Il gioco meno fortunoso...

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, pacobillo, Sephion

Messaggioda Galandil » 3 nov 2004, 20:00

orsinidan ha scritto:Come si dice in genere è un boardgame di spessore!!
E' difficile giocarlo bene se non dopo molte partite!! Da questo punto di vista come ho "confessato" nella sezione recensioni, per T&E sono ancora un pò acerbo!!! ;) ;)
T&E insieme a Power Grid/Funkeschlag (che consiglio assolutamente) sono gli unici giochi cui ho assegnato un 10!! Di quelli provati da me sono certamente i migliori!!


Assolutamente d'accordo su T&E, assolutamente in disaccordo su Power Grid. ;)

T&E è l'unico gioco della scuola tedesca di ultima generazione che si sia beccato un 10 pieno da me, Power Grid l'ho giocato diverse volte su BSW ma non ha abbastanza spessore rispetto a titoli come Puerto Rico, Traders of Genoa o Princes of Florence.
In particolare, la fase d'asta è troppo casuale a volte, puoi ritrovarti ultimo giocatore in un'asta e avere la famosa "botta di culo" che rovina la partita a tutti (e personalmente non mi piace vincere grazie a botte di culo).
Inoltre, è una versione "light" di 1830, secondo me... e di profondità e spessore 1830 ne ha molta di più.
Se ami i giochi d'asta, cosa che è Power Grid, allora gioca a Princes of Florence, davvero un altro pianeta... ;)

E comunque ricordiamo: T&E è ciò che si definisce "colpo di genio", è assolutamente imparagonabile ad altri giochi, un classico dei classici, così come all'epoca lo sono stati Advanced Civilization e Republic of Rome. :-))
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda Lobo » 4 nov 2004, 10:48

Non concordo molto, Prince ha dei meccanismi di vittoria troppo statici, ovvero si vince sempre e solo nello stesso modo (giullari e tenersi nei primi turni).

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 3692
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 12,102.00
Località: Flaminius - TdG
Utente Bgg: Lobo
Board Game Arena: LGZ

Messaggioda buoneacque » 4 nov 2004, 11:26

Ciaci ha scritto:Through the Desert/Durch die Wueste

Il setup iniziale è random, ma le tessere vengono scoperte prima di iniziare, quindi non conta.
Durante la partita, poi nulla è affidato al caso.

Gran bel gioco (Knizia) forse troppo sottovalutato, sarà per via di tutti quei cammelli che lo rendono un po' infantile?


Concordo pienamente. Non ci sono grandi strategie da pensare ma la fortuna è uguale a zero.
Immagine
Offline buoneacque
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: 07 gennaio 2004
Goblons: 100.00
Località: Montebelluna(TV)

Messaggioda orsinidan » 5 nov 2004, 13:59

Galandil ha scritto:Assolutamente d'accordo su T&E, assolutamente in disaccordo su Power Grid. ;)

T&E è l'unico gioco della scuola tedesca di ultima generazione che si sia beccato un 10 pieno da me, Power Grid l'ho giocato diverse volte su BSW ma non ha abbastanza spessore rispetto a titoli come Puerto Rico, Traders of Genoa o Princes of Florence.
In particolare, la fase d'asta è troppo casuale a volte, puoi ritrovarti ultimo giocatore in un'asta e avere la famosa "botta di culo" che rovina la partita a tutti (e personalmente non mi piace vincere grazie a botte di culo).
Inoltre, è una versione "light" di 1830, secondo me... e di profondità e spessore 1830 ne ha molta di più.
Se ami i giochi d'asta, cosa che è Power Grid, allora gioca a Princes of Florence, davvero un altro pianeta... ;)

E comunque ricordiamo: T&E è ciò che si definisce "colpo di genio", è assolutamente imparagonabile ad altri giochi, un classico dei classici, così come all'epoca lo sono stati Advanced Civilization e Republic of Rome. :-))


Chiaramente rispetto la tua opinione per quanto riguarda Funkenschlag.
In realtà puoi pianificare la possibilità di ritrovarTI ultimo in un asta, non TI ci ritrovi esclusivamente per caso. Si tenga conto che se un giocatore è ultimo nell'asta significa che è quello "messo" male per cui il meccanismo tende a bilanciare........nessuno vincerà una partita a F. perchè per 1 o 2 volte ha acquistato la centrale migliore!!! E' il famoso aleatorio intelligente più volte da me richiamato quello della pesca casuale delle Centrali, in quanto NON oscura le capacità tattico/strategiche di tipo economico del gamer, semmai le incentiva!!! ;)

Non ho mai giocato 1830 ahimè!!!! Ma il mio "intuito femminile" mi dice che Rporrini prima o poi ri-organizzerà qualcosa per questo titolo!!!! ;) E questa volta cercherò di non mancare!!!!

Quanto a Princes of F.........mi sembra ci siano 2 scuole di pensiero; una che lo esalta (galandil), una che lo ridimensiona significativamente (Lobo); stesso discorso vale dal mio punto di vista per Puerto Rico, osannato da tanti ma a mio avviso troppo sopravvalutato......annoia :twisted:

Saluti
orsinidan
Offline orsinidan
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 60.00
Località: Roma (Quartiere: San Paolo)

Messaggioda rporrini » 5 nov 2004, 19:23

orsinidan ha scritto:Non ho mai giocato 1830 ahimè!!!! Ma il mio "intuito femminile" mi dice che Rporrini prima o poi ri-organizzerà qualcosa per questo titolo!!!! ;) E questa volta cercherò di non mancare!!!!


Secondo la filosofia delle mie serate il gioco non si dovrebbe riproporre prima di ottobre 2005.

Però, se ho abbastanza adesioni per un tavolo posso portarlo ad una GobCon o ad un'altra manifestazione romana.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 9580
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Gwaihir » 5 nov 2004, 21:04

Io lo rifaccio volentieri.

Abituato a Powr Grid, l'ultima volta ho sbagliato completamente strategia!!!
Ultima modifica di Gwaihir il 8 nov 2004, 16:32, modificato 1 volta in totale.
Offline Gwaihir
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2925
Iscritto il: 24 marzo 2004
Goblons: 580.00
Località: Roma

Messaggioda Galandil » 5 nov 2004, 21:49

orsinidan ha scritto:Chiaramente rispetto la tua opinione per quanto riguarda Funkenschlag.
In realtà puoi pianificare la possibilità di ritrovarTI ultimo in un asta, non TI ci ritrovi esclusivamente per caso. Si tenga conto che se un giocatore è ultimo nell'asta significa che è quello "messo" male per cui il meccanismo tende a bilanciare........nessuno vincerà una partita a F. perchè per 1 o 2 volte ha acquistato la centrale migliore!!! E' il famoso aleatorio intelligente più volte da me richiamato quello della pesca casuale delle Centrali, in quanto NON oscura le capacità tattico/strategiche di tipo economico del gamer, semmai le incentiva!!! ;)


Il punto nodale del discorso che a me personalmente non piace di Funkenschlag è questo: non ha senso che, in un sistema d'asta ad eliminazione, l'ultimo giocatore ha la possibilità casuale di beccare una centrale che lo avvantaggerebbe troppo (che ne so, la 25 prima che lo step 2 cominci, per uno che ha già 1 altra centrale ibrida, è assolutamente devastante per gli altri, ho testato la cosa in diverse partite in cui è capitato e il vantaggio da questa centrale girata all'ultimo secondo è troppo sbilanciante).
Funken filerebbe liscio se non ci fosse ogni volta la necessità di girare le centrali DURANTE il turno in corso. Sarebbe come dire, giocando a Puerto Rico, che le 6 piantagioni (se si gioca in 5) non sono tutte presenti sul tavolo, ma ce ne sono solo 3, e si continuano a pescare man mano che gli altri eseguono il ruolo rispetto al primo.
In Princes of Florence, invece, è vero che se sei l'ultimo in una fase d'asta hai l'acquisto assicurato a 200 fiorini, ma d'altronde il sistema NON ti permette di acquistare roba che altri hanno già acquistato.
Se nel mercato futuro prima dello step 3 ti ritrovi 4 centrali dal 40 in su, QUALSIASI centrale che viene pescata può avvantaggiare enormemente l'ultimo giocatore, e questo imho va ben oltre la scelta strategica di essere ultimo (che comporta molto altro infatti, e cioé costruire e acquistare materie prime per primo).
Confrontato quindi con altri giochi con aste (Princes e Goa, per fare altri esempi illustri), Funken è l'UNICO dove i giocatori non sanno mai cosa sarà disponibile in un determinato turno in CORSO, e questo è un fattore imho troppo sbilanciante. ;)

Non ho mai giocato 1830 ahimè!!!! Ma il mio "intuito femminile" mi dice che Rporrini prima o poi ri-organizzerà qualcosa per questo titolo!!!! ;) E questa volta cercherò di non mancare!!!!


Se passi da Bari una partita si organizza. :-))

Quanto a Princes of F.........mi sembra ci siano 2 scuole di pensiero; una che lo esalta (galandil), una che lo ridimensiona significativamente (Lobo); stesso discorso vale dal mio punto di vista per Puerto Rico, osannato da tanti ma a mio avviso troppo sopravvalutato......annoia :twisted:


Princes ha un grave difetto: è bellissimo con la dotazione "standard" solo se giocato in 5. Se lo giochi in 4 o in 3 bisogna levare diversa roba da ciò che c'è a disposizione per ricreare lo stesso sistema del gioco in 5.
Per quanto riguarda il gioco sui Jester... beh, ci sono molti metodi per vincere anche evitando di comprarsi 3 Jesters. ;)
Di certo, Princes non piacerà assolutamente ai giocatori più claustrofobici: per scelta progettuale è un gioco che ti fa sempre sentire sul collo il fatto di non poter avere tutto e con tranquillità, ma il bello di questo gioco sta proprio tutto qui.
Riguardo a PR, beh, a me piace moltissimo, e non mi sono mai annoiato durante una partita: perché ti annoia e lo reputi troppo sopravvalutato?
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda orsinidan » 8 nov 2004, 9:59

rporrini ha scritto: Secondo la filosofia delle mie serate il gioco non si dovrebbe riproporre prima di ottobre 2005.


Bene, bene,........quindi nel "breve" periodo......"appena" 12 mesi!!!!

rporrini ha scritto: Però, se ho abbastanza adesioni per un tavolo posso portarlo ad una GobCon o ad un'altra manifestazione romana.


TI ringrazio per l'invito alle nozze ludiche!!
Se ci sarà la possibilità di accorciare i tempi ne sarò :grin: :grin: !!!

Saluti
orsinidan
Offline orsinidan
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 60.00
Località: Roma (Quartiere: San Paolo)

Messaggioda orsinidan » 8 nov 2004, 10:32

Galandil ha scritto:Se passi da Bari una partita si organizza. :-))


Grazie per l'invito Galandil........non è previsto per l'immediato, ma chi sà che non possa accadere!!!!

Galandil ha scritto: Riguardo a PR, beh, a me piace moltissimo, e non mi sono mai annoiato durante una partita: perché ti annoia e lo reputi troppo sopravvalutato?


Un Goblin tempo fà parlo di quel "Pathos" legato all'alea che dovrebbe essere presente in ogni gioco rappresentandone comunque una componente non preponderante!!
Ebbene in PR, secondo me manca questo "Pathos". La ripetitività con cui si susseguono le azioni, tutte ben determinate senza alcun fattore d'incertezza (la pesca delle piantagioni è banale), me lo rendono noioso!!!

Vogliamo poi parlare dell'assoluta Incontrollabilità del gioco?? Anche fra gamers d'esperienza capita sovente che le azioni di un giocatore possano fortemente penalizzare Un altro ed avvantaggiarne Un altro ancora!!!
E' praticamente impossibile pianificare una strategia che infatti può essere vanificata con una certa sistematicità........ciò è frustante, ludicamente parlando!!! :-(

Saluti
orsinidan
Offline orsinidan
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 09 luglio 2004
Goblons: 60.00
Località: Roma (Quartiere: San Paolo)

Messaggioda genma1 » 8 nov 2004, 10:45

orsinidan ha scritto:Ebbene in PR...

Vogliamo poi parlare dell'assoluta Incontrollabilità del gioco?? Anche fra gamers d'esperienza capita sovente che le azioni di un giocatore possano fortemente penalizzare Un altro ed avvantaggiarne Un altro ancora!!!
E' praticamente impossibile pianificare una strategia che infatti può essere vanificata con una certa sistematicità........ciò è frustante, ludicamente parlando!!! :-(


Finalmente ho trovato qualcuno che la pensa come me!!!
Ho smesso di giocare a PR quando mi sono accorto che dopo 30 partite se giocavo con altri tre che magari erano alla seconda partita non era assolutamente detto che vincessi...è come se l'esperienza non avesse valore e anche io lo trovo frustrante!

Ad ogni modo ammetto che è un gioco divertente...anche Talisman lo è...
The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
Immagine
Offline genma1
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Reviewer 2 Star
 
Messaggi: 1955
Iscritto il: 06 luglio 2004
Goblons: 4,260.00
Località: Roma(RM) e Frosinone(FR)

Messaggioda Galandil » 8 nov 2004, 15:29

orsinidan ha scritto:Grazie per l'invito Galandil........non è previsto per l'immediato, ma chi sà che non possa accadere!!!!


Vale anche il contrario se passo da Roma? :-))

orsinidan ha scritto:Un Goblin tempo fà parlo di quel "Pathos" legato all'alea che dovrebbe essere presente in ogni gioco rappresentandone comunque una componente non preponderante!!
Ebbene in PR, secondo me manca questo "Pathos". La ripetitività con cui si susseguono le azioni, tutte ben determinate senza alcun fattore d'incertezza (la pesca delle piantagioni è banale), me lo rendono noioso!!!


Beh, ricorda però che in PR non esiste fattore aleatorio legato ad un dado, o ad una carta, ma esiste quello generato dai giocatori. Cosa succede se, in un determinato turno, i giocatori scelgono Sindaco-Colonia-Produzione-Capitano e cosa succede se i giocatori scelgono Colonia-Produzione-Trader-Minatore?
Di certo, una stima di ciò che potrà succedere in un turno te la puoi fare, valutando la situazione di gioco di tutti i giocatori in quel momento, ma nulla toglie alea alle scelte dei ruoli degli altri giocatori.

orsinidan ha scritto:Vogliamo poi parlare dell'assoluta Incontrollabilità del gioco?? Anche fra gamers d'esperienza capita sovente che le azioni di un giocatore possano fortemente penalizzare Un altro ed avvantaggiarne Un altro ancora!!!
E' praticamente impossibile pianificare una strategia che infatti può essere vanificata con una certa sistematicità........ciò è frustante, ludicamente parlando!!! :-(


Diciamo anche che PR non è un wargame, dove la pianificazione strategica (ergo a lungo termine) possa essere attuabile. Si può pianificare fino ad un max, secondo me, di 2-3 turni, oltre i quali c'è troppa "fog of war".
E sinceramente la cosa mi piace, alea generata dalle scelte dei giocatori piuttosto che alea generata dalla scelta di un dado o di una carta (esempio illustre? History of the World, del quale ho una copia della vecchia versione AH e che ho sempre odiato alla fine, tutto troppo dipendente dagli imperi che peschi, alla faccia dell'abilità).
E poi dipende anche da come giochi a PR: in rigoroso silenzio oppure la versione più casciarona, dove tenti di influenzare le scelte degli altri giocatori anche per tirare acqua al tuo mulino. Chiaramente, io gioco la seconda versione. ;)
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda genma1 » 8 nov 2004, 15:40

Galandil ha scritto:Si può pianificare fino ad un max, secondo me, di 2-3 turni.

Tu ci riesci?

Galandil ha scritto:E sinceramente la cosa mi piace, alea generata dalle scelte dei giocatori piuttosto che alea generata dalla scelta di un dado o di una carta


Beh questa è una tua opinione rispettabile ma non assoluta, io ad esempio tra i due tipi di alea preferisco quella più controllabile e non è detto che sia sempre quella legata alle scelte degli altri giocatori...ad esempio secondo me Tigri & Eufrate (anche se il volo è pindarico) è molto più controllabile di PR anche se ci sono le pescate di tessere come ruolo centrale del gioco!
The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
Immagine
Offline genma1
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Reviewer 2 Star
 
Messaggi: 1955
Iscritto il: 06 luglio 2004
Goblons: 4,260.00
Località: Roma(RM) e Frosinone(FR)

Messaggioda Galandil » 8 nov 2004, 15:48

genma1 ha scritto:Tu ci riesci?


Al max 2 turni quando si è in 3, in 4 o 5 il gioco cambia parecchio (cosa che mi piace anche questa). ;)

genma1 ha scritto:Beh questa è una tua opinione rispettabile ma non assoluta, io ad esempio tra i due tipi di alea preferisco quella più controllabile e non è detto che sia sempre quella legata alle scelte degli altri giocatori...ad esempio secondo me Tigri & Eufrate (anche se il volo è pindarico) è molto più controllabile di PR anche se ci sono le pescate di tessere come ruolo centrale del gioco!


Dovresti ormai conoscere la mia opinione. :-))

T&E è un capolavoro assoluto secondo me, ben al di là anche di PR.
Ma a questo punto, io ti consiglio di provare come gioco Traders of Genoa. E' magnifico, secondo me migliore di Puerto Rico (e qui mi attirerò gli strali di tanta gente), in quanto l'alea è presente, ma per come è strutturato il gioco, il tuo controllo sul sistema permette di scavalcare l'alea presente.
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda genma1 » 8 nov 2004, 15:55

Galandil ha scritto:io ti consiglio di provare come gioco Traders of Genoa.


Visto che su T&E eri stato davvero puntuale nel giudizio proverò, ma Trader non è molto facile da trovare.
The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
Immagine
Offline genma1
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Reviewer 2 Star
 
Messaggi: 1955
Iscritto il: 06 luglio 2004
Goblons: 4,260.00
Località: Roma(RM) e Frosinone(FR)

Messaggioda Galandil » 8 nov 2004, 16:13

genma1 ha scritto:
Galandil ha scritto:io ti consiglio di provare come gioco Traders of Genoa.


Visto che su T&E eri stato davvero puntuale nel giudizio proverò, ma Trader non è molto facile da trovare.


Ti ho fatto pure la descrizione di Taj Mahal in un altro thread. 8)

Cmq ToG lo trovi facilmente, è ancora in produzione, e in entrambe le versioni, tedesca e inglese. Tedesca da Magnus costa €24 circa, inglese da KDS (giusto per vedere se ce l'hanno) a €40.

Un avviso importante però: se tu, o il tuo gruppo di gioco, siete giocatori che ODIANO le contrattazioni, allora evitatelo a tutto i costi, visto che il gioco si BASA sulle contrattazione. Se invece le amate, beh, ti assicuro che difficilmente vi staccherete da ToG.
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: The_LoneWolf e 0 ospiti