I monologhi più famosi della storia del cinema

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui film ed il mondo del cinema... Ricordate di citare il film di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, Boiler, Lobo

Messaggioda kukri » 4 feb 2010, 19:40

Siete troppo giovani e vi perdono:
il mega monologo di Brando (Col. Walter E. Kurtz) in Apocalypse Now.
Tutto il resto è acqua fresca, al limite, ma ad eoni di distanza il Sergente Maggiore Hartman e la canzoncina finale di Full Metal Jacket.
"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"
Offline kukri
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: kukri
Messaggi: 3898
Iscritto il: 30 novembre 2009
Goblons: 40.00
Località: Forlì
Utente Bgg: kukriit

Messaggioda randallmcmurphy » 4 feb 2010, 21:35

Fra gli altri citati (che sono tutti bellissimi...tranne trainspotting che proprio non lo sfango) mi piace ricordare il film Philadelphia, nel quale Tom Hanks mi ha regalato ben due momenti STRAemozionanti..il primo quando spiega il suo rapporto con la legge e l'avvocatura...il secondo quando "commenta" l'aria "la mamma morta", anche se il secondo non è un vero monologo quanto una "parafrasi" dell'opera..
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Ramsey » 4 feb 2010, 21:51

che te lo dico a fare...
La mia Wishlist su bgg
La mia intervista
Seguimi su Twitter
Offline Ramsey
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Ramsey
Messaggi: 2081
Iscritto il: 01 maggio 2007
Goblons: 130.00
Località: Bagno a Ripoli (FI)
Utente Bgg: Ramsey54
Facebook: Damiano Ferraro
Twitter: ramsey54
Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Clarisse » 4 feb 2010, 23:02

kukri ha scritto:il mega monologo di Brando (Col. Walter E. Kurtz) in Apocalypse Now.


..............che da solo vale il film... ;)

Aggiungerei lo stupendo monologo di Harvey Keithel nel film SMOKE, in virtù anche del fatto che dura all'incirca 6-7 minuti e la telecamera non si stacca mai, e lui è impressionante......
......come lo è in PULP FICTION: "Mi chiamo Wolf, risolvo problemi", con il buon vecchio Quentin che esordisce con un "davanti all'ingresso della mia casa avete notato un cartello che dice deposito di negri morti?"

Clarisse
Offline Clarisse
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Clarisse
Messaggi: 1304
Iscritto il: 27 dicembre 2007
Goblons: 60.00
Località: Genova

Messaggioda kukri » 5 feb 2010, 0:22

Ho dimenticato il monolpgo finale del dr. Frankenstein in "Frankenstein Junior", dopo la geniale demenzialità assoluta di Mel per tutto il film, un finale mica tanto da ridere, anzi.
"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"
Offline kukri
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: kukri
Messaggi: 3898
Iscritto il: 30 novembre 2009
Goblons: 40.00
Località: Forlì
Utente Bgg: kukriit

Gordon Gekko Wall Street

Messaggioda bizthewiz » 5 feb 2010, 10:29

Per i più piccini...
il monologo sull'avidita di Gekko (Michael Duglas) in Wall Street, perla assoluta di interpretazione e significato.

"L'avidità, non trovo una parola migliore, è valida, l'avidità è giusta, l'avidità funziona, l'avidità chiarifica, penetra e cattura l'essenza dello spirito evolutivo. L'avidità in tutte le sue forme: l'avidità di vita, di amore, di sapere, di denaro, ha impostato lo slancio in avanti di tutta l'umanità. E l'avidità, ascoltatemi bene, non salverà solamente la Teldar Carta, ma anche l'altra disfunzionante società che ha nome America."

Saluti Giulio
Offline bizthewiz
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: bizthewiz
Messaggi: 214
Iscritto il: 15 aprile 2006
Goblons: 0.00
Località: Padova - Tombolo (precisamente)

Messaggioda jackal » 5 feb 2010, 10:34

Sarà scontato ma mi è venuto subito in mente questo - William Wallace in Braveheart:
"Siete venuti a combattere da uomini liberi,e uomini liberi siete: senza libertà cosa farete! Certo chi combatte può morire, chi fugge resta vivo , almeno per un po' ... Agonizzanti in un letto fra molti anni, siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni che avrete vissuto a partire da oggi, per avere l'occasione , solo un'altra occasione di tornare qui sul campo ad urlare ai nostri nemici che possono toglierci anche la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà!"

Offline jackal
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: jackal
Messaggi: 2085
Iscritto il: 24 aprile 2005
Goblons: 15.00
Località: ROMA - Kings of Rome Circus
Utente Bgg: collezionista
Twilight Struggle fan

Messaggioda jackal » 5 feb 2010, 10:36

... e ancora Al Pacino in Ogni Maledetta Domenica:
"In questa squadra si combatte per un centimetro. In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro. Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.
Perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.
E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro è colui il quale è disposto a morire che guadagnerà un centimetro.
E io so che se potrò avere un'esistenza appagante sarà perché sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita è tutta lì. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia."
Anche il resto del monologo non è male... 8)

Offline jackal
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: jackal
Messaggi: 2085
Iscritto il: 24 aprile 2005
Goblons: 15.00
Località: ROMA - Kings of Rome Circus
Utente Bgg: collezionista
Twilight Struggle fan

Re: Gordon Gekko Wall Street

Messaggioda Flatulo » 5 feb 2010, 13:40

bizthewiz ha scritto:Per i più piccini...
il monologo sull'avidita di Gekko (Michael Duglas) in Wall Street, perla assoluta di interpretazione e significato.

"L'avidità, non trovo una parola migliore, è valida, l'avidità è giusta, l'avidità funziona, l'avidità chiarifica, penetra e cattura l'essenza dello spirito evolutivo. L'avidità in tutte le sue forme: l'avidità di vita, di amore, di sapere, di denaro, ha impostato lo slancio in avanti di tutta l'umanità. E l'avidità, ascoltatemi bene, non salverà solamente la Teldar Carta, ma anche l'altra disfunzionante società che ha nome America."

Saluti Giulio


Aaargh! Porc...!! Fregato d'un soffio dal ratto Bizthewiz. Bellissimo monologo, credo che solo quello valga l'oscar che si è portato a casa Micheal Douglas
Questo topic mi schianta, non so che pesci pigliare...

Quoti Kukri: Brando/Kurtz è inarrivabile. Primo posto... Ma Conrad ha fatto scuola...

E tutti quelli che avete citato voi, maledetti fulmini della tastiera... Avvocato del Diavolo ("i seminari sono vuoti, le facoltà di legge sono piene... stiamo arrivando Danny!"... geniale)
- Sergente Hartman
- Metà dei dialoghi di Fight Club, che sono tecnicamente "monologhi!", visto che parla con se stesso... Assolutamente da urlo
- John Belushi a Carrie Fisher... nella fogna... "non è stata colpa mia!!!!" da Blues Brothers
- E poi: il monologo della testa di Ian Holm/Ash in Alien... quando parla della Compagina e della sua missione
- L'ultima frase in sottofondo di Josh Hartnet a chiusura di Black Hawk Down...

E basta, che non ci sto più dentro.

Se dico "seguitemi miei pugnaci", voi dovete seguitare et pugnare! (Brancaleone da Norcia) Flatulo

Offline Flatulo
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: Flatulo
Messaggi: 625
Iscritto il: 09 settembre 2009
Goblons: 40.00
Località: Campegine - Reggio Emilia

Messaggioda kukri » 5 feb 2010, 13:59

... azzo i Fratelli Blues li avevo dimenticati e dire che sono tra i miei film preferiti!!!
"Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo".
"Ma come fai a sparare a donne e bambini? Facile, corrono più piano, miro più vicino"
"Giù la testa cog....e"
Offline kukri
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: kukri
Messaggi: 3898
Iscritto il: 30 novembre 2009
Goblons: 40.00
Località: Forlì
Utente Bgg: kukriit

Messaggioda bluesboy » 5 feb 2010, 15:31

"O fai di tutto per vivere, o fai di tutto per morire. Io ho scelto di vivere. E per la seconda volta in vita mia, ho commesso un crimine: ho violato la libertà condizionata. Non credo che metteranno dei posti di blocco per questo, non per un vecchio come me. Sono così eccitato che non riesco a stare seduto, né a concentrarmi su qualcosa. Credo che sia l'emozione che solo un uomo libero può provare; un uomo libero all'inizio di un lungo viaggio la cui conclusione è incerta.
Spero di farcela ad affraversare il confine.
Spero di incontrare il mio amico e stringergli la mano.
Spero che il Pacifico sia azzurro come nei miei sogni.
Spero."

(Le Ali della Libertà, tratto da "Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank" di Stephen King).
Offline bluesboy
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: bluesboy
Messaggi: 1609
Iscritto il: 02 dicembre 2003
Goblons: 330.00
Località: Villafranca Tirrena (Messina)

Messaggioda bhaalspawn » 27 feb 2010, 21:06

- John Belushi a Carrie Fisher... nella fogna... "non è stata colpa mia!!!!" da Blues Brothers
quello è bellissimo! :lol:

Se valgono quelli tratti da dei libri anche nel Signore degli Anelli ce nè qualcuno bello, tipo re Theoden al fosso di Helm o Gandalf che si rivolge a Frodo "Vale per tutti quelli che vivono in tempi come questi... E questo è un pensiero incoraggiante". è inserito in un dialogo ma è lunghetto. Non saprei dire se è un monologo.
Offline bhaalspawn
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: bhaalspawn
Messaggi: 239
Iscritto il: 10 ottobre 2009
Goblons: 0.00
Località: Parma

Messaggioda odk » 27 feb 2010, 22:46

Visto che siamo sul tema Violenza :lol: vi arricchisco:

« In alcune situazioni estreme la legge è inadeguata. Per porre rimedio alla sua inadeguatezza è necessario agire al di fuori della legge, per ottenere la giustizia naturale. Questa non è una vendetta: la vendetta non è un motivo valido, è una risposta emotiva. No, non vendetta...Punizione! »

(Frank Castle/The Punisher)

gli altri 4 con comodo.

ODK

@Randall : mi aspettavo la citazione da un altro film caro McMurphy
Offline odk
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Top Supporter
 
Collezione: odk
Messaggi: 2305
Iscritto il: 18 giugno 2008
Goblons: 1,190.00
Località: Fabrateria Vetus - Ceccano - (Fr)
Utente Bgg: Orso del Kispios
Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io faccio il Venerdi GdT! Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda Andreman » 7 mag 2010, 11:46

Fermo restando che al primo posto avrei messo Blade runner approfitterò per inserire all'ultimo posto il mio dialogo cinematografico preferito:

“Avevo un buon rapporto, direi, con i miei genitori. Raramente mi picchiavano. Anzi, credo che mi picchiarono, in effetti, una sola volta, durante l'infanzia: cominciarono a picchiarmi di santa ragione il 23 dicembre del 1942 e smisero nel '44, a primavera inoltrata.”
IL DITTATORE DELLO STATO LIBERO DI BANANAS - Fielding Mellish (Woody Allen)

“Sulla pagina sembrava... niente. Un inizio semplice, quasi comico. Appena un palpito, con fagotti, corni di bassetto... come lo schiudersi di un vecchio cofano... dopo di che, a un tratto, ecco emergere un oboe, una sola nota sospesa e immobile, finché un clarinetto ne prende il posto, addolcendolo con una frase di una tale delizia...! Quella non era la composizione di una scimmia ammaestrata. No, era una musica che non avevo mai udito, espressione di tali desideri, di tali irrefrenabili desideri... mi sembrava di ascoltare la voce di Dio. Ma perché, perché Dio avrebbe scelto un fanciullo osceno quale suo strumento? Era incredibile. Quel pezzo doveva essere un caso, per forza. Guai se non lo fosse stato.”
AMADEUS - Antonio Salieri (Frank Murray Abraham)

“Perché non dovrei lavorare per l'NSA? Questa è tosta. Ma provo a buttarmi. Diciamo che lavoro all'NSA, e mettono sulla mia scrivania un codice che nessuno sa decifrare, forse ci provo e magari ci riesco. E sono fiero di me perché ho fatto bene il mio lavoro, ma forse indica la località di un esercito ribelle in Nord Africa o in Medio Oriente. Ottenuta la località bombardano il villaggio dove i ribelli si nascondono. 1500 persone con le quali non ho mai avuto problemi restano uccise. Ora i politici dicono 'Oh, spedite i marines a sorvegliare la zona' perché non gliene frega niente, non ci sarà un loro figlio a farsi sparare, come non c'erano loro quando era il momento perché erano in gita nella Guardia Nazionale. Ci sarà un tipo di Southy a prendersi una sventagliata nel sedere, torna in patria per scoprire che la fabbrica in cui lavorava è stata esportata nel Paese da cui è arrivato e quello che gli ha sbrindellato il culo ora sta al suo posto e lavora per 15 centesimi al giorno e non va mai a pisciare. Nel frattempo capisce che la ragione per cui l'avevano mandato a combattere era installare un governo che ci avrebbe venduto il petrolio a buon prezzo, ed è chiaro che le compagnie hanno usato quella scaramuccia lontana per addomesticare i prezzi. Un aiutino notevole per il loro profitto, ma non aiuta il mio amico, a due dollari e cinquanta a gallone. Ci vanno con molta calma a reimpostare il petrolio, magari si prendono finanche un alcolizzato skipper a cui piace bere Martini e fare pazzi slalom tra gli iceberg. Finisce che quello ne centra uno, sparge il petrolio e uccide la vita del Nord Atlantico. Così il mio amico ora è senza posto e non può permettersi l'auto e va a piedi a fare i colloqui di lavoro e si sfrange perché la sventagliata nel sedere gli ha procurato le emorroidi. Nel frattempo muore di fame, perché ogni volta che cerca di mangiare la sola prospettiva è un merluzzo del Nord Atlantico intriso di petrolio salato. Allora cos'ho pensato: mi conservo per qualcosa di meglio. Ci rifletto, ca**o, mentre aspetto. Perché non uccido il mio amico? Gli frego il posto, lo do al suo peggior nemico, alzo i prezzi della benzina, bombardo un villaggio, ammazzo le foche, fumo hashish e vado nella Guardia Nazionale. Potrei essere eletto Presidente."
WILL HUNTING – GENIO RIBELLE - Will (Matt Damon)

“A tre settimane da oggi io mieterò il mio raccolto, immaginate ciò che volete essere perché così sarà. Se vi ritroverete a cavalcare su verdi praterie col sole sulla faccia non preoccupatevi troppo perché sarete nei campi Elisi e sarete già morti!”
IL GLADIATORE - Massimo Decimo Meridio (Russell Crowe)

"Osgood, voglio essere leale con te: non possiamo sposarci affatto".
"Perché no?".
"Beh'... in primo luogo io non sono una bionda naturale...".
"Non m'importa".
"... e fumo, fumo come un turco...".
"Non m'interessa".
"Ho un passato burrascoso: per più di tre anni ho vissuto con un sassofonista".
"Ti perdono".
"Non potrò avere mai bambini...".
"Ne adotteremo un po'".
"Ma non capisci proprio niente, Osgood! Sono un uomo!".
"Beh, nessuno è perfetto".
A QUALCUNO PIACE CALDO - Jerry/Daphne (Jack Lemmon)
E il mio maestro mi insegnò com'è difficile trovare l'alba dentro l'imbrunire.
Offline Andreman
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Andreman
Messaggi: 128
Iscritto il: 23 settembre 2008
Goblons: 10.00
Località: Capena (RM)

Messaggioda Galdor » 7 mag 2010, 12:30

Sono troppi i monologhi cinematografici che hanno fatto la Storia, personale e universale :grin:

Devo dire che molti di essi traggono ispirazione dalla letteratura e dalle Orazioni degli Antichi Romani e Greci, che alla fine sono i monologhi che preferisco.. :-o

Segnalo i primi 5 monologhi cinematografici che mi sono piaciuti di più:

1) L'ultimo monologo di Adso da Melk, come narratore esterno, che conclude il film "Il Nome della Rosa"

2) L'orazione di Al Pacino nello spogliatoio di "Ogni Maledetta Domenica"

3) Jack Nicholson nell'aula di tribunale di "Codice d'Onore"

4) Le ultime parole di Roy in "Bladerunner"

5) L'orazione a Londra in "V for Vendetta"

Vi segnalo inoltre una bella Orazione di Bob Kennedy all'Università del Kansas: :grin:
http://www.youtube.com/watch?v=iLw-WLlM9aw
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Galdor
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

PrecedenteProssimo

Torna a Cinema & Tv

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti