Recensioni su Battles of WesterosIndice ↑

Articoli che parlano di Battles of WesterosIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Battles of WesterosIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Battles of Westeros: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Battles of WesterosIndice ↑

Offerte di giochi (annunci di vendita / scambio)

Nel seguente elenco sono presenti tutti gli annunci che hanno il gioco da tavolo Battles of Westeros in vendita singolarmente oppure all'interno di un lotto di giochi con eventualmente indicata la disponibilità ad effettuare scambi.

Annuncio Tipo Prezzo Scambi Consegna Spese sped. Utente Data
Battles of Westeros + 7 espansioni Offro lotto di giochi indivisibile €140.00 No Consegna a mano, Spedizione €0.00 catraga 07/01/2017
Le Battaglie di Westeros+I Guardiani del Nord Offro gioco singolo €60.00 Consegna a mano, Spedizione €6.00 davejustin 03/01/2017

Video riguardanti Battles of WesterosIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Battles of Westeros: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
4151
Voti su BGG:
2283
Posizione in classifica BGG:
448
Media voti su BGG:
7,40
Media bayesiana voti su BGG:
6,84

Voti e commenti per Battles of Westeros

Voto gioco:
7

gran gioco. anche per me che non sono esperto del genere. offre vari livelli di tatticità. anche se forse alle volte il dado è molto forte e pesante. la cosa che mi è piaciuta meno è che gli scenari non sono molto bilanciati ma lo devo provare meglio per dare un giudizio più accurato.

Ritratto di Agzaroth
Voto gioco:
5

mantiene tutti i difetti del sistema Borg (alta componente fortuna, poca prospettiva strategica) e ne elimina i pregi principali (semplicità, rapidità)...fate un po' voi.

per quel che mi riguarda si salvano l'ambientazione (ma è un argomento valido solo se, come me, siete fan di Martin) e l'introduzione di alcune piccole novità tipo il morale (bella la singola barra come idea di fondo, ma resa un po' macchinosa pure quella, secondo me)

il tutto non riesce ad arrivare alla sufficienza per il semplice motivo enunciato all'inizio: se voglio un gioco fortunoso, ne preferisco uno "easy" senza troppo appesantimento regolistico.
Se cerco un gioco profondo e complesso, non vogli che dadi e carte pescate vanifichino la mia strategia.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Voto gioco:
8

Bypassando il fatto che sono un superfan dell'universo creato da G.R.R.Martin,passo all'idea che mi sono fatto di questo war"BORG"game.Grande scatola con una grande quantità di segnalini e miniature da staccare,assemblare e incollare(armatevi di pazienza e di un buon collante).La qualità del materiale è medio-alta in puro Fantasy Flight style.Alcune basette delle miniature vi faranno inbestialire e manca la ripartizione della scatola in scomparti(male!).Il manuale delle regole e di facile e piacevole consultazione,buona la grafica e lo stile,chiaro e con molti esempi di gioco.Il Setup le prime volte sarà macchinoso ma poi,con la pratica e l'esperienza,si riuscirà a sistemare il tutto in circa mezz'ora.Per chi è già pratico(vedi MEMOIR '44 o BATTLELORE)iniziare a giocare sarà una passeggiata,per i neofiti del genere basterà seguire passo a passo le istruzioni e in un'ora al max sapranno già giocare.L'unica differenza dai suoi predecessori e che le unità non sono più legate,per ricevere ordini,a una sezione del tabellone di gioco,inoltre con le regole opzionali che trovate sul sito della F.F.(Attacco Combinato/Una Carta un Comando/Unità Indebolite/Ripiegare)il gioco acquista un minimo di strategia in più.
Bella l'idea dei Leader e delle loro abilità speciali.
La partita dura in media 1 ora e mezza circa.
Consigliato agli amanti dei wargame snelli e di media profondità,dove la fortuna conta molto ma dove anche la conoscenza delle unità e dei vari scenari fanno la differenza.Per gli amanti di Westeros e del real-fantasy da avere assolutamente,per gli altri sicuramente è da provare prima dell'aquisto...visto il costo è il minimo.
LONGEVITA' 2
REGOLAMENTO 2
DIVERTIMENTO 2
MATERIALI 1,5
ORIGINALITA' 0,5

Voto gioco:
7

Giocone tatticissimo, grande componentistica, un po' troppo articolato x i miei gusti, ma di pregio.

Il fattore "K" è...Bandito!

Voto gioco:
4

Per completezza di recensione: ho giocato circa 30 partite a C&C:Ancients e lo gioco regolarmente ogni settimana, posseggo Battlelore e posso declamarvi a memoria l'intero albero genealogico Targaryen.

LONGEVITA' 0
REGOLAMENTO 1
DIVERTIMENTO 0
MATERIALI 1,5
ORIGINALITA' 0

A questi voti aggiungo 2 per l'ambientazione eccezionale, ed arrotondo per difetto. Perché non si merita altro.

LONGEVITA' 0
Il gioco ti toglie la voglia di rigiocare uno scenario, sia dal tuo lato che dall'altro. E' sbilanciato, gli scenari sono approssimativi e noiosi, sono pochi e rendono poco il gusto di giocarsi le battaglie del romanzo. Chi non ha letto il romanzo non credo abbia nemmeno uno stimolo a giocarlo. Personalmente ho avuto difficoltà a finire la terza partita (che in effetti è stata abbandonata per noia).

REGOLAMENTO 1
Prendi un buon regolamento, aggiungici regole di cui nessuno sentiva il bisogno e appesantiscilo con dadi tirati a caso e infinite carte con scritto "SE HAI X e Y, controlla che A possa colpire con +1 W". E sono stato clemente.

DIVERTIMENTO 0
Un aneddoto divertente della mia infanzia. Quando eravamo giovani ci divertivamo a preparare i personaggi di Mutant Chronicle GDR, un regolamento orrido con un sistema di generazione davvero divertente. Battaglie di Westeros non è nemmeno divertente da preparare.

MATERIALI 1,5
Tanta plastica, che mi piace. Tante miniature di personaggi a cui sono affezionato, che mi piacciono. Un sacco di tasselli, bandierine, counter utili che mi piacciono. Non so a cosa mi serviranno, però mi piacciono. Ma non chiedetemi di usarli per Battaglie di Westeros (e sto glissando sul fatto che le miniature siano tutte da rattoppare).

ORIGINALITA' 0
Originale come un Ifon cinese. Ma l'Ifon cinese perlomeno se non lo accendi, da dietro sembra vero. E puoi appoggiarlo sul tavolo a cena e farti bello con le donne.

Fate come me: prendetevi i pezzi, le espansioni, tutto quello che vi piace. E fatene altro. Io personalmente ci gioco a C&C:A in versione medievale, con una reference sheet autocompilata. Se volete ve la giro, e darete nuova linfa a questa scatola stupenda ed inutile.

Voto gioco:
5

La meccanica del comando che promana da un eroe ha una lunga tradizione nei wargames (basti pensare a SPQR della GMT): purtroppo in questo gioco fa cilecca da tutte le parti!!
Inoltre: gli scenari sono sbilanciati per riprodurre il risultato che hanno avuto nei libri, ma nel 2011 ancora non si è imparato che devono essere introdotti metodi alternativi per rendere lo scenario 'balanced'?

Voto gioco:
8

Nessun commento

Ritratto di MPAC71
Voto gioco:
8

Ragazzi, che bel gioco! Mi ha certamente colpito e divertito, pur avendo qualche difetto che ai miei occhi lo "svaluta" rispetto ad altri titoli quali Battle Cry e Battlelore.
Ci sono, infatti, delle forti differenze rispetto a questi due "predecessori" che, a mio parere, vanno a rendere il gioco meno scorrevole e piacevole.
Il regolamento é fin troppo articolato, eccessivo ed anche -talvolta- inutilmente prolisso.
Altro difetto sono le numerose espansioni: che lo fanno assomigliare quasi ad un collezionabile.....
Inoltre, le miniature sono deformabili e troppo piccole (benché dettagliate).
Per il resto, mi sento di dire che comunque vale la pena giocarlo.
Dimenticavo: bella ambientazione!
Perché il mio voto é un 8? Perché parte da un sistema di gioco che non mi stanca mai.

"England expects that every man will do his duty" (H.Nelson)

Voto gioco:
8

Gioco piacevole e lievemente complesso . Setup iniziale abbastanza laborioso ma nella norma ( Memoir 44 é sicuramente piu veloce nella preparazione , ma già Axis and Allies Revised é più laborioso ).
Manuale scritto in maniera dispersiva ma ancora intelleggibile . Regole non eccessivamente complicate con una variante significativa del sistema Borg nella gestione degli ordini e delle truppe .
Miniature comparabili a dei 15 mm , deformate nei limiti del correggibile ( mi son ricordato la campagna di bollitura acqua per raddrizzare tutti i cavalieri pesanti di Battlelore e dei personaggi di DOOM, e qui siamo agli stessi livelli ) , ma dalla scolpitura assai gradevole .
Molto apprezzata anche l'opzione per costruire battaglie skirmish con eserciti ampiamente personalizzabili .
Mi son divertito a giocarlo , e l'ambientazione è davvero affascinante ( anche se nella saga finora scritta le battaglie sono descritte sempre in maniera marginale , tranne quella delle Acque Nere ) Secondo i miei gusti un otto pieno .

' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778

Voto gioco:
6

Mi piange il cuore a non andare oltre una risicata sufficienza.

Macchinoso, lento, con scenari sbilanciati. Si salva perché è ambientato a Westeros, ma è il primo gioco ambientato nel mondo di Martin che ho provato ma non comprerò.

Kingsburg feels like Caylus with dice rolls and goblin bashing. This will grant him some wariness from gamers who can’t stand the luck of the dice, from others tired of spending cubes to build a district, and of course from goblins.

Voto gioco:
7

Mi sono appassionato al sistema C&C da qualche mese; essendo un fan anche di G.Martin, acquistare Battle of Westeros è stato il passo successivo.
Non mi inoltro nel terreno delle miniature, essendo esclusivamente un board-wargame; il mio giudizio riguarda solo la parte gioco-simulazione.
Personalmente ho tardato tantissimo ad acquistare C&C proprio perchè io gioco quasi esclusivamente con simulazioni toste; bhè, ho scoperto che C&C Ancients, è semplice, elegante, immediato e sufficientemente "storico" a suo modo. Esso permette di "entrare", comunque, nel periodo ricreato. Qualche dubbio, per esempio, sulla validità del Napoleonic, di recente pubblicato.

Poi ...............BoW.
Non conosco BL, ma credo sia solo una evoluzione fantasy/medioevale di C&C Ancients; BoW è, a mio modo di vedere, una gran bella evoluzione dell'intero sistema.
Spariscono i tre settori, tanto amati e odiati allo stesso modo, da appassionati e/o puristi; appare la "ZOC" dei leaders, così come una sorta di attivazione che obbliga a pensare strategicamente.
Insomma, in breve, non lo stroncherei, ma, anzi, lo giudico molto interessante anche per "simulare" battaglie medioevali storiche.
Salutoni.

Voto gioco:
7

Mi sono appassionato al sistema C&C da qualche mese; essendo un fan anche di G.Martin, acquistare Battle of Westeros è stato il passo successivo.
Non mi inoltro nel terreno delle miniature, essendo esclusivamente un board-wargame; il mio giudizio riguarda solo la parte gioco-simulazione.
Personalmente ho tardato tantissimo ad acquistare C&C proprio perchè io gioco quasi esclusivamente con simulazioni toste; bhè, ho scoperto che C&C Ancients, è semplice, elegante, immediato e sufficientemente "storico" a suo modo. Esso permette di "entrare", comunque, nel periodo ricreato. Qualche dubbio, per esempio, sulla validità del Napoleonic, di recente pubblicato.

Poi ...............BoW.
Non conosco BL, ma credo sia solo una evoluzione fantasy/medioevale di C&C Ancients; BoW è, a mio modo di vedere, una gran bella evoluzione dell'intero sistema.
Spariscono i tre settori, tanto amati e odiati allo stesso modo, da appassionati e/o puristi; appare la "ZOC" dei leaders, così come una sorta di attivazione che obbliga a pensare strategicamente.
Insomma, in breve, non lo stroncherei, ma, anzi, lo giudico molto interessante anche per "simulare" battaglie medioevali storiche.
Salutoni.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Gran gioco di battaglie campali in stile "esagono": il regolamento è abbastanza semplice (ma mai banale), e la componentistica cartacea ha un artwork meraviglioso. Unici tre nei: il set-up degli scenari (lunghissimo), la fragilità delle quasi 140 miniature (che vanno tutte assemblate e incollate) e la parziale dipendenza dall'alea (anche se è comunque essenziale avere una tattica). Per me è' più un 8- che un 8 pieno ma ribadisco: è un gran bel gioco!

Lascia la città 'stasera, all'istante! E una volta fuori, resta fuori o ti faccio fuori...

Voto gioco:
9

A dir poco grande C&C migliorato

Voto gioco:
8

Il gioco merita. Le regole differiscono non poco dal sistema tradizionale di Command and Colors & Battlelore ma funzionano bene. Avendo giocato praticamente tutto quello che riguarda questo sistema a cominciare da Battle Cry, posso dire che sebbene non raggiunga i livelli eccelsi di C&C Ancients rimane comunque un'ottima seconda scelta (considerando anche che purtroppo Battlelore è morto). Da utilizzarsi le regole opzionali aggiunte successivamente per equilibrare meglio la presenza dei comandanti. Unica nota davvero stonata le miniature terribilmente economiche, ben lontane dalla sgargiante qualità di quelle di Battlelore, assolutamente da sistemare col metodo acqua calda/acqua fredda. Pochi anche gli scenari disponibili ma con le espansioni e le regole da schermaglia il problema si risolve.

Voto gioco:
5

No Comment

"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"

Voto gioco:
7

Finalmente in Italiano! Per me l'evoluzione logica di Memoir e Battelore. Molto più logico il comando attraverso i comandanti in gioco che attraverso fasce del territorio. Sarò l'unico ma a me sono piaciuti molto anche i materiali: le basette verdi sono una meraviglia!

La supposizione è la madre di tutte le ca**ate!

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
5

non mi ha entusiasmato...odio dover dipendere da 1 dado per poter scegliere chi muovere, per cui a mio giudizio diventa difficile impostare la strategia di gioco: bisogna che esca un risultato favorevole per il movimento e poi bisogna colpire l'avversario. i comandanti risolvono in parte il problema, ma a mio giudizio solo in parte.

Voto gioco:
8

Ben gestito il modello di creazione dell'armata

Nemo NemoN (il mio parametro per i giochi è nascondino, cui do 10, per quelli da tavolo è Puerto Rico cui do 8)

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

preparazione lunga, ma la partita risulterà avvincente. le miniature non sono il massimo

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
9

UPDATE: Voto rialzato da 8 a 9 dopo aver fatto altre partite e aver provato le espansioni: davvero un ottimo passo avanti! Per chi vuole gun gioco semplice, ma che dia comunque la sensazione di riuscire a controllare meglio ciò che succede sul campo di battaglia!

Non per fare il troll, ma io ritengo che questo gioco sia nettamente superiore a battlelore (che avevo e ho venduto) per i seguenti motivi:
- tema medievale riprodotto in maniera più fedele del precedente, l'altro non era ne medievale ne fantasy...
- la gestione dei movimenti in battlelore, non era in grado di di simulare in maniera quanto meno decente un reale scontro medievale. Il motivo era essenzialmente dovuto, a parer mio, alla mancanza di carte comando realmente in tema (come movimenti di linea, presenti in C&C:A) e sicuramente l'assenza dei leader (indispensabili, a parer mio per il tema proposto).
BoW, invece, inserendo i leader come pivot per l'avanzamento, hanno reso i movimenti sul campo di battaglia molto più realistici e sicuramente più strategici
- più complesso (e quindi profondo, ma non complicato) di battlelore. L'aggiunta del morale e di determinate manovre favorevoli da effettuare per ingaggiare le unità avversarie sono davver una manna dal cielo per un light wargame medievale
- l'abbandono del sistema LCR di borg, anche se può sembrare uno sbaglio, in realtà ha permesso di creare scenari molto più variegati, tutto a vantaggio della longevità e livello di sfida.
- l'abbandono del lore, che era l'unico vero cavallo di battaglia di battlelore (oltre i superbi materiali, ovviamente) ha reso il gioco meno aleatorio, e soprattutto, ovviamente, realistico, ma questi sono gusti.
- condizioni di vittoria degli scenari più articolati, rispetto a muovi, ingaggia, ammazza. In realtà, ciò è essenzialmente dovuto al cambiamento della scala: battlelore, in teoria, si presta meglio per simulare imponenti scontri campali. Mentre in BoW la scala è più a livello di schermaglia, rendendo i leader ancora più realistici.
- lo stile è indubbiamente più serioso di quello di BL. Questo per me è un pregio...

In sintesi, se non fosse per l'abissale differenza della qualità dei materiali, BoW si presenta come un light wargame "meno light", leggermente più calorico :) ma indubbiamente più appagante e vario. Lo consiglio a chiunque piaccia il periodo medievale e che voglia provare qualcosa di più profondo di un memoir :)

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

BELLAPèTE

Voto gioco:
8

bellissmo! un Tide of Onor un pochino semplificato.
Non ci sono mai problemi sull'assegnazione degli ordini come fanno notare altri, è giusto magari non riuscire a muovere proprio tutto l'esercito e magari è giusto riuscire a muovere 2 volte alcune unità nello stesso turno.

Cala la notte, e la mia guardia ha inizio. Io sono la sentinella che veglia sul muro. Io sono il fuoco che arde contro il freddo, la luce che porta l'alba, il corno che risveglia i dormienti, lo scudo che veglia sui domini degli uomini.

Voto gioco:
7

Adoro Westeros e la sua spietata ambientazione.
Il gioco è un C&C incentrato sui generali anzichè sulle truppe. Ottima l'idea di un mazzo di carte comando componibile a seconda dei diversi personaggi inseriti nella propria armata.
Francamente, dopo aver acquistato tutte le espansioni e giocato diverse decine di partite, mi aspettavo un pò di più...
Rimane un buon gioco di guerra fantasy di medio-bassa difficoltà.

Assolutamente da rivedere le miniature, concettualmente assai belle, ma di una plastica davvero scadente (lance e aste quasi sempre storte e piegate all'apertura delle scatole). Il resto della componentistica, come solito FFG, è top di gamma.

Ritratto di Pikappa
Voto gioco:
8

Purtroppo non riesco a giocarlo quanto vorrei. Per uno che, come me, ha poca esperienza con wargame da tavolo, è un gioco davvero notevole. La durata non è eccessiva, e se per ottenere ciò si è sacrificata la profondità, non è un problema: ci sono truppe con abilità speciali e 3 diversi livelli di forza, le unità eroiche con i loro ordini speciali da poter dare solo a chi è nelle loro vicinanze, il terreno modificabile a ogni partita; tutti elementi che lo rendono, a mio avviso, più che sufficiente per un certo grado di elaborazione tattica. La casualità del dado si fa sentire parecchio, forse in maniera un po' eccessiva soprattutto quando si tratta di stabilire gli ordini a disposizione per il turno, il che significa a volte non poter muovere un unità decisiva. Ma anche nella gestione di queste casualità sta l'abilità tattica del giocatore.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare