Rank
11

Go

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 8,80 su 10 - Basato su 104 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: -2200 • Num. giocatori: 2-2 • Durata: 90 minuti
Autori:
(Uncredited)
Categorie gioco:
Abstract Strategy
Sotto-categorie:
Abstract Games
Meccaniche:
Area Enclosure

Recensioni su GoIndice ↑

Articoli che parlano di GoIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti GoIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Go: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare GoIndice ↑

Video riguardanti GoIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Go: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
14631
Voti su BGG:
11058
Posizione in classifica BGG:
95
Media voti su BGG:
7,68
Media bayesiana voti su BGG:
7,43

Voti e commenti per Go

Voto gioco:
8

Il Go è più una filosofia di vita che un gioco, dà l'impressione che per giocarlo bene bisogna essere degli iniziati di qualche corrente misterica orientale.
Molto bello e semplice, apre un nuovo mondo per chi inizia ad affacciarsi agli astratti.
Purtroppo non ho tutto il tempo che vorrei dedicargli per approfondirlo per cui ho giocato solo poche partite (peraltro tutte perse) su goban 9x9 e 13x13 per ora non mi azzardo ad affrontare il 19x19.
Unico difetto secondo me: non è ben chiaro quando finisce il gioco. Il fatto di accordarsi sulla fine mi lascia sempre il dubbio di non aver ancora perso e che si può ancora rimediare, ma questo è dovuto alla mia scarsa esperienza che non mi fa vedere la sconfitta irrimediabile.

Voto gioco:
10

La perfezione.

"Wisdom is the province of the aged, but the heart of a child is pure."
Hrundi V. Bakshi

Voto gioco:
10

La base di tutti i giochi di maggioranza e piazzamento.
Imparate la filosofia del GO e saprete come regolarvi con qualsiasi nuovo gioco vi passi per le mani.
Presente sul mercato in edizioni super lusso è anche un ottimo complemento di arredo, finchè non avrete figli piccoli che asportano le perfette figure disegnate sul goban dalle pedine bianconere (non sto parlando di Tacchinardi).

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Ritratto di Jones
Voto gioco:
10

Il GO è la sintesi perfetta della strategia di controllo del territorio contro, la spesso inutile, eliminazione fisica dell'avversario.
Ciò che si impara giocando a GO può essere poi applicato in qualsiasi strategico.
Perfetto nel suo genere.

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Voto gioco:
8

Chi mi conosce sa che i giochi astratti non sono il miei giochi preferiti ma il GO e' qualcosa che va al di la' del gioco. Regole semplici e una profondita' che ti ci perdi dentro. Ringrazio il mio Maestro Saranga che ha illuminato non poche persone spiegandoci un po' di storia e filosofia di questo capolavoro. Oggettivamente e' on 9 o un 10, per i miei gusti personali un 8.

Voto gioco:
9

Un gioco stupendo in cui la fortuna è totalmente assente. Conta molto di più l'abilità del giocatore.
Il rammarico è che... non si trovano molte persone disposte a giocarci, e quindi resto un incapace.

Voto gioco:
9

se un gioco e' ancora in uso dopo 4000 anni ci sara' pure un motivo no?

" Il lavoro mi piace, mi affascina. Starei seduto ore a guardarlo "

Voto gioco:
8

L'ho provato qualche anno fa nella versione per pc... davvero un bel giochino!!! (che ti costringe a pensare davvero tanto!) Come già accennava qualcuno, è difficile trovare persone con cui fare una partita...

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

Voto gioco:
10

Il Go è un gioco astratto ma giocandoci vi renderete conto che ogni partita è un racconto. Le regole sono semplici ed eleganti. Ogni partita è diversa dall' altra. Il sistema ad handicap fa in modo che giocatori di diverse categorie possano gareggiare alla pari. Insomma...un gioco con soli pregi.

Voto gioco:
10

La bellezza del gioco sta tutta nella qualità estetica delle forme che sa creare un bravo giocatore, un'estetica costruita sulla base di una logica minuziosa e impeccabile, le quali, bene come in pochissimi altri giochi, riescono a rappresentare la forza della mente del giocatore.
Semplicemente splendido.

Voto gioco:
8

E' probabilmente il gioco di più profondo spessore strategico.
Tuttavia non è certo un gioco che è possibile apprezzare e godere in poco tempo.
Non è immediato, nonostante le semplici regole. E la fine della partite complica il tutto.

"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph

Voto gioco:
7

Non discuto sulla bellezza e sulla tradizione che il Go si porta dietro, ma probabilmente proprio l'incredibile complessità strategica che lo contraddistingue mi ha sempre fatto sentire un po' spaesato di fronte al goban e poi non riesco mai a capire quando una partita dovrebbe ritenersi conclusa.

Fantasy Blog: news e approfondimenti dal mondo del fantastico

Ritratto di SdP
Voto gioco:
0

Secondo molti il Go e' e' un nobile gioco antico che esalta la sttegia ed il pensiero..
Verissimo. Peccato che io non mi diverta a giocarlo :-(

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)

Voto gioco:
6

Un gran gioco, da cui passare poi alla vera goduria nella conquista dello spazio (perchè il go è un gioco di conquista dello spazio, lo sapete, no?) ovverosia i wargames!!!
Propedeutico... (quindi a molti risulterà poco divertente) ...filosofico...

Ogni sistema formale può provare la propria consistenza se e solo se il sistema stesso è inconsistente.

Voto gioco:
8

Fra gli astratti puri (che io non apprezzo e poco mi divertono) e' forse il migliore ... le numerose possibilita' strategica e tutto quello che c'e' dietro ne fanno un gioco di sicuro valore, anche se preferisco giochi meno astratti

commento basato su un buon numero (oltre 10) di partite

Voto gioco:
7

Grande gioco, grazie anche al quale sono stato introdotto (eoni fa, ormai) al mondo dei giochi. Malgrado il mio maestro fosse quanto di meglio si potesse avere sulla piazza (ciao Fulvio, se mi leggi), l'allievo è rimasto ai blocchi di partenza.

//esigarettaportal.it/sign/sign.php?n=rporrini&g=31&m=1&a=1981&d=30&c=0,75)
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.

Voto gioco:
7

rispetto la millenaria storia di questo gioco, il suo look e gli svariati materiali che lo compongono , ne fanno un bellissimo oggetto da tenere ben in vista e sempre pronto per una nuova sfida ma... il problema è che non trovo mai nessuno con cui giocare e finisco per dimanticarmi sempre le regole...

Voto gioco:
7

Il Discepolo e il Maestro

D: "Maestro, qual è il gioco
più perfetto che l'uomo
abbia mai inventato?"
M: "Gli scacchi"
D: "E il go, maestro?"
M: "Il go non è stato
inventato dall'uomo"

Voto gioco:
10

Un gioco che non ho ancora capito appieno. Ma forse neppure i grandi maestri riusciranno mai a capire il go. é il go che capisce te, mai il contrario.

Nemo NemoN (il mio parametro per i giochi è nascondino, cui dò 10. Per i giochi da tavola è Puerto Rico, 8)

Pindus - un kobold nella tana dei Goblins

Voto gioco:
8

il vero astratto ne posseggo uno molto bello e questo basta

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

Il Go è il più bel gioco del genere astratto che io conosco.

Affascinante

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
7

Puramente astratto

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
9

Nessun commento

Una mappa è molto più di un semplice strumento:
è un'antica incisione, una pagina di storia, a volte un'avventura

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

semplice da imparare, difficile da imparare bene, freddo ma affascinante

Voto gioco:
9

9! nn 10 x i difetti elencati nella recensione....

Carlo Felici
Responsabile Progetto X della NovaUrbs

Ritratto di Falkor
Voto gioco:
10

Il gioco di strategia per antonomasia. Ci si batte contro sé stessi non contro l'avversario.

Il parassita odia tre cose: i liberi mercati, la libera volontà e il libero intelletto. (Altoparlante a Rapture)

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Flavio

Voto gioco:
10

La storiella riportata due topic sotto è perfetta per il go.

Il go non è un gioco, è un'esperienza.
Gli scacchi sono (gli scacchisti non me ne vogliano) matematizzabili e "calcolabili".
Il GO no.
le ocmbinazioni non sono infinite, ma poco ci manca.
Il criterio è l'estetica, oltre alla tattica.
Giocare è facilissimo.
Giocare bene?
Dipende cosa si intende con la parola "bene".

In realtà non è l'avversario il "nemico da battere", lui pone sono una restrizione alle tue scelte. Sei tu a dover dominare il gioco. E per lui è lo stesso.

un gioco quasi perfetto.

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
8

me lo hanno insegnato e non e' il mio tipo di gioco. Gli riconosco che con due regole offre uan vastita' di strategie incredibili ma non lo trovo divertente da giocare. Storicamente e' molto bello sentire le storie e le origini, semplicemente non mi piace giocarlo.

Voto gioco:
9

Affascinante, storico, freddo, astratto, ma veramente avvincente. Tra i giochi da due il piu` strategico ed affascinante. La profondita` nella strategia e` stata calcolata di diversi ordini di grandezza superiore a quella degli scacchi! Per chi ama i giochi da due e la strategia pura e` il massimo.

La luce che vedi in fondo al tunnel non è la tua salvezza, ma il mio fanalino di coda!

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
9

Nessun commento

Ritratto di Anatra
Voto gioco:
10

Meraviglioso ed infinito.

"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
10

Nessun commento

Se passate dal Giappone fatemelo sapere *)

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
10

Solo un centinaio di partite ai goban 19x19 sulle spalle, quindi poco più che un mero neofita
Il Go è un confronto con gli ostacoli.
Ogni volta che ti irriti stai commettendo il secondo errore, in previsione del terzo.
Una pietra messa male è un errore.
Un tentativo di salvarla è una sciocchezza.
Usarla per altri scopi è un'arte
Il go non ha fine. Guardi 100 partite tra due professionisti e non ce ne sono due che si somigliano neanche alla lontana.
Non è il gioco perfetto perchè non è un gioco. Non può essere definito perfetto perchè sarebbe limitare l'ampiezza di questa ceazione
Le prime volte che ti trovi di fronte questo 19x19 ti sembra di essere una barca a remi in un oceano immenso. Le tue pietre ti sembrano immensamente lontane, mentre quelle avversarie sembrano legate da un filo d'acciaio... lentamente, partita dopo partita, cominci anche tu a vedere il filo invisibile che lega le pietre, la loro forza... Inizi a vedere una pietra e la sua "aura", la sua energia, sprigionata sul goban o soffocata da sapienti pietre di avverso colore. Impari a riconoscere le "pietre pesanti", quelle che quando vengono poggiate sul goban "proprio lì", sembrano piegarlo e spezzarlo come l'intero equilibrio fino a quel momento apparenemente eterno.
Se solo avessi più tempo come una volta...

Tutto ciò che dico, anche quando sembra che ho la verità in bocca, è un'opinione. Mi scuso se a volte sembra diversamente
Potrei morire per una causa, ma non esiste causa al mondo per cui io sia disposto ad uccidere

Voto gioco:
10

Poche regole e una vastità oceanica di possibilità tattiche.
Il miglior gioco astratto che esista.
Peccato che non si riesce a trovare nessuno disposto a giocare...

Coroclip

Voto gioco:
9

Tanto antico quanto spettacolare. Strategie e contromosse si intrecciano continuamente nelle menti dei giocatori. Componenti bellissime e dai sapori antichi, meccaniche di gioco abbastanza semplici una volta entrati nella giusta ottica (anche grazie alle regole che sono davvero poche). Non è semplice trovare gente con cui giocarci ma non si può far altro che consigliarlo a chiunque adori giochi strategici classici quali scacchi e simili.

Voto gioco:
7

Mi sono completamente smarrito di fronte a questo gioco. Seppur un 13x13 di primo approccio e regolamento (scritto da cani perlomeno dove l'ho scaricato) decisamente semplice, ogni mossa se non è salda e precalcolata si perde nel mare di goban e pietre, generando errori su errori e frantumando ogni certezza. In un certo senso si assapora un gusto mistico, impregnato dello stile di vita riflessivo come la cultura antica di millenni da cui trae origini. Non ho trovato nemmeno alla lontana la chiave di volta per la prosecuzione di una minima strategia durante la partita, il capire quando una pietra è posata bene e quando no, perlomeno non abbastanza da trarne risultati solidi. Riesci a comprendere quanto sia inutile insistere per salvare un gruppo che per calcolo verrà inevitabilmente catturato ma si ha come la sgradevole sensazione di essere sempre indietro, di non farcela e dopo una certa euforia iniziale la frustrazione prende rapidamente piede. Per fortuna esistono gli handicap ma secondo me contro una persona bussa servono a poco... Un gamer dal dna "americano" come me, decisamente "avanti tutta", si infrange come un'onda sugli scogli di fronte alla cinica profondità di un meccanismo tanto diabolico quanto sterile. In effetti al di là dell'essere astratto al 100% non regala particolari emozioni e pertanto rivolto prevalentemente a pensatori e matematici puri, giustificando la scarsa diffusione nel mercato di massa. Sul generis dei giochi intramontabili trovo più carismatico e gestibile gli scacchi, nonostante le minori possibilità nelle combinazioni dei pezzi, ha un maggior controllo che consente di imprimere una direzione alla propria partita ma sopratutto costruire manovre subdole per colpire l'avversario. Nel Go questo non l'ho visto, in effetti si può dire che non si gioca contro un avversario ma contro se stessi.

Voto gioco:
6

Fa parte di quei giochi in cui ti devi dedicare al massimo, richiede molto studio altrimenti non si sa cosa fare e giocare con qualcuno che ne sa più di te è frustrante. Solo per veri appassionati del genere astratto.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

Carino, ma gli scacchi sono un'altra cosa.

Voto gioco:
10

Gioco bellissimo, affascinante e "...divino". Naturalmente occorre aver giocato molte partite e senza fretta, magari suddividendole in più giorni. Solo così si può apprezzare il suo "ampio respiro" e la sua profondità. Ma aldilà delle strategie e delle tattiche, e perfino della matematica che sta dietro alle sue infinite combinazioni, la sua astrattezza offre lo spunto per numerose riflessioni. Su noi stessi, sull'idea dello spazio e del vuoto, sulla bellezza delle forme e del disegno che i due contendenti lasciano sul Goban.
Nonostante che ci sia un vincitore e uno sconfitto, una partita non lascia mai indifferente (quante tensioni per la paura di perdere intere schiere di pedine o rischiare di vedere scomparire interi territori faticosamente conquistati) e anche nel caso di una perdita, il buon giocatore ne può apprezzare lo sviluppo e la storia emotiva, frutto di un continuo guardarsi allo specchio.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Una volta eliminato l'impossibile, quello che resta, per quanto improbabile deve essere la verità. - S.H.

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
10

Nessun commento

Ritratto di Miki76
Voto gioco:
7

Nessun commento

Gioco sempre in due.
Vendo: Martinique, Khet:the laser game, Chicago Express, LaGuerraDell'Anello.

Voto gioco:
8

Nessun commento

"Lighting the world with a butterfly touch"

Voto gioco:
10

meraviglioso nella sua semplicità....
Facilissimo da imparare eppure difficilissimo da giocare

Voto gioco:
10

IL gioco.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Se credere che il gioco di ruolo rovini la psiche dei giovani potete benissimo pensare che il Monopoli sia alla base dei problemi dell'economica odierna e che il Cluedo sia un generatore di spietati killer, per non parlare del ruolo nefasto del Risiko.

Voto gioco:
9

Nessun commento

Voto gioco:
9

è un gioco di strategia eccezionale ma non è il mio tipo

Voto gioco:
7

Nessun commento

aculnaiG

Voto gioco:
6

Go si dimostra un gioco raffinato e ben strutturato. Inoltre avete la possibilità di effettuare sempre partite diverse. Il gioco di per se è fatto bene (ha 4000 anni), ma è veramente troppo astratto.
Io non riesco a giocarlo anche perchè quando iniziano ad esserci troppe pedine non riesco più a seguire il gioco per vari motivi: a causa delle infinite manovre che puoi fare e perchè è un gioco di pedine che si distinguono solo per il colore (ciò mi manda in confusione e non riesco a vedere le mosse).
Ovviamente come tutti i classici è meglio che giochino 2 giocatori dello stesso livello altrimenti può risultare un po frustante per il giocatore meno esperto.
Tuttavia non gli do l'insufficienza e con tutto il rispetto per gli appassionati ribadisco che è un gioco fatto bene, ma non mi sento neanche di dargli un voto alto. Sottolineo l'eccessiva astrattezza.

Voto gioco:
8

Ci ho giocato poco ma mi è piaciuto subito

Ritratto di TheWhiteDuke
Voto gioco:
9

divertentissimo ma molto complicato da capire

Voto gioco:
10

Nessun commento

Voto gioco:
10

Assolutamente 10 !!!!

Voto gioco:
10

Probabilmente il gioco più bello del mondo.
Sicuramente il più profondo.

Voto gioco:
10

pura tattica.
astratto.
semplice da capire, molto difficile da gestire.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
10

il miglior astratto di sempre. gli scacchi stanno a una battaglia come il Go sta alla guerra.
regole semplice, profondità enorme.

Voto gioco:
10

Non posso dire nulla che non sia già stato detto..io credo che la perfezione non possa esistere,ma il go è il gioco che più si avvicina ad essere definito PERFETTO.

Ritratto di wonko
Voto gioco:
10

Sono completamente conquistato dalla profondità di questo gioco. Poche regole semplicissime. Chi definisce la sua astrattezza come difetto è come se definisse la tagliata coi porcini cattiva perchè non è dolce. Da iniziare a giocare sul 9x9, per passare poi al 13x13, che per me è la misura preferita. Il 19x19 è il punto di arrivo, ma senza avere fretta.
Un gioco che riserva soddisfazioni. Obbligatoria la visita al sito www.figg.org per scaricarsi i materiali utili.

Non è un vero scienziato, chi ha timore che la gente lo ritenga pazzo.

Voto gioco:
10

Eccezionale, per grandi e piccini (meglio atari go in questo caso). Lo preferisco di molto agli scacchi.

Voto gioco:
10

Come gli scacchi solo meglio.

Regole minimaliste: ogni mossa e' "calo una pietra" niente movimenti strani.

Tre livelli di durata: usando la griglia da 9x9, 13x13, o da 19x19.

Difficolta' scalabile: e' previsto che il giocatore piu' esperto possa dare delle pietre "iniziali" al giocatore meno esperto per bilanciare la difficolta' per entrambi.

Strategie molto complesse (dovute anche al numero elevatissimo di mosse possibili) tanto che, per ora, i migliori programmi per computer arrivano all'abilita' di un mediocre giocatore professionista.

Semplice, elegante e ricco di strategia = perfetto.

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
8

Storico e bellissimo titolo scacchistico.

Voto gioco:
10

L'apice della strategia! Un gioco, a differenza degli scacchi, dove un computer non può nulla contro la mente umana grazie all'infinita di possibilità e sfaccettature che rendono ogni partita unica!
Dopo 4000 anni di studio mostra sempre nuove sorprese!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare