Tolleranza/non tolleranza al tavolo.

Discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Sephion, Galdor

Messaggioda Jehuty » 7 ott 2011, 18:35

Al tavolo lo spirito è sempre tranquillo, se si è dimenticati nel giro di brevissimo, si concede di rifare/prendere ciò che si è dimenticato.

Come ha già detto qualcun altro, se ci sono giocatori meno esperti e che conoscono poco il gioco, e fanno una mossa che li porterebbe alla rovina, spesso gli si fa notare che facendo così e colà sarebbe meglio per lui, ma poi lo lasciamo decidere di fare ciò che vuole.
Immagine
Offline Jehuty
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
 
Collezione: Jehuty
Messaggi: 7959
Iscritto il: 26 agosto 2010
Goblons: 70.00
Località: Nella Bocca di un Vulcano (CE)
Utente Bgg: Jehuty

Messaggioda Sol_Invictus » 7 ott 2011, 21:36

Se un giocatore si sbaglia in modo innocente lo facciamo sempre rimediare. Ci mancherebbe. A volte anche se danneggia un po' gli altri, se è ovvio che lo ha fatto in buona fede/ingenuamente/per distrazione scusabile.

Chi non gioca così semplicemente, non sta giocando.

Se vuole cambiare mossa in modo non innocente, non so. Fortunatamente con gente simile non gioco. Probabilmente, capito lo spirito con cui "gioca", gli direi che può tranquillamente trovarsi un altro tavolo.
S'i' fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempestarei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
s'i' fosse Dio, mandereil' en profondo;
Offline Sol_Invictus
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: Sol_Invictus
Messaggi: 1706
Iscritto il: 16 novembre 2006
Goblons: 30.00
Località: Londra / Ravenna

Messaggioda ninja » 8 ott 2011, 12:04

nella associzione di cui faccio parte siamo tanti a giocare a giochi in scatola e i giocatori al tavolo cambiano spesso. Se potessi scegliere sempre io i 4 giocatori non ci sarebbero problemi di queta sorta (anche se penso sia molto divertente giocare sempre con persone diverse).

Per come la vedo io, dimenticarsi di usare un'abilità, risquotere un reditto, vedere la scelta migliore all'interno del proprio turno senza accorgersene quando tocca ad un altro giocatore, tutto questo fa parte del saper giocare bene. Non vedere una mossa o vederela tardi spesso fa la differenza fra il vincere e il perdere. Rimango comunque d'accordo con molti di voi che la cosa + importante in una partita è il divertirsi a prescindere dall'esito d iquesta.
Offline ninja
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Collezione: ninja
Messaggi: 1468
Iscritto il: 04 gennaio 2005
Goblons: 60.00
Località: forlì

Messaggioda Kala » 8 ott 2011, 16:57

Personalmente quando gioco lascio spesso rifare una mossa sbagliata agli altri giocatori e se commette un errore grave lo faccio subito notare dicendogli cosa comporta quella mossa e cosa ne comporterebbe una normalmente piu usata. questo perche non cogliere una mossa o una rimembranza delle regole puo essere frutto di inesperienza o anche di un handicap, ci sono molte persone che per vari motivi hanno problemi di concentrazione e star a discriminare non mi sembra una cosa bella, e come proporre una partita a jenga con un malato di halzaimer(non so se si scriva cosi, spero comunque di riuscire a farmi capire) e quando quella persona vi fa capire ovviamente il disagio la risposta cinica e sfrontata che riceve è un "ti attacchi". la mia è un po un esagerazione, ma neanche piu di tanto e comunque solo per far aiutare a cogliere il concetto, anche perche come gia detto sbagliare una mossa è una cosa comprensibile. lasciar sbagliare una mossa ad un altro senza dire niente o addirittura dirigerlo sfacciatamente su una mossa sbagliata per prendersi un vantaggio è da str**zi, e poi vorrei sapere se è peggio essere un po svampiti o str**zi sopratutto quando "in teoria" si vuole essere a rilassarsi tra amici.

Ovviamente ci sono anche casi in cui non permetto di ripetere mosse quali perche si stava parlando al telefono o si distraeva volontariamente dal gioco magari disturbando anche gli altri, ma questo fa sempre parte dell'essere str**zi anche se da un punto di vista diverso.

Magari ho preso toni un po alterati comunque non intendevo puntare il dito verso alcuni nello specifico ne essere offensivo. Il mio è solo uno sfogo per le generali esperienze di vita ludica.
Offline Kala
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Kala
Messaggi: 478
Iscritto il: 07 maggio 2011
Goblons: 0.00
Località: Milano (MI)

Messaggioda Hanamigi » 8 ott 2011, 20:42

Lascio stare se ce ne si rende conto subito, ad esempio appena inizia il turno dopo, altrimenti col cavolo che faccio dare sistematine dopo un paio di fasi! Quello è barare!
Offline Hanamigi
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: Hanamigi
Messaggi: 358
Iscritto il: 28 settembre 2009
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda giucos20 » 8 ott 2011, 22:25

Regole da torneo : orologio, tempi prefissati x mossa, chi tocca un pezzo non può più cambiare etc....
Serate tra amici : siate elastici, si gioca x divertimento e relax
Offline giucos20
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: giucos20
Messaggi: 393
Iscritto il: 27 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: roma

Messaggioda stec74 » 9 ott 2011, 12:11

Normalmente, se si tratta di recuperare dell'oro o dei materiali che ti spettavano di diritto per la mossa appena fatta direi che il problema non si pone, prendili e basta.
Se si tratta di dover fare una mossa che si è notato all'ultimo minuto PRIMA che il giocatore successivo (quindi non solo direttamente il diretto interessato che ne sarebbe immediatamente penalizzato) abbia iniziato, si chiede il permesso ed eventualmente si procede... in questo caso dubito che qualcuno dica di no...
Se, invece, si tratta di ritrattare una mossa/movimento che si è compiuto per distrazione o di farne una aggiuntiva perchè si poteva e non lo si è notato subito MENTRE qualcun altro sta giocando direi che è quantomeno assurdo...

Il fatto è, più che altro, che qualunque regola tu imponga, dettata sempre da coerenza e buon senso, DEVE valere per tutti i partecipanti della partita, neofiti o veterani che siano.
Quando poi vedi che perdi perchè ti sei distratto può essere solo colpa tua e non di chi non ti ha fatto rifare la mossa... la prossima volta stai più attento... Daltronde l'errore è dietro l'angolo e non sta scritto da nessuna parte che ognuno deve per forza lasciare il proprio turno solo dopo aver fatto la migliore mossa possibile, a costo di rifarla N volte, no?
BGG: http://www.boardgamegeek.com/collection ... large&ff=1

"Ogni uomo e' in potere dei suoi fantasmi
fino al rintoccar dell'ora in cui la sua umanita' si desta..."
( William Blake )
Offline stec74
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization
TdG Moderator
Top Uploader
 
Collezione: stec74
Messaggi: 3450
Iscritto il: 22 febbraio 2010
Goblons: 570.00
Località: Bologna

Messaggioda Rayden » 9 ott 2011, 12:42

Noi cerchiamo di unire il più possibile il buonsenso con la razionalità.

Innanzitutto, distinguiamo i due casi: ripensamento o dimenticanza?

Un ripensamento di una propria mossa è ammesso se:
- Fino a quel momento non è accaduto nulla che potesse influenzare le scelte di quel giocatore; cioè, se dopo il turno di quel giocatore nessun altro ha in generale aggiunto informazioni (rivelato carte, estratto tessere, rivelato intenzioni, ecc.) che potessero verosimilmente influenzare la mossa in oggetto.
- Per quel giocatore è la prima partita a quel gioco, la mossa a cui si vuole porre rimedio è chiaramente poco furba, e il ripensamento è rapidamente e facilmente applicabile.

Una dimenticanza:
- Se non era obbligatoria, allora è da considerarsi come una mossa non fatta, quindi un ripensamento (vedere sopra).
- Se era obbligatoria, allora va rimediata nei limiti del possibile. Se per rimediare occorre tornare indietro di tre turni e rifare daccapo mezz'ora di gioco, allora amen: si lascia correre (a meno che il bilanciamento del gioco non venga compromesso o non sia possibile rimediare in maniera approssimata); ma se è possibile ricostruire il tutto rapidamente e senza rovinare la partita e il divertimento di tutti, allora si fa. D'altronde, la dimenticanza di una mossa obbligatoria non è solo colpa di chi doveva fare quella mossa, è un po' di tutti. Ora, che sia a vantaggio o svantaggio dello "smemorato", o una qualunque via di mezzo, non dovrebbe influenzare il criterio con cui vi si reagisce: è una regola del gioco, e va rispettata.
Immagine
Offline Rayden
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Organization
TdG Editor
Top Reviewer
TdG Auctioneer Level 1
 
Collezione: Rayden
Messaggi: 1644
Iscritto il: 09 gennaio 2008
Goblons: 1,300.00
Località: Pescara

Messaggioda SoulOfSmoke » 12 ott 2011, 2:48

Io ci metto un po' a ragionare una mossa e capita a volte che non abbia capito qualcosa.
Ad esempio al primo turno di Burgen von burgund alla prima partita non avevo capito che le tessere andavano messe a partire dal castello e ho fatto un primo turno stupidino.
In questi casi mi mordo la lingua e dico "vabbé", perché magari per rifare il turno ci metto altri 5 minuti e non è il caso di allungare il gioco (perché mi capita costantemente di vedere le mosse subito dopo aver fatto il turno), inoltre mi darebbe fastidio se lo facessero gli altri.
E poi nel caso sopra citato di burgen ho vinto lo stesso 8)

In altri casi in cui ci si dimentica un cubetto o una rendita, o correggere una mossa durante il proprio turno, può passare, a meno che la cosa non sia sistematica :-))
Offline SoulOfSmoke
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: SoulOfSmoke
Messaggi: 617
Iscritto il: 01 agosto 2006
Goblons: 0.00
Località: Piombino (Li)

Messaggioda Archie » 12 ott 2011, 12:12

Ciao a tutti.
Lo spirito con cui mi sforzo di "condurre" i "miei" giocatori (quasi tutti niubbi) in ludoteca, è esclusivamente quello del sereno divertimento (l'ho scritto pure nel regolamento!).
Parto anche dal presupposto che anch'io non sono un "guru" e men che meno un gran giocatore, anzi!
E mi ritengo pure un "apprendista ludotecaro", nel senso che debbo ancora imparare bene l'arte di saper spiegare efficacemente i regolamenti: detto questo va da sè che, per coerenza, in quel contesto non posso fare tanto il rigoroso. Potrebbe essere, infatti, che qualcuno sbaglia anche per colpa mia...
In generale applico sempre il buon senso, nella misura mediamente più volte ripetuta in questo thread.
Per adesso non ho il problema di gestire tornei o altri eventi competitivi, per fortuna direi, perchè ancora non mi sentirei in grado di farlo: lì, chiaramente, si giocherebbe per un altro scopo!
In genere, coi miei soliti "compari" di gioco serale comunemente si suole tollerare l'errore se è commesso in buona fede (quando questa è traquillamente rilevabile, poi, se uno fa finta, beh... è difficile provarlo!) e si consente di rimediare alla mossa se ciò avviene entro brevissimo tempo e cioè se non forza troppo a dover rifare alcune mosse altrui (una, due, tre al massimo). Idem per le dimenticanze, se si possono riconoscere. Nel dubbio comunque si soddisfa, e amen!
Quello che sopporto poco sono taluni atteggiamenti di certi giocatori "scienziati" (cioè quelli che conoscono i regolamenti nei minimi dettagli e hanno già fatto esperienza dei giochi) rispetto ai niubbi: - la poca pazienza verso chi ha bisogno di più tempo per pensare (non tanto alle strategie, ma per ricordarsi le regole) e, durante la sessione chiede più volte lumi - l'intransigenza assoluta (la mancanza, cioè, del buoin senso di cui sopra) - la manifesta superbia di quello che, non solo ti strabatte alla prima tua partita, ma durante o dopo ti rimarca continuamente gli errori commessi, soprattutto se questi, magari, gli hanno procurato un danno, seppur di poco conto (c'è anche chi s'incazza per questo!).
Qualcuno così l'ho trovato e adesso, visto che lo conosco, se posso lo evito.
*****************************************
http://asgard.forumfree.it/
Offline Archie
Maestro
Maestro

Avatar utente
TdG Organization
 
Collezione: Archie
Messaggi: 933
Iscritto il: 12 agosto 2005
Goblons: 0.00
Località: Pianiga (VE)
Utente Bgg: Archie10

Messaggioda lorenzo_l » 12 ott 2011, 13:19

io e il mio gruppo giochiamo spesso a Magic.

Talvolta capita di dimenticarsi degli automatismi... o... di "tappare" una terra anzichè un altra... come ben ha evidenziaoto Rayden bisogna distinguere tra "dimenticanza" e "ripensamento".

Lo scopo delle partitelle è quello di divertirsi e allenarsi. Accorgersi di uno sbaglio e giocare la partita al meglio permette di capire le potenzialità di un mazzo, divertirsi, imparare...
mentre errori banali possono viziare il gioco.
Per questo motivo molte volte è lo stesso avversario, o qualche giocatore più esperto, ad avvisarti di uno sbaglio e a concederti di rivedere le proprie scelte.

Fermo restando il buon senso... un po' dipende anche dal avversario che ti trovi davanti, al feeling che hai con lui e alle esperienze precedenti... ad un avversario che ti stà antipatico difficilmente permetterai di tornare sui suoi passi, anhe se si giota "tanto per..." si tenderà ad essere più intrasigenti...
Ma la mia soluzione in questi casi è non incominciare la partita ;D

Nei tornei invece è tutt'altra storia e gli sbagli si pagano...
Offline lorenzo_l
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Collezione: lorenzo_l
Messaggi: 1763
Iscritto il: 19 gennaio 2010
Goblons: 60.00
Località: Trieste - Savona

Messaggioda FabioGamer » 12 ott 2011, 14:50

sono d'accordo con molte osservazioni fatte, buonsenso del tavolo ma nel dubbio tolleranza zero
Offline FabioGamer
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: FabioGamer
Messaggi: 76
Iscritto il: 29 agosto 2011
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda aledrugo1977 » 12 ott 2011, 15:23

Sarei per il "NO MELA ZETA" (non si torna indietro, nda) altrimenti scattano dei ricorsi storici tipo scudetto del 2006.

Certo, se al tavolo ci sono inesperti al gioco sul tavolo a loro è concesso modificare/compendiare la mossa anche fuori turno, agli esperti NO.

Tanto alla fine mica ci si gioca dei soldi, al più sbagliare fa parte del gioco!
Offline aledrugo1977
Goblin sondaggisticus
Goblin sondaggisticus

Avatar utente
Top Author 2 Star
TdG Auctioneer Level 1
TdG Editor
 
Collezione: aledrugo1977
Messaggi: 9219
Iscritto il: 12 gennaio 2006
Goblons: 3,440.00
Località: Pendolare senza fissa dimora. Ora Sarzana!
Starcraft Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Il trono di spade Fan Sono un Sava follower

Messaggioda rporrini » 12 ott 2011, 17:29

Il topic è interessante, ma per la multidisciplinarietà che lo riguarda lo sposto in Questioni Filosofiche.
Il Moderatore di GdT
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
 
Collezione: rporrini
Messaggi: 9580
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

PrecedenteProssimo

Torna a Questioni filosofiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti