perchè vogliamo vincere?

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

perchè vogliamo vincere?

Messaggioda Necros » 28 ott 2005, 20:50

Buonasera carissimi.
In questo foro si è farlato di gioco, si è doscusso sui modi di giocare e perchè giochiamo: allora viene da se la seguiente domanda che può sembrare scontata, ma con un pò di rifessione dentro noi stessi fosre possiamo giongere ad una ipotetica conclusione.
Perchè noi quando ci sediamo al tavolo cerchiamo ad ogni costo di vincere?
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Bellalex » 28 ott 2005, 21:22

Ad ogni costo no.
In verità non cerco di vincere, cerco piuttosto di giocare al meglio, di dare il meglio.
Rendere al meglio mi facilita pure il divertimento, quando gioco male mi diverto meno (anche quando vinco.)
Offline Bellalex
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Bellalex
Messaggi: 101
Iscritto il: 07 ottobre 2005
Goblons: 0.00
Località: Piacenza

Messaggioda Raistlin » 28 ott 2005, 21:41

Anche io tento di giocare al meglio, ma per divertimento come scopo ultimo; il mio lato competitivo peggiore salta fuori solo in tornei o contro giocatori spocchiosi :)
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5977
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda Galdor » 29 ott 2005, 3:39

Vincere è parte integrante della ratio di ogni gioco (tranne quelli di ruolo ovviamente), della sua logica. Se non provi a vincere non stai giocando, stai facendo un'altra cosa. :lol:
Io provo a vincere, non cerco di "vincere ad ogni costo" (è ben diverso ;) )
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Galdor
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda randallmcmurphy » 29 ott 2005, 4:50

Ad ogni costo effettivamente è un concetto un po' estremo...

Mi pare comunque di aver già discusso del fatto che io detesterei e detesto chiunque non si sieda ad un tavolo da gioco senza l'intento di vincere...se si gioca "tanto per" spesso si rovina la partita agli altri...questo non vuol dire dover essere seri e morigerati quando si gioca, ma impegnarsi sempre al massimo e soprattutto farlo quando non si può più vincere, perchè i capitani che abbandonano la nave prima che sia affondata non sono degni del ruolo che occupano (in questo caso del ruolo di compagni di gioco).Troppo facile impegnarsi quando si vince, colui che avrà sempre il mio rispetto quando perde è colui che pur soccombendo avrà venduto cara la pelle senza favorire altri per "non voglia" di pensare.

Detto questo, mi pare che nei giochi di cui parliamo noi (e quindi non in quelli di ruolo o quelli più genericamente non in ambito competitivo)l'aspetto "vittoria" sia fondamentale, e sia insito nello spirito stesso della competizione, per cui i motivi per i quali vogliamo vincere sono molteplici e comunque sempre validi, perchè sempre in linea con lo spirito di questi giochi.Che senso avrebbe giocare tutti così per giocare senza aspirare a vincere? Chi sostiene di giocare solo per divertimento non è un vero giocatore..magari ha un passatempo,un hobby, si diletta con i giochi da tavolo, ma non è un GIOCATORE! Il vero giocatore rispetta le regole, è abile stratega e non disdegna la psicologia, è il più diplomatico nella sconfitta così come il più dolcemente superbo nella vittoria, affronta tutti i terreni e le difficoltà senza scuse e soprattutto ha sempre quella insaziabile fame di vittoria che lo rende GIOCATORE invece che solo giocatore...
Giocare contro persone competitive che seguono questa filosofia, mi stimola sempre ad essere migliore e più attento, e in caso di vittoria mi regala un particolare compiacimento per la mia "opera"...il miglior modo per coinvolgere qualcuno nel gioco è stimolarlo e stuzzicarlo, e fargli capire che dalla sconfitta non avrà scampo se non si farà "prendere" dal gioco, pur restando lucido, e che la vittoria non lo aggraderà se non ottenuta contro gli avversari giusti.Giocando così con il giusto spirito, agguerrito ma sereno, vi piaceranno anche Risiko e Monopoli, per quanto oggettivamente poco interessanti.

Finito il mio concetto (magari un po' romanzato.. :grin: ),concludo nel dire che è giusto che non tutti condividano questa visione e ovviamente c'è chi preferisce affrontare questi giochi, secondo me comunque competitivi per natura, in maniera più leggera, solo che qui si parlava dei perchè e..beh..questi sono i miei.. :grin:

Non giocarli così mi toglierebbe molto gusto, e comunque pur risultando estremo nelle mie dichiarazioni, ribadisco che anche così non è e non dovrebbe mai essere "ad ogni costo".
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Bellalex » 29 ott 2005, 6:04

Si può essere abbastanza profondi da giocare impegnati senza per questo cercare la vittoria come fine, come chi viaggia non per arrivare da qualche parte ma per godersi il viaggio.
Ripeto sempre: l'importante è combattere,
e siccome combattere è bello chi ama combattere combatte serafico e determinato anche quando consapevole della sconfitta (un po' come Neo che continua a battersi perché l'ha scelto, anche quando di fronte a sè vede la fine.)
Il fine è la sublime estetica della lotta (con altri e/o con se stessi,) il mio fine è sentirmi creatore e/o partecipe di qualcosa di bello, il mio fine è la bellezza.
Offline Bellalex
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Bellalex
Messaggi: 101
Iscritto il: 07 ottobre 2005
Goblons: 0.00
Località: Piacenza

Messaggioda rporrini » 29 ott 2005, 10:07

Mi metto un attimo nei panni di chi vince una partita.

Se tutti gli altri partecipanti non avessero giocato, come lui, per vincere non trarrebbe alcuna soddisfazione dalla vittoria.

Lo stesso Giovanni nel pluricitato film in cui sconfigge a braccio di ferro un bambino e poi si bea della vittoria, ha giocato contro uno che, pur non avendo nessuna possibilità di vincere, ha comunque impegnato tutto se stesso in tal senso.

E' questo che dà alla vittoria tutto il suo sapore.
Altrimenti è meglio usare il tavolo per qualcosa d'altro.

Ci impegnamo per vincere ben sapendo che da quel tavolo uscirà uno ed un solo vincitore, e c'è qualche possibilità che questo non siamo noi.

Però siamo sicuri di una cosa, e cioè che se ci mettiamo tutto l'impegno in una partita che perdiamo, lo stesso succederà agli altri nella partita che prima o poi vinceremo e così potremo centellinare il liquore della vittoria.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: rporrini
Messaggi: 9580
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Lobo » 29 ott 2005, 11:44

Vogliamo vincere perché se no non avrebbe senso giocare. E' una competizione quindi... Questo non significa che bisogna avvelenarsi per vincere.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Lobo
Messaggi: 3679
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 12,502.00
Località: Flaminius - TdG

Messaggioda Falcon » 29 ott 2005, 16:33

Lobo ha scritto:Vogliamo vincere perché se no non avrebbe senso giocare. E' una competizione quindi... Questo non significa che bisogna avvelenarsi per vincere.


Perfetta sintesi di quello che penso anch'io! :grin:

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Collezione: Falcon
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda randallmcmurphy » 29 ott 2005, 16:34

Lobo ha scritto:Vogliamo vincere perché se no non avrebbe senso giocare. E' una competizione quindi... Questo non significa che bisogna avvelenarsi per vincere.


Ringrazio Lobo che in tre righe ha riassunto grosso modo il mio pensiero..solo che quando parlo di qualcosa a cui tengo, il dono della sintesi mi viene meno... :grin:
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Necros » 30 ott 2005, 19:35

Lobo ha scritto:Vogliamo vincere perché se no non avrebbe senso giocare. E' una competizione quindi... Questo non significa che bisogna avvelenarsi per vincere.

giusto...ma io non ho mai sentito dire di gente che si siede al tavolo da gioco e non tenta di vincere..perchè ad esempio un tipo si siede al travolo dicendo: "oggi voglio perdere!2
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Bellalex » 30 ott 2005, 20:00

Io mi siedo e dico:
voglio combattere!

Diverso discorso solo con gli scacchi (che difatti considero più un "impegno" che un gioco:) lì veramente cerco sempre e solo di vincere, restando ovviamente nel fair play... però una bella partita artistica, vinta o persa, è meglio di una banale vittoria di pura tecnica con un avversario inferiore...
Offline Bellalex
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Bellalex
Messaggi: 101
Iscritto il: 07 ottobre 2005
Goblons: 0.00
Località: Piacenza

Messaggioda Necros » 31 ott 2005, 21:59

Sottroscivo, la vittoria è più gustosa se la battaglia è stata bella e complessa!

Mi sono risposto: noi cerchiamo di giocare al meglio per poter vincere, perchè è la vittoria che può dimostrare a moi e al nostro avversario il nosstro valore.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Starmaster » 31 ott 2005, 23:04

Lo ammetto..io mi siedo e dico " non si va a casa tutti se almeno non ne vinco una!" :twisted:
A parte gli scherzi non mi interessa perdere, preferisco vincere e bene!
Se poi perdo fa niente l' importante è passare una bella serata in compagnia. :grin:
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: Starmaster
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)

Messaggioda Necros » 1 nov 2005, 22:16

Questo è quello che volevo sentire, è ovvio che si giochi per divertirsi, ma sotto sotto tutti noi vogliamo vincere! :twisted:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Prossimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron