Tartledove si fa troppe saghe?

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui libri e le vostre letture... Ricordate di citare il libro di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, stec74

Tartledove si fa troppe saghe?

Messaggioda linx » 14 ott 2005, 13:17

C'era una volta un'ottimo storico che si era efficacemente riciclato come scrittore (più o meno) fantasy.

Ora avrà aperto almeno 3 saghe (di cui l'ultima non mi sono sentito di iniziare e sarei anche curioso di sapere com'è) e non sembra abbia intenzione di di chiuderne nessuna a breve...

Cosa ne pensate della qualità degli ultimi romanzi?
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 14 ott 2005, 21:51

A mio parere dopo un pò troppi libri della stessa saga dopo un pò perdono il proprio fascino e senza dubbio annoiano.... ma io lo dico perche non l'ho letti, magari sono pure belli, che sò...
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Domon » 17 ott 2005, 17:19

turtledove è MOLTO in gamba.
le sue storie sono belle e ben intrecciate.

ma...

...ma se assumesse un revisore per rivedere i suoi libri una volta finiti, sarebbe meglio: colonizzazione fase 3, per dirne una, soffre di ripetizioni e sarebbe stato molto più gradevole con 100 pagine in meno...
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: Domon
Messaggi: 4294
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda linx » 17 ott 2005, 18:01

Vedo che hai capito cosa intendo...
e io sono uno che ama i libri lunghi :!:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Domon » 18 ott 2005, 16:55

attenzione, eh: questa eccessiva lunghezza non trasforma un giudizio positivo in uno negativo. al massimo il suo 8e1/2 diventa un 7e1/2. i suoi libri sono comunque godibilissimi, e attendo come un poveraccio da anni colonizzazione fase 4...
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: Domon
Messaggi: 4294
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano

Re: Tartledove si fa troppe saghe?

Messaggioda Cippacometa » 18 ott 2005, 20:33

linx ha scritto:C'era una volta un'ottimo storico che si era efficacemente riciclato come scrittore (più o meno) fantasy.

Ora avrà aperto almeno 3 saghe (di cui l'ultima non mi sono sentito di iniziare e sarei anche curioso di sapere com'è) e non sembra abbia intenzione di di chiuderne nessuna a breve...

Cosa ne pensate della qualità degli ultimi romanzi?


Boh...
Di Turtledove ho letto solo la prima saga, quella dei rettiloidi che invadono la Terra in piena Seconda Guerra Mondiale.
L'idea è indubbiamente eccellente e l'avventura avvincente e ben sviluppata... solo che, come voi dite, i suoi libri sono pieni zeppi di ripetizioni ("Il comandante di Flotta Avatar guardò sconsolato la foto del Grosso Brutto in armatura..."), che alla lunga stancano.

Per questo non mi sono cimentato in altre sue opere.
Dubitare di tutto o credere a tutto, sono due soluzioni ugualmente comode che ci dispensano entrambe dal riflettere. (H. Poincaré)
Offline Cippacometa
Hàkarl Devourer
Hàkarl Devourer

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
TdG Translator
 
Collezione: Cippacometa
Messaggi: 4017
Iscritto il: 17 luglio 2003
Goblons: 1,490.00
Località: Marseille (France)

Messaggioda Lobo » 18 ott 2005, 21:25

Allunga il brodo in modo imbarazzante.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
 
Collezione: Lobo
Messaggi: 3679
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 12,502.00
Località: Flaminius - TdG

Re: Tartledove si fa troppe saghe?

Messaggioda Domon » 21 ott 2005, 13:26

Cippacometa ha scritto: solo che, come voi dite, i suoi libri sono pieni zeppi di ripetizioni ("Il comandante di Flotta Avatar guardò sconsolato la foto del Grosso Brutto in armatura..."), che alla lunga stancano.

Per questo non mi sono cimentato in altre sue opere.


guarda, tra tutte le ripetizioni, questa (che è la frase di apertura di tutti e 4 i libri, fondamentalmente), insieme a tutte quelle dello sconsolato atvar, è forse l'unica che non mi annoio mai di rileggere.
ma poveri alieni! in che postaccio sono finiti!
Niccolò
Offline Domon
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
 
Collezione: Domon
Messaggi: 4294
Iscritto il: 12 maggio 2005
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda linx » 21 ott 2005, 13:53

Non è così in tutte le saghe. Solo in quelle con tremila personaggi. Teme probabilmente che i lettori si trovino sperduti. E posso capire che lo siano se lo seguono in tutte le sue saghe (composta ognuna di tante piccole storie che s'intrecciano: una per personaggio).
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Necros » 21 ott 2005, 21:44

in sostanza come gli episodi 5,6,1,2,3 di guerre stellari!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Necros
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda linx » 25 ott 2005, 16:09

In compenso sabato sono andato in libreria e ho trovato il libro che chiude una delle tante saghe aperte (ho cercato di trovare il nome della saga sul libro ma non vi è riportato: sarà qualcosa che ha a che fare con l'oscurità che è presente in tutti i titoli).

Ho aperto questo topic per cercare qualcuno che avesse comprato il libro incipit dell'ultima saga che ha aperto ma mi sono ritrovato con un sacco di goblin scoraggiati dalle sue lungaggini: non fate così, in fondo anche Tolkien si dilunga un casino nel Signore degli Anelli...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Normanno » 30 nov 2006, 11:42

Uhmmm... la saga della legione perduta mi è piaciuta moltissimo, così come quella della guerra a Videssos prima della legione. Invece ho letto il primo libro sia di Colonizzazione che di Invasione e non mi sono piaciuti quindi ho smesso. Un po' pedante, si vede che è uno specialista di storia bizantina.

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6448
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda linx » 30 nov 2006, 13:33

Beh, "Invasione" invece è un ciclo molto bello (lo consiglio a tutti), per quanto mi riguarda.
Non aveva ancora cominciato a ripetere le stesse cose ogni 2 capitoli per gli storditi.
COlonizzazione invece... :dunno:
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Collezione: linx
Messaggi: 5711
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Qwein » 18 dic 2006, 16:01

a cosa porta la commercializzazione ^^
Offline Qwein
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: Qwein
Messaggi: 730
Iscritto il: 29 settembre 2006
Goblons: 80.00


Torna a Libri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti