Rank
202

Bora Bora

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,71 su 10 - Basato su 62 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2013 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 120 minuti
Autori:
Stefan Feld
Categorie gioco:
Dice
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Bora BoraIndice ↑

Articoli che parlano di Bora BoraIndice ↑

Eventi riguardanti Bora BoraIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Bora BoraIndice ↑

Cercasi gioco: annunci con gioco disponibile per scambio o acquisto

Questo elenco contiene tutti gli annunci di utenti che cercano il gioco da tavolo Bora Bora sia per acquistarlo che per scambiarlo con altri giochi.

Annuncio Tipo Consegna Utente Data
Il mio cerco per scambio Cerco Consegna a mano crepo1 09/01/2017

Video riguardanti Bora BoraIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Bora Bora: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
8512
Voti su BGG:
6093
Posizione in classifica BGG:
118
Media voti su BGG:
7,62
Media bayesiana voti su BGG:
7,35

Voti e commenti per Bora Bora

Voto gioco:
7

meccaniche: gestionale con un modo bello e intelligente di usare i dadi. soffre di A/P
regolamento: nonostante sia cavilloso, lascia poche perplessità
interazione: per essere un Feld, l'interazione spicca abbastanza!
scalabilità: ottimo da 2 a 4
durata: aggiungete almeno una mezzora ai tempi dichiarati.
componenti: meglio dei soliti Feld editi Alea, ma peggio di trajan. una via di mezzo molto colorata!
ambientazione: secondo me uno dei giochi di Feld in cui l'ambientazione si sente maggiormente
fattore fortuna: ci sono i dadi!! ma gli dei aiutano..ma gli dei sono carte da pescare..non ne va bene una!!
originalità: niente di nuovo: tanti modi di fare punti. sicuramente è originale l'uso dei dadi per scegliere le azioni
dipendenza dalla lingua: nessuna
longevità: alta, se il gioco piace è praticamente infinito date le cosi tante variabili e i modi di vincere. ma potrebbe risultare ugualmente ripetitivo
conclusioni personali: un ottimo primo impatto e il divertimento che mi ha dato alle prime partite, me l'aveva fatto mettere ai livelli di burgundy.. ma poi ho dovuto ricredermi..burgundy rimane per me il miglior feld per quanto riguarda divertimento e longevità. bora bora è sicuramente divertente, ma molto confusionario, in alcuni punti frustrante. i dadi sono usati in un modo molto originale, ma lo scegliere tra le stesse azioni (5-7 a seconda dei giocatori), lo rende ripetitivo. gli obiettivi di completamento sono frustranti, sembra di non poter mai perseguire una strategia e ottimizzarla, ma si ha la sensazione di giocare a casaccio cercando di farne uscire qualcosa. è sicuramente quasi unicamente tattico, ma cosi è troppo! per me mantiene la sufficienza, ma non è il capolavoro che tutti decantavano come il titolo definitivo di Feld.

Ritratto di computer82
Voto gioco:
6

8?!?!?
Gioco già visto e rivisto.
Niente di nuovo sul fronte occidentale (anche l'ambientazione non è innovativa, vedi Hawaii).
Parlando poi del gioco a me non è piaciuto granchè.
Troppe meccaniche arghigogolate.
Andate su altro.

...non avro' altro dIO, all'infuori di me!

Voto gioco:
7

Me lo aspettavo più complesso, e invece è un giochetto tranquillo, in base al tiro di dado esegui l'azione più conveniente al momento, in ogni caso qualsiasi cosa fai, prendi punti, la difficoltà sta nell'ottimizzare e capire quali siano le azioni pi convenienti e redditizzie.
In ogni caso è un bel gioco divertente e semplice per una bella serata in compagnia a cui possono giocare in molti.
Burgundy mi è sembrato infinitamente più complicato.

Non si smette di giocare quando si diventa vecchi, ma si invecchia quando si smette di giocare.
Solo gli stolti non hanno dubbi ! Ne sei sicuro ? Non ho alcun dubbio!
I miei giochi preferiti:
Bloodrage
Arcadia Quest
Kemet

Voto gioco:
8

Piacevolissimo da giocare, molti modi per fare punti ma per vincere si devono fare al momento giusto.
Fattore alea gestibile, inutile fissarsi sul voler soddisfare i vari task se non escono quelli “giusti”, il gioco richiede una strategia molto flessibile ed è questo il bello…de gustibus.
Lascia la voglia di rigiocarlo proprio a causa delle molte strade per fare punti.
Materiale ottimo, le plance come detto dal recensore potevano essere più spesse.
8.5

Voto gioco:
8

Già provato 3 volte nel giro di 2 settimane. Il primo giudizio è molto positivo.
La grafica è ricchissima e piena di disegni, simboli e quant'altro, e danno luogo ad un tabellone centrale + tabelloncini personali estremamente "carichi", che all'inizio lasciano forse un po' disorientati (così come l'elevatissimo numero di tessere), ma già dopo i primi turni tutto risulta chiaro.
L'utilizzo dei dadi mi sembra ben fatto e "intrinsecamente" equilibrato (dado più alto: azione più potente ma difficilmente realizzabile; dado più basso: azione meno potente ma più facilmente realizzabile). Certo, un tiro sfortunato al momento sbagliato può condizionare la partita, ma ci sono comunque le carte che vengono in aiuto.
Fra gli altri giochi di Feld, ho sentito dei paragoni con Trajan, ma sono d'accordo fino ad un certo punto. Trajan infatti è composto, di fatto, da 6 "giochini" abbastanza slegati l'uno dall'altro e tenuti insieme solo dal meccanismo "mancala", che comunque non risulta molto controllabile. In Bora Bora, al contrario (nonostante anche il lancio dei 3 dadi a ciascun turno sia ovviamente ancor più incontrollabile del "mancala"), le varie azioni sono molto pèiù collegate fra loro, e quella sensazione del "gioco composto da giochini" si ha molto meno.
Il vero difetto semmai, se tale può essere considerato, è l'estrema varietà di modi per fare punti vittoria, che all'inizio non rende facile individuare la giusta strategia da seguire (è meglio fare "un po' di tutto" o concentrasi su due-tre obbiettivi al massimo?)
Visti tutti questi aspetti, comunque, è sicuramente un titolo per giocatori assidui, assolutamente da sconsigliare ai giocatori occasionali.

Voto gioco:
8

No Comment

"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"

Voto gioco:
6

Carino il sistema di gestione delle azioni ma non la trovo molto indicata per un gioco german.

//i.imgur.com/wfGqmRb.jpg)

Ritratto di Simone
Voto gioco:
3

Gioco già visto e rivisto.

Poca inventiva sul fronte teutonico del gioco

[glow=red]« Nessun amico mi ha reso servigio, nessun nemico mi ha recato offesa, che io non abbia ripagati in pieno » Lucio Cornelio Silla[/glow]

Voto gioco:
6

solido e ben fatto ma mi ha lasciato indifferente, qui Feld non è al massimo

[FI] Vendo: Mount Everest(indip), Zanzibar(indip), Samara con 2 esp.(indip), Pochi Acri di neve(ita)

Voto gioco:
5

Grandi aspettative dall'autore; gioco bocciato, meccaniche trite, mi aspettavo molto di piu'

Yuk!

//www.maggiesfarm.it/gifgifduck.gif)

Voto gioco:
9

Sarà perchè è il mio primo Feld,ma questo gioco mi piace e anche parecchio.Tantissime cose da fare,altrettanti modi di fare punti tutti molto bilanciati.Per me scala molto bene,in 2 lo trovo ottimo,magari ci sono altri titoli che girano ancora meglio,ma questo si difende benissimo.
I dadi ci sono,non si può nascondere,ma i modificatori da usare sono tantissimi.
La grafica è appagante e la sacchettata di tesserine in giro per la plancia restiruisce una bel colpo d'occhio.
L'ambientazione,secondo me, si sente il giusto in un gioco del genere,in giro c'è molto di peggio...
Ho la stessa voglia di giocarci che ho ai titoli a cui ho dato un 9,quindi per me 9 pieno.

Voto gioco:
8

Voto 8.5

Senz'altro il Feld più interattivo tra quelli pubblicati dall'Alea Spiele. E' il vero valore aggiunto del gioco, si esegue la mossa non solo per eseguire la propria strategia ma anche per mettere i bastoni tra le ruote degli avversari, con buona pace di chi si lamenta di troppi giochi multisolitari.
I tratti tipici dei giochi di Feld ci sono tutti e per questo si ha l'impressione di deja-vu, il risultato è comunque molto piacevole . Castles of Burgundy tuttavia, rimane una spanna sopra nella mia personale classifica.

Ritratto di Nylo
Voto gioco:
8

Sarebbe 8.5

Voto gioco:
9

Premessa: giocato per ora solo in 4, il voto potrebbe differire dopo averlo provato adeguatamente in 2 o 3.
In 4 la partita è serrata, l'interazione è molto alta se si vuole anche bloccare e contrastare gli avversari.
Sicuramente un brain burner, tantissime cose che vorresti fare ma ahime' non si riesce a farle tutte, lasciando quindi la voglia di rigiocarlo al più presto per provare altre strade, di sicuro non la stessa sera causa "cervello fumante" :)
Quello che apprezzo di Feld (e Bora Bora non fa eccezione) è che nonostante intimidisca all'inizio dopo 1 solo turno si capisce cosa si può fare e come si può agire, dopo 2 turni ti rendi conto come sul tabellone e sulle plance dei giocatori sia tutto scritto e chiaro, le meccaniche si incastrano alla perfezione e allora puoi davvero cominciare a ragionare.
I materiali sono finalmente all'altezza del gioco e non poveri come Burgundy ad esempio, nulla da dire sulla qualità degli stessi con una nota di merito per l'atmosfera una volta tanto solare.
Per quanto infine riguarda il tempo di gioco dipende molto dai giocatori al tavolo, se ci sono pensatori in 4 bisogna aggiungere una mezzora abbondante, 2 ore ci stanno (volano) tutte.

Voto gioco:
5

Formalmente corretto, nel senso che hai un sacco di cose da fare, modificatori, combo, scelte, PV da fare qua e là.

Compito svolto bene dal re dei teutonici del momento?
Mah questione di gusti, ovvio. A me inizia a dare a noia questo tipo di giochi dove tutto è visto e rivisto, fatto bene per carità, con ambientazione nulla.

Ad onor del vero agli aridi german duri e puri dovrebbe piacere senza dubbio.
Quantomeno da provare.

Longevità: 1
Regolamento: 1
Divertimento: 0
Materiali: 2
Originalità: 1

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
8

Certe volte non capisco chi vota. Si possono dire tante cose di questo titolo, che sia tedesco, che sia abbastanza freddo e relativamente ambientato (anche se rispetto a tanti altri tutto sommato quì le meccaniche sono abbastanza coerenti con il tema del gioco), può ovviamente non piacere (sono gusti). Ma non capisco chi dica che è tutta roba già vista! La meccanica principale con cui si usano i dadi mi pare parecchio innovativa e io francamente non l'avevo mai vista da nessuna altra parte!
Io l'ho trovato un buon titolo, divertente, ben bilanciato ed innovativo.....poi de gustibus ovvio......

Voto gioco:
9

gran giocone. profondo, ti devi adattare ai dadi e alle strategie che si prospettano anche in base alle tessere offerta che si profilano, alle scelte degli avversari, etc.
personalmente mi è piaciuta pure l'ambientazione.
contento dell'acquisto e del rapporto qualità/prezzo (cosa che non sempre si trova)
consigliatissimo.

Voto gioco:
9

Caldamente consigliato

Voto gioco:
7

Nessun commento

Le mie ultime partite:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=lcarus&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
6

Feld si conferma autore di spicco nella categoria dei giochi "matematici". Bora Bora, pur essendo molto migliore di altri suoi titoli e probabilmente secondo solo a "nell'anno del dragone" per quanto riguarda la sua produzione, resta un titolo fortemente calcoloso e privo di qualsiasi ambientazione. La grafica colorata non basta di certo a farti sentire a Bora Bora e la quantità di calcoli da fare fa perdere troppo presto il senso di quello che c'è disegnato sui tanti token e sulla piccola plancia. Il gioco è molto articolato e con qualche meccanica nuova, pertanto richiede diverse partite per essere padroneggiato, il problema è che per far venire voglia di rigiocarlo dovrebbe rivelarsi divertente e con me questo non gli è riuscito.

Voto gioco:
9

lancio di dadi un pizzico di fortuna german style lavoratori tessere e tessere e tessere tutto questo in un solo gioco. Bora Bora. tutto ciò che cerchi sta in questo gioco.

Voto gioco:
8

Bello colorato
Il primo turno si è investiti dalle cose sulla plancia...e non si ha ben chiaro cosa fare o perchè convenga farlo....con un po' di rodaggio il gioco una volta assimilato scorre via veloce

Ambientazione non il massimo (è un feld) ma si sente piu che in altri titoli

Voto gioco:
8

Dopo una decina di partita posso dire che apprezzo davvero molto questo titolo.
Al momento, è assieme a Castles of Burgundry, il mio Feld preferito.
Meccanica innovativa, ambientazione posticcia (come al solito :P), materiali molto belli, profondità rilevante, interazione presente.
Tante azioni diverse ma tutte in qualche modo legate.
Scala molto bene.

Un po' di smarrimento nelle prime partite ma poi tutto scorre liscio.
Lo metterei sotto a CoB perché meno snello e meno valido in 2.
Lo metterei sopra a CoB perché decisamente più interattivo e i materiali sono di un livello superiore.

Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco, che in un anno di conversazione. [Platone]

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Bel gioco con numerose meccaniche percorribili. Alea presente ma non troppo incisiva ai fini del gioco. La miriade di opzioni piò disorientare ma si è guidati dalle "missioni" da portare a termine, pregio e difetto di questo gioco

Voto gioco:
8

giocato 2 volte; voto:8
Altro bel gioco di Feld!

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

Ritratto di Miki76
Voto gioco:
7

Altro bel gioco di Feld che però metto sotto a Trajan e Burgund. Belli i materiali, imparecchiato offre un buon colpo d'occhio.

Gioco sempre in due.
Vendo: Martinique, Khet:the laser game, Chicago Express, LaGuerraDell'Anello.

Voto gioco:
7

Mille strade per la vittoria, mille tesserine per accendere (nel senso di "infuocare") i vostri cervelli. Molto molto bello, ma se vi piacciono i giochi leggeri statene alla larga!
Forse per i miei gusti troppa roba, ma è comunque ben amalgamata.

Voto gioco:
8

Di nuovo Feld e di nuovo un ottimo e solido titolo.
Svariati i modi di ottenere punti e le diverse "parti" del gioco sono ben amalgamate. Peraltro ritengo che gli incarichi non blocchino il gioco quanto invece razionalizzino le modalità di ottenere punti. Altrimenti ci sarebbe il rischio di essere tutti sulla palla. Ritengo quindi (come sempre) che la genialità di Feld emerga di nuovo creando meccanismi quasi perfetti.
Il gioco è molto divertente, c'è competizione e la varietà assicura longevità. Giocato sempre in 2, gira bene, nessun particolare difetto.
Bei materiali e regolamento chiaro.
Quasi al livello di CoB e sufficientemente diverso. Sempre un grande Feld che, impegnando la testa, riesce comunque a non perdere di vista il divertimento del gioco, il suo gusto prettamente "ludico".

Dopo approfondita conoscenza confermo la piacevolezza del gioco ma abbasso a 8,5 il mio voto, che arrotondo ad 8, per equilibrio nella mia classifica generale.

La realtà è....vivere oggi e non aspettare domani, perchè il paradiso non è un luogo dove andare, ma una sensazione da provare. The Mission cap.2 pag.20

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
6

mmmmh... ma qui il problema non sta nel visto o non visto o rivisto... il vero problema di Bora Bora è che è onusto di roba. Stracarico di un'ineleganza diffusa, meglio sì di Trajan ma comunque assai poco ergonomico. Il gioco che più mi ha ricordato è die burgen von burgund che però gli preferisco... In Bora Bora il caso non si sente sui dadi, ma più sull'uscita degli obiettivi verdi (troppi!!!)

Troppa troppa roba il gioco poteva essere semplificato e risultare più godibile di come è ora.

Sono sempre più convinto che Feld si sia arenato su Im jahr des drachen che è un capolavoro e non riesca più a ritrovare la medesima ispirazione per un gioco che sia sì impegnativo ma non un coacervo di ammenicoli e orpelli inutili.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
9

Gioco complesso, con tantissime opzioni da realizzare, con un setup molto elaborato e millemila tesserine, ma con altissimi livelli di sfida ed interazione. L'alea è contenuta, ma ha un ruolo nella sfida ed i lanci di dadi ti condizionano abbastanza a livello tattico. Nel complesso veramente un gran bel gioco!

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=gapsxever&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagepos=center&inline=1&wishlistrank=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
9

(Voto dopo una partita) Gran bel gioco, in cui la fortuna nel lancio dei dadi non sembra avere un peso determinante, molto tattico, un pò meno strategico a lungo termine. L'interazione c'è (mi pare molto più incisiva che in Burgundy). Set-up infinito ma partita appagante (da considerare un paio d'ore in 4 giocatori).

OFFERTA GobCon (Domenica)

LOTTO INTERO 40€:
I palazzi di Carrara
Thief's Market
Elfenland vecchia ed.Amigo (scatola con segni di usura)
Heimlich & co. Ed. Ravensburger (mancavano due carte così le ho ristampate tutte)
Der elefant im porzellanladen

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

Come già detto da molti più tattico che strategico , con molti modi di fare punti. Però il gioco è divertente e mi appaga molto riuscire a tirare fuori le migliori mosse dal mio tiro di dadi e dalla situazione del momento ( perché di questo so tratta ) con in più la sfida di riuscire a fare un obiettivo finale che da 6 punti. Per esempio una donna 'scesa' a giro dovrebbe garantire un gioiello a giro.

Voto gioco:
9

A me Feld piace e son di parte....ma questo è bello bello, simile, ma diverso da Castle of Burgund,che è uno dei miei giochi preferiti....decidere al momento cosa è meglio fare per ottenere più punti è superlativo!!!consigliatissimo!!!!Voto 9

Luigi La Guardia

Voto gioco:
10

Ennesimo capolavoro di Feld. Elegante sistema di gestione dei dadi, mille cose da fare, senza poterle ovviamente fare tutte, tensione per la possibilità che una data azione ci venga preclusa dal dado di un avversario (mitigata dall'uso delle divinità). Ambientazione assolutamente slegata (e neanche molto accattivante a mio parere), grafica ben curata (ma neanche questa mi fa impazzire). Se vi piacciono i german puri da provare assolutamente, altrimenti tenetevi alla larga.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ritratto di kenparker
Voto gioco:
7

Gioco molto complesso, soprattutto per le infinite cose da fare, la miriade di regole da ricordare e le svariate possibilità di fare punti vittoria. Una volta appresi questi infiniti dettagli potreste anche trovare il gioco divertente e piacevole ma le prime partite saranno una tortura. Feld questa volta si è superato con un prodotto che credo non raggiungerà la popolarità e il successo di alcuni sui predecessori per la quantità e cavillosità di tutte le azioni disponibili. I simboli sulla mappa sono talmente tanti da far venir mal di testa. Detto questo devo ammettere che le dinamiche e il bilanciamento delle azioni mi è piaciuto. Come in altri recenti titoli si cerca di utilizzare i dadi lanciati più che subirne passivamente il loro risultato, la contrario di Troyes o I Castelli di Burgundy, in Bora Bora però un lancio di dadi basso sarà più difficilmente riciclabile. Lo consiglierei solo ad assidui giocatori.

ho recentemente giocato a //boardgamegeek.com/jswidget.php?username=ottobre31&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1) 

Voto gioco:
5

inizialmente carino, poi man mano ci si accorge dei pesanti difetti: l'alea è molto consistente. Se escono uomini/donne giusti ti fai le abilità power, altrimenti aspetti come un ciuccio dei turni buttando nel cesso preziose azioni bonus, mentre l'altro giocatore che ha avuto la fortuna di vederselo apparire ti saluta con la manina.
le abilità degli stessi sono male assortite, specie quello per costruire.
l'alea si sente doppiamente perchè oltre ai dadi ci sono pure le carte in ben 5 tipi di versi e solo 2 aiutano a "correggere" la sfiga ai dadi...se non le peschi si gettano intere azioni facendo qualcosa tanto per, ma che alla fine non servono ad una funcia.

il divertimento iniziale scema presto in una noia mortale.

Ritratto di beorn
Voto gioco:
8

Bella la gestione dei dadi, il gioco è equilibrato e c'è una buona interazione. Risulta un pò troppo confusionario all'inizio, ma dopo qualche partita tutta quella miriade di disegni sul tabellone e sulle tessere appare chiara. In 2 giocatori non mi è piaciuto molto, mentre da il meglio in 3-4. Si sente un pò il peso dell'alea.

Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso.

Ritratto di odlos
Voto gioco:
7

Una parziale delusione, non trovo che sia abbastanza profondo dal punto di vista strategico, mentre è decisamente più incentrato sull'aspetto tattico (così come Die Burgen von Burgund dello stesso autore, che a mio avviso però, è un prodotto più immediato e godibile).
Buona interazione, principalmente di tipo indiretto.
Componenti di ottimo livello, grafica un po' troppo colorata per i miei gusti, ma azzeccata, se si considera l'ambientazione.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=odlos&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
9,5

La miglior meccanica di gestione dadi che si sia mai vista in un gioco da tavolo

Un giullare è un essere multiplo; è un musico, un poeta, un attore, un saltimbanco; è una sorta di addetto ai piaceri alla corte del re e principi; è un vagabondo che vaga per le strade e dà spettacolo nei villaggi...

Ritratto di MassyET
Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Non sono un esperto del genere o di Feld in generale (è l'unico suo gioco che possiedo), ma il gioco mi è sembrato vasto ma non troppo complesso.
Le strategie percorribili mi sembrano molte.
Mi riservo di giocarci più partite per avere un giudizio più chiaro.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Regolamento: Molto molto molto chiaro. Tra i migliori che io abbia mai consultato. Non ho mai avuto alcun dubbio, sin dalla prima lettura.

Dipendenza linguistica: Gioco totalmente indpindente dalla lingua.

Incidenza aleatoria: Il tallone d'Achille del gioco. Dadi...carte divinità...tessere uomo/donna...insomma un bel po' di alea, quasi in tutte le "sotto-meccaniche" del gioco, rovina un po' il sistema generale che è comunque ben calibrato.

Incidenza strategica: Alta. A volte, se proprio ti gira male, può essere annullata totalmente dalla cattiva sorte.

Scalabilità: Buona, ma non ottima come avrei sperato. in 4 da il meglio di se. Al diminuire dei partecipanti perde di mordente.

Componentistica: Molto buona. Tessere, carte, token e plance di buonissimo livello.

Premessa: non amo Feld...come ti muovi fai punti, ed in questo gioco si fanno davvero troppi punti. Esistono talmente tanti modi per accumulare punti-vittoria che è difficile compiere un'azione senza aggiudicarseli, e questo rende leggermente caotica l'esperienza di gioco. Detto questo bisogna riconoscere che è un buonissimo titolo che si lascia giocare volentieri; la gestione dadi proposta è molto carina e la meccanica a "sotto-giochi" seppur non mi entusiasma, in questo caso fa il duo dovere.

[glow=red]I miei dieci giochi preferiti:[/glow]
//goo.gl/uwxYrH)

[glow=red]Le mie ultime partite:[/glow]
//goo.gl/seGQCj)

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ritratto di insania
Voto gioco:
8

Il gioco è bello, ma troppe troppe cose da tenere sott'occhio. Se moltiplicano le possibilità strategiche per arrivare alla vittoria, spesso disorientano

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ia mayyitan ma qadirun yatabaqa sarmadi
Fa itha yaji ash-shutahath al-mautu qad
yantahi

CTHULHU FHTAGN

Ritratto di Darrell_Standing
Voto gioco:
8

Purtroppo ho solo una partita in due alle spalle, ma mi ha lasciato un'ottima impressione. Feld è sempre più una garanzia.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Baol&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Ritratto di renberche
Voto gioco:
8

Gran bel gioco di gestione dei dadi, un po' ostico da apprendere ma poi tutto scorre liscio. Davvero tante opportunità per fare punti. L'influenza dei dadi si fa sentire ma nel contesto generale della partita è possibile mitigarla notevolmente.
Scala bene in in come in 4, anche se in quest'ultimo caso la competizione è maggiore.

Anonimo
Voto gioco:
8

Nessun commento - [Autore del commento: paolov73]

Anonimo
Voto gioco:
9

Nessun commento - [Autore del commento: Tolk89]

Voto gioco:
8,6

Uno dei migliori Feld, per me superiore a Die Burgen von Burgund.

Ritratto di Agzaroth
Voto gioco:
7

bellissima idea di fondo per la meccanica principale, peccato lo sviluppo poi sia mediocre, con molti elementi slegati e parecchia insalata di punti. Occasione mancata, peccato.  Vedi la mia recensione per un commento più approfondito.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Voto gioco:
6

Nessun commento

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare