Spiegare un gioco a dei non-giocatori

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Spiegare un gioco a dei non-giocatori

Messaggioda rcarbone » 25 gen 2006, 19:24

Credo che spiegare un gioco a un gruppo di giocatori inesperti sia differente dallo spiegare un gioco a degli hard-gamers. Questa diversità nel tipo di interlocutori dovrebbe ripercuotersi in una diversità nell’approccio espositivo di colui che spiega.
I nuovi vincoli che colui che spiega si troverà ad affrontare sono:
- limitata familiarità dei giocatori con le meccaniche dei giochi da tavola e quindi
- limitata capacità di apprendere le regole;
- infine la durata del periodo di attenzione dei non-giocatori solitamente è molto breve.

Gli obiettivi che secondo me è necessario raggiungere sono:
- immedesimazione: poiché i giocatori non sono avvezzi ai giochi da tavola, colui che spiega le regole dovrebbe tentare di fare uno sforzo in più per far immedesimare i giocatori nel ruolo.
- durata limitata della spiegazione.

Alla luce delle considerazioni di sopra io utilizzo il seguente approccio:
1. Overview con immedesimazione: illustro brevemente (1-2 min) l’atmosfera del gioco, i componenti del gioco e cosa rappresentano
2. Spiegazione di come vincere
3. Spiegazione ad alto livello del turno e delle azioni possibili (2-3 minuti). Già in questa spiegazione non includo tutte le regole/azioni, ma solo quelle principali, necessarie all’inizio della partita (ad esempio, in TtR:E non parlo delle stazioni e mi limito a dire che le gallerie “costano un po’ di più”).
4. Spiegazione di dettaglio del turno e delle azioni possibili (4-5 minuti). Anche in questo caso spiego solo le azioni principali e le prime cronologicamente disponibili/utili per i giocatori.
5. Spiegazione delle regole mancanti (durante la partita). Col procedere della partita, quando vedo che i giocatori hanno familiarizzato con i concetti principali introduco le regole “mancanti”.

Secondo voi vi sono altri vincoli che si incontrano spiegando a non-giocatori le regole di un gioco? Ci sono altri obiettivi da raggiungere con la spiegazione oltre quelli che ho elencato? E soprattutto come potrei migliorare il mio metodo espositivo?
Offline rcarbone
Iniziato
Iniziato

 
Collezione: rcarbone
Messaggi: 337
Iscritto il: 21 dicembre 2005
Goblons: 130.00
Località: Roma (Cinecitta)

Messaggioda tpx » 25 gen 2006, 19:30

Offline tpx
Saggio
Saggio

Avatar utente
Top Author
 
Collezione: tpx
Messaggi: 2072
Iscritto il: 26 gennaio 2005
Goblons: 730.00
Località: Torino

Messaggioda Favar » 25 gen 2006, 19:34

Non sono molto d'accordo sulle cosiddette regole mancanti... Meglio magari tener fuori dalla spiegazione la gestione delle varie eccezioni (se presenti)...

A mio avviso credo sia abbastanza frustrante, anche per un neofita, iniziare a giocare e scoprire dopo un po' di non sapere tutte le regole...

Comunque è una mia personalissima idea...
Ma non hai ucciso il drago??!!
Ce l'ho sulla lista delle cose da fare....!!
Offline Favar
Monta vi' che vedi Lucca
Monta vi' che vedi Lucca

Avatar utente
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
Game Inventor
TdG Translator
 
Collezione: Favar
Messaggi: 4450
Iscritto il: 23 giugno 2003
Goblons: 3,340.00
Località: Pisa (Italy)
Utente Bgg: Favar
Facebook: Michele Mura

Messaggioda linx » 25 gen 2006, 19:49

Io sono perfettamente d'accordo con rcarbone e la sua lista di priorità è fondamentalmente identica alla mia.
Anche se spieghi TUTTE le regole va a finire che non se le ricordano (o a volte non te le ricordi pure tu) e fanno confusione.
Tanto la prima partita è sballata lo stesso, quindi è meglio usarla per spiegare mano a mano il gioco.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 25 gen 2006, 22:54

Ho provato ma ho fallito!
Ho provato ad insegnare a giocare a WH a mio padre ma si è addormentato mentre spiegavo la fafse di muovimento!
Ho provatoa ainsegnare a giocare a magic una mia amica e che mi guardava così :-? :unimpress: (non so se rendo)!
Ho provato a insegnare a giocare a D&D ad uno sconosciuto: ho dovuto ricomincira tre volte!
O si è ludici o non lo si è!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Aka » 26 gen 2006, 17:52

Secondo me dipende molto dal tipo di gioco e da quanti sono i giocatori....
Spiegare a più di tre giocatori un gioco nuovo (soprattutto se non interessati particolarmente) può essere molto difficile.
Spiegare giochi "complessi" a gente che è abituata al risiko può essere impossibile.

E' fondamentale secondo me effettuare una spiegazione "a ritroso": dire subito "come si vince": cioè quali sono le condizioni che assegnano la vittoria ad un giocatore...
E' quello che intrinsecamente interessa di più l'utente non appassionato che altrimenti si trova ad ascoltare spiegazioni per lui senza senso...

Poi si passa alla spiegazione di "cosa si fa per vincere": quali sono a grandi linee le strategie con cui è possibile realizzare la vittoria...

Quindi "come si svolgono i turni e svolgimento del turno in generale"....
mai spiegare le eccezioni (a meno che non vengano richieste), cercando ove possibile di illustrare il gioco ocn esempi concreti ( e il tabellone o il suo sostituto ben visibile).
In questa fase può scattare la fatidica domanda "Vabbè cominciamo a giocare così capiamo meglio"... se le spiegazioni sono quasi finite si può anche iniziare, ma solo dopo essersi sincerati che gli altri abbiano capito almeno le meccaniche base....
(N.B. di solito se questa domanda è stata posta troppo presto vuol dire che qualcuno ha spento il cervello per tutta la prima parte della spiegazione...di solito ripetere le regole a questo punto è inutile; si può provare a fare alcuni "giri di prova" guidati interamente dall' "istruttore"...

Al primo turno stimolare la partecipazione con domande circa la "condotta da tenere": tipo: "è il tuo turno. Che puoi fare? Chi vuoi attaccare? Che carta vuoi giocare?" e similari...

Continuare così fino a quando non si sia ben capito l'andazzo del gioco a grandi linee...

Solo allora, previa sospensione della partita, si può provare a introdurre le regole opzionali e le varianti.
E' buona norma che anche chi conosce già il gioco non sfrutti subito la sua "superiore conoscenza" facendo da subito ricorso a mosse che gli avversari non sono ancora in grado di capire : ciò dovrebbe suscitare una profonda amarezza e portare a frasi del tipo: "questo gioco è troppo complicato..." o "tu vuoi giocare a questo perchè già sai come si vince ecc..".

Soprattutto mai mostrarsi dubbiosi circa le regole: se gli altri vedono che anche l'istruttore è confuso tenderanno ancora di più a sentirsi "profondamente inadatti" al gioco da tavolo...
Offline Aka
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Aka
Messaggi: 155
Iscritto il: 05 dicembre 2005
Goblons: 30.00
Località: Napoli

Messaggioda linx » 26 gen 2006, 19:17

Dando uno sguardo al mio gruppo pensavo di essere il solo a spiegare bene, ma vedo che nella Tana esistono fior, fior di spiegatori.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 26 gen 2006, 22:10

lo dici in seno ironico o lo pensi veramente! :grootknuffel:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Starmaster » 27 gen 2006, 22:03

Oggi ho insegnato a mia madre Ticket to Ride Europe.
Sono partito da una piccola descrizione del tabellone, in seguito ho spiegato il significato delle carte e l' utilizzo delle stesse. Dopodichè ho detto "Si parte subito, io a carte scoperte e tu normalmente così vedi cosa faccio e puoi giocare pensando autonomamente".

Il fatto di giocare tutti a carte scoperte, può essere buono ma poco coinvolgente per chi ancora non conosce il gioco. Vero che inizialmente bisogna capire le regole ma bisogna anche tenere vivo l' interesse del Neofita per eccellenza (mia madre sa giocare solo a 7 e 1/2 e al Mercante in fiera, fino ad oggi non aveva mai visto un gioco in scatola).

Vero che TTRE non è un super giocone tipo Tigris o altri ma la mamma è la mamma! ;)

PS. punteggio finale Mamma 112 Starmaster 104. :-) (mai fare perdere un Neofita alla prima partita.......va bè!..alla fine non sono riuscito a recuperare..Ok?..SIETE CONTENTI!!) :smileangry:
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: Starmaster
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)

Messaggioda Flad-Nag » 27 gen 2006, 22:12

Starmaster ha scritto:
PS. punteggio finale Mamma 112 Starmaster 104. :-) (mai fare perdere un Neofita alla prima partita.......va bè!..alla fine non sono riuscito a recuperare..Ok?..SIETE CONTENTI!!) :smileangry:


Anche io la prima partita a Carcassonne: The City con mia mamma l'ho persa!!! :cry: che vergogna!! :oops:

Forse l'ho spiegato troppo bene... ;)
(giusto per non andare OT!)

KG Flad-Nag
Offline Flad-Nag
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Flad-Nag
Messaggi: 578
Iscritto il: 17 ottobre 2005
Goblons: 0.00
Località: Omate, a Est di Monza (MB)
Utente Bgg: Flad-Nag
Board Game Arena: Flad-Nag
Facebook: matteo.torricelli

Messaggioda Starmaster » 27 gen 2006, 22:17

Flad-Nag ha scritto:
Starmaster ha scritto:
PS. punteggio finale Mamma 112 Starmaster 104. :-) (mai fare perdere un Neofita alla prima partita.......va bè!..alla fine non sono riuscito a recuperare..Ok?..SIETE CONTENTI!!) :smileangry:


Anche io la prima partita a Carcassonne: The City con mia mamma l'ho persa!!! :cry: che vergogna!! :oops:

Forse l'ho spiegato troppo bene... ;)
(giusto per non andare OT!)

KG Flad-Nag


Deve essere solo una gioia per un Goblin spiegare un GDT così bene da avere difficoltà per vincere già in prima battuta! :grin:
Offline Starmaster
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: Starmaster
Messaggi: 4387
Iscritto il: 13 giugno 2005
Goblons: 180.00
Località: Canegrate (Milano)

Messaggioda linx » 30 gen 2006, 13:57

Necros ha scritto:lo dici in seno ironico o lo pensi veramente! :grootknuffel:


Il "seno ironico" è quello così piccolo da far ridere? :grin: :grin:
In ogni caso lo penso veramente. Erano complimenti genuini.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 30 gen 2006, 21:04

Grazie, a nome della tana, siamo tutti onorati!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Re: Spiegare un gioco a dei non-giocatori

Messaggioda Claudio79 » 11 mag 2016, 12:11

Mi sono messo a fare ricerche nel forum su questo argomento, che avevo in testa stamattina! :) Non ho ancora molta esperienza al riguardo, e cercherò di fare tesoro dei buoni consigli! :approva:

Di certo è una questione molto delicata, e influenzata da diversi fattori (in primis il tipo di persone che si sta cercando di coinvolgere). Dalle mie finora poche esperienze mi sento sempre abbastanza in difficoltà quando devo spiegare un gioco da zero, specie se c'è poco tempo per fare almeno una partita "di prova" e poi cominciare a giocare davvero. Non sono incoraggianti le facce delle altre persone durante la spiegazione.... :uhm2: E magari la volta successiva bisogna ricominciare quasi da capo... :muro:

Grazie dei suggerimenti! :grin:
Offline Claudio79
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: Claudio79
Messaggi: 83
Iscritto il: 24 febbraio 2016
Goblons: 0.00

Re: Spiegare un gioco a dei non-giocatori

Messaggioda computerman » 11 mag 2016, 18:30

Favar ha scritto:Non sono molto d'accordo sulle cosiddette regole mancanti... Meglio magari tener fuori dalla spiegazione la gestione delle varie eccezioni (se presenti)...



A mio avviso credo sia abbastanza frustrante, anche per un neofita, iniziare a giocare e scoprire dopo un po' di non sapere tutte le regole...



Comunque è una mia personalissima idea...


Per esperienza ti diranno "no non lo hai detto" o "non avevo capito" o "non ho sentito" o quello che vuoi :muro:
Scusate mi sono reso conto solo adesso di che anno era il post :asd: :rotfl:
Offline computerman
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: computerman
Messaggi: 1514
Iscritto il: 14 gennaio 2015
Goblons: 130.00

Prossimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti