Star Trek - Into Darkness -

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui film ed il mondo del cinema... Ricordate di citare il film di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, Boiler, Lobo

Messaggioda Stef » 25 ago 2013, 17:45

gixx ha scritto:Non è che per fare un buon prodotto tratto da un romanzo/fumetto/racconto dobbiamo necessariamente essere iperfedeli all'originale. Se così fosse, ci saremmo persi un capolavoro come il Blade Runner di Ridley Scott o un gran serial come Dexter.


Esattamente. Io trovo che i nuovi film di Star Trek siano decisamente validi proprio perché svecchiano una formula senza stravolgerla troppo.
--
Stef - Stefano Castelli
I consigli di Boardcast
Quello che vendo o scambio a Roma
Offline Stef
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Top Author
Game Inventor
 
Collezione: Stef
Messaggi: 7691
Iscritto il: 19 agosto 2004
Goblons: 430.00
Località: Roma
Utente Bgg: castef
Twitter: il_paradroide

Messaggioda Normanno » 25 ago 2013, 17:55

gixx ha scritto:
Probabilmente puoi capirlo se ti metti nell'ottica di un non appassionato di fumetti. Io adoro la trilogia del Batman di Nolan, forse proprio perché non sono un cultore di fumetti. Non me ne frega niente se nei fumetti il Joker, Bane e Ras Al Ghul sono totalmente diversi da quelli dei film.

Un mega-fan di fumetti della DC probabilmente reputa i film di Nolan una vaccata, così come i cultori di Tolkien aborrono i film di Jackson "perché_non_c'è_Tumulilande_e_Tom_Bombadil_e_perchè_ci_sono_gli_elfi_al_Fosso_di_Helm_blahblahblah"...

Non è che per fare un buon prodotto tratto da un romanzo/fumetto/racconto dobbiamo necessariamente essere iperfedeli all'originale. Se così fosse, ci saremmo persi un capolavoro come il Blade Runner di Ridley Scott o un gran serial come Dexter.


Io non sono un appassionato di fumetti, Dexter non mi piace, e sto discutendo proprio il modo di interpretare i personaggi di Nolan. Depressi e noiosi gli eroi, inutilmente crudeli e privi di strategia seria i cattivi. Ma il capisco anche l'idea del cambiamento - solo che quando tu cambi qualcosa, te ne stacchi del tutto. Fai Star Trek, ma abbi il coraggio di farlo lasciando perdere Kirk, Spock e tutto il resto, taglia i ponti col "passato" e fallo ex novo. Sei nella flotta stellare, e ci sono i klingon e quel che ti pare, ma non creare "un nuovo inizio" restando comunque legato al vecchio.

E per la cronaca a me il signore degli anelli come film piace, è un gran bel film fantasy (eccetto gli ultimi 30 minuti dell'ultimo film e se avessero scelto un altro al posto di Mortensen sarebbe stato un capolavoro), preferisco The Hobbit, tuttavia - e non vado al cinema a guardare Jurassic Park criticando il fatto che i Velociraptor non siano piumati o che lo Spinosaurus non era così grosso e sicuramente non era più forte muscolarmente di un Tyrannosaurus. No. Il punto è che se tu vai al cinema a vedere un film che si chiama Star Trek, e ci sono Kirk, Spok, Scotty, e persino KHAAAAAAAANNNN! ti aspetti qualcosa che non stravolga del tutto i tuoi gusti. Dopotutto i fans esistono per quello.

Peraltro a me i due film "nuovi" sono anche piaciuti, probabilmente perchè non sono un Trekkie, ma so che ai veri fans in genere non sono piaciuti molto.

Ma Spock che bacia Uhura... no.

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6448
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda Raistlin » 25 ago 2013, 22:16

Normanno ha scritto:P.S.
Non riesco davvero a capire come possa piacere la trilogia di Batman girata da Nolan.


Non ho visto il terzo, ma per ora concordo: i primi due non mi hanno lasciato nulla. Non saprei raccontare una sola scena.
Ricordo che il Joker è stato ben interpretato nel secodno film, quello sì, ma nulla più. E non basta per salvare un film.
Non Cogito, Ergo Digito.
Offline Raistlin
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Raistlin
Messaggi: 5977
Iscritto il: 04 dicembre 2003
Goblons: 40.00
Località: Torino, Città Magica...
Utente Bgg: RaistlinMajere

Messaggioda gixx » 25 ago 2013, 22:22

Stef ha scritto:
gixx ha scritto:Non è che per fare un buon prodotto tratto da un romanzo/fumetto/racconto dobbiamo necessariamente essere iperfedeli all'originale. Se così fosse, ci saremmo persi un capolavoro come il Blade Runner di Ridley Scott o un gran serial come Dexter.


Esattamente. Io trovo che i nuovi film di Star Trek siano decisamente validi proprio perché svecchiano una formula senza stravolgerla troppo.


Esattamente quello che penso anche io.

Normanno ha scritto:Io non sono un appassionato di fumetti, Dexter non mi piace, e sto discutendo proprio il modo di interpretare i personaggi di Nolan. Depressi e noiosi gli eroi, inutilmente crudeli e privi di strategia seria i cattivi.

Ma assolutamente no.
L'eroe non è noioso né depresso. E' Batman. Se pretendi un eroe gaio e felice, allora punta su altro, che so, Green Hornet con Seth Rogen... :lol:
Quello di Nolan è sicuramente più profondo di quello di Burton, non parliamo nemmeno di quello di Joel Schumacher. Poi, boh, se tu preferisci quelli, amen, non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace... ;)

I cattivi sono tutti cattivi per un motivo. Ras Al Ghul è malvagio perché vuole riportare l'ordine dove c'è il caos. Il Joker non è malvagio, è pazzo, e la sua follia secondo me è resa magistralmente. Harvey Dent/Due Facce nonostante cambi in modo troppo repentino (meglio così che un film da 4 ore e mezzo, comunque) è reso molto bene, e il Joker che lo intorta con il discorso sull'equità del caos mi è piaciuto molto, perché si infila come un cuneo nei valori di Dent distorcendoli in modo drastico. Bane mi è piaciuto per come sovverte l'ordine costituito in Gotham, usando una specie di sistema di bastone e carota (qui tra l'altro il doppiaggio italiano ha fatto uno scempio). Talia è malvagia perché vuole vendicare il padre ucciso da Batman (anche se onestamente tra tutti i cattivi è quello che mi ha convinto di meno).
Quindi no, inutilmente crudeli e privi di strategia direi proprio di no.

Anche per Dexter, beh, il mondo è bello perché è vario: a me piace tantissimo.

Ma il capisco anche l'idea del cambiamento - solo che quando tu cambi qualcosa, te ne stacchi del tutto. Fai Star Trek, ma abbi il coraggio di farlo lasciando perdere Kirk, Spock e tutto il resto, taglia i ponti col "passato" e fallo ex novo.


E perché? Per quale motivo dovrebbe essere così?

Sei nella flotta stellare, e ci sono i klingon e quel che ti pare, ma non creare "un nuovo inizio" restando comunque legato al vecchio.


Allora a quel punto fai tutto diverso, chiamala Alleanza Spaziale, I Klingon chiamali Mimimmi, fai tutto diverso con un'altra ambientazione e hai un nuovo inizio.
A me dei bei reboot non dispiacciono mai. Poi, quando i reboot sono delle m***e col botto tipo l'ultimo Spiderman, allora non mi faccio problemi a dirlo.

E per la cronaca a me il signore degli anelli come film piace, è un gran bel film fantasy (eccetto gli ultimi 30 minuti dell'ultimo film e se avessero scelto un altro al posto di Mortensen sarebbe stato un capolavoro), preferisco The Hobbit, tuttavia - e non vado al cinema a guardare Jurassic Park criticando il fatto che i Velociraptor non siano piumati o che lo Spinosaurus non era così grosso e sicuramente non era più forte muscolarmente di un Tyrannosaurus. No. Il punto è che se tu vai al cinema a vedere un film che si chiama Star Trek, e ci sono Kirk, Spok, Scotty, e persino KHAAAAAAAANNNN! ti aspetti qualcosa che non stravolga del tutto i tuoi gusti. Dopotutto i fans esistono per quello.


Non condivido.
Io ho solo un discreto interesse per Star Trek, non sono un Trekkie, ma conosco fan sfegatati di Star Trek entusiasti di come hanno deciso di evolvere e adattare ai nostri tempi questo Star Trek, pur mantenendo tutti i rimandi agli originali. Poi ci saranno sì Kirk, Spock, Scotty e KHAAAAAAAAAAN!, ma la trama è originale, così come la era quella del primo.
Un esempio di caso opposto è Star Wars.
Episodi IV, V e VI sono splendidi. Degli altri tre, che hanno cambiato tutto, si salva solo Episodio III (che tra l'altro a me è piaciuto pure più degli originali, ma qui andiamo a parlare d'altro).
Hanno voluto prendere un brand, stravolgerlo mantenendo in Episodio I e II un messaggio un po' naif come nei IV, V e VI, e cambiando personaggi e setting.
Risultato: lì sì che molti dei fan di Star Wars sono veramente stati delusi.

Peraltro a me i due film "nuovi" sono anche piaciuti, probabilmente perchè non sono un Trekkie, ma so che ai veri fans in genere non sono piaciuti molto.

Ma Spock che bacia Uhura... no.


Ah, allora lo vedi? Pure te non sei un Trekkie e i film ti sono piaciuti! E allora chettifrega dei puristi che "guai se ci sono Kirk, Spock e compagnia allora devono essere interpretati da Shatner e Nimoy e basta"!
Quelli che hanno problemi sono loro! ;)
Offline gixx
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: gixx
Messaggi: 4291
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 366.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda Normanno » 25 ago 2013, 22:49

Beh, il cinema è arte, l'arte è soggettiva. A me, che son cresciuto con Star Trek serie originale, ha dato fastidio veder snaturati due personaggi che mi piacevano tanto, come Spock e Uhura. Non posso farci nulla.

I gusti sono personali, e allo stesso modo per me i cattivi di Nolan sono stupidi e senza senso, laddove Batman da figura tetra ed oscura diventa un depresso cronico, con il fedele maggiordomo che da personaggio spettacolare diventa una mammoletta. Ma per favore. Un Joker che uccide qualsiasi suo seguace (ma qualcuno vi ha mai spiegato che un leader che uccide tutti finisce solo e con una pallottola nella schiena?), e Bane, un genio assoluto, si limita a fare il gorilla. Si, tutto quel che vuoi, Talia sarà in cerca di vendetta, ma fa una fine talmente ridicola che quella di Bane al confronto è quasi decente. Secondo me Nolan ha fatto male due film sul tre (l'unico decente è il primo).

E per quanto riguarda Star Trek, confermo: la maggior parte dei fans ha bocciato Abrams, Into Darkness è stato eletto come "peggior versione cinematografica di Star Trek" dai Trekkies, e francamente sono terrorizzato da cosa possa combinare con Star Wars (perchè lì sono ferocemente fanatico, e già ce l'ho a morte con Lucas che ha rovinato il 50% del background stabilito con la nuova trilogia che, diciamolo, è bruttina).

Poi, si vuol parlare dei film in sè, decontestualizzati? Allora ok, LotR è una bellissima trilogia fantasy, Star Trek I e II di Abrams sono bei film d'azione/sci-fi (tutt'ora con battaglie tra navi del tutto inferiori al par, per non dire inesistenti), la trilogia di Nolan è la storia di un supereroe depresso e dei suoi nemici pazzi ed incoerenti, ma ci sono tante belle mazzate, e Troy... no, Troy è proprio brutto pure decontestualizzato, scusatemi.

Come ho scritto, cinema = arte = soggettivo.
Ma vulcaniano = niente bacio ad uhura, anche se hai metà umana.

E che KHAAAAAAAAAANNN! :twisted:

Tornando un attimo IT: secondo me Into Darkness è migliore del primo Star Trek di Abrams.

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6448
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda LordDrachen » 29 ago 2013, 16:52

Stef ha scritto:
Esattamente. Io trovo che i nuovi film di Star Trek siano decisamente validi proprio perché svecchiano una formula senza stravolgerla troppo.

I film possono piacere e non piacere.
I film possono essere analizzati da fan e con occhio critico.
Insomma si può dire tutto e il contrario di tutto, basta fare le opportune premesse.

Premesso che sono fan da ultra-ventennale della serie, posso dire queste cose:
1) Il film in se è un discreto blockbuster
2) E' il film migliore della saga tra quelli successivi a Primo Contatto
3) Ci son scene molto divertenti
4) Ci son dei buchi di sceneggiatura piuttosto grossi

E' Star Trek? NO.
Chiunque sia cresciuto e conosca approfonditamente la TOS e TNG, al di là del setting, ma su cosa e come son costruite non troverà NULLA di tutto questo nei prodotti di Abrams.

Non c'è FILOSOFIA MORALE. C'è un americanismo post-11/9 che troveresti anche in un film di Michael Bay, sebbene non così spinto.
Non c'è LA PLANCIA. Discutere in plancia e risolvere le crisi in plancia è ciò che guida ST.
Non c'è L'IGNOTO.

Estremizzando: Star Trek non può essere FILMS. A parte due-tre films, infatti, e qualche aspetto centrato qua e là, il format mal si associa con il franchise.

Infine dire che non è uno stravolgimento, caro Stef, è come dire che lo Starsky & Hutch di Ben Stiller, Owen Wilson non è uno stravolgimento della serie con P.M.Glaser e David Soul.
Poi lo stravolgimento può anche piacere, niente da dire, ma è palese.
Secondo me chi dice che non è stravolto non ha colto pienamente cos'era Star Trek (e per la cronaca: anche Enterprise è ben poco ST).
Non a caso i fan di Guerre Stellari amano tantissimo il nuovo corso.....
Due indizi fanno una prova. ;)
Offline LordDrachen
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: LordDrachen
Messaggi: 4022
Iscritto il: 02 agosto 2011
Goblons: 20.00
Località: Reggio Emilia
Utente Bgg: LordDrachen
Twitter: LordDrachen

Precedente

Torna a Cinema & Tv

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti