Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Discussioni generali sui giochi da tavolo che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, rporrini, Jehuty, Mik, UltordaFlorentia

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Elsiesta » 11 mag 2016, 15:22

Bello!

Provato e funziona tutto alla perfezione :approva:

Però ora non mi chiedere di modificare tutti i mesi precedenti che sono pigro :asd: Userò i link da questo mese in poi

Grazie mille per la dritta :clap:
Offline Elsiesta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Elsiesta
Messaggi: 942
Iscritto il: 14 maggio 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: Elsiesta
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena Sono un Sava follower

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Elsiesta » 17 mag 2016, 9:28

Tutti pronti per Ottobre? Beh noi lo eravamo..... però....


OTTOBRE

ISTANBUL, 03/10/2016


Anna ci comunica che i campioni di DNA che Rafaela ha prelevato da Riyadh non sono utilizzabili, in quanto le persone infette dalle quali è stato preso non avevano ancora manifestato gli attacchi di rabbia improvvisa, e quindi il virus non si trova nella sua forma iniziale. L’Immunologo è stato chiaro, serve il DNA di una persona che si è infettata per prima!
A questo proposito, è incredibile la coincidenza con le nuove direttive avute dal CDC:

Sono venuti a sapere che al Cairo, la “Città Zero” da dove tutto è cominciato, è ancora presente la prima persona che si è tramutata in uno spettro. Lo chiamano il “Paziente Zero”!

Chissà come mai sono venuti a saperlo, sarà mica per il fatto che il virus glielo hanno iniettato loro?

Ci chiedono di andare al Cairo, per cercare il Paziente Zero e consegnarglielo. Il problema è che loro sanno benissimo che Il Cairo è caduta in mano agli spettri e quindi…..

“….. quindi penso che abbiano saputo e ci stiano mandando al massacro!”

“Adriana ma come hanno fatto? Nessuno di noi ha proferito parola con nessuno!” risponde prontamente Paolo

“Ah si? E se il Colonnello non fosse dalla nostra parte? E se tra di noi c’è una talpa? E se quella talpa fossi tu, Paolo?”

Rafaela si avvicina alla Boavista

“Ragiona Adriana, non abbiamo altra scelta. Quel DNA ci serve per poter creare il vaccino. E’ ovvio che se riusciamo a prelevarlo, non lo consegneremo mai al CDC”

“Rafaela, questa è una missione SUICIDA! Non abbiamo alcun aiuto militare, non ci sono blocchi stradali, non ci sono basi militari in cui rifugiarsi”

“E perché tu ti rifugeresti dai militari? L’hai detto tu che ormai non possiamo più fidarci no? Dobbiamo provarci, siamo l’unica speranza dell’umanità e tu lo sai bene”

Come sempre, riesce a convincermi; c’è sempre riuscita, fin dai tempi dell’università. Andremo al Cairo, tutti. Solo Anna rimarrà ad Istanbul, se qualcosa dovesse andare storto avremo bisogno di qualcuno che porti avanti la nostra missione ed Anna è più avanti di tutti noi nelle ricerche sul COdA

Partiamo e la salutiamo, sembra quasi un addio…


IL CAIRO, 13/10/2016


Mio Dio

La città, se possibile, è in condizioni ancora peggiori di quando l’ho lasciata qualche giorno fa. Ci mancano solo le classiche balle di fieno rotolanti e ci potrebbero girare un vecchio film western. In giro non si vede nessuno e mi sembra di rivedere la scena di quel film con Tom Cruise… solo che adesso ci sono io, e questo non è un film!

Sono dovuta tornare in Sud America perché l’F.C.M. ha fatto la sua ricomparsa, e con il COdA che ormai ha monopolizza le cronache quotidiane è stato molto facile debellarla di nuovo.

Ma poco prima di partire dal LAX, in direzione Turchia, Anna mi aggiorna sulla missione e le sue notizie, purtroppo, sono maledettamente cattive.

Le comunicazioni con la squadra si sono interrotte 2 giorni fa, Anna non è più riuscita a parlare con qualcuno. Ha anche avvertito il CDC e nemmeno loro sono riusciti a localizzarli. Si teme che siano stati contagiati oppure, ancora peggio, che siano morti.

Non riesco a capire però perché Anna abbia avvertito il Quartier Generale: per la soddisfazione di vederci marcire in Egitto?

Neanche il tempo di parlarne, che la Frank vira il discorso sulla città di Lagos. Mi parla del fatto che i militari hanno abbandonato la città dopo il sabotaggio di Takeshi, e questo ha portato alla diffusione massiccia del COdA, portando la città nelle stesse condizioni del Cairo: vuota, desertica, cupa, in una sola parola SPETTRALE.

Ma la vera brutta notizia deve ancora arrivare

Visto che i militari hanno abbandonato Lagos, le persone che ancora non sapevano di essere infette hanno provato a scappare. Qualcuno è arrivato in Sud Africa, qualcun’altro si è diretto verso il nord e si è spinto fino all’India. Nessuno sapeva che questi luoghi erano già stati tutti messi in quarantena a causa del virus, e che nessuno da queste città può entrare oppure uscire. Solo quelli che hanno deciso di dirigersi in Sud America sono arrivati in posti sicuri…

...peccato che da li a poco si siano ammalati ed abbiano iniziato a contaminare la popolazione!!!

Quando chiedo ad Anna dove sia iniziato il contagio di preciso, rimango di sasso nell’apprendere che il COdA ha fatto la sua comparsa in Brasile


RIO DE JANEIRO, 13/10/2016


“Mamma devi andartene subito da lì, ti ho predisposto un volo che ti porterà in America”

“Adriana, qua il virus non è ancora arrivato, non c’è motivo di preoccuparsi al momento”

“MA NON CAPISCI?? Questo Virus si diffonde alla velocità della luce, arriverà a Rio in pochi giorni. Devi andartene prima che il panico si diffonda in città”

“Ma a San Paolo sembra che nessuno abbia visto persone infettate!”

“Mamma, ti devi fidare di me, dovete partire ed alla svelta!”

“Ma tu? Dove sei adesso? Stai bene?”

“Sì mamma sto bene, sto andando al Carcere di Tora”

“Ma non è quella prigione famosa in Egitto?”

“E’ esattamente quella mamma. Adesso aspettate che vi consegnino i biglietti e partite immediatamente!”






CONSIDERAZIONI DI GIOCO: e siamo alla terza sconfitta consecutiva!!!!! Il paziente zero ci ha definitivamente tagliato le gambe in quanto:
- La Città Zero (Il Cairo) è caduta
- Servirebbe una base militare iniziale al Cairo, ma all’inizio della partita, in base alla regola “La loro rete si espande” abbiamo dovuto mettere l’ultimo adesivo a Chicago. In questo modo non abbiamo potuto mettere la miglioria e nella prossima partita saremo da capo
- Ci vogliono molte carte e/o molte persone contemporaneamente sulla città…. Con la cicatrice sempre dietro l’angolo! Inoltre per entrare al Cairo dobbiamo scartare due carte NERE che ci servono per la ricerca (o sperare in qualche evento/equipaggiamento): è un gatto che si morde la coda!!!
Ci vorrebbe un’ottima combinazione iniziale di carte nere ed equipaggiamenti. Oppure un gran botta di c*. In questo momento non vedo come sia possibile trovare questo paziente zero E contemporaneamente sabotare le basi, trovare le cure, affettare il pane e servire il vino ecc. ecc. :asd:
Quando abbiamo visto che non saremmo mai riusciti a vincere, abbiamo debellato la malattia gialla per prendere la mutazione positiva 2. Come seconda miglioria abbiamo messo 3 equipaggiamenti (tra cui i binocoli, per cercare di migliorare questa benedetta ricerca) sulle carte città
Dai, almeno si avvicina l’apertura del box numero 8!!!! :muro:


Usato: Specialista in Quarantena-Ricercatrice-Medico –Coordinatore
Offline Elsiesta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Elsiesta
Messaggi: 942
Iscritto il: 14 maggio 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: Elsiesta
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena Sono un Sava follower

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda pennuto77 » 19 mag 2016, 9:47

Noi ieri abbiamo finito la campagna con una tripletta di vittorie consecutive!!!
Gioco bellissimo e divertentissimo! Immersivo come pochi.....
Solo un tantino troppo facile, abbiamo concluso il gioco con: SPOILER PER CHI NON HA CONCLUSO IL GIOCO:
Zero morti (tranne quello che muore obbligatoriamente), zero cicatrici, una citta liv 5 e due liv 4........abbiamo perso solo la prima di marzo, settembre ed ottobre.....
Punteggio finale 808 punti: VITTORIA EPICA! :clap: E un piccolo errore ad un certo punto ci ha fatto giocare un mese con una difficoltà in più.......


Eravamo un gruppo forte, agguerrito e coordinato! :sava73:
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: pennuto77
Messaggi: 8770
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 1,980.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Elsiesta » 19 mag 2016, 11:29

Addirittura zero cicatrici? :Straeyes: :Straeyes: Per curiosità, che colore avevate come C0dA? Quante basi militari avete messo al massimo? Penso che la facilità sia anche data dalle scelte che fai a fine partita, se fai delle scelte che poi i rivelano sbagliate, le partite successive saranno molto più complicate ( e noi ne sappiamo qualcosa..... che fino a Settembre le abbiamo vinte tutte ma poi..... :muro: )
Offline Elsiesta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Elsiesta
Messaggi: 942
Iscritto il: 14 maggio 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: Elsiesta
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena Sono un Sava follower

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda pennuto77 » 19 mag 2016, 15:39

Risposta per Elsiesta:

La malattia Coda era il blu (direi che la cosa era piuttosto comoda).......
Inoltre ha pagato tantissimo mettere subito tutte le migliorie delle malattie sulla rossa che si eradicava facile così.....
In generale le migliorie su cui abbiamo subito puntato erano quelle alle malattie che semplificano molto la vita
Poi un paio di centri di ricerca, e di basi militari.
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: pennuto77
Messaggi: 8770
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 1,980.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Agzaroth » 19 mag 2016, 20:14

noi abbiamo concluso a 957 punti.
1 persa, la prima di Luglio.
Parecchie cicatrici e una morta per 3 cicatrici (la scienziata).
C0dA blu.
Molte migliorie per curare le malattie e molte appiccicate sulle carte. poche sui pg, Perché sapevamo che tabellone e carte sarebbero stati usati ad ogni partita, mente i pg no e poi rischiavano di morire, quindi di perdere le migliorie.
Sagittario: esperta in quarantena.
Il medico è l'unico pg ad aver giocato tutte le partite, la Ricercatrice tutte tranno l'ultima (aveva due cicatrici e già nella penultima era più dannosa che altro); la scienziata le ha giocate tutte fino a che è morta. La Specialista in Quarantena ha sostituito la Scienziata e ha giocato da luglio a settembre.
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22612
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,490.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Elsiesta » 20 mag 2016, 12:40

Ed ecco a voi la partita più bella che abbiamo fatto in tutta la campagna. Per questo motivo il racconto è un pochino più lunghetto :oops:


*** ATTENZIONE SPOILER ***
Visti gli eventi consiglio la lettura, da ora in avanti, solo a chi ha terminato la campagna!!



OTTOBRE 2



IL CAIRO, 15/10/2016


“Colonnello, ma lei è sicuro di stare bene?”

Mi risponde di sì, e poi si trincera di nuovo nel suo silenzio.

Non mi fido di lui, non mi sono mai fidata. Ma devo ammettere che scappare dall’ospedale di Istanbul per venire con me al Carcere di Tora mi ha spiazzata. Non capisco perché questa persona ci aiuta, e la sola risposta che riesco a darmi è che sia dalla nostra parte. Non avrebbe senso aiutarci in questo momento, soprattutto con la sua condizione fisica estremamente precaria!

“Stiamo arrivando alla Prigione, dobbiamo metterci le tute?”

“Sì colonnello, se le informazioni sono esatte dobbiamo farlo”

“Ma lei è al corrente che questo limiterà i nostri movimenti?”

“In che senso?”

“Se gli spettri ci attaccheranno, ci dovremo difendere. Anche lei dovrà sparare se necessario”

“Signor Colonnello, non possiamo permetterci di uccidere nessuno! Non sappiamo se troveremo il Paziente Zero, ma se veramente ci fosse, dobbiamo trovarlo vivo”

“Lei stia vicino a me, al resto ci penso io”

Ci mettiamo le tute e scendiamo dalla Jeep. Il posto sembra deserto.

Quando arriviamo di fronte al cancello di ingresso vengo presa dal panico, è la prima volta che mi succede! Se al di là di quella soglia trovassimo orde intere di persone infette, come ci hanno detto, moriremo in pochi minuti.

Kim-Jong Un sfonda il cancello!

Di fronte a noi, una scena raccapricciante

Decine, centinaia di persone accasciate a terra. Qualcuna morta, qualcuna viva ma sofferente.

Appena ci vedono, gli occhi dei sopravvissuti si sgranano. Non riescono a venirci incontro, non ne hanno la forza. Chi può ci urla di aiutarli, di curarli, di farli tornare sani.

Guardo il Colonnello mentre sto tremando, lui non batte ciglio e mi prende per una mano

“Abbiamo una missione da compiere, svelta”

Dopodiché inizia a strillare

“TRA DI VOI C’E’ AHMAD MUHAMMAD? AHMAD MUHAMMAD? STIAMO CERCANDO AHMAD MUHAMMAD!!!”

Nessuna risposta

Il Colonnello allora inizia a farsi largo tra la folla che, stranamente, una volta nominato il paziente zero, rimane in silenzio ad osservarci

“AHMAD MUHAMMAD!! QUALCUNO SA SE QUI POSSIAMO TROVARE AHMAD MUHAMMAD??”

“è dentro”

Una voce flebile che proviene dalla nostra destra, o forse dovremmo dire dal basso. Una donna distesa sull’asfalto del campo da basket. E’ completamente trasparente e riesce a parlare a malapena. Ci chiede chi siamo, e noi glielo spieghiamo, omettendo sicuramente qualche particolare importante.

“Certo, lo hanno detto anche gli altri”

“QUALI ALTRI???” Esclamo. Mi rendo conto solo dopo che sono le mie prime parole da quando siamo entrati all’interno della prigione

“Se volete entrate pure, ma dovrete avere argomentazioni migliori” sentenzia la donna

Il Colonnello mi riprende per mano e mi trascina via. Noto che nell’altra mano ha impugnato la pistola
“NO” gli grido

“ shhhhhhhhh, faccia silenzio Boavista! Non finiremo come questa gente, glielo garantisco!”

Arriviamo di fronte al portone dello stabile. Non facciamo neanche in tempo a toccare la porta che questa si apre da sola. Guardo Kim-Jong Un ma lui non mi degna di uno sguardo ed entra all’interno.

Tutte le volte che arriviamo nei pressi di una porta a sbarre, questa di apre. Accade una, due, tre volte, e sempre, dopo aver oltrepassato la soglia, la porta si richiude. Dopo la terza porta, se sente una voce dagli altoparlanti del carcere.

“CHI SIETE?”

Ci guardiamo, io sono impietrita e non riesco a parlare. Il Colonnello spiega che dobbiamo cercare una persona per prelevare il suo DNA, in questo modo potremmo trovare una cura per il virus e creare un vaccino.

“AHAHAH, è quello che hanno detto anche i vostri amici!”

Si sente un rumore di apertura di porta, ma quelle che ci ingabbiano in questo lungo corridoio sono entrambe chiuse.
In lontananza scorgiamo 2 uomini, trasparenti. Sono spettri, e sono nella fase di piena aggressività della malattia.
Stanno venendo verso di noi, solo la porta davanti a noi ci separa dalla nostra fine!

Il Colonnello impugna la pistola e si prepara allo scontro. Io decido di togliermi la tuta hazmat

“COSA DIAVOLO STAI FACENDO ADRIANA??” mi strilla il Jong-Un

“Signor Muhammad! Con me ho le prove che questo virus è stato creato artificialmente dall’uomo! Sappiamo che lei è stato il primo a cui hanno somministrato il virus! E’ solo per questo motivo che abbiamo bisogno del suo DNA! Abbiamo i registri del Virus e la sequenza genetica del COdA, ci mancano solo alcuni suoi campioni di DNA per poter creare un vaccino. LA PREGO ce li faccia prelevare!!!”

Nessuna risposta dalla voce, mentre gli spettri sono arrivati alle sbarre della porta e cercano di afferrarci infilando il braccio attraverso di esse.

Il rumore della porta dietro di noi, mi riporta nella realtà, come se fino ad adesso avessi vissuto in un sogno.

Di nuovo quella voce

“Si rimetta la tuta signorina, altrimenti rischierà anche lei il contagio. Salite al piano superiore e cercate la cella 212”

Ci allontaniamo dagli spettri e ci incamminiamo verso il piano superiore. Una volta arrivati alla cella 212, la porta si apre automaticamente, come le altre. All’interno troviamo una persona sdraiata sul letto, vestita di soli boxer, talmente trasparente da confondersi con le lenzuola del carcere.

“Signor Muhammad, grazie per averci permesso di parlare con lei” gli dico, cercando di rassicurarlo

“Non sono stato io ad aprirvi le porte….. avete quindi le prove che questo virus è stato creato dall’uomo? Beh, finalmente qualcuno mi crederà! Sono mesi che racconto la mia storia e nessuno pensa che sia vera!”

Ahmad ci racconta di quando i militari lo hanno prelevato per strada, e lo hanno portato all’interno della prigione, proprio nella stessa cella dove si trova in questo momento. Mentre ci narra di quando gli è stata inalata la prima dose di COdA, prelevo i campioni di DNA necessari. Un momento dopo, giusto il tempo di voltarmi per riporre i campioni, lo vedo alzarsi in piedi e prendere il Colonnello per la tuta

“DOVETE PARLARE CON QUEL SOLDATO, LUI C’ERA QUELLA SERA, PARLATE CON LUI!!”

“Signore, ci abbiamo già parlato e sappiamo già tutto, siamo qui per cercare di aiutare tutti, non siamo nemici”

Fortunatamente Ahmad non sa che Jong Un è un militare.

“CHI SIETE ALLORA VOI? CHE COSA…… MA, UN MOMENTO!?!?!”

Ahmad non fa in tempo a finire la frase che il Colonnello lo getta a terra con una spinta

“Adriana, abbiamo quello che ci serve?”

“Sì”

“Allora il nostro lavoro qua è finito, andiamocene!”

Ancora una volta il Colonnello mi prende per mano e mi trascina fuori dalla cella, Ahmad è ancora a terra privo di sensi
“Signor Colonnello mi scusi”

Vorrei chiedergli perché ha gettato a terra Ahmad, ma la mia attenzione viene richiamata da una voce femminile

“ADRIANAAAAAAAAAAAAA”

E’ la voce di Rafaela, ne sono sicura!”

Mi metto a correre nella direzione della voce e, tutte le volte che arrivo ad una porta, questa si apre. Ma chi è che le comanda?

Quando arrivo in quello che sicuramente era il braccio della morte, vedo un braccio sporgere da una cella

“Adriana, siamo qui!”

In quella minuscola cella ci sono tutti: Rafaela, Paolo, Zambo con indosso una tuta hazmat C’è pure Takeshi…… ed è diventato uno spettro!!!!

“Takeshi!! Ma come è successo???”

“Parla a malapena Adriana, è debolissimo” risponde subito Paolo

Nel frattempo, anche Kim mi ha raggiunto

“Come avete fatto a farvi rinchiudere qui?” Domando

“Adriana, non è questo il momento per le domande” mi incalza il Colonnello prendendomi la mano

“Esatto” risponde prontamente Zambo “Tirateci fuori di qui!!!”

“E come diavolo facciamo?” sentenzia Jong Un

In quel preciso istante, la porta della cella si apre!!! Dopo un istante di smarrimento, Zambo la apre con un calcio ed ordina a tutti di uscire velocemente. Paolo prende in braccio Takeshi che tossisce fragorosamente. Siamo tutti fuori dalla cella

“Chiunque tu sia, grazie! Urlo all’apritore delle porte, ma in cambio non ricevo nessuna risposta

“Jua…. Jua…. Jua”

Kitano sta cercando di dirci qualcosa, ma Paolo lo rimprovera

“Non ti affaticare Kitano, mantieni le forze”

“Jua…. Juanito…. Pic…colo ba….ba….bastardo, ti sei pe…. Pe…. Pentito?”

“Takeshi stai vaneggiando, tieni la bocca chiusa” continua Paolo

Ma a sorpresa, udiamo di nuovo la voce della prigione

“No papà, non mi sono pentito”

Sgraniamo gli occhi e ci guardiamo l’un l’altro, e la voce subito aggiunge

“Penso ancora che il mondo abbia bisogno di un nuovo governo, e penso ancora che quello che abbiamo fatto sia la cosa giusta. E’ che non posso vederti così, alla fine comunque tu sei mio padre”

“Tu…. Tu…. Tu n..n….non hai più un pa….pa….dre!!!”

“ANDATEVENE PRIMA CHE CAMBI IDEA, ANDATEVENE ADESSO”

“Juanito dove ti trovi?” Domanda il colonnello

“HO DETTO DI ANDARVENE ADESSO, O NON AVRETE ALTRA POSSIBILITA’!!!!”

Prendo coraggio e spingo via il colonello. Usciamo dalla porta principale e poi dal cancello

Via, lontano da quell’inferno



SANTIAGO, 21/10/2016



“Mamma, mamma mi senti?”

“Sì piccola mia ti sento, scusami se ti ho cercata. Dove ti trovi?”

“Sono in Cile mamma, finalmente avevo un lavoro semplice da svolgere, ne avevo bisogno. Ho terminato qua e tra poco tornerò ad Istanbul. Tu come ti trovi a Washington?”

“Ecco, proprio di questo volevo parlarti. Avevi ragione quando mi dicevi di andar via dal Brasile. Quando siamo arrivati a Washington la situazione era praticamente normale, ma poi nel giro di un paio di giorni è comparsa quella strana malattia…”

“Quale strana malattia?”

“Mah noi non lo sappiamo, ci hanno detto di chiuderci in casa. I TG parlano di città al collasso, anche Montreal in Canada è nella stessa situazione"

“Mamma ma è terribile!! Dammi il tempo di informarmi e poi cerco di farvi trasferire in Europa, sono strasicura che troverete una situazione normale.”

“Stavolta amore mio non opporrò resistenza, dimmi cosa devo fare”

“Per prima cosa dovrò avvertire il nostro Medico di quello che sta succedendo li, poi cercherò un modo di farti arrivare all’aeroporto e poi volerete in Europa”

“Grazie mia piccola stella”

“Ciao mamma”


ISTANBUL, 25/10/2016



L’EPS è riunito al laboratorio di Istanbul. Si discute su come mettersi in contatto con l’Immunologo per portarlo al laboratorio. C’è chi pensa sia meglio scortare l’immunologo dall’Università al laboratorio, c’è chi crede sia meglio trasportare i campioni di DNA e la Virologa all’Università, viste le attrezzature più all’avanguardia.

In questo clima di indecisione irrompe Anna con una notizia a dir poco sconvolgente. L’hanno contattata dal Medical Sciences Council of New Zeland dove hanno appena approntato un programma di vaccinazione sperimentale! La vaccinazione non è definitiva, ma riesce a ridurre gli effetti del COdA.

La squadra è entusiasta e decide di metterci in contatto con i Neozelandesi per farsi inviare subito le dosi, anche se Anna frena immediatamente gli entusiasmi: spiega che la formula usata dal vaccino è, per usare un eufemismo, “controversa” e la sua applicazione è assolutamente anticonvenzionale. Quando le vengono chiesti ulteriori dettagli, Anna chiede di fidarsi di lei, ed aggiunge che usare questo vaccino potrebbe generare il panico tra la popolazione durante la somministrazione.

Non riusciamo a capire tutti questi misteri, ma giusto il tempo di porre un’altra domanda alla scienziata, che la riunione viene interrotta dagli spettri

“Stanno cercando di nuovo di sfondare la porta!! Preparatevi!!” ordina Zambo

“Apritemi sono Dogan, fate presto mi stanno raggiungendo!!”

La voce dietro la porta suona familiare

“E’ l’immunologo, aprite presto!!” Urla Rafaela dopo aver verificato l’identità della persona

La porta viene aperta ed immediatamente sbarrata, gli spettri stavano per arrivare.

Il Sig. Erdogan è esausto, riesce a malapena a respirare, ma deve lo stesso comunicare qualcosa alla squadra: i suoi sospetti erano fondati, il COdA è stato creato dall’uomo! Ne è sicuro l’immunologo, grazie agli ultimi test effettuati può dire con certezza che il virus inarrestabile che tutte le persone stanno combattendo da mesi è stato generato dai loro simili! Quando il sospetto è diventato realtà, non ha esitato ad affrontare il coprifuoco e gli spettri per poter dare la notizia prima possibile, ed adesso il problema logistico per lo spostamento della virologa è risolto. I due entrano nel laboratorio e si mettono al lavoro per poter creare un vaccino definitivo.

L’EPS invece, rimane nella stanza principale, ancora sgomenti per la notizia ricevuta nonostante se l’aspettassero


MADRID, 27/10/2016



“Ciao Adriana! Come stai?”

“Ciao Mamma, piuttosto dimmelo tu come stai che sono alcuni giorni che non ti sento”

“Beh sai, il viaggio è andato bene ed anche questo albergo sulla Gran Via è stupendo. Il problema è che ci hanno detto di non uscire dalla stanza, visto che quella brutta malattia sta arrivando anche qua”

“Ma cosa stai dicendo Mamma, quello è un posto sicuro, ne ho avuta conferma proprio ieri”

“Infatti la notizia del coprifuoco è di oggi. Adriana dimmi cosa devo fare, non voglio ammalarmi”

“Scusami mamma, tu eri a San Paolo ed il COdA ha raggiunto in Brasile, poi ti sei trasferita negli USA ed è apparsa una nuova malattia, adesso sei a Madrid ed un'altra malattia sta arrivando….”

“Sì piccola mia, ma non capisco cosa vuoi dire”

“Niente mamma niente, dammi 10 minuti e ti richiamo io”

**CLICK**

“Rafaela, chiama tua Zio e dille di inviare quella specie di aglio marinato che usa lui a Madrid, ti do io l’indirizzo”

“Ma ti pare il momento per l’aglio marinato Adriana?”

“No è importante, devo togliere il Malocchio a mia Madre!!!”







CONSIDERAZIONI DI GIOCO: Partita straordinaria piena di zeppa di sorprese e momenti di tensione. Abbiamo iniziato con il Colonnello (con 2 cicatrici addosso) perché le contaminazioni iniziali ci avevano consegnato, su un piatto d’argento, 3 spettri ad Istanbul e 3 ad Algeri (quindi tutti a fianco del Cairo) :-G . Abbiamo trovato il paziente Zero un turno prima che arrivasse l’epidemia che ci avrebbe fatto perdere la pista (fiuuuuuuuuuuu). Una volta trovato il paziente zero, ci siamo tutti allontanati dal COdA ed abbiamo cambiato il colonnello con il medico grazie all’evento del cambio personaggio. Questo ha fatto sì che potessimo recuperare una situazione disperata in Nord America, resistendo sui 6 focolai (sono comunque collassate Washington e Montreal in un amen grazie alle catene di focolai). Avevamo trovato le 3 cure e ci mancava solo un turno per poter esplodere il C4 e sabotare le due basi….. quando è arrivata l’ultima epidemia…. Carta contaminazione nuova: Madrid…. Carte mescolate….. carta Pescata: Madrid! Settimo Focolaio e tutti a casa!!! Maledetto Pandemic, maledetto!!!! Alla prossima abbiamo OTTO eventi e le TRE carte del box 8. Se perdiamo, strappo il gioco…. Anzi ci strappiamo noi da soli!!
Come migliorie abbiamo scelto la mutazione positiva 3. alla malattia gialla ed equipaggiamenti su carte (Aerosol)




Usato: Specialista in Quarantena-Ricercatrice-Colonnello (poi Medico con cambio evento)–Coordinatore
Ultima modifica di Elsiesta il 20 mag 2016, 16:46, modificato 1 volta in totale.
Offline Elsiesta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Elsiesta
Messaggi: 942
Iscritto il: 14 maggio 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: Elsiesta
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena Sono un Sava follower

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda pennuto77 » 20 mag 2016, 14:47

Mizzeca Marco come avete fatto? 957 punti significa che praticamente non solo non avete mai perso ma neppure avete mai fatto scoppiare focolai!!!!! :approva: :clap: :clap:
Complimenti! Mi confermi che forse è un tantino troppo facile....
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: pennuto77
Messaggi: 8770
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 1,980.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Agzaroth » 21 mag 2016, 7:28

SOLO per chi ha FINITO
pennuto77 ha scritto:
Mizzeca Marco come avete fatto? 957 punti significa che praticamente non solo non avete mai perso ma neppure avete mai fatto scoppiare focolai!!!!! :approva: :clap: :clap:
Complimenti! Mi confermi che forse è un tantino troppo facile....

abbiamo perso una volta e avevamo 5 città a livello 2-3 e 2 a livello 4. Nella scheda leggo:
Calendario: 460
Città: 217
Bonus: 280
Tot: 957
Tieni presente che noi Pandemia lo abbiamo consumato ed è uno dei giochi che abbiamo fatto di più in assoluto.
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22612
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,490.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Elsiesta » 24 mag 2016, 16:14

Siamo quasi alla fine, giusto un paio di mesi prima che il mondo sprofondi nel baratro..... o forse no? ;)


NOVEMBRE
ISTANBUL, 01/11/2016

“Biz bunu yaptı!!!!”

Chiedo alla virologa di tradurmi cosa ha urlato Erdogan, e lei mi risponde che non lo sa, ma aggiunge

“Ci siamo riusciti, abbiamo il vaccino! Certo non abbiamo la certezza che funzioni, ma in medicina non c’è mai niente di sicuro al 100% e noi siamo fiduciosi”

Esultiamo, urliamo, ci abbracciamo, ma l’entusiasmo dura poco: l’Immunologo ci spiega la pocedura di somministrazione del vaccino e, francamente, non riusciamo a capire bene cosa fare. Erdogan riprova ma niente, è una procedura strana e complessa, ma non poteva essere altrimenti vista la rarità del virus

“Ok ho capito, se non volete farlo voi lo farò io!”

“Non è che non vogliamo farlo Dogan, è che non riusciamo a capire il perchè di tutte queste modalità di somministrazione”

“Sì sì ok, se devo farlo io lo faccio, ho solo bisogno di un ospedale che abbia gli strumenti giusti per poter produrre dosi di vaccino in abbondanza”

Zambo si alza dalla sua sedia , si avvicina all’immunologo e gli mette una mano sulla spalla

“Ci penso io, non ho nessun problema a fingermi un militare appartenente allo Zodiaco. Mi hanno usato come un giocattolo! Adesso userò loro come loro hanno fatto con me! Partirò per l’ospedale di Istanbul adesso e ti farò sapere”

“NO!” urla Erdogan “ non l’ospedale di questa maledetta città, è troppo rischioso! Al momento ci sono troppi spettri. Non possiamo effettuare le prime somministrazioni quì... e se poi non funzionasse? No, assolutamente dobbiamo trovare un altro luogo.... più sicuro”

“Ma Dogan!” Lo incalza Adriana “ Non ci sono luoghi sicuri in questo momento! Dobbiamo rischiare! Non abbiamo più niente da perdere!”

“A.....A......A.......A.......A.....Alg.....Alge.....Alger.....”

Già, Takeshi

Ormai è in fin di vita, in realtà non parlava più da due giorni. Lo abbiamo dovuto mettere dentro una tuta hazmat, altrimenti ci avrebbe contagiati tutti, non potevamo abbandonarlo al suo destino! Sentire il flebile suono della sua voce di stupisce

“Algeri? Stai dicendo Algeri Kitano? “ lo incalza Zambo

Nessuna risposta, Kitano chiude gli occhi

“Takeshi! Takeshi!” urla Zambo nel tentativo di svegliarlo, ma senza successo

“Non sarà mica.....”

“Zambo perfavore, è molto debole lascialo in pace! E anche se fosse come dici tu, adesso non possiamo saperlo in quanto non possiamo certo aprire quella tuta, ci contagerebbe tutti!! Lasciamo riposare e poi vedremo il da farsi”

*** CRRR CRCRR CRRCR CRCRRCR SQUADRA MI SENTITE? QUI QUARTIER GENERALE, MI RICEVETE? PASSO ***

“Chi diavolo è quello nel video?” chiede Dogan

“ E’ Tom Frieden il presidente del CDC di Atlanta….. dobbiamo assolutamente rivelargli la verità sui militari, sul gruppo dello Zodiaco e tutto quello che sappiamo su questa storia!! PRESIDENTE LA ASCOLTIAMO!!”

“Grazie mille! Abbiamo ricevuto il vostro rapporto sulla missione del Cairo ed abbiamo saputo che siete riusciti ad estrarre il DNA del ‘Paziente Zero’ e che state procedendo alla realizzazione del vaccino, confermate?”

“Sì Signor Presidente e non solo, le comunichiamo che siamo riusciti a creare un vaccino e siamo pronti alle prime somministrazioni”

“Ah sì? Questa è veramente una ottima notizia, peccato che non riuscirete a vedere i risultati!”

“In che senso signor presidente?”

“Ormai sappiamo che ci avete scoperto! Siete stati bravi ad uscire vivi dalla prigione del Cairo… se solo quel cuore d’oro di Sagittario non vi avesse aiutato a questa saresti tutti spettri!”

“Ma….. ma…. Signor Frieden!!!”

“Ma ormai è troppo tardi per voi, avete trovato un vaccino? Ma perfavore, il C0dA non è vaccinabile! Quando lo abbiamo creato abbiamo pensato a tutto cosa credete? A quest’ora sareste tutti spettri non fosse stato per Juanito, il Colonnello Jong-Un aveva fatto un ottimo lavoro…”

“Il Colonnello Jong Un???”

“Certo! Chi pensate che abbia coordinato le prime somministrazioni del C0dA? E tutte le basi militari costruite in questi mesi? E chi pensate abbia inserito Sagittario all’interno del vostro gruppo? E’ stato bravissimo a rinchiudervi quasi tutti nell’inferno del Cairo, ed era riuscito pure a completare il lavoro con lei Boavista, non fosse stato per Juanito…. Ma non vi siete chiesti come mai non lo vedete ne sentite da 4 giorni? Siete proprio degli ingenui! Ingenui con inutili speranze di salvare il mondo! IO salverò il mondo! Il nuovo governo mondiale salverà tutti gli abitanti di questo pianeta! Con me a capo, la terra risplenderà di luce nuova! Adesso andate a provare il vostro vaccino, vediamo cosa riesce a fare Ah Ah Ah Ah Ah

*** CRRC CRRCRCRC R CRRCRCR CRR C ***



ALGERI, 11/11/2016


Ospedale Clinique Chifa Hydra di Algeri

Zambo Tukul parla con Dogan Erdogan riguardo la produzione dei vaccini

“E come vedi avrai il tuo vaccino direttamente da questo macchinario, il problema è che il procedimento è molto complesso e quindi verrà creata soltanto una dose ogni ora”

“Solo una dose ogni ora??? 24 al giorno???”

“Sì, e non mi chiedere il perché. Ci sono delle motivazioni scientifiche che hanno provato a spiegarmi ma che io ovviamente non sono in grado di comprendere: non parlo il dottorese!”

“Ok Zambo, grazie mille per tutto quello che hai fatto”

“Non ho finito Erdogan, adesso torno ad Istanbul e vedo di costruire una cosa come questa direttamente lì. Sarà molto più difficile, ma ho intenzione di parlare con un paio di persone molto ben viste per farmi aprire qualche porta”
“Ok, quindi adesso è arrivato il mio turno?”

“Credo proprio di sì, Erdogan!”


DOGAN ERDOGAN: Nato e cresciuto in Turchia, da piccolo riesce a piegare un cucchiaio con il pensiero. Questo gli vale una piccola parte in un noto film Americano che ha Kanu Reeves come protagonista. Tutti però credono che la sua “abilità” sia frutto di un trucco cinematografico e Dogan viene escluso da qualsiasi attività sociale con la nomea di “baro”. A 16 anni finge di ammettere le sue colpe per farsi riabilitare ed i servizi sociali lo inseriscono nel programma di riabilitazione “Science, history, medicine but, above all, a lot of approximation” dove si appassiona alla medicina. Si laurea in Immunologia con il massimo dei voti a soli 20 anni, viene premiato dal ministero della sanità Turca come “speranza per il futuro” e, nello stesso periodo, effettua la sua prima pubblicazione sulla rivista “Science”. Le università Italiane gli offrono un posto come ricercatore a tempo determinato per un anno, ma lui rifiuta cordialmente preferendo una cattedra all’Università di Istanbul.



ISTANBUL, 16/11/2016



“Dogan sono Zambo! Sono a Istanbul dove ho predisposto tutto il necessario per fabbricare il vaccino, come sta andando li?

“FUNZIONA ZAMBO!!! FUNZIONA!!! IL VACCINO FUNZIONA!!! NON CI CREDO!!!

“Come non ci credi? Ma avevi detto che eri sicuro, anche se non al 100%”

“No Zambo HO MENTITO!! C’era un bassissima possibilità che funzionasse ma ti assicuro che funziona!”

“Guarda, non mi devi assicurare niente, siamo talmente disperati che crediamo a qualsiasi cosa! Io avverto gli altri, tu continua con il tuo lavoro”



MADRID, 25/11/2016


La telefonata di Zambo ci ha rivitalizzato, adesso vediamo la luce in fondo al tunnel. Siamo talmente fiduciosi che abbiamo abbandonato Istanbul e l’abbiamo lasciata in mano ad Erdogan. Prima di andarcene però, abbiamo provato i vaccini sperimentali, ed i risultati sono stati…… come dire….. altalenanti! In prima battuta il virus sembrava debellato, ma dopo 3\4 giorni i sintomi ritornavano tali e quali a quelli presentati prima della vaccinazione. In pratica il vaccino sperimentale rallenta la mutazione del C0dA ma non ne annulla la potenza. Poco male, i nostri colleghi Neozelandesi ci avevano avvertito che le possibilità di successo erano ridotte al lumicino.

Questi 3\4 giorni però sono stati decisivi: Dogan è riuscito ad istruire il personale di Algeri per continuare la vaccinazione, e si è spostato ad Istanbul per fare lo stesso. Ci ha impiegato solo 2 giorni ed è potuto volare anche a Karachi per continuare il suo lavoro. La città interamente vaccinate stanno aumentando!!

Noi invece ci siamo spostati tutti in Europa, ed in questo momento ci troviamo a Madrid, fuori dalla Base Militare che lo Zodiaco ha rafforzato. Zambo è appena uscito e ci da il segnale. Paolo prende in mano il telecomando ed inizia il conto alla rovescia per l’esplosione del C4

“ QUATTRO, TRE, DUE, UNO, click”

**BOOOOOOOOOOMMMMM**





CONSIDERAZIONI DI GIOCO:
Vittoria netta con ZERO focolai! Come previsto le carte delle vaccinazioni sono molto potenti. Ne abbiamo usata una e, dopo pochi turni, abbiamo usato anche “una notte tranquilla”. Questa combo ci ha tolto le castagne dal fuoco quando la situazione si stava leggermente complicando. Abbiamo iniziato con l’Esperto in Operazioni per costruire velocemente le fabbriche di vaccini; poi l’idea era di cambiare personaggio usando l’evento specifico….. che ovviamente abbiamo ritrovato a fine partita in fondo al mazzo! :-D. Prima di concludere la partita abbiamo avuto il tempo di sabotare una terza base e di vaccinare altre città oltre le 6 previste dall’obiettivo (sia mai che non serva per dicembre…. E chi lo sa…..).
E ora, tutti pronti per il gran finale. Pathos a mille!!! Riusciremo a vaccinare tutte le città spettrali? Dovremo trovare lo Zodiaco per prenderlo a calci nel c**o? Tanti interrogativi ed una sola risposta: DICEMBRE! Prossimamente, su questi schermi!! :asd:



Migliorie= Fabbriche di Vaccino definitive ad Algeri ed Istanbul
Offline Elsiesta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Elsiesta
Messaggi: 942
Iscritto il: 14 maggio 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: Elsiesta
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena Sono un Sava follower

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Klauz63 » 27 mag 2016, 14:39

Ciao ragazzi, scusate ma come forse avevo scritto, siamo stati due settimane dall'altra parte del mondo e questa settimana il fuso orario ha condizionato non poco le nostre attività per cui non abbiamo iniziato a giocare, ma la voglia di riprendere la storia c'è e presto leggerete le cronache. Mi sono accorto però di non avervi aggiornato su un altro errore fatto e sul quale vorrei avere la vostra opinione. Prima di partire, tre settimane fa, scambiando due chiacchiere con un amico più avanti di noi nel gioco, ci siamo resi conto che lui parlava di qualche cosa che non ci tornava contestando una nostra certezza, siccome non c'è alcun dubbio che quello affidabile è lui, ci siamo attivati per scoprire l'errore, e infatti...... Infatti, interpretando male una carta Legacy, abbiamo aperto la sezione 8, quella scatola (per intenderci) che deve essere aperta solo se si perdono 4 partite di fila: la scatola contiene l'aiuto vero e proprio e un aiuto accessorio. Abbiamo giocato da incosapevoli 2 partite (la seconda di Maggio e la prima di Giugno) senza mai usare l'aiuto, da consapevoli abbiamo deciso di non usare l'aiuto vero e proprio ma di tenerci quello accessorio, ed è su questo che chiedo la vostra opinione.
Nello spoiler NON svelerò l'aiuto vero e proprio ma devo per forza rivelare qualche dettaglio per il voto, per cui consiglio a chi non è arrivato a Giugno di non aprire tranne se, per causa di forza maggiore o per errore, avesse già aperto la sezione 8.
Entrambi ci alziamo presto al mattino e alcune sere, come ho detto in altra cronaca, bisognerebbe rinunciare per evidente stanchezza, ma la smania di giocare è difficile da gestire e così, quella sera, abbiamo interpretato la carta Legacy di Maggio "apri la porta 8" come "sezione 8" senza che ci sfiorasse il dubbio dell'errore. Chi l'ha aperta, per necessità o curiosità, sa che la scatola contiene 3 carte da sommare al mazzo dei giocatori, sulle carte l'aiuto vero e proprio che, come detto prima, non abbiamo mai usato. Una volta consapevoli dell'errore ci siamo ovviamente obbligati a non usare l'aiuto ma, dopo discussione, di non rinunciare alla mossa e mezzo in più (l'aiuto accessorio) che le carte danno, praticamente non abbiamo più tolto le carte dal mazzo. Noi consideriamo questo errore come un "aiutino veniale" su cui sorvolare, al quale non rinunciare: voi cose ne pensate? Al nostro posto lascereste le carte nel mazzo o dobbiamo assolutamente toglierle?
Liberi di commentare apertamente ma direi che, per motivi di "privacy" rispetto a chi ha appena iniziato il gioco e forse anche per non appesantire/allungare inutilmente il thread, potete scrivermi il vostro voto/pensiero via mp che poi riporterò qui sotto.
Voti x "aiutino veniale":
Voti x "niente aiutino": 2
Ultima modifica di Klauz63 il 27 mag 2016, 17:27, modificato 1 volta in totale.
Meglio vincere o partecipare? Qualche volta è meglio guardare
Offline Klauz63
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Klauz63
Messaggi: 965
Iscritto il: 15 aprile 2013
Goblons: 100.00
Località: Cernusco s/N (MI)
Facebook: Non esisto
Twitter: Non esisto

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Elsiesta » 27 mag 2016, 15:02

Bentornati!

Quanto alla domanda

Io, francamente, lo toglierei. Anche se non le usate, avere 3 carte in più nel mazzo potrebbe alterare il risultato di alcune partite. Per fare un esempio noi, con 3 carte in più o in meno, avremmo avuto un risultato diverso in 3 partite su 14 (arrivate all'ultima carta\2 carte)
Offline Elsiesta
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Elsiesta
Messaggi: 942
Iscritto il: 14 maggio 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: Elsiesta
Sei iscritto da 1 anno. Ho partecipato alla Play di Modena Sono un Sava follower

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Agzaroth » 27 mag 2016, 15:05

Dunque, intanto direi che per tutti è sempre bene specificare che le porte sono quelle sui cartoni bordeaux numerati, quei fogli volanti con la scritta top secret.
Le sezioni sono invece quelle nere, sul fondo della scatola. Tenetelo bene a mente per non incorrere in errori.
Per rispondere a Klausz:
L'aiuto è indubbiamente veniale. Avete aggiunto 3 carte al mazzo inciccionendolo e quindi rallentando la fine. D'altro canto, se quelle carte non le avete realmente usate (vanno distrutte, sono one shot), avete contemporaneamente intasato parzialmente la vostra mano di carte inutili, compensando a mio parere l'aiutino ricevuto.
Per cui pari e patta: levatele dalla prossima partita, perché è giusto che non ci siano nel vostro mazzo, ma non crucciatevi troppo.
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22612
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,490.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Klauz63 » 27 mag 2016, 17:47

Elsiesta, Agzaroth, grazie per la risposta
So bene che la nostra decisione è molto opinabile, confermo che abbiamo avuto modo di verificare come la differenza di una mossa in più o in meno può determinare una partita, per questo abbiamo preso la decisione di tenere le carte, ma è vero anche che spesso pescarle è risultato ingombrante. Forse la nostra decisione nasce da un inopportuno stress dovuto al fatto che giochiamo con due personaggi, io non so come è con più, ma in due è dterminante scegliere bene altrimenti Legacy ti prende a calci nel sedere, non ci si salva. Basandoci forse troppo su questo abbiamo pensato che tenerci la mossa in più non era una gran vantaggio ma poteva fare un pò bene alla salute, una cosa è certa: anche con le carte nel mazzo quando Legacy ci ha volute prendere a sassate lo ha fatto, mossa più, mossa meno ahahahahaha
Meglio vincere o partecipare? Qualche volta è meglio guardare
Offline Klauz63
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Klauz63
Messaggi: 965
Iscritto il: 15 aprile 2013
Goblons: 100.00
Località: Cernusco s/N (MI)
Facebook: Non esisto
Twitter: Non esisto

Re: Pandemic Legacy il nostro (ed il vostro) Film

Messaggioda Klauz63 » 30 mag 2016, 10:56

Agosto
Tempo di mare, tintarella, bagni e Legacy è sembrato in vacanza in questa partita che si presenta molto simile a Luglio, solo un poco più complessa. La formazione con cui scendiamo in campo è per metà la stessa di Luglio, per l'altra metà scegliamo un personaggio che risolve il problema avuto nella partita precedente. Come dicevo Legacy è sembrato svogliato, distratto, se avesse giocato con la solita determinazione non so se adesso racconterei una vittoria visto che abbiamo chiuso la partita a sole 3 mosse dalla fine, le Epidemie risolte sono state 4, la quinta era la penultima carta del mazzo. Il personaggio scelto ha allungato la partita e anche se mai siamo stati in pericolo di focolaio (se ne è attivato solo uno in una città ancora in salute), vedere il mazzo diventare sempre più basso senza riuscire a risolvere l'ultimo obiettivo aveva iniziato a preoccuparci. Siamo così arrivati alla mossa decisiva, la scelta è stata ragionata ma per chiudere bisognava fare una mossa che ci avrebbe messo in difficoltà se fosse uscita l'ultima Epidemia, invece Legacy ci ha risparmiato e così siamo pronti per rifare le valige, salutare il mare con un ultimo bagno e affrontare Settembre, sperando che Legacy si sia rilassato passando ottime vacanze.
Meglio vincere o partecipare? Qualche volta è meglio guardare
Offline Klauz63
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Klauz63
Messaggi: 965
Iscritto il: 15 aprile 2013
Goblons: 100.00
Località: Cernusco s/N (MI)
Facebook: Non esisto
Twitter: Non esisto

PrecedenteProssimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite