Sul Divertimento....

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda Juda » 16 ott 2005, 20:54

ma perchè mi fa del male come amica...come si deve sentire un amico mentre vede l'altro che si "rovina"...ogni tanto si tollera e si condivide l'esperienza..ma quando si esagera..bhe..è più il bene d'amicizia che viene ferito..bhe questo secondo me...


Davvero, per mia opinione, l' unico vero motivo per smettere.

Adotta un Juda, ti sara "fedele" per sempre!?!

Offline Juda
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: Juda
Messaggi: 1571
Iscritto il: 25 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Lodi

Messaggioda Baltazarjack » 17 ott 2005, 0:38

Argomento ricco.
Dopo una lunga lettura dei post, anche se certe chiacchere meriterebbero un confronto personale, ho visto espressioni di punti di vista diversi, ma tutte validi per il fatto di essere personali.
Ciascuno ha una visione personale, che può coincidere, dipendere, derivare da quelle di altri, ma pur sempre sua, così come é la percezione di divertimento.
E' facile sulla base delle proprie opinioni decidere e valutare cos'é giusto e cosa é sbagliato, più difficile accettare che esistano punti di vista diversi dal nostro ed altrettanto validi.
Io personalmete, non trovo divertente il tipo di sera descritta in apertura del topic, ma non fatico a pensare che sia divertente per altri.

Riguardo al "sub-topic" relativo ai danni provocati da determinate sostanze, mi trovo molto affine al concetto espresso da più utenti sul fatto che ciascuno é padrone di fare quanto vuole con se stesso, finché non va a ledere i diritti altrui.
Vi presento la mia situazione in merito così che possiate giudicare oggettive o meno le mie successive parole: sono non fumatore, che non ha mai fatto uso di sostanze stupefacenti (droghe, usato non nel senso stretto del termine, leggere e non), attualmente bevitore di alcolici (ora più difficilmente di superalcolici) da compagnia :beerchug: (che si é preso le sue belle storte, alcune pesanti :alcohol: ).
Credo personalmente che le sostanze finora citate vadano divise in due macrocategorie di dannosità (divisione che viene fatta in tossicologia):
-veleni dose sensibile (es. molti alimenti, quindi anche gli alcolici)
-veleni non dose sensibile. (es. tabacco, tutte le droghe sintetiche)
Tant'é vero che una frase, che si usa sicuramente in ecotossicologia, probabilmente anche in tossicologia, per la prima categoria é: "la dose determina il veleno", cioé queste sostanze diventano dannose solo se si supera una determinata soglia, mentre quelle appartenenti alla seconda sono dannose fin dal primo uso e con un livello di pericolo proporzionale alla concentrazione che si assume.
Tutte questo per dire che io personalmente (fatta salva la considerazione sulla libertà individuale sopra espressa) non concepisco l'uso di sostanze appartenenti alla seconda categoria.

Non potevo usare il termine droghe in senso stretto per dire le sostanze stupefacenti che non ho mai usato, poiché sicuramente di una droga (nel senso stretto del termine) faccio uso: il cioccolato!
Non ne sarò dipendente (forse), ma poco ci manca... ;)

-E sara' chiamato, il flagello di Dio... Attila. -Attila, il fratello di Dio! -Il flagello di Dio. -Va be' é i stess, flagello per... motto amico di...

Offline Baltazarjack
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: Baltazarjack
Messaggi: 339
Iscritto il: 09 ottobre 2005
Goblons: 20.00
Località: Sospiro (CR), a breve Varedo (MB)

Messaggioda linx » 17 ott 2005, 16:17

In genere si disprezza quello che non si capisce.

Visto che nella vita c'è tanto tempo (...spero...) sarebbe meglio provare a fondo e capire tutte le varie forme di divertimento che esistono.

Detto questo rimangono 2 appunti:
- alcuni tipi di "divertimento" accorciano la vita altrui
- altri tipi di "divertimento" accorciano la propria vita e inibiscono la possibilità di provarne altri (mai sentito niente su quanto fumo e alcol diminuiscano i piaceri della sessualità... se non altri)

Se devo provare i divertimenti di secondo tipo preferisco aspettare quando ho finito gli altri...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda linx » 17 ott 2005, 16:26

Blerpa ha scritto:Invece, perchè non fate in modo di cambiare l'idea che le persone hanno dei giocatori di ruolo... invece di lamentarvi degli altri?

Vedete, la cosa che mi ha sempre fatto girare le palle vorticosamente dei giocatori di ruolo è la vergogna che provano della loro passione di fronte agli altri e il modo patetico, quando in mezzo ai propri simili, di farsi forti del loro essere nerds o geek (specie fra i giocatori dell'america del nord, se vi è capitato di far parte di forum stranieri o di avere a che fare con loro).

Cioè, vi sentite fighi perchè siete degli occhialuti panzoni senza senso del vestire, solitari, con poco senso dell'igiene e probabilità 0% di toccare una donna che non sia vostra sorella e/o madre?
Niente di critico in questo (se non nel poco senso dell'igiene che mi ripugna), ma certo che sentirsi migliori degli altri per questo e perchè si gioca un qualcosa d'elité e di nicchia è quanto di più patetico e vittimista esista.

Ma siate fieri della vostra passione in quanto tale e sbandieratela ai quattro venti!!!



Se sei stato anche tu timido e introverso come dici dovresti capirlo da solo... e, al massimo dare consigli pacati invece che martellate sui co****ni. Mi piacerebbe sapere che libri hai letto per "maturare" in tal modo. Non è ironia. Mi piacerebbe saperlo sul serio, sei un enigma.

Un appunto per Alessiob:
hai fatto copia e incolla con la tua tesina in sociologia?
Se parlando fra amici ti esprimi così, per quanto io sia un buon ascoltatore dovrei prendere appunti per seguirti.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Blerpa » 18 ott 2005, 3:31

Martellate sui co****ni?

Veramente i miei erano toni pacati.
Magari abbiamo differenti punti di vista su come si fa un discorso aperto e serio.
Io parlo di solito con schiettezza.
Ma non ero nè esagitato nè nervoso, anzi tranquillissimo. 8)

Ecco vedi, mi dici che sono un enigma e mi chiedi quali libri ho letto.

1) Non credo di essere un enigma.
Credo che non ci sia niente di strano nel mio escursus, sono una persona normale come tante altre.

2) Potrei citarti tonnellate di libri di tutti i tipi.
Ma non lo farò.
E non perchè non so cosa risponderti (se proprio vuoi te lo faccio un elenco ma mi dovete dare una pagina di topic apposta, però), ma perchè la domanda è sbagliata, in un certo qual modo.

I libri mi hanno relativamente formato fino ad un certo punto, ok.
E fin qua mi segui, ok?

Ora stacca l'idea "accademica" italiana che chi sa e/o parla con cervello o si permetta di avere opinioni con delle motivazioni a strutturarle sia un mega-intellettualone o abbia chissà quale laurea e master.
Cosiccome l'idea dei libri mega-rivelazione che si "debbono" leggere.

Vuoi sapere cosa mi ha fatto diventare quello che sono, nel bene e nel male.

La gente.
I luoghi.
Le situazioni.

Puoi avere la biblioteca più grande del mondo e aver veramente letto tutti quei libri con cognizione e averli capiti ma se non hai conosciuto, girato, visto e fatto... sei uno candido candido e rimani a base 1.

Ogni persona che ho conosciuto ha influito.
E più diversi erano come cultura, razza, lingua, religione, gusti sessuali, più hanno lasciato qualcosa in me.

Potrei raccontarti infinite storie di cose successe e viste.
Ma ti racconterò un solo aneddoto:

Quando vivevo a Milano (92 - metà 97) andavo a prendere la mia ragazza dei tempi ad un corso artistico del comune, di quelli serali... non ricordo se era pittura o cosa.
Comunque, dopo la prima illuminante volta, iniziai ad andare a prenderla mezz'ora circa prima della fine delle lezioni.
Così avevo il tempo per parlare con l'ultra cinquantenne, preposto dal comune, che apriva e chiudeva la sala del corso.

Non ho mai saputo nemmeno il suo nome, e così viceversa, ma era incredibile come una persona, che aveva solo la quinta elementare e non era un lettore di libri, potesse avere una mente così acuta e sagace, anche su temi moderni... un semplice ex-contadino.

Rimarrà sempre nel mio cuore, e nella mia mente, molto di più di tronfi professori universitari o impettiti intellettuali da premio Strega.

In quale libro avrei potuto scovare tale dialettica e stimolo di discussione?

I libri valgono. E tanto.
Ma senza le persone con cui comunicare la cultura e confrontarsi per crescere, valgono quanto dei fogli di carta con lettere stampate sopra.

Mi scuso per gli errori grammaticali già fin d'ora.
Offline Blerpa
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: Blerpa
Messaggi: 379
Iscritto il: 26 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Siracusa

Messaggioda Juda » 18 ott 2005, 12:45

Martellate sui co****ni?


Carina la diatriba ma cosa centra con il divertimento ( premettendo che è comunque divertente leggerela)?

Adotta un Juda, ti sara "fedele" per sempre!?!

Offline Juda
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: Juda
Messaggi: 1571
Iscritto il: 25 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Lodi

Messaggioda Galdor » 18 ott 2005, 13:45

Ragà, famola finita che non ce frega niente dè libri che avete letto o cosa...ci importa del Divertimento e su quanto possa essere dannoso! ;)

Su come i libri possano "maturare" una persona aprite tranquillamente un topic apposito (anche su questo forum, va benissimo) :grin:
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Galdor
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda linx » 18 ott 2005, 16:35

Ho solo fatto il rimando all'unica cosa che ci ha fatto sapere sulla sua adolescenza, mica ho fatto un escursus...
...e tra l'altro lui non ha parlato di libri.

Controlla pure i miei post.

Io ho la coscienza a posto :-?
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda gjmbo » 18 ott 2005, 16:50

A quanto leggo avete una strana concezione di divertimento....

Gjmbo, The genius Goblin http://www.agenzia2d.it

Offline gjmbo
Lord of Avatars
Lord of Avatars

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Illustrator
 
Collezione: gjmbo
Messaggi: 1467
Iscritto il: 27 agosto 2003
Goblons: 50.00
Località: Roma - Boccea

Messaggioda Jones » 18 ott 2005, 18:14

gjmbo ha scritto:A quanto leggo avete una strana concezione di divertimento....


Ha parlato quello dei marinai di colore.... :roll: :oops:

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Offline Jones
Goblin Hunnorum Dux
Goblin Hunnorum Dux

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
Top Reviewer 1 Star
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: Jones
Messaggi: 5055
Iscritto il: 15 aprile 2004
Goblons: 51,158.00
Località: Il Semipiano delle Nebbie (Lodi)
Agricola fan Blood Royale fan Puerto Rico Fan 10 anni con i Goblins Sono stato alla Gobcon 2015 HeroQuest Fan Ho partecipato alla Play di Modena
Space Hulk Fan Race Formula 90 Arkham Horror Fan Rallyman Fan Doom Fan Formula D Fan Sono stato alla Gobcon 2016
Io gioco col nero Berserk fan Birra fan Al cavaliere nero nun je devi rompe er c***o! Valentino Rossi fan Ayrton Senna Goldrake fan
Carnival Zombie fan Carson city fan Firefly fan Pathfinder fan Shogun fan Tanto Cuore fan Thunder Alley fan

Messaggioda linx » 18 ott 2005, 18:20

gjmbo ha scritto:A quanto leggo avete una strana concezione di divertimento....


Perdevamo tempo aspettando che ci raccontassi di come i marinai di colore ti provochino divertimento :grin:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda gjmbo » 18 ott 2005, 18:34

Jones ha scritto:
gjmbo ha scritto:A quanto leggo avete una strana concezione di divertimento....


Ha parlato quello dei marinai di colore.... :roll: :oops:


Se non avete mai provato non potete giudicare. Provate, non sapete quello che vi perdete!

Gjmbo, The genius Goblin http://www.agenzia2d.it

Offline gjmbo
Lord of Avatars
Lord of Avatars

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Illustrator
 
Collezione: gjmbo
Messaggi: 1467
Iscritto il: 27 agosto 2003
Goblons: 50.00
Località: Roma - Boccea

Messaggioda linx » 18 ott 2005, 18:36

gjmbo ha scritto:Se non avete mai provato non potete giudicare. Provate, non sapete quello che vi perdete!


Temiamo provochi dipendenza... :-?
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5701
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Blerpa » 18 ott 2005, 18:44

linx ha scritto:Ho solo fatto il rimando all'unica cosa che ci ha fatto sapere sulla sua adolescenza, mica ho fatto un escursus...
...e tra l'altro lui non ha parlato di libri.

Controlla pure i miei post.

Io ho la coscienza a posto :-?


Magari mi spieghi meglio via messaggio privato e ne riparliamo tranquillamente fra noi, ok? :-)

Anch'io mi sento la coscienza a posto.

Ora mi avete messo curiosità... che è sta cosa dei marinai di colore?
Mi sa che è qualcosa che non vorrei sapere!!! :lol:
Offline Blerpa
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: Blerpa
Messaggi: 379
Iscritto il: 26 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Siracusa

Messaggioda Necros » 18 ott 2005, 20:29

Ehi.. vogliamo tornare al discorso oppure volete che galdor ci lokki? :police:
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

PrecedenteProssimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti