Terry Pratchett

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui libri e le vostre letture... Ricordate di citare il libro di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, stec74

Messaggioda Frysark » 3 nov 2007, 22:14

Ho letto piedi d'argilla.Stupendo,surreale al massimo,senza il solito finale scontato.In sostanza molto ma molto bello.

Però non mi è chiaro un passaggio.Che interesse aveva dragon (o come si scrive) il re degli araldi ad avvelenare lord vetinari? Fosse stato a capo di una gilda posso capire,ma nella sua situazione...un povero vampiro dimenticato dal mondo...non capisco! Help!
Follow The (Dark) Reaper...
Offline Frysark
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: Frysark
Messaggi: 731
Iscritto il: 24 marzo 2007
Goblons: 0.00
Località: Torino

Messaggioda Normanno » 21 ago 2008, 20:47

Credo che il punto fosse che eliminando Vetinari e nel frattempo convincendo un poveraccio qualsiasi a diventare patrizio (Edward St. John de Nobbes, per esempio), lui poi avrebbe realmente controllato la città.
Per quanto controllare Ankh Morpork per me è un buon modo per morire di esaurimento nervoso in due ore.

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6445
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda eriadan » 21 ago 2008, 21:50

Normanno ha scritto:Credo che il punto fosse che eliminando Vetinari e nel frattempo convincendo un poveraccio qualsiasi a diventare patrizio (Edward St. John de Nobbes, per esempio), lui poi avrebbe realmente controllato la città.
Per quanto controllare Ankh Morpork per me è un buon modo per morire di esaurimento nervoso in due ore.


Uhm, no. Premetto che il libro l'ho letto l'anno sorso anche io ma, se non sbaglio, l'itnteresse che aveva il ...
SPetta un attimo!

SPOILER O tu lettore di passaggio che potresti voler leggere il libro non proseguire oltre perché si svelano parti della trama.

Dunque... L'interesse del re degli araldi ad eliminare il patrizio è perché ha bisogno di creare un vuoto di potere che una delle guardie, presunto nobile (non mi ricordo il nomignolo che non è però il sergente carota e nemmeno nobbs mi pare) avrebbe dovuto riempire rivendicando il trono di ank-morpork.
La motivazione recondita del vampiro, una delle idee più belle che abbia mai letto, era quella che ripristinando la monarchia sarebbe tornata la nobiltà e quindi, tra incroci ed altro, il vampiro avrebbe potuto manovrare i nobili per ricreare "gustose varietà di sangue blu da bere".
Ovvio che fino a quando permane il patrizio al suo posto nessun re, o aspirante tale, avrebbe il coraggio di rivendicare alcunché.

FIne spoiler.

Ps, è anche uscito recentemente "il tristo mietitore" Bellissimo. COnsigliatissimo
Offline eriadan
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Illustrator
Game Illustrator
 
Collezione: eriadan
Messaggi: 809
Iscritto il: 16 luglio 2008
Goblons: 20.00
Località: Trento
Utente Bgg: eriadan
Facebook: Paolo Aldighieri

Messaggioda Normanno » 22 ago 2008, 0:19

eh... ed io che avevo detto? Il poliziotto è Edward St John de Nobbes, conosciuto normalmente come Nobby Nobbs.
La ragione recondita non me la ricordavo, però.

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6445
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda Athafil » 3 set 2008, 14:02

SPOILER

Ehmmm a dire la verita' il re di Ankh Morpork è già in giro da tempo
Praticamente è comune come una CAROTA.....

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Collezione: Athafil
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda Normanno » 3 set 2008, 15:04

Si ma non diciamolo a nessuno!!! Altrimenti poveri cospiratori!

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6445
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda renard » 17 dic 2008, 14:18

Riprendo questo vecchio post per chiedere consiglio. Dovendo fare un regalo, consigliate di cominciare dalla prima trilogia (Il colore della magia,
La luce fantastica, L'arte della magia) o dalla serie delle guardie? So che i libri sono indipendenti, ma non si perde un po' l'ambientazione saltando i primi libri?
l'importante è vincere!

Partite recenti:

Immagine
Offline renard
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: renard
Messaggi: 4249
Iscritto il: 05 dicembre 2003
Goblons: 20.00
Località: Palermo

Messaggioda Diper » 17 dic 2008, 14:36

Per quanto mi riguarda io consiglio sempre di iniziare dal ciclo delle guardie (come ho fatto io ;) ).
Quel poco di ambientazione che perdi viene compensata da uno stile decisamente migliore.
Considera poi che i primi tre libri si svolgono solo in parte in città e coinvolgono soprattutto i maghi e la magia di Mondo Disco mentre la trilogia delle guardie si svolge tutta all'interno di Ankh-Morpork (per cui l'ambientazione differisce abbastanza).

Aggiungo un'altra considerazione: l'impressione che ho avuto io è che i primi libri vengano apprezzati meglio da persone a cui già piace Pratchett o da appassionati di fantasy/gdr con il gusto per il paradosso, mentre la trilogia delle guardie riesce ad avere un consenso più ampio.
Offline Diper
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Organization
Top Author
 
Collezione: Diper
Messaggi: 639
Iscritto il: 06 giugno 2005
Goblons: 710.00
Località: Fornacette (PI)

Messaggioda Normanno » 17 dic 2008, 17:12

Dirò di più: l'ambientazione cambia parecchio tra i primi libri e l'epoca della trilogia delle guardie; trilogia che peraltro non è uscita un anno dopo l'altro, quindi le guardie appaiono anche in altri libri (e.g. Moving Pictures tra qeulli tradotti in Italia). Dovendo scegliere tra le due trilogie menzionate non ho dubbi: per iniziare meglio quella delle Guardie!

Sito del Normanno: http://www.marcosignore.weebly.com Blog Ludico del Normanno: http://roccanormanna.wordpress.com/

Offline Normanno
Goblin
Goblin

TdG Moderator
Top Author
Top Reviewer 2 Star
TdG Translator
 
Collezione: Normanno
Messaggi: 6445
Iscritto il: 07 novembre 2004
Goblons: 3,620.00
Località: Osgiliath

Messaggioda renard » 17 dic 2008, 17:15

Non per forza tra le due, accetto consigli su quale sia la migliore per iniziare. Guardando su Wikipedia ho visto che le ambientazioni sono:

- Scuotivento
- Streghe
- Morte
- Guardie
- Tiffany (credo sia per ragazzi)

In che ordine le consigliereste?
l'importante è vincere!

Partite recenti:

Immagine
Offline renard
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: renard
Messaggi: 4249
Iscritto il: 05 dicembre 2003
Goblons: 20.00
Località: Palermo

Messaggioda Diper » 17 dic 2008, 19:32

Considerando ciò che è uscito fino ad esso in italiano io le metterei in quest'ordine:

- Guardie
- Morte (al momento sono usciti solo due libri però)
- Tiffany (che rimane un po' più da ragazzi)
- Scuotivento
- Streghe (anche qui solo due libri se non mi sbaglio, il terzo dovrebbe uscire a marzo prossimo)

Fai attenzione che la maggior parte dei libri più vecchi (la saga di Scuotivento e quella delle streghe, Morty l'apprendista) non sono di facile reperibilità, pare che la TEA abbia deciso di ristamparli con una nuova grafica (e, da parte mia, spero anche con una nuova traduzione) ma queste sono solo voci di corridoio.
Offline Diper
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Organization
Top Author
 
Collezione: Diper
Messaggi: 639
Iscritto il: 06 giugno 2005
Goblons: 710.00
Località: Fornacette (PI)

Messaggioda renard » 18 dic 2008, 0:04

Quindi le traduzioni della Tea sono tanto cattive? E la serie delle Guardie di che casa è?
l'importante è vincere!

Partite recenti:

Immagine
Offline renard
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: renard
Messaggi: 4249
Iscritto il: 05 dicembre 2003
Goblons: 20.00
Località: Palermo

Messaggioda Diper » 18 dic 2008, 13:01

renard ha scritto:Quindi le traduzioni della Tea sono tanto cattive? E la serie delle Guardie di che casa è?


Se non mi sbaglio (ma potrei farlo) i primi romanzi di Pratchett (la trilogia di Scuotivento e qualcosa sulle streghe) sono arrivati in italiano all'inizio degli anni '90 (più o meno) e sono stati poi accantonati.

Nel 2002 Salani ha tradotto "A me le Guardie" primo libro della serie delle guardie e negli anni successivi sono usciti "Uomini d'arme" e "Piedi d'Argilla".
Questi libri ora li trovi solo nell'edizione TEA (che ha, ovviamente, mantenuto la traduzione Salani).

Quindi quando si dice che la TEA ha delle pessime traduzioni si parla delle traduzioni dei primi romanzi, non di quelli del ciclo delle Guardie.

Pare che le nuove edizioni di Pratchett abbiano ottenuto un discreto successo tanto da spingere Salani a tradurre anche i vari libri non legati al ciclo delle guardie usando un criterio "cronologico".
Sono usciti ultimamente "Stelle cadenti" e "Il tristo Mietitore" e dovrebbe uscire a Marzo prossimo il nuovo libro del ciclo delle Streghe.

Discorso a parte va fatto per i libri considerati da "ragazzi" ovvero "Il prodigioso Maurice" e la serie di Tiffany i cui diritti sono stati acquistati da Mondadori e che quindi hanno altri traduttori (comunque validi a mio parere) e li puoi trovare (alcuni) già in edizione economica "Oscar".

Giusto per fare un paio di esempi sulle traduzioni:
- In Pratchett Morte è una figura maschile, tanto che viene definito "padre" da uno dei personaggi. Il primo libro su Morte (Morty l'apprendista) ha invertito questa cosa definendo Morte come "madre"...
- Un'altra chicca sono i Troll che in uno dei primi romanzi vengono definiti come fatti di silicone.. Peccato che "Silicon" si traduca Silicio...
Offline Diper
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Organization
Top Author
 
Collezione: Diper
Messaggi: 639
Iscritto il: 06 giugno 2005
Goblons: 710.00
Località: Fornacette (PI)

Messaggioda renard » 18 dic 2008, 14:12

Grazie per tutte le dritte! Quindi vado sul ciclo delle guardie. Ma sul criterio cronologico che intendi? Prima quelli più recenti o quelli più vecchi?
l'importante è vincere!

Partite recenti:

Immagine
Offline renard
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: renard
Messaggi: 4249
Iscritto il: 05 dicembre 2003
Goblons: 20.00
Località: Palermo

Messaggioda Diper » 18 dic 2008, 16:09

renard ha scritto:Ma sul criterio cronologico che intendi? Prima quelli più recenti o quelli più vecchi?


Intendo dire che Salani ha ricominciato là dove la TEA si era interrotta e ha deciso di pubblicare i libri in ordine di scrittura. Stelle Cadenti ed il Tristo Mietitore sono due libri del 1990 e '91. Il successivo (in ordine di scrittura) è Witches Abroad che dovrebbe uscire a Febbraio/Marzo come "Streghe all'estero".

Le uniche eccezioni a questa cosa sono il ciclo delle guardie (i cui tre libri sono distanti alcuni anni e vari libri l'uno dall'altro) le cui vendite, come già detto, credo abbia convinto Salani a scommettere su Pratchett, e la serie di Tiffany (che è gestita da Mondadori).
Offline Diper
Veterano
Veterano

Avatar utente
TdG Organization
Top Author
 
Collezione: Diper
Messaggi: 639
Iscritto il: 06 giugno 2005
Goblons: 710.00
Località: Fornacette (PI)

PrecedenteProssimo

Torna a Libri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti