Localizzazioni e traduzioni

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda f-burchianti » 14 giu 2013, 21:39

Lucas83 ha scritto: Alla GU probabilmente manca un buon revisore di testi a questo punto (e non solo alla GU ultimamente), perchè non è il primo gioco tradotto che fallano e il pdf è una magra consolazione che può portare solo a ulteriori costi se uno vuole stamparsi la carta corretta.


Fai un torto a chi ha revisionato e impaginato il gioco (tra l'altro persona molto conosciuta nell'ambito degli autori italiani) oltre che a DB_Copper. Se guardi i credits delle produzioni Giochi Uniti, capisci che quanto affermato non è corretto; trovi una lista molto di traduttori e revisori, tra cui molti traduttori noti da anni nell'ambiente per aver lavorato nell'ambiente o per case letterarie, nonché un buon numero di utenti della Tana. Come riportato da Cooper, in particolare, il gruppo che ha lavorato (io marginalmente perchè seguo solo la revisione grafica e approvazione) a LOTR LCG ha tradotto oltre 900 carte e ne risultano 5 note con problemi. Sono tante? non lo so, ti posso dire che abbiamo budget e tempistiche ben lontani da importanti case editrice e lavoriamo a ritmi molto serrati. Se guardi il catalogo novità FFG da dicembre ad luglio abbiamo praticamente prodotto tutto quello che c'è di board/card game, più 4-5 ristampe, con qualche sfasamento (per esempio di Android abbiamo fatto il set base mentre la FFG faceva le espansioni), più i GDR con Wyrd e side-line come le regole di Heroclix. Praticamente 1-2 consegne a settimana. Facciamo tutto bene? No, cerchiamo di fare il meglio in base a vari fattori in gioco, ma talvolta potremmo fare meglio, chiaramente i giochi di carte sono dei prodotti più ostici in assoluto.

Credo che comunque non sia possibile fare un confronto con altre realtà italiane perchè nessuno altro ha una produzione paragonata alla nostra (a livello di materiale prodotto forse GW Italia ma è una realtà molto diversa), e non credo sia oggettivo parlare di livello qualitativo della nostra produzione se vengono considerati solo i casi in cui si rivelano errori e non tutte le produzioni esenti da difetti (il nostro catalogo lo conoscete tutti).
Offline f-burchianti
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: f-burchianti
Messaggi: 94
Iscritto il: 16 maggio 2012
Goblons: 0.00

Messaggioda Normanno » 14 giu 2013, 22:02

Lord ha scritto:ti riferisci al Guyton?

Comunque Normanno scusa se te lo dico ma non penso sia molto giusto e corretto dire "imparate l'inglese, è facilissimo e se non lo fate non sindacate...." come a sottolineare che chi non lo conosce o non lo impara è "stupido" o inferiore.
Come ti sentiresti se te lo dicesse chiunque facesse un lavoro che tu non fai o non sai fare? Sicuramente ci deve essere rispetto per il lavoro altrui, ma penso sia possibile fare critiche costruttive (non accuse badate bene) se mantenute su un piano civile e tranquillo.


Non è nemmeno molto giusto starsene seduti a lamentarsi di chi lavora, ed alla fine criticare un traduttore per 5 carte sbagliate su più di 400 o più di 900 è una critica ingiusta, ed il mio "imparate l'inglese etc." è rivolto a questa gente.
E' la stessa risposta che ti senti dare quando critichi il lavoro che tu non sai fare fatto da qualcun altro. Semplice. "Guardi che non ha steso bene l'intonaco" "ah si? la prossima volta stenditelo tu".

Senza offesa, e senza polemica, ci sono modi e modi di dire ciò che si pensa. Io sono il primo a sbagliare, ma in genere non mi metto ad attaccare ferocemente ed in maniera maleducata le persone che "ritengo" in torto. E con questo chiedo scusa agli utenti ed ai moderatori e mi autoammonisco perchè così sto rischiando di continuare le polemiche. :!: [/b]

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6448
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda tika » 15 giu 2013, 10:18

f-burchianti ha scritto:Salve a tutti,


Non quoto tutto per brevità!
Certamente comunque tu hai molti più dati di quelli che posso avere io che non sono assolutamente a contatto con il mondo della produzione di GdT.
Ribadisco inoltre che qui stiamo parlando di scelte politiche e che il tuo ragionamento non fa una piega.
Però rimane sempre "ristretto".

Perché tu dici che non si ha il margine di produrre un'espansione, cosa che è sicuramente vera.
Ma se con l'espansione mettiamo io vado sotto di X, ma i clienti vedono il mio impegno nel tradurre data espansione, può darsi che poi quando produrrò due nuovi giochi, di questi giochi finirò per vendere di più (perché intanto i giocatori sono convinti che anche se lo prendono in italiano vedranno le espansioni, e inoltre magari vedono anche uscire il gioco in parallelo alle edizioni in lingue diverse... ).
Tutto questo ha un costo, tutto questo ha un rischio.
Ma può darsi che l'X che io ho perso con l'espansione, alla fine mi ritorni con gli interessi dal resto del mio mercato.

Questo per dire: indubbiamente alcune espansioni andranno in perdita. Ma siamo sicuri che l'azienda andrà NEL SUO INSIEME in perdita producendole?

Io non ho una risposta. Mi limito a constatare questa cosa e ad osservare senza nessun suggerimento dall'interno come mi sembrano lavorino le varie aziende italiane. Ed in base a questo agisco, senza prendermela umanamente con nessuno (magari talvolta sbuffando, ma questo penso sia perdonabile :grin: )
Offline tika
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: tika
Messaggi: 2119
Iscritto il: 29 agosto 2008
Goblons: 240.00
Località: Trento

Messaggioda Natalor » 15 giu 2013, 10:59

f-burchianti ha scritto:.....

Beh, che dire, viva la sincerità... finalmente qualcuno di Giochi Uniti che dice chiaro e tondo come stanno le cose.
Continuiamo a localizzare espansioni finché ci conviene, quando non c'è più guadagno abbandoniamo il supporto.
Tradotto: mungo la vacca finché c'è il latte, poi quando ha fame non gli dò cibo e la faccio morire di stenti.
Sicuramente una strategia molto lungimirante.
Io sono anni che per principio non compro nulla che abbia il marchio GU sulla scatola, spero che questa discussione serva a far aprire gli occhi anche ad altre persone.
Offline Natalor
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Natalor
Messaggi: 584
Iscritto il: 23 marzo 2007
Goblons: 20.00
Località: Trevi (PG)

Messaggioda odino » 15 giu 2013, 11:20

Normanno ha scritto:Non è nemmeno molto giusto starsene seduti a lamentarsi di chi lavora, ed alla fine criticare un traduttore per 5 carte sbagliate su più di 400 o più di 900 è una critica ingiusta, ed il mio "imparate l'inglese etc." è rivolto a questa gente.
E' la stessa risposta che ti senti dare quando critichi il lavoro che tu non sai fare fatto da qualcun altro. Semplice. "Guardi che non ha steso bene l'intonaco" "ah si? la prossima volta stenditelo tu".

Senza offesa, e senza polemica, ci sono modi e modi di dire ciò che si pensa. Io sono il primo a sbagliare, ma in genere non mi metto ad attaccare ferocemente ed in maniera maleducata le persone che "ritengo" in torto. E con questo chiedo scusa agli utenti ed ai moderatori e mi autoammonisco perchè così sto rischiando di continuare le polemiche. :!: [/b]


Sei il mio nuovo idolo, PRESIDENTE della Tana subito!

Natalor ha scritto:
f-burchianti ha scritto:.....

Beh, che dire, viva la sincerità... finalmente qualcuno di Giochi Uniti che dice chiaro e tondo come stanno le cose.
Continuiamo a localizzare espansioni finché ci conviene, quando non c'è più guadagno abbandoniamo il supporto.
Tradotto: mungo la vacca finché c'è il latte, poi la ammazzo per non dovergli dare il cibo.
Sicuramente una strategia molto lungimirante.
Io sono anni che per principio non compro nulla che abbia il marchio GU sulla scatola, spero che questa discussione serva a far aprire gli occhi anche ad altre persone.


In effetti sono strategie ben conosciute, ma non per questo un'azienda può affermare tale cosa in pubblico: è un darsi la zappa sui piedi in modo atroce.

Sopratutto quando in Italia ci sono altre realtà concorrenziali (come Asterion Press) per cui la fidelizzazione del cliente (e quindi la sostituzione carte / il fare le espansioni) è il loro punto di battaglia.

In mio parere quando si prende la decisione di supportare un prodotto, questa deve essere per l'intero suo ciclo di vita (a meno di mine colossali), altrimenti tale decisione non doveva essere presa all'inizio. Che sia con sole 100 copie, ma almeno un minimo di rispetto verso il cliente...

Comunque niente di nuovo per noi appassionati. Io come tanti altri di Giochi Uniti non compro mai giochi di cui so saranno previsti pack ed espansioni, in quel caso preferisco farlo in inglese per due motivi: 1) la certezza di averli in tempi brevi (spesso Giochi Uniti si prende 1 anno!) e 2) la certezza di averlo (spesso Giochi Uniti non pubblica le ultime espansioni, a meno che il gioco non sia particolarmente conosciuto, vedi ad esempio Pandemic on The Brink: http://www.goblins.net/modules.php?name ... ic&t=47414 ).

In ultimo, mi stupisco che Giochi Uniti utilizzi manodopera dalla Tana dei Goblin... allora tanto vale scaricarsi il regolamento amatoriale dai download, visto che poi il prodotto finale sarà equiparabile o solo poco migliore.
Il Dio dei Giochi in Scatola
Offline odino
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: odino
Messaggi: 125
Iscritto il: 28 agosto 2004
Goblons: 0.00
Località: Hell Dorado

Messaggioda Jones » 15 giu 2013, 12:54

ADMIN ON

Intervengo per ricordare a tutti che state dialogando con il rappresentate di una realtà commerciale che ha mostrato interesse nella discussione e vi ha espresso il punto di vista della sua realtà in modo assolutamente tranquillo.

Come i più attenti di voi sanno, visti i precedenti con altre realtà, la politica di moderazione del forum nel momento di intervento di un entità commerciale è molto severa.
Alla prima vaga puzza di bruciato si chiuderà immediatamente il topic, cancellando eventualmente il post incriminato e, se dovesse essere giudicato troppo oltre le righe, scatterà anche l'ammonizione.
Siete avvisati.

Detto questo approfittate dell'occasione, dite pure la vostra opinione ed esprimente le vostre considerazioni, sempre pacatamente. Burchianti non fa parte di questo mondo da due giorni, sa benissimo che siamo degli appassionati e che possiamo avere opinioni forti perché amiamo il nostro hobby, ma cerchiamo di dimostrargli che possiamo essere educati e corretti anche nel dissenso dalle sue posizioni.

ADMIN OFF

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Offline Jones
Goblin Hunnorum Dux
Goblin Hunnorum Dux

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: Jones
Messaggi: 5066
Iscritto il: 15 aprile 2004
Goblons: 51,158.00
Località: Il Semipiano delle Nebbie (Lodi)
Agricola fan Blood Royale fan Puerto Rico Fan 10 anni con i Goblins Sono stato alla Gobcon 2015 HeroQuest Fan Ho partecipato alla Play di Modena
Space Hulk Fan Race Formula 90 Arkham Horror Fan Rallyman Fan Doom Fan Formula D Fan Sono stato alla Gobcon 2016
Io gioco col nero Berserk fan Birra fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Valentino Rossi fan Ayrton Senna Goldrake fan
Carnival Zombie fan Carson city fan Firefly fan Pathfinder fan Shogun fan Tanto Cuore fan Thunder Alley fan

Messaggioda Simone » 15 giu 2013, 13:23

Seguo fin dalla prima pagina anche io, con molto interesse.....
Immagine
- Lec X Equestris Invictus Semper Fidelis -
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Collezione: Simone
Messaggi: 11397
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o!
Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Messaggioda romendil » 15 giu 2013, 13:36

Localizzare i giochi in italiano é un plus per rendere fruibili giochi a chi non conosce la lingua (per esempio ho vari giochi GU che gioco con mio figlio di 7 anni, ho provato a dirgli "impara l'inglese che é facile" ma mi ha guardato male.... :lol: ). Non mi metto certo a dirvi "aprite gli occhi e fate come me" ;)
RòmeNdil (goblin chierico), ultimamente ho giocato a:
Immagine
"L'importante non è né vincere, né partecipare: è divertirsi, davvero!"
Offline romendil
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: romendil
Messaggi: 6949
Iscritto il: 25 ottobre 2004
Goblons: 1,215.00
Località: Roma
Utente Bgg: romendil
Board Game Arena: romendil
Yucata: romendil
Android Netrunner Fan Through the ages Fan Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Tifo Roma Io faccio il Venerdi GdT!

Messaggioda Simone » 15 giu 2013, 13:50

Purtroppo la realtà di noi italiani, è di non conoscere nessuna (a volte neanche la nostra :lol: ) altra lingua.

Quando si fanno aree dimostrative, come per Romendil e il suo bimbo, io ringrazio tantissimo i traduttori ed i loro errori :grin:

La gente non si legge nemmeno il foglio A3 di Carcassonne in italiano, figuriamoci se gli metto davanti un gioco in lingua.......

In alcune aree (quando non era localizzato) abbiamo messo smallworld, lo abbiamo spiegato e lasciato il quick reference, che ha un inglese elementare ci siamo allontanati dal tavolo. Non stampammo il quick in italiano, perchè il proprietario del gioco non ne aveva sentito il bisogno e non credeva che la situazione fosse così :lol:

Ogni cinque minuti ci venivano a cercare per tradurre il potere della razza.....quindi smettemmo di inserire smallworld nelle liste delle nostre aree

Ora è stato inserito nuovamente e le persone non hanno nessun problema, a noi ci facilita il compito !
Ovviamente quanto sopra è uno dei mille esempi che potevo riportare.

Quindi grazie a Giochi Uniti e Asterion Press (mi paiono le uniche che fanno vere traduzioni e non localizzazioni del mero regolamento...ma posso sbagliarmi...), riesco a fare appassionare centinaia di persone :grin:

In caso contrario saremmo fermi ancora a Risiko in una delle sue ultime vesti (l'ultima è quella marcata dal povero Bonvi, pace all'anima sua), che è sicuramente un grande gioco, ma comunque riduttivo in un'era dove in pochi mesi (Essen-Norimberga) si tirano fuori circa 1500 nuovi titoli.

Quando il rpdotto è nella mia amatissima e stupenda lingua, lo compro sempre e comunque....dopo che ho verificato che le sue condizioni non siano stile "Battlestar Galactica" EG (un esempio a caso)
Immagine
- Lec X Equestris Invictus Semper Fidelis -
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Collezione: Simone
Messaggi: 11397
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o!
Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Messaggioda f-burchianti » 15 giu 2013, 14:26

In ultimo, mi stupisco che Giochi Uniti utilizzi manodopera dalla Tana dei Goblin... allora tanto vale scaricarsi il regolamento amatoriale dai download, visto che poi il prodotto finale sarà equiparabile o solo poco migliore.


Aspetta, qui c'è una cosa molto importante da dire e che finora mi pare tralasciata o a cui non è stato dato il sufficiente penso.

Inizio con una domanda, le guardata mai i credits dei nostri prodotti? Perchè se li guardate capite che fa materialmente i nostri giochi come traduttori, editor e grafici, e capite subito che il concetto del "lowest bidder" o del ragazzino preso per 3 palanche non regge.

Sfogliando i credits trovate:

Marco Crosa, che ha fatto il traduttore per molti anni nel settore specialmente nell'ambito gdr Stratelibri/25 Edition, Fiorenzo delle Rupi, altro traduttore molto conosciuto che spazia dal fumetto al gdr ed è una vera enciclopedia per Star Wars ed altre ambientazioni, Francesco Nepitello e Marco Maggi, autori di giochi di fama internazionale e che fanno LOTR LCG insieme a Cooper, Massimo Bianchini di Asterion (si anche lui ha fatto dei lavori di editing per noi), Paolo Mori, altro autore senz'altro noto, i ragazzi di eNigma (sia come autori che per aver adatta per lungo tempo l'edizione italiana di AGOT LCG), Wyrd Edizioni dedica molte delle sue risorse alla linea di Pathfinder per noi, Marco Ferrandi che è stato collaboratore Nexue agli inizi degli anni 2000, Simone Peruzzi che oggi magari non sarà così ricordato, ma ha diretto la rivista Kaos per 10 anni, Massimo Lizzori ecc. Praticamente molti dei "volti noti" del gioco da tavolo italiano lavorano per le italianizzazioni di GU. Oltre a loro ci sono alcuni iscritti a questo forum come DB_Cooper, Normanno o Bluesboy (che insieme al suo socio a mio parere sono tra i migliori traduttori dall'inglese in circolazione) che hanno cominciato a lavorare con noi in passato, sono cresciuti e sono professionali quanto nomi più conosciuti, mentre altri con il tmepo non sono stati ritenuti idonei a continuare.

Ora mi pare chiaro che comunque cerchiamo le persone migliori in questo ambito, che queste lavorano con noi (quindi una qualche forma di accordo retributivo "non irrisorio" con loro lo raggiungiamo), e che difficilmente ci sono persone più competenti per questo tipo di lavoro.

E che quello che fanno sono un po' meglio che "un poco più di un adattamento di un lavoro editoriale".
Offline f-burchianti
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: f-burchianti
Messaggi: 94
Iscritto il: 16 maggio 2012
Goblons: 0.00

Messaggioda Simone » 15 giu 2013, 14:49

Intervengo asottolineare quanto sopra ha scritto Burchianti, in rappresentanza di "La Tana dei Goblin", e chiarire l'affermazione ambigua dell'utente, che vado a citare

"In ultimo, mi stupisco che Giochi Uniti utilizzi manodopera dalla Tana dei Goblin"

posso tranquillamente affermare che TdG, non è minimamente coinvolta nella fornitura di traduttori, e che persone come Normanno (ti prendo come esempio, perdonami), scrivono in Tana, come anche in Gioconomicon, e anche in blog personali;

alla luce di cio' non vedo come questo signore possa affermare che un Normanno & C. siano stati contattati tramite i canali della TdG (forum) dalla G.U.; forse questa persona ha delle fonti in cerchie ristrette, che nemmeno io posso vedere?

Forse è molto piu' probaile che un Normanno si sia palesato lui stesso sui canali G.U., oppure che G.U. abbia letto un buon articolo su Gioconomicon (dato che spesso si vede il bannerone GU) e abbia contattato il buon Normanno & C.

Tutte le altre persone che ha elencato Burchianti, sono nel settore da decenni, nomi visti e rivisti centinaia di volte ovunque nel settore ludico.

Un esempio?

Massimo Bianchini, oltre che conoscerlo per Asterion, lo conoscete come traduttore della linea AD&D della ex 25 edition, autore di Nephandum, autore di romanzi ecc ecc

Persone con un ottimo curricula, veri e propri professionisti
Immagine
- Lec X Equestris Invictus Semper Fidelis -
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Collezione: Simone
Messaggi: 11397
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o!
Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Messaggioda f-burchianti » 15 giu 2013, 14:59

tika ha scritto:
f-burchianti ha scritto:Salve a tutti,


Non quoto tutto per brevità!


Ciao tika,

faccio uguale altrimenti occupo tutta la pagina.

cercando di argomentare il mio precedente discorso, ci sono alcune linee che se dovessimo andare da un contabile e chiederli se farle o meno da un semplice calcolo economico ci direbbe "no, X e Y non li fate, tagliate e spostate le risorse su Z e V, vi conviene ed ottimizzate meglio le risorse".
In realtà la politica dei giochi su licenza tiene conto di molti altri fattori, quali l'acquisto di un blocco di licenze, l'acquisto del titolo Z per avere il titolo Y, oppure provo il titolo X perchè quelli simili non funzionano ma questo in America impazza ecc. Potrei continuare, visto che le variabili sono molte.
In realtà i casi di titoli interrotti da GU sono pochi, in genere una linea termina quando termina quella originale. Prendendo spunto da un post precedente, rispondo per alcuni casi che conosco perchè in qualche modo linee che ho seguito:

- Caos Nel Vecchio Mondo (che nasce come titolo Nexus): L'espansione Horned Rat non è mai uscita va bene, ma al momento abbiamo in magazzino le copie ancora prodotte da Nexus. Questo indica che il ciclo di uscita dal magazzino non è molto sostenuto, altrimenti avremmo ristampato almeno una volta sotto GU, e quindi fatto l'espansione. Non è neanche detto che l'espansione e una nuova tiratura non vengano mai fatte, ma non è neppure certo. Personalmente a me il gioco piace molto, in qualche luogo (mi ricordo senz'altro il 3M di Modena) è andato molto bene, quindi non è neanche detta la parola fine. E' possibile che con Eric Lang ospite a Lucca possa essere ripreso in considerazione (forse valeva la pena dimostrarlo di più al momento della pubblicazione, ma il ritmo di novità è spesso così intenso che se un titolo perde la sua "ora d'oro" rischia di essere scavalcato dalla nuova "big thing" in arrivo").

- World of Warcraft.(che nasce e termina come titolo Nexus): Ok, manca l'ultima espansione, ma i costi di quest'ultimo prodotto della linea avevano raggiunto livelli così proibitivi che nessun partner internazionale si è sentito di sobbarcarseli (forse è uscito in Germania in uno zip-lock senza neppure la scatola)

- Tomb of Ice: Grande classico del non pubblicato. Nexus (non GU) decise di non produrlo al tempo. Non conosco bene la motivazione, ma credo sia stata una combinazioni di fattori del tipo dati immediati di vendita della precedente espansione non esaltati unito alla necessità di fare uscire altri prodotti (a tempo si era ben lontani da "1 lavoro a settimana"). Una volta saltato, finita la transizione tra Nexus e GU, saltata nell'interregno una ristampa, FFG ci annuncia che Descent 2 è in cantiere e che avrebbe giusto ristampato qualcosa ma tenendosi lontana dalla data di pubblicazione di Descent 2. Alla fine una possibilità di fare Tomb of ice non c'è più stata.

- Runebound (che nasce e termina come titolo Nexus): non un brutto prodotto, ma divenne datato rapidamente quando FFG iniziò a pubblicare giochi con componentistiche di tutt'altro livello (mi pare da lì a poco uscì Doom) segnando di fatto la fine del "primo periodo di produzione FFG" (quello di Drakon, LOTR il Duello e la Sfida ecc. per passare a quello attuale con componentistica di livello elevato. Questo rese attrattivo Runebound quanto una donna con i baffi.

Questi sono i giochi su cui ho in qualche modo lavorato o di cui mi ricordo (se c'è qualche altro titolo FFG di cui volete sapere chiedete magari so qualcosa) e solo nel caso di Runebound ci fu dietro una valutazione economica nel non proseguirlo, e comunque sono tutti giochi pre-2010 ancora prodotti da Nexus.
Offline f-burchianti
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: f-burchianti
Messaggi: 94
Iscritto il: 16 maggio 2012
Goblons: 0.00

Messaggioda f-burchianti » 15 giu 2013, 15:06

Simone ha scritto:posso tranquillamente affermare che TdG, non è minimamente coinvolta nella fornitura di traduttori, e che persone come Normanno (ti prendo come esempio, perdonami), scrivono in Tana, come anche in Gioconomicon, e anche in blog personali;


No, no, magari non era chiaro ma Normanno, Mattnik (non me ne voglia perchè non l'ho ancora citato, visto che ha tradotto Mage Knight) e gli altri che collaborano o si sono semplicemente proposti di farlo ci hanno sempre contattato per differenti canali, con l'invio di cv ecc. Incidentalmente molti sono anche utenti della TdG visto che appassionati di giochi.
Offline f-burchianti
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: f-burchianti
Messaggi: 94
Iscritto il: 16 maggio 2012
Goblons: 0.00

Messaggioda Simone » 15 giu 2013, 15:26

f-burchianti ha scritto:
Simone ha scritto:posso tranquillamente affermare che TdG, non è minimamente coinvolta nella fornitura di traduttori, e che persone come Normanno (ti prendo come esempio, perdonami), scrivono in Tana, come anche in Gioconomicon, e anche in blog personali;


No, no, magari non era chiaro ma Normanno, Mattnik (non me ne voglia perchè non l'ho ancora citato, visto che ha tradotto Mage Knight) e gli altri che collaborano o si sono semplicemente proposti di farlo ci hanno sempre contattato per differenti canali, con l'invio di cv ecc. Incidentalmente molti sono anche utenti della TdG visto che appassionati di giochi.


:grin: :grin: :grin:

L'incidenza è ovviamente poco casuale, dato che siamo la piu' grande community on line, nonchè la piu' grande realtà associativa sul suolo italiano in ambito ludico ;)
Immagine
- Lec X Equestris Invictus Semper Fidelis -
Offline Simone
Goblin Dictator
Goblin Dictator

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG For Social
Top Author
Top Reviewer
Top Uploader
 
Collezione: Simone
Messaggi: 11397
Iscritto il: 15 agosto 2005
Goblons: 590.00
Località: CIMMERIA (Castrocaro, Forlì)
Utente Bgg: Simone Poggi
Yucata: SP_Warlock
Sono un cattivo Yucata Player Io gioco col rosa 7 Wonders Duel fan Birra fan Breaking Bad fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o!
Queen fan Io faccio il Venerdi GdT! Pizza fan Carson city fan Command & Colors Ancient fan Pathfinder fan

Messaggioda f-burchianti » 15 giu 2013, 15:35

In effetti sono strategie ben conosciute, ma non per questo un'azienda può affermare tale cosa in pubblico: è un darsi la zappa sui piedi in modo atroce.

Sopratutto quando in Italia ci sono altre realtà concorrenziali (come Asterion Press) per cui la fidelizzazione del cliente (e quindi la sostituzione carte / il fare le espansioni) è il loro punto di battaglia.

In mio parere quando si prende la decisione di supportare un prodotto, questa deve essere per l'intero suo ciclo di vita (a meno di mine colossali), altrimenti tale decisione non doveva essere presa all'inizio. Che sia con sole 100 copie, ma almeno un minimo di rispetto verso il cliente...

Comunque niente di nuovo per noi appassionati. Io come tanti altri di Giochi Uniti non compro mai giochi di cui so saranno previsti pack ed espansioni, in quel caso preferisco farlo in inglese per due motivi: 1) la certezza di averli in tempi brevi (spesso Giochi Uniti si prende 1 anno!) e 2) la certezza di averlo (spesso Giochi Uniti non pubblica le ultime espansioni, a meno che il gioco non sia particolarmente conosciuto, vedi ad esempio Pandemic on The Brink: http://www.goblins.net/modules.php?name ... ic&t=47414 ).


Velocemente perchè altrimenti finisco per prendervi troppo tempo.

- Intanto dipende che tipologia di prodotto fai. Quasi tutti fanno solo giochi da tavolo, noi facciamo giochi di ruolo, giochi da tavolo e di carte, che sono cose ben diverse. Un manuale GDR è "buono" anche 20 anni dopo la pubblicazione (basta che guardi chi gioca al Richiamo di Cthulhu ai tornei, molti anni il manuale Stratelibri dei primi anni '90) mentre un gioco di carte tende a scomparire definitivamente, tanto che poco dopo la cessazione di pubblicazione è difficile trovare anche con chi giocare. Si tratta di tipologie molto differenti: se rimaniamo sui giochi da tavolo mi pare che i titoli "abbandonati" da GU siano pochi, alcuni frutto di situazioni pregresse (vedi esempio sopra).

- Non so quanto si possa condividere tale opinione. Meglio non tradurlo per niente? Magari è un titolo meritevole e senza una "prova" non avrebbe mai visto la luce sul nostro mercato. Visto che hai fissato una quota ti posso dire che ci sono espansioni di giochi (una è almeno citato una volta in questo thread) )che finiscono per vendere MENO di quel valore, ma che a livello produttivo hanno un minimo di 10 volte tanto. Penso che tu capisca che, a meno di ripiegare su altre forme di produzione (print on demand, scaricabile da internet ecc.) una produzione tradizionale diviene assolutamente impossibile. Chiaramente devi trovare un licenziatario compiacente, ovvero disposto a farti produrre "con altri mezzi" un prodotto che ti sta offrendo e che vorrebbe che tu facessi in modalità classica. Ricordate di non scordarvi mai le dimensioni del nostro mercato, possono essere anche molto piccole.....

- Ultimo punto. Chiaramente sei libero di scegliere, è la premessa di mio primo post, ci mancherebbe altro. Rispondo solo al punto dei tempi di produzione; visto che sono tutte produzioni internazionali fatte in Estremo Oriente, non è che abbiamo alcuna facoltà di dettare i tempi, ci accodiamo semplicemente ad una stringa di produzioni internazionali, consegniamo il mese C e poi aspettiamo il mese C+2(+3 ecc.) che sia pronta, e da lì il mese C+4(+5 ecc) che sia arrivata in Italia. Anche se è fuori da una produzione internazionali, una produzione all'estero fatta cercando direttamente una casa di produzione (tipo per un manuale GDR) ha comunque tempi mai brevi. Faccio un esempio per che segue i GDR; il manuale Nella Tempesta per Rogue Trader, arriva ora a fine mese ma è stato consegnato al printer a Marzo. Perchè farlo? Perchè si può commercilalizzare a 43 E contro i 49.95 $ dell'edizione FFG.
Offline f-burchianti
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: f-burchianti
Messaggi: 94
Iscritto il: 16 maggio 2012
Goblons: 0.00

PrecedenteProssimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti