Spot tv Editrice Giochi

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, pacobillo, Sephion

Messaggioda Angiolillo » 2 nov 2011, 7:18

E Ares Games.

Piuttosto, lo spot non l'ho visto ma è curioso che ci sia il Monopoli. Non lo fanno più, in seguito a una sentenza di tribunale.
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5395
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,460.00
Località: Roma

Messaggioda ges175 » 2 nov 2011, 7:41

Angiolillo ha scritto:E Ares Games.

Piuttosto, lo spot non l'ho visto ma è curioso che ci sia il Monopoli. Non lo fanno più, in seguito a una sentenza di tribunale.


Allora forse ho sbagliato io: erano i puzzilli di Metropoli che ballavano la samba, non quelli del Monopoli. Come ho potuto confondermi? Sono due giochi completamente diversi. Proprio.
Offline ges175
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 516
Iscritto il: 26 febbraio 2007
Goblons: 20.00
Località: roma - winged stone - preta scelluta

Messaggioda Angiolillo » 2 nov 2011, 9:11

Ma non sei il solo che mi ha citato Monopoli. Forse lo hanno messo come vanto del passato: sono nati con quello, hanno avut oper decenni lo slogan "Quelli del Monopoli"...
"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)
Offline Angiolillo
Goblin
Goblin

Avatar utente
Top Author 1 Star
Game Inventor
 
Messaggi: 5395
Iscritto il: 11 giugno 2004
Goblons: 2,460.00
Località: Roma

Messaggioda spartac » 2 nov 2011, 20:28

ges175 ha scritto:C'è anche scritto che non gli piacciono i german games. Adesso mi spiego le millemila versioni di Risiko e Scarabeo degli ultimi 30 anni.

Per la verità non c'è scritto che non mi piacciono i german games, c'è scritto che non amo i giochi dove dei cubetti di legno rappresentano delle risorse da scambiare e comporre fra di loro in modi che trovo noiosamente ripetitivi.

Poi c'è anche scritto che so che questa dinamica di gioco è una cosa che piace a molti e quindi questi prodotti godono di tutto il mio rispetto, perché io rispetto tutti coloro che giocano, indipendentemente dal loro gioco preferito.

Semplicemente, considero questi giochi dei "prodotti" come altri, non più nobili o meno nobili in base al mio gusto. Non sono io ad inventare le dinamiche del mercato e neppure a decidere le strategie degli editori. Se Editrice Giochi mi chiede di sviluppare una certa tipologia di gioco, io cerco semplicemente di farlo nel modo migliore possibile, perché sono un professionista.

Anche a me farebbe tanto piacere potermi dedicare a giochi diversi (e quando capita lo faccio), ma non posso certo cambiare il mercato italiano. In ogni caso, mi sembra che negli ultimi anni vi sia stato un discreto fiorire di editori che si sono dati come obiettivo proprio quello di colmare una certa lacuna del nostro mercato e mi sembra anche che stiano ottenendo un bel successo.

Anziché criticare gli spot televisivi di Editrice Giochi (fermo restando il fatto che ciascuno può criticare quello che vuole e come vuole), non sarebbe più logico chiedersi perché questi altri editori non pubblicizzano i loro prodotti in TV? C'è qualcosa o qualcuno che impedisca loro di farlo?
Offline spartac
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 12 giugno 2004
Goblons: 60.00
Località: Milano

Messaggioda nakedape » 2 nov 2011, 21:00

spartac ha scritto: non sarebbe più logico chiedersi perché questi altri editori non pubblicizzano i loro prodotti in TV? C'è qualcosa o qualcuno che impedisca loro di farlo?


Beh, si chiama economia di scala. Certo che se questi editori avessero avuto per le mani per decenni titoli come Monopoli o Risiko (roba che si vendeva da sola), in un' epoca dove il computer era una chimera e non un concorrente forse oggi avrebbero le risorse per fare pubblicità in TV.
E' chiaro che l' Italia è un paese che rispetto alla mitteleuropa ha un mercato e una cultura molto arretrata in fatto di boardgames. Gli occhi non possono non interrogare la più grande casa editrice italiana e farsi delle domande.
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Online nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12312
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Messaggioda Khronos » 2 nov 2011, 21:24

spartac ha scritto:
ges175 ha scritto:C'è anche scritto che non gli piacciono i german games. Adesso mi spiego le millemila versioni di Risiko e Scarabeo degli ultimi 30 anni.

Per la verità non c'è scritto che non mi piacciono i german games, c'è scritto che non amo i giochi dove dei cubetti di legno rappresentano delle risorse da scambiare e comporre fra di loro in modi che trovo noiosamente ripetitivi.

Poi c'è anche scritto che so che questa dinamica di gioco è una cosa che piace a molti e quindi questi prodotti godono di tutto il mio rispetto, perché io rispetto tutti coloro che giocano, indipendentemente dal loro gioco preferito.

Semplicemente, considero questi giochi dei "prodotti" come altri, non più nobili o meno nobili in base al mio gusto. Non sono io ad inventare le dinamiche del mercato e neppure a decidere le strategie degli editori. Se Editrice Giochi mi chiede di sviluppare una certa tipologia di gioco, io cerco semplicemente di farlo nel modo migliore possibile, perché sono un professionista.

Anche a me farebbe tanto piacere potermi dedicare a giochi diversi (e quando capita lo faccio), ma non posso certo cambiare il mercato italiano. In ogni caso, mi sembra che negli ultimi anni vi sia stato un discreto fiorire di editori che si sono dati come obiettivo proprio quello di colmare una certa lacuna del nostro mercato e mi sembra anche che stiano ottenendo un bel successo.

Anziché criticare gli spot televisivi di Editrice Giochi (fermo restando il fatto che ciascuno può criticare quello che vuole e come vuole), non sarebbe più logico chiedersi perché questi altri editori non pubblicizzano i loro prodotti in TV? C'è qualcosa o qualcuno che impedisca loro di farlo?


Condivisibile ciò che dici caro Spartaco ma di certo non puoi paragonare la potenza economica della EG con altri editori. Proprio perchè è la casa editrice italiana di punta dovrebbe evolversi, rischiare, influenzare il mercato ludico italiano, e non solo con un paio di titoli come potrebbero essere BGG o la Città dell'Oro (su BGG ci sarebbe da discutere per ore ma desisto), insomma portare nei negozi e ipermercati titoli che non siano sempre gli stessi. Far conoscere nuovi orizzonti che non siano i soliti risiko e scarabeo (titoli che cmq fanno parte della mia ludoteca) insomma creare una nuova generazione di gamers. Questo è ciò che mi aspetto dalla casa editrice + potente in Italia.
"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico
Offline Khronos
Bannato
Bannato

Avatar utente
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 3553
Iscritto il: 16 agosto 2010
Goblons: 39,400.00
Utente Bgg: khronosTdG
Agricola fan Through the ages Fan Twilight Struggle fan Sgananzium Fan Sei iscritto da 5 anni. Sono un cattivo The Castles of Burgundy Fan Smallworld Fan Hai fatto l'upload di piu di 100 file. Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Alhambra Fan Io gioco col nero Ferrari fan Napoli fan Amo la Nutella!!!! Playstation fan Ilsa Magazine fan Podcast Fan

Messaggioda randallmcmurphy » 2 nov 2011, 21:40

« Ardo dal desiderio di spiegare, e la mia massima soddisfazione è prendere qualcosa di ragionevolmente intricato e renderlo chiaro passo dopo passo. È il modo più facile per chiarire le cose a me stesso. »

(Isaac Asimov)
Offline randallmcmurphy
Goblin Showman
Goblin Showman

Avatar utente
Tdg Supporter
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2851
Iscritto il: 24 giugno 2005
Goblons: 1,620.00
Località: Rimini
Utente Bgg: mcmurphy
10 anni con i Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico

Messaggioda spartac » 2 nov 2011, 21:40

Rispondo genericamente. Trovo molto affascinante questa visione idealizzata del mondo capitalistico, nel quale le aziende avrebbero una missione culturale da portare a termine.

A me hanno insegnato che le aziende hanno come unico obiettivo quello di creare profitto e sono quasi certo che qualunque editore, che oggi magari vive di titoli "culturalmente superiori", se avesse la possibilità di produrre giochi di più facile vendita non ci penserebbe due volte a modificare il proprio catalogo e a buttarsi senza indugio su questi nuovi titoli.

Le aziende non influenzano il mercato, le aziende cercano di capirlo il mercato e quindi proporre quello che la maggior parte della gente è disposta a comprare.

Non è il mondo che vorrei, ma mi hanno detto per anni che è il migliore possibile. Io non ci credo e non ci ho mai creduto, ma dubito di poterlo cambiare.
Offline spartac
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 12 giugno 2004
Goblons: 60.00
Località: Milano

Messaggioda ges175 » 2 nov 2011, 21:43

spartac ha scritto:...ma non posso certo cambiare il mercato italiano.


Chiedo scusa, ma io questa frase non la capisco. Il cosiddetto "Mercato Italiano" lo fate voi. Siete gli unici a poter fare pubblicità, siete gli unici costantemente presenti in tutti i negozi di giocattoli e supermercati, chi altri potrebbe influenzare il mercato italiano più incisivamente della EG?

Su BGG sono presenti attualmente più di 54000 giochi. Ce ne sarà tra questi almeno uno degno di essere introdotto nel "Mercato Italiano" che non sia l'ennesimo Risiko o Scarabeo. O no?
Offline ges175
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 516
Iscritto il: 26 febbraio 2007
Goblons: 20.00
Località: roma - winged stone - preta scelluta

Messaggioda spartac » 2 nov 2011, 21:53

ges175 ha scritto:
spartac ha scritto:...ma non posso certo cambiare il mercato italiano.


Chiedo scusa, ma io questa frase non la capisco. Il cosiddetto "Mercato Italiano" lo fate voi. Siete gli unici a poter fare pubblicità, siete gli unici costantemente presenti in tutti i negozi di giocattoli e supermercati, chi altri potrebbe influenzare il mercato italiano più incisivamente della EG?

Su BGG sono presenti attualmente più di 54000 giochi. Ce ne sarà tra questi almeno uno degno di essere introdotto nel "Mercato Italiano" che non sia l'ennesimo Risiko o Scarabeo. O no?

Mi parli come se io fossi il proprietario di EG, ma io, da anni, sono semplicemente quello che progetta i giochi che EG decide di mettere sul mercato.

In ogni caso, la critica aveva un senso quando magari c'era solo EG. Oggi, quei giochi che tu vorresti sono sul mercato e a nessuno viene impedito di acquistarli né viene impedito di venderli in grande distribuzione.

Se questo non avviene, magari c'è un motivo e non credo che possa essere imputato a EG.
Offline spartac
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 12 giugno 2004
Goblons: 60.00
Località: Milano

Messaggioda Gurgugnao » 2 nov 2011, 21:56

Evidentemente per la EG non è così... credo sia un attimino più addentro a certe dinamiche che non l'utente medio appassionato di gdt. Certo, stessi in EG, qualche rischio in più lo farei, se non altro pensando al futuro. Fra qualche anno forse non sarà più così scontato avere una scatola di monopoli o risiko in casa. C'è gente nata dopo il 2000... o si coltiva una nuova generazione di giocatori o che si fa? Però, vero, le cose cambiano: prima giocavano i ragazzini, ora l'età media del giocatore da tavolo si è alzata parecchio. Considerato il target, a che serve uno spot in fascia bim bum bam?
Offline Gurgugnao
Su Goblin Sadru - Filologus
Su Goblin Sadru - Filologus

 
Messaggi: 1777
Iscritto il: 16 febbraio 2005
Goblons: 270.00
Località: Mantova

Messaggioda nakedape » 2 nov 2011, 22:08

spartac ha scritto:Rispondo genericamente. Trovo molto affascinante questa visione idealizzata del mondo capitalistico, nel quale le aziende avrebbero una missione culturale da portare a termine.


Francamente sono perplesso. Un' azienda ha sempre interesse a promuovere il settore in cui lavora, a maggior ragione se si tratta di un' azienda leader in quel settore. Che la EG non abbia segnato il passo in quanto a innovazione ludica ce ne siamo accorti. Peraltro ora come ora non mi sovviene un mercato in cui funzioni il sistema innovazione zero (Apple? Fiat? Samsung? Persino i periodici si rinnovano...)

Non è che poi la EG abbia sfornato titoli di gran qualità, ma nemmeno io ricordo di successo. Magic the Gathering è stato tradotto e distribuito da Stratelibri (prima che autodistribuito da WOTC), mentre Bang! è il fortunato prodotto della DaVinci.

Mi sembra più che altro che la EG sia stata a guardare alla finestra, mentre fuori il mondo girava. Si fosse investito un pò in culura e un pò in ricerca e sviluppo e magari si riusciva a intraprendere qualcosa di migliore.
Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.
Online nakedape
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 12312
Iscritto il: 21 dicembre 2009
Goblons: 100.00
Località: Sant' Agata Bolognese
Sono stato alla Gobcon 2015 Sono stato alla Gobcon 2016 Podcast Maker

Messaggioda ges175 » 2 nov 2011, 22:15

spartac ha scritto:Mi parli come se io fossi il proprietario di EG, ma io, da anni, sono semplicemente quello che progetta i giochi che EG decide di mettere sul mercato.

In ogni caso, la critica aveva un senso quando magari c'era solo EG. Oggi, quei giochi che tu vorresti sono sul mercato e a nessuno viene impedito di acquistarli né viene impedito di venderli in grande distribuzione.

Se questo non avviene, magari c'è un motivo e non credo che possa essere imputato a EG.


Io parlo a una persona che mi sembra stia rappresentando e prendendo le difese della EG in questo 3D, e come tale gli esprimo quello che penso.

Poi, sulle cause da imputare a EG, secondo me basta citare la frase d'apertura del vostro spot: "in Italia Strategia è sinonimo di Risiko".
Ecco, è questo ciò che la EG vuole.
Per carità, finchè la stragrande maggioranza dell'utenza sarà all'oscuro del mondo di giochi che esiste oltre Risiko, avrete ragione voi e continuerete a spremere la gallina dai carrarmatini d'oro. Però almeno non venite a lamentarvi se qualcuno vi critica.
Offline ges175
Esperto
Esperto

Avatar utente
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 516
Iscritto il: 26 febbraio 2007
Goblons: 20.00
Località: roma - winged stone - preta scelluta

Messaggioda Khronos » 2 nov 2011, 22:44

Sia ben chiaro Spartaco che le mie critiche sono da imputare alla casa editrice per la quale lavori e capisco anche il discorso capitalistico ma quoto ampiamente ciò che ha detto Nakedape, ovvero che qualsiasi azienda dovrebbe avere come interesse primario promuovere ed evolvere il settore per il quale si adopera in modo da incrementare anche i propri profitti. Ora è anche vero che se si vuole determinati GDT, questi si possono acquistare da un altro editore, e ci mancherebbe pure visto che vige un libero mercato, ma i clienti abituali della EG ne sono a conoscenza? Credo proprio di no.....E qui torniamo al discorso economico, la pubblicità come tu mi insegni ha dei costi enormi che purtroppo piccoli editori non possono permettersi a livello nazionale, ma solo attraverso fiere o internet. Forse il mio pensiero resterà utopico, ma spero sempre invece che una casa editrice come la Eg possa essere da traino ad un intero mercato in modo da portarci agli stessi livelli della Germania......
"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico
Offline Khronos
Bannato
Bannato

Avatar utente
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 3553
Iscritto il: 16 agosto 2010
Goblons: 39,400.00
Utente Bgg: khronosTdG
Agricola fan Through the ages Fan Twilight Struggle fan Sgananzium Fan Sei iscritto da 5 anni. Sono un cattivo The Castles of Burgundy Fan Smallworld Fan Hai fatto l'upload di piu di 100 file. Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Alhambra Fan Io gioco col nero Ferrari fan Napoli fan Amo la Nutella!!!! Playstation fan Ilsa Magazine fan Podcast Fan

Messaggioda spartac » 2 nov 2011, 22:59

ges175 ha scritto:Io parlo a una persona che mi sembra stia rappresentando e prendendo le difese della EG in questo 3D, e come tale gli esprimo quello che penso.

Per la verità io sono intervenuto a precisare un mio pensiero che era stato riportato, a mio avviso, in modo non esatto. Non ho alcuna intenzione di rappresentare né, tanto meno, difendere EG. Questo, ovviamente, non significa che tu non possa esprimere quello che pensi, però ti chiedo la cortesia di non attribuirmi un ruolo che non ho. In EG ci sono persone che hanno la responsabilità di decidere le linee editoriali, io mi limito a un'analisi generale.

Però almeno non venite a lamentarvi se qualcuno vi critica.

Ho sempre considerato le critiche un diritto, non cambierò certamente idea adesso. Però mi piace essere criticato per quello che faccio e per quello che dico, non sulla base di interpretazioni personali. Tutto qui.
Offline spartac
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 12 giugno 2004
Goblons: 60.00
Località: Milano

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite