Gaymercon?

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda Raistlin » 22 set 2012, 18:35

dmc977 ha scritto:Ma qui ne verrebbe fuori un discorso troppo lungo e complesso che è inutile fare, soprattutto su un forum di giochi da tavolo.


Concordo assolutamente.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5974
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda TeOoh » 22 set 2012, 18:50

fare un qualcosa di ghettizzante, a mio parere, è utile nel momento in cui vuoi fare denuncia oppure evidenziare delle sfaccettature non normalmente visibili di una qualche minoranza.

immagino ad esempio una rassegna di film in cui si trattano solo tematiche omosessuali, oppure un evento musicale di soli gruppi ebrei, eccetera.

il punto è in questo caso, che non riesco a capire il discrimine di un giocatore gay dove lo porti nel mondo dei giochi da tavolo.
si parlasse di una giornata di sport, potrei capire la provocazione verso gli sportivi "etero a tutti i costi" che mettono in disparte un gay perchè non può stare nel loro spogliatoio.
oppure si parlasse di una giornata per giocatori (da tavolo) nonvedenti in cui far trasparire come molti giochi non possano esser fruiti da loro...

ma qua? il fatto che uno sia single/sposato non fa differenza no?
l'unica ghettizzazione che io faccio e non lo nascondo è tra chi sa perdere e chi ribalta i tavolini
Trovi le mie entusiasmanti e mirabolanti Recensioni Minute su YouTube!
Online TeOoh
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: TeOoh
Messaggi: 959
Iscritto il: 16 aprile 2012
Goblons: 50.00
Località: Galliate (NO)
Recensioni Minute  Fan Sei nella chat dei Goblins Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Messaggioda Izraphael » 22 set 2012, 22:48

Kaimano ha scritto:
Izraphael ha scritto:
Raistlin ha scritto:Purtroppo questo è uno dei tristi risultati di quel processo che ha normalizzato un qualcosa che normale non è affatto.

Cos'è che non è normale?

I vecchi manuali del DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorder) davano questa definizione di omosessualità...


Già, Kaimano. Vecchi.
Certo, nel 1952 non si usava ancora la streptomicina e si moriva di tubercolosi, nel 1968 non eravamo ancora stati sulla luna, nel 1974 in italia l'aborto era illegale, e nel 1987 lo stupro non era un reato contro la persona, ma contro la morale.
Le scienze, sia quelle mediche che quelle sociali, cambiano e si adattano al tempo che passa.
La psichiatria, in particolar modo, si evolve col passare del tempo e mano a mano che vengono fatte nuove scoperte, si aggiorna.
La sindrome di Tourette oggi è un disordine neurologico e non una possessione demoniaca, e i disturbi dell'alimentazione sono malattie e non paturnie giovanili.

Posso anche sforzarmi e cercare di capire eventuali convinzioni personali, ma almeno non tiriamo fuori balle mediche, che scadiamo fortemente nel ridicolo.
Ricordo inoltre che, da regolamento, è vietata la pubblicazione di messaggi "che possano risultare discriminanti".

TeOoh ha scritto:il punto è in questo caso, che non riesco a capire il discrimine di un giocatore gay dove lo porti nel mondo dei giochi da tavolo.


La gaymercon è sui videogiochi, non sono abbastanza addentro al settore per sapere se ci sono episodi frequenti o meno di discriminazione...
Se la cosa si limita allo sfottò, pur trovando estremamente infantili gli sfottò di natura sessuale, non credo ci sia da gridare allo scandalo...
Per il resto condivido le tue perplessità.
Non ce lo vedo uno a chiedere l'orientamento sessuale dei compagni di gioco, così come non ho mai visto discriminare nessuno in base a sesso o razza... ma appunto, forse nel mondo dei videogames le cose sono diverse, magari qualche esperto può dirci qualcosa di più (stef?)...
Marco Valtriani
Lead Designer
Red Glove Edizioni & Distribuzioni
Offline Izraphael
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Top Reviewer
Game Inventor
 
Collezione: Izraphael
Messaggi: 3981
Iscritto il: 05 marzo 2007
Goblons: 1,040.00
Località: Pisa

Messaggioda Cippacometa » 23 set 2012, 2:42

Izraphael ha scritto:
Kaimano ha scritto:
Izraphael ha scritto:
Raistlin ha scritto:Purtroppo questo è uno dei tristi risultati di quel processo che ha normalizzato un qualcosa che normale non è affatto.

Cos'è che non è normale?

I vecchi manuali del DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorder) davano questa definizione di omosessualità...


Già, Kaimano. Vecchi.[...]

Citazioni di vecchie edizioni del DSM... per me, l'unica cosa che dimostrano è che questo tipo di classificazioni lasciano il tempo che trovano, dato che cambiano ogni 10 anni in base a pressioni scientifiche, mediche, sociologiche, morali, religiose, culturali, ecc. ecc. :roll:

Piccolo estratto del "Report of the American Psychological Association Task Force on Appropriate Therapeutic Responses to Sexual Orientation" del 2009:

"In the mid-1970s, on the basis of emerging scientific evidence and encouraged by the social movement for ending sexual orientation discrimination, the American Psychological Association (APA) and other professional organizations affirmed that homosexuality per se is not a mental disorder and rejected the stigma of mental illness that the medical and mental health professions had previously placed on sexual minorities."
E ancora:
"In the early 1990s, some APA members began to express concerns about the resurgence of individuals and organizations that actively promoted the idea of homosexuality as a developmental defect or a spiritual and moral failing and that advocated psychotherapy and religious ministry to alter homosexual feelings and behaviors, because these practices seemed to be an attempt to repathologize sexual minorities [...]. Many of the individuals and organizations appeared to be embedded within conservative political and religious movements that supported the stigmatization of homosexuality."
Vanno, vengono, certe volte ritornano...


Per rispondere a Raistlin: caro mio, la questione "normale" o "anormale" è un gran casino!
Che vuol dire normale?
A me non piace il calcio quindi, dato che al 99% dei maschi italiani piace il calcio, sono anormale.
Però mi piace la gn*** (scusassero!), allora vuol dire che sono normale.
Quindi sono anormale ma normale. 8-O
Ulisse era normale e Patroclo no?
Boh...
Diciamo semplicemente eterosessuale o omosessuale, sennò ci si perde per strada!
La preferenza sessuale fa parte dei gusti e stili di vita, che sono due delle innumerevoli tessere che compongono il mosaico di una persona: come si fa a classificare "normale" o "anormale" qualcuno in base a ciò? Una classificazione di questo tipo può partire solo da elementi dogmatici, e mi fermo qui per non partire in OT. Tutto è relativo e siamo tutti diversi.


Tornando al topic, bisognerebbe forse conoscere il mondo dei videogamers USA per capire il perché dell'iniziativa "gaymercon". Forse in USA i gay sono veramente discriminati dai videogamers etero, e quindi i "videogaymers" vogliono farsi una con in santa pace tra di loro. Poi, se fanno game + sesso, quelli sono affari loro, anzi, al limite meglio per loro! :lol:
Comunque concordo sul fatto che "gaymercon" e "gaymer" costituiscano una sorta di stramba auto-ghettizzazione assai controproducente per i gay e per il dibattito costante sull'omosessualità.
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Collezione: Cippacometa
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda Raistlin » 23 set 2012, 3:55

Cippacometa ha scritto:La preferenza sessuale fa parte dei gusti e stili di vita, che sono due delle innumerevoli tessere che compongono il mosaico di una persona: come si fa a classificare "normale" o "anormale" qualcuno in base a ciò? Una classificazione di questo tipo può partire solo da elementi dogmatici, e mi fermo qui per non partire in OT. Tutto è relativo e siamo tutti diversi.


Capito. Quindi ne traggo che un pedofilo o un necrofilo secondo la tua spiegazione siano ritenibili normali, giusto? I loro gusti altro non sono che alcune delle "innumerevoli tessere che compongono il mosaico di una persona".
Molto interessante.
Fortunatamente la legge ancora non la pensa come te, altrimenti saremmo messi proprio bene... :) (anche se a dirla tutta a mio avviso la direzione è quella e in futuro temo si arriverà anche a questo, ahimè...)
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5974
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Kraken » 23 set 2012, 9:06

Raistlin ha scritto:Capito. Quindi ne traggo che un pedofilo o un necrofilo secondo la tua spiegazione siano ritenibili normali, giusto? I loro gusti altro non sono che alcune delle "innumerevoli tessere che compongono il mosaico di una persona"
/CUT


No. Credo tu ne abbia tratto malissimo. Inoltre, per come la vedo, se si interviene alle tre del mattino in una discussione che sta mantenendo dei toni civili su un argomento difficile, per sostenere ciò che tu scrivi, è solo per due ragioni: o c'è davvero molta confusione nella tua testa al proposito, o vuoi fare sterile polemica.

Ciao a tutti,
K.

Possessore indiscusso dell'avatar più bello della Tana e Guru di Archipelago.

Visitate la geeklist sulle mie traduzioni
Offline Kraken
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Tdg Supporter
Top Uploader
TdG Translator
 
Collezione: Kraken
Messaggi: 1677
Iscritto il: 01 maggio 2007
Goblons: 308.00
Località: Roma, dintorni Civetta sul Comò
Utente Bgg: Fuliggine
Twitter: @KrakenTdG
Sgananzium Fan Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato alla Play di Modena

Messaggioda elgamoth » 23 set 2012, 9:32

concordo in pieno con Raistlin.

l'omosessualità NON è la normalità.
è un fenomeno prettamente umano e non è riscontrabile in altri casi in natura.
è, in questo momento storico, accettato dalla società molto più di quanto non fosse in passato.
a mio avviso rientra nella sfera delle libertà personali ergo "ognuno è libero di fare in casa propria ciò che vuole fino a che non arreca danno al prossimo".

la pedofilia era normale in altre società, in grecia, culla della civiltà, era normale avere rapporti con i bambini.

in altre culture era normale il sacrificio umano ecc ecc.

non voglio mettere sullo stesso piano le diverse cose ma voglio far presente che il concetto di normalità dipende spesso dalla società che si va a guardare.

abbiamo detto che il concetto di normalità lo da la società, in alcuni ambienti estremisti è "normale" farsi saltare per aria per uccidere degli infedeli, in altre è "normale" portare la propria figlia ai provini per i reality magari spingendola a flirtare con il capocasting nella speranza di un contratto.

premesso questo, è normale che la diversità dalla massa sia notata.
se uno è: calvo, omossessuale, di colore ed orientale sarà invariabilmente etichettato come: pelato, frocio, negro, cinese. accade dovunque, sempre, e tutti noi abbiamo riso di barsellette sui calvi, sui negri, sui froci e sui cinesi. è NORMALE.

l'importante è, a mio avviso, non pretendere di venire accettai a tutti i costi, non imporsi, non forzare il prossimo a fare qualcosa che non vuole fare.

purtroppo oggigiorno accade spesso che la comunità omosessuale si voglia imporre, in maniera abbastanza rumorosa.

che senso ha il gay pride? sei orgoglioso di essere ciò che sei? bene. chi ti impedisce di esserlo? che senso ha manifestare, spesso in modo grottesco il tuo essere libero ?

proporre gruppi chiusi, autoetichettanti è un autogoal. mettersi un marchio di diversità e sbatterlo in faccia al prossimo è MALE. non dico di nascondersi ma di vivere serenamente la propria vita senza imporre al prossimo il proprio essere.

fare una manifestazione di giocogay? magari all'entrata ti danno un triangolo rosa da attaccare alla giacca? fantastico.
ma che senso ha?

se io non voglio stare al tavolo con un pelato, non ci starò e non giocherò con lui. perchè? son fatti miei, e fino a quando non andrò al tavolo dove gioca il pelato e lo caccerò via sarò libero di avere i miei gusti e le mie preferenze.
solo calvofobico? bene. che male faccio? non accetto i calvi? pazienza. l'importante sarà non dar loro noia. ma nella mia sfera privata non è giusto che mi si venga ad imporre il concetto che la "calvofobia" sia sbagliata.

fare di tutte le manifestazioni una "branca" per minoranze non solo è ridicolo ma anche dannoso. ghettizzarsi, escludersi, chiudersi insieme ad un gruppo ristretto escludendo gli altri non è bene, di certo non aiuta l'integrazione.
e soprattutto perchè cercare l'accettazione degli altri e tutti i costi? non basta essere sereni con se stessi?

“Never forget who you are, for surely the world won’t. Make it your strength. Then it can never be your weakness. Armor yourself in it, and it will never be used to hurt you.”

ciao
REFERENTE TdG ROMA

Collericamente Vostro The (Real) Un-Goblin!! "Fear God, and dread nought"
http://www.Resludica.net
LUDOTECA LEGIO CAPITOLINA A ROMA info 3488879558
Offline elgamoth
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Organization
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: elgamoth
Messaggi: 2069
Iscritto il: 23 novembre 2004
Goblons: 160.00
Località: Roma HornHelias

Messaggioda ninja » 23 set 2012, 10:46

Mi sembra una Convention veramente priva di senso.
Sarebbe la stessa cosa organizzare una convention per soli etero, penso che la cosa sarebbe piuttosto di cattivo gusto e sarebbe etichettata come manifestazione discriminante.

Quello che penso della "gaymer", di cattivo gusto e discriminante.

Elgamoth l'omossessualità è riscontrabile in natura, cerca su wikipedia

http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessual ... li_animali

ci sono almeno 1500 razze animali che praticano atti omosessuali.

Petter Bøckman, il consulente scientifico della mostra Against Natur
« Non si è trovata specie in cui non esista il comportamento omosessuale, eccetto in quelle che non hanno rapporti sessuali come l'echinoidea (riccio di mare) e gli afidi. Inoltre, parte del mondo animale è ermafrodita, letteralmente bisessuale. Per loro l'omosessualità non è un problema. »




se noi fossimo nati in grecia 2000 anni fa l'omossessualità sarebbe la cosa + normale del mondo. siamo nati in una società in cui l'omossesualità è un'eccezzione, vuoi x chiesa, x dogmi, x ragioni sociali/economiche, ma è chiaro che dipende tutto dal contesto in cui sei nato, e dal tuo "campo mentale" ovvero le info che ti sono state installate nella tua crescita.

detto questo, lascio la patata bollente ai moderatori... il topic è delicato
Offline ninja
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: ninja
Messaggi: 1465
Iscritto il: 04 gennaio 2005
Goblons: 60.00
Località: forlì

Messaggioda Galdor » 23 set 2012, 10:55

dmc977 ha scritto:Ma qui ne verrebbe fuori un discorso troppo lungo e complesso che è inutile fare, soprattutto su un forum di giochi da tavolo.

Concordo
Chiuderei questo thread, che utilizza una Con di giocatori come pretesto per parlare dell'omosessualità, con la solita querelle "gay = normale, gay = anormale"..
Si potrebbero addurre centinaia di argomentazioni a favore, o contro, ciascuna delle due tesi, ma vi ricordo che
Regolamento del Forum ha scritto:Questo sito riguarda principalmente i giochi, pertanto anche l'area dei forum è strutturata in modo tale da dare il maggior spazio possibile a tali argomenti. Pur non essendo vietate a priori altre discussioni, gli argomenti che esulano dallo scopo del sito potranno essere chiusi o periodicamente cancellati, allo scopo di non ridurre lo spazio a disposizione della nostra attività principale. Gli utenti dovrebbero considerare che, per temi diversi dai giochi, esistono sicuramente altri forum ben più adeguati per le loro eventuali esigenze.
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Galdor
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda Cippacometa » 23 set 2012, 19:21

Raistlin ha scritto:Capito. Quindi ne traggo che un pedofilo o un necrofilo secondo la tua spiegazione siano ritenibili normali, giusto? I loro gusti altro non sono che alcune delle "innumerevoli tessere che compongono il mosaico di una persona".
Molto interessante.
Fortunatamente la legge ancora non la pensa come te, altrimenti saremmo messi proprio bene... :) (anche se a dirla tutta a mio avviso la direzione è quella e in futuro temo si arriverà anche a questo, ahimè...)

No, trai male perché sei ancora prigioniero di questa categorizzazione dogmatica "normale vs. anormale".
Due omosessuali che fanno sesso tra di loro non fanno danno a nessuno.
Un pedofilo invece arreca danno ed è giustamente punito dalla legge. Non perché è anormale, ma perché è pedofilo.
Uno che ruba non va in galera perché è anormale, ma perché è un ladro.

Inoltre, quello che per te può essere anormale, per altri lo è. Hai mai mangiato un cane? Presumo di no, perché per noi è anormale, ma in alcune zone della Cina è normale. Allora, chi dei due è anormale: tu o il cinese? Forse tu, perché ci sono più Cinesi che Italiani... e via così all'infinito.

E straquoto ninja sul fatto che l'omosessualità sia un fatto riscontrato in moltissime specie animali, quindi l'affermazione di elgamoth è falsa.


[edit] Scusate, non m'ero accorto che la discussione era stata chiusa!! :shy7:
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Collezione: Cippacometa
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Precedente

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti