essere flessibile alla situazione di gioco.
Da parte mia è consigliatissimo.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Voto gioco:
8

Innovativo il meccanismo della "ruota" che limita "il giusto" la libertà delle azioni, costringendo a spendere se si vuole fare un'azione che si ritiene importante ma che non è subito disponibile.

Il timing è molto importante...una scelta fatta in ritardo, anche se non fatale per l'esito della partita (equilibrata fino alla fine), può comunque far mordere le mani!!

Voto modificato da 9 a 8 dopo aver giocato a Imperial!

Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)

Voto gioco:
10

Direi che 10 questo gioco se lo merita tutto, perchè c'è veramente tutto. Bellezza di gioco, tematica mancanza del fattore fortuna, durata perfetta (2 ore), componenti di alta qualità, regolamento facile ma gioco astuto e strategico e forse altro ancora. Direi uno dei migliori giochi degli ultimi 3 anni. Non può, non deve assolutamente mancare nel vostro armadio. Credo che sarà per un bel pò di tempo il mio gioco numero 1.

Ritratto di Falcon
Voto gioco:
6

Un gioco ben fatto. Snello nelle fasi e veloce, praticamente privo di tempi morti. Fattore fortuna azzerato e popolazioni bilanciate. Sicuramente più un gestionale che un gioco di guerra, perché le battaglie richiedono tempo e soldi, e poche volte forniscono punti vittoria. I materiali sono buoni (nota di merito alla doppia mappa per aumentare la variabilità delle partite). in 2 ore, 2 ore e mezza si conclude sempre una partita.

Il voto scende di uno perché come temevo le partite si fanno ripetitive e la strada della vittoria non è poi così varia quanto si possa pensare. Si perde l'entusiasmo e si decide di giocare ad altro.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Voto gioco:
9

Materiale perfetto, facile da imparare, veloce nelle scelte, durata giusta, pianificazione delle proprie risorse, produzione, costruzione, armamenti, spostamenti, combattimenti, diplomazia, conquiste, fattore fortuna assente, cosa dire di più...assolutamente FANTASTICO! Non può mancare in nessuna ludoteca, si avvicina di molto ad un gioco definitivo!

Voto gioco:
8

Uno dei miei preferiti in assoluto, comincia molto lentamente per arrivare, negli ultimi turni quando lo spazio vitale e troppo poco per tutti, ad un vero assalto agli avversari.

Ritocco il mio giudizio, dopo un pò di partite risulta troppo ripetitivo, comunque un ottimo gioco.

Voto gioco:
9

Devo essere sincero, ho acquistato Antike seguendo la scia di entusiasmo delineata dagli innumerevoli commenti positivi che mi precedevano.
Dopo averlo finalmente provato, non posso esimermi dal portare il mio contributo, alimentando ulteriormente il sopra citato entusiasmo.
Il gioco è davvero ottimo ! Il disco per scegliere l'azione funziona molto bene, spingendo ad una diversificazione notevole delle scelte tattiche. Le strategie perseguibili ai fini della vittoria possono essere molteplici. Si può intraprendere una vera e propria "campagna militare" per assicurarsi i generali, su può puntare sulla produzione di materie prime, costruire templi o ancora sviluppare conoscenza, si possono espandere i propri possedimenti per assicurarsi i re o occupare aree marittime per i navigatori.
Nella partita a quattro, sicuramente tendono a generarsi meno conflitti, esistendo terreni liberi che permettono l'espansione senza perdite di unità.
Da notare come ognuno abbia utilizzato una strategia differente e come il testa a testa per la vittoria sia rimasto acceso fino alla conclusione della partita.
Fattore fortuna ssente (non ci sono dadi o carte da pescare). Risoluzione dei conflitti semplicissima con rimozione di unità 1:1.
Plancia di gioco doppia.
Possibilità di giocare da 2 a 6 giocatori ! (o come preferisco dire, per giocare in più di cinque non dovete sborsare ulteriori soldi per una espansione che contiene solamente i pezzi del sesto giocatore...)
Durata non eccessiva i 120 min. dichiarati sono reali (ed è cosa rara in un gioco di questo tipo).
Totalmente indipendente dalla lingua.
Dotazione molto ricca (ci sono veramente molti pezzi in legno, ve ne accorgerete subito dal peso della scatola...)
Insomma, difficile chiedere di più !

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
9

Gran bel gioco di civilizzazione! Molto interessante la ruota delle azioni. Molto contenuta la durata per un gioco del genere (circa 2 ore in 6). Difetti: la dotazione non è niente di che e forse esiste una strategia migliore e quindi scarsa longevità.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

Una versione semplificata di Civilization Avalon Hill ma senza gli elementi che non mi piacciono di quest'ultimo : durata , calamità, scambi delle carte.
Veramente godibilissimo. Peccato per i componenti un pò scarsi.

The Eagle Goblin

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
7

Premesso che ho fatto solo due partite e che quindi mi riservo di cambiare il commento dopo averne fatte di più......devo dire che questo gioco mi è piaciuto molto. L'ho trovato semplice da apprendere e da giocare, con una durata ragionevolissima (circa 2h), ma molto profondo e strategico! Ha battaglie, piazzamenti, gestione risorse e sviluppi tecnologici, il tutto senza fortuna e scorrevolissimo! Che volere di più??
Unico dubbio è sulla sua scalabilità (noi abbiamo giocato in 6 (il max consentito, ed in 4) e non so com'è in due o tre (probabilmente perde un pochino soprattutto sul lato delle botte!) e sulla sua giocabilità a lungo termine (anche se ha due possibili scenari.....).
Cmq consigliatissimo.
Dopo averlo rigiocato ho abbassato a 7 il voto perché la componente guerresca è troppo penalizzante e alla fine viene usata solo per accaparrarsi gli ultimi punti a partita quasi finita....cmq resta un bel gioco

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
9

Questo finto wargame mi è piaciuto davvero molto! L'idea e le meccaniche di gioco sono molto semplici, ma nascondo una profondità strategica del tutto inaspettata, perchè bisogna essere abili a far punti su tutti i fronti (conquiste militari, scienza, navigazione, costruzione...).
Si gioca meglio se si è numerosi.
Consigliatissimo!

Ritratto di michez
Voto gioco:
9

Antike è uno splendido compromesso per chi ama i complessi gestionali in stile Civilization ma vuole una formula più semplice per giocarli con gli amici. Per chi non l’ha mai sentito nominare è una sorpresa che diventa presto una mania contagiosa.
La confezione è semplice e contiene a malapena le oltre 300 pedine di legno che rappresentano città, navi e legioni. Il meccanismo di gioco è elementare (si spiega in 10 minuti), permette una buona velocità in tutti i turni pianificando le brevi mosse in anticipo ed è estremamente originale grazie al meccanismo del disco che riporta le azioni a disposizione. Magari per comprendere la strategia migliore ci vogliono un paio di partite, ma fin da subito si gioca con soddisfazione e anche l’aspetto storico è ben curato grazie alle carte dei vari personaggi storici da conquistare.
I miei amici hanno lamentato sia scarsa facilità di vincere militarmente che il suo contrario, indice, credo, di un buon bilanciamento tra le possibili strategie. Difendersi può essere più semplice, ma attaccare ad un certo punto diventa inevitabile e gratificante perchè non ci sono lanci di dadi e improvvisi ammassamenti alla Risiko. Forse è meglio giocato in tanti perchè permette più alleanze, ma anche in 4 funziona in modo eccellente.
Vedere l’impero che cresce poco a poco dà soddisfazione come nei giochi per PC e i materiali sono molto belli da maneggiare, anche le varie monete colorate in cartoncino. Particolarmente evocativo il tabellone a due facce e il sistema di partenza con le città iniziali che variano a seconda del numero dei partecipanti.
Il gioco è interamente in tedesco ma totalmente indipendente dalla lingua. Costo non elevato, scatola poco ingombrante e regole immediate. Forse non molto facile da reperire. Il massimo di semplicità e funzionalità per una guerra tra imperi.

Voto gioco:
7

Devo dire che mi aspettavo qualcosina di più.
Abbiamo giocato in 6 e siamo arrivati ad una fase di stallo, in cui alcuni giocatori non avevano più la possibilità di poter vincere (venendo a mancare le carte dei personaggi storici).
Un pochino caotiche da gestire le battaglie, i movimenti e l'aggiunta delle truppe.
Nel complesso un gioco ben fatto.

Voto gioco:
7

Devo abbassare il mio voto precedente perchè il ruolo della diplomazia è davvero determinante e perchè in alcuni scenari ci sono postazioni di partenza penalizzanti ed altre avvantaggiate. Comunque molto molto bello, e comunque migliore delle alternative analoghe finora realizzate. In attesa di provare Tempus.

Ritratto di Hogweed
Voto gioco:
9

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Hogweed&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
9

Gioco stupendo,fondamentalmente economia e piazzamento con la guerra importante nei turni finali per dare gli ultimi punti decisivi,uno strategico molto equilibrato,l'unico difetto è che soprattutto in partite con giocatori inesperti alcune posizioni di partenza risultano svantaggiose...

Voto gioco:
8

Antike è un titolo da prendere in seria considerazione. Il punto di forza è la semplicità, belle meccaniche, regolamento snello e non oberato da milioni di sfacettature, assenza del dado. Di certo il gioco punta sulla riflessione (molti richiami allo stile "tedesco") piuttosto che lo scontro brutale: scannarsi non paga, sopratutto agli inizi. Il ventaglio di possibilità che si pongono di fronte consente partite intriganti e richiede tanta abilità nel saper cavalcare il momento. I punti vittoria si collezionano in svariati modi e per vincere sarà necessario riuscire a espandersi, gestire risorse e investire in ogni sfera (avanzamenti "tecnologici", Templi...) senza dimenticarsi degli avversari. Insomma mica facile. La Eggertspiele ha saputo conquistarsi sia i giocatori occasionali che quelli esigenti, potrebbe deludere chi si aspetta più scontri e interazione o regolamenti più complessi, ostici da una parte ma grande soddisfazione nel saperli controllare. Buoni materiali, grafica curata ed elegante, mappa double face, tanti pezzi. Prezzo alto ma giustificato: non vi deluderà.

Voto gioco:
7

Se giocato in 3 o 4 una volta trovato il giusto ordine di azioni si può vincere senza fare una battaglia.
Dovrebbe esserci qualcuno che sacrifica la buona riuscita della sua partita solo per mettere i bastoni tra le ruote a chi sta stravincendo.

Voto gioco:
8

Ottimo gioco semplice e veloce di ambientazione storica. Per chi non ha tempo di giocare ad Advanced Civilization ma vuole un po' respirarne l'odore!

*/\|\|\|/\*

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
6

Bello e dotato di componenti non male, ma ha deluso un po' le mie aspettative.
E' un gioco che soffre di un grave problema, ovvero le situazioni di partenza non sono bilanciate fra le varie popolazioni: in pratica è appurato che farsi gli affari propri paga troppo di più che fare la guerra agli altri, perciò chi parte "isolato" non solo è avvantaggiato, ma - a meno di errori grossolani - si può già dire che vincerà la partita.
Comprato, giocato e rivenduto. C'è parecchio di meglio in giro.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

Voto gioco:
9

sono d'accordo col recensore sul fatto che questo gioco è molto carino. il metodo di acquisizione dei punti vittoria è sicuramente innovativo e ogni giocatore deve essere abile a modificare la propria strategia in base all'esaurimento degli stessi. in 6 il gioco rischia di diventare però molto lungo.
La componente fortuna non c'è e in teoria vince il migliore ( a meno chè non ci sia un giocatore che gioca talmente male da sbilanciare i valori in campo a favore delle civiltà posizionate vicino a lui).
Positiva anche l'interazione tra i giocatori e la possibilità di "alleanze" nel breve periodo

Voto gioco:
9

Tre ore che volano via grazie a regole e meccaniche davvero semplici (su tutto la "ruota" con i turni). Il gioco impedisce di focalizzare la strategia su una sola dottrina granitica, delle 5 che ti fanno guadagnar punti. Sei costretto a fondere il Mahatma Gandhi con Gengis Khan, i Vulcaniani con gli Unni. Da rigiocare in sei: con quattro giocatori gli spazi aperti facilitano strategie attendiste, e gli scontri arrivano alla fine.

Voto gioco:
9

Gran bel gioco: semplice ma profondo.
Non merita un 10 perchè ha una strategia che paga "sempre" più delle altre ovvero concentrarsi sulla produzione di oro e acquisto di conoscenze e, se necessario, alla fine conquisti qualche tempio avversario e vinci (sempre che anche gli avversari non si comportino così...).

Voto gioco:
6

Grande gioco di strategia dalle regole semplici. Sempre divertente, permette diverse strategie da attuare anche se alcune sono migliori di altre.

Edit:
con il tempo ho abbassato il mio voto a sei, notando una certa ripetitività nelle partite e nelle strategie.

Se scopri di stare scivolando nella follia, tuffati.
(proverbio Malkavian)

Voto gioco:
7

Il sistema rotella è buono. Per chi si aspetta un wargame ne rimarrà un po' deluso, però ha i suoi pregi.

The angel that deserves to die

Voto gioco:
7

Nessun commento

:sava73:
“Real stupidity beats artificial intelligence every time.” Terry Pratchett

Voto gioco:
7

Il suo punto più originale e strategico consiste nel modo in cui si scelgonole azioni, per il resto è un buon sostituto di Civilization che consente di concludere la partita in tempi accettabili. La civiltà che comincia al centro è sicuramente svantaggiata perché ha più contatti con tutte le altre popolazioni e non esistono benefici da questo. Ciò è stato molto frustrante, comunque un buon gioco.

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Voto gioco:
8

Uno dei rari casi in cui le pulite ed eleganti meccaniche di stile tedesco si fondono con il tema in piena armonia. Antike e' senza dubbio uno dei migliori giochi di civilizzazione degli ultimi anni. Geniale ed innovativo il sistema della "ruota"!

Voto gioco:
9

Meraviglioso.
Semplice, profondo, originale; tabellone e pezzi in legno sono bellissimi da vedere e maneggiare (le illustrazioni delle carte, invece, sono decisamente meschine; ma chi se ne frega).
La strategia per la vittoria deve essere costruita attentamente, sfruttando le condizioni che si delineano ad ogni partita. Anche se la produzione di grandi quantitativi di oro per lo sviluppo di conoscenze può condurre ad una rapida vittoria, questo avviene solo nel caso in cui gli altri giocatori stiano completamente trascurando questo settore.
Partita dopo partita, l'esperienza insegna a cogliere le opportunità e ad indovinare la strategia degli avversari, rendendo la sfida sempre più avvincente...
Inoltre, il downtime è brevissimo e le mezz'ore volano senza presagio di noja.

Secondo la mia opinione, un gioco praticamente perfetto, una elegantissima sintesi di epica e matematica: il Puerto Rico della civilizzazione.

"A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela".
Samuel Butler

Voto gioco:
9

Non a caso è il mio gioco preferito.
Niente Random e la guerra non è necessaria quanto si crede, lo diventa giusto alla fine.
Bello, non riesco a dire molto di più...

"Better To Reign In Hell,
Than To Serve In Heaven!"

Paradise Lost, Milton. v. 261.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Voto gioco:
7

Nessun commento

www.heresy-online.net/daemons/adoptables/18781.gif)

Voto gioco:
9

Ottimo gioco di strategia.Molto originale l'idea della ruota per gli spostamenti.Gioco molto tattico in cui forse il giocatore che inizia al centro rischia,prima degli altri,di venire a contatto con gli avversari.La parte bellica rimane un po' sacrificata e ci si ricorre solo alla fine per fare gli ultimi punti .Valida anche la nuova variante per due giocatori ,qui riportata sulla Tana, che diminuisce di molto il tempo della variante ufficiale.

Voto gioco:
8

Bello. Forse un po' complesso e purtroppo con scarsa interazione tra i giocatori, in modo da risultare un po' silenzioso e sonnacchioso. Non ha neanche un po' di fortuna, ma purtroppo l'ambientazione storica è pretestuosa e inutile. Le meccaniche sono intelligenti e funzionali, e a parte le situazioni di stallo militare che bloccano il gioco è decentemente lungo. (2 ore?) Consigliato per gli strateghi pensatori, non per strappare risate e divertirsi allegramente con gli amici.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Decisamente bello. Assenza del caso e tattiche di vittoria differenziate e più o meno bilanciate. Non mi pare che la durata della partita sia eccessiva.

Voto gioco:
9

Davvero un gran bel gioco che mi fa strappare un 9 dal cilindro ( e di solito non sono di manica larga...). Semplice nelle regole ma con molte possibile strategie da poter seguire che posson oessere modficate nel corso della partita in base alla situazione che si crea. Ottimo per i neofiti. Partono tratandolo come se fosse risiko ma alla fine ne capiscono la profondita e lo spessore rimanendone affascinati.

Il perfido principe della collina!
_______
Gioconauta, in viaggio nel gioco
www.gioconauta.it

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Commento basato su parecchie (tra 5 e 20) partite

Il gioco è un diceless (nè dadi nè carte) molto coinvolgente, veloce nel susseguirsi dei turni, in cui la tattica la fa da padrona. Idealmente, potrebbe essere il gioco perfetto per chi ama l'assenza del caso. Il regolamento a mio avviso è superbo, e giocarlo è molto appagante.
L'idea della rondella delle azioni è geniale.
Ambientazione molto, molto poco sentita.

Voto gioco:
7

Veloce e immediato anche nelle sue fasi più complesse. Sistema diceless non complicato con zero fortuna, anche se le popolazioni non partono tutte uguali almeno per la loro posizione sul tabellone. Un ottimo gestionale mascherato da gioco di guerra, visto che le battaglie richiedono tempo e soldi, e non sempre da punti vittoria. I materiali sono decenti e la doppia mappa è bellissima (forse perché lato occidente ha ANCONA!!!). Unico vero difetto il fatto che comunque le partite si assomigliano un po tutte visto che manca la casualità... e non è difetto da poco.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

Voto gioco:
8

Nessun commento

Bato
www.myst.it
---------------------------
"La guerra è sempre stata il principale divertimento dell'umanità.
Gli altri divertimenti sono un surrogato della guerra."
Halldór Kiljan Laxness

Voto gioco:
8

Premetto: avevo gia' giocato ad Imperial ma mai giocato a giochi di civilizzazione. Abbiamo giocato ad Antike per 2 gg consecutivi, e l'abbiamo trovato relativamente semplice come regole (unica difficolta' spiegare la differenza tra manovra di spostamento e di conquista dove le milizie devono gia' essere presenti nel territorio da conquistare, sembra un concetto semplice ma ha creato qualche problema a tanti) e piuttosto veloce come meccanismo (i tempi morti sono molto ma molto minori tra un giocatore e l'altro, rispetto ad Imperial si viaggia molto piu' rapidamente). Ciononostante la durata totale del gioco non e' scesa sotto le 2 ore (in 6 giocatori). Bello , preferisco personalmente Imperial anche se li l'ambientazione si sente meno, ma anche questo e' un bel gioco che rifaremo volentieri.

Plus ca change
Plus c'est la meme chose - Rush / Circumstances - 1978

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

La fortuna praticamente non esiste in questo gioco, quindi vince chi riesce a pianificare meglio le mosse durante il gioco, avversari permettendo... molto belle le meccaniche e la ruota per la scelta delle azioni.
Bello!

Voto gioco:
6

Giocato una volta sola, mi è parso finire troppo presto. La rondella non mi entusiasma ma funziona.

Voto gioco:
5

giudizio basato su 1 partita.

Materiali: 1
Originalità: 1
Divertimento: 0
Regolamento: 2
Longevità: 1

in sostanza un gioco molto freddo ma molto strategico.
tra i pregi si può trovare l'assenza della fortuna. l'ambientazione è bella, se non fosse un mero abbellimento; in sostanza romani e greci sono la uguali a fenici ed egiziani sul piano del gioco.

Voto gioco:
8

7.5
Un ottimo gioco ma alla lunga un pò pesante.

Voto gioco:
8

- [FAIR-VOTE] Commento basato su parecchie (tra 5 e 20) partite

Giocone di indubbio spessore. Più semplice e corto di Advanced Civilization di cui è l'erede naturale. Assolutamente da provare.
MECCANICA 2
STRATEGIA 2
AMBIENTAZIONE 2
COMPONENTI 2
LONGEVITA' 2

Voto gioco:
8

Molto, molto bello, complimenti all'autore!
Belle le dinamiche che si creano, ambientazione azzeccatissima!

Voto gioco:
7

Il gioco non è male, ed anche se sembra di guerra non lo è, ma per me non ha mordente... mi sembra quasi un gestionale piatto.

..perchè il sogno più vero è quello più distante dalla realtà,
quello che vola via senza bisogno di vele, nè di vento..
Hugo Pratt

www.ancestrale.it

Voto gioco:
9

Ottimo titolo
Un gestionale molto ben fatto, dove la guerra è importante ma non fondamentale per vincere.
Fortuna zero e molta strategia, regolamento semplice e veloce, doppio tabellone e materiali spartani ma funzionalissimi.
Piace molto anche alle donne perchè facile da spiegare e non difficilissimo da gestire.
Consilgiatissimo a tutti. Un 9 meritatissimo.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

[FAIR-VOTE] Commento basato su poche (meno di 5) partite
Le meccaniche sono semplici pur mantenendo il gioco profondo ed avvincente (in questo lo preferisco ad Imperial). Ricorda molto Advanced Civilization per il modo in cui le civiltà si vanno a scontrare sulle linee di confine. Buoni i materiali, molto utile la doppia mappa del Mediterraneo. Lo gioco sempre volentieri anche perché non richiede molto tempo per finire la partita.

RòmeNdil (goblin chierico), ultimamente ho giocato a:
//goo.gl/163wiY)
"L'importante non è né vincere, né partecipare: è divertirsi, davvero!"

Voto gioco:
6

Ho ritoccato il mio voto verso il basso (avevo dato 8 inizialmente) dopo tre partite e soprattutto ho venduto di corsa il gioco... ;^)
Il gioco risulta noioso dopo la parte iniziale dove si acquisiscono territori, fino a diventare saturo il tabellone e a quel punto bisogna espandersi attaccando gli avversari esponendo il fianco ad altri giocatori, dato che il gioco non premia le battaglie. E soprattutto odio le battaglie precalcolate senza il minimo fattore di casualità (se tutte le battaglie della storia si fossero combattute sapendo già chi avrebbe vinto chi le avrebbe combattute?!).

Longevità: 5
Regolamento: 7
Divertimento: 6
Materiali: 6
Originalità: 5

Voto: 5.8

Voto gioco:
7

Nessun commento

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

Voto gioco:
6

Nessun commento

se il nan0 è vivo...
ammazza il nan0!

Voto gioco:
9

A me questo gioco e' piaciuto tantissimo. la grafica e l'ambientazione li trovo molto belli, inoltre la partita si svolge molto velocemente nelle varie fasi. Che dire poi del fatto di vedere la propria civiltà espandersi ed ingrandirsi, molto affacinante.
La partita può presentare anche combattimenti tra gli avversari, quindi, oltre a fare il proprio gioco per prendere le carte vittoria, si possono intralciare i piani degli altri giocatori attacandoli.
Io lo consiglio. Purtroppo le partite giocate sono state solamente 3. (per ora)

Voto gioco:
8

[FAIR-VOTE] Commento basato su poche (meno di 5) partite
Meccaniche semplici e rapide, fortuna assente, possibilita' di puntare su aspetti diversi per vincere la partita (economico, militare, religioso). Anche se almeno un minimo di tutti gli aspetti vanno trattati la possibilita' di impegnarsi su uno piuttosto che su un altro danno al gioco una notevole profondita' tattica.

Voto gioco:
9

I giochi di civilizzazione hanno sempre avuto su di me un certo fascino. Anche io vengo da Civilization/Advanced Civilization. Come giudicare questo titolo? Assolutamente in maniera positiva, permette in un tempo "contenuto" di avere un bel gioco sullo sviluppo delle civiltà, che ha come pregi:
-La possibilità di vincere con strategie molto differenti: volete essere navigatori, razziatori, inventori.... (ANCHE la guerra, non è vero che non c'è la guerra)
-Alea zero, proprio ZERO

Un difetto c'è:
-il kill-making è possibile. Se qualcuno ti assalirà senza un motivo preciso sarà molto favorito chi viene lasciato indisturbato. Le guerre vanno fatte se portano alla conquista di un tempio (che è un punto vittoria difficile da ottenere) o di spazi vitali essenziali.

Voto gioco:
9

Da provare e da avere!

Voto gioco:
5

Non mi è piaciuto: la componentistica in legno è eccezionale, ma il gioco è troppo deterministico, e pertanto un po' freddo. Ha anche il difetto delle partenze preordinate che sfavorisce alcuni popoli rispetto ad altri.

Ritratto di ninja
Voto gioco:
6

gioco che si discosta dai classici "mi evolvo e poi ti picchio", grazie ad alcune innovazioni come la ruota per le azioni, le scoperte.
Potevano impegnarsi un pò di + nel differenziare i popoli di partenza, in pratica sono tutti uguali!!!
Interessante l'idea di aggiudicarsi i filosofi e li studiosi che poi forniscono punti cultura per vincere la partite.
Nota negativa, che a parere mio rovina abbastanza il gioco, è il combattimento/movimento che se usato nella maniera corretta (o scorretta :) dipende se siete un fairplayer o meno) permette di fare azioni ad effetto domino, rubando terreni su terreni, spazi di mare su psazi di mare, grazie solamente al fatto che siete l'ultimo giocatore del turno :P

materiali buoni e tantissimi... le carte sono un pò "squalldine"
il voto sarebbe 5,5 ma visto che ho giocato a giochi molto peggiori lo porto a 6

Voto gioco:
6

Gioco di conquista deterministico. Buona l'idea della rondella, e interesante il rudimentale albero di tecnologia. Procede rapido e brillante per i primi due terzi, mentre diventa prono alla paralisi da analisi nell'ultimo terzo, che risulta oltremodo noioso.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

6,5 per la precisione.
Il gioco ha diverse soluzioni azzeccate, come il combattimento senza la logica dell'annientamento, la ruota, gli avanzamenti e i diversi modi di acquisire i personaggi.
Non mi ha convinto tuttavia il "finire" della partita, diventa forse troppo confusionario e si perde un po' la visione globale, fissandosi su 1/2 cose per ottenere gli ultimi punti per la vittoria. In pratica vedo il rischio di partite troppo uguali a lungo andare.
L'ultimo difetto è che dura troppo e ci si annoia un po' quando non è il proprio turno se gli avversari non sono rapidi nelle scelte.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Bel gioco, molto tattico ma allo stesso tempo non eccessivamente pesante.

Voto gioco:
7

Bell'impasto di meccaniche, buona progressione. Mi sembra che, soprattutto vista la durata, sia troppo difficile recuperare delle scelte sbagliate in apertura....

"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph

Voto gioco:
8

Il primo nato della trilogia della rotella. Gioco semplice, strategico e veloce dove nel corso della partita si possono realizzare diverse opzioni anche se all'inizio alcune sembrano più forti di altre.
Scala bene anche in cinque e sei giocatori ed ha una totale mancanza di alea che non mi dispiace affatto. La doppia mappa permette di giocare con civiltà differenti garantendo così una maggiore variabilità. Interessante, anche se alla lunga il meccanismo della rotella diventa un pò ripetitivo.

Il gioco è un'oasi strana, un momento di quiete trasognata in un peregrinare senza sosta. Eugen Fink

Voto gioco:
8

Molto bello: a mio avviso molto più di Imperial che utilizza un sistema analogo ed ha mandato in fissa diversi amici (prima che provassero antike).
Unico neo: chi parte nelle zone centrali può trovarsi schiacciato da chi parte dall'esterno, ma comunque può ancora vincere se adotta una corretta strategia (in una partita ha vinto 1 giocatore che non ha mai avuto più di 5 territori ...).

L'unico seguace di CC buono ... è quello bloccato senza scampo!

Voto gioco:
8

Ottimo gioco con meccaniche non troppo complesse. La partita ha una durata media che va dai 90 ai 150 minuti (mai durata di più).
Bisogna assolutamente stare attenti al numero di personaggi storici presi dagli avversari o si rischia di veder finita la partita molto presto...

Winter is coming.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Appassionante diceless che presenta molte scelte avvincenti; il meccanismo della rotella per le azioni è ottimo e fondamentale.
Personalmente l'ho trovato forse un po' troppo scacchistico, quindi è solo per gusto personale che non do l'8 che si merita senz'altro.

If the doors of perception were cleansed, everything would appear to man as it is: infinite

Voto gioco:
8

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=melkios&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Gran bel gioco! Forse i giocatori nel mezzo soffrono di una posizione più infelice, ma comunque il divertimento e la profondità sono tanti. La ruota presente anche in Imperial è qui usata diversamente (è bello vedere come lo stesso meccanismo dia vita a due giochi molto diversi tra loro).

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare