Il Caimano

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui film ed il mondo del cinema... Ricordate di citare il film di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, Boiler, Lobo

Il Caimano

Messaggioda IlProfessore » 30 mar 2006, 15:20

E' uscito in questi giorni l'ultimo film di Nanni Moretti, il Caimano, con Silvio Orlando nel ruolo principale.
Un intreccio di critiche. Critica sociale, alla famiglia una critica culturale al modo di fare cinema in Italia, una critica inevitabilmente anche politica o meglio alle conseguenze della politica italiana. Moretti rende l'immagine di un paese disastrato che ha perso ogni tipo di valore e che non sembra in grado di salvarsi. Berlusconi...Berlusconi imperversa in tutto il film eppure "Il Caimano" non è affatto un film su Berlusconi, non è proprio un film politico e qui sta la sua originalità. Il premier è solo il simbolo di un Italia allo sfascio, non è un bersaglio, non c'è un carnefice, siamo tutti responsabili, Moretti condanna l'Italia e lo fa senza darle molte speranze di salvezza. Gli intenti del regista sono condivisibili, Orlando è bravo ed incarna perfettamente l'immagine dell'Italia...peccato che il film sia molto brutto. Troppa confusione,ttroppi strati intrecciati, un film del quale si poteva fare a meno. Un passo falso di Moretti, a mio giudizio, il primo. La delusione è stata molto forte perchè erano circa cinque anni che non faceva un film e ci aveva lasciato con un capolavoro come "La stanza del filgio". Ho visto anche una certa affluenza nei cinema. E' stata fatta una campagna pubblicitaria evidentemente molto efficace, non credo che tutta quella gente sarebbe altrimenti stata tentata dal film di Moretti. Almeno ci si consola pensando ai soldi che vanno al cinema italiano...
Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda freeman74 » 30 mar 2006, 15:27

si consoliamoci coi soldi che vanno nelle tasche del "compagno" moretti...
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: freeman74
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda TheLawyer » 30 mar 2006, 15:57

freeman74 ha scritto:si consoliamoci coi soldi che vanno nelle tasche del "compagno" moretti...


Ottimo, un vero commento da moderatore! ;)

Scherzo, il fatto è che è difficile parlare di questo film senza cadere nella discussione politica, che è quello che gentilmente SdP ci ha invitato a evitare, nello spirito della Tana...

Io l'ho visto ieri sera, e certo non l'ho trovato bello...molto amaro, a mio parere...e la condanna è per gli italiani, non per il B., che, come giustamente dice Moretti nel film, "ha già vinto 30 anni fa"...lo dimostra il fatto che, nel bene o nel male, si parla sempre di lui, e certamente sarà nei libri di storia tra 20 anni - e' un dato di fatto, non esprimo il mio giudizio, che comunque è sottotraccia...

Un giudizio che condivido è questo:

http://www.wittgenstein.it/post/20060328_83658.html
Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)
Offline TheLawyer
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: TheLawyer
Messaggi: 3068
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 90.00
Località: Leeds, West Yorkshire, United Kingdom

Messaggioda freeman74 » 30 mar 2006, 15:59

non si parla del Berlusca ma è sempre lì che và a parare moretti...e il fatto che esca a ridosso delle elezioni non è un caso...
cmq non era per fare polemica, era giusto per dire...
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: freeman74
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda freeman74 » 30 mar 2006, 16:00

TheLawyer ha scritto:Ottimo, un vero commento da moderatore! ;)


e sennò moderatore che cacchio mi ci sono messo a fare??? :lol: :lol: :lol:
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: freeman74
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda TheLawyer » 30 mar 2006, 16:13

freeman74 ha scritto:non si parla del Berlusca ma è sempre lì che và a parare moretti...e il fatto che esca a ridosso delle elezioni non è un caso...
cmq non era per fare polemica, era giusto per dire...


Tranquillo, anche io non ero polemico...

E' che la campagna elettorale è estenuante e non vedo l'ora che passi e ci leviamo il dente...Anche qui in ufficio ci siamo imposti di parlarne il meno possibile, poi ci vedremo tutti a casa di qualcuno la sera del 10 per gli scrutini, con abbondante birra, e amici come prima!

D'altra parte è un film che non sposta 1 solo voto, dato che (tranne un mio amico che era con me ieri sera al cinema), credo che lo abbia visto solo chi è già orientato in una certa maniera...Però sono proprio questi gli spettatori a cui secondo me lui ha puntato, non raccontando quello che volevano sentirsi dire, non rassicurandoli, tentando di spiazzarli...non c'è riuscito molto (tranne che con il finale, inquietante quanto - spero! - improbabile...)

Il film non è gran chè, in fondo storie come quella privata di Orlando e della Buy sono state raccontate in decine di film...Gli attori però sono bravi...unica consolazione!

Ciao
V
Everybody is special. Everybody. Everybody is a hero, a lover, a fool, a villain. Everybody. … Everybody has their story to tell
(V for Vendetta)
Offline TheLawyer
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: TheLawyer
Messaggi: 3068
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 90.00
Località: Leeds, West Yorkshire, United Kingdom

Messaggioda IlProfessore » 30 mar 2006, 20:47

TheLawyer ha scritto:
Il film non è gran chè, in fondo storie come quella privata di Orlando e della Buy sono state raccontate in decine di film...Gli attori però sono bravi...unica consolazione!

Silvio Orlando è bravo, per il resto non sono rimasto impressionato dalle prove femminili. :cry:

Vorrei inoltre cambiare leggermente il mio precedente commento corregendomi laddove mi sono sbilanciato ingiustamente a definire il film di Moretti inutile. E' tutto il giorno che continuo a parlare del Caimano e invitare la gente ad andare a vederlo. In definitiva tratta di un argomento troppo importante perchè possa definirsi inutile. Faccio un mea culpa e dico al contrario di quanto affermato precedentemente che il film è inevitabilmente stimolante. Continuo invece ad essere sicuro sul fatto che non mi sia piaciuto.
Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda Angiolillo » 18 apr 2006, 17:39

A me invece è piaciuto. E magari la storia Orlando-Buy è stata già narrata tante volte, ma quella della regista con figlia direi di no. E nel giudizio sull'Italia del produittore polacco ci sento i commenti di tanti amici stranieri nell'ultima dozzina d'anni, ma non è che qualcuno gli abbia mai dato voce sullo schermo.

Nel film mi sono piaciute varie cose, come tutta la vicenda di Placido che si scioglie con la felliniana caravella sulla Colombo... ma insomma, questione di gusti.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Collezione: Angiolillo
Messaggi: 5390
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,440.00
Località: Roma

Messaggioda wyrd » 9 mag 2006, 20:42

Secondo me le intenzioni di Moretti erano diverse da quelle che avete ipotizzato nei vostri post...

Moretti non voleva spostare voti, tanto è vero che ha presentato solo fatti noti e stranoti su Berlusconi (la televisione per le casalinghe, i soldi misteriosi, le papere internazionali...).

Il film non vuole (sempre secondo me, eh!) nemmeno dare uno spaccato dell'Italia: la situazione della separazione è comune, ma il fatto che la regista sia lesbica e sia andata in Olanda per fare un figliolo... insomma, è una nicchia più che la normalità!

Semplicemente Moretti voleva raccontare una storia prendendo come riferimento temporale le vicende dei tre Berlusconi presenti nel film (quello passato, quello presente e quello futuro, rappresentato da Moretti stesso nella scena finale del film girato da Orlando).

Infatti della storia di Orlando non sappiamo l'inizio, anche se conosciamo la fine (i soldi per girare l'ultima scena arrivano presumibilmente dalla cessione di metà della casa) che coincide con la fine del film (nel film) "Il Caimano".

La storia può essere piaciuta o meno, e così anche la realizzazione.

Ma dico due punti che secondo me sono di forza del film:

non è un film politico ma allo stesso tempo lo è (non è alla Michael Moore, ma non è estraneo alla situazione attuale)

Orlando è un grande attore!!!

Rock on!
:D
Offline wyrd
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: wyrd
Messaggi: 45
Iscritto il: 04 maggio 2006
Goblons: 0.00
Località: Piombino

Messaggioda IlProfessore » 9 mag 2006, 21:51

wyrd ha scritto:
Moretti non voleva spostare voti, tanto è vero che ha presentato solo fatti noti e stranoti su Berlusconi (la televisione per le casalinghe, i soldi misteriosi, le papere internazionali...). :D


Rispetto a questo punto ho sostenuto fin dall'inizio che il Caimano non ha alcun peso sulla bilancia del voto (ormai non ha avuto..)

wyrd ha scritto: Il film non vuole (sempre secondo me, eh!) nemmeno dare uno spaccato dell'Italia: la situazione della separazione è comune, ma il fatto che la regista sia lesbica e sia andata in Olanda per fare un figliolo... insomma, è una nicchia più che la normalità! :D


Ma l'immgaine dell'Italia resa da Moretti è più completa di quella che dici perchè il regista prende in considerazione non solo la famiglia (attraverso due famiglie diverse), ma critica anche il modo di fare cinema in Italia e l'impossibilità di non rientrare in determinati meccanismi produttivi (non è più come negli anni '70 in cui con 3 lire si realizzavano vere e proprie perle di cinema di genere nonchè dei capolavori assoluti di cinema). Il discorso sul cinema è poi in realtà estendibile alla presa visione della situazione culturale generale in Italia
Altra critica è poi politica alla non-politica italiana ed al modo in cui gli italiani, "distratti" dalla rinnovata televisione nelle sue ammiccanti vesti da ballerina, si lasciavano sfuggire l'invasione subdola di ciò che ha saputo imporsi come egemonia a-culturale delle menti, a tal punto che...e qui ognuno tragga le dovute conclusioni da solo perchè sennò diventa un'affermazione politica e me la censurano comunque...

wyrd ha scritto:Semplicemente Moretti voleva raccontare una storia prendendo come riferimento temporale le vicende dei tre Berlusconi presenti nel film (quello passato, quello presente e quello futuro, rappresentato da Moretti stesso nella scena finale del film girato da Orlando).


Non ci dimentichiamo che cisono non tre bensì 4 Berlusconi nel film....ma forse ci siamo talmente abituati a vederlo che ormai lo si ignora...strano perchè il suo discorso sui regali alle mogli degli amici è una delle passate migliori ,del resto non so se Orlando o Moretti stesso, uno dei dune insomma, ringrazia l'ex Presidente del Consiglio per aver scritto le battute del film...

wyrd ha scritto:Ma dico due punti che secondo me sono di forza del film:

non è un film politico ma allo stesso tempo lo è (non è alla Michael Moore, ma non è estraneo alla situazione attuale)

Orlando è un grande attore!!!
:D


Sul primo punto concordo nel senso che a mio giudizio è più rilevante la condanna morale che quella politica, sul secondo punto sono assolutamente d'accordo

P.S. Istruzioni per l'uso_ si intenda tutto quanto ho detto come un mio pensiero personale ovviamente ben lungi dal pretendersi la corretta interpretazione (ma è possibile?) del Caimano
Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda wyrd » 10 mag 2006, 9:48

IProfessore ha scritto:Ma l'immgaine dell'Italia resa da Moretti è più completa di quella che dici perchè il regista prende in considerazione non solo la famiglia (attraverso due famiglie diverse), ma critica anche il modo di fare cinema in Italia e l'impossibilità di non rientrare in determinati meccanismi produttivi (non è più come negli anni '70 in cui con 3 lire si realizzavano vere e proprie perle di cinema di genere nonchè dei capolavori assoluti di cinema). Il discorso sul cinema è poi in realtà estendibile alla presa visione della situazione culturale generale in Italia
Altra critica è poi politica alla non-politica italiana ed al modo in cui gli italiani, "distratti" dalla rinnovata televisione nelle sue ammiccanti vesti da ballerina, si lasciavano sfuggire l'invasione subdola di ciò che ha saputo imporsi come egemonia a-culturale delle menti, a tal punto che...e qui ognuno tragga le dovute conclusioni da solo perchè sennò diventa un'affermazione politica e me la censurano comunque...



Hai ragione!

Questo l'avevo dimenticato!!!

Rock on!
:grin:
Offline wyrd
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: wyrd
Messaggi: 45
Iscritto il: 04 maggio 2006
Goblons: 0.00
Località: Piombino

Messaggioda Angiolillo » 10 mag 2006, 11:36

Del tutto IMHO: un'altra cosa notevole, della rappresentazione in questo film del nostro paese distratto e supino alla decadenza intellettuale, è il punto di vista straniero. Il produttore polacco (e parliamo di un paese dell'Est, della nuova Europa in crescita) che commenta come si sia ridotta la nostra italietta è l'eco di tutti gli amici stranieri che ormai da una dozzina di anni mi sfottono ogni volta che li vedo per quello che abbiamo lasciato fare a "the television man". E anche questo è un punto interessante, benché minore, del film. IMHO.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Collezione: Angiolillo
Messaggi: 5390
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,440.00
Località: Roma

Messaggioda IlProfessore » 10 mag 2006, 19:24

Angiolillo ha scritto:Del tutto IMHO: un'altra cosa notevole, della rappresentazione in questo film del nostro paese distratto e supino alla decadenza intellettuale, è il punto di vista straniero. Il produttore polacco (e parliamo di un paese dell'Est, della nuova Europa in crescita) che commenta come si sia ridotta la nostra italietta è l'eco di tutti gli amici stranieri che ormai da una dozzina di anni mi sfottono ogni volta che li vedo per quello che abbiamo lasciato fare a "the television man". E anche questo è un punto interessante, benché minore, del film. IMHO.


quella passata sull'"italietta" è strepitosa, è un punto minore ma di quelli folgoranti..ed infatti basta leggere qualche articolo di stampa estera...
Ma ha anche un altro aspetto "fastidioso" perchè non credo che gli sguardi della critica estera debbano più di tanto soffermarsi sulle scelte/non-scelte del popolo italiano quanto, piuttostt, considerare l'intero panorama europeo che negli ultimi periodi ha dato prova di preoccupante inconsistenza politica.
Insomma, per dirla in parole povere che un inglese si "sorprenda" del fatto che per B. sia possibile governare in un paese democratico mi sembra da parte sua quantomeno fuori luogo...ma qui mi autolimito e non vado avanti
Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: IlProfessore
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda Asliaur » 10 mag 2006, 19:54

Television Man ? sfottò?, occhio ragazzi. Siamo al limite, niente politica, limitatevi al film ed evitate commenti d'altro tipo.

Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Asliaur
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda Angiolillo » 11 mag 2006, 10:42

Ok, chiedo scusa. Comunque, la citazione dell'"Italietta" in bocca allo straniero viene appunto dal film ed è uno dei punti importanti...
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Collezione: Angiolillo
Messaggi: 5390
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,440.00
Località: Roma

Prossimo

Torna a Cinema & Tv

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti