Lo strerss della scuola

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda sempai » 15 set 2005, 21:49

Io ho sicuramente preferito il liceo all'università.. mi sono divertita tanto!!! chiaramente sto parlando dal punto di vista di amici e di tutto quello che era extra studio.
Insomma il divertimento è stato con la mia amica alessia a ridere, a scopiazzare compiti, a seguire i ragazzi carini, mi ricordo delle gite, le feste di classe, la scusa degli scioperi per andare in giro in corso italia...
ecco quello che mi ha lasciato la scuola.
Certo la parte dello studio è doverosa, ma nessuno la rimpiange!
Offline sempai
Goblin Farmaceuticus
Goblin Farmaceuticus

Avatar utente
 
Collezione: sempai
Messaggi: 133
Iscritto il: 29 settembre 2003
Goblons: 0.00
Località: Arena Metato - Pisa

Messaggioda eddie » 16 set 2005, 14:13

Gwaihir ha scritto:
eddie ha scritto:...il discorso dell'utilità della amteria si riferisce appunto a ciò che si intende fare dopo il liceo...partendo dal presupposto che tutte le materie sviluppano una forma mentis in egual maniera, pechè devo studiare latino e arte che so per certo non mi serviranno mai nella vita(io sono l'opposto di galdor,non sto facendo un discorso in assoluto ma nello specifico)


Non è vero.
Innanzitutto tu non sai cosa farai dopo il liceo, puoi cambiare idea all'ultimo momento.
Inoltrela forma mentis creata è diversa a seconda della materia.
La matematica e il latino servono ad impostare un modo di ragionare secondo logica, che sarebbe utile a moltissime persone, indipendentemente dall'attivtà che svolgono, anche perché nel lavoro non applicherai fedelmente ciò che hai studiato ed avrai sempre da imparare. Quello che ti distinguerà sarà propr la forma mentis acquisita con lo studio, che con l'università si specializzerà nel settore scelto.

scusa ma adesso come adesso so per certo cosa prenderò all'università; proprio per questo mi chiedo come mai mi debba applicare in materie che non mi interessano e che non saranno utili aoi fini della mia fututra facoltà
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: eddie
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)

Messaggioda genma1 » 16 set 2005, 14:27

Non amavo andare a scuola, ma non ne ero coscente.

Effettivamente era per molti aspetti una gabbia, però una gabbia dove mi facevo un sacco di risate...

Ho capito i suoi limiti vedendo l'università e quanto quel tipo di studio lasciasse libertà di autodeterminazione...
Poi il lavoro.. la mattina voi la sentite la voce che echeggia sulla città? Quella voce che fa mettere tutti in moto come tante formichine impazzite? Quella voce che dice: "Muoversi!Tutti nelle gabbie!"
The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
Immagine
Offline genma1
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Reviewer 2 Star
 
Collezione: genma1
Messaggi: 1955
Iscritto il: 06 luglio 2004
Goblons: 4,260.00
Località: Roma(RM) e Frosinone(FR)

Messaggioda Galdor » 16 set 2005, 15:18

eddie ha scritto:scusa ma adesso come adesso so per certo cosa prenderò all'università; proprio per questo mi chiedo come mai mi debba applicare in materie che non mi interessano e che non saranno utili aoi fini della mia fututra facoltà

A mio avviso tutte le materie e -di conseguenza- tutte le formae mentis (wow, il latino serve davvero :lol: ) prima o poi risultano utili...il peso dell'utilità varia, ma la presenza dell'utilità è costante. ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Galdor
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda Dera » 16 set 2005, 18:26

Galdor ha scritto:A mio avviso tutte le materie e -di conseguenza- tutte le formae mentis (wow, il latino serve davvero) prima o poi risultano utili

Mah, posso essere d'accordo che ogni cosa serva a fare cultura, ma personalmente, che so, le derivate di matematica le ho dimenticate il giono dopo l'esame di maturità :lol: E' indubbio, ci sono certe cose che uno si dimentica perchè le ritiene inutili :-))
Offline Dera
Goblin OffTopicus
Goblin OffTopicus

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Dera
Messaggi: 1350
Iscritto il: 29 settembre 2003
Goblons: 80.00
Località: Nodica city (Pi)

Messaggioda eddie » 16 set 2005, 18:33

Dera ha scritto:
Galdor ha scritto:A mio avviso tutte le materie e -di conseguenza- tutte le formae mentis (wow, il latino serve davvero) prima o poi risultano utili

Mah, posso essere d'accordo che ogni cosa serva a fare cultura, ma personalmente, che so, le derivate di matematica le ho dimenticate il giono dopo l'esame di maturità :lol: E' indubbio, ci sono certe cose che uno si dimentica perchè le ritiene inutili :-))

faccio il suo stesso tipo di ragionamento... ma al contrario :verysmile: :naughty: ;)
comunque credo che il migliore atteggiamento con il quale affrontare la scuola sia proprio il tuo galdor, perchè ragionando come faccio io non se ne ricava molto....apparte lo stress;l'unica cosa è che non riesco a cambiare modo di pensare
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: eddie
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)

Messaggioda Aiyvann » 16 set 2005, 19:34

Fatemi capire.... qui qualcuno sta dicendo che il studiare latino può essere utile?
L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!
Offline Aiyvann
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: Aiyvann
Messaggi: 3635
Iscritto il: 24 luglio 2004
Goblons: 330.00
Località: Ferrara (città delle biciclette e delle buche)

Messaggioda Galdor » 16 set 2005, 19:56

Aiyvann ha scritto:Fatemi capire.... qui qualcuno sta dicendo che il studiare latino può essere utile?

E' dimostrato scientificamente che studiare il latino aumenta:
a) le tue capacità di formulare correttamente le frasi e di evitare, dunque, di scrivere cose come "il studiare latino"
b) il tuo fascino con le ragazze (vuoi mettere chiedere "quota hora est?" invece di "mi sai dì che ore sono?") :naughty:
c) la tua comprensione delle antiche civiltà; nel senso che capisci che si sono sviluppate mooolto + lentamente rispetto a quelle del XXI secolo perchè avevano una lingua incasinatissima! :-x
d) la tua comprensione del Quenya e dell'Ovestron, perchè il latino era una sorta di Comune fino a pochissimi secoli fa..
e) le tue possibilità di masterare/giocare bene ad Ars Magica! :sunny:
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Galdor
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda Aiyvann » 16 set 2005, 20:50

Galdor ha scritto:
Aiyvann ha scritto:Fatemi capire.... qui qualcuno sta dicendo che il studiare latino può essere utile?

E' dimostrato scientificamente che studiare il latino aumenta:
a) le tue capacità di formulare correttamente le frasi e di evitare, dunque, di scrivere cose come "il studiare latino"
b) il tuo fascino con le ragazze (vuoi mettere chiedere "quota hora est?" invece di "mi sai dì che ore sono?") :naughty:
c) la tua comprensione delle antiche civiltà; nel senso che capisci che si sono sviluppate mooolto + lentamente rispetto a quelle del XXI secolo perchè avevano una lingua incasinatissima! :-x
d) la tua comprensione del Quenya e dell'Ovestron, perchè il latino era una sorta di Comune fino a pochissimi secoli fa..
e) le tue possibilità di masterare/giocare bene ad Ars Magica! :sunny:


Dopo questo commento non ho più dubbi... studiare latino non è una perdita di tempo! É INUTILE!!!!!!
L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!
Offline Aiyvann
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: Aiyvann
Messaggi: 3635
Iscritto il: 24 luglio 2004
Goblons: 330.00
Località: Ferrara (città delle biciclette e delle buche)

Messaggioda Necros » 19 set 2005, 20:17

Figuriamoci che è una delle materie che mi piace di più, vabbè, aspetto a diro!

io vi ringrazio e forse avete ragione, prendo questa faccenda troppo di petto, ma il mio terrore è:non è che ora che ho la bellezza di 5 materie in più io non riesca più ad avere una vita privata!?!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Necros » 19 set 2005, 20:18

Figuriamoci che è una delle materie che mi piace di più, vabbè, aspetto a diro!

io vi ringrazio e forse avete ragione, prendo questa faccenda troppo di petto, ma il mio terrore è:non è che ora che ho la bellezza di 5 materie in più io non riesca più ad avere una vita privata!?!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda eddie » 19 set 2005, 22:18

Aiyvann ha scritto:
Galdor ha scritto:
Aiyvann ha scritto:Fatemi capire.... qui qualcuno sta dicendo che il studiare latino può essere utile?

E' dimostrato scientificamente che studiare il latino aumenta:
a) le tue capacità di formulare correttamente le frasi e di evitare, dunque, di scrivere cose come "il studiare latino"
b) il tuo fascino con le ragazze (vuoi mettere chiedere "quota hora est?" invece di "mi sai dì che ore sono?") :naughty:
c) la tua comprensione delle antiche civiltà; nel senso che capisci che si sono sviluppate mooolto + lentamente rispetto a quelle del XXI secolo perchè avevano una lingua incasinatissima! :-x
d) la tua comprensione del Quenya e dell'Ovestron, perchè il latino era una sorta di Comune fino a pochissimi secoli fa..
e) le tue possibilità di masterare/giocare bene ad Ars Magica! :sunny:



Dopo questo commento non ho più dubbi... studiare latino non è una perdita di tempo! É INUTILE!!!!!!
......personalmente non lo ritengo inutile in quanto sviluppa una logica matematica abbinata al senso linguistico(ovvero costruzione della frase=logica matematica, interpretazione=senso linguistico)ma siccome so parlare italiano e la logica matematica me la fornisce la matematica, credo che sia meglio dedicare a quest'ultima i miei sforzi
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: eddie
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)

Messaggioda mork » 19 set 2005, 22:56

Necros ha scritto:Figuriamoci che è una delle materie che mi piace di più, vabbè, aspetto a diro!

io vi ringrazio e forse avete ragione, prendo questa faccenda troppo di petto, ma il mio terrore è:non è che ora che ho la bellezza di 5 materie in più io non riesca più ad avere una vita privata!?!


Aspetta di lavorare e poi ripensa ai bei tempi sigh, :strasniff: della scuola.
MORK

A Roma, la serata ludica è:
THE GOLDEN RULE
Offline mork
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: mork
Messaggi: 4595
Iscritto il: 31 marzo 2004
Goblons: 470.00
Località: Roma - De Sanctis Villa

Messaggioda genma1 » 20 set 2005, 10:15

Aiyvann ha scritto:Fatemi capire.... qui qualcuno sta dicendo che il studiare latino può essere utile?

Devo ammettere di aver odiato il latino più di ogni altra cosa.

Ciò che più mi faceva ridere era la pretesa degli umanisti di dire che il latino insegni a ragionare... ora... sicuramente le lingue sono materie intrinsecamente più logiche della letteratura, proprio perchè rispettano regole prefissate (anche se in latino le regole esistono per il gusto di infrangerle;))... ma rispetto alle discipline che realmente esaltano il ragionamento logico come matematica, fisica e filosofia... beh mi spiace ma proprio non ci siamo... 8)

Posto ciò, con il senno di poi avrei voluto avere un professore che mi avesse fatto amare il latino ed il fascino che può esserci nel leggere in lingua scritti dell'epoca dell'Impero, credo che nulla fu più scritto di così consapevole sulla natura dell'uomo almeno fino alla fine del XIX secolo.
The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
Immagine
Offline genma1
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Reviewer 2 Star
 
Collezione: genma1
Messaggi: 1955
Iscritto il: 06 luglio 2004
Goblons: 4,260.00
Località: Roma(RM) e Frosinone(FR)

Messaggioda Necros » 20 set 2005, 21:07

Invece non sono proprio d'accordo con te, piuttosto a me sembrano che tutte le materie abbiano un legame una con l'altra e anche se può sembrare-forse- assurdo l'esmpio: la filosofia è legata alla matematica e alla chimica, alla fisica e probalimente anche alla lettreratura graca e latina che ci insegnano le origini della nostra storia letteraria e perchè con esse l'umo a cominciato a domandari quale fosse il suo scopo e così dal mito, che dava spiegazioni fantastiche o non razionali delkle cose, si passa in modo graduale alla filosofia(e mi pare che è da qui che sono partto, giusto)per poi , con Platone ad arrivare al concetto di "logos" ossia una visione più concreta della realtà el bisogno di posri delle domande peer scoprire perchè quella stela oggi al vedo e tra tre giorni no, e osì nasce l' astrologia la chimica, le fisica......


dunque, almeno credo, che tutte le matrie siano, anche se in minomo modo, collegate fra loro e che se messe a frutto-forse- serviranno anche nella vita dopo la scuola.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

PrecedenteProssimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti