Mk - Riguardo l'ambientazione.

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda Mik » 25 gen 2014, 19:51

Shooock ha scritto:
Mik ha scritto:Scusa shoock, ma vedi che torniamo sempre a cose soggettive?!

Io e altri non ci sforziamo minimamente per vedere MK ambientato, e infatti noi lo riteniamo tale. Mentre Andor, per quanto mi sforzi, non riesce ad entrarmi. Mentre a te succede il contrario.

Perchè sei così fissato nel volere che tutti vedano il mondo con i tuoi occhi?!
Rilassati e accetta la differenza nel "sentire" i giochi ;)

Potrei stare 2 ore a dirti tutte le particolarità di MK che me lo fanno sentire ambientato senza sforzo. Ma se tu non lo senti, c'è poco da fare.
Ma non dire in assoluto che non è ambientato. Lo ritengo offensivo per chi l'ambientazione la sente ed ama giocarci proprio per l'immersione che crea. Con le tue esternazioni, sembra siamo tutti dei dementi o dei fanboy se lo troviamo ambientato.
Di piuttosto che tu non la senti (come altri), capita.



Per questo ho allegato questa firma. Ma sono mesi.


Ti ripeto che non basta una firma. Dipende anche cosa e come si scrive.
Altrimenti mi metto come firma che quello che dico è senza offesa e inizio a dare dell'idiota a tutti :lol:
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Mik
Messaggi: 15388
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda Mik » 25 gen 2014, 20:02

@gixx: io alla stesso modo conosco molte persone che si sono innamorate di Mk dopo la prima partita e che lo trovano ambientatissimo.
Allo stesso modo, capisco benissimo perchè molti non riescano a percepirla. Anzi, sono sempre stato sorpreso dal successo che ha avuto perchè è piuttosto particolare per il genere.

Su ogni gioco tematico, se non mi piace, posso trovare delle assurdità che mi smorzano l'ambientazione. E se mi piace invece riuscire a giustificare o minimizzare quelle stesse cose perchè non mi danno fastidio nel percepire l'ambientazione.

Anche le dichiarazioni di randallmcmurphy sono molto opinabili.
In particolare quella di ottenre le abilità degli altri. E' una cosa che è sempre esistita anche negli rpg, che non sono tematici neppure quelli?
La cosa importante è che giocare un personaggio è completamente diverso rispetto a giocarne un altro, cosa che sa chiunque abbia minimamaente a
Profondito il titolo. Perchè non sempre convengono abilità non tue vista la carta di base con cui si parte. Inoltre non puoi scegliere qualsiasi abilità degli altri, ma solo quelle che il pg avversario scarta tra le due che pesca.
Più un sacco di altre cose che in gioco rendono un pg totalmente diverso da un altro.

Volete vedere che ogni tematico, può essere additato come assurdo o con meccaniche che ammazzano l'ambientazione?!
E' semplice. Basta vedere i commenti di chi da voti bassi ad un tematico in cui dichiara di non sentire l'ambientazione. Anche dei giochi che voi adorate. ;)
Il punto è che chi non sente l'ambientazione si concentra sulle meccaniche che non gliela fanno percepire, e chi la sente sugli aspetti e le meccaniche che gli permettono questa immedesimazione.
Sarà sempre un giudizio personale. E per i miei goblin "tematici" di riferimento ho imparato a capire differenze e similitudini sui gusti :-))
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Mik
Messaggi: 15388
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda randallmcmurphy » 25 gen 2014, 20:28

Io capisco i gusti, le personalità, le esperienze e tutto quello che volete, ma vorrei che mi spiegaste come riuscite anche solo soggettivamente a ritenere attinenti all'ambientazione tutte quelle cosine che Raistlin ha citato del mio intervento...

Certo...anche in molti altri giochi di buon valore si potrebbero trovare tante incongruenze tematiche, e tanti "artifici" utili allo sviluppo del gioco, ma se di questo titolo, un titolo che parla di cavalieri, magie, avventura e mostri, vogliamo trovare un punto di forza...beh l'attinenza delle meccaniche con l'ambientazione (che è un concetto ben più preciso del semplice "è ambientato") proprio no.

Rispondo infine a Zot sul perchè sentiamo più ambientato un tiro di dado in questo genere di giochi...semplicemente perchè se vai ad affrontare un mostro misterioso con un'arma trovata chissà dove e che magari non hai nemmeno mai usato, non puoi sapere come ti andrà a finire, e quindi il dado (influenzato magari da certe caratteristiche più o meno importanti) ricrea al meglio l'esito di una situazione del genere..

Se invece io calcolo prima quando e come ammazzerò il mostro, senza nemmeno essergli arrivato a tiro..e anche in quei pochi casi in cui non so cos'è, posso comunque scegliere fra una decina di situazioni possibili, beh, con tutto lo sforzo del mondo, con le musiche di chicchessia e vestendo anche l'armatura totale globale..penso proprio che mi sentirò come se stessi giocando..a Power Grid nel medioevo :-P
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Uando

Messaggioda Mik » 25 gen 2014, 20:50

@randal: ti rispondo volentieri.

Da questo punto di vista Runebound è decisamente meglio...certo forse è più banale e altrettanto lungo (secondo me da giocare MAAASSSSIMO in 4), ma se comprate una MAZZAFIONDA la usate quando volete voi, ad ogni turno, e non solo una volta al "giorno", quando vi esce nel mazzo..


In mk non ci sono fionde :lol:
A parte questo, si basa su un sistema di hand managment. Questo sistema è usato da un sacco di giochi anche simulativi della seconda guerra mondiale. E pensa, se non hai la carta giusta non puoi neppure muovere la truppa. Come mai la gente non grida allo scandalo?! Perchè come hand managment non ci si concentra su questa cosa, ma si sa che è un modo per simulare il fatto che anche nella realtà non si poteva fare sempre quel che si voleva. Chiaro che una truppa potenzialmente le gambe per muoverle ce le ha sempre avute, ma dovendo simulare eventi, sai quante truppe si sono impantanate, sono rimaste bloccate, hanno avuto difficoltà in momenti più o meno cruciali?
Alcuni giochi simulano questa cosa col dado.
Altri con l'hand managment che, quando si diventa esperti, è un sistema decisamente più controllabile.
Nel nostro caso abbiamo dei Mage Kinigh, e si simula le cose che potrebbero fare nell'arco della giornata.

Quindi non può essere questa meccanica che decreta il fatto che un gioco non sia obiettivamente tematico

Inoltre non sapete praticamente mai a cosa andrete incontro addentrandovi in un sito di avventura...in Mage Knight invece molto spesso saprete prima cosa affronterete e addirittura se lo batterete, perchè potete facilmente (se non siete dei giocatori da "punto 1" di Galandil Tongue) calcolare la forza di attacco a vostra disposizione..


Come dici tu, non sempre sai cosa affronti. In una torre di notte non si sa che c'è. Se è una fortezza sa che ci potrebbero essere certi tipi di incontri, se è una trorre del mago altri. Di giorno, solo quando ti avvicini, lo sai.
Ci sta a livello di ambientazione. Può simulare benissimo il fatto di un esploratore che va a vedere o simili. E' pieno di giochi in cui la fog of war si dirada ad una certa distanza.
Se non ricordo male, solo gli erranti sono visibili da subito sul tabellone. Ed anche quello ci sta visto che sono cose risapute nel territorio.
In alcuni siti invece non sai cosa c'è finchè non ci entri.

Il fatto che una volta che sai cosa c'è basta fare dei conti e vedere come incastrare le carte....
E' pieno di giochi così, altrimenti esisterebbe solo il dado.
Netrunner è tematico? Eppure una colta scoperti gli ice sai esattamente cosa ti seve per romperli.

Magic?! Un vampiro sai esattamente quanti pf ha e cosa ti serve per farlo fuori.

Ricordiamovi che non si lotta contro un altro giocatore, ma contro un gioco il più delle volte. Se invece fai pvp, allora col cavolo che sai a priori come finisce. ;)

Anche qui la descrizione delle meccaniche che hai dato mi è sembrata approsimativa, e comunque non una critica che possa decretare che un giooo così non sia obiettivamente tematico.

Senza parlare delle abilità dei personaggi...visto che in Mage Knight si possono ottenere anche quelle degli altri...scelta tematicamente sconclusionata


Ti ho risposto qualche post sopra. Quindi anche qui nulla di obiettivamente non tematico.

Insomma, le tue osservaziomi sono legittime per descrivere cosa a TE (e magari altri) non ha preso in MK, ma non per dire che sono cose che obbiettivamente uccidono l'ambientazione.
Anche perchè al di la dei discorsi più tecnici, obbiettivamente :-), se c'è un sacco di gente che la sente sta ambientazione, che vi incaponite a fare a cercar di dimostrare che non c'è :lol:

Io non cerco di dimostrare che c'è e ci sarà per chiunque ci giochi, posso solo dire cosa a me entusiasma quando lo gioco. Poi magari chi ha gusti simili ai miei può farci un pensierino in positivo. Chi li ha simili ai tuoi, puô lrendere in considerazione che potrebbe non piacergli.

Ps: scusa eventuali errori di battitura. Ho cercato di correggerne il più possibile :grin:
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Mik
Messaggi: 15388
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda gixx » 25 gen 2014, 21:00

Mik ha scritto:Volete vedere che ogni tematico, può essere additato come assurdo o con meccaniche che ammazzano l'ambientazione?!
E' semplice. Basta vedere i commenti di chi da voti bassi ad un tematico in cui dichiara di non sentire l'ambientazione. Anche dei giochi che voi adorate. ;)


Ahimé, non è come dici tu... ;)
Per togliermi lo sfizio, ho fatto una ricerca molto rapida tra i commenti in tana di Dune, Battlestar, Republic of Rome e MK.

Dune su 73 valutazioni ne ha 14 che dicono che è ben ambientato e 0 che dicono che è poco o male ambientato.

Battlestar su 233 valutazioni ne ha 28 che dicono che è ben ambientato e 1 che dice che "forse è un po' poco ambientato".

Republic of Rome su 130 valutazioni ne ha 11 che dicono che è ben ambientato e 0 che dicono che è poco o male ambientato. Curiosamente tra i detrattori ce n'è uno che ha detto che non gli è piaciuto proprio per l'ambientazione storico-politica molto forte.

Mage Knight su 101 valutazioni ne ha 5 che dicono che è ben ambientato e 3 che dicono che è poco o male ambientato.

...da questi dati sono riuscito ad evincere un po' più chiaramente che i primi tre, mediamente, vengono ritenuti dei titoli più ambientati rispetto a MK dalla popolazione che li ha valutati, e che MK se ha dei punti di forza, magari sono altri rispetto alla tematicità.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: gixx
Messaggi: 4291
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda Agzaroth » 25 gen 2014, 21:10

@Gixx: la tua ricerca è falsata da un vizio di fondo: Dune e BSG prendono origine da un libro/film e una serie Tv. È molto più facile riconoscerci l'ambientazione originale. Se fosse un articolo scientifico ti verrebbe contestato :grin:
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22607
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,490.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Messaggioda Mik » 25 gen 2014, 21:13

gixx ha scritto:

...da questi dati sono riuscito ad evincere un po' più chiaramente che i primi tre, mediamente, vengono ritenuti dei titoli più ambientati rispetto a MK dalla popolazione che li ha valutati, e che MK se ha dei punti di forza, magari sono altri rispetto alla tematicità.


Io non parlavo di statistica, ma di chi il gioco non lo sente ambientato.
Condivido con te sicuramente il fatto che ci sono giochi che è più facile venga percepito il tema dai più e altri che invece dividono maggiormente.

Solitamente quelli storici o quelli tratti da brand (serie tv, libri, film, etc) sono più facili da immedesimarsi. Ma li gioca molto a loro favore un ambientazione molto articolata che non nasce dal gioco, ma che il gioco cerca di ricreare. Non so se mi sono spiegato :-?

P.s: crosspost con Agzaroth.
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Mik
Messaggi: 15388
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Messaggioda Zot » 25 gen 2014, 22:59

randallmcmurphy ha scritto:Rispondo infine a Zot sul perchè sentiamo più ambientato un tiro di dado in questo genere di giochi...semplicemente perchè se vai ad affrontare un mostro misterioso con un'arma trovata chissà dove e che magari non hai nemmeno mai usato, non puoi sapere come ti andrà a finire, e quindi il dado (influenzato magari da certe caratteristiche più o meno importanti) ricrea al meglio l'esito di una situazione del genere..

Se invece io calcolo prima quando e come ammazzerò il mostro, senza nemmeno essergli arrivato a tiro..e anche in quei pochi casi in cui non so cos'è, posso comunque scegliere fra una decina di situazioni possibili, beh, con tutto lo sforzo del mondo, con le musiche di chicchessia e vestendo anche l'armatura totale globale..penso proprio che mi sentirò come se stessi giocando..a Power Grid nel medioevo :-P


Premetto che io i dadi li amo proprio, soprattutto perché se perdo posso dare la colpa a loro... ma in questo caso non sono del tutto d'accordo.

Alla fine nella mano hai carte deboli e forti, così come nel dado hai numeri alti e bassi. La pesca da una mano può simulare un combattimento bene quanto un tiro di dado, sono entrambi sistemi molto astratti.

In questo caso c'è la differenza che vedi in mano i tuoi "colpi a disposizione" prima di affrontare il combattimento, sarebbe come tirare i dadi combattimento prima del turno e può sembrare strano. Però anche in Descent (per dire un gioco solitamente considerato "ben ambientato") prima di partire all'attacco fai mille conti per vedere se riesci a raggiungere il nemico con i tuoi punti movimento, se devi spendere fatiche, se gli altri giocatori poi riescono ad attaccare, etc. etc. (oltre al fatto che nello zaino una pozione occupa lo stesso spazio di un'armatura a piastre... ma vabbè)

Insomma, ci vuole comunque una certa sospensione di incredulità.
Come per l'elmo di Leggende di Andor!
Offline Zot
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
Game Illustrator
 
Collezione: Zot
Messaggi: 1314
Iscritto il: 09 maggio 2007
Goblons: 90.00
Località: Bologna

Messaggioda gixx » 25 gen 2014, 23:41

Agzaroth ha scritto:@Gixx: la tua ricerca è falsata da un vizio di fondo: Dune e BSG prendono origine da un libro/film e una serie Tv. È molto più facile riconoscerci l'ambientazione originale. Se fosse un articolo scientifico ti verrebbe contestato :grin:


...e Republic of Rome allora? ;)

Comunque ho fatto lo stesso con Twilight Imperium 3 e Earth Reborn, due dei giochi che conosco meglio, che reputo fortemente ambientati e che non sono ispirati né a libri né a film o serie TV.

TI3 su 261 valutazioni ne ha 9 che dicono che è ben ambientato e 0 che dicono che è poco o male ambientato.

Earth Reborn su sole 23 valutazioni ne ha 3 che dicono che è ben ambientato e 0 che dicono che è poco o male ambientato.

Quindi, come vedete, non ho portato solo esempi di giochi ispirati ad un'ambientazione preesistente. ;)
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: gixx
Messaggi: 4291
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda illupi » 26 gen 2014, 2:04

La statistica di gixx lascia il tempo che trova, non si possono prendere come statistica i commenti sulla tana...che già ciclicamente vengon fuori i topic dove si discute di come dare voti e commenti perchè allo stato delle cose non sono oggettivi.
(e per assurdo se domani qualcuno affermasse che earth reborn non è ambientato, avresti 1 'negativo' su 24 che farebbe risultare ER il meno ambientato tra tutti...)
Su quello son d'accordo con Mik. C'è gente che trova ambientatissimo Monopoly, il fatto che per me non lo sia non cambia niente. Alla fine se chi lo gioca si diverte è un bene, se non si diverte lo rivenderà.
Compito "nostro" è segnalare che c'è chi sente l'ambientazione e chi no...anche se per i giocatori più assidui è una cosa banale da dire, magari per il niubbo sarà una cosa utile ed eviterà che si risenta verso qualche Goblin perchè "mi avevi detto che si sentiva l'ambientazione e invece no!"...

Porto un altro esempio, altro gioco che amo: Space Alert.

Sempre di Chvatil, deterministico. Ogni nemico che spunta viene 'scannerizzato in tutto...si sa dove arriva, quando, cosa fa in ogni turno di gioco. Se non ci fosse il cd che dà il conto alla rovescia e rende tutto frenetico, sarebbe banale vincere mettendosi al tavolo con carta e pena, scrivendo una o più espressioni e vedere se esistono soluzioni.
Il tempo reale scombina tutto, non si ha il tempo per formulare ragionamenti ponderati, scrivere formule o altro, si deve fare tutto di corsa, di fretta e spesso anche improvvisare 'sulla fiducia...

Se dovessi dire a freddo se le meccaniche aderiscono all'ambientazione direi di no. Non è 'logico' che io sappia già cosa fa un nemico in ogni momento.
Chvatil 'imbroglia' dicendo che quel che i giocatori fanno è un po' come se fosse la rivisitazioni delle registrazioni della scatola nera dell'astronave, ovvero 'tutto è già successo, quindi il computer ha registrato tutto e voi sapete ogni cosa sulla nave e sui nemici in ogni momento'.
E' un artificio, altrimenti il gioco sarebbe ingiocabile così com'è (senza avere l'informazione completa sarebbe impossibile vincere).

Eppure tutte le volte che l'ho provato (dopo le prime partite-tutorial) chi ci ha giocato mi ha detto che sembra proprio di 'esser lì' e che la frenesia, le urla e la concitazione al tavolo sembrano esattamente quello che ci si immagina se quella situazione fosse reale.

Quindi direi che seppur 'sulla carta' Space alert non lo troverei buono nell'aderenza meccaniche-ambientazione, alla prova dei fatti risulta ottimamente ambientato. Per come lo giudico io almeno. Se qualcuno lo trova sempre e comunque freddissimo, per me non c'è problema, io l'ambientazione la sento e gioco e mi diverto, chi non la sente gioca e si diverte ad altri giochi ;)

Stai cercando un gioco ma non hai un nome preciso? Cercalo sul motore di ricerca di BoardGameGeek http://boardgamegeek.com/advsearch/boardgame La mia collezione http://www.uplay.it/co-illupi

Offline illupi
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: illupi
Messaggi: 1795
Iscritto il: 20 agosto 2009
Goblons: 0.00
Località: Livorno (LI), Casalecchio di Reno

Messaggioda gixx » 26 gen 2014, 2:17

illupi ha scritto:La statistica di gixx lascia il tempo che trova, non si possono prendere come statistica i commenti sulla tana...che già ciclicamente vengon fuori i topic dove si discute di come dare voti e commenti perchè allo stato delle cose non sono oggettivi.
(e per assurdo se domani qualcuno affermasse che earth reborn non è ambientato, avresti 1 'negativo' su 24 che farebbe risultare ER il meno ambientato tra tutti...)


Non l'ho fatto assolutamente a fine statistico.
L'ho fatto solo perché Mik sosteneva che, per tutti i giochi tematici che erano stati citati, c'erano esempi di commenti che non trovavano tali giochi "ambientati". Riporto il suo testo, per chiarire:

Volete vedere che ogni tematico, può essere additato come assurdo o con meccaniche che ammazzano l'ambientazione?!
E' semplice. Basta vedere i commenti di chi da voti bassi ad un tematico in cui dichiara di non sentire l'ambientazione. Anche dei giochi che voi adorate.


Mi sono limitato a sfrazzare un po' tra i commenti dei giochi che io reputo ambientati per confutare quello che diceva Mik... ;)
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: gixx
Messaggi: 4291
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda illupi » 26 gen 2014, 2:25

gixx ha scritto:
Non l'ho fatto assolutamente a fine statistico.
L'ho fatto solo perché Mik sosteneva che, per tutti i giochi tematici che erano stati citati, c'erano esempi di commenti che non trovavano tali giochi "ambientati". Riporto il suo testo, per chiarire:

Volete vedere che ogni tematico, può essere additato come assurdo o con meccaniche che ammazzano l'ambientazione?!
E' semplice. Basta vedere i commenti di chi da voti bassi ad un tematico in cui dichiara di non sentire l'ambientazione. Anche dei giochi che voi adorate.


Mi sono limitato a sfrazzare un po' tra i commenti dei giochi che io reputo ambientati per confutare quello che diceva Mik... ;)


Capito, beh io direi che 'per la legge dei grandi numeri' qualunque gioco può esser considerato ambientato o meno, e il fatto di non averlo scritto nei commenti in tanta non invalida il ragionamento di Mik che era comunue ipotetico....

Stai cercando un gioco ma non hai un nome preciso? Cercalo sul motore di ricerca di BoardGameGeek http://boardgamegeek.com/advsearch/boardgame La mia collezione http://www.uplay.it/co-illupi

Offline illupi
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: illupi
Messaggi: 1795
Iscritto il: 20 agosto 2009
Goblons: 0.00
Località: Livorno (LI), Casalecchio di Reno

Re: Uando

Messaggioda randallmcmurphy » 26 gen 2014, 2:49

Mik ha scritto:Ps: scusa eventuali errori di battitura. Ho cercato di correggerne il più possibile :grin:


In effetti sei stato molto bravo! Se la prossima volta eviti anche "hand management", "brand" e "crosspost" forse potrei anche farmi convincere a fare una partita con te a Mage Knight :-P

Comunque in definitiva non è che sia io a "incaponirmi" per penalizzare un assoluto capolavoro, ma tanti altri ad esaltarlo da quel punto di vista, in realtà sulla stesso livello di numerosi altri titoli...poi che ci siano altri giochi anche più astratti, meno originali e via discorrendo, è pacifico, ma ribadisco...dare come assoluto punto di forza a Mage Knight la sua capacità di immedesimare, mi sembra quantomeno esagerato e, questo sì, molto soggettivo.

Continuando la discussione con Zot...è vero che ci sono tanti altri sistemi simulativi, ma il punto è come e dove li usi..le carte usate in questo modo in questo tipo di gioco di sicuro sono meno entusiasmanti dei dadi...

Molti citano Battlestar Galactica come gioco ben ambientato...anche lì ci sono ovviamente degli artifici, le carte con i poteri ecc. ecc. ma non mi risulta che ci siano molti a criticarne il grado di immedesimazione...beh un motivo ci sarà no? Forse perchè quelle meccaniche così utilizzate riescono molto meglio a supportare la già citata sospensione di incredulità...e se dovete sparare a una nave Silone, tirate un dado e vedete se la danneggiate..non lo sapete PRIMA di sparare! :-P

Pensierino finale, e qui sono perfettamente d'accordo con Mik...è utile che si ascoltino tutte le campane, quindi positivo che tutte "suonino", per poter meglio comprendere le problematiche relative ad un titolo..io stesso spesso ritengo più utile un commento negativo in mezzo a 100 osannatori, proprio perchè può eventualmente chiarirmi alcuni dubbi o farmi risparmiare qualche soldo ;)

P.S. Mage Knight OGGETTIVAMENTE INCONFUTABILMENTE IRRIMEDIABILMENTE E SUPERCALIFRAGILISTICAMENTE NON HA il suo punto di forza nelle meccaniche evocative!!! :grin:
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Mik » 26 gen 2014, 9:59

gixx ha scritto:
illupi ha scritto:La statistica di gixx lascia il tempo che trova, non si possono prendere come statistica i commenti sulla tana...che già ciclicamente vengon fuori i topic dove si discute di come dare voti e commenti perchè allo stato delle cose non sono oggettivi.
(e per assurdo se domani qualcuno affermasse che earth reborn non è ambientato, avresti 1 'negativo' su 24 che farebbe risultare ER il meno ambientato tra tutti...)


Non l'ho fatto assolutamente a fine statistico.
L'ho fatto solo perché Mik sosteneva che, per tutti i giochi tematici che erano stati citati, c'erano esempi di commenti che non trovavano tali giochi "ambientati". Riporto il suo testo, per chiarire:

Volete vedere che ogni tematico, può essere additato come assurdo o con meccaniche che ammazzano l'ambientazione?!
E' semplice. Basta vedere i commenti di chi da voti bassi ad un tematico in cui dichiara di non sentire l'ambientazione. Anche dei giochi che voi adorate.


Mi sono limitato a sfrazzare un po' tra i commenti dei giochi che io reputo ambientati per confutare quello che diceva Mik... ;)


Però non hai letto bene il testo. ;)
Ho detto prendi uno che sostiene che un gioco non è tematico (se non lo trovi, già non vale) e leggiti perchè lo sostiene.
Se ho tempo cerco di portarti qualche esempio andando su bgg.
Comunque di discussioni ne sono uscite un sacco sulla tana. E molti tematici, da chi non piacciono, sono stati bollati come un mero tirar dadi, o giocare carta o muovere pedina.
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Mik
Messaggi: 15388
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

Re: Uando

Messaggioda Mik » 26 gen 2014, 10:04

randallmcmurphy ha scritto:

P.S. Mage Knight OGGETTIVAMENTE INCONFUTABILMENTE IRRIMEDIABILMENTE E SUPERCALIFRAGILISTICAMENTE NON HA il suo punto di forza nelle meccaniche evocative!!! :grin:


Sono d'accordo che non sia il suo punto di forza principale.
Però, per chi la sente, l 'ambientazione c'è ed aiuta nel rendere questo titolo estremamente godibile. (Per me un capolavoro, ma son gusti :-P)
Se uno non la sente, meglio che passi ad altro titolo ;)
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Mik
Messaggi: 15388
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

PrecedenteProssimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti