perchè giochiamo?

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

perchè giochiamo?

Messaggioda eddie » 27 ott 2005, 0:50

La tana è un forum di giochi ,dove i giocatori si radunano per parlare delle proprie esperienze e delle proprie tattiche...ma io vi chiedo...perchè giochiamo??? quali sono le vostre motivazioni??? cosa vi spinge a mettervi al tavolo da gioco? attendo con ansia la vostra valanga di risposte!!! :grin:
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: eddie
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)

Messaggioda Raistlin » 27 ott 2005, 2:19

Forse era già stato aperto in passato un thread del genere, ma in fondo non fa male ogni tanto in fondo interrogarci sul perchè del nostro passatempo preferito no? :)

Ebbene, io gioco per l'allegro spirito di amicizia che aleggia nell'aere quando si è lì intorno al tavolo... quel divertirsi tutti insieme in modo onesto e pulito condividendo un qualcosa che piace.
Le risa, le battute, le mille situazioni che si creano, il guardare i volti degli amici e il mio in mezzo ai loro e vederci tutti allegri e spensierati, anche se per una sera soltanto... beh, trovo tutto questo impagabile, davvero.

Ok, probabilmente questo discorso potrebbe essere riferito anche ad altre tipologie di divertimento, ma personalmente reputo il gioco un agglomerato di fattori interessanti e stimolanti quali - tra i più importanti per me - lo spirito di squadra, l'uso del cervello, una valvola di sfogo per la propria competitività e, più importante in assoluto, appunto lo spirito di condivisione di un hobby.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5974
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Bellalex » 27 ott 2005, 3:51

Gioco perché l'Universo è (un) Gioco.
...tutta la mia vita è (un) gioco...
8)
Offline Bellalex
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Bellalex
Messaggi: 101
Iscritto il: 07 ottobre 2005
Goblons: 0.00
Località: Piacenza

Messaggioda rporrini » 27 ott 2005, 7:51

Io gioco per tenere impegnato il cervello.

Spesso le preoccupazioni, i problemi, le difficoltà ci portano ad arrovellarci e consumare le nostre risorse cerebrali nella ricerca della soluzione di problemi che spesso soluzione non hanno, e questo logora. E' come se un computer entrasse in loop stretto senza possibilità di uscita... un consumo inutile di elettricità ed un logoramento dei circuiti.

Viceversa può succedere che si rifiuti di pensare ai problemi lasciando i circuiti cerebrali in completo abbandono, magari accendendo il televisore davanti a programmi di scarso impegno o addirittura senza nemmeno seguire il programma. Questo porta ad un impigrimento del cervello fino alla completa apatia.

Giocando invece (per come vengono creati i regolamenti dei giochi) ogni problema ha sicuramente una o più soluzioni e bisogna cercare l'unica o quella a noi più congeniale, dunque le nostre risorse cerebrali, pur lavorando intensamente, giungono ad una conclusione (soddisfacente o meno) del loro lavoro. Dunque lavoro cerebrale intenso, ma non superlavoro a vuoto.

Questo, a mio avviso, non può far altro che migliorare le nostre capacità.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: rporrini
Messaggi: 9580
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda linx » 27 ott 2005, 19:27

Mi trovo in pieno accordo con rporrini.

Aggiungo che gioco anche per poter misurare le mie capacità intellettive in un ambito dove le regole siano chiare e non facilmente aggirabili come nella vita reale.

Chiunque si metta contro di te, anche fossero 5 persone insieme, lo fanno rispettando le stesse regole che rispetti tu.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 27 ott 2005, 20:23

Noi giochiamo per estraniarci dal mondo reale e per impersonarci in personaggi che noi non diventeremo mai. Noi giochiamo per distinguerci da coloro che hanno soppress il "bambino" che si trova dentro ognuno di noi. Noi giochiamo per acerscere la nostrra competenza e flessibilità mentale. Noi giochiamo per stare uniti e per divertirci insieme a persone ugualmente intelligenti, competenti ed amichevoli.Noi giochiamo perchè ci piace giocare. Noi giochiamo perchè la vita in realtà è solo un gioco.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda ninja » 27 ott 2005, 21:06

complimenti Necrso hai detto con le paroli migliori e le parole più giuste lo stesso concetto che volevo esprimere io... :grin:
complimenti x l'espressione...
complimenti x l'affermazione...
Offline ninja
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: ninja
Messaggi: 1465
Iscritto il: 04 gennaio 2005
Goblons: 60.00
Località: forlì

Messaggioda magobaol77 » 27 ott 2005, 21:42

Io gioco per:
1)far lavorare la creatività delle mie cellule celebrali (come detto sopra)
2)perchè il gioco esprime molto permette di relazionarsi con gli altri attraverso regole chiare e eque. Giocando cerco "di mettere al tappeto i miei amici senza fargli del male", faccio convivere l'incontro e lo scontro, la competizione e la collaborazione.
3)perchè il gioco crea mondi ideali, e nello spazio ludico si cercano di costruire regole eque, semplici, eleganti, belle, armoniche (nel mondo reale, spesso "giochiamo" con regole sporche, brutte e ingiuste).
4)adoro ragionare sulle possibilità strategiche e sul funzionamento meccanismi mentali matematici.
"Ebbene, si gioca per vincere ma giocando per vincere si impara a perdere. E io credo che questa sia la cosa importante, perchè se si è imparato a perdere si è imparato a vivere. E' tutto quello che volevo dire."
Alex Randolph
Offline magobaol77
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: magobaol77
Messaggi: 709
Iscritto il: 19 febbraio 2005
Goblons: 490.00
Località: Fermo

Messaggioda eddie » 27 ott 2005, 21:58

...personalmente gioco per staccare la spina dalla vita quotidiana, per avere una boccata d'ossigeno in un mare di monossido di carbonio,ma soprattutto per portare onore ai mitici nani (:verysmile:) cmq vorrei portare il discorso ad un livello più profondo...mi chiedo oltre alle sopraccitate motivazioni cosa rende il gioco così diverso dalla vita monotona e quotidiana,cosa lo distingue da essa ,pur essendo il gioco stesso una parte della "giornata tipo" e cosa ci fa ad esso avvicinare.insomma:"perchè il gioco e non il lavoro?" o meglio :" perchè il gioco e non altro?"
Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffé e a ripassare l'accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità
Offline eddie
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: eddie
Messaggi: 2240
Iscritto il: 08 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: roma(caput mundi)

Qu

Messaggioda Falcon » 27 ott 2005, 22:15

Raistlin ha scritto:Ebbene, io gioco per l'allegro spirito di amicizia che aleggia nell'aere quando si è lì intorno al tavolo... quel divertirsi tutti insieme in modo onesto e pulito condividendo un qualcosa che piace.
Le risa, le battute, le mille situazioni che si creano, il guardare i volti degli amici e il mio in mezzo ai loro e vederci tutti allegri e spensierati, anche se per una sera soltanto... beh, trovo tutto questo impagabile, davvero.


Bellalex ha scritto:Gioco perché l'Universo è (un) Gioco.
...tutta la mia vita è (un) gioco...


Qui si riassume anche il mio pensiero! :grin:

Per quanto riguarda il "perché il gioco, piuttosto che altro?", la risposta è semplice: perché sono un bambino e la fantasia è importantissima nella mia vita! (Forse più riferito ai GdR che ai GdT, ma non è sempre detto)

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Collezione: Falcon
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda Bellalex » 28 ott 2005, 3:25

eddie ha scritto:...per staccare la spina

Vivere... con la spina sempre attaccata... vivere [sulla melodia di Vasco]
cosa rende il gioco così diverso dalla vita monotona e quotidiana

Nel grande Negozio Cosmico, quando il gioco in scatola "vita" non soddisfa (nonostante sia stato pagato a volte molto caro) gli scaffali rimangono vuoti...
Nella vita spesso (spessissimo) non siamo gli strateghi che decidono, ma le pedine manovrate da chi gioca (Dio, Fato, detentori del Potere...)
Per questo il Grande Gioco della Vita può non piacere; alcuni risolvono alla radice cambiando se stessi, altri cercano di diventare i Giocatori, altri si accontentano di essere giocatori nella calda rassicurante dolce nicchia del mondo ludico (che questo sito rappresenta.)
D'altronde non c'è nulla di male ad avere una Tana dove le cose siano come dovrebbero essere anche fuori della tana...
Viva le Tane! (senza [e anche con] doppi sensi...)
Offline Bellalex
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Bellalex
Messaggi: 101
Iscritto il: 07 ottobre 2005
Goblons: 0.00
Località: Piacenza

Messaggioda Necros » 28 ott 2005, 20:45

Noi giochiamo per poter dimostrare all'avversario chi siamo in reltà e per dimostare a noi stessi che siamo dei vincenti.

ninja ha scritto:complimenti Necrso hai detto con le paroli migliori e le parole più giuste lo stesso concetto che volevo esprimere io... :grin:
complimenti x l'espressione...
complimenti x l'affermazione...


Grazie, ma non me li merito...altrimenti arrosisco
:oops:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00


Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti