Ragazzi, stiamo scherzando?!?

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda NotQuietDead » 9 nov 2006, 14:50

Bah, per me non esiste il voto oggettivo, quindi viva i voti soggettivi.
Offline NotQuietDead
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: NotQuietDead
Messaggi: 1074
Iscritto il: 06 settembre 2005
Goblons: 60.00
Località: Palombara Sabina (Roma)

Messaggioda Anatra » 9 nov 2006, 15:41

NotQuietDead ha scritto:Bah, per me non esiste il voto oggettivo, quindi viva i voti soggettivi.


Credo che si possa esprimere un parere oggettivo su una cosa pur non apprezzandola dal puto di vista del gusto personale.
Nessuno si mette a dire che Van Gogh sia un cialtrone come pittore, io per primo, posso scrivere una tesi sul fatto che fosse un genio, e l'importanza della sua arte nella storia. Ma altrettanto potrei scriverci un libro elencando tutti i motivi per i quali non mi piace.

Tornando ai giochi, Puerto Rico è geniale, ha un regolamento perfetto come un cosiddetto orologio svizzero, questo però non toglie che il gioco in se possa non piacere, vuoi per il tema, vuoi perchè non si tirano i dadi (sì c'è gente che conosco che ha detto questo).
Non è impossibile commentare obiettivamente e oggettivamente un gioco o una qualsiasi altra cosa, è difficile questo sì.
Se i giochi sulla tana si votano giudicandoli per il proprio gusto personale, ogni voto è sacro.
Si può dissentire sul voto, ci mancherebbe, ma non si può MAI giudicare il votante.
Solo questo.
"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)
Offline Anatra
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Anatra
Messaggi: 1413
Iscritto il: 19 settembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Interzona

Precedente

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite