Scusa, di che allineamento sei?

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, pacobillo, Sephion

Scusa, di che allineamento sei?

a- Legale Buono
2
7%
b- Legale Neutrale
1
3%
c- Legale Cattivo
2
7%
d- Neutrale Buono
6
20%
e- Neutrale Neutrale
0
Nessun voto
f- Neutrale Cattivo
1
3%
g- Caotico Buono
9
30%
h- Caotico Neutrale
5
17%
i- Caotico Cattivo
2
7%
l- sono fatti miei!!!!
2
7%
 
Voti totali : 30

Re: certo che no!

Messaggioda Galandil » 14 set 2006, 1:22

Necros ha scritto:però stiamo parlando di un gioco già abbastanza complesso, non mi sembra il caso di appesantirlo con dovutissime sfumature


Ti dovresti sganciare dall'idea del carattere come una "regola" da inglobare nella struttura del gioco (qualunque esso sia, e siccome sono master da 23 anni, nonché master di RM, di certo parecchio più complesso dei vari AD&D/D&D 3ed., la cosa non mi spaventa per nulla :D).

In un gioco di RUOLO (mettiamo enfasi sulla parola ruolo) i protagonisti sono i personaggi. I personaggi non sono dei cloni che vengono tirati fuori dal cilindro criostatico a 15-20 anni, ma sono nati, hanno avuto un'infanzia/adolescenza prima di "iniziare" la loro avventura accompagnati dal giocatore. Ed è un dovere di master e giocatori delineare il background dei personaggi, il loro carattere di base, e quanto questo background abbia influito sul carattere di base.

Tutto questo, a prescindere dalle regole del sistema che si usa.

Non ho mai sopportato il relegare il comportamento di un personaggio all'interno di un certo stereotipo, è assurdo e insensato, che siano umani, elfi, nani, vulcaniani, romulani, o quel che ti viene in mente. Il carattere è qualcosa di complesso, chi di voi può descrivere al 100% il proprio carattere? E' più facile viverlo e osservarlo che non descriverlo, ci si potrebbe facilmente stupire di quante sfumature e lati non siamo in grado di descrivere, perché neanche li conosciamo consciamente, ma all'atto pratico ci comportiamo in quel determinato modo spinti dall'inconscio.

E quindi, altrettanto dovrebbe valere per i personaggi di un GDR.

Ergo, come dico da più di 18 anni, affanculo gli allineamenti che soffocano il motore principale del GDR, e cioé il RUOLO. 8)
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda Falcon » 14 set 2006, 10:42

In effetti era una cosa carina all'inizio (quando avevo 15-16 anni), ma con il tempo (piu' sono andato verso il ruolo e meno sul gioco) si notava la ristrettezza di tale "regola", tanto che l'allineamento è diventato solo una regola generale di comportameto... e poi ho sempre odiato la frase "si, questo posso farlo perché lo dice il mio allineamento", come se uno decidesse come giocare solo in base a quello... :-(

P.S. In effetti D&D non è tra i giochi di ruolo piu' complessi, e togliere l'allineamento non sarebbe un male, anzi potrebbe alleggerire il sistema.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Re: certo che no!

Messaggioda Galdor » 14 set 2006, 17:38

Galdor ha scritto:Legale-Neutrale-Caotico è un aspetto che riguarda l'atteggiamento del personaggio nei confronti del sistema di leggi proprio della sua cultura..
La Bocca di Sauron è dunque Legale, perchè rispetta le gerarchie, gli ordini del suo Signore, ecc..
Robin Hood è invece Caotico, perchè è contro il sistema di leggi esistente (lo Sceriffo di Nottingham, Giovanni Senza Terra, ecc..)

Buono-Neutrale-Malvagio riguarda invece l'anima del personaggio, la sua coscienza, la sua etica profonda..
La Bocca di Sauron è quindi Malvagia perchè uccide senza pietà, tortura, cerca di prevalicare gli altri con la forza, ecc..
Robin Hood è invece Buono, perchè aiuta gli altri, non uccide senza un nobile motivo, si preoccupa del bene comune, ecc..
Necros ha scritto:ma io non parlavo dei neutrali, ma dei legali...

Appunto: leggi meglio.. ;)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda linx » 14 set 2006, 17:57

Falcon ha scritto:P.S. In effetti D&D non è tra i giochi di ruolo piu' complessi, e togliere l'allineamento non sarebbe un male, anzi potrebbe alleggerire il sistema.


E toglieresti ai poveri master una delle poche leve che hanno per combattere il powerplayer dilagante e difendere il vero gioco di interpretazione? :-(

Già che ci siamo leviamo anche l'intelligenza che tanto tutti usano la propria invece di quella del personaggio e la saggezza che non passerebbe un'indagine statistica se chiedessi alle masse cosa indica in confronto all'intelligenza :!: ;) :grin:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5806
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda aledrugo1977 » 14 set 2006, 18:17

linx ha scritto:
Falcon ha scritto:P.S. In effetti D&D non è tra i giochi di ruolo piu' complessi, e togliere l'allineamento non sarebbe un male, anzi potrebbe alleggerire il sistema.


E toglieresti ai poveri master una delle poche leve che hanno per combattere il powerplayer dilagante e difendere il vero gioco di interpretazione? :-(

Già che ci siamo leviamo anche l'intelligenza che tanto tutti usano la propria invece di quella del personaggio e la saggezza che non passerebbe un'indagine statistica se chiedessi alle masse cosa indica in confronto all'intelligenza :!: ;) :grin:


Concordo: meno vincoli=più confusione
Offline aledrugo1977
Goblin sondaggisticus
Goblin sondaggisticus

Avatar utente
Top Author 2 Star
TdG Auctioneer Level 1
TdG Editor
 
Messaggi: 9219
Iscritto il: 12 gennaio 2006
Goblons: 3,440.00
Località: Pendolare senza fissa dimora. Ora Sarzana!
Starcraft Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Il trono di spade Fan Sono un Sava follower

Re: certo che no!

Messaggioda Necros » 14 set 2006, 19:30

L'allineamento sono solo norem di comportamento per evitare che alcune classi prendano l'allineamento non proprio consono, un ladro non può essere L\B quindi il giocatore deve regolarsi di conseguenza.
senza allineameti un ladrdo potrebbe comportarsi come un l\b e un paladino come un n\b: sono solo norme di comportamento che servono a dare un indice del personaggio nel caso si abbia difficoltà ad interpretarlo

Galdor ha scritto:
Galdor ha scritto:Legale-Neutrale-Caotico è un aspetto che riguarda l'atteggiamento del personaggio nei confronti del sistema di leggi proprio della sua cultura..
La Bocca di Sauron è dunque Legale, perchè rispetta le gerarchie, gli ordini del suo Signore, ecc..
Robin Hood è invece Caotico, perchè è contro il sistema di leggi esistente (lo Sceriffo di Nottingham, Giovanni Senza Terra, ecc..)

Buono-Neutrale-Malvagio riguarda invece l'anima del personaggio, la sua coscienza, la sua etica profonda..
La Bocca di Sauron è quindi Malvagia perchè uccide senza pietà, tortura, cerca di prevalicare gli altri con la forza, ecc..
Robin Hood è invece Buono, perchè aiuta gli altri, non uccide senza un nobile motivo, si preoccupa del bene comune, ecc..
Necros ha scritto:ma io non parlavo dei neutrali, ma dei legali...

Appunto: leggi meglio.. ;)

Capito!:approve:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Galandil » 15 set 2006, 4:22

linx ha scritto:E toglieresti ai poveri master una delle poche leve che hanno per combattere il powerplayer dilagante e difendere il vero gioco di interpretazione? :-(


E con chi giochi tu, scusa? Ma che discorso è?

Il powerplaying è un sistema che dev'essere alimentato dai giocatori E dal master. Se il master non è d'accordo sul powerplay, i giocatori si attaccano. E se i giocatori decidono di boicottare il master e non giocare perché non ricevono l'arma +4782983274 vs divinità, tanto di guadagnato, non sono dei giocatori di ruolo, ma dei biNbiminkia con problemi di megalomania, che farebbero meglio a smettere col GDR e a riaccendere la loro pleistescion. 8)

Soprattutto poi... che legame c'è fra allineamento e powerplaying? :roll:
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda linx » 15 set 2006, 12:36

Galandil ha scritto:Soprattutto poi... che legame c'è fra allineamento e powerplaying? :roll:


Spesso alcuni giocatori scelgono un determinato allineamento solo perchè è l'unico modo per prendere quella determinata classe o combinazione figa.
E poi ci troviamo con gruppi composti da monaci con voto di povertà e assassini insieme che collaborano col mero scopo di raccimolare px e oggetti infischiandosene di scelte morali con monaci che collaborano a piani tutt'altro che legali e assassini che rischiano la vita per il gruppo.

Fossi io il master farei fioccare punizioni in PX e quant'altro e mi troverei con un gruppo spaccato in due come sarebbe nella realtà.

Insomma:
ci si trova spesso in condizioni in cui alcuni giocatori si sforzano di interpretare e si trovano a confrontarsi slealmente con gente che se ne infischia di interpretare qualcuno.
Il rispetto dell'allineamento è una delle leve che il master può usare per mettere in riga i giocatori poco interpretativi.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5806
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Galandil » 15 set 2006, 18:49

linx ha scritto:Spesso alcuni giocatori scelgono un determinato allineamento solo perchè è l'unico modo per prendere quella determinata classe o combinazione figa.
E poi ci troviamo con gruppi composti da monaci con voto di povertà e assassini insieme che collaborano col mero scopo di raccimolare px e oggetti infischiandosene di scelte morali con monaci che collaborano a piani tutt'altro che legali e assassini che rischiano la vita per il gruppo.


Quindi, appunto, confermi che l'allineamento di per se è uno stereotipo parecchio inutile: se voglio fare il paladino, sceglierò legale/cogl... ehm legale/buono :lol: per farlo, ma poi se devo comunque comportarmi da paladino, lo dovrò fare a prescindere da un 2 paroline che mi dicono come comportarmi, o interpreto il ruolo del paladino oppure è inutile che scelgo quella classe, non sarà l'allineamento a "costringermi" a comportarmi come tale.

Fossi io il master farei fioccare punizioni in PX e quant'altro e mi troverei con un gruppo spaccato in due come sarebbe nella realtà.


Ti assicuro, per esperienza, che una buona parte di abilità nel tenere un gruppo sta al master. In primis è il master che deve trovare una giustificazione plausibile affinché nello stesso gruppo coesistano un monaco buonino e un ladro infame, e se i giocatori accettano il "patto narrativo", la tensione che potrà scaturire fra questi 2 personaggi così diversi non farà altro che dare molto sale alla campagna stessa.
Ovvio che se invece ti ritrovi con 2 giocatori idioti, non ci saranno regole o punizioni che tengano, la campagna andrà in vacca, e l'unica soluzione sarà il cacciare a pedate i 2 biNbiminkia. ;)

Insomma:
ci si trova spesso in condizioni in cui alcuni giocatori si sforzano di interpretare e si trovano a confrontarsi slealmente con gente che se ne infischia di interpretare qualcuno.
Il rispetto dell'allineamento è una delle leve che il master può usare per mettere in riga i giocatori poco interpretativi.


No, l'allineamento non è una leva efficace, anzi, il biNbominkia che pensa solo a "farmare" soldi e/o oggetti potenti non verrà fermato da nessuna regola. L'unica soluzione è sbatterlo fuori.

Se poi mi dici "ma così i giocatori si riducono", ti rispondo che una delle più belle campagne che ho masterizzato è durata 3 anni in real ed eravamo solo in 3, io master e 2 giocatori: un ladro assassino prezzolato ed una guardia cittadina. Ci siamo divertiti come bimbi scemi. :lol:
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Messaggioda Falcon » 15 set 2006, 22:46

Quoto Galandil, e soprattutto "se il master non vuole il powerplayer non esiste!" (anche se la terza edizione di D&D ce la mette tutta per dare potere ai giocatori :-( )

Ad ogni modo se per qualcuno è un vincolo l'allineamento io non mi diverto. Ovvero, se è legale buono per fare il paladino e poi si vede (nella realtà) che soffre perche' non puo' depredare i cadaveri dei loro tesori, ma si trattiene perché l'allineamento lo "costringe", bhe... dopo aver provato tanta tristezza, gli chiedo gentilmente di giocare con qualcun altro.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda linx » 16 set 2006, 11:29

Falcon ha scritto:Ad ogni modo se per qualcuno è un vincolo l'allineamento io non mi diverto. Ovvero, se è legale buono per fare il paladino e poi si vede (nella realtà) che soffre perche' non puo' depredare i cadaveri dei loro tesori, ma si trattiene perché l'allineamento lo "costringe", bhe... dopo aver provato tanta tristezza, gli chiedo gentilmente di giocare con qualcun altro.


Appunto! Non gli dici deprada pure i cadaveri tanto chi se ne frega se hai scelto di essere paladino!
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5806
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 16 set 2006, 14:45

in questi casi le cose sono queste:
il paladino volta casulamente le spalle alla compagnia che intento depreda i cadaveri; tutti, anche il paladino, si spartiscono i soldi e gli oggetti e quando il paloadino chiede dove li hanno persi la compagnia si inventa una calla del tipo: "su internet!"
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Galandil » 16 set 2006, 18:03

linx ha scritto:Appunto! Non gli dici deprada pure i cadaveri tanto chi se ne frega se hai scelto di essere paladino!


Di nuovo: e l'allineamento che diavolo c'entra?
Elbereth Gilthoniel!

Galandil il Bardo

Gaming is a serious matter!
Offline Galandil
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2871
Iscritto il: 17 marzo 2004
Goblons: 100.00
Località: Castiglion Fiorentino (AR)

Precedente

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite