Il "peso" della Tana dei Goblin?

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda Cyrano » 12 ott 2012, 14:41

Io no Iz.

Posso capire le tue posizioni. E sono convinto che tu sia uno di quelli "in buona fede", magari non ci crederai ma pure io lo sono e se esagero è perché, come te, amo i giochi.

Il punto sono le immagini che diamo al mondo esterno:

Io sono un utente che fa i troll e tu sei un autore che fa favoritisitmi e pubblicità scorrette.

Starmaster ci conosce entrambi e potrebbe assicurare a te che io troll non sono ed a me che tu sei correttisimo.

Ma chi non ha contatti di questo tipo?

Legge la tana e ci trova il solito troll (va bene), ma ci trova pure un moderatore/autore che sembra tremendamente di parte. E tira le somme.
Io non sono nessuno, tu sei un addetto ai lavori, domon, moreno & C. in modi diversi, pure. Avete tutto un altro peso su chi viene da fuori, che vi piaccia oppure no.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Cyrano
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)

Messaggioda Izraphael » 12 ott 2012, 15:27

Mah, stai tirando la discussione nel microcosmo dei GDR, la Tana è molto di più, e il topic parlava d'altro.
Ma sai che? Stavo andando. Non ti cào.
Marco Valtriani
Lead Designer
Red Glove Edizioni & Distribuzioni
Offline Izraphael
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Top Reviewer
Game Inventor
 
Collezione: Izraphael
Messaggi: 3981
Iscritto il: 05 marzo 2007
Goblons: 1,040.00
Località: Pisa

Messaggioda the_goblin » 12 ott 2012, 16:10

Per rispondere alla domanda di qualche post addietro, certamente è possibile creare un account distinto per i moderatori, differente da quello utilizzato come giocatore-utente normale del sito. Questo peraltro risolverebbe anche la questione dei bannerini poiché a questi moderatori così fatti si darebbe a tutti il banner di Moderator levandolo agli utenti standard. Tuttavia la cosa non è mai stata fatta prima per due ragioni.

La prima, filosofica appunto, era che volevamo la partecipazione degli utenti al sito da loro stessi alimentato, quindi ci sembrava che si potesse ben confidare nel buon senso e nella correttezza personale nel momento in cui l'utente Pippo diventava oltre che utente anche moderatore. Se questo non si è verifiato in alcuni casi, credo però che sia accaduto nella maggioranza delle situazioni e sempre filosoficamente io non contesterei l'opinione di un moderatore quando interviene come tale solo perché so che è anche un autore o un giocatore che conosco. Ma questo sono io, ovviamente.

La seconda ragione è la scomodità di doversi loggare e logoffare per accedere alla tana. Devo moderare? Allora entro come Pippo. Voglio scrivere un post, una recensione o dare un voto? Allora devo entrare come Topolino. Qualche prova in questo senso l'abbiamo fatta a suo tempo con gli amministratori e non ha dato grandi frutti, nel senso che tutti si sono lamentati della scomodità della cosa, quindi possiamo rifletterci nuovamente e magari valutare soluzioni e proposte alternative ma non credo che sia risolutivo.

Da ultimo, la questione bannerini. Sempre perché il sito è dei giocatori, fatto da giocatori per i giocatori ai quali chiediamo, secondo la nostra politica tradizionale, di dare un contributo alla crescita della community, i bannerini sono nati proprio per dare una sorta di riconoscimento a chi fa qualcosa di utile, dato che come detto non è che possiamo dargli un premio produttività in denaro o cose del genere. Quindi uno che fa tante traduzioni, recesnioni, articoli o via dicendo, viene insignito dell'apposito bannerino. Sempre nella nostra logica, questo voleva innescare un circolo virtuoso per cui altri utenti, vedendo tali riconoscimenti, avrebbero potuto sentirsi incentivati a contribuire maggiormente per ottenerli anche loro. Per questo non c'è una legenda su cosa significhino, perché li diamo noi secondo valutazioni soggettive e non in base a determinati parametri fissi (tipo a 100 recensioni prendi questo banner). Però l'idea perlomeno di spiegare qualitativamente cosa indichino i diversi banner con quei nomi necessariamente sintetici non è sbagliata e potremmo effettivamente considerarla...

Ciao
The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!
Offline the_goblin
The Goblin Master
The Goblin Master

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Programmer
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: the_goblin
Messaggi: 2809
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 18,260.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda notfound » 12 ott 2012, 16:43

the_goblin ha scritto:Però l'idea perlomeno di spiegare qualitativamente cosa indichino i diversi banner con quei nomi necessariamente sintetici non è sbagliata e potremmo effettivamente considerarla...

Ciao


mi riferivo proprio a questo, magari un nuovo utente, da bravo utente oltra a leggersi i vari regolamenti delle sezioni (utopia!) può anche capire, nel momento in cui su un profilo di un altro utente vengono fuori i diversi banner, il ruolo e le mansioni che quell'utente ricopre. E se l'utente è pigro, banalmente basterebbe rendere quei banner linkabili alla pagina del forum dove è presente la legenda (che poi magari non si accorge che sono linkabili, questa è un'altra storia....)

Grazie dell'ulteriore intervento ;)
Offline notfound
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Collezione: notfound
Messaggi: 2862
Iscritto il: 02 gennaio 2011
Goblons: 60.00
Località: Napoli
Utente Bgg: NotFound

Messaggioda AleK » 12 ott 2012, 16:51

Dico la mia, da osservatore più che da partecipante.
Per me la Tana è un punto d'incontro di giocatori. Punto.
Così la vedo così l'ho sempre vista.
Non ho mai dato "autorità" alle recensioni pubblicate, perché per me è solo il luogo d'incontro di appassionati, non una testata giornalistica specializzata.

Ovvio che potrebbe esserlo, con una linea editoriale chiara. Però io non l'ho mai vista così.

Tutte le faide e dissapori tra editori, autori, giocatori, comercianti sono intrinseche al mondo del gioco italiano.
Esistevano ai tempi di It.hobby.giochi per chi se lo ricorda, eforse eran pure più esplicite.
La flame contro Giochi rari o I Giochi dei Grandi non se le ricorda nessuno?
Contro la tilsit?
Contro questo o quell'altro personaggio?
Contro i prezzi?
Contro l'inesistente (all'epoca) customer care degli editori?

Molti autori, editori, commercianti già all'ora han abbandonato la comunità di gioco (Emanuele Ornella per fare un esempio) e stiamo parlando di IHG, il forum della tana come lo conoscete non esisteva.
Altri sono entrati e usciti, in un ciclo continuo e senza fine.
La Tana si è portata dentro una situazione già presente nel mondo ludico italiano.

Se alcuni autori, editori, commercianti non vogliono partecipare, per me fanno bene, fanno bene alla grande, però questo (per me) non è né un impoverimento della tana, né qualcosa di negativo per chi lascia.
E' un fatto neutro.
Link utili relativi ai GdR? Cliccate QUA

A Noi Vivi
Offline AleK
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Collezione: AleK
Messaggi: 3649
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Un po' qua un po' là...
Utente Bgg: scagliacatena
Facebook: torri.ale
10 anni con i Goblins

Messaggioda linx » 13 ott 2012, 9:46

AleK ha scritto:D
Non ho mai dato "autorità" alle recensioni pubblicate, perché per me è solo il luogo d'incontro di appassionati, non una testata giornalistica specializzata.

Da recensore e articolista: quindi mi stai dicendo che è meglio che scriva solo per ILSA perchè quello che scrivo qua non vale un ca**o. Ma bene.

Da redattore revisore di recensioni: ti informo che da ottobre dell'anno scorso esiste una linea editoriale per le recensione, con tanto di manuale di riferimento e che esistono persone che si fanno il mazzo con un compito ingratissimo per FILTRARE le recensioni e fare passare solo quelle sopra un certo standard, correggendo la forma e chiedendo spessissimo integrazioni per portare meglio alla luce questo e quell'aspetto. E' bello sapere che il proprio lavoro viene apprezzato.

Scusa il tono acidello. Sono così di natura e negli ultimi giorni sto peggiorando.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Gurgugnao » 13 ott 2012, 11:44

In merito alla redazione, credo di averci messo lo zampino e mi esprimo anch'io. Do la ragione ad AleK per quanto riguarda il come prendere le recensioni.

Non che non siano, alcune, autorevoli. Non che non siano, alcune, importanti. Ma è un dato di fatto che qui scrivono tutti e che la direzione intrapresa sia far scrivere ancora più persone. Vanno contestualizzate. E ci sono tutti gli strumenti che possono far capire a chi legge, chi scrive. Non per sminuire il lavoro dei novizi/non professionisti, anzi, io VOGLIO leggere anche il parere, l'opinione, il punto di vista della famiglia che ha appena acquistato UN gioco e ne parla. Per me è un contributo prezioso e lo può essere anche per gli operatori. L'importante è dare opportunità di capire chi scrive, e in questo entra in gioco la redazione.

La redazione, quindi. E' quanto di più democratico e impersonale sia venuto in mente di applicare al sito. Chi scrive e revisiona non ha una linea editoriale riconducibile alla tana "come se fosse un'entità editoriale". Chi scrive e revisiona è un utente che da una mano nell'organizzazione di quello che viene inviato al sito, per contestualizzarlo, per ordinarlo, per renderlo più fruibile. Il fatto che il redattore scriva articoli/recensioni è dato dal fatto che è un utente, punto e stop. Chiunque può fare lo stesso, così come può partecipare alle discussioni sugli "standard" (per cambiarli, migliorarli, ecc.) di cui parlava linx.

Quel che voglio dire è che si è in tanti, con tanti diversi interessi e diversi ruoli. Scegliere e saper dove leggere, all'interno di una grande varietà di punti di vista, è il contributo che voglio dare alla community per farla crescere/migliorare.

Dato che la mia visione di questo sito è questa, capirete che per me parlare di "tana" al di fuori di noi stessi che la componiamo, non ha senso. O almeno, non è produttivo e non ci dedico tempo.

La moderazione è la stessa cosa in fin dei conti. Sono utenti che danno una mano, come si può parlare male di un qualcosa fatto da noi stessi? Cioè, sì, se ne può e deve parlare, ma non col discroso "ah, la tana è così e cosà", perchè basta il contributo di un altro utente più in gamba/con più tempo che sostituisce me alla moderazione e magari cambia tutto in meglio.

Spero si capisca che sto cercando di dire. La tana non può offrire servizi di un certo livello perchè è fondata sull'aiuto volontario (li può raggiungere, certo, ma tutto è dato da chi si mette in gioco). Chi li pretende sbaglia. Ma non sbaglia perchè è un idiota, capiamoci, sbaglia secondo il mio modestissimo parere il modo in cui sarebbe più produttivo guardare alla community.

Secondo me dobbiamo segnalare ciò che non va bene, magari una offesa ricevuta, una recensione marchettara, un qualsiasi cosa di ingiusto, ma con lo spirito di dare il nostro contributo per migliorare questo posto dove noi stessi passiamo del tempo. Non per avere giustizia. Non per dire "ah la moderazione fa schifo/dovrebbe essere". No! :lol: Con umiltà (che dovrebbe essere uguale anche per gli utenti che rivestono un ruolo di moderazione/revisione/aiuto), facciamo in modo che la nostra non sia una pretesa ma un aiuto (sì, anche una semplice segnalazione non polemica lo è).

Concludo. Sono un signor nessuno sinceramente interessato a far funzionare meglio sto posto. Non so perchè in effetti, non me ne viene niente che non sia avere un posto più vivibile per tutti o riuscire a creare qualcosa che funzioni e faccia bene al movimento dei giochi da tavolo. Comunque. Secondo me se si prende coscienza di essere tutti sulla stessa barca (o almeno, in larga percentuale, escluse diverse categorie di persone) il 50% del "problema" è già risolto.
Offline Gurgugnao
Su Goblin Sadru - Filologus
Su Goblin Sadru - Filologus

 
Collezione: Gurgugnao
Messaggi: 1777
Iscritto il: 16 febbraio 2005
Goblons: 270.00
Località: Mantova

Messaggioda linx » 13 ott 2012, 12:59

Rufio ha scritto:Sono un signor nessuno.

No, Rufio, non sono per niente d'accordo. Tu non sei il signor nessuno.
Tu sei il motivo per cui negli ultimi mesi qualcuno (che non si collega direttamente ai forum ma passa dalla home) si dovrebbe essere accorto che lì ci sono un sacco di articoli di anteprima, oltre a comunicati su questo o quell'evento. E questo bisogna dirlo, perchè lo sanno in pochi.

Tu e Peppe (il vituperato Peppe che si è lasciato andare ad esprimere un giudizio di cuore, giusto meno che sia, su un forum dove un utente chiedeva pareri sconsigliando un acquisto) siete il motivo per cui c'è una linea editoriale e delle recensioni online con un certo livello quantitativo.

Tu e Peppe siete il motivo per cui io sto in redazione a rompere i co****ni alla triade (o almeno così mi pare) e continuo a dare il mio altalenante contributo (in quantità, non certo, credo, in qualità o continuità) come utente e revisore. Altrimenti non sarei lì e mi sarei disimpegnato e fatto i ca**i miei come tanti con notevoli vantaggi.

Romendil è il motivo per cui nel mese e mezzo di vacanza di Rufio Ashgaroth, io, Peppe e altri abbiamo potuto postare articoli a ritmo continuo. Ed è anche la persona che ha permesso a Morpheus di lasciare la gestione degli articoli che portava avanti quasi solitario da un bel pezzo senza sentirsi in colpa per aver lasciato il sito nella me**a.

Peppe e Rufio la causa che ha portato a rivedere Randall a imperversare sui forum come non si vedeva da un pò, liberatosi dal ruolo di revisore di recensioni nell'ombra.

Essendo anche, di striscio, un moderatore e potendo accedere al loro forum posso anche dire come Iz sia invece un pezzo importantissimo di quel reparto, continuamente sotto stress, sempre dietro a dibattere sulle parole di questo o quell'utente in privato per cercare di prendere decisioni condivise e non azzardate che risultino nel cercare la via migliore per gestire gli animi bollenti che popolano i forum. La dipartita di Iz vuol dire un carico di stress maggiore sugli altri.

Non parliamo di "Tana", ca**o! Qui stiamo parlando di singoli che si fanno il culo in cambio di critiche, sostenuti solo dall'affetto dei colleghi, in genere. Altro che linea editoriale... :evil:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda AleK » 13 ott 2012, 15:56

Non preoccuparti per il tono acido Linx, ho capito quello che vuoi dirmi.

Cerca di vedere il mio commento in un contesto più "amplio" seguo le recensioni della Tana dal...2001 credo. Sì credo sia quella la data, scoprii il sito cercando info su Heroquest, e da allora non l'ho mai mollato.
In questi 11-12 anni molte cose sono cambiate. Quello che resta è che sono appassionati, come allora a scrivere recensioni.
Con il termine "autorità" non intendevo dire "migliori". :grin:

Ma che sono fatte da professionisti con uno scopo professionale in testate giornalistiche specializzate. E molte volte sono delle porcherie, ma su tutti i campi, dal cinema alla letteratura. Porcherie da flame.

Quindi no, non sto dicendo che le recensioni della tana sono stronzatelle, dico che se vedo qualcosa di fazioso, o di esagerato o se sono scritte male o se sono troppo entusiastiche, o se... ecc... me ne frego.
Perché per me sono scritte da appassionati. Punto.
Se fosse questo un sito professionale specializzato in recensioni, sarei già stato bannato.

Però sono utili e le leggo, la prima cosa che faccio quando entro nel sito e vedere se ci sono recensioni nuove, me le leggo, poi, se il gioco mi interessa, guardo il profilo del recensore (e di coloro che hanno messo i voti più estremi) e guardo se come "gusti" andiamo d'accordo o no.

Alla fine la cosa più utile è prorpio il "profilo utente" che ti permette di vedere quali sono i gusti ludici dei commentatori.

Ripeto, per me la tana è il luogo d'incontro degli appassionati di giochi e da questo punto di vista il suo ruolo lo svolge egregiamente.
Grazie alla tana io e altre centinaia di persone ci siamo appassionate al gioco da tavolo. Di più che volete?

E ripeto, se pensate che ci siano problemi con Autori, Editori, Commercianti, non è colpa di una gestione della Tana, questi problemi erano presenti anche su it.hobby.giochi, erano presenti alle Con, erano presenti alle fiere. Anche su GdR Italia ci sono stati contrasti con gli editori che a un certo punto han mollato la frequentazione del sito. E parliamo di un'altra entità ludica, fatta di altre persone e con un'altro staff.

Sono problemi che fanno parte del mondo di cui siamo appassionati e delle persone che lo compongono (noi compresi).
Link utili relativi ai GdR? Cliccate QUA

A Noi Vivi
Offline AleK
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Collezione: AleK
Messaggi: 3649
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Un po' qua un po' là...
Utente Bgg: scagliacatena
Facebook: torri.ale
10 anni con i Goblins

Messaggioda Stef » 13 ott 2012, 16:00

Rufio ha scritto:Chi scrive e revisiona non ha una linea editoriale riconducibile alla tana "come se fosse un'entità editoriale". Chi scrive e revisiona è un utente che da una mano nell'organizzazione di quello che viene inviato al sito, per contestualizzarlo, per ordinarlo, per renderlo più fruibile. Il fatto che il redattore scriva articoli/recensioni è dato dal fatto che è un utente, punto e stop. Chiunque può fare lo stesso, così come può partecipare alle discussioni sugli "standard" (per cambiarli, migliorarli, ecc.) di cui parlava linx.


A parte il fatto che state facendo un briciolo di revisionismo sulla storia di Peppe74 che va nei topic a sconsigliare un certo gioco, ma vabbè...

La cosa che hai scritto qui sopra è semplicemente e genuinamente falsa, Rufio.

E sai benissimo perché, considerando che l'anno scorso proprio un tuo intervento OPPOSTO a quanto descrivi sopra mi ha portato a mandare l'email di definitivo abbandono della redazione.

Perché se uno scrive qualcosa e sbuchi tu a dire "Eh, ma sei uno della redazione, non puoi scrivere così!" (riferito a una critica al sito), allora quale particolare peso hanno le belle parole che hai vergato poco più sopra? Non c'è una certa carenza di coerenza?
--
Stef - Stefano Castelli
I consigli di Boardcast
Quello che vendo o scambio a Roma
Offline Stef
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Top Author
Game Inventor
 
Collezione: Stef
Messaggi: 7691
Iscritto il: 19 agosto 2004
Goblons: 430.00
Località: Roma
Utente Bgg: castef
Twitter: il_paradroide

Messaggioda Stef » 13 ott 2012, 16:15

AleK ha scritto:Per me la Tana è un punto d'incontro di giocatori. Punto.
Così la vedo così l'ho sempre vista.


Sai, credo che questo sia tutto sommato un punto di vista condiviso da tantissimi utenti e, al tempo stesso, un "problema".

Innanzitutto il discorso può vertere più su "cosa vuole essere la TDG?" piuttosto che come la vedono gli utenti (o comunque, alcuni utenti), anche se ovviamente la seconda cosa è strettamente legata alla prima.

Se nel presupposto della TDG c'è quello di volere essere "un punto d'incontro di giocatori" allora ok. Se invece nella TDG - intesa come gruppo, associazione, organizzazione, congrega, etc, etc... - ci sono sforzi per andare oltre il ruolo (non semplice, eh!) di aggregatore di giocatori - cosa dimostrata da elementi come la redazione, per direi - allora è su questo che bisognerebbe discutere.

Perché andare oltre quel ruolo significa secondo me inevitabilmente interagire con elementi importanti del mondo del boardgame che sono gli autori e gli editori (anche perché in effetti i boardgame non crescono sugli alberi, ho controllato).

Dunque, sebbene il discorso (interessantissimo!) sia deviato un po' dal mio spunto iniziale, vorrei comunque tornare a parlare del "peso" della TDG in relazione a editori ed autori.

Cioè: quanto viene considerata dagli "addetti del settore"?
Come mai c'è una fuga dalla TDG?
Come mai gli autori preferiscono andare solo altrove a parlare dei loro nuovi giochi e ignorano, di fatto, il più grande aggregatore (l'unico?) di giocatori in Italia?
E sopratutto: alla TDG (sempre intesa come associazione/aggregazione/movimento/quellochevepare) interessa incrementare i propri rapporti con "l'altro lato della staccionata", aumentare il proprio ruolo anche di fronte a editori/autori, rappresentare ANCHE un anello di congiunzione tra chi gioca e chi i giochi li crea (con tutta la fliliera autore-editore-distributore-negoziante-inceneritore)?

Sono queste le domande che mi pongo e sono gli elementi che portano alle situazioni alla base di queste domande che vorrei analizzare.
--
Stef - Stefano Castelli
I consigli di Boardcast
Quello che vendo o scambio a Roma
Offline Stef
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Top Author
Game Inventor
 
Collezione: Stef
Messaggi: 7691
Iscritto il: 19 agosto 2004
Goblons: 430.00
Località: Roma
Utente Bgg: castef
Twitter: il_paradroide

Messaggioda AleK » 13 ott 2012, 16:45

Se nel presupposto della TDG c'è quello di volere essere "un punto d'incontro di giocatori" allora ok. Se invece nella TDG - intesa come gruppo, associazione, organizzazione, congrega, etc, etc... - ci sono sforzi per andare oltre il ruolo (non semplice, eh!) di aggregatore di giocatori - cosa dimostrata da elementi come la redazione, per direi - allora è su questo che bisognerebbe discutere.

Dal mio punto di vista la domanda è: perché dovrebbe farlo?
In ogni caso, il ruolo che svolge oggi la tana, qualcun'altro lo dovrebbe svolgere.
Prima c'era IHG, poi con la morte dei newsgroup il ruolo di "aggragazione" lo ha svolto la tana.
Poi, se gli admin hanno altre ambizioni, amen, non ne faccio una tragedia. :lol:

Cioè: quanto viene considerata dagli "addetti del settore"?
Come mai c'è una fuga dalla TDG?
Come mai gli autori preferiscono andare solo altrove a parlare dei loro nuovi giochi e ignorano, di fatto, il più grande aggregatore (l'unico?) di giocatori in Italia?

Perché se ne sono andati (alcuni) da IHG e altri no?
Perché se ne sono andati da GDRItalia e altri no?
Quanto veniva considerato IHG o GDRItalia?

Non è la tana il problema.
Se ne sono andati per via dei flame, e tutti quelli che se ne andavano consideravano quei luoghi "ininfluenti".
Quelli che entravano lo facevano per passione e magari lo credevano importante per il loro lavoro.

Anche gli utenti vengono e vanno ciclicamente, solo che nessuno se ne accorge, la tana, per quello che è ora deve trattare editori, commercianti, autori e semplici utenti alla stessa maniera.
Pincopallino se ne va? Peccato! Ritorna? Bentornato!
Spaccoilmondo Edicion se ne va? Peccato! Ritorna? Bentornato!

E sopratutto: alla TDG (sempre intesa come associazione/aggregazione/movimento/quellochevepare) interessa incrementare i propri rapporti con "l'altro lato della staccionata", aumentare il proprio ruolo anche di fronte a editori/autori, rappresentare ANCHE un anello di congiunzione tra chi gioca e chi i giochi li crea (con tutta la fliliera autore-editore-distributore-negoziante-inceneritore)?

Io spero proprio di no. Poi sarà quel che sarà.
A parte che così si genererebbe un piccolissimo conflitto d'interessi con le recensioni... ma a parte questo, perché dovrebbe farlo?
Se autori, editori, commercianti hanno il bisogno di ciò (perché è a loro che farebbe comodo, non ai giocatori) che se lo creino.
Che lo facciano loro.

E bada bene che io capisco il perché molti autori o editori non vogliono partecipare attivamente sulla tana e secondo me fanno bene anon farlo. Però questo non cambia nulla per la Tana, non la svaluta né la rivaluta, il suo ruolo di importanza fondamentale nella diffusione del gioco lo svolge egregiamente.

Se autori, editori e commercianti han bisogno d'altro, che sgancino soldi e se lo creino, visto che è un investimento per loro.
Link utili relativi ai GdR? Cliccate QUA

A Noi Vivi
Offline AleK
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Collezione: AleK
Messaggi: 3649
Iscritto il: 01 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Un po' qua un po' là...
Utente Bgg: scagliacatena
Facebook: torri.ale
10 anni con i Goblins

Messaggioda Gurgugnao » 13 ott 2012, 16:59

Stef ha scritto:A parte il fatto che state facendo un briciolo di revisionismo sulla storia di Peppe74 che va nei topic a sconsigliare un certo gioco, ma vabbè...


State? Ma perchè alimentare questo clima di fazioni contrapposte? Se ti va, concedimi un po' beneficio del dubbio, potrebbe anche essere che sono in buona fede e che su di me ti sei sbagliato. Ti dico la mia sulla faccenda di peppe, la mia eh.

Mi dispiace per quella situazione. Lo dico non tanto per peppe (io non mi sarei mai espresso così), ma perchè è stato come se non si vedesse l'ora di poter strumentalizzare la faccenda rivolgendo l'attenzione sul fatto che fosse "redattore" e quindi "della tana" e rivolgerla sempre al "visto? sulla tana gli operatori bla bla figurati che anche i gestori fanno bli blò". Questa è la mia. Sulla redazione e il concetto di tana, tra l'altro, non su peppe.

Stef ha scritto:La cosa che hai scritto qui sopra è semplicemente e genuinamente falsa, Rufio.


Non ricordo la specificità della situazione. Per quanto posso dire così senza andare a ripescarmi i topic (davvero, non ricordo qual'era l'argomento) ricordo che mi era dispiaciuto un sacco e con una (mai peraltro chiarita per disinteresse che ho avvertito come più tuo che mio) mia discreta percentuale di "colpa" nell'esprimermi. Ma sicuramente non negli intenti, che sono sempre stati quelli che ho espresso sia poco sopra, che in tutti gli altri scritti concettuali per tirar su la redazione. Ricordo che non volevi stare in redazione già di tuo, avevo detto a fenomeno di rimuoverti, ma non l'aveva fatto. Alla prima fraintendibile cosa detta in modo sbagliato hai colto la palla al balzo, o almeno così l'ho avvertita. Ricordo che mi ero scusato, quindi probabilmente ero stato brusco. Ma l'ho fatto con tanti altri in redazione, con la differenza che gli altri mi hanno fatto notare se e quando sbagliavo e hanno dibattuto una mia presa di posizione, facendomi cambiare idea. Scusa se parlo in generale, ma ricordo solo il "senso di colpa" non la specificità della situazione.

Comunque il concetto rimane quello: la redazione e la linea editoriale è dibattuta, non è "mia". Io posso sbagliare, io sono il signor nessuno, come dicevo prima. Se c'è voglia di creare qualcosa assieme lo si fa nonostante me e i miei errori, nonostante peppe e i suoi errori. Non ti do ragione del tutto perchè ricordo ci fosse stato un malinteso nelle intenzioni, e che tu non fossi minimamente interessato a capire ragioni o motivazioni e tanto mi bastò (ricordo che a linx dissi "se mi voleva capire, non avrebbe reagito così platealmente, evidentemente non ne aveva interesse").

Comunque io son tranquillo, mi spiace solo non ricordare la situazione, ma, ricordando quanto ci rimasi male, ti posso assicurare che semplicemente "non ci eravamo presi". Se poi continui a pensare che sia incoerente e parli per riempirmi la bocca, posso solo dispiacermene.

Comunque, se vuoi, son cose da chiarire in privato e non di interesse generale... se ti va ci ripeschiamo il topic e ti faccio vedere che da qui dietro al monitor ho un sorrisone a 32 denti e non sono l'infido che pensi ;)

Il punto che qui mi preme discutere è dispiacere nel notare che si identifichi una cosa che ho cercato di metter su perchè tutti la usassero e modificassero dibattendola, come una "cosa nostra". Se questo è il risultato, abbiamo in qualche modo fallito. Io ci metto impegno, sbaglio eh, ma quel tipo di coerenza che mi contesti in quella frase sopra no, ti assicuro che è fraintesa e stai sbagliando tu a vederla "male". Mi spiace solo non potertelo dimostrare se non assicurandotelo, ma credo che se chiedi a linx & co. possano facilmente dirti lo stesso.

Comunque, io non sono la redazione. Peppe non è la redazione. Nemmeno tutti gli altri se è per questo. Non vedo che interesse avrei a dire il falso, sapendo di mentire :/
Offline Gurgugnao
Su Goblin Sadru - Filologus
Su Goblin Sadru - Filologus

 
Collezione: Gurgugnao
Messaggi: 1777
Iscritto il: 16 febbraio 2005
Goblons: 270.00
Località: Mantova

Messaggioda randallmcmurphy » 14 ott 2012, 3:02

linx ha scritto:Peppe e Rufio la causa che ha portato a rivedere Randall a imperversare sui forum come non si vedeva da un pò, liberatosi dal ruolo di revisore di recensioni nell'ombra.



Io avrei anche fatto a meno di liberarmi...ed ero molto meno ombroso di tutti quelli giunti quando io ho smesso! :-P

Dopo anni di presenza, in cui credo di aver manifestato un certo interesse, alla richiesta di maggiore collaborazione sono stato felice e pronto ad assumere un ruolo più attivo...magari meno visibile del "minchione" sul forum, ma più gratificante.

Nel mio profilo appaiono diversi dei famosi "bannerini", tanto che qui a Rimini uno addirittura pensava che fossi io il presidente della sezione riminese (per dire che a volte i bannerini qualcuno li guarda e una certa importanza la conferiscono).

A dirla tutta però di quei 4 che "porto" non è rimasto molto...non ho più partecipato economicamente, scritto recensioni nè revisionato...

Evidentemente con il crescere della realtà "Tana dei Goblin", tutto si complica, e SOPRATTUTTO le relazioni...che poi sono la cosa più importante..

Io non mi sentivo un signor nessuno...ma alla fine mi ci hanno fatto sentire e, a quanto pare come altri, mi sono defilato...

Però sono qui...e magari contribuirò in futuro e intanto farò un po' di trambusto da qualche parte...del resto non è che possiamo accontentare tutti, ma se crediamo un po' nella Tana, prendiamo un po' di zucchero e mandiam giù..

Quindi alla prossima Modena, Lucca ecc. ecc. propongo un po' di zucchero per tutti! :grin:
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Vance » 14 ott 2012, 10:32

AleK ha scritto:
E sopratutto: alla TDG (sempre intesa come associazione/aggregazione/movimento/quellochevepare) interessa incrementare i propri rapporti con "l'altro lato della staccionata", aumentare il proprio ruolo anche di fronte a editori/autori, rappresentare ANCHE un anello di congiunzione tra chi gioca e chi i giochi li crea (con tutta la fliliera autore-editore-distributore-negoziante-inceneritore)?

Io spero proprio di no. Poi sarà quel che sarà.
A parte che così si genererebbe un piccolissimo conflitto d'interessi con le recensioni... ma a parte questo, perché dovrebbe farlo?
Se autori, editori, commercianti hanno il bisogno di ciò (perché è a loro che farebbe comodo, non ai giocatori) che se lo creino.
Che lo facciano loro.

E bada bene che io capisco il perché molti autori o editori non vogliono partecipare attivamente sulla tana e secondo me fanno bene anon farlo. Però questo non cambia nulla per la Tana, non la svaluta né la rivaluta, il suo ruolo di importanza fondamentale nella diffusione del gioco lo svolge egregiamente.

Se autori, editori e commercianti han bisogno d'altro, che sgancino soldi e se lo creino, visto che è un investimento per loro.


Quoto completamente Alek. Io voglio un sito fatto da giocatori per giocatori, dove si possa dire che un gioco è bello/brutto/caro (con le dovute maniere) senza il rischio di censure. Gli anelli di congiunzione (o peggio le cinghie di trasmissione) non mi è chiaro cosa siano, e cosa si prefiggano come obiettivo. Spero che la Tana dei Goblin resti quella che è, con tutti i suoi (nostri) limiti ed i moltissimi pregi. A qualcuno non piacciono le flame? Basta non parteciparvi, non entrare nel clima da ultrà. Perchè non si può invocare la moderazione quando ci sentiamo offesi e poi scrivere post provocatori e pretendere che nessuno si incazzi (non faccio riferimento a nessuno in particolare, ma mi pare una dinamica frequente).
Offline Vance
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: Vance
Messaggi: 238
Iscritto il: 04 novembre 2009
Goblons: 0.00
Località: Cologno Monzese

PrecedenteProssimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti