Rank
465

San Juan

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,22 su 10 - Basato su 185 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2004 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 60 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su San JuanIndice ↑

  • San Juan
    | Nessun commento
    Autore:
    Lobo

Articoli che parlano di San JuanIndice ↑

Eventi riguardanti San JuanIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare San JuanIndice ↑

Video riguardanti San JuanIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

San Juan: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
19618
Voti su BGG:
18345
Posizione in classifica BGG:
186
Media voti su BGG:
7,30
Media bayesiana voti su BGG:
7,20

Voti e commenti per San Juan

Voto gioco:
8

Il gioco è bello, si potrebbe considerare un mix tra PuertoRico e Citadels.
Se si fa un confronto con PuertoRico, non si può non rilevare le tante cose in meno, tra cui segnalerei su tutte la mancanza della fase del Capitano. Però se il target del gioco fosse lo stesso, non ci sarebbe stato motivo di creare questo spin-off. Vorrei sottolineare che San Juan è migliore di PuertoRico, in alcune cose e per queste dovrebbe essere acquistato e giocato:
In 2 giocatori è molto meglio, si gioca bene in 2 come in 4 mentre l'elevata interattività di Puerto Rico lo fa apprezzare soprattutto in 4-5 giocatori.
Il gioco si prepara in 3 minuti contro i 15 di PuertoRico.
Più semplice da spiegare , comodo da "trasportare" essendo un gioco di carte, costa circa la metà.
La pecca del gioco, secondo me, è la stessa di PuertoRico, le costruzioni più belle, che permettono strategie complesse, si riescono a costruire solo negli ultimi 2-3 turni, limitandone di molto l'utilizzo, e di conseguenza le strategie. Delle 12 costruzioni all'inizio devo costruire gli edifici di produzione e gli edifici viola "economici", alla fine devo concetrarmi a portare a casa gli edifici che generano i punti Bonus "monumenti e Palazzi Grandi". C'è solo una piccolissima parte del gioco in cui posso concentrarmi sul costruire i palazzi viola "piccoli ma costosi", oppure "economici ma di utilizzo nella seconda fase di gioco". Faccio l'esempio della Chapel, all'inizio non serve, perchè le carte servono per costruire, alla fine non serve perchè conviene costruire Palazzi grandi invece della Chapel che porta pochi punti, eppure la sua funzione è "cool", ma di fatto si fa fatica ad utilizzarla, al massimo ci si accumula un punto. Lo stesso dicasi ad esempio per il Crane.
In sintesi, bello, è veramente "Puerto Rico light", divertente, per 2 giocatori è tra i migliori, forse un pò sotto "Coloni di Catan carte", ma potenzialità un pò limitate dal meccanismo di gioco "esponenziale" che fa aumentare troppo la velocità nella fase finale (secondo me vale anche per Puerto Rico)

Ritratto di Jones
Voto gioco:
7

Una buona alternativa veloce e per pochi giocatori a Puerto Rico. Bella l'idea che le carte in mano rappresentino i tuoi soldi. Tuttavia le azioni sono più limitate rispetto alla versione da tavolo e alcune carte nel gioco rendono qualche azione troppo potente rispetto alla altre cosicché si finisca per fare sempre le stesse cose e il gioco diventa un po' noiosetto.
Secondo me è stato collaudato un po' poco: io avrei rivisto e bilanciato le azioni.

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Ritratto di Cippacometa
Voto gioco:
6

Un altro giochino di palazzinari sudamericani... come se non bastasse Puerto Rico... :(

Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)

Voto gioco:
8

Credo che SJ soffra molto dei continui confronti con PR, mentre in sostanza è un gioco estremamente diverso. Se PR è un gioco più meccanico e più metodico (ma sono proprio l'unico ad essersi stufato di PR con le sue partite trooooppo uguali ormai?), SJ è una ventata d'aria fresca nel panorama dei giochi di carte. Il sistema è molto originale, le strategie sono molteplici e fra le varie carte sono possibili "combo" di proporzioni devastanti. Il più grosso neo secondo me è la dipendenza enorme dai palazzoni da 6, che danno valanghe di punti e quindi non si possono ignorare... ma che non si possono nemmeno pescare a proprio piacimento, per cui se il vostro avversario vede che state facendo una strategia di monumenti, ad es., e si tiene in mano l'arco di trionfo... beh, è meglio se trovate un'altra strategia in fretta. Molto bello, ma con un nonsoché di mancanza che lo tiene lontano dai miei giochi preferiti.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

Il gioco è molto bello è divertente. Rende molto l'atmosfera di Puerto Rico, ma non è Puerto Rico.
Concordo con tutti i commenti scritti finora.

Bye
Joseph.

Voto gioco:
7

Bel gioco, molto carino ed avvincente, unica pecca qualche carta un pò troppo svaccata, tipo la library.
Per il resto bello e ben equilibrato
Avrei dato volentieri un 7.5 ma non c'è!

"Per ogni bugia che ho detto ho acceso in chiesa una candela
Per ogni bugia che dico accendo al sole il telo di una vela"

De Andrè

Voto gioco:
6

il mio è un sei molto stiracchiato, non so come renda il gioco in più giocatori (gli dò il beneficio del dubbio) certo è che in due non mi piace, le partite durano troppo poco per poter pianificare decentemente una strategia e alla fine, che è la cosa più importante, non mi sono divertita

Ritratto di Favar
Voto gioco:
7

A mio avviso si tratta di un gioco di carte veloce e divertente. Sicuramente non originale (non era sicuramente questa l'intenzione) ma comunque non è paragonabile a PuertoRico per tutta una serie di motivi abbastanza ovvi. Alcune combinazioni di palazzi sono sicuramente più vincenti di altre (ad esempio prefettura, biblioteca e cava). L'ho fatto provare anche a neofiti del gioco e si sono divertiti parecchio... non è poco. Per due giocatori consiglio anche Coloni di Catan card game, secondo me uno dei migliori giochi per due.

Ma non hai ucciso il drago??!!Ce l'ho sulla lista delle cose da fare....!!

Voto gioco:
8

Il degno figlioletto di Puerto Rico.
Geniale l'uso delle carte come edifici/beni/denaro!
Una buona gamma di giocatori: è difficile trovare giochi (per più di 2 giocatori) che si possano giocare anche solo in 2, e quei pochi che lo permettono spesso lo fanno in modo forzato, perdendo così gran parte del fascino rispetto alle loro versioni "normali" con 3-4 giocatori o più (per es., Bohnanza e Citadels espansi).
Chiaramente, meno strategico di Puerto Rico, ma in compenso più veloce. Fattore fortuna più elevato (ovvio, è un gioco di carte), ma non disturba troppo (spesso in una partita il mazzo si rimischia più di una volta: le carte "girano" che è un piacere).
Peccato che non ci sia il ruolo del Capitano: qui i punti vittoria si fanno solo con gli edifici (in generale: ci sono meno scelte multiple, e quindi meno strategie differenti tra cui scegliere - sempre rispetto al paparino).
Tutto sommato, uno dei migliori giochi di carte che conosco!

"'Cause WHAT YOU SEE YOU MIGHT NOT GET
And we can bet so don't you get souped yet
You're scheming on a thing that's a mirage
I'm trying to tell you now it's sabotage"

Beastie Boys (evidentemente riferendosi agli editor WYSIWYG)

Voto gioco:
5

Pessimo.

Assolutamente privo di qualunque divertimento. Il gioco si basa tutto sule stesse azioni ripetute ciclicamente. Non c'è nulla che mi faccia pensare che questo gioco sia stato fatto perché si credeva di aver un buon titolo piuttosto che sfruttare al meglio la scia del successo di Puerto Rico. NOn ci siamo proprio. L'unica cosa che da un pizzico di sale è il meccanismo di vendita con l'avvento ciclico o quasi dei prezzi. Il concetto della costruzione di edifici è privo di ogni spessore, è una corsa all'acquisto dell'edificio (o combinazione migliore, e ce ne sono rispetto ad altre decisamente vincenti) legato ovviamente al fatto che le carte le devi avere..... non mi è piaciuto, povero, scilabo, sciocco. Come se poi tutto puerto rico fosse il costruire edifici.... mi sa che alcuni ci dovrebbero rigiocare..... a puerto rico intendo, questo no.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

Voto gioco:
8

Mi trovo controcorrente rispetto agli altri commenti. Credevo in una trasposizione di Puerto Rico per ragioni commerciali (e quindi diffidavo un po'), ma provandolo ho trovato che San Juan ha una propria dimensione e giocabilita'. Prelevando le buone idee gia' contenute nel predecessore riesce ad eliminare la lentezza e staticita' tipiche di Puerto Rico in un gioco piu' dinamico e veloce. Lo ritengo, nell'ambito dei giochi di carte, meritevole di un voto non inferiore, se non leggermente superiore, rispetto a Puerto Rico fra i boardgames. Il fattore aleatorio certo pesa un po' di piu' (le carte edificio che servono vanno pescate) ma questo va accettato quando si gioca un gioco di carte.

Voto gioco:
9

SEMPLICE GIOCO DI CARTE CHE DIMOSTRA COME QUESTE POSSANO RAPPRESENTARE TUTTO NEL GIOCO; TATTICO, EFFICACE, SEMPLICE NEL REGOLAMENTO QUINDI MOLTO IMMEDIATO, PUò ESSERE GIOCATO DA TUTTI. A ME PIACCIONO I GIOCHI IN CUI LE TATTICHE LE FAI GIOCANDO, CARTA DOPO CARTA, PASSO DOPO PASSO E QUESTO è UNO DI QUELLI. I PALAZZI SONO MOLTO VARI E GIOCANDO PIù E PIù VOLTE NON TENDI AD ANNOIARTI. IL GIOCO VA BENISSIMO ANCHE IN 2, MOLTO DIVERTENTE; è COMPLETAMENTE DIVERSO SE GIOCATO IN 3 O 4 GIOCATORI(CAMBIANO ESSENZIALMENTE LE STRATEGIE DA FARE, RIMANE GIOCABILE E MOLTO DIVERTENTE) .EFFETTIVAMENTE è LA VERSIONE "TASCABILE" DI PUERTO RICO....ANCHE SE IO PREFERISCO DI GRAN LUNGA SAN JUAN!

Fabio ***

Voto gioco:
7

E' sicuramente il "figlio" legittimo di Puerto Rico, titolo quest'ultimo che non amo particolarmente causa la sua incontrollabilità, difetto sufficientemente diminuito in San Juan!!
Il setup molto veloce rispetto all'illustre "padre" e la partita piuttosto dinamica.
Il fattore alea ha un peso non trascurabile (pesca delle carte & valore rendita delle piantagioni), ma tutto sommato la partita è godibile!! Chiaramente la strategia sarà guidata esclusivamente dal tipo di edifici costruito mentre le piantagioni hanno funzioni "riproduttive" delle carte!!!

Leggasi il 7 con un mezzo voto in più!!!

PS CITADELS (ancora una volta colpisce!! Che sia il "nonno" di San Juan!?!?!?) ha suggerito le modalità per stabilire il termine della partita cioè almeno 12 edifici/piantagioni da costruire.

orsinidan

Voto gioco:
8

Puerto Rico con le carte. Divertente e molto simile, anche se inferiore, al papà.

Madness
"...io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare..."
Samuel Bellamy
(Pirata alle Antille nel XVIII secolo)

Voto gioco:
7

Gran gioco, semplice ed efficace, ma dopo 2 partite mi ha già stufato. Sarà che una volta ho vinto a cause delle carte che ho pescato, l'altra ho perso a causa delle carte che ho pescato... Giochi di carte, tze...

Today is the greatest day i've never known.
Can't live for tomorrow, tomorrow is much too long...

Voto gioco:
6

Il pregio di san juan è la meccanica originale abbinata alla velocità e semplicità del gioco. Un Puerto Rico in miniatura.
Forse dura un pò troppo poco.

The Eagle Goblin

Voto gioco:
7

Il voto secondo me è giusto,ma lo trovo un pò stupido rencensire uno stesso prodotto più volte ... qualsiasi gioco perde di originalità la 20ma volta che lo fai :P

Monopoli?Risiko?Hotel? No grazie,preferisco vivere 8)

Voto gioco:
8

Avevo provaato e comprato puerto rico, ho comprato anche questo a scatola chisa... e sono contento di averlo preso. L'alea come sempre non si smentisce nella qualità dei giochi. Oltretutto c'è il pregio che mette a disposizione le regole in italiano direttamente dal suo sito... Il gioco è sulkla falsariga del fratello maggiore, ma ne toglie alcune parti. E' in se un bellissimo gioco di carte, facile da preparare e di non eterna durata. Un bel gioco da far provare anche ai nuovi, anche se prima di capirlo bvene occorrono due o tre partite, per memorizzare gli effetti delle carte e costruirsi le combo :)

Voto gioco:
7

A me piace decisamente questo gioco, l'unica pecca secondo me e' dovuta al fatto che mi sembrano un po' sbilanciati i ruoli, producer, trader e builder in generale penso vengano usati molto di più degli altri almeno nelle partite a 2-3 giocatori. Peccato anche che si possa giocare al massimo in 4. Comunque e' divertente e si può giocare divertendosi anche se si e' solo in due.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=melkios&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
7

Bello, interessante ed intelligente. Molto vario e strategico, anche se la vittoria può essere ricercata solo attraverso due o massimo tre canali tattici.. Non ha grande longevità, ma è un titolo da premiare assolutamente, perchè ben fatto.. Legato molto alla fortuna, a volte può risultare un pò frustrante.
Comunque positivo.

"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche

Voto gioco:
7

Ho aspettato di giocare diverse partite prima di esprimere il mio parere: alla fine ho deciso che il gioco è molto carino, veloce, semplice e compulsivo, nonostante alla lunga non coinvolga poi più di tanto...7,5!

Voto gioco:
4

Ahhh... il gioco di carte di Puerto Rico è una clamorosa bocciatura.
Intendiamoci, la meccanica della scelta delle mosse è abbastanza simile al genitore... ma in peggio!
Nel senso che tutte le qualità gestionali del grande Puerto Rico sono sminuite...
e, in aggiunta, è troppo importante il fattore fortuna.

Infine, i materiali, normalmente molto gradevoli nei giochi dell'Alea, si riducono a poco più di un mazzo di carte e una decina di tesserina in cartoncino...

davvero un'occasione sprecata!

Win if you can, lose if you must, but always... CHEAT! - Jesse "The Body" Ventura

Voto gioco:
7

Bel gioco di carte, abbastanza tattico e divertente. Perde molto sul finale in quanto il 90% delle carte utili e decisive sono tenute avidamente in mano dei giocatori che hanno avuto la fortuna di pescarle, di conseguenza è facile che si creino situazioni frustranti.
La fortuna ha il suo peso.
Comunque da consigliare e provare.

Voto gioco:
8

Sicuramente un gioco di carte molto interessante e profondo. La componente fortuna c'è ma non troppo rilevante al fine della vittoria ( se sei scarso, sei scarso! )
Interessante anche da giocare in 2.
Non capisco le critiche sui materiali ( è un gioco di carte! che si deve avere di piu'??) e poi anche Puerto Rico stesso non mi sembra favoloso come componentistica!

Voto gioco:
8

Sicuramente uno dei più bei giochi di carte.....
certo, ha sulle spalle il peso del suo genitore (puerto Rico), ma riesce, per essere un gioco di carte, a cavarsela bene, con tattiche e strategie profonde e ben calibrate.
8,5

"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph

Voto gioco:
7

Decisamente intelligente, tattico e profondo. Il ruolo della fortuna e' ovviamente presente (e cio' e' quasi inevitabile per un gioco di carte), ma esso non e' preponderante sulla strategia.

Il bello di San Juan (e qui si sente la parentela con Puerto Rico) e' la necessita' di un costante adattamento e riadattamento all'evoluzione delle situazioni e alla pesca delle carte. Non esiste una strategia vincente, e cio' rende ogni partita differente dalla precedente.

Temo che chi lo ha criticato di eccessiva' ripetitivita', non lo abbia giocato a sufficienza. In effetti San Juan, pur attestandosi tra i migliori giochi di carte, e' probabilmente poco immediato: lo si apprezza e lo si gradisce in pieno partita dopo partita.

Voto gioco:
4

Io lo trovo noioso e ripetitivo, niente a che vedere con il mitico Puerto Rico a cui è ispirato.

L'assenza del capitano si fa sentire molto inoltre il ruolo del consigliere è meno gettonato di altri quindi la partita si riduce a una stanca ripetizione dei ruoli primari, soprattutto giocando in quattro.

Voto gioco:
7

Per un attimo levate il nome San Juan e chiamatelo, che so, 'Carupìpi i Menzu' in modo da eliminare il confronto con Puerto Rico.
Detto questo San Juan è bel gioco di carte dove la triplice funzione della carta oro/punti vittoria/funzione palazzo

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

Interessante come si è riuscito ad adattare Puerto Rico con sole carte, ma io preferisco l'originale. Complimenti, però!

Voto gioco:
8

Chiamato il Puerto Rico dei principianti, lo gioco sempre volentieri. La pesca delle carte lo rende imprevedibile, e a volte la migliore strategia non può nulla senza la carta giusta. Non si vince comunque solo con la fortuna. Concetti ed edifici del Puerto Rico, ma è un gioco diverso.

Fortunato colui che ha potuto conoscere le cause delle cose. (Virgilio, Georgiche, lI, 489).

Voto gioco:
8

Buon gioco gestinale di carte. Offuscato da Race for the Galaxy, adatto ad un pubblico di giocatori.

Voto gioco:
7

Buona alternativa veloce a Puerto Rico, che però se giocato freddamente (ossia calcolare sempre di fare le stesse mosse) risulta noioso...

Voto gioco:
6

Nessun commento

Molti uomini sono destinati a ragionare male, altri a non ragionare affatto e altri ancora a perseguitare coloro che ragionano. (Voltaire)

Voto gioco:
7

Divertente, ma se devo giocare per unìora e passa a questo, allora preferisco Puerto Rico!

"...vince chi fa più punti vittoria..."

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

cerca sempre di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

leggero, casuale e divertente. Il fratello piccolo di Puerto Rico, ottimo per chiudere la serata.

Kingsburg feels like Caylus with dice rolls and goblin bashing. This will grant him some wariness from gamers who can’t stand the luck of the dice, from others tired of spending cubes to build a district, and of course from goblins.

Voto gioco:
6

6,5 Qui, autografato dal buon Andreas:) Non sono proprio il mio genere di giochi ma Seyfarth e' troppo una brava persona. Personalmente lo preferisco al boardgame PuertoRico da cui e' tratto

Voto gioco:
7

Nessun commento

Looka

"...dammi la castita' e la continenza, ma non subito subito..." (S. Agostino)

Voto gioco:
8

31.10.07. Dopo moltissime partite confermo il mio voto sul mediocre (6). Resta sempre un bel gioco, veloce e divertente. Purtroppo ai fini della vittoria finale il pescare o meno una determinata carta "Guild Hall" a mio modo di vedere condiziona il risultato nel 90% delle partite.
11.11.05 Solo due partite in carniere. Al momento il voto è 6 in quanto non mi ha ne divertito ne appagato. Dovrò rigiocarci per giudicare meglio.
09.01.07 Cio ho rigiocato e l'ho decisamente rivavalutato (anche perché finalmente ho letto le regole da solo senza averele spiegate da Sdp....!!) passiamo ad un 7,5 arrotondato a 8

Perigastus
Non c'è niente che un uomo non possa fare usando la sua immaginazione.Heinrich Schliemann (1822 - 1890)

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Bel gioco di carte che riesce a riportare in un meccanismo completamente nuovo le cose migliiori di Puerto Rico. Facile, leggero, veloce e dinamico, un gioco adatto sia per giocatori esperti che per giocatori alle prime armi. nel complesso davvero un bel gioco

commento basato su molte (oltre 10) partite

Voto gioco:
9

Nessun commento

Ritratto di Hogweed
Voto gioco:
8

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Hogweed&numitems=10&header=1&text=title&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
9

Giochiamo sempre appena possibile. Ottimo per due.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
7

Un gran bel gioco però sarà che il paragone con Puerto Rico è scontato, ma di sicuro mi ha un pò deluso

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Non al livello dell'irraggiungibile fratello maggiore, ma comunque un ottimo gioco con meccanismi originali e ben congeniati.

Voto gioco:
8

Versione di Puerto Rico in carte. Unica pecca secondo me è la Chapel, come House rule propongo che costi 4 o 5, risulta essere troppo pesante se la si può giocare dal primo turno a costo 3... Allo stesso modo, avere ad inizio partita carte forti aiuta molto.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

Voto gioco:
7

Spin OFF di puerto rico che può essere usato per introdurre lo stesso fratello maggiore, qui la fortuna conta molto, ben fatto e molto fluido.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Il pessiminsta è colui che trova sempre delle difficolta nelle opportunità.L'ottimista è colui che trova sempre delle opportunità nelle difficoltà.

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Si gioca sempre volentieri, e trovo un pregio e non un difetto il fatto che cambi il modo di giocarlo e la potenza di certe carte a seconda del numero di giocatori. Fare bei giochi di carte non e' affatto semplice, soprattutto con un simile genitore alle spalle. Eppure Andreas ci e' riuscito.

Voto gioco:
7

Molto intelligentemente non è solo la versione di carte di Puerto Rico ma un gioco a se stante con un carisma tutto suo. Sebbene preferisca l'originale e ci sia qualche edificio che mi lascia dubbioso è un buon acquisto per gli appassionati del genere.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Dagon

Fu in quel Momento, credo, che caddi in preda alla follia
H.P. Lovercraft, Dagon

Voto gioco:
7

Nessun commento

AE

Voto gioco:
10

Per me il miglior gioco in assoluto.

Voto gioco:
8

Bello. Più intuitivo di Puerto Rico, ma con meno ramificazioni strategiche.

//esigarettaportal.it/sign/sign.php?n=rporrini&g=31&m=1&a=1981&d=30&c=0,75)
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.

Voto gioco:
9

Ad una prima impressione mi pare decisamente un buon gioco di carte.
La semplificazione delle risorse che porta le carte ad avere la multipla valenza di oro, edifici e prodotti funziona egregiamente e permette di riciclare gli eventuali edifici non graditi che vengono pescati. La varietà di edifici presenti permette anche una certa varietà nelle strategie da adottare e forza il giocatore a provarne di nuove per seguire le indicazioni delle carte pescate.
Temo solo che giocando in 4 la scelta dei ruoli sia un pò forzata e ripetitiva impedendo di fatto alcune tattiche particolari. Se così non fosse potrebbe a mio parere anche meritarsi l'eccellenza nel campo dei giochi di carte.
------
Rivedo il voto alzandolo di un punto dopo un numero di partite tale da verificare che le mie prime considerazioni fossero corrette. Essendo le mie partite giocate quasi sempre a 3 giocatori rimangono i miei dubbi sopra espressi sulle partite a 4.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

Voto gioco:
7

Nessun commento

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=mechvigiak&numitems=5&header=1&text=title&images=medium&show=random&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)
Ex presidente Treemme e Giudice Lucca Games.
Ho collaborato con aziende e operatori del settore, di recente con Pendragon Game Studio.
Gli interventi sul forum sono personali, da non considerarsi a nome dell'azienda salvo ove esplicitamente indicato.

Voto gioco:
8

Bellissimo! Per me "solo" 8 perchè manca quasi completamente l'interazione fra i giocatori!
Gioco di carte preferito da mia moglie!

Leo

Non lo avete ancora capito? Non sono io rinchiuso qui con voi... Siete voi rinchiusi qui con me!!! (Rorschach)

Pagate alla gente noccioline e avrete scimmie a lavorare (Bette Davis)

Ritratto di Starmaster
Voto gioco:
9

San Juan è un ottimo gioco di carte per 4 che scale egregiamente anche in 2.
Veloce, facile da insegnare anche ai neofiti del gioco e meccanicamente appagante.
Consigliatissimo a tutti, neofiti e non.

Ritratto di Starmaster
Voto gioco:
9

San Juan è un ottimo gioco di carte per 4 che scala egregiamente anche in 2.
Veloce, facile da insegnare anche ai neofiti del gioco e meccanicamente appagante.
Consigliatissimo a tutti, neofiti e non.

Voto gioco:
9

Ottimo gioco di carte. Ricorda molto Puerto Rico, ma allo stesso tempo se ne differenzia. Bella l'idea di usare le carte da costruire anche come soldi. Molto veloce, la partita potrebbe finire prima di quanto ci si aspetti. Forse qualche edificio (o combianzione di edifici) è troppo potente.

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
9

Il perfetto gioco da viaggio.
Unico grosso limite il numero massimo di 4 giocatori.

Bato
www.myst.it
---------------------------
"La guerra è sempre stata il principale divertimento dell'umanità.
Gli altri divertimenti sono un surrogato della guerra."
Halldór Kiljan Laxness

Voto gioco:
9

Nessun commento

*/\|\|\|/\*

Ritratto di Starmaster
Voto gioco:
9

San Juan è un ottimo gioco di carte per 4 che scale egregiamente anche in 2.
Veloce, facile da insegnare anche ai neofiti del gioco e meccanicamente appagante.
Consigliatissimo a tutti, neofiti e non.

Voto gioco:
8

È un gioco carino, veloce e divertente. Lasciamo perdere i paragoni con Puerto Rico: questo è un gioco di carte, e per essere un gioco di carte lo trovo molto dinamico e vario. Ci sono delle carte estremamente potenti (la Guild Hall su tutte), ma non imbattibili. Il fattore fortuna pesa soprattutto per trovare le giuste carte da 6, ma a volte basta una Chapel ben sfruttata, un bel gioco sui monumenti, una buona scelta dei ruoli in base agli edifici costruiti per ribaltare la fortuna di chi ha pescato le carte apparentemente migliori. In due a lungo andare diventa un po' troppo simmetrico e ripetitivo, in tre o quattro risulta più vario e interessante. Ideale per svagarsi quando non si ha voglia di giochi troppo cervellotici. Decisamente merita un bel voto!

Voto gioco:
7

Realizza esattamente quanto si prefigge. Ricorda Puerto Rico quanto basta e ne crea una variante molto più semplice e rapida.

Voto gioco:
7

Nessun commento

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
7

Bel gioco di carte che permette di giocare anche in due a Puerto Rico. Funziona bene, scorre veloce e permette molte strategie diverse (alcune combo di carte sono eccellenti) anche se la fortuna nella pesca delle carte gioca un ruolo non indifferente. Peccato non si trovi in italiano.
Da avere.

Voto gioco:
7

Bello, belle illustrazioni, ben fatto. Non molto divertente per i nostri gusti ma resta un bel gioco.

Voto gioco:
4

Premessa: ho testato il gioco solamente a due giocatori. Mi riservo di rivedere questo mio giudizio quando riuscirò a giocare a tre o a quattro.

In verità non ho tanta voglia di rigiocarci.

La prima partita è divertente e "sfiziosa" e riesci a capire, tra un errore e l'altro, quali sono le professioni e gli edifici che servono per vincere; la seconda sai già che quel limitato numero di edifici "pesanti" da costruire (ad esempio "The tower" o "The palace") ti accompagneranno per tutte le partite a venire. Se non li pescherai - eventualità più probabile, vista la casualità della pesca - o non riuscirai a metterli sul tavolo, non andrai sicuramente da nessuna parte.
Ne risulta un gioco estremamente ripetitivo e meccanico (ogni partita si fonda su un unico, monotono, loop: produci, vendi e costruisci, produci, vendi e costruisci, produci, vendi e costruisci...), nel quale la scelta dei ruoli e degli edifici, se si vuole vincere, è obbligata e la fortuna nella pesca delle carte è decisiva.
La longevità, ahimé, rasenta lo zero.

Qualche pregio? San Juan è un gioco piuttosto elementare, nella comprensione del regolamento come nelle meccaniche, che si può saltuariamente gustare nei ritagli di tempo o - perché no? - giocando con il proprio nipotino. Troppo poco per meritare la sufficienza.

Rivedo il mio giudizio (in negativo: da 5 a 4) dopo aver giocato in tre e in quattro.
Giocando in quattro, purtroppo, il gioco non ce la fa: le carte sono poche e quindi la partita si gioca esclusivamente nei primissimi giri. Una volta esaurito il mazzo un paio di volte, le carte buone si tengono necessariamente in mano e, di conseguenza, si continua a pescare le solite cartacce per i restanti tre quarti della partita. BOCCIATO!

Trovo la televisione davvero molto istruttiva. Ogni volta che qualcuno mette in funzione l'apparecchio, me ne vado nell'altra stanza a leggere un libro. (Groucho Marx)

Voto gioco:
8

Nessun commento

BSW - specila

Voto gioco:
7

Nonostante sia un fan accanito di puerto rico, questo gioco non merita l'eccellenza. Rimane comunque un ottimo gioco di carte, dove la fortuna incide per un 20%, compensato da una buona abilità di gioco. Unico fattore un po' traumatizzante è il fatto che non riesci a considerare ciò che fanno i tuoi avversari con una costanza buona.

The angel that deserves to die

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare