Saghe Fantasy e di Fantascienza

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui libri e le vostre letture... Ricordate di citare il libro di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, stec74

Messaggioda kane » 25 mag 2004, 12:37

E cosa posso dire ora?
Shannara l'ho divorata... e devo concordare con i vostri commenti... l'originalità non è il massimo, ma le battaglie ed i personaggi sono avvincenti. Chi non ricorda la battaglia demoni-elfi nelle strade a spirale della città elfica (vedi Minas Tirith)?
Per Martin: è il Top se vuoi una saga complessa, piena di risvolti e colpi di scena, dove i cattivi non sono così cattivi ed i buoni non sono poi così buoni... e soprattutto dove la mortalità è elevatissima (io nel prologo mi ero affezionato ad un personaggio... che è morto dopo 2 pagine!)
Per Eddings posso aggiungere che l'originalità è una parte fondamentale del racconto!
Non posso certo dimenticare Moordock, con la distinzione Legge-Caos Bene-Male
Salvatore... i primi racconti sono molto belli, ma i successivi sono scadenti, sembrano scritti solo per riempire pagine... L'unica cosa che non gli posso negare è l'incredibile capacità nel descrivere i duelli uno vs uno!
Non ho mai trovato un autore che fosse in grado di raccontarti un duello in quel modo... lo puoi vedere... come se fossi presente!
Ho cominciato da poco a leggere i racconti ambientati sui mondi di Warhammer e Warhammer 40.000... se non siete appassionati lasciate perdere, il livello è medio-basso e vale la pena solo per i riferimenti all'ambientazione (gigantesca e favolosa), apprezzabile dai giocatori....
Non posso non citare un libro scritto da un amico della Tana, Luca Trugenberger, con il Risveglio dell'Ombra (a breve dovrebbe arrivare il successivo!) e della saga di una scrittrice italiana Fabiana Redivo con il Mondo di Derbeer... ;)

Kane The Bastard Inside

Offline kane
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: kane
Messaggi: 1225
Iscritto il: 10 febbraio 2004
Goblons: 70.00
Località: Roma

Messaggioda viccio » 12 ago 2004, 14:36

Moorcock e' originale con la teoria del multiverso e del campione eterno.
Salvatore non e' il massimo ma i suoi romanzi riescono lo stesso ad appassionarmi.

Adesso passiamo ai cicli che ho letto e che consiglio:

-Il ciclo delle tre spade (Tad Williams)
Il trono del Drago
La Pietra dell'addio
La torre dell'angelo verde Vol.1 e 2

-Le Cronache di Ambra

-Principi e Tiranni (Jhon Marco)
Lo Sciacallo di Nar
Il grande Intrigo
I santi della spada

-Il ciclo del Nuovo Sole (Gene Wolfe)
L'ombra del Torturatore
L'artiglio del conciliatore
La spada del Littore
La cittadella dell'Autarca
Urth del Nuovo Sole

-Il ciclo del Sole Nero
Il cavaliero del Sole Nero
L'oceano del Sole Nero
La corona nascosta
Gli Orki non perdono mai una battaglia
ze finciamo fuol dire ke abbiamo finto,
ze muoriamo ziamo morti kuindi non konta kome zkonfitta,
ze zkappiamo via e non ziamo morti, fuol dire ke pozziamo zempre tornare.
FEDI KE HO RAGIONE ! ! !
Offline viccio
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: viccio
Messaggi: 61
Iscritto il: 11 agosto 2004
Goblons: 0.00
Località: Nella valle degli Orki (Carpi MO)

la saga dei Belgariad

Messaggioda Vonatar » 8 set 2004, 13:11

bella, me la sono divorata in meno di un mese, ma che fatica trovare tutti i libri, manco fossero il Necronomicon...

Consiglio a tutti questa monumentale saga, che mi ha appassionato ancora di più...
LE CRONACHE DEL GHIACCIO E DEL FUOCO

La monumentale saga di George R. R. Martin (1948, New Jersey), si svolge in una terra lontana e misteriosa dove s’intrecciano le vicende di uomini ossessionati dall’onore e donne assetate di potere, intrighi, guerre lotte e una magia senza confini, dove le chiacchiere delle vecchie balie celano in realtà oscure verità che gli uomini hanno dimenticato... Secondo me una delle più belle saghe mai lette...
Si compone (per ora, purtroppo) di sette volumi:

I - IL TRONO DI SPADE

In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Nel Sud caldo e opulento, sul Trono di Spade siede Robert Baratheon. Il suo potere, conquistato dopo una guerra sanguinosa contro la dinastia Targaryen, è ora minacciato. Re Robert è irruento, impulsivo, gaudente, e non sa difendersi da chi trama contro di lui, perciò chiede a Eddard Stark, signore del Nord e suo amico fraterno, di affiancarlo nel governo del regno. La lunga pace che ha accompagnato l'estate sta per finire, l'inverno si avvicina, in campo si schierano le forze opposte: da un lato gli Stark, austeri, distaccati, duri come il freddo e inospitale Nord in cui vivono, ma fedeli al trono e decisi a lottare per il trionfo della verità e giustizia; dall'altro i Lannister, la famiglia più ricca dei Sette Regni, che coltiva ambizioni grandiose e tesse trame segrete. I pericoli per il Trono di Spade, però, non sono solo questi. Viserys, l'ultimo erede dei Targaryen, crudele e meschino, vuole a ogni costo riappropriarsi del regno che gli appartiene di diritto e stringe una malcerta alleanza con un barbaro signore delle steppe. Accecati dalle passioni, mossi da odi nascosti e risentimenti mai sopiti, gli avversari combattono fra loro, senza mai capire che il vero nemico di tutti, la vera minaccia, è altrove. All'estremo Nord, la Barriera - una muraglia ciclopica eretta per difendere il regno da tribù nemiche, da animali primordiali e, soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli estranei siano scomparsi da secoli, che non esistano, che siano solo un parto della fantasia di vecchie balie.


II - IL GRANDE INVERNO

Nella terra dove le stagioni possono durare intere generazioni, divampa la guerra tra la bella e corrotta regiona Cersei Lannister e i lord dei Sette Regni fedeli ai coraggiosi signori di Grande Inverno. Intanto, nelle grandi pianure orientali, la principessa Daenerys Targaryen, ultima discendente della dinastia del Drago, si prepara con i suoi poteri straordinari alla riconquista del regno dei suoi avi. Ma la vera minaccia sono gli Esterni che avanzano da nord, esseri misteriosi, per secoli ritenuti a torto frutto della fantasia. Odiano la vita, il fuoco, l'estate, perché essi sono la morte, il freddo, il ghiaccio e il gelido inverno. La fine della lunga estate è vicina, l'inverno sta arrivando e non durerà poco: solo un nuovo prodigio potrà squarciare le tenebre.

III - IL REGNO DEI LUPI

Nel cielo dei Sette Regni, travolti da una guerra devastatrice, appare una cometa dal sinistro colore rosso sangue. È forse questo un ennesimo segno di nuovi disastri a venire? Tutto sembrerebbe confermarlo. L'estate dell'abbondanza, durata dieci anni, sta per concludersi e sono ben quattro, ora, i condottieri che si contendono il Trono di Spade, in aperta guerra gli uni contro gli altri. Nella Fortezza Rossa, il giovane e malefico Joffrey Baratheon, figlio di Cersei, continua ad autoproclamarsi sovrano. Nelle terre dei fiumi Robb Stark, il Re del Nord, passa da un trionfo militare all'altro e ora insidia direttamente l'instabile scranno di Joffrey. Al di là del mare caldo, l'orgogliosa principessa in esilio Daenerys Targaryen, la donna che ha riportato in vita i Draghi, è pronta a rischiare tutto per la corona che le appartiene di diritto. Solo per lei, forse, la cometa di sangue non è un presagio di tragedia ma un araldo di riscossa...

IV - LA REGINA DEI DRAGHI

Mentre la cometa di sangue continua a brillare nel cielo dei Sette Regni, la guerra dei re prosegue senza esclusione di colpi. Robb Stark conquista una vittoria dietro l'altra, arrivando a minacciare le piazzeforti dei Lannister; dal canto suo anche l'astuto Tyrion fatica a tenere sotto controllo il proprio reame.
Intanto nella fortezza maledetta di Herristal il crudele lord Tywin Lannister si sta preparando a marciare verso occidente per affrontare Stark. Ma qualcun altro sta tessendo la sua inesorabile tela di morte. Infatti all'estremo Nord, oltre la Barriera di ghiaccio, forze oscure vanno facendosi sempre più minacciose e sempre più incombenti. Solo Jon Snow con un pugno di Guardiani della notte può difendere il regno degli uomini dall'invasione dei barbari e giganti. Uno scontro da cui dipenderà l'esistenza stessa dei Sette Regni.


V - TEMPESTA DI SPADE

Dopo la morte di re Renly Baratheon gli avversari che si contendono il Trono di Spade sono ridotti a quattro; il gioco di alleanze, inganni e tradimenti si fa sempre più spietato, sempre più labirintico, e l'ambizione dei contendenti non ha limite. Sui quattro re e sui paesaggi già devastati dalla guerra incombe la più terribile delle minacce: dall'estremo nord un'immane orda di barbari e giganti, mammut e metamorfi sta lentamente scendendo verso i Sette Regni. E con il "popolo libero" dei bruti, un pericolo ancora più spaventoso si avvicina: gli Estranei, guerrieri soprannaturali che non temono la morte. Perché l'hanno già conosciuta¿
Ambientato in una terra di sinistra magia e violenza, ma anche di eroismo e passione, Tempesta di Spade è il quinto romanzo della saga "Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco": un ciclo di romanzi epici e avvincenti, un grandioso affresco fantasy dal ritmo coinvolgente e rapinoso.


VI - I FIUMI DELLA GUERRA

Un autunno fatto di brutali tempeste flagella città distrutte e campi devastati. Eppure quella che ormai viene chiamata "La guerra dei Cinque re" continua a dilagare. Nelle terre dei fiumi, Robb Stark, il giovane re del Nord, pianifica un temerario assalto a settentrione dell'Incollatura, la pericolosa regione di paludi che divide i Sette Regni in due. Il suo scopo è riconquistare quella che da millenni è la terra della stirpe del lupo, il Nord, la quale continua a venire stritolata dal pugno corazzato degli uomini di ferro, i sanguinari predoni del mare che hanno distrutto Grande inverno. Ed è sempre nelle terre dei fiumi che Arya Stark, sorella di Robb e giovanissima erede di Grande Inverno, continua a essere impegnata in una feroce lotta per la sopravvivenza. Dopo la sua fuga dalla fortezza maledetta di Har-renhal, Arya è ora nelle mani della confraternita senza vessilli che si batte per la giustizia sotto la guida dello spettrale Beric Dondarrion, "l'uomo che non può essere ucciso".

VII - IL PORTALE DELLE TENEBRE

Mentre l'inverno incombe sui Sette Regni, la "guerra dei Cinque re" pare giunta alla sua conclusione, con il Trono di Spade saldamente in mano al giovanissimo e demente re Joffrey. Il suo matrimonio con la splendida Margaery, che suggellerà l'alleanza tra i Lannister di Castel Granito e i Tyrell di Alto Giardino, è ormai prossimo. Ma su di lui pende l'oscura maledizione gettata sugli usurpatori da Stannis Baratheon. E numerosi sono i nemici da cui deve guardarsi, come la Madre dei draghi Daenerys Targaryen. Intanto, nelle segrete della Fortezza Rossa, Tyrion Lannister, il Folletto, è costretto a discolparsi da un'accusa infamante che può portarlo al patibolo, mentre nell'estremo nord del reame Jon Snow, il bastardo di Grande Inverno, si trova a difendere la Barriera da una nuova e più micidiale minaccia: l'assalto finale che il mastodontico esercito di Mance Rayder, il re oltre la Barriera, scatena contro il Castello Nero, ultima piazzaforte dei Guardiani della notte. Forse la guerra per il potere supremo è ancora tutta da giocare.

Fonti
www.mondadori.com
www.ita-bol.com
www.medioevo.com
.: Sic gorgiamus allos subjectatos nunc :.

Con delizia banchettiamo di coloro che vorrebbero assoggettarci...
Offline Vonatar
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: Vonatar
Messaggi: 5
Iscritto il: 08 settembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Brescia

Messaggioda Cippacometa » 4 dic 2004, 15:43

Ho intrapreso la lettura della saga di Nicolas Eymerich l'Inquisitore, di Valerio Evangelisti.
Devo dire che mi sta piacendo. Un misto di gothic-fantasy e cyber-fantascienza molto avvincente, ricco di suspence ed originalità. La storia si svolge su tre "livelli" - passato, in cui opera Eymerich, presente e futuro - il tutto concatenato da eventi storici e fantastici, popolato da strani dèi e inquietanti macchine, animato da eresie e scoperte scientifiche strabilianti, ma poi arriva Eymerich e li abbrucia tutti!!

Questi sono i titoli della Saga di Nicolas Eymerich l'Inquisitore (in ordine cronologico, pubblicati da Mondadori):

- Nicolas Eymerich, inquisitore
- Le catene di Eymerich
- Il corpo e il sangue di Eymerich
- Il mistero dell'inquisitore Eymerich
- Cherudek
- Picatrix, la scala per l'Inferno
- Il castello di Eymerich
- Mater Terribilis


Dello stesso autore, consiglio pure (pubblicati da Bompiani):

- Metallo Urlante (racconti "duri" di fantascienza cyberpunk - tra cui uno in cui ritroviamo il nostro Eymerich - che s'intitolano come altrettanti gruppi Metal: Venom, Pantera, Sepultura, Metallica... ho detto tutto)
- Black Flag (il degno seguito)


Un Mangiatore di Hàkarl come me non poteva certo perdersi simili perle! :verysmile:
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Collezione: Cippacometa
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda Dathon » 4 dic 2004, 17:53

Cippacometa ha scritto:Per roba fantaspassosa si consiglia vivamente la serie di Douglas Adams:

1) Guida Galattica per gli Autostoppisti (eccezzionale!)
2) Ristorante al Termine dell'Universo (divertentèrrimo, mitica la scena della mucca!)
3) La Vita, l'Universo e Tutto Quanto (finalmente avrete le risposte alle vostre domande sulla Vita, l'Universo e Tutto Quanto!)
4) Addio, e grazie per tutto il pesce (carino)
5) Praticamente innocuo (così così)

Spero che Ondalur non mi cassi anche questa saga, sennò lo picchio! ;)


Ho appena finito il secondo e sono d'accordissimo.
Ho finalmente capito perche' le donne parlano tanto ed il lato utile degli asciugamani !
Offline Dathon
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Dathon
Messaggi: 120
Iscritto il: 06 gennaio 2004
Goblons: 30.00
Località: Roma - Rebibbia (near not inside)

Messaggioda Cippacometa » 4 dic 2004, 18:26

Dathon ha scritto:Ho appena finito il secondo e sono d'accordissimo.
Ho finalmente capito perche' le donne parlano tanto ed il lato utile degli asciugamani !

E il materasso che sobobava in maniera particolarmente plombesca? :lol:
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Collezione: Cippacometa
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda bluesboy » 7 dic 2004, 22:46

Se posso dire la mia su saghe fantasy... non è che abbia lette molte, però:

Il ciclo di Shannara di Brooks mi è sembrato sempliciotto, mediocre... ho letto i primi due libri e poi mi sono annoiato, sembravano la brutta copia del Signore del Anelli.

Il ciclo di Avalon di Marion Zimmer Bradley l'ho letto ma mi ha annoiato a morte... troppo lento.

Mi piacciono molto "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco". Davvero una saga appassionante, molto "realistica", con dei personaggi molto ben caratterizzati.

E poi la saga che ho letto con maggior piacere, la saga che descrive il cammino di Roland, Jake, Eddie, Susannah verso la Torre Nera. Ho visto che nessuno di voi l'ha mensionata: vi piace così poco?

Michele
Offline bluesboy
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: bluesboy
Messaggi: 1609
Iscritto il: 02 dicembre 2003
Goblons: 330.00
Località: Villafranca Tirrena (Messina)

libri fantasy top ten

Messaggioda Neeva » 14 mag 2005, 22:57

ciao,
per me i migliori autori fantasy sono
1 Eddings (tutti, anche se la prima pentalogia dei Belgariad è una spanna sopra)
2 R.A. Salvatore (trilogia degli elfi oscuri e tutti quelli centrati su Drizzt Do'Urden, e tutta la saga del Demone, anche se moolto lenta)
3 Margaret Weis e Tracy Hickman (Dragonlance, Pietra sovrana e Death Gate)
4 Lynn Flewelling (trilogia di Alec di Kerry: una serie con poca magia e molto sentimento, forse son di parte, dato che è una storia fra due uomini ehheehhe)
5 Richard Awlinson (trologia degli avatara)
6 Troy Denning (pentalogia del prisma)
7 Autori vari (tutto il resto dei libri di Dragonlance: se uno li legge tutti sembra di star dietro a beautiful, bello sapere tutto di tutti)
8 Ed Greenwood (trilogia di Elminster, anche se troppo veloce e scostante nei passaggi)
9 Douglas Niles (maztica.... finalmente qualcuno apre gli occhi sui finti insegnamenti degli dei)
10 Terry Brooks (lento e ripetitivo)

sono anche un appassionato collezionatore di libri fantasy, perciò se qualcuno ha da consigliarmi dei libri da comprare, sarei contento di sapere i titoli
grazie,
roby
Offline Neeva
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: Neeva
Messaggi: 3
Iscritto il: 14 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Forli'

Messaggioda Falcon » 15 mag 2005, 15:32

Elric di Melnibone, di Michael Moorkok è una saga spettacolare, che ora si trova anche in volume unico.

Dragonlance rimane il migliore per caratterizzazione dei personaggi (sto parlando in particolare dei libri di Weiss e Hickman).

I libri di R. A. Salvatore sono semplici, soprattutto gli ultimi, ma sempre avvincenti.

La saga della Torre Nera di King è SPETTACOLARE!

Duglas Adam è un mito, Guida Galattica agli Autostoppisti fa morire dalle risate, ma il valore dell'opera va scemando. (in italiano sono in attesa dell'ultimo libro della saga)

Terry Pratchett è l'equivalente di Duglas Adams ma nel settore Fantasy, in più non perde mai di stile.

Ed ora grazie ai vostri consigli ho iniziato a leggere la Saga del Ghiaccio e del Fuoco, e devo ammettere che si presenta davvero bene. :grin:

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Collezione: Falcon
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda louiscypher » 3 giu 2005, 13:39

Premettendo che di saghe fantasy ne ho lette a bizzeffe e che alcune sono già state (ampiamente) citate in questo thread, mi sento di consigliare vivamente la

Trilogia dei Lungavista (Robin Hobb)
-L'apprendista assassino
-L'assassino di corte
-Il viaggio dell'assassino

E' un fantasy piuttosto particolare, innanzitutto perchè scritto in prima persona con gli eventi narrati dal protagonita. Inoltre, non troverete maghi lanciafiamme, orchetti verdi e compagnia bella, ma sostanzialmente un mondo piuttosto verosimile pseudo-medioevale con spruzzatine di "poteri magici" quali lo Spirito (che permette il contatto con gli animali) e l'Arte (una sorta di telepatia)... insomma 3 bei libri che vi consiglio di leggere!

La mia morosa consiglia la trilogia delle Cronache del Mondo Emerso, di Licia Troisi... io non l'ho letto, ma a lei è piaciuto (anche se è piuttosto digiuna di fantasy)

Altri saghe secondo me ottime ma già citate le prime 2 di Eddings (meglio la prima), Martin (adesso dovrà uscire il nuovo), Jordan (che così male proprio non è, anzi...), Eymerich di Evangelisti, Hyperion di Simmons (ma mettete in conto di accettare ciecamente quello che scrive, non mettetevi a cercare di capire tutto), Terry Prachett (esilarante), Excalibur non malvagio, anche Alexandros di Manfredi mi è piaciuto...

poi ricordate, De gustibus non disputandum est nobis

Luca
Offline louiscypher
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: louiscypher
Messaggi: 9
Iscritto il: 05 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Varese

Messaggioda Necros » 3 giu 2005, 21:04

Cosiglio un classico per gli amanti dei libri di fantascienza:abissi d'acciaio di Asimov! Sono sicuro che vi piacerà, io lo sto ancora leggendo!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda rporrini » 3 giu 2005, 21:27

Necros ha scritto:Cosiglio un classico per gli amanti dei libri di fantascienza:abissi d'acciaio di Asimov! Sono sicuro che vi piacerà, io lo sto ancora leggendo!


Caro Necros. Bravo!
Oltre a quello ti consiglio di leggere "I robot dell'alba" e "Il sole nudo", sempre di Asimov.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: rporrini
Messaggi: 9580
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Messaggioda Necros » 5 giu 2005, 23:34

Grazie, me li segno!
Dopo volevo leggere però "Il neuromante" di William Gibson, dicono essere molto bello!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda TheEldar » 13 giu 2005, 12:52

[quote="Cippacometa"]Ho intrapreso la lettura della saga di Nicolas Eymerich l'Inquisitore, di Valerio Evangelisti.
quote]

Ho scoperto per caso quest'autore nella collana Urania e da lì non mi sono più fermato! (dello stesso autore ti consiglio anche "il trittico" Magus)...
In giro ho visto anche il fumetto di Eymerich, lo hai letto?! a me non ha ispirato molta fiducia...

Già 2 anni fa si parlava della possibilità di fare un film con una collaborazione italo-francese su uno dei romanzi di Eymerich ma non se ne è saputo più nulla...
Fortuna favet fatuis!

Emanuele
The Eldar
Offline TheEldar
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: TheEldar
Messaggi: 133
Iscritto il: 23 gennaio 2004
Goblons: 30.00
Località: Cesena - E quella cu' il Savio bagna il fianco, così com'ella sie' tra 'l piano e 'l monte...

Messaggioda Falcon » 13 giu 2005, 20:47

Necros ha scritto:Grazie, me li segno!
Dopo volevo leggere però "Il neuromante" di William Gibson, dicono essere molto bello!


Neuromante è spettacolare, se lo leggi con leggerezza non ci capisci un piffero, altrimenti è davvero un bel romanzo. Non per niente è considerato il manifesto della letteratura Cyberpunk, ed è il primo di una triologia, a cui fa seguito "Monna lisa cyberpunk" e "giù nel cyberspazio". Di Gibson è molto bella anche la serie di racconti "La notte che bruciammo chrome".

Di Evangelisti ho letto Antracite, è un libro a se stante, non una saga, ma mi è piaciuto un casino. Ambientazione western con risvolti magici, tipici alle Evangelisti... cioè gli stessi che si leggono in Eimerych.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Collezione: Falcon
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

PrecedenteProssimo

Torna a Libri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti