combattimenti diceless antistorici?

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

combattimenti diceless antistorici?

Messaggioda aringarosa » 8 feb 2009, 11:53

:cry: dopo l'ennesima partita dove un niubbo, per di più incopetente e presuntuoso, ha spaccato il mio esercito... ho deciso di abbandonare l'attività.... :-?

indicatemi regolamenti storici con combattimenti diceless per favore,
... non credo proprio che la storia sia stata dettata da dosi massicce di fortunose circostanze....
Ultima modifica di aringarosa il 8 feb 2009, 12:24, modificato 1 volta in totale.

... "per me, il miglior gioco da tavolo resta Risiko"... [ipse dixit] 

Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: aringarosa
Messaggi: 1726
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 380.00
Località: Noicattaro (BA)

Messaggioda tika » 8 feb 2009, 11:55

ma a che gioco giocavi?
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: tika
Messaggi: 2113
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento

Messaggioda Anatra » 8 feb 2009, 12:58

Bonaparte at Marengo e Napoleon's Triumph
"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)
Offline Anatra
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Anatra
Messaggi: 1413
Iscritto il: 19 settembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Interzona

Messaggioda VecchioUnno » 8 feb 2009, 16:45

Caro Aringa , capisco la tua frustrazione , ma secondo mè il fattore Alea e necessario per poter simulare uno scontro bellico ( ed anche tutte le azioni che hanno una percentuale di fattore umano ) . Se no potresti provare con gli scacchi , premiano il più dotato di capacita mentali , ma non sono una simulazione bellica ;)

Cito questa frase attribuita a Sun Tzu :
" se conosci il nemico e conosci te stesso hai qualche possibilità di vittoria .
Se non conosci il nemico ma conosci te stesso perderai quasi sicuramente .
Ma se non conosci nè il nemico, nè te stesso perchè combatti ? "

Ciao da Massimo
' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778
Offline VecchioUnno
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Collezione: VecchioUnno
Messaggi: 582
Iscritto il: 17 aprile 2005
Goblons: 20.00
Località: Savona
Utente Bgg: vecchiounno

Messaggioda phibbi » 8 feb 2009, 21:04

VecchioUnno ha scritto:apisco la tua frustrazione , ma secondo mè il fattore Alea e necessario per poter simulare uno scontro bellico


A questo scopo ti segnalo una geeklist molto ironica sull'argomento :)

Wargames that have no luck in combat
http://boardgamegeek.com/geeklist/23065

Ciao,
Ale
Offline phibbi
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: phibbi
Messaggi: 176
Iscritto il: 02 ottobre 2006
Goblons: 10.00
Località: Firenze

Messaggioda VecchioUnno » 8 feb 2009, 21:17

A questo scopo ti segnalo una geeklist molto ironica sull'argomento

Wargames that have no luck in combat
http://boardgamegeek.com/geeklist/23065


:lol:
Subito non capivo ma poi sono scoppiato a ridere ;)
' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778
Offline VecchioUnno
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Collezione: VecchioUnno
Messaggi: 582
Iscritto il: 17 aprile 2005
Goblons: 20.00
Località: Savona
Utente Bgg: vecchiounno

Messaggioda linx » 9 feb 2009, 12:24

So che è una risposta che non ti sarà utile perchè fantasy e fuori produzione, ma esiste incredibilmente un titolo senza dadi con una quantità di tattica e strategia spropositata: Diskwars.

E' il motivo per cui dopo anni che non lo gioco più è ancora là in alto fra le mie preferenze con un bel 10.

Al tempo della sua esplosione mi pare esistessero anche dei fratellini ambientati nel west e nel giappone feudale.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Peppe74 » 9 feb 2009, 13:11

I classici CIvilization/Advanced Civilization
Antike (se vuoi qualcosa di più veloce)
Offline Peppe74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: Peppe74
Messaggi: 5454
Iscritto il: 16 febbraio 2006
Goblons: 1,270.00
Località: Vimercate (ma sono di Napoli)
Utente Bgg: Peppe74
Agricola fan Puerto Rico Fan Through the ages Fan Sono un Goblin Membro della giuria Goblin Magnifico Alta Tensione Fan Io gioco col rosso
Brass fan Food Chain Magnate fan Napoli fan Splotten Spellen fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda aringarosa » 9 feb 2009, 22:39

scusate il ritardo,
dovuto a problemi di connessione....


il gioco a cui giocavo è Field of Glory,
ma non è importante il titolo quanto il concetto:
è antistorico un combattimento diceless....?



caro Massimo, il vero dilemma è:
se conosci te stesso e il nemico... come c@@@@@@@o fai a perdere? 8-O



grazie Anatra e Peppe per i consigli..
Phibbi, leggerò il rimando appena posso..

Linx, è possibile rintracciare il regolamento ddi questo famoso fantasy?...


.... resta la questione di fondo..... :roll: purtroppo..


buon gioco, Aringarosa

... "per me, il miglior gioco da tavolo resta Risiko"... [ipse dixit] 

Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: aringarosa
Messaggi: 1726
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 380.00
Località: Noicattaro (BA)

Messaggioda aringarosa » 9 feb 2009, 22:43

phibbi ha scritto:
VecchioUnno ha scritto:apisco la tua frustrazione , ma secondo mè il fattore Alea e necessario per poter simulare uno scontro bellico


A questo scopo ti segnalo una geeklist molto ironica sull'argomento :)

Wargames that have no luck in combat
http://boardgamegeek.com/geeklist/23065

Ciao,
Ale



:-( visto. letto. abbandono. addio ragazzi.

... "per me, il miglior gioco da tavolo resta Risiko"... [ipse dixit] 

Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: aringarosa
Messaggi: 1726
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 380.00
Località: Noicattaro (BA)

Messaggioda VecchioUnno » 10 feb 2009, 12:08

Aringa perchè abbandonare ?
Il bello del wargame è propio vedere e far vedere agli altri che le battaglie semplicemente non servono a nulla ;)
Basta il minimo fattore , anche il più ( sembrava ) banale può trasformare una facile vittoria in una rovinosa sconfitta.
Le soluzioni non si trovano sui campi di battaglia , ma nel cercare , col la contrattazione o la persuasione delle soluzione pacifiche nei vari tipi di diverbi .
Lo stesso Shu ztu diceva che chi vince le battaglie è un buon generale , ma che vince la guerra senza combattere è un Ottimo Generale .
E poi parliamo appunto di giochi , il cui valore è di simulare situazioni difficilmente riprovabili come appunto delle battaglie per vedere , che non servono a niente .
Per mè il wargame più stilizzato non sono gli scacchi ma il tic tac toe , dove non vince il più bravo , ma perde qello che sbaglia per primo , vuoi per distrazione , stanchezza o solo per piantarla lì ;)
Ciao escusate gli sproloqui ;)
' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778
Offline VecchioUnno
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Collezione: VecchioUnno
Messaggi: 582
Iscritto il: 17 aprile 2005
Goblons: 20.00
Località: Savona
Utente Bgg: vecchiounno

Messaggioda Anatra » 10 feb 2009, 12:36

VecchioUnno ha scritto:Per mè il wargame più stilizzato non sono gli scacchi ma il tic tac toe , dove non vince il più bravo , ma perde qello che sbaglia per primo , vuoi per distrazione , stanchezza o solo per piantarla lì ;)
Ciao escusate gli sproloqui ;)


Eh già... più o meno il medesimo concetto che espresse E.A. Poe come introduzione per "i delitti di via Morgue", a proposito deglii scacchi e della dama.

Appoggio VecchioUnno, perché abbandonare? Meglio giocare e perdere che non giocare affatto...
"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)
Offline Anatra
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Anatra
Messaggi: 1413
Iscritto il: 19 settembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Interzona

Messaggioda Futuroinfinito » 19 feb 2009, 18:35

la questione è stata ripresa in una discussione recente, "i gamers del futuro" sempre tra le questioni "filosofiche":
secondo me una simulazione realistica prende in considerazine il punto di vista del generale, che non conosce tutti i fattori della realtà: il modo più facile per simulare questa cortina di nebbia è il caso (dadi), ma il modo migliore credo sia un calcolo secondo uno schema preciso che però sfugge per complessità al giocatore (videogiochi wargame).

Nemo NemoN (il mio parametro per i giochi è nascondino, cui do 10, per quelli da tavolo è Puerto Rico cui do 8)

Offline Futuroinfinito
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Futuroinfinito
Messaggi: 210
Iscritto il: 26 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino

Messaggioda linx » 19 feb 2009, 20:03

La varietà estrema che porta al non potersi permettere il tempo per calcolare le situazioni possibili credo che sia in effetti la chiave del tutto.

Il regolamento di Diskwars? Non ne ho idea, ma era il gioco che ha segnato il successo iniziale della Fantasy Flight. Al tempo c'era addirittura una fioritura di siti. Vuoi dire che è così difficile rintracciarlo con una ricerca?
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Giordano » 19 feb 2009, 20:13

Futuroinfinito ha scritto:la questione è stata ripresa in una discussione recente, "i gamers del futuro" sempre tra le questioni "filosofiche":
secondo me una simulazione realistica prende in considerazine il punto di vista del generale, che non conosce tutti i fattori della realtà: il modo più facile per simulare questa cortina di nebbia è il caso (dadi), ma il modo migliore credo sia un calcolo secondo uno schema preciso che però sfugge per complessità al giocatore (videogiochi wargame).


leggendo il tuo post mi sono accorto che paradossalmente stavi definendo il gioco che più di tutti premia la fortuna, la battaglia navale: nessuno dei due contendenti conosce le posizioni dell'avversario e l'abilità sta proprio nel fatto di doverle scoprire.
Il difficile nel creare il WG "più realistico" sarebbe individuare la giusta proporzione tra quello che il tuo generale sa e quello che non sa; ci sono giochi che ci hanno provato per esempio scrivendo le informazioni delle truppe parte visibili sulla faccia a vista e parte invisibili sulla parte inferiore o con altri stratagemmi, avendo alterni successi ed insuccessi sul mercato.
Credo che comunque sia impossibile creare un gioco dove vince sempre il migliore, anche perchè parte del divertimento sta proprio nello sconfiggere una volta ogni tanto anche uno che è più forte di te; e poi non c'è WG che tenga se vuoi spremerti le meningi e vedere chi è più capace devi buttarti sugli scacchi: il più sanguinario e crudele di tutti i WG.
Ciao!
Offline Giordano
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: Giordano
Messaggi: 19
Iscritto il: 18 luglio 2006
Goblons: 60.00
Località: Gubbio (PG)

Prossimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti