Interesse per il cinema

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui film ed il mondo del cinema... Ricordate di citare il film di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, Boiler, Lobo

Interesse per il cinema

Messaggioda Gurgugnao » 27 set 2011, 15:06

Mi son svegliato così qualche settimana fa... non mi è ancora passato quindi suppongo sia un mio nuovo interesse. Boh, vediamo come va... domande:

Da dove inizio? Dagli albori, da metà, per regista, per corrente cinematografica?

Quale sarebbe un approccio corretto alla visione di un film in modo da coglierne gli aspetti artistici e non solo quelli legati all'intrattenimento?

Bibliografia essenziale per un ignorante?

Grazie! :grin:
Offline Gurgugnao
Su Goblin Sadru - Filologus
Su Goblin Sadru - Filologus

 
Collezione: Gurgugnao
Messaggi: 1777
Iscritto il: 16 febbraio 2005
Goblons: 270.00
Località: Mantova

Messaggioda Anatra » 27 set 2011, 16:44

Ti rispondo per quanto concerne un libro da leggere: IL CINEMA SECONDO HITCHCOCK di F. Truffaut.
Me-ra-vi-glio-so
"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)
Offline Anatra
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Anatra
Messaggi: 1413
Iscritto il: 19 settembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Interzona

Messaggioda UltordaFlorentia » 27 set 2011, 17:03

Io per i film comincierei con gli straclassici:

Lang, Murnau, Eisenstein...se ti appassioni ai capolavori immortali di questi padri del cinema la diagnosi è confermata! :grin:

Per i testi:

Manuale di storia del cinema
di Rondolino Gianni, Tomasi Dario - UTET Università
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: UltordaFlorentia
Messaggi: 1503
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False

Messaggioda UltordaFlorentia » 27 set 2011, 17:10

utile anche questo, decisamente più agile:

Saper vedere il cinema
di Costa Antonio - Bompiani
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: UltordaFlorentia
Messaggi: 1503
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False

Messaggioda Gurgugnao » 27 set 2011, 18:55

Ci tenevo a ringraziarvi per i consigli, parto da Lang e valuto per i libri. Thanks goblin, se avete altre dritte sono super gradite!
Offline Gurgugnao
Su Goblin Sadru - Filologus
Su Goblin Sadru - Filologus

 
Collezione: Gurgugnao
Messaggi: 1777
Iscritto il: 16 febbraio 2005
Goblons: 270.00
Località: Mantova

Messaggioda Mononoke » 27 set 2011, 19:45

Io ti consiglierei anche la commedia americana anni trenta e quaranta

Qualche titolo:

Susanna! (spassosissima commedia Howard Hawks con Cary Grant e Katarine Hepburn)
Scandalo a Philadelphia, un classico assoluto di George Cukor (con Cary Grant e Katarine Hepburn)
La vedova allegra (uno dei capolavori del grande Ernest Lubitsch)
Vogliamo vivere! (sempre di Lubtisch)
Mancia competente (ancora Lubitsch)
Arsenico e Vecchi Merletti di Franck Capra con Cary Grant
Ero uno sposo di guerra di Howard Hawks con Cary Grant
La signora del Venerdì di Howard Hawks con Cary Grant
La casa dei nostri sogni con Cary Grant (per curiosità visto che é stato fatto un remake con Tom Hanks

Ti consiglio inoltre alcuni grandi classici anni 70:

Il cacciatore (con Robert De Niro) di Micheal Cimino (bellissimo)
I cancelli del Cielo (di Cimino)
Apocalypse Now (di Coppola) solo meraviglioso!! Se ti piacciono le maratone cinematografiche prendi la Directors Cut...
Arancia Meccanica di Stanley Kubrick (un film troppo incazzato come non ne fanno più)
Barry Lindon di Stanley Kubrick (Bellissimo, ma tosto)
Brubaker film carcerario/democratico incazzato
I tre giorni del Condor di Sidney Pollack (anti CIA, con considerazioni che sarebbero applicabili anche alle attuali guerre portate avanti dal Governo Americano)

Ok, per ora faccio pausa... se mi viene in mente altro... ;)
Can you remain alive in spite of the war?
Offline Mononoke
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Mononoke
Messaggi: 194
Iscritto il: 01 ottobre 2006
Goblons: 0.00
Località: Vergato (BO)

Messaggioda Izraphael » 27 set 2011, 21:02

UltordaFlorentia ha scritto:Io per i film comincierei con gli straclassici:

Lang, Murnau, Eisenstein...se ti appassioni ai capolavori immortali di questi padri del cinema la diagnosi è confermata! :grin:

Per i testi:

Manuale di storia del cinema
di Rondolino Gianni, Tomasi Dario - UTET Università


Straquoto.
Aggiungo anche Analisi del Film di Casetti\Di Chio, da leggere congiuntamente alla visione dei film presi in esame nel libro.
Secondo me è un manuale "irrinunciabile".
Marco Valtriani
Lead Designer
Red Glove Edizioni & Distribuzioni
Offline Izraphael
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
Top Reviewer
Game Inventor
 
Collezione: Izraphael
Messaggi: 3981
Iscritto il: 05 marzo 2007
Goblons: 1,040.00
Località: Pisa

Messaggioda Lobo » 28 set 2011, 14:36

Detta così siamo nella fantascienza...
Che genere ti piace, che periodo.

Molti grandi film sono piuttosto datati e allo spettatore novizio possono risultare molto pesanti, quindi forse è meglio approcciarli in seguito.

Su come vedere un film biosogna partire dal presupposto che per iniziare a capire delle cose ne devi aver visti migliaia, e spesso il film da "esaminare" lo devi vedere un paio di vole (non seguito).
La prima visione di un film ti assorbe per la storia e la recitazione.
Se lo rivedi apprezzi la regia (ovvero le scelte delle angolazioni e di chi e come riprendere), per il montaggio (quando tagliare una scena e dove), le musiche, l'atmosfera...

Potresti andare su internet e leggere una serie di recensioni (di qualità) su un film e poi vederlo per essere preparato a quello che vedrai (anche se ti perdi la sorpresa).

Detto questo considero Il Padrino II uno dei migliori film in assoluto. Per qualità e profondità della trama, per i personaggi, per gli attori per il montaggio con salti temporali...
Puoi anche vedere Il Padrino prima per sapere già chi è Michael e perché è li dove lo troverai (oltre che per Marlon Brando).

Commedia, senza andare a pescare troppo indietro nel tempo, Hatrry Ti Presento Sally, per il cinismo e l'alchimia irripetibile tra i due, oltre ai dialoghi (Billy Cristal è uno degli attori più sottovalutati di tutti i tempi).

Azione: Face / Off - la giusta spettacolraitàò al servizio di una storia non proprio risibile e un grande Cage doppiaggio da vomito però). Inoltre Jon Woo ti darà un po' di gusto del cinema di ong Kong.

Costume: Le Relazioni Pericolose. Dosato come pochi senza il peso che di solito accompagna questo tipo di film.

Poliziesco: se ne vuoi uno "fresco" Drive al ccinema ora che ruba a piene mani un po' ovunque. Da recuperare Vivere e Morire a Los Angeles.

Fantasy: Signore degi Anelli a parte, Conan (il primo di Milius).

Film di formazione: Un Mercoledì da Leoni con tutto il dramma dei 70 o Stand by me.

Musical: The Rocky Horror Picture Show, ma se vuoi qualcosa di meno surreale Hair (vecchio) o Across the Universe (nuovo).

Fantascienza: levate le sache Star qualcosa, direi Matrix o se vuoi qualcosa di veramente forbito: Gattaca.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Lobo
Messaggi: 3679
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 12,502.00
Località: Flaminius - TdG

Messaggioda Gurgugnao » 28 set 2011, 16:56

Forse dovrei essere più preciso, ma non so spiegarmi... è come se mi fosse nato improvviamente l'interesse per l'arte (in questo caso cinematografica) laddove prima non ne sentivo la necessità.

Ovvio che ho visto tanti film e che potrei elencarvi i miei preferiti, ma mi piace la piega che sta prendendo il thread, da una parte col vostro approccio al cinema e alla letteratura connessa, dall'altra suggerimenti di film da vedere.

Per ora mi sto guardando un bel po' di film che prima non avrei mai guardato, e mi sta piacendo un po' tutto tanto da chiedervi un approccio, un metodo per fare ordine al mio disordinato "guardare".

Ho visto su vostro consiglio Il Mostro di Dusseldorf di Lang e mi ha stupito come un film così "vecchio" mi abbia preso, come sia attuale il discorso sulla pena capitale tanto da sentire in modo quasi imbarazzante pronunciare delle frasi che vengono fuori oggi nella vita di tutti i giorni con i miei conoscenti. Ma sul fatto che il film sia riconducibile all'Espressionismo, come leggo in giro, non saprei proprio dire.

E' come se mi proponeste un vino. Da inesperto vi posso dire se mi piace o meno, ma son sicuro di non coglierne tutte le sfumature: non saprei distinguere una bottiglia da 1000 euro da una da 5, non ho il palato, il gusto che potrebbe avere un esperto!

Di sicuro mi piace molta, troppa roba e ho fame da visione, ma anche tanta confusione.

Film per genere? Forse ho una predilezione per i drammatici, i thriller, la fantascienza (ma più alla Fahrenheit 451, con meno tecnologia possibile e una riflessione dietro... per dire, Dune è un romanzo che mi è piaciuto tanto perchè non descrive il "cannone al plasma" del marine ammazzamostri, ma parla di tante cose più interessanti), adoro i film di zombie, i gangster movies, mi piacciono quelli fumettosi alla Watchmen/Sin City/V per Vendetta... e continuerei, ma forse non ha senso un elenco del genere.

Forse per apprezzare al meglio un film mi dovrei imbattere in un manuale di regia, di sceneggiatura, di recitazione, di musica... insomma, sono come travolto da questa immensità che prima non proprio ignoravo, ma usavo per passare un'oretta... mentre ora voglio sapere, vedere, saziarmi di cinema a tutti i livelli!

Vengo or ora dalla visione de La Finestra sul Cortile e, per darvi un'idea del mio attuale stato di interesse, mi arrovello su quanto lavoro ci sia dietro al far partire una serie di azioni recitate in sequenza (perchè immagino si tratti di sequenze riprese di continuo), che coordinazione incredibile ci voglia e quante volte abbiano ripreso una stessa scena... un casino! Poi leggo qua e la su internet... non avevo fatto caso a come ogni cosa vista dalla finestra rifletta in un certo senso lo stato d'animo del protagonista, preso a ragionare sulla propria relazione amorosa... da wikipedia "Come rileva il regista Curtis Hanson, attraverso le finestre degli appartamenti prospicienti, il protagonista vede materializzarsi dubbi e paure sulle conseguenze di una relazione amorosa." Fantastico! E ancora:

(wikipedia) "I due coniugi che, per sfuggire il caldo, dormono fuori, si trovano a bisticciare con il materasso nel tentativo di rientrare velocemente in casa. Alfred Hitchcock aveva a disposizione una radio per comunicare con tutti gli attori del set, collegati a lui con un auricolare nascosto in un orecchio. Prima di dare il via a questa scena chiese ai due attori di levarsi a turno l'auricolare e li istruì perché ognuno di loro cercasse di rientrare nella casa attraverso un diverso ingresso. In questo modo, la scena risultò perfettamente autentica, poiché ognuno dei due non sapeva che l'altro doveva agire in modo da contrastarlo."

Mi piace, mi piace moltissimo. E scusate, non ho nessuno a fianco per parlare in modo così entusiasta di tutto questo e mi viene da scrivere dei romanzi :lol:

Grazie per la segnalazione dei cineforum, ora mi informo... che ci crediate o no sono davvero così ignorante ed ingenuo sull'argomento e ogni cosa che vogliate condividere mi fa davvero un enorme piacere ;)
Offline Gurgugnao
Su Goblin Sadru - Filologus
Su Goblin Sadru - Filologus

 
Collezione: Gurgugnao
Messaggi: 1777
Iscritto il: 16 febbraio 2005
Goblons: 270.00
Località: Mantova

Messaggioda Anatra » 28 set 2011, 17:12

il "buon" Hitchcock voleva realizzare anche un film interamente girato in una cabina telefonica... sant'uomo.
Il vecchio scontroso e cinico inglese ne sapeva di cinema parecchio, dava talmente tanta importanza alla scenggiatura che il fatto di girarlo il film diventava qualsi una noia.
A parte Hitchcock (che secondo me va visto sem0pre e comunque) mi sento di consigliarti (roba che sicuramente avrai anche visto) QUEI BRAVI RAGAZZI di Scorsese, film che amo alla follia, BARRY LYNDON magari leggendo anche il libro KUBRICK IL CINEMA COME ARTE DEL VISIBILE di Sandro Bernardi che analizza appunto il cinema di Kubrick prendendo in esame un singolo film: Barry Lyndon appunto.
LA CONVERSAZIONE di F.F. Coppola che dopo Il Padrino sforna questo capolavoro con una spesa risibile, e secondo me fa il paio con La finiestra sul cortile di Hitchcock. Nel film di Coppola è l'udito e l'ascolto il protagonista mentre in quello di Hitch è lo sguardo e l'osservazione.
Personalmente ho trovato bellissimo anche LA COLLINA DEL DISONORE di Sidney Lumet con Sean Connery e IL BUIO OLTRE LA SIEPE.
E mi riguardo sempre volentieri EVA CONTRO EVA con la mia attrice preferita (anzi l'Attrice con la A maiuscola Bette Davis) e VIALE DEL TRAMONTO di quel geniaccio di Billy Wilder puoi guardare tranquillamente tutto)
"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)
Offline Anatra
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Anatra
Messaggi: 1413
Iscritto il: 19 settembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Interzona

Messaggioda renard » 28 set 2011, 18:17

Secondo me dopo aver visto un film è utile leggere alcune critiche, ti aiutano a capire meglio il film. Io leggo spesso i commenti scritti su Cinema del silenzio e Gli spietati, li trovo ben fatti, tra l'altro in quest'ultimo ci sono le critiche di diverse persone, vedendo così anche diversi approcci e giudizi su un film.
Per quanto riguarda i consigli sui registi, molti sono stati citati, ma se devo suggerirti qualcosa ecco quello che piace a me.

Innanzitutto non puoi non vedere Chaplin, film come Luci della città sono dei capolavori assoluti. Sempre sull'antico, olter ai citati Lang ed Eizenstein, io adoro Dreyer (ad esempio Ordet), poi ci sono Murnau, Renoir.
Andando in avanti, ovviamente c'è Bergman (imperdibile per esempio Il posto delle fragole), Bunuel (più i vecchi film che gli ultimi, anche se sono più famosi).
Personalmente amo il cinema francese, Rohmer (il ciclo delle stagioni e dopo quello dei proverbi), Truffaut.
Come autori più moderni, ti consiglio di vedere tutto quello che ha fatto Kieslowki, uno dei più grandi registi per me (Il Decalogo è un capolavoro, più famosa al pubblico c'è la Trilogia dei colori, Film blu, Film bianco e Film rosso).
l'importante è vincere!

Partite recenti:

Immagine
Offline renard
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: renard
Messaggi: 4249
Iscritto il: 05 dicembre 2003
Goblons: 20.00
Località: Palermo

Messaggioda Mononoke » 29 set 2011, 21:05

Forse per apprezzare al meglio un film mi dovrei imbattere in un manuale di regia, di sceneggiatura, di recitazione, di musica... insomma, sono come travolto da questa immensità che prima non proprio ignoravo, ma usavo per passare un'oretta... mentre ora voglio sapere, vedere, saziarmi di cinema a tutti i livelli!


Ciao,
un libro che ho letto da ragazzina (16 anni) e che mi era servito molto nel senso che dici tu é stato:

Saper vedere il cinema, di Costa Antonio,
vedo che c'è una nuova edizione del 2011, Bompiani

Comunque , se posso darti un consiglio, semplicemente vai in una libreria, comincia a sfogliare libri sul cinema e scegli quello che ti emoziona di più!!

A proposito, prenditi anche qualche cosa di Orson Welles, film come Quarto Potere o L'infernale Quinlan, sono di per se delle meravigliose lezioni di cinema, e se non ti sembra di vederci niente di nuovo, tieni conto che é perché tutto il cinema dopo Quarto Potere é figlio e nipote di Orson Welles!!

Per vedere altre lezioni di cinema ti consiglio anche il bel film "Gli ultimi fuochi" di Elia Kazan, con Robert De Niro (il film tra l'altro é tratto da un libro di Francis Scott Fitzgerald) e ovviamente "Effetto notte" di François Truffau il cinema sul cinema per eccellenza!!

Ciao
Nicoletta
Can you remain alive in spite of the war?
Offline Mononoke
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Mononoke
Messaggi: 194
Iscritto il: 01 ottobre 2006
Goblons: 0.00
Località: Vergato (BO)

Messaggioda nakedape » 29 set 2011, 21:28

Io mi sento di consigliare un libro un pò introvabile, ma assolutamente essenziale per capire alcune cose:

- Krakauer "Il cinema tedesco".

Poi secondo me è il caso di approfondire con un bel manuale di regia (piani, piani seuqenza e controcampi sono l'alfabeto con cui è scritto il cinema). E penso sia il migliore approccio possibile. Per l'esegesi estetica meglio un' opinione fai da te... ;)
Un mondo di cialtroni, opportunisti e a volte entrambe le cose.
Ogni tanto un fiore.
Offline nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: nakedape
Messaggi: 12004
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Prossimo

Torna a Cinema & Tv

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron