Gravity di Alfonso Cuarón

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui film ed il mondo del cinema... Ricordate di citare il film di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, Boiler, Lobo

Messaggioda Agzaroth » 14 ott 2013, 19:22

@Sephion: quello dei sub è open water ed è un gran film. adrift-alla deriva è quello della barca a vela ed una mezza boiata.
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22612
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,490.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Messaggioda AleK » 14 ott 2013, 20:06

Sephion ha scritto:quindi in che categoria lo classifico?

Action al 100%. :-)
Link utili relativi ai GdR? Cliccate QUA

A Noi Vivi
Offline AleK
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Collezione: AleK
Messaggi: 3645
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Un po' qua un po' là...
Utente Bgg: scagliacatena
Facebook: torri.ale
10 anni con i Goblins

Messaggioda Sephion » 15 ott 2013, 19:30

Agzaroth ha scritto:@Sephion: quello dei sub è open water ed è un gran film. adrift-alla deriva è quello della barca a vela ed una mezza boiata.


vero, grazie, avevo confuso il titolo!
personalmente open water non mi aveva entusiasmato, invece adrift l'ho visto perché trash, ma ha fallito pure lì...

@alek grazie!
I know I was born and I know that I'll die, but in between is mine.

Aiutaci a creare il gioco della Tana dei Goblin!
la-tana-dei-goblin-gdt-bozze-dei-disegni-t87061-90.html

Qual'è il tuo gioco preferito? Votalo nella classifica non-ufficiale!
la-classifica-gdt-non-ufficiale-dei-goblins-t87953.html

Immagine
Offline Sephion
Saggio
Saggio

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Moderator
TdG Organization
 
Collezione: Sephion
Messaggi: 2223
Iscritto il: 27 novembre 2011
Goblons: 20.00
Località: Fiumicello (UD)
Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato alla Play di Modena Berserk fan Birra fan Playstation fan Cloud Strife fan

Messaggioda Simo4399 » 15 ott 2013, 23:22

Sephion ha scritto:
Agzaroth ha scritto:@Sephion: quello dei sub è open water ed è un gran film. adrift-alla deriva è quello della barca a vela ed una mezza boiata.


vero, grazie, avevo confuso il titolo!
personalmente open water non mi aveva entusiasmato, invece adrift l'ho visto perché trash, ma ha fallito pure lì...

@alek grazie!


imho open water parte (e si svolge) con un ritmo lento.....qui sta il suo punto di forza (la tensione cresce in modo esasperante con l'attesa) e allo stesso tempo il suo punto debole (ma quando arriva l'azione!? qua non succede nulla!?).

adrift....mah, l'ennesima bella occasione sprecata.....
improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo
Offline Simo4399
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Simo4399
Messaggi: 8218
Iscritto il: 30 ottobre 2010
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda Micenea » 29 ott 2013, 14:21

A seguire spoiler!

Sicuramente un film studiato per il 3D che visto in 2D perde l'80% della sua bellezza. La prima scena semplicemente SPETTACOLARE, un long take di credo almeno un quarto d'ora che parte da lontanissimo e, galleggiando intorno alle navicelle ad ai corpi degli astronauti, finisce con l'infilarsi dentro al casco della protagonista fino ad assumerne il punto di vista proiettando lo spettatore nell'infinita ed asfissiante esperienza del galleggiamento cosmico. La trama purtroppo non è all'altezza della fotografia; racconto nel complesso debole e in un paio di punti grottesco ma il film vale più che altro per la sua maestosità visiva e per la tensione che crea. Dopo venti minuti ti sembra letteralmente di galleggiare nello spazio e mentre l'ossigeno dentro ai caschi dei protagonisti scarseggia anche tu che guardi il film cominci a respirare insieme a loro più lentamente. Così come, sul finale, non si riesce a non subire l'effetto schiacciante della gravità reso con un primissimo piano fino al dettaglio strettissimo sulla protagonista stramazzata al suolo.
Gravity non è un film ma un'esperienza e va visto con lo schermo più grande ed alla migliore risoluzione possibile. Beato chi può godere della visione IMAX.
Ultima modifica di Micenea il 29 ott 2013, 14:45, modificato 1 volta in totale.
Offline Micenea
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Micenea
Messaggi: 1266
Iscritto il: 05 novembre 2012
Goblons: 90.00
Località: Roma

Messaggioda Peterson » 29 ott 2013, 14:38

Micenea ha scritto:Gravity non è un film ma un'esperienza


Quoto.
La storia è piena di buchi e incongruenze... ma chissene!

Questo film è una giostra - e chi si lamenta della trama probabilmente non ha pagato il biglietto ed è rimasto a terra!
Offline Peterson
Babbano
Babbano

 
Collezione: Peterson
Messaggi: 76
Iscritto il: 12 settembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Bari

Messaggioda Micenea » 29 ott 2013, 19:34

Ahahah! Bella battuta, hai ragione ;)

Diciamo che un film è "pienamente" riuscito quando immagini e storia sono ben trattate; se perde" uno dei due elementi il risultato è un prodotto sbilanciato verso il genere "documentario" o, al contrario, verso il genere "teatro" (senza diventare completamente nessuna delle due cose ovviamente). Questo però non significa che il prodotto finale non possa essere strepitoso. Penso per esempio a "Carnage" (R. Polanski, 2011), "La parola ai giurati" (S. Lumet, 1957) tanto per fare due nomi, entrambi molto teatrali ma non per questo non riusciti.
Offline Micenea
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Micenea
Messaggi: 1266
Iscritto il: 05 novembre 2012
Goblons: 90.00
Località: Roma

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda LupoSolitario » 15 mar 2014, 16:08

Sensazione di nausea e mancanza di gravità resa benissimo grazie alle inquadrature in continuo movimento.

L'impatto visivo, gli effetti speciali sono notevoli, ma possono rendere bene solo su di uno schermo cinematografico.
Visto da casa perde molto, per non dire tutto.

La storia è così così.

Mi aspettavo di più.
Offline LupoSolitario
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: LupoSolitario
Messaggi: 2105
Iscritto il: 28 maggio 2013
Goblons: 20.00
Località: UD
Utente Bgg: LupoSolitario
Board Game Arena: LupoSolitario

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda AleK » 15 mar 2014, 16:44

Boh, per me la storia è perfetta così com'è.
E' la storia di una rinascita. Simbolica e non.
E in questo è un film essenziale, per nulla pretenzioso, chi lo considera vuoto probabilmente non ha mai sognato di uscire da quel lago e annaspare nuovamente sulla terra ferma.
O lo ha fatto ma non ha capito che di quello parlava il film.

C'è chi no ha bisogno di una rinascita, c'è chi già l'ha avuta, c'è chi la insegue e sogna di uscire dal lago quotidianamente, ma tutto quotidianamente lo spinge verso il fondo.

C'è chi vuole dare una svolta alla sua vita, perché sente di aver toccato il fondo, e va nello spazio (o chissà, in un'altra nazione) ma poi scopre che il cambiare tutto non è servito a nulla, perché qualcosa doveva cambiare dentro, e ogni volta che ci prova qualcosa va male, un'onda di detriti spazza via tutto quello che aveva costruito, e ci riprova, si aggrappa alla speranza, si rimbocca le maniche e si rende conto che solo non ce la fa, ed arriva un aiuto, e insieme sembra si possa recuperare terreno, dal fondo del lago si risale. Nuovi affetti, nuove speranze e una nuova scossa a distruggere tutto, nuovi affetti spezzati, si è di nuovo soli... forse lo si è sempre stati, e ci si rimbocca le maniche e si ricomincia la salita e si raggiungono nuovi traguardi e ancora, per un pelo, quasi si cade definitivamente... ma ci si riesce e si commettono errori, si trascurano dettagli e tutto precipita e ancora si ricomincia... ancora una volta un'oasi, una speranza e non si molla...

Si fa un passo avanti e la vita sembra riportarci in dietro di tre.

E alla fine si guarda l'abisso e sembra finita e poi si ritrova l'energia, orami si dava tutto per perso, si studia, si improvvisa, si cerca di capire, ci si butta, si fa il grande passo, o la va o la spacca uno pensa.. e poi si rende conto che anche quando "va" non è finita, una piccolezza può ancora distruggerci, non si abbassa la guardia e si esce dal quel maledetto lago.

E lo si fa annaspando, perché la rinascita è un nuovo inizio, denso di difficoltà.
Ma il passato è alle spalle.

Certo, come direbbe Ende, è la solita banale storia del centesimo cavaliere che va, ammazza il drago e salva la principessa.
Non è la storia dei novantanove che prima di lui hanno tentato, ce l'hanno messa tutta, hanno lottato fino alla fine e sono stati divorati.
E (aggiungo io) non è neppure la storia delle migliaia che neppure c'han provato.

Però appunto, è una storia di rinascita, non del tentativo di rinascita. :-P

Ed è raccontata in maniera magistrale, con una regia spettacolare e un'azione strepitosa.
Link utili relativi ai GdR? Cliccate QUA

A Noi Vivi
Offline AleK
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Collezione: AleK
Messaggi: 3645
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Un po' qua un po' là...
Utente Bgg: scagliacatena
Facebook: torri.ale
10 anni con i Goblins

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda LupoSolitario » 15 mar 2014, 18:49

Quindi, a me che non è piaciuta molto la storia è perché non ho capito quello che voleva rappresentare il film...

:-/
Offline LupoSolitario
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: LupoSolitario
Messaggi: 2105
Iscritto il: 28 maggio 2013
Goblons: 20.00
Località: UD
Utente Bgg: LupoSolitario
Board Game Arena: LupoSolitario

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda AleK » 15 mar 2014, 19:24

AleK ha scritto:chi lo considera vuoto probabilmente non ha mai sognato di uscire da quel lago e annaspare nuovamente sulla terra ferma.
O lo ha fatto ma non ha capito che di quello parlava il film.

Prima di tutto ho specificato bene "Chi lo ritiene vuoto" --> inutile. Non ho menzionato a chi la storia non è piaciuta.
Poi ho scritto (come primo punto) "Probabilmente non ha mai sognato di uscire da quel lago" --> non ha mai avuto esigenza di sognare una rinascita (o non ne ha mai vissuta una). Il ché, volendo, è pure una fortuna.

Ammetto di essere un superbo pezzo di cacca, però non fatemici passare quando non mi comporto come tale... :-P

In ogni caso, ci sono un pacco di film che io ho dovuto riguardare per capire.
Una marea che ho rivalutato e altrettanti di cui ho peggiorato il giudizio.
Certi ogni volta che li riguardo, scopro cose nuove.
Link utili relativi ai GdR? Cliccate QUA

A Noi Vivi
Offline AleK
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Collezione: AleK
Messaggi: 3645
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Un po' qua un po' là...
Utente Bgg: scagliacatena
Facebook: torri.ale
10 anni con i Goblins

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda LupoSolitario » 15 mar 2014, 21:48

hai detto cacca! :rotfl: :rotfl:

Nessuna polemica Alek! :approva:

Si scherza :-P
Offline LupoSolitario
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: LupoSolitario
Messaggi: 2105
Iscritto il: 28 maggio 2013
Goblons: 20.00
Località: UD
Utente Bgg: LupoSolitario
Board Game Arena: LupoSolitario

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda Micenea » 17 mar 2014, 13:52

@Alek i significati ci sono. Il film racconta, da un certo punto in poi, un dramma esistenziale profondo e doloroso. Tecnicamente quei contenuti potevano essere espressi - molto - meglio. È mancata secondo me una certa abilità nella forma.
Offline Micenea
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Micenea
Messaggi: 1266
Iscritto il: 05 novembre 2012
Goblons: 90.00
Località: Roma

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda Raistlin » 18 mar 2014, 14:40

Visto sabato. Non male. Premetto di non essere minimamente attratto dalle sofisticate trovate 3D e dagli effetti speciali e in un film 'serio' cerco, alla vecchia maniera e 'old-fashioned' come me, una trama valida. Quindi l'ho visto nel classico 2D.
Mi è tutto sommato piaciuto, ma non mi ha particolarmente entusiasmato. Si percepisce il dramma della protagonista, ma in fondo non racconta nulla di nuovo - quante storie di 'rinascita' abbiamo già visto? Il modo in cui racconta la sua storia è serio e mi è piaciuto, però è lineare e non raggiunge picchi particolarmente toccanti o profondi, secondo me. Insomma, carino ma niente di pazzesco. E temo che la causa di fondo sia sempre lui, il 'male' tipico del cinema attuale, ossia il ricadere anch'esso, alla fine, nella bieca tendenza tanto di moda di prediligere l'effetto speciale al contenuto. Meno che in altri, ma onnipresente. E poi Sandra Bullock è una di quelle attrici che mi dicono poco e mi sta pure un po' antipatica.

In ogni caso intendiamoci, è un film ECCEZIONALE se paragonato al resto del cinema attuale.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5977
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Re: Gravity di Alfonso Cuarón

Messaggioda LordDrachen » 18 mar 2014, 18:01

Micenea ha scritto:Diciamo che un film è "pienamente" riuscito quando immagini e storia sono ben trattate; se perde" uno dei due elementi il risultato è un prodotto sbilanciato verso il genere "documentario" o, al contrario, verso il genere "teatro" (senza diventare completamente nessuna delle due cose ovviamente). Questo però non significa che il prodotto finale non possa essere strepitoso. Penso per esempio a "Carnage" (R. Polanski, 2011), "La parola ai giurati" (S. Lumet, 1957) tanto per fare due nomi, entrambi molto teatrali ma non per questo non riusciti.

Il mio docente di cinema dice che il cinema è immagine (e infatti ha amato Gravity), ma io tendo ad essere molto più incline alla tua versione, prediligendo (ad oggi) la sceneggiatura e i dialoghi all'immagine pura.
Inoltre sono molto più attratto da una cinematografia (fotografia) tipo quella di Una Storia Vera (Lynch) o Into The Wild, rispetto a quella "effettistica". Anche nel grande Kubrick prediligo il lavoro su Barry Lyndon rispetto a 2001, come aspetto visivo. Probabilmente dipende anche dal fatto che siam cresciuti negli 80's di Star Wars... :asd:
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: LordDrachen
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen

PrecedenteProssimo

Torna a Cinema & Tv

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti