Ma i Monster stanno sparendo?

Area per le discussioni e gli scambi di idee su argomenti non legati ai giochi e che non trovano posto in altri forum. Attenzione, anche se è un forum abbastanza libero, anche qui vanno osservate le regole generali e le indicazioni dei moderatori!

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Rage, Sephion

Messaggioda kadaj » 8 lug 2012, 15:47

Mik ha scritto:
Ci si dovrà rassegnare al tutto e subito e basta?!
Non so, mi pare di perdere una possibilità di scelta di gioco :-(


Mi se mrba che effettivamente questo rispecchi parecchio la nostra società del "tutto e subito".

un tempo si erigevano monumenti sapendo che non si sarebbe mai vista la fine, ma pensando al ricordo che avrebbero lasciato alle generazioni future. Ora si preferiscono i loft di 50 mq... :grin:
Offline kadaj
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
 
Collezione: kadaj
Messaggi: 23814
Iscritto il: 21 agosto 2009
Goblons: 14.00
Località: Aosta
Io faccio il Venerdi GdT! Sono di bocca buona

Re: Ma i Monster stanno sparendo?

Messaggioda Raistlin » 8 lug 2012, 15:55

Stef ha scritto:Il punto è che praticamente tutte le persone che conosco stanno evitando di acquistare giochi che durano più di un paio d'ore


Stessa identica situazione nel mio gruppo di gioco. Temo di essere rimasto l'unico a non 'patire' la durata di un gioco - anche se devo ammettere che con l'età che avanza mantenere la concentrazione per ore non è più così semplice.


Stef ha scritto:Ha poco senso spendere tutti quei soldi per portarsi a casa qualcosa che giocheremo si e no una volta al mese


...E stesse identiche le motivazioni sostenute.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5974
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Raistlin » 8 lug 2012, 15:59

kadaj ha scritto:Mi se mrba che effettivamente questo rispecchi parecchio la nostra società del "tutto e subito".


Questo è ASSOLUTAMENTE vero e ci intacca bene o male tutti. La frenesia e il 'cogliere l'attimo' senza pensare al futuro sono purtroppo le basi di questa società malata. Del resto mica per nulla versiamo nelle condizioni attuali.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5974
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Galandil » 8 lug 2012, 18:37

Non è tanto questione di monster games vs light games.

Secondo me la questione ruota attorno all'unione, tragica, di 3 fattori:

1) Livello medio dell'intelligenza e della "cultura" (in senso generale) sempre più bassi.
2) Voglia di impegnarsi sempre più prossima allo zero, che sia per faccende serie (lavoro) o per faccende facete (tempo libero, divertimento).
3) Allargamento del mercato al di fuori della nicchia degli "hardcore gamers".

E' imbarazzante notare una serie di cose, oggi, che, vi assicuro, all'epoca (parlo di 10+ anni fa) avrebbero assicurato, al latore di certe affermazioni/domande, una serie di dileggiamenti (e, sempre secondo me, a RAGIONE) che oggi non ci sono .

Ad esempio: in questa nazione, l'Italia, l'inglese è diventata una materia di studio fin dalle elementari (io, essendo classe 74, ho iniziato a studiarlo a scuola alle medie, sebbene, per i fatti miei, avessi iniziato prima). Mi spiegate allora come mai il livello di conoscenza della lingua d'albione va dal mediocre allo scandaloso? Soprattutto inerentemente ai BG: non è mica difficile capire il testo di un regolamento e/o, peggio ancora, di solo quei pochi elementi (di solito in giochi di/con carte) presenti in alcuni giochi, nonostante magari il gioco sia stato ben spiegato dal povero fesso di turno? Questa si chiama ignoranza E pigrizia (e con quest'ultima ricordiamoci del tutto e subito e facile, appunto).

Altro esempio: come MINCHIA si fa a non capire un regolamento BANALISSIMO qual'è quello di un gioco come Twilight Struggle? Giusto ultimamente sono venuti fuori thread di domande sulle regole che fanno capire chiaramente che la gente, ormai, non sa neanche leggere l'italiano per la miseria. O se lo sanno leggere, non sanno capirlo. Non si possono chiedere cose come "ma se gioco una carta evento dell'avversario alla corsa allo spazio, l'evento si attiva?". C'E' SCRITTO CHIARAMENTE SUL CAZ.ZO DI MANUALE PER LA MISERIA.

E andando oltre: quando si gioca ad un BG, non lo si fa (solo) per muovere un puzzillo di qui e pescare una carta di là, in modo del tutto casuale. Ci *dovrebbe* essere una voglia intrinseca, da parte dei giocatori, al giocare al meglio. E in tutti i BG c'è una parte, preponderante, dedicata all'analisi logico/matematica del modello, rappresentato dal gioco stesso. Questo implica che, soprattutto nei giochi più lunghi, ci sono più implicazioni future in ogni propria mossa rispetto ad un gioco più corto. Va da se che, se la spinta che ci porta a giocare è quella della sfida mentale e non solo muovere i puzzilli perché sono tanto carini, un gioco più lungo/profondo dovrebbe essere considerato più interessante rispetto ad un gioco corto (attenzione: più *interessante*, non necessariamente migliore), e di conseguenza avere più giocatori interessati al primo che non al secondo. E poi si vedono risultati tipo Carcassone primo (che, senza mezzi termini, è un giochino dimme.rda) rispetto ad altri come Imperial, Mage Knight, Eclipse, ecc. Di nuovo, colpa del mercato allargato e di questa nuova "popolazione di giocatori" che ha una noce al posto del cervello.

E non dimentichiamoci poi di quelli che "preferisco giocare a 2 giochi diversi in 4 ore piuttosto che ad uno solo": ma di che stiamo parlando? Se sei "ingrifato" dal demone del gioco da tavolo, dovresti essere portato a spendere le 4 ore su un titolo più profondo, rispetto a 2 titoli più "a caso". O, al limite, fare come farebbero tutte le persone normodotate di questa terra, e cioé VARIARE: una volta ti fai 2 giochi + leggeri, un'altra il gioco + profondo. Ma no, non sia mai che si mandi in overdrive i 2 poveri neuroni che stanno lì beati a giocare a pong nella scatola cranica.

In conclusione: me ne fotte zero se sono considerato politicamente scorretto, mi sono abbastanza sfrangiato la fungia purpurea di dover essere costretto ad accettare le "opinioni" di chiunque, soprattutto poi quando queste opinioni (sic) mettono a repentaglio la mia possibilità di giocare, in futuro, a titoli più profondi (a causa del fatto, ovviamente, che questo è un mercato come tutti gli altri, e che quindi va in favore delle vendite e non della qualità, FFG degli ultimi tempi docet).

Che a qualcuno potrà anche piacere l'hamburger del McDonald's, ma resterà come dato di fatto che quell'hamburger è e resta uno schifo rispetto ad infinite altre pietanze, e non esiste che l'omino possa continuare a sostenere "io dico che è buono e tu devi rispettare la mia opinione". Direi che puoi andare a farti fottere, tu, e la tua opinione.

Il vostro sempre diplomatico Galandil.

:twisted:

Edit con P.S.: Tanto per chiarire la mia posizione in generale, sono uno di quelli più che convinti che se un imbecille/idiota si permette di sproloquiare a caso su argomenti vari senza saperne più di tanto oppure, peggio ancora, senza essere in grado di seguire un filo che abbia almeno una parvenza di logicità, si merita di sentirsi dire ad alta voce "TACI, IDIOTA", e se continua, di prendersi anche un paio di calci in quel posto. Le opinioni è giusto che siano un diritto, ma solo se circostanziate e sensate, le prese di posizione a caz.zo di cane non hanno nessun diritto di esistere.
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Galandil
Messaggi: 2848
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda Madazam » 8 lug 2012, 18:56

Galandil ha scritto:
1) Livello medio dell'intelligenza e della "cultura" (in senso generale) sempre più bassi.
2) Voglia di impegnarsi sempre più prossima allo zero, che sia per faccende serie (lavoro) o per faccende facete (tempo libero, divertimento).
3) Allargamento del mercato al di fuori della nicchia degli "hardcore gamers".


Bingo! Sintesi perfetta.
Il fattore tempo e' comunque relativo. Siamo arrivati al punto che la maggior parte dei giocatori da tavolo comprano un gioco, lo provano e poi passano al prossimo. Quanti di noi hanno almeno 60 giochi? 100?
Se pubblicassero meno giochi, credo si giocherebbe di piu' con quello che si ha. Ovviamente non e' un problema di chi pubblica, ma si stanno adeguando a quello che il cliente chiede: meno tempo, piu' semplice, meno costoso (in apparenza).
Li inviti a nozze.....
Offline Madazam
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Editor
 
Collezione: Madazam
Messaggi: 1479
Iscritto il: 18 luglio 2007
Goblons: 150.00
Località: Perso nel tempo e nello spazio

Messaggioda Galandil » 8 lug 2012, 19:05

Madazam ha scritto:Bingo! Sintesi perfetta.
Il fattore tempo e' comunque relativo. Siamo arrivati al punto che la maggior parte dei giocatori da tavolo comprano un gioco, lo provano e poi passano al prossimo. Quanti di noi hanno almeno 60 giochi? 100?
Se pubblicassero meno giochi, credo si giocherebbe di piu' con quello che si ha. Ovviamente non e' un problema di chi pubblica, ma si stanno adeguando a quello che il cliente chiede: meno tempo, piu' semplice, meno costoso (in apparenza).
Li inviti a nozze.....


Giusto Madazam! Mi hai fatto ricordare di una cosa che non ho citato nel mio post precedente, il tempo a disposizione!

Passi che una persona di 30+ anni abbia meno tempo in generale a disposizione a causa dei vari impegni della vitaccia infame.

Ma qualcuno di voi ora mi deve spiegare qual'è il problema dei cinni dai 15 ai 20 anni.

Io, come immagino molti di voi più vecchi, ho passato infinite ore a giocare da tavolo a titoli lunghissimi (Adv. Civ. in 8, tanto per dirne uno), oltre a vari wargames da 100+ ore di gioco (WiF, ad esempio). E il tempo, nonostante studiassi, lo trovavo.

Invece oggigiorno, a sentirli, i cinni, sembrano più impegnati dei CEO di multinazionali: "non ho tempo". MA SE NON AVETE UN CAZ.ZO DA FARE NELLA VOSTRA VITA? E' una cosa tiltante questa, davvero. E ovviamente rientra nella categoria "tutto e male", come hai giustamente fatto notare.

Spero che implodano. :lol:
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Galandil
Messaggi: 2848
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda luca67 » 8 lug 2012, 20:22

...io ho l'impressione che i giocatori "lunghi" ci siano ancora...solo che i "corti" hanno rubato la scena!

...perchè il giocatore "corto" non ha tempo nè voglia per giocare a lungo ma trova il tempo per postare decine - centinaia!- di messaggini ciascuno dei quali composto di non più di cinque parole, a cui prontamente rispondono decine di altri giocatori "cortissimi" e poi tutti insieme a un certo punto arrivano alla soluzione del problema che era stato posto dal "corto" iniziale: "non ho capito bene la tal regola di Carcassonne, qualcuno me la spiega...?" ...e allora giù centinaia di altri minuscoli post spesso monosillabici.congratulantisi a vicenda: "bravo", "bene", "grande"...

...e intanto il giocatore "lungo", nell'ombra, studia gustosissimi regolamenti di decine e decine di pagine, organizza faticosamente partite a HIS,VQ, Die Macher, e gioca, e poi di nuovo studia e organizza e gioca...

...talvolta getta un occhio sul sito della Tana, vede i messagginigginiggini di chi non vive lento e lungo, e scuote la testa...

...e sorride...
Offline luca67
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: luca67
Messaggi: 181
Iscritto il: 27 novembre 2007
Goblons: 0.00
Località: Roma Serpentara

Messaggioda Raistlin » 8 lug 2012, 21:14

luca67 ha scritto:...io ho l'impressione che i giocatori "lunghi" ci siano ancora...solo che i "corti" hanno rubato la scena!

...perchè il giocatore "corto" non ha tempo nè voglia per giocare a lungo ma trova il tempo per postare decine - centinaia!- di messaggini ciascuno dei quali composto di non più di cinque parole, a cui prontamente rispondono decine di altri giocatori "cortissimi" e poi tutti insieme a un certo punto arrivano alla soluzione del problema che era stato posto dal "corto" iniziale: "non ho capito bene la tal regola di Carcassonne, qualcuno me la spiega...?" ...e allora giù centinaia di altri minuscoli post spesso monosillabici.congratulantisi a vicenda: "bravo", "bene", "grande"...

...e intanto il giocatore "lungo", nell'ombra, studia gustosissimi regolamenti di decine e decine di pagine, organizza faticosamente partite a HIS,VQ, Die Macher, e gioca, e poi di nuovo studia e organizza e gioca...

...talvolta getta un occhio sul sito della Tana, vede i messagginigginiggini di chi non vive lento e lungo, e scuote la testa...

...e sorride...


Ahahah tra il tuo e il post di Galandil, mi sono sbellicato dal ridere :)
Oh, chiarisco: si ride per non piangere eh! Nel senso che scorgo delle grandi verità in entrambi i vostri post. Forse Galandil è stato un po' troppo 'colorito' e senza fronzoli, ma è il suo marchio di fabbrica e preferisco di sicuro i suoi toni all'ipocrisia, dovendo scegliere.

L'esempio sull'inglese direi che lo condivido appieno e rende bene l'idea. Anche io ho cominciato con esso alle medie; sarà che ho avuto sempre ottimi insegnanti, sarà che sono sempre stato particolarmente propenso alle lingue straniere (mi piacciono moltissimo), ma oh potrà apparire strano ai più ma da quando ho terminato con le scuole il mio inglese è migliorato e non il contrario! E questo grazie ai miei hobby di sicuro: un po' internet, un po' i videogiochi, ma un (bel) po' anche grazie proprio ai giochi da tavolo in inglese.
Non so, per me cercare sul vocabolario una parola quando non ne conosco il significato è basilare (tanto per le lingue straniere quanto per l'italiano). Mi rimane lì e mi infastidisce non sapere; e se mi trovo in un luogo in cui non ho accesso (o tempo) per togliermi la curiosità, memorizzo e a casa cerco. A me è sempre parsa una cosa normale.
Invece in giro e anche sul lavoro si vede gente realmente PIGRA, ma con tutte le lettere maiuscole, non solo la prima. Mi viene in mente un episodio: classica giornata lavorativa, in un momento di tranquillità io e un collega percorriamo un corridoio in cui sono stati affissi nuovi volantini (discretamente importanti e attinenti il lavoro). Mi fermo a leggere incuriosito e il mio collega sembra fare lo stesso (premetto che si tratta di persona giovane e senza problemi di vista). Alchè gli faccio "D'oh, hai visto che dicono qua?" e lui "Eh? Nono.. me lo leggi tu che poi mi fai il riassunto...?". Eddai...
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5974
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Galandil » 8 lug 2012, 23:18

luca67 ha scritto:...io ho l'impressione che i giocatori "lunghi" ci siano ancora...solo che i "corti" hanno rubato la scena!

...perchè il giocatore "corto" non ha tempo nè voglia per giocare a lungo ma trova il tempo per postare decine - centinaia!- di messaggini ciascuno dei quali composto di non più di cinque parole, a cui prontamente rispondono decine di altri giocatori "cortissimi" e poi tutti insieme a un certo punto arrivano alla soluzione del problema che era stato posto dal "corto" iniziale: "non ho capito bene la tal regola di Carcassonne, qualcuno me la spiega...?" ...e allora giù centinaia di altri minuscoli post spesso monosillabici.congratulantisi a vicenda: "bravo", "bene", "grande"...

...e intanto il giocatore "lungo", nell'ombra, studia gustosissimi regolamenti di decine e decine di pagine, organizza faticosamente partite a HIS,VQ, Die Macher, e gioca, e poi di nuovo studia e organizza e gioca...

...talvolta getta un occhio sul sito della Tana, vede i messagginigginiggini di chi non vive lento e lungo, e scuote la testa...

...e sorride...


Esattamente, anche io sorrido.

Così:

Immagine
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Galandil
Messaggi: 2848
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda kadaj » 9 lug 2012, 0:55

Indubbiamente il discorso che il mercato si "è allargato", se da una parte porta a gioire del fatto che magari cominciamo a non essere più visti come alieni (ancora mi ricordo 10 anni fa quando dicevo che giocavo a D&D, alcuni mi facevano: "Ah sì sì, lo conosco... Ma non farlo sapere in giro!"... Ma che è? D&D 10 anni fa non si poteva farlo girare tra amici e non lo sapevo? 8-O ), dall'altro ci porta inevitabilmente a prendere quello che arriva...

Purtroppo non siamo (e non possiamo permetterci di essere) un club esclusivo che decide chi entra e chi no (e comunque non credo che abbiamo la chiusura mentale per farlo). E' ovvio quindi che il cosidetto entry-level stia pian piano rodendo sempre più spazio ai nostri amati giochi, con i quali abbiamo iniziato tutti (perchè un tempo solo quelli c'erano).

Però mi ricordo anche che a 16 anni, quando il mio amico si metteva a spiegare Civilization, tutti zitti ad ascoltare. Oggi se parli per più di 5 minuti (ma non solo a livello ludico, purtroppo... Ma tutti i santi giorni per qualunque cosa) la gente tende a perdersi le cose, a distrarsi, a interrompere, ecc...

Non per niente i giochi più venduti continuano imperterriti ad essere Carcassonne e Coloni... Gli pigliasse un accidente... Ovvio che apprezzo il fatto che quando dico che faccio Giochi da Tavola non mi dicano più "Ah sì, Risko e Monopoli". Però anche sentirmi dire: "Ah sì, Carcassonne e Coloni" inizia sinceramente a starmi sull'anima...


ah, ultima cosa... Per il mio inglese ringrazio e sempre ringrazierò Final Fantasy VII... Mi ha salvato la vita...

E dopo questo vaniloquio, VAI GALANDIL, dimmi pure di tacere perchè sono un idiota... :grin:
Offline kadaj
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
 
Collezione: kadaj
Messaggi: 23814
Iscritto il: 21 agosto 2009
Goblons: 14.00
Località: Aosta
Io faccio il Venerdi GdT! Sono di bocca buona

Messaggioda Inuyasha » 9 lug 2012, 1:07

kadaj ha scritto: Ovvio che apprezzo il fatto che quando dico che faccio Giochi da Tavola non mi dicano più "Ah sì, Risko e Monopoli". Però anche sentirmi dire: "Ah sì, Carcassonne e Coloni" inizia sinceramente a starmi sull'anima...


Beato te, a me dicono ancora Risiko e Monopoli.
Comunque purtroppo c'è poco tempo per giocare ai monster... quando hai solo 2 ore e mezza una volta a settimana per fortuna ci sono validi giochi tedeschi per gamer che riescono a soddisfarmi... anche se, quanto vorrei giocare a Repubblic of Rome o Twilight Imperium. :roll:
Sono un mezzo demone cacciatore di giochi
Offline Inuyasha
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Inuyasha
Messaggi: 1200
Iscritto il: 24 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Palermo

Messaggioda Galandil » 9 lug 2012, 1:53

kadaj ha scritto:E dopo questo vaniloquio, VAI GALANDIL, dimmi pure di tacere perchè sono un idiota... :grin:


Te lo dirò quando comprerai la seconda edizione di Descent. Immagine
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Galandil
Messaggi: 2848
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda aringarosa » 9 lug 2012, 2:07

su, su....
siamo un tantino cattivelli....

Monster Games ne vengono e ne verranno...

certo forse la Fantasy Flight ne farà meno della Decision Games...
ma non mi sembra che tutto stia andandod a rotoli....


e poi.... un pò di comprensione che diamine!!!! :lol: :grin: :roll: ;) :oops:

il mio Europa Universalis...
un monster games di dplomazia, espansione territoriale, commercio, tecnologia militare, sviluppo economico..

.. ha 3 quadernoni di regolamento di 72, 52 e 48 pagine, scritte in maniera fittissima e a caratteri piccolissimi... che io dichiaro essere INQUIETANTI!!

ho giocato un paio di scenari in solitario, per cui mi ci son voluti mesi di studio e decine di ore... e mica tanto piacevoli....

Non voglio pensare ad una mini campagna...
.... men che meno alla Campagna Generale della durata di 300 anni!!!

Insomma.. c'è da capire se a qualcuno non vien voglia di giocare
per farsi venire solo un gran mal di testa...

... e tutto sommato penso anche che ci sia una evoluzione positiva nel modo di concepire questi mostri, con l'avvento dei card driven..

.. che per le simulazioni storiche hanno trasferito sulle carte, tutte le eccezioni e le particolarità di regole, che un tempo erano da ricercasi pazientemente nel manuale... allegerendo piacevolmente "la fatica" dei monster games...

... e ben vengano di queste evoluzioni... fermo restando, come dice il buon Luca 67, che c'è gente che in questi medesimi momenti, si legge e studia manualoni da capogiro (e c'è chi li concepisce e scrive) con gran sollazzo... alle spalle dei più...


buon gioco, Aringarosa.. ;)
Ultima modifica di aringarosa il 9 lug 2012, 2:10, modificato 1 volta in totale.

... "per me, il miglior gioco da tavolo resta Risiko"... [ipse dixit] 

Offline aringarosa
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: aringarosa
Messaggi: 1728
Iscritto il: 13 settembre 2005
Goblons: 380.00
Località: Noicattaro (BA)

Messaggioda Inuyasha » 9 lug 2012, 2:10

Europa Universalis un capolavoro di boardgame così complesso che per giocarlo l'hanno dovuto far trasformare in videogioco :lol:
Sono un mezzo demone cacciatore di giochi
Offline Inuyasha
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Inuyasha
Messaggi: 1200
Iscritto il: 24 maggio 2004
Goblons: 0.00
Località: Palermo

Messaggioda kadaj » 9 lug 2012, 9:42

Galandil ha scritto:
kadaj ha scritto:E dopo questo vaniloquio, VAI GALANDIL, dimmi pure di tacere perchè sono un idiota... :grin:


Te lo dirò quando comprerai la seconda edizione di Descent. Immagine


Ci vorà ancora un po' allora, perchè aspetto l'edizione italiana perchè quella inglese è troppo fitta di parole incomprensibili... :lol: :lol: :lol:
Offline kadaj
Super Goblin
Super Goblin

Avatar utente
 
Collezione: kadaj
Messaggi: 23814
Iscritto il: 21 agosto 2009
Goblons: 14.00
Località: Aosta
Io faccio il Venerdi GdT! Sono di bocca buona

PrecedenteProssimo

Torna a Sproloqui e chicche varie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti