Licia Troisi

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui libri e le vostre letture... Ricordate di citare il libro di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, stec74

Licia Troisi

Messaggioda Xander » 6 mag 2008, 13:05

Ciao io sono un grande fans di questa giovane scrittrice fantasy.
Ho letteralmente divorato le due trilogie che ha scritto:

- Cronache del mondo emerso
- Guerre del mondo emerso

Ora ho letto il primo della nuova trilogia

- La ragazza drago

Però..... non so l'ho trovato meno di spessore, direi quasi più sempliciotto nonostante che la storia sia (di base) molto bella.

Qualcuno di voi li ha letti? Commenti?
Offline Xander
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Xander
Messaggi: 480
Iscritto il: 21 aprile 2004
Goblons: 0.00
Località: Pinerolo

Messaggioda Kraken » 6 mag 2008, 13:54

Ciao, Xander. Ti posto il mio commento sulla prima trilogia, così come l'ho lasciato sul sito di Anobii (http://www.anobii.com):

"Per fortuna che i tre volumi di questa saga "made in Italy" mi sono stati prestati e non ho dovuto spender circa 25€ per accaparrarmeli: onestamente sarebbero stati troppi soldi.
La lettura in sé scorre abbastanza piacevole, lineare, con colpi di scena che però sono prevedibili e che si contano sulla punta delle dita (sarà che mi sono abituato male leggendo la saga scritta da Martin). Molti capitoli, troppi capitoli, terminano poi con il personaggio che sviene: trucchetto, questo, che dovrebbe esser usato con parsimonia e del quale invece, a parer mio, la giovane scrittrice abusa. Inoltre ho notato parecchie incongruenze: nomi e personaggi che si danno per assodati e dei quali invece i lettori non sanno ancora nulla (mi viene in mente un certo Mavern), guerrieri che sono descritti così da sembrare immortali e poi improvvisamente vengono feriti nella maniera più stupida o addirittura muoiono, un'appendice che avrete cura di non consultare sino a che non avrete finito quel libro, perché vi sono svelate in poche righe caratteristiche e destino finale di molti personaggi. Poche le pagine nelle quali mi sono detto che l'esperimento narrativo era riuscito in pieno.
Questi, comunque, i vantaggi nello scegliere una simile lettura: richiede certamente poca concentrazione, ed è quindi perfetta per chi va al lavoro/studio sui mezzi pubblici o ama leggere prima di andare a dormire. Adatta anche per mettere in equilibrio il tavolino che dondola.
I punti deboli li ho già accennati: il progetto era certamente ambizioso, ma l'autrice non è secondo me riuscita a dargli una forma soddisfacente. In alcune parti la narrazione sembra affrettata, tirata via. Pochi i personaggi ben definiti, e tra questi non rientra nemmeno la protagonista, secondo me. Incompleto.
La mia resta comunque una "vox clamantis in deserto". La Mondadori si tapperà magari il naso pubblicando libri simili, ma le vendite le danno ragione. Resta un'operazione commerciale perfettamente riuscita. Chapeau."
Ultima modifica di Kraken il 6 mag 2008, 22:26, modificato 1 volta in totale.
K.

Possessore indiscusso dell'avatar più bello della Tana e Guru di Archipelago.

Visitate la geeklist sulle mie traduzioni
Offline Kraken
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Tdg Supporter
Top Uploader
TdG Translator
 
Collezione: Kraken
Messaggi: 1677
Iscritto il: 01 maggio 2007
Goblons: 308.00
Località: Roma, dintorni Civetta sul Comò
Utente Bgg: Fuliggine
Twitter: @KrakenTdG
Sgananzium Fan Sei iscritto da 5 anni. Ho partecipato alla Play di Modena

Messaggioda smanno » 6 mag 2008, 14:27

bah a me non sono piaciuti: non penso di aver letto molti fantasy, ma ormai la maggiorparte deglia autori riesce ad essere drammaticamente scontata pur inventando nuove storie.
se non fosse per alcune eccezioni (come le cronache del ghiaccio e del fuoco di martin o il ciclo del demone di brooks, che sono davvero inconsueti o il fantastico pratchett) giudicherei il fantasy come un genere morto...

ma è più probabile che io sia solo uno stupido in errore.
Offline smanno
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: smanno
Messaggi: 239
Iscritto il: 26 marzo 2007
Goblons: 0.00
Località: trieste

Messaggioda Dera » 6 mag 2008, 14:52

Concordo pienamente con Smanno e Kraken. Ho letto solo la prima trilogia, ma l'ho trovata davvero banale e scontata, oltre ad essere abbastanza femminista (quando mai si è vista una donna che maneggia qualsiasi arma e poi ha il fisico aggraziato e femminile??!).

Insomma, meno male che anche a me l'hanno prestato, altrimenti credo che mi sarei fermata al primo!!
Offline Dera
Goblin OffTopicus
Goblin OffTopicus

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Dera
Messaggi: 1350
Iscritto il: 29 settembre 2003
Goblons: 80.00
Località: Nodica city (Pi)

Messaggioda smanno » 6 mag 2008, 17:24

difatti: fermato al primo e poi prestati :grin:
boh fantasy continuo a leggerli ma preferisco un king o lovecraft, almeno non sai già cosac'è scitto nella pagina seguente.
e poi io faccio scherma storica e ritengo che la documentazione consultata da certi autori si limiti al film del signore degli anelli: fantasy sì, ma con dignità!
Offline smanno
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: smanno
Messaggi: 239
Iscritto il: 26 marzo 2007
Goblons: 0.00
Località: trieste

Messaggioda GhiriGoro » 10 giu 2008, 11:19

io non ho letto la Troisi, mi è bastata la presentazione di lei dietro il libro... sarà che sono rimasto un po' scettico...

Se volete leggere un buon fantasy, consiglio la trilogia dell'assassino di Robin Hobb, La ruota del tempo di Robert Jordan (meglio se in lingua inglese, perché la traduzione lo rende un po' troppo una saga per ragazzi, e non per adulti quale in realtà è), e soprattutto le cronache del ghiaccio e del fuoco di Martin. ;)
Offline GhiriGoro
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: GhiriGoro
Messaggi: 792
Iscritto il: 06 ottobre 2005
Goblons: 70.00
Località: Pisa

Messaggioda Cyrano » 18 giu 2008, 14:01

Invece a me sono piaciute entrambe le trilogie. Vabbè sono scontate ma la Troisi riesce a non essere mai banale pur nella scontatezza. Questo al contrario di scrittori come Martin che alla genialità della trama non sanno aggiungere uno schema narrativo sicuro. Insomma la Troisi fa dei romanzi facili ma li fa bene il che, per il sottoscritto, è meglio di voler scrivere grandi storie e farlo in maniera sufficiente... Gusti ovviamente. Sarà che in un fantasy io non cerco un "delitto e castigo" sarà che gli studi mi bruciano il cervello ma mi sono piaciuto tantissimo. ;)
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Cyrano
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)

Messaggioda Qwein » 18 giu 2008, 14:09

Non so... da tempo cerco qualche libro da leggere, sarebbe interessante ma vedo pareri completamente discordanti.
348 8118717
Offline Qwein
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: Qwein
Messaggi: 730
Iscritto il: 29 settembre 2006
Goblons: 80.00

Messaggioda Cyrano » 18 giu 2008, 16:38

è un libro per ragazzi che può leggere un dodicenne, è bello ma a quella fascia è rivolto...

Quindi se cerchi temi profondi non fa per te. Ma rimane un bel libro. :grin:

Per questo mi ha molto stupito il paragone con Martin.
«Sua OTtosità»

Tre urrah per il tappo!
Offline Cyrano
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Cyrano
Messaggi: 5749
Iscritto il: 26 agosto 2007
Goblons: 10.00
Località: Cavalese (TN)

Messaggioda Normanno » 21 ago 2008, 12:15

Per me la Troisi sta insieme a Paolini nella fantasy per chi non legge fantasy. Banale, scontata, scopiazzata, scritta male, senza spessore.
Ci sono autori che fanno libri simili ma sanno scrivere e pure bene, come R. Feist, e poi ci sono autori superbi come Hobbs, Modesitt, Jordan, il sommo Gemmel e l'impareggiabile Pratchett.

Davvero, consiglio a tutti quelli che reputano la Troisi o il Paolini scrittori fantasy... cominciate a leggere qualcosa di serio. Magari partite da Shannara, che almeno è scritta in maniera buona come serie. E poi passate ad autori eccellenti come quelli sopra elencati.

Martin per me è assurdo, secondo me ha perso il controllo della serie già nel primo libro ed ora scrive roba su roba contorcendo sempre di più la storia per accaparrarsi i lettori. Non mi è piaciuto manco un po' (ed ho letto in lingua originale i primi due volumi in tempi "non sospetti", come si dice).

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Online Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6448
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda Ultimo_Nephilim » 21 set 2008, 2:05

di Shannara però evitate la trilogia originale, mi raccomando :grin:

comunque mi collego all'ultimo post del topic per chiedere una cosa: ma secondo voi perché scrittori come questi stanno sulla bocca di tutti, pubblicano libri, invece scrittori con più talento, capacità tecniche e fantasia rimangono senza contratto? o almeno spero che ci siano scrittori con più talento... se in tutta italia solo la Troisi scrive fantasy è grave la cosa
Offline Ultimo_Nephilim
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Ultimo_Nephilim
Messaggi: 2067
Iscritto il: 08 luglio 2007
Goblons: 0.00
Località: Roma

Messaggioda tika » 21 set 2008, 11:30

Normanno ha scritto:Per me la Troisi sta insieme a Paolini nella fantasy per chi non legge fantasy. Banale, scontata, scopiazzata, scritta male, senza spessore.
Ci sono autori che fanno libri simili ma sanno scrivere e pure bene, come R. Feist, e poi ci sono autori superbi come Hobbs, Modesitt, Jordan, il sommo Gemmel e l'impareggiabile Pratchett.

Davvero, consiglio a tutti quelli che reputano la Troisi o il Paolini scrittori fantasy... cominciate a leggere qualcosa di serio. Magari partite da Shannara, che almeno è scritta in maniera buona come serie. E poi passate ad autori eccellenti come quelli sopra elencati.

Martin per me è assurdo, secondo me ha perso il controllo della serie già nel primo libro ed ora scrive roba su roba contorcendo sempre di più la storia per accaparrarsi i lettori. Non mi è piaciuto manco un po' (ed ho letto in lingua originale i primi due volumi in tempi "non sospetti", come si dice).


Concordo quasi con tutto, tranne che con un paio di appunti. Shannara è una bella serie, ma quale? Io rimango dall'infanzia legato alla prima, anche se la spada più o meno riracconta la storia di frodo&company. Il secondo è molto bello. I nuovi lavori invece proprio nn li mando giu.

Ma soprattutto dissento su Feist. Intanto i suoi testi sono scritti in tempi non sospetti (per citare chi ha scritto qua sopra), e poi sono degli assoluti capolavori. Poi va bene i gusti, a me piacciono di più a te di meno, ma non affiancherei mai la frase: "Banale, scontata, scopiazzata, scritta male, senza spessore" alla serie di Feist e soprattutto non lo affiancherei ad un autore (Paolini) che disegna una mappa che sembra quella del silmarillion vista da un orbo
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: tika
Messaggi: 2117
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento

Messaggioda Normanno » 21 set 2008, 13:13

Beh veramente ci troviamo d'accordo anche su questi due punti!

A me piace solo la prima trilogia di Shannara, e per quanto riguarda Feist è uno dei miei autori preferiti - ma qualcuno potrebbe dire che i romanzi sembrano resoconti di partite di D&D (il che poi pare sia vero...). Ciò non toglie che a me piace moltissimo e sono contento che lo stiano finalmente pubblicando in italiano.

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Online Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6448
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda tika » 21 set 2008, 18:18

Normanno ha scritto:Beh veramente ci troviamo d'accordo anche su questi due punti!

A me piace solo la prima trilogia di Shannara, e per quanto riguarda Feist è uno dei miei autori preferiti - ma qualcuno potrebbe dire che i romanzi sembrano resoconti di partite di D&D (il che poi pare sia vero...). Ciò non toglie che a me piace moltissimo e sono contento che lo stiano finalmente pubblicando in italiano.


la saga del signore della magia è pubblicata in italiano da uhm, almeno 15 anni... (controllato, 92 prima edizione in italiano) e se sono partite di D&D beh complimenti al master :DD
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: tika
Messaggi: 2117
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento

Messaggioda Normanno » 21 set 2008, 18:21

Si come tantissime altre saghe pubblicate dalla Nord e oggi praticamente introvabili in librerie "comuni"; invece finalmente oltre ad autori del cavolo gli editori italiani stanno pubblicando e ripubblicando anche classici del genere, come pure per esempio il mai troppo compianto Robert Jordan (che per me è anniluce superiore al sopravvalutato George Martin).

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Online Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6448
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath


Torna a Libri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti