Mk - Riguardo l'ambientazione.

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda gixx » 30 gen 2014, 15:00

LordDrachen ha scritto:(...)

Taglio tutto, ma solo per darti ragione, non avevo capito che Shooock sostenesse che l'uso delle carte in MK rende il gioco meno tematico. Non sono nemmeno io d'accordo.
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: gixx
Messaggi: 4291
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda illupi » 3 feb 2014, 0:45

Sul discorso delle carte evento e/o della meccanica card-driven dico la mia.

L'esistenza di carte evento, di disegni a tema o di dadi o meccanica card-driven non mi dà un valore e oggettivo all'ambientazione...dipende da come glielo dò io quel valore...
Certo i disegni 'aiutano' ma io mi ricordo bene quanto mi divertivo ai primi videogiochi 'di ruolo' da computer (alcuni ancora in giro come amarcord) dove tutto lo scenario è rappresentato dai segni ASCII eppure per me quei segni erano 'chiarissimi' eroi, mostri, oggetti etc. e mi ci sentivo immerso un sacco.Certo quando mi guardava mio padre per lui erano solo scarabocchi che non significavano nulla.

Quindi mi pare normale che, dato un gioco, a certi giocatori non sembri ambientato e ad altri sì. Ed è anche giusto secondo me che se un nuovo utente chiede pareri le due 'campane' li esprimano entrambi. Spero solo che lo facciano con un certo grado di chiarezza e non si limiti a "è ambientatissimo, prendilo' 'non c'è ambientazione, lascia stare'...magari descrivendo in poche parole perchè io sento/non sento l'ambientazione posso dare un'idea migliore al collega giocatore.

Io posso ritenere per niente tematica la meccanica card-driven di MK, ed è giusto che lo dica. Magari un altro lettore, leggendo, sarà d'accordo ed eviterà l'acquisto. O magari si dirà tra se e sè "Ma no, io la trovo azzeccata, quasi quasi lo compro comunque", giustificandola soggettivamente...però gli avrà fatto piacere leggere una opinione diversa dalla sua. Tra le righe secondo me c'entra anche il concetto dell' affordance delle meccaniche. Un gioco almeno per me risulta più godibile nell'ambientazione se riesco facilmente (facilmente per me, magari per altri no) a ricondurre le azioni che svolgo tramite le meccaniche del gioco a quello che l'ambientazione mi suggerisce.

"Colpire" un mostro in Dungeon Fighter a me risulta poco tematico ma è una bella idea, ad altri miei amici è piaciuto un sacco perchè 'finalmente si può davvero dire di colpire il mostro, e quando devi tirari i dadi all'indietro perchè affronti la medusa è perfetto'....Allo stesso modo anche il tirare il dado in dungeon e dragons può essere considerato tematico o no, dipenda da come ogni giocatore 'giustifica a sè stesso' la cosa...

In una recensione (sulla tana o altrove) solitamente si dà sempre il 'beneficio del dubbio" al recensore. Se ne leggo una non credo che il recensore la pensi esattamente come me e la sua la ritengo una opinione, che magari affino leggendo il regolamento, ma poi la vera conferma o smentita ce l'ho solo giocando se si accende la lampadina o no.
Magari si può dire che la meccanica card driven "può essere giusta se avete abbastanza fantasia per fare il salto logico, mentre se non apprezzate dover fare hand management per far muovere il vostro eroe forse non la apprezzerete" ...

Stai cercando un gioco ma non hai un nome preciso? Cercalo sul motore di ricerca di BoardGameGeek http://boardgamegeek.com/advsearch/boardgame La mia collezione http://www.uplay.it/co-illupi

Offline illupi
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: illupi
Messaggi: 1795
Iscritto il: 20 agosto 2009
Goblons: 0.00
Località: Livorno (LI), Casalecchio di Reno

Messaggioda randallmcmurphy » 3 feb 2014, 4:27

Vi stavo leggendo con interesse..poi allo "shiftare" son crollato..per non parlare di "affordance"..un vero colpo basso! :-P

Scherzi a parte, penso che il punto chiave sia che in un gioco di "avventura" l'approccio più tematico è senza dubbio questo:
"capita qualcosa e vedo se riesco a sfangarla" e non "decido cosa fare prima sapendo già l'esito".

Non è questione di colore, ma una precisa scelta sul tipo di gioco che si vuole impostare, tutto qui. Il resto sono discorsi di gusti, percezioni, tutte cose comprensibili ma che non focalizzano il punto.

Tutto può essere tematico, dipende da come lo usi e in che gioco (le carte in Mage Knight spesso NON lo sono, come ricordavo con l'esempio di un oggetto che posso usare solo quando il mazzo decide che io possa). Anche per i dadi, se prima tiri e poi scegli un'azione vedendo le opzioni, è COMPLETAMENTE diverso rispetto allo scegliere prima cosa fare e DOPO vedere se i dadi mi fanno realizzare con successo tale azione.
Inoltre non è detto che tale aderenza fra meccanica e ambientazione sia necessariamente un punto chiave di tutti i giochi. In questo io pensavo di sì, e invece evidentemente no.

Nonostante Chvatil si sia districato come pochi altri nell'utilizzo di meccaniche variegate in passato, stavolta ha voluto dare quel tocco calcolatorio in un gioco con una ambientazione tale, da farmi (e a quanto pare anche a tanti altri) disprezzare tale scelta.

In definitiva...riassumendo alcuni pensieri, penso si possa convenire su questa chiosa finale:

Mage Knight è un gioco che sicuramente è meno ambientato di molti americani puri, non ha il suo punto di forza nella tematicità delle sue meccaniche, funzionali ma non troppo immedesimative, ma a tanti potrebbe comunque accendere la fantasia per via della sua originalità, stimolando il divertimento con la continua sfida presentata dalle sue variabili.

Va bene così? :-P

P.S. A chi trova ambientato "Troyes" consiglio di scaricare la mia versione "Troye", che SENZA CAMBIARE UNA VIRGOLA nelle regole e nei poteri delle carte, lo metterà di certo di fronte a personaggi di sicuro più divertenti e affascinanti di Chretien de Troyes :P
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda LordDrachen » 3 feb 2014, 10:48

A leggere il commento di Illupi, mi viene il sospetto di parlare un'altra lingua. :lol:
Perchè di fatto la sua risposta torna sul discorso meccanica -> ambientato che secondo me non era il nocciolo della questione.
Nessuno ha detto che il card-driven da ambientazione.
Ribadisco per un'altra volta per essere sicuri: Nessuno.

Quello che si specificava era: è un ostacolo? No.

Il prb non è infatti come si giustifica la meccanica nella nostra testa, ma quanto il sistema è sviluppato sull'ambientazione.
Ed è ovviamente più facile, come disse qualcuno, tematizzare qualcosa che fa riferimento ad un altro media (BSG, Dune, ecc).
Ora se qualcuno mi vuole sostenere che MEQ è meno ambientato di LOTR di Knizia, perché tutto dipende da come giustifichiamo, beh io alzo le mani e mi arrendo.
Non lo accetto.

Inoltre secondo me (a volte) si confonde immersivo/tematico con simulativo.
Il fatto di NON POTER fare quello che vuoi per via della mano di carte,
è una critica buffa quando nella maggior parte dei giochi american NON PUOI MAI fare quello che vuoi ed anzi hai le azioni predefinite tra cui scegliere (muovo e faccio un'azione, muovo ed esploro, ecc).
Mi trovate anche su BGG. ^_^
Ho visto qualcuno impedire un Runaway Leader ed essere travolto da una Snowball

Immagine
http://www.noferplei.it
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: LordDrachen
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen

Precedente

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti