E' IL MOMENTO DI BAGNARSI!!! (Kingdom Death Monster)

Discussioni generali sui giochi da tavolo che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, rporrini, Jehuty, Mik, UltordaFlorentia

Messaggioda tika » 27 gen 2013, 18:47

Mi piace la discussione su cui si sta avviando questo Topic.

Seguendo il discorso di Kala, che condivido nella sostanza, mi sembra che però si potrebbe concludere anche che un gioco potrebbe essere ambientato pur avendo un ambientazione pessima.
Tra l'altro anche perché il giudizio sull'ambientazione è personale, direi che questo dicorso è ancora più valido.

Insomma ambientazione è una cosa, nettamente distinto è invece per un gioco l'essere o no ben ambientato (anche se, è evidente, le due cose sono correlate).
Probabilmente poi è semplicemente il caso di mettersi d'accordo sul vocabolario che vogliamo adoperare, però questa distinzione a me personalmente piace (anche se non sono sicuro se quelli che scrivono di questo gioco: "è ben ambientato", utilizzino questo termine in quest'accezione).

Detto questo vorrei aggiungere un'altra riflessione che mi sembra possa seguire a quanto riassunto qui.
Quello che voglio dire è che potrebbe a questo punto esistere anche un gioco ben ambientato pur avendo un'ambientazione praticamente inesistente!
Diciamo che è come se si creasse un'ambientazione "dall'interno".
Non esistono dei dettagli ambientativi presentati da nessuna parte, ma è il gioco stesso attraverso sia alle meccaniche che all'indubbiamente importante componente estetica che trasmette e crea un'ambientazione.

Un gioco di questo tipo è EVIDENTEMENTE ben ambientato, non potrebbe non esserlo. Anzi, se noi ci riusciamo a fare un'idea chiara di un ambientazione solo e unicamente attraverso il gioco mi sembra lapalissiano dire che sia ben ambientato.

Per dire, io considero Agricola un gioco tutto sommato ben ambientato, perché attraverso i componenti (che con animeeples sono di tutto rispetto o comunqe evocativi) e meccaniche (le quali trasmettono questo senso di urgenza oltre che all'idea di: ogni giorno vado al lavoro) riesce a trasmettere un'ambientazione che di fatto non esiste.
Ora chiaro che questo è un esempio un po' provocatorio, ma l'ho inserito solo per cercare di chiarire il filo del mio pensiero.
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: tika
Messaggi: 2113
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento

Messaggioda gixx » 27 gen 2013, 21:28

Kala ha scritto:Sono sempre più convinto che non c'è comunicazione.
Sono io sbagliare dicendo che il gioco ha l'ambientazione fatta male perche appunto come dici tu non è presente su kick starter come testo ma solo come artwork ho è sbagliato che gli altri a dire come altri poco piu sopra in questo topic e gli altri su bgg che ammettono che ha un ambientazione bellissima?

Sì, infatti, credo in effetti non ci sia comunicazione... Io mi ero perso i messaggi di quelli che dicevano che "ha un'ambientazione bellissima", e ho solo visto che tu sostenevi che "ha una pessima ambientazione". Comunque sia, non condivido l'opinione di nessuno dei due. Il gioco al momento NON ha un'ambientazione su cui farsi un'idea se il gioco è o no ambientato.

Non capisco, nonostante stiamo parlando tutti dello stesso gioco e abbiamo tutti le stesse informaziani al riguardo (la pagina kickstarter) io sbaglio a dire che è fatta male o assente mentre chi dice che è bella ha ragione? non ha la piu minima logica questo ragionamento.

No, non sbagli se dici che l'ambientazione al momento è assente, ma sbagli a dire che è fatta male, così come sbagliano quelli che dicono che è bella. ;)

dal tuo quote: "ma non sappiamo ancora se nel manuale ci sarà o no un'ambientazione. E' troppo presto per dirlo." infatti commentavo il fatto che molti hanno comprato a scatola chiusa (sia per ambientazione che meccaniche) dato che l'ambientazione come dicevo è assente al momento.

Ah, non ho assolutamente intenzione di difendere il loro operato! Se c'è gente pronta a prendere un gioco del genere a "scatola chiusa", affari loro!
E' lo stesso motivo per cui non ho kickstartato ad esempio Dreadball: finché non provo o per lo meno non leggo regolamento e/o recensioni, non riesco a capire se un gioco per me vale la pena.

Gli esempi che hai fatto non centrano con i miei, trono di spade, harry potter, battlestar sono nati come libri e film, mage knight wh e gli altri d ate citati hanno si un lore vasto, ma nato sempre e comunque da giochi e quasi esclusivamente circoscritto hai giochi (fatta eccezione di alcuni libri).

Beh, come fai a dire che non c'entrano gli esempi che ho fatto?
Se fosse stato kickstartato Mage Knight, facendo vedere tessere, carte e miniature dipinte, ma senza scrivere una parola sull'ambientazione, sarebbe stata la stessa cosa. Non ne avremmo saputo nulla fin quando non l'avessimo provato. Per quello che sappiamo ora, KD potrà essere il gioco più bello e ambientato di sempre o la peggio ciofeca sul mercato, ma questo lo possiamo sapere solo dopo averlo provato. Chi lo ha kickstartato dicendo che ha un'ambientazione fighissima o delle meccaniche favolose, ha fatto una gran ca**ata, chi non lo ha kickstartato dicendo che l'ambientazione o le meccaniche sono uno schifo, sbaglia anche lui (ma per lo meno non ci smena), così come uno che dice che un libro è una schifezza senza averlo letto...

ho detto che non è realmente ambientato, no che le meccaniche sono inadatte all'ambientazione.

E come fai a dirlo senza aver letto l'ambientazione?

tika ha scritto:Mi piace la discussione su cui si sta avviando questo Topic.

Seguendo il discorso di Kala, che condivido nella sostanza, mi sembra che però si potrebbe concludere anche che un gioco potrebbe essere ambientato pur avendo un ambientazione pessima.
Tra l'altro anche perché il giudizio sull'ambientazione è personale, direi che questo dicorso è ancora più valido.

In realtà kala mi pare abbia detto altro, ovvero che un gioco come KD ha un'ambientazione pessima perché ha delle meccaniche da D&D e ci sono mostroni e tette. Io delle meccaniche non ho letto, ma generalizzare l'ambientazione di KD, su cui non si sa nulla, a un mostri e tette, mi pare un po' prematuro... Magari ha ragione, ma al momento non si può dire.
Penso di essere stato io, poco sopra, a dire che un gioco può essere ambientato pur avendo un'ambientazione pessima, anche perché un'ambientazione pessima è pessima per chi non la apprezza.

Detto questo vorrei aggiungere un'altra riflessione che mi sembra possa seguire a quanto riassunto qui.
Quello che voglio dire è che potrebbe a questo punto esistere anche un gioco ben ambientato pur avendo un'ambientazione praticamente inesistente!

Questo, per come la vedo io, è abbastanza discutibile. Un giocatore che gioca ad un gioco in cui l'ambientazione è posticcia, non lo fa per "immedesimarsi", ma lo fa solo per perseguire il fine del gioco.
Esempio: se gioco a Puerto Rico, non mi sento per nulla un proprietario terriero, così come se gioco a scacchi non mi sento un generale in guerra. Se gioco a Battlestar Galactica, al contrario, mi sento un membro del Galactica, e se gioco a Dune usando gli Harkonnen, mi sento come il barone Vladimir Harkonnen.

Diciamo che è come se si creasse un'ambientazione "dall'interno".
Non esistono dei dettagli ambientativi presentati da nessuna parte, ma è il gioco stesso attraverso sia alle meccaniche che all'indubbiamente importante componente estetica che trasmette e crea un'ambientazione.

Un gioco di questo tipo è EVIDENTEMENTE ben ambientato, non potrebbe non esserlo. Anzi, se noi ci riusciamo a fare un'idea chiara di un ambientazione solo e unicamente attraverso il gioco mi sembra lapalissiano dire che sia ben ambientato.

Per dire, io considero Agricola un gioco tutto sommato ben ambientato, perché attraverso i componenti (che con animeeples sono di tutto rispetto o comunqe evocativi) e meccaniche (le quali trasmettono questo senso di urgenza oltre che all'idea di: ogni giorno vado al lavoro) riesce a trasmettere un'ambientazione che di fatto non esiste.
Ora chiaro che questo è un esempio un po' provocatorio, ma l'ho inserito solo per cercare di chiarire il filo del mio pensiero.


Bah, forse sarò io, ma quando gioco ad Agricola non mi sento un agricoltore. Certo, senti il senso di urgenza, ma non è quello a fare l'ambientazione.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: gixx
Messaggi: 4290
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda Kala » 27 gen 2013, 23:30

gixx ha scritto:
Kala ha scritto:Sono sempre più convinto che non c'è comunicazione.
Sono io sbagliare dicendo che il gioco ha l'ambientazione fatta male perche appunto come dici tu non è presente su kick starter come testo ma solo come artwork ho è sbagliato che gli altri a dire come altri poco piu sopra in questo topic e gli altri su bgg che ammettono che ha un ambientazione bellissima?

Sì, infatti, credo in effetti non ci sia comunicazione... Io mi ero perso i messaggi di quelli che dicevano che "ha un'ambientazione bellissima", e ho solo visto che tu sostenevi che "ha una pessima ambientazione". Comunque sia, non condivido l'opinione di nessuno dei due. Il gioco al momento NON ha un'ambientazione su cui farsi un'idea se il gioco è o no ambientato.

il gioco non ha un ambientazione al momento su cui poter fare commenti, fin qui ok siamo d'accordo

Non capisco, nonostante stiamo parlando tutti dello stesso gioco e abbiamo tutti le stesse informaziani al riguardo (la pagina kickstarter) io sbaglio a dire che è fatta male o assente mentre chi dice che è bella ha ragione? non ha la piu minima logica questo ragionamento.

No, non sbagli se dici che l'ambientazione al momento è assente, ma sbagli a dire che è fatta male, così come sbagliano quelli che dicono che è bella. ;)

Qui intendevo dire che hanno fatto male a non renderla subito pubblica

dal tuo quote: "ma non sappiamo ancora se nel manuale ci sarà o no un'ambientazione. E' troppo presto per dirlo." infatti commentavo il fatto che molti hanno comprato a scatola chiusa (sia per ambientazione che meccaniche) dato che l'ambientazione come dicevo è assente al momento.

Ah, non ho assolutamente intenzione di difendere il loro operato! Se c'è gente pronta a prendere un gioco del genere a "scatola chiusa", affari loro!
E' lo stesso motivo per cui non ho kickstartato ad esempio Dreadball: finché non provo o per lo meno non leggo regolamento e/o recensioni, non riesco a capire se un gioco per me vale la pena.

e vabbé, che dire? assi loro che comprano a scatola chiusa XD

Gli esempi che hai fatto non centrano con i miei, trono di spade, harry potter, battlestar sono nati come libri e film, mage knight wh e gli altri d ate citati hanno si un lore vasto, ma nato sempre e comunque da giochi e quasi esclusivamente circoscritto hai giochi (fatta eccezione di alcuni libri).

Beh, come fai a dire che non c'entrano gli esempi che ho fatto?
Se fosse stato kickstartato Mage Knight, facendo vedere tessere, carte e miniature dipinte, ma senza scrivere una parola sull'ambientazione, sarebbe stata la stessa cosa. Non ne avremmo saputo nulla fin quando non l'avessimo provato. Per quello che sappiamo ora, KD potrà essere il gioco più bello e ambientato di sempre o la peggio ciofeca sul mercato, ma questo lo possiamo sapere solo dopo averlo provato. Chi lo ha kickstartato dicendo che ha un'ambientazione fighissima o delle meccaniche favolose, ha fatto una gran ca**ata, chi non lo ha kickstartato dicendo che l'ambientazione o le meccaniche sono uno schifo, sbaglia anche lui (ma per lo meno non ci smena), così come uno che dice che un libro è una schifezza senza averlo letto...

se si kickstarta mageknight o warhammer non c'è bisogno di riportare l'ambientazione, perche grosso modo la si conosce o comunque si trova semplicemente facendo una veloce ricerca, e se vengono riportate le regole si puo fare un apporto con l'ambientazione. cosa che non si puo fare con KD perche prima d'ora nessuno ne ha sentito parlare,restando che chi dice che è ben ambientato sbaglia (cosi come chi dice il contrario) mentre chi come me che sostiene che al momento non si possono esprimere giudizzi perche manca il materiale ha indubbiamente ragione

ho detto che non è realmente ambientato, no che le meccaniche sono inadatte all'ambientazione.

E come fai a dirlo senza aver letto l'ambientazione?

appunto perche non ho POTUTO leggerla ;-) , se non cè niente da leggere allora significa che non c'è ambientazione. Non si puo dire che un libro ha una trama se ha tutte le pagine bianche.

tika ha scritto:Mi piace la discussione su cui si sta avviando questo Topic.

Seguendo il discorso di Kala, che condivido nella sostanza, mi sembra che però si potrebbe concludere anche che un gioco potrebbe essere ambientato pur avendo un ambientazione pessima.
Tra l'altro anche perché il giudizio sull'ambientazione è personale, direi che questo dicorso è ancora più valido.

In realtà kala mi pare abbia detto altro avro anche detto altro, ma quello che VOLEVO dire tika lo ha capito subito , ovvero che un gioco come KD ha un'ambientazione pessima perché ha delle meccaniche da D&D e ci sono mostroni e tette Ripeto, non sto dicendo che l'ambientazione è pessima, sto sostenendo che al momento NON C'é ambientazione . Io delle meccaniche non ho letto, ma generalizzare l'ambientazione di KD, su cui non si sa nulla, a un mostri e tette, mi pare un po' prematuro... Magari ha ragione, ma al momento non si può dire.
Penso di essere stato io, poco sopra, a dire che un gioco può essere ambientato pur avendo un'ambientazione pessima, anche perché un'ambientazione pessima è pessima per chi non la apprezza.
Offline Kala
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Kala
Messaggi: 478
Iscritto il: 07 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda vetro74 » 28 gen 2013, 8:58

Concordo con chi ha scritto che la "bellezza" dell'ambientazione è del tutto relativa. a qualcuno piace l'horror, ad altri il fantasy, ad altri ancora il Cyberpunk... Ho un amico che non sopporta il Signore degli Anelli e sta aspettando che esca un gioco su Elric di Melniboné, perciò qualunque cosa gli proponi su LotR si chiude a riccio e amen (caso limite).

L'efficacia dell'ambientazione, ossia quanto il gioco riesca a farti immedesimare nel'ambiente e nelle situazioni che vuol simulare, è certamente una cosa diversa: i giochi di Knizia, ad esempio, potrebbero trattare di qualunque cosa, tanto sono astratti.

Però, anche qui, c'è del relativo: ad esempio, quando gioco ad Age of Empires III alcuni dicono che è davvero realistico, che ti fa percepire lo sforzo della colonizzazione e dell'espansione, mentre a me questo effetto non lo fa per nulla. All'opposto, io trovo Arkham Horror ottimamente ambientato in una bellissima ambientazione, ma abbiamo anche giocatori che sostengono che l'atmosfera lovecraftiana non si sente per nulla perché non devi fare altro che correre di qua e di là a sigillare portali mentre in nessun racconto di Lovecraft (e questo, vado a memoria, è vero) si parla, anche indirettamente, di chiudere portali o similia.

Fermo restando, poi, che nel caso specifico stiamo parlando di qualche splendida miniatura e di una scarna preview di alcune regole.
- Quindi?
- Quindi sei morto.
- Di nuovo?
Offline vetro74
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: vetro74
Messaggi: 521
Iscritto il: 13 aprile 2010
Goblons: 0.00
Località: Teramo

Messaggioda Agzaroth » 28 gen 2013, 12:39

Ah, ma allora volete parlare seriamente di questo gioco.
No, perchè io mi ero fermato a battute triviali su tette&culi.

Parliamo seriamente, allora.
Quello che si vede, per ora del gioco è questo:

1. miniature spettacolari. Di dubbio gusto per qualcuno, troppo mangose per altri, ma indubbiamente ricercate e definite. Molti avranno acquistato il prodotto per questo motivo: le minia le puoi sempre riutilizzare e dipinte saranno uno spettacolo. A mio parere è comunque un motivo valido, se poi dietro ci sarà anche un bel gioco, meglio per loro.

2. donnine discinte. Ribadisco i fianchi troppo larghi. Al di là dei gusti e della morale personali, chi ha acquistato il gioco solo per questo è un poveraccio: ci sono canali e mezzi per vedere donnine gnude in ben altra salsa e molto più intraprendenti. :)

3. accenni di regolamento. Hanno fatto 3 video (mi sono preso la briga di guardarli) in cui spiegano (male) 1 / 4 del gioco nel tempo in cui Alkyla ne spiegherebbe (bene) almeno 4 diversi. Si capisce che è una sorta di picchiaduro card driven, con schede alla D&D, con tanto di livelli e millemila equipaggiamenti. Oh, può anche esser fatto bene, ma per ora del gameplay si sanno solo queste sporadiche informazioni.

4. l'ambientazione, che vi fa tanto discutere. Non è vero che non si sa nulla. Si sa che uno dei sopravvissuti (non si sa a cosa) si sveglia all'improvviso (non si sa perchè) in un mondo buio. Accanto a lui ci sono altri sopravvissuti e delle lanterne (?). giustamente sveglia gli altri e vengono subito attaccati da mostri orribilerrimi. Man mano i sopravvissuti ammazzano mostri acquisiscono equipaggiamento, diventano sempre più fighi e, paradossalmente, sempre più nudi (o almeno nude) e costruiscono un insediamento difensivo.

Questo è quello che si sa. E non credo che aggiungeranno molto: ho l'impressione che sia loro intenzione mantenere l'ambientazione nebulosa e incerta, per aumentare il senso di terrore che il gioco vorrebbe trasmettere (guardate la copertina).

Ora, parlando di ambientazioni, lasciamo perdere i gusti personali (discorso sterile) e cerchiamo di concentrarci sugli elementi oggettivi.

Una buona ambientazione, per essere tale, dovrebbe avere:
1) Corpo. Ovvero non essere di due righe. O magari può anche essere di due righe ma devono essere pregne di informazioni e significato. In questo caso non ne abbiamo, ma può essere che il gioco completo sia più esauriente.
2) Coerenza. Ovvero non deve essere contraddittoria e non deve contenere paradossi. Ad esempio, tutte le ambientazioni della Troisi (ma sì, spariamo sulla croce rossa,in fondo è un ottimo esempio su come NON scrivere romanzi fantasy...diciamo non scrivere romanzo in generale...diciamo non scrivere affatto) mancano di coerenza, con i protagonisti che viaggiano per miglia e miglia con la facilità con cui si scende la bar sottocasa ecc. in questo gioco, per quel poco che ne sappiamo, la coerenza latita alla grande. Già dalla premessa (le lanterne?), per passare poi alla repentina trasformazione dei protagonisti (straccioni e disarmati) a supereroi agghindati (dove hanno trovato strumenti e tecnologie per elaborare quelle armature?) in pose plastiche da immortali. Il feeling da survival horror della copertina e dell'antefatto, lascia presto il posto a un picchiaduro da power-player. Magari la difficoltà sarà anche elevata (questo non possiamo saperlo finchè non giochiamo), ma la sensazione che traspare è presto quella.
3) Originalità. Una buona ambientazione non deve esserlo per forza e in tutte le sue parti, ma se l'autore riesce ad infilarci qualche spunto proprio (senza snaturare il tema di fondo) è un valore aggiunto. Questo aspetto è più difficile da realizzare, ma in questo caso potrebbero esserci riusciti, perchè comunque la premessa (i risvegliati, il mondo buio, il senso di smarrimento) c'è....manca tutto il resto (per ora, per le info che abbiamo, ribadisco) ovvero la coerenza e lo sviluppo.

Infine, parlando di un gioco, l'ambientazione di cui sopra, va inserita nelle meccaniche (o vice versa, poco importa, conta il risultato).

Per intenderci, l'ambientazione di Dune libro) è ben rappresentata dalle meccaniche di gioco (incertezza del mondo data dalle tempeste, tradimenti, sotterfugi, la spezia come elemento fondamentale). Poco importa che tale ambientazione si presti anche ad altre saghe (vedi Rex di TI3), non significa che non sia comunque aderente al tema originale.

Arkham Horror è sicuramente molto ambientato, (può piacere o meno tale ambientazione), ma di sicuro non è ambientato nei racconti di Lovecraft, da cui prende solo i nomi. Nessuna delle sensazioni che hai leggendo quei racconti viene riproposta nel gioco, né durante il suo svolgimento né, tanto meno, al grottesco scontro finale (mai arrivato: ma non sigillate i portali?), con il Mostrone preso a colpi di gatling e fulmini magici.

I giochi german sono di solito poco ambientati perchè si dà priorità al gioco, alla meccanica rifinita, fatta bene, senza sbavature. È vero che nessuno si sente un colonialista a Puerto Rico o un mastro costruttore in Caylus, ma a nessuno importa. Certo, a volte le meccaniche stridono proprio con l'ambientazione (il mancala nell'impero romano fa proprio a botte).

Se invece si vuole un gioco fortemente ambientato, oltre alle 3 caratteristiche descritte sopra, occorre che questa ambientazione sia espressa e ripresa anche dalle meccaniche di gioco.

Esempio cinematografico: Lolita (V.Nabokov) ha due trasposizioni cinematografiche. L'ambientazione è la stessa (ovvio, è lo stesso romanzo, la stessa storia), ma nel film del '62 il regista riesce fare un capolavoro, quindi sfrutta il mezzo cinematografico (la “meccanica”) per realizzare un gran film, magistralmente diretto e interpretato. Nella rivisitazione del '97 viene fuori una mezza porcheria soft-core con un finale quasi ridicolo da quanto è grottesco e surreale.
Ah già, nel 1962 c'era Kubrick dietro la cinepresa e Peter Sellers davanti, scusate ;).

Ci sono un sacco di giochi dedicati al Signore degli Anelli, ad esempio (di carte, collaborativi, competitivi, a squadre), quale, secondo voi ricalca di più l'ambientazione del libro? In quale si respira maggiormente il mondo di Tolkien?
Ultima modifica di Agzaroth il 28 gen 2013, 18:09, modificato 1 volta in totale.
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22551
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,470.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Messaggioda Emerych » 28 gen 2013, 14:52

Azz,complimenti ad Agzaroth più leggo i suoi post più penso che stia per diventare il mio guru in fatto di giochi da tavolo.
Chapeau ! ;) ;)
Offline Emerych
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: Emerych
Messaggi: 710
Iscritto il: 23 febbraio 2009
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda Kala » 28 gen 2013, 15:33

Emerych ha scritto:Azz,complimenti ad Agzaroth più leggo i suoi post più penso che stia per diventare il mio guru in fatto di giochi da tavolo.
Chapeau ! ;) ;)


Solo dei giochi? io lo nomino Guru di vita :grin:
Offline Kala
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Kala
Messaggi: 478
Iscritto il: 07 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda Agzaroth » 28 gen 2013, 15:33

Emerych ha scritto:Azz,complimenti ad Agzaroth più leggo i suoi post più penso che stia per diventare il mio guru in fatto di giochi da tavolo.
Chapeau ! ;) ;)

poi ora che ho pure l'avatar personalizzato :lol: (grazie a Elderan, a proposito).
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22551
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,470.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Messaggioda blackpix » 28 gen 2013, 17:45

ma perchè mi tocca continuare a leggere che chi compra un gioco anche perchè le miniature rappresentano donnine più o meno desnude è un poveraccio..?

ma ognuno potrà avere i propri interessi..?

a me i giochi di miniature non piacciono, per cui non faccio testo, ma se dovessi scegliere tra questo e uno pieno di omini muscolosi alla CONAN non penso avrei molti dubbi... :P
Offline blackpix
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: blackpix
Messaggi: 414
Iscritto il: 30 marzo 2012
Goblons: 0.00
Località: Magenta (MI)

Messaggioda Ventogrigio » 28 gen 2013, 17:55

Da parte mia le miniature che più mi attirano sono proprio quelle dei mostri. Comunque bell'intervento Agzaroth.

P.S. La Guerra dell'Anello è quello che reputo più ambientato tra i giochi "tolkeniani" :-))
Offline Ventogrigio
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Ventogrigio
Messaggi: 1123
Iscritto il: 11 novembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Bellizzi (SA)

Messaggioda Agzaroth » 28 gen 2013, 18:08

blackpix ha scritto:ma perchè mi tocca continuare a leggere che chi compra un gioco anche perchè le miniature rappresentano donnine più o meno desnude è un poveraccio..?

puntualizziamo:"anche perché" non l'ho detto. Semmai "solo perché", è ben diverso ;)
Anche perché, nell'"anche perché", ci sarei potuto benissimo stare pure io :)
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22551
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,470.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Messaggioda Eithereven » 28 gen 2013, 18:36

vabbè, Azgaroth ha proprio centrato il nocciolo! non ci poteva essere migliore "punto" per la discussione avviata. Personalissima visione eh! U.U
Ultima modifica di Eithereven il 28 gen 2013, 18:37, modificato 1 volta in totale.
Offline Eithereven
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: Eithereven
Messaggi: 1780
Iscritto il: 01 settembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Napoli
Utente Bgg: Eithereven
Board Game Arena: Eithereven
Sei iscritto da 5 anni. Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato alla Play di Modena

Messaggioda gixx » 28 gen 2013, 18:37

Ventogrigio ha scritto:P.S. La Guerra dell'Anello è quello che reputo più ambientato tra i giochi "tolkeniani" :-))

Io ho provato solo quello, e devo ammettere che è ambientato molto bene anche secondo me, però non so se ce ne sono altri ambientati meglio.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: gixx
Messaggi: 4290
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda Kala » 28 gen 2013, 19:44

blackpix ha scritto:ma perchè mi tocca continuare a leggere che chi compra un gioco anche perchè le miniature rappresentano donnine più o meno desnude è un poveraccio..?

ma ognuno potrà avere i propri interessi..?

a me i giochi di miniature non piacciono, per cui non faccio testo, ma se dovessi scegliere tra questo e uno pieno di omini muscolosi alla CONAN non penso avrei molti dubbi... :P


In effetti questo è più un pensiero occidentale, in asia, (giappone in primis) vendono apposite statuette o action figures prevalentemente femminili con tanto di vestiti rimovibili eppure la cosa li non crea alcun problema, tante che spesso nelle interviste degli sviluppatori di videogiochi, anime/manga ecc... asiatici questi le sfoggiano con orgoglio sullo sfondo.
Offline Kala
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Kala
Messaggi: 478
Iscritto il: 07 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda vetro74 » 28 gen 2013, 19:49

Il Giappone è un caso a parte... E' chiaro però che il "Fattore f" non può essere l'elemento determinante per l'acquisto.

Anche io, come Ventogrigio, sono impressionato più dai mostri, che in KD mi sembrano eccezionali.
- Quindi?
- Quindi sei morto.
- Di nuovo?
Offline vetro74
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: vetro74
Messaggi: 521
Iscritto il: 13 aprile 2010
Goblons: 0.00
Località: Teramo

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite