Tolkie's Tales

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera

Messaggioda Iup » 29 lug 2008, 19:55

Un film mica deve essere la copia del libro sennò tanto vale leggere solo il libro...
E' sempre e comunque un'interpretazione del regista/autore.
Per me in questo caso fedele non tanto nei singoli episodi (chemmefrega se nel libro un tizio fa una cosa e nel film ne fa un'altra, l'importante è il senso) ma nello spirito.

La trilogia filmica è stata un'impresa titanica irripetibile (una produzione durata anni).
Offline Iup
Esperto
Esperto

 
Messaggi: 531
Iscritto il: 27 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Pavia (PV)

Messaggioda SoulOfSmoke » 29 lug 2008, 19:55

Io penso che siano la migliore trasposizione possibile: il SdA è una trilogia e quindi ci voleva un budget IMMENSO per trasporre tutto in un film. Con così tanti soldi in ballo era matematico che la produzione volesse qualcosa di sicuro impatto e alcuni punti del libro sono stati un po' cambiati per aggiustarlo ad un ritmo e ad una comprensibilità da blockbuster americano.
Ma sarebbe successo a QUALUNQUE regista con quelle cifre in ballo.
Jackson ci ha messo una cura maniacale in tutto quello su cui aveva voce in capitolo e anche un po' del suo (cattivo) gusto nell'alleggerire certi personaggi e situazioni. Molte cose fanno storcere il naso anche a me ma non si può negare che abbia fatto un lavoro titanico.

Storicamente penso si sia trattato di un progetto molto importante: ha praticamente ridato vita ad un genere che era morto circa 10 anni prima, oltre ad essere riuscito a creare una specie di fenomeno di costume, con buona pace di tutti gli "integralisti" che consideravano il SdA il proprio "tesssoro".

Personalmente poi ho adorato l'integrazione di effetti speciali e lattice, il make-up rende tutto così realistico e vivo...

Per vedere come un altro regista avrebbe fallito clamorosamente nell'adattamento, guardatevi il cartone animato di Ralph Bakshi... ma tenete pronte le aspirine.
Offline SoulOfSmoke
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 617
Iscritto il: 01 agosto 2006
Goblons: 0.00
Località: Piombino (Li)

Messaggioda Juda » 29 lug 2008, 20:12

Per quel che mi riguarda i tre film a me sono piaciuti. Me li riguardo ancora ogni tanto e stare davanti allo schermo tre ore senza stufarsi dopo due per me è già un buon segno.
Che non ci possa essere completamente lo pirito di del libro è anche normale: la trasposizione da libro a film non è affatto un'opera semplice ed è normale che ci siano puristi che non ritrovano lo spirito che loro leggono nelle parole di Tolkien... poco male, al grande pubblico il film è piaciuto e questo ha avuto l'effetto di ridare vita al genere che, come qualcuno ha già detto, era praticamente fermo da dieci anni...
Niente male per un film d'intrattenimento, no?

Adotta un Juda, ti sara "fedele" per sempre!?!

Offline Juda
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1571
Iscritto il: 25 novembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Lodi

Messaggioda NoRaG » 30 lug 2008, 9:31

se volevamo vedere tutto quello che succede nel libro, per me si poteva leggere semplicemente il libro.
Guardando il film ci si viene subito catturati da un atmosfera che tutto sommato è già trascritta dallo stesso Tolkien. L'ambientazione è quella...è vero ke è possibil criticare gli elfi silvani a gran Burrone, etc....cmq il film è riuscito a catturare completamente noi giovani che da tempo chiedevamo un film che ci facesse sognare..e sinceramente io non premo slla fedeltà del film sul libro ma sul fatto che una trilogia così ben fatta ancora oggi permane com il miglior film fantasy...
Ognuno avrà pure le sue critiche e io non ho nulla in contrario ma se vedete il LOTR in primo luogo rivivrete quelle che Tolkien voleva, infatti le ambientazioni sono quelle, i personaggi sono stati addattati al film ma hanno le styesse caratteristiche del film..
Un film così on può far altro che darci luce in un periodo in cui il mondo fantasy era appiattito ;)
Affetto da una pura, stabile e incontrollabile forma di Misantropia.
Offline NoRaG
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 14 luglio 2008
Goblons: 0.00
Località: Carceri

Messaggioda elgamoth » 30 lug 2008, 9:48

salkaner ha scritto:... quindi tutto sommato non ha mancato poi di tanto


in effetti...allora anche gimli che fa il buffone come jar jar bings è giusto...od il re di rohan preso a bastonate, gli elfi al fosso e tante altre piccole porcate....non ha mancato più di tanto...infatti alla fine vincono i buoni ed i cattivi muoiono...


....

se mi vendi un prodotto come un'interpretazione di LotR accetto anche i cinesi che prendono a calci in bocca gli orchi, ma se dici che farai la trasposizione fedele, che gli attori passavano le pause a leggere il libro per entrare nel personaggio e poi fai una cosa del genere (bellissimi film comunque) non mi puoi dire di essere stato di parola...

tutto qui.
REFERENTE TdG ROMA

Collericamente Vostro The (Real) Un-Goblin!! "Fear God, and dread nought"
http://www.Resludica.net
LUDOTECA LEGIO CAPITOLINA A ROMA info 3488879558
Offline elgamoth
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Organization
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2069
Iscritto il: 23 novembre 2004
Goblons: 160.00
Località: Roma HornHelias

Messaggioda SoulOfSmoke » 30 lug 2008, 16:32

Certo finché si guardano certe lacune e non si notano tutti i punti a favore: l'introduzione è da brivido con la consegna degli anelli alle razze; la contea è la trasposizione in immagini del capitolo "concerning hobbits"; non si contano le scene, i personaggi, i luoghi identici pari pari alle magnifiche illustrazioni di Alan Lee che nell'immaginario sono ormai parte integrante del libro; Moria è un miracolo, il Balrog è epico, i personaggi sono, benché un po' semplificati, essenzialmente gli stessi caratteri del libro (beh tranne faramir :roll: ) e potrei continuare un bel po'.

Questa fedeltà tematica si ha a costo di qualche concessione alla spettacolarità della trama.
Prendiamo l'esempio degli elfi al fosso di helm: ci fanno vedere che ci sono 3 gatti contro l'esercito di superorchi ninja e mezzo miliardo di uomini selvaggi.
Lo spettatore sa e dà per scontato che i buoni vincano lo stesso! ma la situazione appare davvero disperata e questo crea tensione prima della battaglia.
Ora, potevano lasciarlo come nel libro e farli semplicemente vincere... ma date le premesse uno che non l'ha letto avrebbe giustamente pensato "seeee ma come è possibile?!" perché con i dati che ha (superesercito di mostri sanguinari vs quattro gatti spauriti) questa conclusione sarebbe inspiegabile!
L'arrivo degli elfi permette di mantenere la tensione alta fino al momento della battaglia e di giustificare l'esito della battaglia agli occhi dello spettatore non-lettore.
In due parole: drammaticamente, AL CINEMA, questa soluzione funziona meglio dell'eroismo di un manipolo di persone.
Offline SoulOfSmoke
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 617
Iscritto il: 01 agosto 2006
Goblons: 0.00
Località: Piombino (Li)

Messaggioda elgamoth » 30 lug 2008, 17:35

SoulOfSmoke ha scritto:Certo finché si guardano certe lacune e non si In due parole: drammaticamente, AL CINEMA, questa soluzione funziona meglio dell'eroismo di un manipolo di persone.


anche una carica di cavalleria a ranghi serrati contro gli olifanti rende bene al cinema e non su base militare...però...

io ho visto il primo film mesi prima dell'arrivo in Italia ...
l'ho visto in inglese sottotitolato in giapponese...

sono andato alla prima in Italia mascherato...

i film sono stupendi e non discuto sul fatto che non ci sia Tom Bombadil o la Grigia Compagnia ne della mancanza di Glorfindel o di Elrond che fa il bastardo...

discuto di come è stata sbandierata la fedeltà che poi, per vari motivi, così fedele non è stata.

Uruk Hai - nel film dice che sono incroci tra orchi e goblin .... però vengono più grossi e cattivi e viaggiano con il sole.... stava brutto dire che erano incroci tra uomini ed orchi?

Saruman- quanto ci voleva per renderlo corrotto dal potere e con il desiderio di dominare la terra di mezzo e di sconfiggere i Popoli Liberi E Sauron....

forse era troppo complicato...non lo so...però è un peccato...

l'anello, nel primo film, è un attore, parla, corrompe.
negli altri due non più.

Gandalf lo rifiuta oper paura di esserne reso schiavo, idem Galadriel.
che ci voleva a far vedere che anche Saruman era stato corrotto?
REFERENTE TdG ROMA

Collericamente Vostro The (Real) Un-Goblin!! "Fear God, and dread nought"
http://www.Resludica.net
LUDOTECA LEGIO CAPITOLINA A ROMA info 3488879558
Offline elgamoth
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Organization
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2069
Iscritto il: 23 novembre 2004
Goblons: 160.00
Località: Roma HornHelias

Messaggioda Iup » 30 lug 2008, 19:26

Oltre a spupazzarsi tutti i casini tecnico/artistici/economici il regista si deve pure ciucciare le menate dei fan...
Che 2 maroni!
:roll:
Offline Iup
Esperto
Esperto

 
Messaggi: 531
Iscritto il: 27 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: Pavia (PV)

Messaggioda Torakiki » 31 lug 2008, 8:48

Iup ha scritto:Oltre a spupazzarsi tutti i casini tecnico/artistici/economici il regista si deve pure ciucciare le menate dei fan...
Che 2 maroni!
:roll:


Nessuno glielo aveva chiesto. Fare una trilogia del genere espone per forza a queste cose il regista. Se non voleva, poteva starsene tranquillo a casa sua... 8)
Offline Torakiki
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 11 ottobre 2007
Goblons: 30.00
Località: Vicenza

Messaggioda NoRaG » 31 lug 2008, 10:38

Torakiki ha scritto:
Iup ha scritto:Oltre a spupazzarsi tutti i casini tecnico/artistici/economici il regista si deve pure ciucciare le menate dei fan...
Che 2 maroni!
:roll:


Nessuno glielo aveva chiesto. Fare una trilogia del genere espone per forza a queste cose il regista. Se non voleva, poteva starsene tranquillo a casa sua... 8)



Se se ne stava a casa sua allora nche tutti quei racconti fantasy rimanevano su un libro e per tutti noi fan i personaggi non avrebbero mai avuto un volto, una vera caratteristica e non si sarebbe qui a parlare. Da noi si dice che non bisogna sputare nel piatto in cui mangi.
Ok non ti piace il film' perfetto, ma non mi puoi dire che nulla di quello che è stato fatto è giusto o corrisponde alle trascrizioni di Tolkien...ma alla fine se la pensate così aavrete i vostri buoni propositi per farlo e io non posso farci nulla...
Mi rammarica solo sapere che dopo una trilogia così c'è chi esprime solo pareri contrari....vabè fà nulla...riprendo una frase di un mio amico qui sul forum ma su un'altra discussione....
"..se ci fosse un pò di umiltà il mondo sarebbe migliore..." :lupin:
Affetto da una pura, stabile e incontrollabile forma di Misantropia.
Offline NoRaG
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 14 luglio 2008
Goblons: 0.00
Località: Carceri

Messaggioda Torakiki » 31 lug 2008, 11:54

NoRaG ha scritto:Mi rammarica solo sapere che dopo una trilogia così c'è chi esprime solo pareri contrari....vabè fà nulla...riprendo una frase di un mio amico qui sul forum ma su un'altra discussione....
"..se ci fosse un pò di umiltà il mondo sarebbe migliore..." :lupin:


Fammi capire: Jackson decide di girare " Il signore degli anelli " e io, a priori, devo farmelo piacere? Non posso dire che il lavoro uscito non mi aggrada?

In questa ottica dovrei allora elogiare pure i seguenti film:

- Fist of The North Star ( una ciofeca, ma il regista ha avuto coraggio, a girare un film su Kenshiro, quindi EVVIVA! MIRACOLO! )
- Conan il Distruttore ( una ciofeca, rispetto al primo, che è un capolavoro. ma ehi! Stiamo parlando di Conan, EVVIVA MIRACOLO! )
- Dune ( mi dispiace per lynch, ma il film fa cagare. Ehi, ma i romanzi di Dune sono masterpieces. Allora, MIRACOLO, CHE FILM FICO! )
- Il Signore degli ANelli ( quello animato non è certo un esempio da prendere in considerazione, ma viste le argomentazioni di cui sopra, dovremmo gridare la bel lavoro pure lì, mica sputiamo sul piatto in cui mangiamo no? )

E potrei andare avanti....

Jackson si è preso la briga di trasporre un romanzo che io, e tanti altri, definisco impareggiabile. A prendere Tolkien ci si espone anche alle critiche, e queste sono sacrosante. Se non le volete sentire non aprite un topic su Tolkien, ma parlatene con i vostri amici o con chi è d' accordo con voi, così risparmiate tempo.

Ripeto: ho sbavato in attesa dei films, ma dopo la visione mi sono permesso di criticarli, perchè non lo ritengo un COSì gran lavoro. Tanti capitali, poca regia, scelte poco coraggiose, troppi cali di brache di fronte alla produzuione.

Un bel fantasy, ma Tolkien avrebbe meritato di più in RISPETTO dell' opera. Tanti soldi non fanno sempre un buon risultato, e Jackson avrebbe potuto continuare a fare splatters, per me. Non aveva certo il background adatto a prendere in mano un romanzo così.

:roll:
Offline Torakiki
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 11 ottobre 2007
Goblons: 30.00
Località: Vicenza

Messaggioda elgamoth » 31 lug 2008, 12:10

Torakiki ha scritto:
NoRaG ha scritto: - Il Signore degli ANelli ( quello animato non è certo un esempio da prendere in considerazione, ma viste le argomentazioni di cui sopra, dovremmo gridare la bel lavoro pure lì, mica sputiamo sul piatto in cui mangiamo no? )


se dovessi fare un paragone....preferisco quiello animato.

è più aderente....e per il periodo fu un capolavoro.

consideriamo poi che ebbero problemi di budget ed il film finì a metà e che venne usata quella tecnica nuova di disegno su pellicola che a farla oggi sarebbe spettacolare.

guardatevi la differenza tra le sequenze dei due films allo specchio di Galadriel...qual'è più esauriente?
REFERENTE TdG ROMA

Collericamente Vostro The (Real) Un-Goblin!! "Fear God, and dread nought"
http://www.Resludica.net
LUDOTECA LEGIO CAPITOLINA A ROMA info 3488879558
Offline elgamoth
Saggio
Saggio

Avatar utente
TdG Organization
TdG Auctioneer Level 1
 
Messaggi: 2069
Iscritto il: 23 novembre 2004
Goblons: 160.00
Località: Roma HornHelias

Messaggioda Torakiki » 31 lug 2008, 12:18

elgamoth ha scritto:se dovessi fare un paragone....preferisco quiello animato.


Pure io. Lo vidi al cinema. Mi ci portarono i miei tanto tempo fa. Dopo di quello decisi di approfondire l' argomento e lessi i libri ( a dir la verità partii da Lo Hobbit :lol: ).

Sono curioso di sapere QUANTI hanno avuto lo stesso stimolo dopo i films. Un mio giocatore di GIRSA, pensa te, ha deciso di leggersi i libri DOPO le nostre sessioni di gioco, nonostante avesse visto i films di leggerli nemmeno per idea. Quando ha visto QUANTO profondo è l' argomento ( rileggo sempre passi dei libri o le cronache ogni tanto per stare fedele nel gioco ) ha deciso di leggerli. ;)
Offline Torakiki
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 11 ottobre 2007
Goblons: 30.00
Località: Vicenza

Messaggioda NoRaG » 31 lug 2008, 12:27

il tuo sarcasmo mi urta pesantemente ai c******i,
un libro non viene mai riprodotto fedelmente da una macchina cinematografica, questo è normale e spotrevi risparmiarti quegli esempi.
Non mi interessa che a te piaccia davvero ma solo che alla fine abbiamo comq avuto un film eèico in 3 parti che rivive anche se in piccla parte l'atmosfera tolkeniana.
Jackson la responsabilità se l'è presa e infatti ha voluto produrre quei film li perchè lui stesso è un fan di Tolkien. Gli altri tuoi commenti siono ininfluenti per me, vediti pure quello ke ti pare e fà pure i tuoi commenti. Nessun film è la copia bella di un libro. Da l'antichità dei tempi fino ad oggi e questo spira anche di più la gente ad andare al cinema perchè sà che troverà robe nuove sempre attinenti a quel genere che alla fine magari potranno avere anche commenti positivi.
Se a te non è piaciuto il LOTR , bene ma quegli esempi lì, ripeto, sono veramente un gran bel commento.
Ke tu ora ti sia offeso, arrabbiato o altro a me non interessa semplicemente perchè ho aperto questo topic sentendo cosa hanno da dire i fan di Tolkien...ora aspetto che si facciano avanti gli altri.
Ogni altro tuo commetno è per me superfluo.
Grazie. :adolf:
Affetto da una pura, stabile e incontrollabile forma di Misantropia.
Offline NoRaG
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 14 luglio 2008
Goblons: 0.00
Località: Carceri

Messaggioda Anatra » 31 lug 2008, 12:38

Per quanto mi riguarda ho apprezzato molto di più i film del libro. Libro che ho da sempre trovato di una noia mortale e che ho fatto una fatica bestia a portarlo a termine. Come romanzo è destrutturato, racconta le cose a blocchi. Onestamente avrei digerito di più tutta la parte di Fangorn e dei due nanerottoli se stemperata con altri avvenimenti (cosa che Jackson ha capito e ha fatto... e persino in quel modo è di una palla indicibile). E' un libro - anzi sono tre - il cui ultimo volume rivela nel titolo la fine del romanzo. Ok non è stato per volere di Tolkien, ma qualcosa non va a cominciare da quello.
C'è la signorina Aerosmith più del dovuto? echissenefrega, voglio dire, è un film, e da che mondo e mondo libri e film hanno linguaggi differenti, quello che funziona in un libro non funziona necessariamente in un film. Parliamoci chiaro un film di 12 ore senza donne?
Gli "aggiustamenti", molte volte, non sono solo esigenze commerciali, ma toccano proprio il linguaggio. Jackson ha "rimontato" utilizzando il linguaggio cinematografico avvenimenti che se girati pedissequamente al libro ci saremmo trovati tra le mani qualcosa di ancora più insopportabile. Ci sono registi che hanno tirato fuori film meravigliosi da libri pessimi.
Non sono un fan di Tolkien, e ho già avuto modo di dire la mia a riguardo (che pare quasi abbia bestemmiato... ma ripeto che era un linguista e non un romanziere e la cosa si nota).

Il film è particolare, nel senso che non ha "star" (scelta condivisibile perché la "star" avrebbe offuscaco il personaggio), è neozelandese, tutto è neozelandese, gli orki sono maori, gli effetti speciali sono weta (NZ), Hollywood ha distribuito e in parte prodotto. Direi che c'è stato del coraggio, e ho notato (incomprensibilmente) amore per il libro.

Oh s'è capito che non mi piace Tolkien? Figure retoriche e prosopopea non fanno per me...
"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)
Offline Anatra
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: 19 settembre 2006
Goblons: 20.00
Località: Interzona

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti