Agon Alea Ilinx Mimicry

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, pacobillo, Sephion

Messaggioda Angiolillo » 13 mag 2005, 12:29

Athafil ha scritto:ma per gli scacchisti "seri" gli scacchi sono nolto più FIGHI e devono avere la loro categoria di GIOCHI SPORTIVI giusto per capire a dove si può arrivare!


Diciamolo, vogliono la categoria "giochi sportivi" per essere affiliati al CONI e prendere sovvenzioni. Altro che.
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5393
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,460.00
Località: Roma

Messaggioda Galdor » 13 mag 2005, 14:37

noctua_cojuntas ha scritto:Mi pare che ci fosse un'altro tipo Vladimir Propp che si lanciò nella stramba classificazione delle fiabe russe e potrebbero essere anche contemporanei...

Propp individuò una serie di elementi che possono essere ritrovati in tutte le fiabe del mondo (non solo quelle russe): non è detto che tutti gli elementi siano presenti in tutte le fiabe, ma sicuramente ciascuna fiaba ha almeno uno di questi elementi presente! :grin:
L'analisi di Propp non è affatto "stramba" e si studia anche all'università!!.. ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda magobaol77 » 3 ago 2005, 3:13

Se sia legittimo o no suddividere in categorie un oggetto culturale è una domanda che non credo abbia risposte oggettive....
Credo che l'uomo crei categorie per semplificare ed ordinare il mondo.
Quindi ogni suddivisione parte da un continuum estremamente complesso e semplifica.
Tuttavia ogni divisione plausibile tiene conto di questo e cerca solamente di costruire un modello più vicino possibile alla realtà..
e il modello di Callois è estremamente efficace.
Infatti, secondo callois sono possibili varie contaminazioni tra le categorie del gioco..
Il gioco di ruolo è un'evidente contaminazione tra mimicry e alea, perchè c'è la finzione e l'abbandono al fato.
Sostanzialmente è il libro fondamentale sul gioco.
ad oggi
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 709
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo

Messaggioda Athafil » 3 ago 2005, 10:33

Per gli scacchi: andrea loro sono già affiliati ed hanno già le sponsorizzazioni infatti nel 2006 ci sarà una olimpiade UFFICIALE di scacchi ....

Riguardo al libro: Ok allora scriviamone noi un altro Mi sembra di essere tornato a Kant e discutere delle categorie....
Invece credo che sia più carino voler solo dare delel indicazioni generali...
è molto più bello!

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda Angiolillo » 3 ago 2005, 11:11

Sì, sì, so che sono già affiliati: appunto, lo scopo di etichettarsi come "giochi sportivi" era quello di esserlo (di diventarlo prima, di restarci adesso). Buon per loro. Forse dovrei far notare che si fa più ginnastica e si usano di più agilità, destrezza e colpo d'occhio tendendosi su un tavolo di Wings of War per eseguire una manovrina in un angolo remoto: magari mi afgfilio anche io al CONI e mi ci faccio la macchina nuova.

Ciao ciao!

A.
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5393
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,460.00
Località: Roma

Messaggioda Falcon » 3 ago 2005, 12:17

Tutte queste discussioni filosofiche mi hanno ingarbugliato il cervello... e pensare che credevo di giocare solo perché mi diverto! 8)

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda Novembre » 3 ago 2005, 23:07

fabio ha scritto:Per quanto lodevole e decisamente "romantico" il tentativo di Caillois è impreciso e inefficace. Dove metterebbe oggi Caillois i GdR per esempio?

A discolpa di Caillois, potremmo citare Dossena che dei gdr diceva (cito a memoria) che sono "l'unica vera novità in fatto di giochi negli ultimi 2000 anni". Caillois è morto nel '78, quando i gdr erano ancora in fasce...

(Ciao! Primo post! ;))
Offline Novembre
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 8
Iscritto il: 24 luglio 2005
Goblons: 0.00
Località: Vicenza

Precedente


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti