Rank
826

The End of the Triumvirate

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,63 su 10 - Basato su 25 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2005 • Num. giocatori: 2-3 • Durata: 90 minuti
Categorie gioco:
Ancient
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su The End of the TriumvirateIndice ↑

Articoli che parlano di The End of the TriumvirateIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti The End of the TriumvirateIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download The End of the Triumvirate: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare The End of the TriumvirateIndice ↑

Video riguardanti The End of the TriumvirateIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

The End of the Triumvirate: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1854
Voti su BGG:
1502
Posizione in classifica BGG:
1059
Media voti su BGG:
6,83
Media bayesiana voti su BGG:
6,35

Voti e commenti per The End of the Triumvirate

Voto gioco:
6

Gioco piacevole per l'ambientazione. Mappa ben disegnata componenti nello standard dei giochi tedeschi. Le meccaniche sono avvincenti e soprattutto l'idea di un gioco per tre giocatori è interessante per quelle serate dove non si riesce ad essere in un folto gruppo. Tuttavia qualche problema di progettazione forse esiste. Infatti, un tipo di vittoria è pressochè impossibile, quella militare, a meno che non si stia giocando con persone che non hanno nessuna esperienza in materia di boardgame, altrimenti questo tentativo di vittoria viene immediatamente capito e gli avversari ovviamente ostacolono se non rendono impossibile tale strategia. Secondo aspetto negativo e forse il più grave, è che se tutti e tre i giocatori si trovano prossimi alla vittoria di abilità (militare e politica) uno qualsiasi dei tre può tranquillamente vincere, non per bravura, astuzia o strategia, ma semplicemente perchè il gioco da questa opportunità a tutti i giocatori. E questo ovviamente vanifica tutte le pensate strategiche che uno ha fatto sin dall'inizio della partita (e che ovviamente si è portati a fare). Do sei perchè l'idea comunque la trovo carina, anche se bisognerebbe mettere mano al motore del gioco (cosa che forse mi metterò a fare, perchè ripeto che la meccanica e l'idea la trovo interessante). La domanda sorge spontanea: possbile che l'autore non si sia accorto di un simile problema???

Voto gioco:
9

L'ho trovato un gioco molto bello. Uno dei rari a 2 o 3 giocatori. Ben ambientato, ben bilanciato, per nulla banale.
Non è facile vincere, ma non è facile anche bloccare gli avversari per la vittoria.
Un gioco veramente da provare.

LIKE

Voto gioco:
8

Ho solo due partite all'attivo ma l'impressione generale è davvero molto positiva. Un gioco estremamente tattico, ben strutturato, con meccaniche chiare e profonde e decisamente ben calate nel tema.

Voto gioco:
7

Un discreto prodotto tedesco molto adatto a chi non vuole perdere ore a spiegare e sopratutto giocare. Forse non vanta una profondità memorabile ma con una sistematina casalinga può divertire con sano impiego di strategia. In effetti al contrario della supremazia militare (alla prima partita mi mancava una provincia per vincere) muoverei contro le abilità, fermare gli avversari è abbastanza remoto, inoltre avrei dato più peso al senato. Azzeccatissimo il sistema di combattimento con i cubetti. Consigliato agli amanti del genere, con prevalenza di quelli meno esigenti. Gli hardcore gamer lo dimenticheranno presto.

Voto gioco:
7

Buon gioco per tre giocatori. Mix fra gioco bellico e di influenza. interessante il triplice obiettivo, che non permette la facile coalizione fra due giocatori per eliminare il terzo.

Voto gioco:
5

Francemente questo è un esempio lampante in cui un gioco sarebbe potuto essere migliore se solo fosse stato eseguito un playtesting più accurato. Il gioco infatti è pieno di limiti imposti come il massimo numero di legioni che possono essere presenti in una provincia, come il numero in generale delle legioni e del denaro presenti in gioco, tutto questo perchè altrimenti in gioco sarebbe uno sfacello in termini di bilanciamento. Una nota positiva è la breve durata di una partita che lo rendono idoneo come fill tra un gioco più impegnativo e l'altro, e trovo interessante il sistema di combattimento con la pesca dal sacchetto.. Limitato nelle strategie, poco appagante, come dicevo sopra poteva essere migliore.

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

Voto gioco:
8

Gran bel gioco per 3 persone. Molto tattico (forse il principe degli "undo-game" quelli per capirci dove provi 100 volte il tuo turno e poi riesci comunque a sbagliare...)

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
7

Gioco molto carino, facile da spiegare e veloce da giocare, adattissimo per tre (di fatto è solo per tre giocatori) e la cosa non è frequente......non banale ma neppure troppo cervellotico.....divertente.

Voto gioco:
5

Semplice ma non banale, strategico ma veloce.
Unica pecca è solo per 3 giocatori e forse alla lunga ripetitivo.

Longevità: 0
Regolamento: 2
Divertimento: 0
Materiali: 2
Originalità: 1

Voto gioco:
7

Giocato una volta sola. Benchè studiato appositamente per 3 giocatori, questo gioco risaente comunque del fatto che se un solo giocatore viene fortemente attaccato rimane fuori dalla partita...Nonostante ciò il gameplay è elegante ed alcune meccaniche (tipo quella che risolve la guerra) mi ha positivamente impressionato.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

Voto gioco:
6

Commento un po' strano, lo ammetto, forse non dovrei nemmeno postarlo perché si basa solo sull'esperienza di una singola partita durata solo tre turni di gioco, ma questo potrebbe essere cosa non secondaria. Con Cesare ed un po' di fortuna sono riuscito ad annettermi in tre turni 9 province. Il fatto che la cosa sia semplicemente possibile mi sembra molto grave per un gioco che ha pretese di diversificazione strategica e di durata media. Non sono però in grado di esprimere commenti più approfonditi e mi limiti a dargli un 6 per non alterare eccessivamente il voto.

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Voto gioco:
5

Non è il mio gioco...

Voto gioco:
7

Gioco che riesce a mettere insieme una buona profondità strategica ed una durata contenuta (circa un'ora e mezza). Seppur non originalissimo, possiede alcune meccaniche eleganti (il foro, la risoluzione delle battaglie). Bella la mappa nella sua semplicità, ma troppo piccola.
Purtroppo il gioco soffre di condizioni di vittoria troppo sbilanciate: la vittoria militare in 3 è quasi impossibile se si gioca con giocatori esperti (il che è assurdo per una situazione che fu realmente risolta sui campi di battaglia) mentre quella di abilità è la più rapida (si vince quasi sempre così). Comunque, con un paio di regole ad hoc si riesce ad ovviare a questi problemi (eliminazione della vittoria di abilità e carta compensation da utilizzare quando si conquista una provincia e non quando se ne perde una).
In conclusione, bel gioco che ripesco sempre volentieri ma che va leggermente rivisto nelle regole.

Voto gioco:
5

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Se credere che il gioco di ruolo rovini la psiche dei giovani potete benissimo pensare che il Monopoli sia alla base dei problemi dell'economica odierna e che il Cluedo sia un generatore di spietati killer, per non parlare del ruolo nefasto del Risiko.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Mi prenoto per un qualsiasi tavolo!

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

Ritratto di Darrell_Standing
Voto gioco:
7

Sarebbe un 6.5. Buona opzione per quando si è in tre o per un gioco non troppo lungo; ha delle idee interessanti, come le diverse condizioni di vittoria adattate al personaggio, ma ho come la sensazione che sia un po' sbilanciato.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Baol&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

Gioco unicamente per 3 che va giocato in maniera diversa a seconda della fazione con cui si gioca (come avvenuto storicamente). Come in molti giochi per 3, è fondamentale che 2 si alleino di volta in volta contro il più forte. Non l'ho provato abbastanza per dire se sia ben bilanciato o meno, ma credo siano i giocatori con le loro alleanze a doverlo bilanciare. Comunque per il numero di giocatori e la durata contenuta è un titolo da non sottovalutare.
Voto: 7.5

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare