Giochi SI', giochi NO! perchè??

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda kukri » 10 mar 2010, 20:32

Lef ha scritto:

Una bella grafica rischia di essere uno specchietto per allodole.
Troppe volte ho acquistato titoli sotto l'impulso emotivo di una confezione accattivante. E non credo di essere l'unico.

Tra i miei titoli preferiti vi sono giochi vecchissimi (vedi vecchia Avalon Hill), con una grafica spartana, senza fronzoli. Sono però costruiti su solide regole, hanno una salda ambientazione storica ed una elevata giocabilità.

E i brutti giochi con brutta grafica?
Ho visto roba Havalon primi 80 con grafica splendida (B 17)
N.B. Per grafica intendo proprio il gioco, non la confezione che mi interessa poco o niente.
"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"
Offline kukri
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: kukri
Messaggi: 3898
Iscritto il: 30 novembre 2009
Goblons: 40.00
Località: Forlì
Utente Bgg: kukriit

Messaggioda LEF64 » 10 mar 2010, 20:54

kukri ha scritto:Lef ha scritto:

Una bella grafica rischia di essere uno specchietto per allodole.
Troppe volte ho acquistato titoli sotto l'impulso emotivo di una confezione accattivante. E non credo di essere l'unico.

Tra i miei titoli preferiti vi sono giochi vecchissimi (vedi vecchia Avalon Hill), con una grafica spartana, senza fronzoli. Sono però costruiti su solide regole, hanno una salda ambientazione storica ed una elevata giocabilità.

E i brutti giochi con brutta grafica?
Ho visto roba Havalon primi 80 con grafica splendida (B 17)
N.B. Per grafica intendo proprio il gioco, non la confezione che mi interessa poco o niente.


Sì, anch'io mi riferivo alla grafica del gioco!
Le confezioni riportano appunto quello: immagini delle componenti grafiche del gioco quali pedine, sezioni di mappa,......

E i brutti giochi con brutta grafica?

I nomi!
Vogliamo i nomi!
O forse esiste già un thread dedicato ai peggiori titoli di sempre?
Offline LEF64
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: LEF64
Messaggi: 539
Iscritto il: 05 agosto 2009
Goblons: 670.00

Messaggioda umbi72 » 10 mar 2010, 21:15

... forse stiamo andando un pò troppo fuori tema con l'argomento.

Il mio suggerimento di riflessione non riguarda QUESTO o QUEL gioco o questo o quel genere che siano più o meno bello, ma, domanda:

COME MAI ALCUNI personaggi non si avvicinano manco col binocolo ad una determinata categoria di giochi? Lasciando stare la bella o la brutta grafica, le meccaniche o quello che volete, QUANDO il soggetto che intendo analizzare dice "NO, quello NO!" condito con diverse motivazioni, non lo smuove neanche il Padreterno. Da quel momento in poi NON cambierà più idea.

ESEMPIO dell'ultimo minuto:
L'altro giorno ero intento a giocare una partita con la scatola base "a scopo istruzionale" di HORDES/WARMACHINE ed il nuovo regolamento MK2. Io avevo i Troll che lanciano i passoni, l'altro le lattine Khador; la partita seppur in piccola scala era appassionante, visto che entrambi conoscevamo il gioco da diversi anni e le scelte piuttosto ragionate. Ebbene, ero controllato a vista da una persona di circa 40 anni che si mangiava le miniature con gli occhi e che non lesinava consigli ad entrambi.
Costui è noto per NON giocare il fantasy (eccetto D&D) sotto qualsiasi forma si presenti; raggiunto il climax della partita gli dico "Tiè, lancia 'sti dadi e fai alto..." Il tiro riesce e lui esulta...
... sistemando le miniature, oso dirgli che una scatola ha un prezzo irrisorio e che avrebbe potuto colorare i robot in un fichissimo stile mimetico invernale...
RISPOSTA: "io non gioco il fantasy..." si è girato e se n'è andato!

Please, post a COMMENT

:-(
Offline umbi72
Maestro
Maestro

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Organization
 
Collezione: umbi72
Messaggi: 910
Iscritto il: 24 gennaio 2006
Goblons: 380.00
Località: Grosseto

Messaggioda LEF64 » 10 mar 2010, 21:49

umbi72 ha scritto:... forse stiamo andando un pò troppo fuori tema con l'argomento.

Il mio suggerimento di riflessione non riguarda QUESTO o QUEL gioco o questo o quel genere che siano più o meno bello, ma, domanda:

COME MAI ALCUNI personaggi non si avvicinano manco col binocolo ad una determinata categoria di giochi? Lasciando stare la bella o la brutta grafica, le meccaniche o quello che volete, QUANDO il soggetto che intendo analizzare dice "NO, quello NO!" condito con diverse motivazioni, non lo smuove neanche il Padreterno. Da quel momento in poi NON cambierà più idea.

ESEMPIO dell'ultimo minuto:
L'altro giorno ero intento a giocare una partita con la scatola base "a scopo istruzionale" di HORDES/WARMACHINE ed il nuovo regolamento MK2. Io avevo i Troll che lanciano i passoni, l'altro le lattine Khador; la partita seppur in piccola scala era appassionante, visto che entrambi conoscevamo il gioco da diversi anni e le scelte piuttosto ragionate. Ebbene, ero controllato a vista da una persona di circa 40 anni che si mangiava le miniature con gli occhi e che non lesinava consigli ad entrambi.
Costui è noto per NON giocare il fantasy (eccetto D&D) sotto qualsiasi forma si presenti; raggiunto il climax della partita gli dico "Tiè, lancia 'sti dadi e fai alto..." Il tiro riesce e lui esulta...
... sistemando le miniature, oso dirgli che una scatola ha un prezzo irrisorio e che avrebbe potuto colorare i robot in un fichissimo stile mimetico invernale...
RISPOSTA: "io non gioco il fantasy..." si è girato e se n'è andato!

Please, post a COMMENT

:-(


Giustissima osservazione: evitiamo di andare fuori tema!

Ho già esposto le mie ragioni, che mi portano a provare un pò di tutto.

E veniamo al tema suggerito.....
Se ti guardi attorno, ti accorgerai subito che una forte resistenza a provare cose nuove e diverse caratterizzano moltissime persone e non solo nel gioco.
Tendiamo ad acquistare e leggere sempre lo stesso giornale, a sintonizzarci sulla solita stazione radio, ad usare lo stesso dentifricio piuttosto che ad acquistare la medesima marca di pelati!

La verità è che temiamo ciò che è nuovo e diverso, e al contempo, amiamo la sicurezza che ci viene dal ripetere azioni note e consolidate.
Credo che le due cose abbiano radici profonde nella natura dell'uomo, prima ancora che nella natura del giocatore.
Offline LEF64
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: LEF64
Messaggi: 539
Iscritto il: 05 agosto 2009
Goblons: 670.00

Messaggioda iena » 11 mar 2010, 10:20

UNA DOMANDA!
Tu e Proto77 siete spaventati più dalla complessità del gioco e della partita o da una eventualità complessità delle regole?


Sicuramente dalla complessità della partita. Ti dirò, considero alcuni regolamenti complessi come buone letture serali (con le schifezze di romanzo in circolazione oggi...) quindi leggere regole non mi disturba.
Chiamami IENA!!
Offline iena
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: iena
Messaggi: 160
Iscritto il: 10 febbraio 2009
Goblons: 0.00
Località: Ferrara

Precedente

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti