Saghe Fantasy e di Fantascienza

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui libri e le vostre letture... Ricordate di citare il libro di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, stec74

Messaggioda Blackdog » 10 mar 2006, 21:21

linx ha scritto:
randallmcmurphy ha scritto:Possibile che nessuno abbia fatto cenno alla trilogia della fondazione di Asimov???? 8-O


Probabile che non sia stato fatto perchè troppo ovvia?
Chi legge fantascienza e non ha mai letto Asimov?

Io l'ho passata in giro alla grande, ma sono anche riuscito a trovare gente a cui non è piaciuta... :cry:
Per me è geniale (pur con i suoi alti e bassi).

Mi duole correggervi ma la saga della fondazione non è una trilogia, bensi una pentalogia composta dai seguenti volumi:
-Prima fondazione
-Fondazione e Impero
-Seconda Fondazione
-L'Orlo della Fondazione
-Fondazione e Terra

Gli ultimi due sono meno conosciuti ma non meno belli ecco perchè non li conoscevate :grin:
Offline Blackdog
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Blackdog
Messaggi: 140
Iscritto il: 03 luglio 2005
Goblons: 0.00
Località: Pisa

Messaggioda Elianto » 10 mar 2006, 21:25

Diciamo che questi ultimi due son ben noti da tutti ma sono un estensione della trilogia.

Elianto Goblin Nootico http://mondialterei.wordpress.com

Offline Elianto
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: Elianto
Messaggi: 1604
Iscritto il: 07 gennaio 2004
Goblons: 100.00
Località: Roma
Utente Bgg: Elianto
10 anni con i Goblins Io faccio il Venerdi GdT! Podcast Fan Podcast Maker

Messaggioda randallmcmurphy » 10 mar 2006, 21:34

Blackdog ha scritto:
linx ha scritto:
randallmcmurphy ha scritto:Possibile che nessuno abbia fatto cenno alla trilogia della fondazione di Asimov???? 8-O


Probabile che non sia stato fatto perchè troppo ovvia?
Chi legge fantascienza e non ha mai letto Asimov?

Io l'ho passata in giro alla grande, ma sono anche riuscito a trovare gente a cui non è piaciuta... :cry:
Per me è geniale (pur con i suoi alti e bassi).

Mi duole correggervi ma la saga della fondazione non è una trilogia, bensi una pentalogia composta dai seguenti volumi:
-Prima fondazione
-Fondazione e Impero
-Seconda Fondazione
-L'Orlo della Fondazione
-Fondazione e Terra

Gli ultimi due sono meno conosciuti ma non meno belli ecco perchè non li conoscevate :grin:


randallmcmurphy ha scritto:Possibile che nessuno abbia fatto cenno alla trilogia della fondazione di Asimov???? 8-O

SI è parlato di Abissi d'accio, il Sole nudo e i Robot dell'alba, che sono (anzi erano) la trilogia dei robot, ma delle fondazioni niente?

Comunque non esiste niente come la "sequenza di Asimov":

-Tutti i miei robot
-Abissi d'acciaio
-Il Sole nudo
-I Robot dell'alba
-I Robot e l'impero
-Paria dei cieli
-Le Correnti dello spazio
-Il Tiranno dei mondi
-Preludio alla fondazione
-Fondazione anno zero
-Fondazione
-Fondazione e Impero
-Seconda fondazione
-L'Orlo della fondazione
-Fondazione e terra

15 libri scritti in 50 anni di carriera..tutti collegati..una storia lunga secoli..

leggeteli in ordine e non esisteranno altre saghe, altri scrittori, altri libri... :grin:


Mi sa che ti sei perso qualcosina in questa discussione...e anche della fondazione..che non è una pentalogia ma una eptalogia...
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Athafil » 11 mar 2006, 1:50

beh beh .. allora la saga di Terry Pratchett e del mondo del disco?

Siamo a oltre 35 libri... e continua ad aumentare!

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Collezione: Athafil
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda Asliaur » 11 mar 2006, 11:51

Direi che la Saga della Fondazione è un fenomeno commerciale di un grafomane, nasce come trilogia diventa presto un mostro :)
I primi tre mi sono piaciuti abbastanza, poi mi sono fermato.

Forse alla fine è un pò la stessa situazione di Dune, il primo è WOW, gli altri sono tutti in discesa, per la Fondazione la trilogia è WOW, il resto pare che cali anch'esso inesorabilmente.
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Asliaur
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

Messaggioda linx » 11 mar 2006, 13:04

Asliaur ha scritto:Direi che la Saga della Fondazione è un fenomeno commerciale di un grafomane, nasce come trilogia diventa presto un mostro :)
I primi tre mi sono piaciuti abbastanza, poi mi sono fermato.

Forse alla fine è un pò la stessa situazione di Dune, il primo è WOW, gli altri sono tutti in discesa, per la Fondazione la trilogia è WOW, il resto pare che cali anch'esso inesorabilmente.
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento


Certo la novità va a sparire ma direi che reggono degnamente.
Il ciclo dei robot però (che aihmè non ho letto) credo faccia storia a parte e che abbia già di suo argomenti originali e ben trattati.
Sentiremo cosa ne pensa Randy che li ha letti.

Sulla saga di Dune non mi esprimo perchè è passato tanto tempo da quando li ho letti e non me la sento di esprimere un giudizio.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5708
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda randallmcmurphy » 11 mar 2006, 17:30

Beh la "sequenza" è progetto assai complesso, scritto in diverse "epoche" e con libri di "raccordo"...il cui senso finale è di completezza e conclusione..non mi pare che con Discworld sia lo stesso..diverso il "tono", diversa l'ambientazione e soprattutto diversa la struttura narrativa...ma non ne so moltissimo e quindi torno al "mio".. :grin:

La trilogia originaria in realtà è un insieme di racconti pubblicati nelle riviste di fantascienza dal '42 in poi, quindi all'alba del periodo d'oro della fantascienza americana...il primo vero romanzo di Asimov è Paria dei Cieli, che è del 1950 e da lì vengono poi tutti gli altri...

Il ciclo dei robot (eccezion fatta per "tutti i miei robot" che è una raccolta) è invece composto di romanzi scritti nel '54, '57, '83 e '85, e i primi due sono fantastici, veri e propri gialli di fantascienza, mentre gli ultimi (scritti anche grazie alle sollecitazioni di fan e soprattutto case editrici) servono a collegare i cicli e ad inserire elementi per rendere la storia logica attraverso i millenni e i 15 libri...non per questo sono peggiori, e anzi le trovate di Asimov per collegare tutto sono anche più esaltanti ed emozionanti, e le storie sono godibili...

Tralasciando il ciclo dell'impero, che forse è il meno "collegato", anzi forse il miglior libro ambientato grosso modo nello stesso universo è "la fine dell'eternità" (consigliatissimo) e non è in "sequenza"...quello che succede leggendo i sette libri della fondazione per me è un crescendo di emozioni, e la conclusione rende merito ad un lavoro incredibile, che alla fine vi lascerà la soddisfazione di aver ammirato un progetto così ampio e ben riuscito, e la tristezza nel rendervi conto che non ci sarà niente di lontanamente paragonabile...e che forse Asimov sia morto troppo presto (nel 1992) e magari poteva regalarvi qualche altra "connessione" o qualche altra avventura per ampliare ulteriormente la storia dopo le fondazioni..

Comunque queste sono considerazioni soggettive, e ovviamente ad un lettore meno appassionato sicuramente la trilogia originaria risulterà più vivace e con un ritmo più veloce, mentre i romanzi scritti dopo, vuoi per l'evoluzione dell'autore e della stessa fantascienza, vuoi per la natura più "romanzesca", potrebbero risultare meno emozionanti..anche perchè se non si leggono i primi libri (quelli dei robot) alcune fondamentali situazioni e avvenimenti potrebbero non essere colti nella dovuta maniera, e quindi si potrebbe perdere il succo della storia e la meraviglia del completamento dell'opera..

Se avete tempo e vi piace il genere io consiglio la lettura della "sequenza" completa..e comunque per iniziare non c'è niente di meglio che..l'inizio.. :grin: infatti Tutti i miei Robot è una splendida raccolta, che vi fornirà utili informazioni sullo sviluppo dell'universo e della Terra, e vi darà modo di familiarizzare con i racconti brevi, da leggere un po' alla volta per aver il tempo di metabolizzare tutto e fantasticare sulle meraviglie di Asimov, mentre Abissi d'Acciaio è forse uno dei romanzi più belli, vi preparerà ai romanzi successivi e vi farà calare nell'atmosfera più intensamente..se sarete arrivati soddisfatti a questo punto, andare avanti sarà automatico.. :grin:

In caso contrario non avrete perso troppo tempo, e non vi sarete "bruciati" la possibilità di leggere tutto in sequenza, magari iniziando con altri libri.
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda linx » 13 mar 2006, 12:45

Avendo una piccola avversione per i racconti (e quindi le raccolte degli stessi) mi perdo tanto saltando ad Abissi d'Acciaio?
Oppure i racconti sono tutti collegati strettamente a formare una storia come nel primo bellissimo libro della fondazione?
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5708
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda randallmcmurphy » 13 mar 2006, 19:06

No no..si può iniziare benissimo da Abissi..in Tutti i miei Robot le storie non sono strettamente collegate, ma forniscono un primo sguardo al panorama che fa da sfondo ai successivi libri, e quindi sicuramente è qualcosa in più, ma si può tranquillamente iniziare da Abissi e magari volendo, fare qualche "pillola" in seguito, pescando qualche bel racconto, e in questo caso non si dovrebbe perdere niente in termini di cronologia della storia..
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda linx » 13 mar 2006, 19:51

Thanks
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5708
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Lorenz » 14 apr 2006, 23:50

Aggiungo una quadrilogia che non mi sembra sia stata menzionata ancora da nessuno: La Legione Perduta di Harry Turtledove.

I libri (La Legione Perduta, Un Imperatore per la Legione, La Legione di Videssos, Le Daghe della Legione) sono davvero belli, un'ottimo intreccio tra fantasy e storia (Videssos è l'Impero Bizantino attorno al 1070-1080 e seguenti, la battaglia di Maragha è Manzikert, etc...)

Sullo stesso piano la saga di Martin già molto citata, trasposizione fantasy della guerra delle 2 rose in Inghilterra.

In entrambi i casi le mappe, la geografia e i popoli del luogo sono molto simili a quelle dei luoghi reali a cui si ispirano.

Dune è molto bello, mi sono piaciuti anche gli altri, ma sono spesso "difficili" e questo li rende meno accessibili a tutti. Ma l'ultimo è davvero bello, sul livello del primo o quasi... non concordo che si sia andati in calando come qualità. (anche se sicuramente la difficoltà di alcuni li rende meno "immediati" da apprezzare).

La trilogia del'assassino di Robin Hobb è bella, ma l'ultimo livro poteva decisamente durare meno secondo me... a un certo punto sembra quasi che l'autrice non sappia più come farlo finire... i primi 2 sono meglio secondo me.
Offline Lorenz
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: Lorenz
Messaggi: 274
Iscritto il: 24 marzo 2006
Goblons: 50.00
Località: Bologna

Messaggioda kagehisha » 29 mag 2006, 16:44

per me Dune (il primo) è ancora il più bel romanzo di fantascienza che abbia mai letto
persino più su di asimov

vero che gli altri libri della saga non sono neanche vicini al primo capitolo
Offline kagehisha
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: kagehisha
Messaggi: 48
Iscritto il: 08 maggio 2006
Goblons: 0.00
Località: Roma

Messaggioda Athafil » 29 mag 2006, 17:02

kagehisha ha scritto:per me Dune (il primo) è ancora il più bel romanzo di fantascienza che abbia mai letto
persino più su di asimov

vero che gli altri libri della saga non sono neanche vicini al primo capitolo


Sono d'accordo che Dune sia "mertaviglioso"

Non sono molto d'accordo, che i capitoli successivi siano inferiori

Inoltre lo sapevi che Dune si è ispirato come storia all'impero Romano?

Lungo tutta la sua evoluzione (in fondo Leto Atreides è un pò il Cesare Romano)

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Collezione: Athafil
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda randallmcmurphy » 29 mag 2006, 17:39

Beh..anche Asimov con le sue Fondazioni e il suo "Twilight Imperium" :grin: si è ispirato a Roma...mi pare proprio che sia lui stesso a dire in una delle sue prefazioni che si sia ispirato alla storia della decadenza dell'impero Romano trattata in un libro di Edward Gibbon..

Alla fine la storia siamo noi! Altro che Dune e Fondazioni...mi sa che la miglior saga di tutti i tempi sia..la storia dell'Impero Romano! :grin:
« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: randallmcmurphy
Messaggi: 2829
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda Asliaur » 29 mag 2006, 17:47

"Declino e Caduta dell'Impero Romano" di Edward Gibbon non è esattamente una saga fantasy o di fanstascienza, ma lo consiglio seriamente a chiunque abbia un minimo di interesse per la storia di Roma. Esiste sia in versione integrale (3 volumi, totale ca.150 Euro) che in versione ridotta (1 volume ca.20 Euro) entrambe interessanti, anche se la prima ha senz'altro una marcia in più.
Grazie e saluti,

Asliaur dell'Onda d'Argento
Offline Asliaur
Elven Spy...
Elven Spy...

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Asliaur
Messaggi: 3611
Iscritto il: 15 luglio 2003
Goblons: 20.00
Località: Roma (Italy)

PrecedenteProssimo

Torna a Libri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron