La Terza Madre - Mater Lacrimarum

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera

La Terza Madre - Mater Lacrimarum

Messaggioda JohnDoe » 28 ott 2007, 1:02

Immagine

La Terza Madre

Titolo originale: La Terza Madre
Nazione: Italia
Anno: 2007
Genere: Horror
Durata:
Regia: Dario Argento
Sito ufficiale: www.laterzamadre.net

Cast: Asia Argento, Udo Kier, Robert Madison, Clive Riche, Coralina Cataldi Tassoni, Moran Atias, Tommaso Banfi, Valeria Cavalli
Produzione: Medusa Produzione, Opera Film
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: Roma 2007
31 Ottobre 2007 (cinema)

Trama:
Sarah, studentessa americana, libera per sbaglio lo spirito di Mater Lacrimarum, la Terza Madre di una triade demoniaca, potentissime streghe che da quest'ultima saranno riunite a Roma provocando morti e paura. Sarah cerca di rimediare al danno provocato, chiedendo i consigli di Padre Milesi, ma quando la situazione precipita, si rifugia nel suo appartamento insieme all'amica lesbica Marta, una strega bianca che cercherà di aiutarla.

Fonte: FilmUp.it

Commento:

DARIO ARGENTO - LA TERZA MADRE - MATER LACRIMARUM

Il ritorno che tutti i fan aspettavano.
Dopo le parentesi, a mio avviso poco riuscite, di 'Non ho sonno' e 'Il cartaio' Dario Argento si ricorda quello fatto un tempo e ivnerte drasticamente la rotta.
E ritrova quello che è il suo elemento, mancante soprattutto nell'opera precedente: il sangue.
Dimentica il suo poco felice passato nel thriller e torna al suo più familiare horror terminando la saga delle tre madri: mater suspiriorum, mater teebrarum (suspiria e inferno) introducendo quella che sarebbe la terza e ultima madre, la più feroce, la più potente e la più italiana delle tre: la madre delle lacrime (mater lacrimarum), che ha la sua dimora a Roma.
Riportata in vita da un'urna trovata fuori da una chiesa del viterbese, la madre delle lacrime torna alla vita, accompagnato da un caos generale che si dipana per la capitale. Strane morti, ondate di violenza e suicidi si abbattono ovunque per la città e questo non è che solo l'inizio. La madre delle lacrime ha come obiettivo di creare una nuova era delle streghe.
Sarah (Asia Agento), spinta da una voce interiore, decide di investigare sugli avvenimenti e di darle la caccia.

Dario Argento è tornato, sia nel bene che nel male. E' risaputo che gli attori non sono il suo piatto preferito, di fatti ha sempre ammesso che per lui sono un mezzo per arrivare allo scopo finale che è il film. Di fatti anche qui la recitazione è abbastanza scadente.
Quello che non è scadente è la tecnica di argento, che è sempre notevole e funzionale. La musica è assolutamente azzeccata al punto che ci fa tornare alla mente i bei tempi in cui utilizzava le musiche dei Goblin.

Ma il vero ritorno consiste nel sangue vero è proprio. 'Argento ha spinto il piede sul gore' avevo letto prima di vedere il film. Beh, è vero. Non si è limitato per niente, mostrando tutto quello che era possibile mostrare: mutilazioni, violenze, abrasioni varie, sesso misto a sangue e torture di vario genere.

Mi è piaicuto, credo che i fan di Dario Argento apprezzeranno questo suo ritorno. Non vi so dire se era la versione integrale che ho visto o no, sul biglietto c'era scritto V.M.18. Forse l'unico modo che ho per saperlo sarebbe quello di riguardarlo al cinema quando uscirà.

Io lo consiglio.

:)
Offline JohnDoe
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 23 marzo 2007
Goblons: 0.00
Località: Roma

Messaggioda IlProfessore » 28 ott 2007, 11:15

Premetto di non aver letto l'intero tuo post giacché ho intenzione di vedere il film al più presto, senza anticiparmi nulla. Per quanto mi riguarda, ho già visto troppo, intendo dei fotogrammi che mi hanno colpito per l'efferatezza di certe scene ed alcuni "dettagli" quantomeno bizzarri.
Non sono un fan di Argento, mi piacciono i suoi primi tre film e, a tratti, Profondo rosso. Ma le sue opere originarie sono sopravvalutate in quanto ad originalità perché raccolgono tutti gli stilemi di un genere i cui meriti sono da ascriversi piuttosto a Mario Bava (Cfr. Sei donne per l'assassino). Profondo Rosso pur valutato sotto una luce positiva che consenta di apprezzare la forza di alcune sue scene di tensione mi è sempre parso un'accozzaglia d'incongruenze e forzature (alle quali aggiungiamo anche una clamorosa svista tecnica in chiusura) che si riproporranno, con mia estrema delusione, nelle sue opere successive. Su tutto, l'ubiquità dell'assassino ed il suo essere sempre al corrente dei piani di chi lo pedina. In questo modo l'intenzione di portare agli estremi la suspance non fa altro che disvelare i buchi di un fallace copione oltre che ottenere l'effetto contrario.
Infine aggiungo che in quegli anni altri registi, certo meno conosciuti, ma probabilmente da riscoprire, giravano piccole perle del cinema di genere non meno valide dei primi tre film argentiani; cito come esempio il film Mio caro assassino, di Tonino Valerii.
Date queste premesse e dato che, circa due mesi fa, fui molto impressionato dal trailer della Terza Madre, andrò a vederlo speranzoso che il "nostro" abbia saputo rinverdire un genere che in italia è, ahimé, morto e sepolto.

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda JohnDoe » 28 ott 2007, 15:53

Concordo su quello che dici.

Mario Bava è stato indubbiamente un maestro in questo campo, e mai altri sono arrivati al suo livello.

Il pozzo e il pendolo, La mschera del demonio sono tutti grandi opere.

Questo argento riprende i suoi primi film, non ha fatto un thriller come per gli ultimi film da lui diretti, maè tornato a girare un horror.

Comunque cerdo che sia un risultato soddisfacente tutto sommato!
Offline JohnDoe
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 23 marzo 2007
Goblons: 0.00
Località: Roma

Messaggioda kikki » 29 ott 2007, 11:10

IlProfessore ha scritto: Profondo Rosso pur valutato sotto una luce positiva che consenta di apprezzare la forza di alcune sue scene di tensione mi è sempre parso un'accozzaglia d'incongruenze e forzature (alle quali aggiungiamo anche una clamorosa svista tecnica in chiusura)

Ciao!
Puoi approfondire, che l'argomento mi interessa?
Grazie!
Kikki
Offline kikki
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2838
Iscritto il: 24 agosto 2004
Goblons: 20.00
Località: Livorno
Utente Bgg: Kikki
Board Game Arena: kikki
Yucata: kikki

Messaggioda IlProfessore » 29 ott 2007, 12:24

Certo,
si tratta di un errore macroscopico nella scena finale dell'accoltellamento. Guarda come inizia il film e controlla le ombre nella scena che viene ripresa alla fine e potrai accorgerti che c'è qualcosa che non torna.
Buona visione :grin:

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda UltordaFlorentia » 29 ott 2007, 15:34

Eh...il vecchio Argento non ha mai fatto mistero del fatto che nei suoi film l'aspetto di attinenza alla realtà passasse in secondo piano rispetto alla resa della matrice onirica (sempre decantata dallo stesso) dei suoi prodotti...la sua filmografia è zipilla di irrealistici aggiustamenti della trama...ovviamente trattandosi, per alcuni di essi (Profondo rosso per es.) di thriller con risvolti gialli (assassino misterioso fino alla fine rivelatrice) delle imprecisioni del genere fanno francamente storcere un pò la bocca...
Offline UltordaFlorentia
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 1507
Iscritto il: 01 agosto 2007
Goblons: 0.00
Località: Firenze/Scandicci
Utente Bgg: Ultor da Florentia
Facebook: Emanuele Ultor False

Messaggioda IlProfessore » 1 nov 2007, 0:08

UltordaFlorentia ha scritto:Eh...il vecchio Argento non ha mai fatto mistero del fatto che nei suoi film l'aspetto di attinenza alla realtà passasse in secondo piano rispetto alla resa della matrice onirica (sempre decantata dallo stesso) dei suoi prodotti...la sua filmografia è zipilla di irrealistici aggiustamenti della trama...ovviamente trattandosi, per alcuni di essi (Profondo rosso per es.) di thriller con risvolti gialli (assassino misterioso fino alla fine rivelatrice) delle imprecisioni del genere fanno francamente storcere un pò la bocca...


Si...la mia senz'altro.
Credo tu sia nel giusto; si tratta di imprecisione involontaria, e la giustificazione per la quale si pone in secondo piano la cura per il realismo non regge proprio perché involontaria. E' solo un'astuzia a posteriori...e poi basta di scritturare questi pessimi attori e dire che anche costoro sono un elemento di secondario...

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda Sol_Invictus » 4 nov 2007, 4:29

Ho visto il film proprio questa sera.
Non sono mai stato un fan di Argento, questo è solo il suo secondo film che vedo (il primo fu l'osceno Il Cartaio, se ben ricordo). A quanto pare confermo che non mi ero perso nulla.
Questo film induce ribrezzo, schifo, vomito. Ma di certo NON paura.
E' talmente insulso e trash da risultare poco più di una puntata di Xena principessa guerriera con l'aggiunta delle budella. C'è perfino la risatona finale tipica dei telefilm americani più trash.
Imbarazzante quanto ci si ficchino a forza sbudellamenti e vomitori pur di suscitare qualcosa nello spettatore, e cercare di fargli dimenticare che di vero horror non c'è nulla.
Regia in certi momenti carina, ma davvero non salva in alcun modo questa gran porcata.
Asia "eppur si muove" Argento andrebbe sterilizzata per assicurarsi che i geni inutili di quella famiglia non vengano ulteriormente tramandati...

Meno male che c'era Moran Atias, almeno mi son rifatto gli occhi da tutto quel porcaio...

PS: chi le scrive le recensioni di filmup.it, topogigio dopo un ictus?! Quel "sunto della trama" è idiota tanto quanto il film, e pieno di errori...
S'i' fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dio, mandereil' en profondo;
Offline Sol_Invictus
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1706
Iscritto il: 16 novembre 2006
Goblons: 30.00
Località: Londra / Ravenna

Messaggioda SoulOfSmoke » 20 nov 2007, 15:54

In effetti il film è da trash cult, niente di paragonabile a Suspiria; tuttavia per una serata con gli amici per farsi due risate e vedere del gore abbastanza spinto è passabile :-) io comunque quanto a horror sono di gusti facili :P
Asia Argento era più carina qualche anno fa, quanto a recitare non ci prova neanche più....
Offline SoulOfSmoke
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 617
Iscritto il: 01 agosto 2006
Goblons: 0.00
Località: Piombino (Li)

Messaggioda IlProfessore » 6 mag 2008, 11:37

Con estremo ritardo ho visto anch'io questo film, solo a tratti divertente, dal pessimo finale. In poche parole una delusione. Avevo letto recensioni molto favorevoli su un ritrovato Argento, quantomeno per il ritorno al gore. Sangue ce n'è ovunque in questo film, ma addirittura troppo rispetto alle altre produzioni argentiane, voglio dire - precisando che non si tratta di una critica - che l'utilizzo eccessivo di sangue e interiora mi porta alla mente scene girate da altri registi e non quelle tipiche di Argento. Pobabilmente, il Nostro ha voluto omaggiare una serie di registi importanti dell'horror italiano essendone rimasto ormai l'ultimo esponente (a parte il mediocre L.Bava); secondo me è questo l'aspetto più apprezzabile del suo lavoro. Le immagini di Roma in preda al caos sono abbastanza insolite e sono state scelte delle suggestive location fuori città.
Ma l'atmosfera del film, quella minima tensione che si potrebbe respirare, viene immancabilmente soffocata dalla pessima recitazione dei due protagonisti. Mi sembra grave che Argento non si renda conto dell'effetto ridicolo suscitato dal balbettare enfatico della figlia (per citare un grande regista contemporaneo: "Cagna maledetta!"). Se è vero quanto leggo, che egli intende gli attori come strumenti per raggiungere la realizzazione di un film, quantomeno è sulla strada sbagliata per realizzare un film horror.

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda Jones » 6 mag 2008, 12:39

Un grande film comico!!! :lol:
Ho riso dall'inizio alla fine!!! :lol:
Ho anche provato a fare il gioco di prestigio finale, quello con cui sfila con un solo colpo di lancia la veste alla strega, su qualche ragazza ma non mi è riuscito bene... :lol:
Bellissimo anche l'obelisco che cade con una traiettoria balstica da oltre i confini della realtà!!! :lol:

Peccato solo aver buttato quasi due ore della mia vita quando potevo fare qualcosa di più utile tipo giocare a villa paletti in solitario. :evil:

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Offline Jones
Goblin Hunnorum Dux
Goblin Hunnorum Dux

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 5122
Iscritto il: 15 aprile 2004
Goblons: 51,158.00
Località: Il Semipiano delle Nebbie (Lodi)
Agricola fan Blood Royale fan Puerto Rico Fan 10 anni con i Goblins Sono stato alla Gobcon 2015 HeroQuest Fan Ho partecipato alla Play di Modena Space Hulk Fan Race Formula 90 Arkham Horror Fan Rallyman Fan Doom Fan Formula D Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col nero Berserk fan Birra fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Valentino Rossi fan Ayrton Senna Goldrake fan Carnival Zombie fan Carson city fan Firefly fan Pathfinder fan Shogun fan Tanto Cuore fan Thunder Alley fan

Messaggioda Raistlin » 6 mag 2008, 13:42

Terribile... Anche a me e amici ha sortito un effetto esilarante - anche perchè prendendolo sul serio ci saremmo trovati a spegnere tutto dopo i primi 10 minuti... Fortuna che nello stesso giorno in cui l'ho visto mi sono poi consolato con l'ottimo 'L'Alba dei morti dementi', almeno con quello ho riso per la comicità voluta :)

Comunque di sicuro è stato il peggior film che abbia visto quest'anno. Mi chiedo come Argento abbia potuto avere il coraggio di mettere in commercio una schifezza simile...
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6000
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda IlProfessore » 6 mag 2008, 13:51

Raistlin ha scritto:Mi chiedo come Argento abbia potuto avere il coraggio di mettere in commercio una schifezza simile...



Il coraggio non gli manca davvero, secondo me ha fatto roba ben peggiore come Thrauma e La Sindrome di Stendhal, o di pari livello Phenomena... Suspiria è un film mediocre e a stento si può salvare Profondo Rosso più per la musica che per la zoppicante sceneggiatura.
Si dice, però, che il suo mediometraggio in Masters of Horror sia di buon livello, chi ne sa qualcosa?

"Ciò che si fa in tutto il periodo intermedio, della ragione e della riflessione, è come una linea stretta che si diparte dall'immensità oscura e vi fa ritorno". ( J. Michelet, Le Peuple )

Offline IlProfessore
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Moderator
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: 03 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda Jones » 6 mag 2008, 13:58

Un goblin di Lodi esperto di cinema sostiene che Argento sia inarrivabile a livvelo tecnico (come regie, intendo) e che lo abbia dimostrato anche in questo film.
Io che non mi intendo di regia non so che rispondere, ma secondo me Argento si è completamente dimenticato il copione mentre si perdeva in virtuosismi tecnici... :roll:

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Offline Jones
Goblin Hunnorum Dux
Goblin Hunnorum Dux

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 5122
Iscritto il: 15 aprile 2004
Goblons: 51,158.00
Località: Il Semipiano delle Nebbie (Lodi)
Agricola fan Blood Royale fan Puerto Rico Fan 10 anni con i Goblins Sono stato alla Gobcon 2015 HeroQuest Fan Ho partecipato alla Play di Modena Space Hulk Fan Race Formula 90 Arkham Horror Fan Rallyman Fan Doom Fan Formula D Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col nero Berserk fan Birra fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Valentino Rossi fan Ayrton Senna Goldrake fan Carnival Zombie fan Carson city fan Firefly fan Pathfinder fan Shogun fan Tanto Cuore fan Thunder Alley fan

Messaggioda Raistlin » 10 mag 2008, 3:48

IlProfessore ha scritto:Il coraggio non gli manca davvero, secondo me ha fatto roba ben peggiore come Thrauma e La Sindrome di Stendhal, o di pari livello Phenomena... Suspiria è un film mediocre e a stento si può salvare Profondo Rosso più per la musica che per la zoppicante sceneggiatura.


Mah.. io non me ne intendo granchè di cinema però nel mio piccolo mi appassionai di horror nei tempi della mia infanzia; personalmente, benchè abbia visto pressochè tutto di Argento e benchè non reputi i suoi film come gran capolavoroni - sia chiaro - a naso ho trovato quest'ultimo film (La Terza Madre) assolutamente imparagonabile a quelli che tu citi, tolto forse La Sindrome di Stendhal, davvero penoso. Almeno Suspiria e Phenomena (tra i due preferisco il secondo) li trovo perlomeno sufficientemente 'misteriosi', almeno un po' intriganti, sinistri se vogliamo, volendo anche angoscianti come ambientazioni e luoghi (claustrofobico il primo, onirico il secondo). Insomma, almeno qualche barlume di potenziale è presente, secondo me. Ne La Terza Madre c'è solo il vuoto completo.. carenza di idee pura su tutti i fronti, mal fatto, mal studiato, affrettato, inconcludente e con un'unico aspetto veramente 'horror', ossia la recitazione...! :)
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 6000
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Prossimo


  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti