I giochi collezionabili rappresentano il male?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, pacobillo, Sephion

I giochi collezionabili rappresentano il male?

Si, sono la concretizzazione di spietate tecniche di mercato utili solo a spennare i polli
13
43%
Si, ma sono un male necessario perchè finanziano e tengono vivo tutto il mercato dei giochi ciucciando soldi a persone che senò li butterebbero in attività peggiori
6
20%
No, ma non me ne interesso perchè richiedono un impegno non indifferente in termini di tempo
1
3%
No, ma sono in genere prodotti di bassa qualità
1
3%
No, ma non li compro perchè non hanno una scatola che riesce a contenere tutto ciò che esce e che posso facilmente archiviare
0
Nessun voto
No, fra di loro ci sono dei bei giochi con caratteristiche che non si possono trovare altrove
9
30%
 
Voti totali : 30

Messaggioda linx » 18 nov 2005, 19:12

Solomon ha scritto:Conosco un gruppo che continua a giocare regolarmente a Mutant Chronichles pur essendo il gioco defunto da anni.


Probabilmente il segreto è nel continuare (una volta che di carte ne hai abbastanza per variare strategie).

La varietà di carte permette una varietà incredibile di strategie da provare crendo una longevità che può essere maggiore di qualsiasi gioco da tavolo.
Dico può essere perchè entra in gioco un problema secondario: essendo così tanti e diversi i componenti in gioco se smetti di giocare dopo un annetto non ti ricordi più niente e trovi molte difficoltà a ricomporti un mazzo diverso da quello che usavi nelle ultime partite.

Io rigioco ancora a Magic una volta ogni morte di Papa (voglio vedere se qualcuno ci tira fuori la battuta) ma sempre con i mazzi che avevo tempo fa: è troppo impegnativo cercare carte per ricomporne altri.
Stessa cosa con Diskwars. Mage Knight Dungeon invece è diverso perche non richiede che mettere insieme in qualche modo pochi eroi.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5790
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Solomon » 18 nov 2005, 22:05

linx ha scritto:Io rigioco ancora a Magic una volta ogni morte di Papa


Beh, Ratzinger non è più un giovanotto, hai buone speranze che...

Ahem, scusate.
Offline Solomon
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 494
Iscritto il: 16 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Modena

Messaggioda Necros » 18 nov 2005, 22:10

Ormai a magic rarammnete si vedono persone di età superiore ai 16 anni, non dico che non ci siano i giocatori di età più maure, ma la media degli anni dei giocatori è pari a 12


Solomon ha scritto:
linx ha scritto:Io rigioco ancora a Magic una volta ogni morte di Papa


Beh, Ratzinger non è più un giovanotto, hai buone speranze che...

Ahem, scusate.

e poi sarei io lo sproloquiatore! :evil:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda linx » 19 nov 2005, 12:50

Solomon ha scritto:
linx ha scritto:Io rigioco ancora a Magic una volta ogni morte di Papa


Beh, Ratzinger non è più un giovanotto, hai buone speranze che...

Ahem, scusate.


Grande! L'hai rigirata sul Papa ancora vivo! :eekZ:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5790
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Inuyasha » 23 dic 2005, 13:02

Secondo me i GCC sono una vera e propria droga che ti fa spendere per un solo gioco quello che potresti spendere per ottenere una degnissima ludoteca.
Inoltre mentre una ludoteca varia soddisfa chi ce l'ha perchè sa di avere tantissimi giochi completi un GCC non ti da mai la sensazione di avere un gioco completo, tanto da costringerti a buttare altri soldi.
Questo è il motivo per cui dopo un breve assaggio ho evitato accuratamente il mondo dei GCC.
D'altra parte però trovare dei nuovi giocatori di GCC è molto più facile che trovare quelli dei GDT.
Sono d'accordo su chi dice che chi gioca ai GCC potrà giocare ai GDT ma solo se si disintossica.
Quindi i goblin dovrebbero fare opera di disintossicazione da questi giochi a colpi di Carcassonne, Coloni di Catan, Puertorico e Caylus ( etc etc) ;)
Sono un mezzo demone cacciatore di giochi
Offline Inuyasha
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1200
Iscritto il: 24 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Palermo

Messaggioda frankiedany » 23 dic 2005, 13:34

io non li ho mai comprati nè provati...
leggendo le varie recensioni qui nella tana mi è capitato di leggere info su magic e quando ho visto che si trattava di comprare bustine e bustine x avere doppioni di mezze cartucce e spendere grosse cifre per carte potenti,
beh ho deciso di non interessarmi x niente a questo tipo di gioco.
Il gioco(come altri di questo tipo) può pure essere il migliore del mondo ma con questi presupposti a farmi succhiare i soldi io non ci sto proprio!

La logica di questo meccanismo mi ricorda gli album di figurine che facevamo da piccoli.....i soldi che si spendevano x completarli tutti.....
alla fine anke da bambini ci si può stufare quando si capisce benissimo che alcune figurine sono a tiratura limitatissima :-(
Perciò ho fatto solo 2 album e non li ho finiti e mi è restato il pensiero del bieco succhiar soldi :evil:

Perciò non approvo i giochi collezzionabili non x loro stessi ma x tutto il buisness che c'è dietro!

ciao Frankie :-)
frankiEdany
ehi, goblins...sono FRANKIE ...Dany si è fregata la mia E !!!
Offline frankiedany
Maestro
Maestro

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 1122
Iscritto il: 20 novembre 2005
Goblons: 350.00
Località: ROMA Historic Centre

Messaggioda Necros » 23 dic 2005, 22:00

ebbrava che ha capito il senso dlla vita
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda frankiedany » 25 dic 2005, 12:32

Necros ha scritto:ebbrava che ha capito il senso dlla vita


spero il senso della frase sia un complimento !
....è che sei spesso succinto....e poi la faccetta di teschio ti fa sembrare un pò severo :roll:
eh eh eh :wink2:

ciao :-)
frankiEdany
ehi, goblins...sono FRANKIE ...Dany si è fregata la mia E !!!
Offline frankiedany
Maestro
Maestro

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 1122
Iscritto il: 20 novembre 2005
Goblons: 350.00
Località: ROMA Historic Centre

Messaggioda Necros » 25 dic 2005, 22:15

severo io? Ma hai visto la mia foto sul profilo?
Cmq sì, era un complimento con una punto da leggero sarcasmo!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda linx » 28 dic 2005, 19:51

frankiedany ha scritto:io non li ho mai comprati nè provati...
leggendo le varie recensioni qui nella tana mi è capitato di leggere info su magic e quando ho visto che si trattava di comprare bustine e bustine x avere doppioni di mezze cartucce e spendere grosse cifre per carte potenti,
beh ho deciso di non interessarmi x niente a questo tipo di gioco.
Il gioco(come altri di questo tipo) può pure essere il migliore del mondo ma con questi presupposti a farmi succhiare i soldi io non ci sto proprio!



Il vero divertimento nei giochi collezionabili sta secondo me nell'arrangiarsi con quello che si ha piuttosto che nel cercare quello che non si ha.
Se tutti rincorrono la collezione completa si tende a giocare sempre con le stesse carte: quelle più forti; se ognuno si arrangia con quello che ha invece si creano strategie differenziate per giocatore.
L'unico vero problema sta nel confrontarsi solo con persone che lo gestiscono allo stesso modo (trovandole :cry: ) oppure sperimentando qualcosa di simile ai sealed deck di Magic: ogni persona compra un mazzo e una o due bustine e si fa il mazzo con quelle. Punto.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5790
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Precedente

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti