Rank
237

Nations

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,65 su 10 - Basato su 42 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2013 • Num. giocatori: 1-5 • Durata: 200 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su NationsIndice ↑

Articoli che parlano di NationsIndice ↑

Eventi riguardanti NationsIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare NationsIndice ↑

Video riguardanti NationsIndice ↑

Gallerie fotograficheIndice ↑

Nations: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
8404
Voti su BGG:
7524
Posizione in classifica BGG:
70
Media voti su BGG:
7,78
Media bayesiana voti su BGG:
7,53

Voti e commenti per Nations

Voto gioco:
7

Il riferimento a Through the ages e' piu' che esplicito, la volonta' di farne un gioco piu' veloce e tattico pure.
Il risultato e' ambiguo, perche' se da un lato ci sono soluzioni sicuramente apprezzabili, come un turno di gioco piu' dinamico e con meno tempi morti, d'altra parte c'e' un'eccessiva semplificazione del sistema di gioco che fa perdere spessore strategico.

L'ambientazione si sente poco, Nations e' piu' assimilabile ad un eurogame di piazzamento, resta un buon gioco, ma, fidatevi: se cercate un vero gioco di civilizzazione dovete cercare da un'altra parte.

Voto gioco:
8

Giocato e piaciuto.

Voto gioco:
9

Bello Nations , provato a Lucca e subito acquistato! Non arriva al 10 unicamente per il fatto che i materiali nn sono eccelsi, ma compensa questa pecca con un ottimo mix tra strategia, facilità di assimilazione delle regole, interazione ,scalabilità ed è soprattutto molto divertente giocarci. In conclusione , ottimo titolo da avere ass nella propria ludoteca.

Voto gioco:
5

No Comment

"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"

Ritratto di notfound
Voto gioco:
9

Non conosco il suo fratello maggiore Through the ages, per cui non faccio paragoni, mi limito solo a dire "dall'alto" delle mie 3 partite che è sostanzialmente un gioco di piazzamento lavoratori e gestione risorse con tema civilizzazione con delle innovazioni interessanti che lo rendono un titolo appetibile e proponibile anche ai neofiti. Infatti secondo me, il suo punto di forza, sta proprio nel fatto che non ha regole ne meccanismi complessi rendendolo, entro certi limiti, un gioco non troppo lungo ne spaccacervelli che si fa giocare con piacere ed invoglia a rigiocarlo.
Mi ha divertito molto il fatto che spesso, tra un round e l'altro, è necessario spostare i propri lavoranti da una carta all'altra della propria plancia per adeguarsi ai cambiamenti che avvengono durante la partita, scaturiti dagli altri giocatori e dagli eventi del gioco, ed anche se parliamo di interazioni indiretta, questo comporta un rapido cambio di strategia ed una certa dinamicità che unite alle numerose carte delle diverse ere, lo rendono un titolo longevo e stimolante.
Promosso a pieni voti!

p.s. una nota negativa a dire il vero c'è: la scatola da gioco è sovradimensionata, poteva essere alta la metà e risultare così meno ingombrante, i materiali inoltre non sono di alta qualità, le plance ad esempio sono molto sottili a dire il vero. Per il prezzo a cui viene venduto mi aspettavo qualcosa in più.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=NotFound&numitems=10&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

GIOCATO 4 Volte
la somiglianza con through the ages a mio avviso è solo negli aspetti più superficiali del gioco; il meccanismo di bilanciamento delle risorse è assolutamente diverso rendendo il primo un gioco complesso e originale mentre il secondo è sostanzialmente un posizionamento lavoratori e gestione risorse.
In definitiva il gioco è per me carino, facile da insegnare e scorrevole durante la partita (eccetto la produzione dove spesso si sbaglia); tuttavia non spicca ne per originalità ne per coinvolgimento vista anche la durata.

Forse meglio giocare due ere anzichè quattro.

Voto gioco:
8

Il mio voto preliminare a questo gioco è 8... è ovvio che per un giudizio più approfondito servono MOLTE partite.. non certo 2 o 3.

Come giustamente qualcuno ha già detto, le somiglianze con Through The Ages (personalmente il mio gioco da tavolo preferito) sono solo superficiali.. i due giochi si evolvono in modo totalmente diverso.

Sicuramente a favore di Nations metto il downtime di gioco quasi inesistente, oltre che una durata certamente più contenuta.

Altra cosa che apprezzo tantissimo è il fatto che si tratta di un gioco molto più tattico e situazionale di TTA..

Ovvio.. TTA è perfetto così com'è.. ma l'idea di avere un altro gioco a tema civilizzazione che corre su binari meno prestabiliti (le carte per era sono molte di più di quante ne escono) dona a Nations un appeal tutto suo.

Altro grandissimo pregio, il sistema di handicap per equilibrare le partite.

Insomma.. gioco assolutamente promosso. Spero di poter alzare il mio voto una volta fatta maggiore pratica.

Voto gioco:
7

Gioco lineare e dalla struttura estremamente semplice... probabilmente troppo per i giocatori abituali... in pratica è un gioco di piazzamento con pesca di carte: queste ultime sono a tutti gli effetti la parte più peculiare del gioco, diverse a seconda delle quattro ere che compongono il gioco. I materiali sono sconvolgentemente scarsi, ma non intaccano la validità di base del gioco; a pesare sulla valutazione finale sono soprattutto la mancanza di originalità e la scarsa longevità. Consigliatissimo come gioco introduttivo al genere.

Voto gioco:
8

Baso il mio voto su una sola partita a 4 giocatori, 2 esperti e 2 al primo contatto con il titolo.

I materiali non sono, effettivamente, allineati con il prezzo richiesto e il box stesso risulta sovradimensionato. Sarebbe stato sufficiente avere le plance ripiegabili in due per avere un box delle dimensioni di London o più piccolo, che includesse tutto il materiale.
Le illustrazioni sulle carte sono appena sufficienti.

Molto chiara, invece, la simbologia e la spiegazione del tutto occupa una decina di minuti.
Il sistema integra un piacevole sistema di bilanciamento che permette a giocatori di livello totalmente diverso di poter giocare allo stesso tavolo senza che l'esito della partita sia totalmente scontato... è chiaro che un minimo di esperienza conta!

Il titolo si rivela, alla fine, come un piazzamento lavoratori con gestione risorse, laddove le risorse vengono generate dalle carte da acquistare e gestire sulla propria plancia.

Alla fine l'esperienza è piacevole e non eccessivamente pesante per un gioco che vi porterà via circa 2 ore per la vostra prima partita.

Voto iniziale 7.30, arrotondato ad 8 per la fiducia.

Voto gioco:
4

Non ho il metro di paragone di Through the Ages, e cercavo in questo titolo un bel gioco di civilizzazione. La delusione è stata completa. E' il solito worker placement con un'ambientazione totalmente posticcia e impercettibile, in cui compri "edifici" sempre migliori e ci mandi sopra i tuoi lavoratori. Cioè, è così mal ambientato che manco si sforzano a scrivere sulle carte colonia che le stesse vanno "conquistate", ma anzi ci scrivono che vanno "comprate"...
Inoltre, all'aumentare del numero dei giocatori, l'ultimo di turno, resterà sempre ultimo perché i giocatori prima di lui gli fregheranno le carte militari e resteranno quindi sempre prima di lui (l'ordine di gioco è determinato dalla forza militare).
Se cercate un titolo di civilizzazione, girate alla larga (Sid Meier's Civ o, se avete molto tempo, Advanced Civilization... persino Eclipse è più gioco di civilizzazione rispetto a Nations).

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
6

Per me una grande delusione. Il gioco in se non è innovativo perché riprende molto da TTA.
I materiali sono medi mentre il prezzo è alto.
Rispetto al genitore è stata molto sacrificata la strategia in luogo della tattica.
L'impressione avuta è che alla fine dei giochi vincerà una strategia non per la sua effettiva bontà ma perché premiata dalle carte uscite! Pecca per me grave poiché si tratta di un titolo comunque dalla discreta durata.

Peccato perché alcune idee erano buone ed è lodevole il modo in cui hanno eliminato il problema del downtime.

Voto gioco:
10

Longevità 3
Regolamento 1,5
Divertimento 2
Materiali 2
Originalità 1,5
Totale 10.
Mi dispiace vedere che come spesso troppo accade, si fanno valutazioni senza approfondire un gioco.
Di primo acchito anche io avevo diverse perplessità, poi nel giro di tre partite ho capito quanto era bello sto gioco. Altro errore é paragonarlo a TTA.

LUDICI si nasce....Ma F.I.T.A. si diventa. B-M-F forever. Mitico Aledrugo che pur di non far vincere EvD si prostra, si sodomizza e fa diventare RE STEC....che dire tanto temuto e tanto Onore. Grazie di esistere Aledrugo.

Voto gioco:
9

.

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

Voto gioco:
8

A mente libera da giochi di civilizzazione e non avendo mai giocato a TTA,penso che questo gioco sia molto interessante....Dopo un paio di partite mi sono accorto di come sia molto importante pianificare sempre piu' strategie possibile in modo da non essere colti impreparati dagli eventi o dalla mancanza di carte utili alla propria causa.
Sembra un cinghiale ad un primo impatto ma si rivela invece scorrere via liscio e agevole grazie ad un regolamento scritto bene e carte riassuntive molto chiare.
Unica pecca che ho riscontrato e per questo il mio voto da 9 passa a 8 è la quasi assenza di spiegazione delle carte evento e progresso.Nonostante siano semplici,alcune danno spazio ad ambiguita'che portano a discussioni superflue durante la partita

Voto gioco:
8

Gioco che fa quello che si ripropone di fare. Lo fa bene ed in maniera elegante.
Fanno sorridere certi commenti che parlano di originalità. La mente corre a Terra Mystica: se mescoli le stesse trite meccaniche in un gioco che di fantasy ha zero allora hai un prodotto fico per hard gamers, se in Nations omaggi un gioco come TTA cercando di riprenderne alcuni elementi chiave ma presentandolo in modo digeribile sei un poveraccio. L' ennesima dimostrazione che si vota con il cuore, e spesso le motivazioni sono pretestuose.

Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.

Voto gioco:
4

La brutta e semplice copia di through the ages. Le meccaniche sono palesemente scopiazzate (gli stessi autori lo dicono), persino i nomi dati alle carte. Lodevole l’iniziativa, era un gioco su cui puntavo, ma:
- La grafica è orripilante
- I materiali anche peggio: le plance sono troppo leggere e le risorse su cartoncino confusionarie
- Il prezzo legato ai materiali quanto sopra è a dir poco assurdo
- Il fattore militare che in TTA ribilanciava chi puntava troppo sulla cultura è praticamente azzerato. Le guerre sono inutili, basta avere 1 un’unità militare per le colonie e poi ci si dedica alla stabilità che è 100 volte meglio visto che molti eventi sono legati ad essa.
- Il livello di difficoltà non mi è piaciuto, ha poco senso in partita multigiocatori.
- Non ho avuto la sensazione di sviluppo che un gioco di civilizzazione dovrebbe dare.

Per me un discreto fallimento

l'unico vero pregio è il ridotto downtime, ma non essendoci interazione diretta con battaglie/guerre e riducendo le possibili azioni da fare è abbastanza facile....
-------------------------------------------
edit: dopo altre 2 partite confermo il voto. I "parametri" (da 0 a 2 essendo...mica posso sforare il 10 in totale...). Rivedo al rialzo la longevità perchè le carte più avanzate fanno cambiare decisamente il volto alla partita.

Longevità 2.0
Regolamento 1
Divertimento 1
Materiali 0.5
Originalità 0.0 (è una copia spudorata per ammissione degli stessi autori con tanto di benestare da parte di Vlaada...non penso che si possa parlare di originalità in questo gioco)

Voto gioco:
7

La prima partita e' stata piacevole, le regole sono chiare e si apprendono rapidamente. L'impressione e' che richieda almeno un paio di partite per essere giocato al meglio. Si può far provare anche a chi gioca in modo occasionale. La qualità dei materiali ( e delle illustrazioni ) mi ha decisamente deluso, e' davvero scarsa in proporzione al prezzo.

Mio voto: 7,5

Longevità : 2
Regolamento: 2
Divertimento: 2
Materiali:0,5
Originalità :1

Siver
_________________
"When playing a game, the goal is to win, but it is the goal that is important, not the winning."
Reiner Knizia

Voto gioco:
8

fanno sorridere certi voti. sbagliato continuare a paragonarlo a tta di cui indubbiamente scopiazza la meccanica ma il risultato è gradevole e meno pesante.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
2

Dopo l'entusiasmo iniziale della prima partita, rigiocandoci più volte ho notevolmente riconsiderato questo gioco. Tutti parlano di un clone di TTA, ma se così fosse sarebbe quanto meno carino. Di TTA ha le carte divise per colore in base alla funzione e una sorta di scorrimento sulla tabella, per il resto il gioco banalizza guerre e aggressioni che rappresentano l'unico momento di interazione frai giocatori in Nations le aggressioni vanno acquistate e non si sa bene contro chi siano fatte!! e le guerre sono giocate contro tutti.
La civilizzazione risente molto della scarsità delle risorse, durante la fase di crescita si ha un continuo bisogno di grano, metallo e oro che si opta per questi piuttosto che far salire il costoso omino. Alla fine della quarta era ti rendi conto che i tuoi omini sono quasi tutti schierati sulla plancia, in caso contrario hai deciso una politica di indebitamento di grano o stabilità oltre che al fatto di rinunciare alle risorse nella fase crescita.
Leader, meraviglie e colonie le compri e stanno li a darti dei bonus.
L'ordine di turno basato sulla forza, chi è forte diventa sempre più forte perchè sceglie per primo le carte da comprare e la strategia alla fine si risolve nella corsa agli armamenti. Se hai più forza vinci le guerre e togli qualcosa agli altri, se hai più forza sei primo a giocare e ti prendi le carte migliori.
Civilization e TTA sono lontani anni luce da Nations come giochi di civilizzazione.
Bocciato

Voto gioco:
2

Clone di TtA , senza profondità, brillantezza, aggiungendo casualità e togliendo aspetto militare.
Questo non è più un gioco dove si sente la civilizzazione ma diventa un gestionale come altri. E sotto questo aspetto lo giudico come mediocre.
Edit: dopo altre 3 partite disputate rivedo al ribasso il voto. Tempo di gioco elevato. Fattore caso fin troppo presnte ( in 2 partite sono uscite solo 2 carte militari-chi se le era prese è rimasto primo di turno tutta la partita e ha vinto a mani basse). In pratica se TtA ha nel fattore caso della pesca carte politiche l'unico neo, qui il problema è solo più accentuato e non risolto. Inutile nascondere inoltre che di clone si tratta. Quando si arriva a copiare meccaniche e colore delle carte, di cosa si deve parlare? Di innovazione? Mah...

Voto gioco:
8

Ho finalmente provato questo titolo e mi accorgo che ha molti pareri contrastanti... Dunque faccio una premessa: nel mio voto non entrano mai concetti come
A) ambientazione - anche se in questo gioco per il mio giudizio ce n'è a pacchi
B) costo e materiali - che in questo gioco comunque non sono malaccio (sì la grafica poteva essere migliore, ma la parte "funzionale" del gioco, cioè il non-flavor, è ben fatta)

Edito il mio commento originale perchè mi sento di essere un po' più cauto nel giudizio: serve qualche partita in più. La prima impressione è sicuramente positiva (attorno al 7,5). Molto tattico, meno strategico di altri titoli (ma in realtà poi considerando lo scoring finale non è così vero...) mi è piaciuto il meccanismo della guerra e delle due scale stabilità e forza militare. Il fatto di compiere una singola azione a turno riduce il downtime e rende il gioco più interattivo. Credo che il suo numero ideale sia 3 giocatori, in 4 o 5 l'ultimo giocatore sulla scala militare potrebbe essere eccessivamente penalizzato. Credo che sia per questo che gli autori hanno messo diversi eventi che rimaneggiano l'ordine di gioco su altri parametri...

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Un Trough the Ages rivisto e corretto per renderlo più semplice, privarlo di tutti quegli innumerevoli e microscopici segnalini gialli e blu e soprattutto per ridurre la durata del gioco a tempi più umani (40 minuti a giocatore invece di 80...). Perde in parte il fascino del gioco originale, ma sicuramente ne aquista in praticità e si fa comunque apprezzare dagli amanti del genere civilizzazione, ma non solo.
Strategia obbligatoria: non trascurare le carte militari (rosse) e la conseguente graduatoria.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ia mayyitan ma qadirun yatabaqa sarmadi
Fa itha yaji ash-shutahath al-mautu qad
yantahi

CTHULHU FHTAGN

Voto gioco:
9

Giocate 2 partite,una in solitaria,l'altra in multiplayer....che dire,giocone molto più snello di TTA e con tanta rigiocabilità (abbiam provato solo i mazzi basi)

Monopoli?Risiko?Hotel? No grazie,preferisco vivere 8)

Voto gioco:
7

Gioco ben fatto e lineare. Solo che non mi è sembrato particolarmente avvincente o molto divertente. Insomma niente di nuovo.

Ritratto di renberche
Voto gioco:
8

Giudizio basato su quattro partite.

Per quanto visto finora si tratta di un gran bel gioco, anche se le aspettative erano più per un gioco di civilizzazione che di piazzamento lavoratori.
Longevità alta, scalabilità buona, le fazioni non mi sembrano molto ben bilanciate.
Costo elevato e scatola sproporzionata.

Ritratto di shaul
Voto gioco:
9

Gran gioco. Complesso ma non "opprimente", scorrevole, interattivo, ben strutturato.
(Ancora non ho mai giocato Through the ages)

Chi vuol esser lieto, sia.

Voto gioco:
10

Dopo aver giocato, più volte, a Puerto Rico, pensavo non esistesse un gioco capace di eguagliarlo ma poi ho conosciuto Terra Mystica... Non ho mai dato 10 a un gioco, ma se do 9.5 a Terra Mystica, devo dare per forza 10 a Nations: "STUPENDO!!!

Ultimi giochi a cui ho giocato: //boardgamegeek.com/jswidget.php?username=fulmine69&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
8

Gioco di civilizzazione su carta, di fatto un piazzamento lavoratori ispirato a TTA.
Credo si distingua comunque da quest'ultimo, offrendo regole più semplici, meno macchinose, ma che racchiudono meccanihe dotate di buona profondità.
Buona interazione, comunque superiore al titolo di Vlaada, durata più contenuta, offre una sfida avvincente anche a lungo termine per ogni giocatore al tavolo e differenti strategie per ottenere punti di turno/epoca in turno.
Ambientazione coerente, ottima l'opzione di punti malus per giocatori esperti al tavolo, così come ottima la variabilità dovuta all'utilizzo di carte esperto e avanzato. Buona scalabilità, possibilità anche del solo mode.
Buoni materiali, regolamento che mostra qualche punto di dubbia interpretazione.
Bel gioco per tutti. Consigliato.

Giocati di recente
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=bobanick&numitems=5&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)//i.imgur.com/5SjyfAa.jpg)//i.imgur.com/DNaBGri.jpg)
//i.imgur.com/3MPHSkP.jpg)

Anonimo
Voto gioco:
7

Avrei potuto dare un voto più alto ma la grafica è veramente deludente. - [Autore del commento: danibicio]

Ritratto di raoninja
Voto gioco:
9

Finalmente il gioco che mi ha fatto cancellare la noia incontrata a TTA. Veloce, snello divertentissimo e molto ambientato. Finalmente un gioco che fila liscia senza dimenticarsi i mille cavilli che ti impone il papà di quest'ultimo.
Voto 9

Ritratto di VIKING
Voto gioco:
9

Provato....ho fatto 2 partite. Davvero un GRAN GIOCO...peccato che non si trovi più in vendita!!!!!!!!!
Voto 8

E ora come me la tolgo la scimmia??? :-(

Classica presa per i fondelli....
Longevità 1
Si fa sempre la stessa roba...
Regolamento 1,5
Regolamento abbastanza chiaro ma il gioco è sempliciotto e alcune regole sono prive di senso
Divertimento 1,5
Meccanica abbastanza intrippante
Materiali 0
Disegni che sembrano incisioni rupestri. Le plance sono fogli di carta.... La scatole è enorme ma quasi vuota. Le carte non hanno alcuna caratterizzazione.
Originalità 0
E' la semplificazione di un'altro gioco
Totale 4.

Ritratto di kanaglia
Voto gioco:
8

Nessun commento.

Voto gioco:
7,5

Buon gioco tattico di carte. E' stato paragonato a TTA, ma per me è un errore. Condividono alcuni aspetti, è vero, ma alla fine il sapore è ben diverso tra i due giochi. La civilizzazione si sente poco. 

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=MichyLo&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Ritratto di Giofor
Voto gioco:
8,9

Bellissimo! Gran gioco.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Giforian&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ritratto di Agzaroth
Voto gioco:
6,5

Buon gioco, ma di civilizzazione ce ne sono di migliori sia nella stassa fascia che in quelle superiori. 

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare