Phoenicia

Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2007 • Num. giocatori: 2-5 • Durata: 90 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games
Meccaniche:
Auction/Bidding

Recensioni su PhoeniciaIndice ↑

Articoli che parlano di PhoeniciaIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti PhoeniciaIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Phoenicia: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare PhoeniciaIndice ↑

Video riguardanti PhoeniciaIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Phoenicia: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1973
Voti su BGG:
1748
Posizione in classifica BGG:
1289
Media voti su BGG:
6,60
Media bayesiana voti su BGG:
6,23

Voti e commenti per Phoenicia

Voto gioco:
8

Premetto che ho giocato una sola partita.
L'impressione che mi ha dato è quella di un gioco molto molto profondo: come detto dal recensore, ci sono poche regole che consentono (almeno così sembra) veramente molte possibili strategie diverse.
La partita si è sovlta in modo abbastanza veloce (distrazioni e chiacchiere a parte) ed è stata un'esperienza divertente e appagante.
Certo peccato per il prezzo...

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Anche per me si tratta di una sola partita. Il gioco mi è piaciuto molto, soltanto che abbiamo (noi che ci abbiamo giocato) ricavato tutti la medesima impressione: il gioco rischia di essere un po' squilibrato nel classico pendio di "chi è forte diventa sempre più forte, e chi non ha molti soldi non se ne può fare".

Mi spiego: un giocatore ha acquisito una discreta quantità di monete dai primissimi turni, ed è diventato subito imbattibile in tutte le aste: gli altri giocatori non potevano contrastarlo perché singolarmente non avevano abbastanza soldi, e non poteva essere creato un "gruppo di acquisto" (non consentito dalle regole). Inoltre, anche qualora uno degli altri si fosse svenato per sottrarre una carta utile al giocatore ricco, questi poteva sempre ricomprarla nell'asta successiva, stavolta senza nesun antagonista.

Va detto che per tutti noi era la prima partita, quindi siamo stati concordi nel dire che ne serve una seconda (in cui sono note le dinamiche del gioco e soprattutto le carte che possono presentarsi). Ma si potrebbe anche provare una variante, del tipo l'asta su meno carte, o na regola per cui un giocatore può comprare sol oun a carta nel suo turno, qualcosa di simile.

Per il resto il gioco è piaciuto molto, da cui il voto comunque alto.

Voto gioco:
7

Devo dire che questo simil Zavandor mi ha divertito abbastanza. Le regole sono tutto sommato non complesse, ma scritte veramente male. A differenza di Zavandor il gioco dura di meno (cmq più dell'ora indicata sulla scatola...) e scorre con meno calcoli da fare.
Lasciamo perdere l'originalità che è pressoché assente, la fortuna è presente solo nella pesca delle carte produzione, per il resto è un buon gioco strategico dove puoi portare avanti una strategia a medio termine.
La componentistica è di buon livello, soprattutto considerando il fatto che al JKLM ha sempre fatto giochi auto-prodotti di scarsissima qualità dei componenti (vedi Kogge, City of Guilds etc.), forse il fatto che la Rio Grande Games abbia acquistato i diritti del gioco ha fatto sì che la qualità dei componenti salisse di livello (cmq migliorabile...).
Detto questo c'è la voglia di rigiocarlo, perché: è veloce per il gioco di questo tipo, è gradevole alla vista, è soddisfacente sotto il punto di vista strategico.

Longevità: 7.5
Regolamento: 5.5
Divertimento: 8
Materiali: 7
Originalità: 5
voto: 6.6

Voto gioco:
7

Bel gioco decisamente ben articolato, profondo, con belle meccaniche e con una durata equa ma che soffre del problema per cui chi è in fuga difficilmente potrà essere contrastato.

Riguardo la componentistica ed il regolamento c'è da dire che la prima è davvero brutta (tutta plastica di scarsa qualità) mentre il regolamento è confusionario e lacunoso.

Voto gioco:
7

Gioco di sviluppo basato su aste. Versione accorciata e semplificata di Outpost o Zepter von Zavandor. Il taglio a fine turno delle rendite prova a ridurre, alemo in parte, il tipico problema di "rich gets richer" tipico di questi giochi.

Voto gioco:
6

Materiali osceni (plasticaccia da due lire), gioco impegnativo ma con il fastidioso difetto del runaway leader. Sarebbe da 6.5

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Il titolo è interessante, ho apprezzato il tempo di gioco tutto sommato contenuto in relazione ad un gioco di sviluppo di una civiltà. Bello anche il sistema doppio di avanzamento della produzione e dei punti vittoria che obbliga ad un bilanciamento (così come avviene anche per esempio per il numero di carte da tenere in base a quanto stoccaggio si ha a dispozione).
Grafica e componenti potevano essere decisamente più accattivanti.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
5

Trovo inspiegabile trovarsi bloccato in maniera pesante per la mancanza di una struttura oppure la carenza di lavoratori. Ci sono tonnellate di spazi da riempire ma pochi lavoratori a disposizione (e costa una valanga anche solo impiegarne uno), mancano soldi manca di tutto. Poi arriva tutto in un colpo. Non ha una evoluzione costante e le combo (costruire più edifici per gli sconti) devastano sul finale il corso della partita: inconcepibile nel solo ultimo turno macinare il 70% dei punti che servono per chiudere il gioco (32) e solo perchè non si riesce a contrastare con il meccanismo di asta.
Troppo essenziale come estetica. Solo per i fan del genere.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare