Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti sui libri e le vostre letture... Ricordate di citare il libro di cui parlate nel titolo dei vostri post e controllate gli annunci e gli adesivi dei moderatori per le altre norme all'interno di questo forum.

Moderatori: Asliaur, stec74

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Nynaeve » 29 set 2015, 19:15

Tanelorn ha scritto:Uhm, io faccio fatica ad accostare il libro di Calvino a questo. Anche lui voleva stupire il lettore, ma gli faceva l'occhiolino dicendogli sotto sotto "vedi che io e te ci capiamo? Questo è il tuo mondo, che bel gioco di specchi in cui perdersi". La kristof invece stordisce il lettore, prima aggredendolo a pugni in faccia, fino a quando il suo viso è cartilagine sanguinolenta, poi lo butta a terra e lo finisce a calci nello stomaco, mentre gli urla "non cercare un senso, la vita è sofferenza e violenza e l'uomo è una bestia".


bella analisi... ma parlo di una sensazione ... Calvino voleva stupire e strizza l'occhio, hai ragione, e dice adesso stai ben attento quello che io faccio è un'operazione letteraria a tavolino. alcune parti del viaggiatore hanno uno stile (e parlo di stile di scrittura: uso dei tempi, paratassi ecc. non di morale o ideologia di fondo) simile a quello di questo libro. quindi la mia sensazione è ecco un'autrice che fa un'operazione letteraria, una costruzione fatta con tanta tecnica quasi apposta... stridente.
ripeto sensazione, e sono d'accordo con te sul prendere a calci il lettore.
Calvino non mi dà malessere.

dopo aver letto il commento di Sportacus posso riconoscere con semplicità che non l'avevo proprio capita... grazie del chiarimento
Offline Nynaeve
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
TdG Editor
 
Collezione: Nynaeve
Messaggi: 1652
Iscritto il: 27 aprile 2012
Goblons: 540.00
Località: Perugia
Utente Bgg: Egwene
Board Game Arena: Nynaeve
Sei nella chat dei Goblins Terra Mystica Fan The Castles of Burgundy Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Ho contribuito alla Visibility della Play 2016!

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Tanelorn » 29 set 2015, 20:01

Capisco quello che vuoi dire. Però personalmente ho trovato il libro di Calvino forzato ed artificioso, non ha avuto un gran effetto su di me. La Kristof invece mi ha colpito nel profondo. E' difficile dire "mi è piaciuto" di un libro come il suo, però è stata in grado di smuovermi, mentre invece di Calvino posso apprezzare l'operazione letteraria, ma il libro (quello, perché altri suoi mi sono piaciuti di più) non mi ha detto niente.
Offline Tanelorn
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Tanelorn
Messaggi: 2845
Iscritto il: 04 marzo 2008
Goblons: 0.00
Località: Bologna

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Sportacus » 30 set 2015, 1:26

Nynaeve ha scritto:dopo aver letto il commento di Sportacus posso riconoscere con semplicità che non l'avevo proprio capita... grazie del chiarimento


Io ho l'autobiografia di Agota Kristof, L'analfabeta, ancora da leggere. Perchè ho un po' paura che possa essere crudo come la città di K.
Tempo fa l'ho aperto ed ho trovato una sua frase: "Prima di tutto, naturalmente, bisogna scrivere. Dopo di che bisogna continuare a scrivere. Anche quando non interessa a nessuno. Anche quando si ha l’impressione che non interessarà mai a nessuno."
MI ha un po' spaventato ed è rimasto lì (per ora).

Ah, riguardo Calvino, anche qui dovrei rileggermelo. Credo che "Se una notte d'inverno..." non possa essere compreso senza aver affrontato prima le "Lezioni Americane" che è il sunto di tutto ciò che Calvino ha sperimentato scrivendo. E che ha provato a teorizzare prima e mettere in pratica poi. E' chiaro che le pulsioni che hanno spinto Calvino e la Kristof a scrivere sono molto diverse.
Ma su Calvino, che resta comunque uno dei miei preferiti, ci sarebbe da aprire un post a parte.
The basic tool for the manipulation of reality is the manipulation of words. If you can control the meaning of words, you can control the people who must use the words.
(How To Build A Universe That Doesn't Fall Apart Two Days Later, 1978)
Offline Sportacus
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Collezione: Sportacus
Messaggi: 2150
Iscritto il: 13 agosto 2011
Goblons: 10.00
Località: Portici (NA)
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda sava73 » 30 set 2015, 9:55

che libro 'sto città di k!!
Dopo averlo letto ecco che mi fate salire (e poi scemare :asd: ) la curiosità per "Se una notte..." comprato anni fa e ancora non affrontato, e pure per gli altri romanzi di questa autrice! :oh:
Cosa chiedere di piu' ad un romanzo?

Sportacus ha scritto: "Prima di tutto, naturalmente, bisogna scrivere. Dopo di che bisogna continuare a scrivere. Anche quando non interessa a nessuno. Anche quando si ha l’impressione che non interessarà mai a nessuno."


questa citazione fa il paio col mio commento, quando parlo del coraggio che ha avuto nello scrivere questo romanzo e pubblicarlo singolarmente nei suoi tre "capitoli".

Tanelorn ha scritto:[...] La Kristof invece mi ha colpito nel profondo. E' difficile dire "mi è piaciuto" di un libro come il suo, però è stata in grado di smuovermi, mentre invece di Calvino posso apprezzare l'operazione letteraria, ma il libro (quello, perché altri suoi mi sono piaciuti di più) non mi ha detto niente.


e questo è quello che sta provando Mik direi.. non riesce a dire che gli è piaciuto, pero' lo ha smosso di brutto!
In realtà per me quando un libro ti "smuove" ha già vinto lui... il libro ci resterà dentro. Di tanti libri letti non posso dirlo che di una piccola, piccolissima, parte.
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Supporter
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
 
Collezione: sava73
Messaggi: 21108
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,939,680,699.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan
Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan
Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda sava73 » 30 set 2015, 10:08

nello specifico questo: IERI

Tobias Horvath è un emigrato, ogni suo giorno scorre nella quotidiana lentezza dell'abitudine e della ripetizione di gesti vuoti. Ha trascorso l'infanzia nella miseria, all'ombra della madre che era la ladra, la mendicante, la prostituta del paese. Quando, tra i molti che vedeva entrare e uscire di casa, ha scoperto chi era suo padre, Tobias ha preso un lungo coltello e glielo ha affondato nella schiena.

intrigante assai... e di certo non allegro :bua:
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Supporter
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
 
Collezione: sava73
Messaggi: 21108
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,939,680,699.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan
Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan
Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda mattia5 » 30 set 2015, 15:19

Libro finito da qualche giorno.
Ho voluto staccare un po' prima di scrivere.
Spoiler a libro finito
I personaggi sono rimasti caricature. Hanno tirato fuori dei sentimenti hanno cercato di prendere una forma tra le ultime pagine del libro ma, alla fine, ogni persona descritta dall'autrice rimane ancorata a se stessa. I personaggi, come disegni di un vignettista di scarsa abilità, hanno tratti accentuati e deformi che utilizzano per leggere ogni situazione. Non importa cosa accada o quante possibilità voglia proporgli la vita perchè i soggetti della Kristof non maturano mai e continuano a ripiegarsi su se stessi. Così un bambino di 4 anni si trova a comportarsi da adulto e una volta adulto reagisce alle situazioni come lo avrebbe fatto il bambino di 4 anni che era all'inizio del libro.
La guerra è uno sfondo, se vogliamo una scusa (si perchè la tragedia che guida il romanzo e tutte le situazioni che indirizzano la trama ne sono del tutto avulse), che l'autrice usa per giustificare l'anomia nell'accezione Durkheimina che caratterizza tutti i personaggi principali.
In questo libro non c'è religione, legge, grado di parentela o background culturale che possa limitare le pulsioni dei soggetti che sono destinati a cadere ad ogni buca e non rialzarsi più.
La madre non supererà mai il suo dolore, Lo scrittore (non mi ricordo il suo nome) rimarrà un alcolizzato e sarà "costretto" ad ammazzare la sorella ed i gemelli non avranno mai un momento felice e si trascineranno entrambi all'inevitabile suicidio.

Lo stile non mi è piaciuto particolarmente e ho trovato poco elegante l'utilizzo di "menzogne" per depistare il lettore.
Concordo con Sava sul coraggio dell'autrice nel pubblicare l'opera nel corso di 3 anni.... Io, probabilmente, avrei abbandonato alla fine del primo libro.
E' sicuramente un libro che merita di essere letto, ma non credo che lo consiglierei ad amici.
Fight club rimane un lontano miraggio di stile ed eleganza in grado di spiazzare e colpire il lettore in modo molto più onesto,duro e preciso.
Voto finale ***/5.

La prossima votazione conviene aprirla in anticipo in modo da lasciare a tutti il tempo di recuperare il libro.
Offline mattia5
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: mattia5
Messaggi: 354
Iscritto il: 29 dicembre 2010
Goblons: 0.00
Località: brescia
Utente Bgg: dpkmc
Board Game Arena: mattia5

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Agzaroth » 30 set 2015, 15:50

mattia5 ha scritto:La prossima votazione conviene aprirla in anticipo in modo da lasciare a tutti il tempo di recuperare il libro.

this
(noi) non indulgemmo né a noi stessi né ad altri
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Moderator
 
Collezione: Agzaroth
Messaggi: 22557
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 14,470.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan
Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Antiquity fan Podcast Maker

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda sava73 » 30 set 2015, 16:28

la prossima volta aspettiamo che sia arrivato a tutti gli sveltolampo del caso :sisi:
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Supporter
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
 
Collezione: sava73
Messaggi: 21108
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,939,680,699.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan
Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan
Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Boiler » 30 set 2015, 23:14

Sono a pagina 160, per stasera mi ferma qua.

Il primo libro é terminato. Mi è piaciuto. Non lascia un attimo di tregua, é da leggere senza pausa alcuna.
È un pugno nello stomaco, di quelli grezzi, non definiti; le emozioni dei personaggi non sono descritte in maniera netta, lo stile non lo concede, viene lasciato al lettore la creazione emotiva, che porta subito al contrasto, non sai se amarli, odiarli o semplicemente provare della pena.

Spoiler:
la freddezza con cui vengono "scaricati" entrambi i genitori é angosciante



Dicevo, sono a pagina 160, ho finito il primo capitolo del secondo libro. Il cambio mi ha un po' deluso ma va bene così.
Per ora é promosso ampiamente

Inviato dal mio Z00D utilizzando Tapatalk
Offline Boiler
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Boiler
Messaggi: 3763
Iscritto il: 16 dicembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Viareggio
Utente Bgg: boiler7
Board Game Arena: boiler7
Yucata: boiler7
Seasons Fan Le Havre Fan Io gioco col blu Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Frush fan Io odio Traico! :D Raffaello fan
Ilsa Magazine fan Podcast Fan Podcast Maker

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Sveltolampo » 30 set 2015, 23:45

domani arriva :clap: :clap: :clap:

e finalmente leggerò glil spoiler :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Offline Sveltolampo
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Sveltolampo
Messaggi: 11124
Iscritto il: 22 settembre 2011
Goblons: 10.00
Località: Povoletto (UD)
Utente Bgg: Sveltolampo
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Sono un Sava follower Ho parteciapto al torneo di Clash Royale

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda sava73 » 1 ott 2015, 15:52

Boiler ha scritto:Sono a pagina 160, per stasera mi ferma qua.

Il primo libro é terminato. Mi è piaciuto. Non lascia un attimo di tregua, é da leggere senza pausa alcuna.
È un pugno nello stomaco, di quelli grezzi, non definiti; le emozioni dei personaggi non sono descritte in maniera netta, lo stile non lo concede, viene lasciato al lettore la creazione emotiva, che porta subito al contrasto, non sai se amarli, odiarli o semplicemente provare della pena.

Spoiler:
la freddezza con cui vengono "scaricati" entrambi i genitori é angosciante



Dicevo, sono a pagina 160, ho finito il primo capitolo del secondo libro. Il cambio mi ha un po' deluso ma va bene così.
Per ora é promosso ampiamente



riguardo il tuo spoiler:

ricordati di quella freddezza! Tienila bene a mente!
E' una chiave.
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Supporter
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
 
Collezione: sava73
Messaggi: 21108
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,939,680,699.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan
Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan
Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda CRISSONE » 2 ott 2015, 9:32

Ciao, ieri sera ho finito di leggere la prima parte del libro.

Mi aspettavo un libro completamente differente da ciò che mi sono trovato davanti.
Non conoscendo l'autrice e non avendo cercato info in rete sulla trilogia non mi aspettavo un modo di scrivere così crudo, forse in alcuni punti anche eccessivo (mio parere personale) tanto da procurarmi un magone in gola nel leggere tutto quello che i protagonisti affrontano durante la crescita, si deve dire che comunque la lettura scivola via tranquilla.
Ho iniziato solo 2 capitoli del secondo libro e sembra di leggere qualcosa di completamente differente, la sensazione di crescita di Lucas è riportata benissimo con l'incremento della complessità delle sue frasi.

E' un libro che secondo me deve essere "digerito" bene per apprezzarlo appieno. Per questo motivo ora non mi sento di aggiungere altro.

Spero di terminarlo presto per recuperare tutti i vostri commenti che mi sono premunito dal leggere, anche se non sono presenti spoiler, per non essere influenzato nel giudizio.

CriS
Offline CRISSONE
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: CRISSONE
Messaggi: 540
Iscritto il: 08 settembre 2011
Goblons: 80.00
Località: Giulianova (TE)
Utente Bgg: CRISSONE

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Sveltolampo » 2 ott 2015, 9:43

cari lettori condivisi stanotte ho fatto quasi la nottata in bianco per recuperare quasi le 2 settimane di distacco :D

ho letto i primi due libri :approva: tiè :tsk:

primo libro

capitolini corti che si leggono velocemente, sinceramente non è che si leggono male ma neanche bene, sono nella maggior parte autoconclusivi; questa "necessità" dell'autrice di mantenere tutti i personaggi anonimi non mi piace per niente, non mi aiuta ad immedesimarmi nella situazione, è tutto freddo e la guerra non la sento molto essendo descritto tutto dalla parte dei gemelli.
la loro freddezza in ogni situazione è sconcertante e ogni azione mi ha lasciato allibito!!!
decisamente non li sopporto anche se voglio capire il loro pensiero...anche se non è per niente semplice seguire i loro ragionamenti.
poco convincente secondo me gli esercizi che fanno a 6 anni...senza cibo...senza parlare...
rapporto disgustoso con la nonna
il feticcio degli scheletri della madre e della sorellina..brrrr...
i militari che stanno a casa della nonna sono inutili perchè non servono a descrivere il contesto della guerra, sembrano più un'allegoria...
non ho capito perchè la mamma li ha lasciati li e poi è tornata con una bimba piccola...mi devo essere perso qualcosa...
come ha scritto già qualcuno mi sembra comunque che sia un po' grottesco tutto il villaggio, caricature eccessive del malanimo umano...
come si sono liberati del padre è agghiacciante...
sinceramente non mi aspettavo si dividessero però non mi ha stupito il fatto che dividendosi non si sono salutati in nessun modo...
comunque sono dei geni perchè imparare una lingua da soli, imparare a leggere, imparare a fare qualsiasi cosa...mi fa sembrare tutto ancora più "finto"...sono curioso del secondo libro...


secondo libro

come avete già tutti fatto notare questo cambio di scrittura per me ha giovato perchè mi stavo decisamente annoiando dei capitolini del primo libro, spero che venga descritto un po' meglio uno dei gemelli visto che si concentrano su Lucas...a si...finalmente dei nomi, servono decisamente a "riconoscere" i personaggi
Lucas è cresciuto malato nella testa, il fatto che è pieno di soldi mi lascia indifferente, lui può tutto nel paese compra qua compra la...compra persone...
l'attacco morboso al bambino è inquietante è il "suo" bambino ma lo lascia tranquillamente solo tutta la notte per la tresca, che non capisco, con clara?!?!?!
la descrizione del vecchio libraio con la sorella è stata di una palla mostruosa e sinceramente non ne sentivo il bisogno...acquavite, fumo, sigari...due palle...
il politico anche inutile poco caratterizzato nell'ambito della guerra...forse sono mie lacune...ignoro troppe cose decisamente...
non mi aspettavo si facesse vivo Claus alla fine..sparito Lucas...ma gli scritti sono della stessa persona...o no?!?!?
non ho ancora capito se sono due gemelli o una persona con doppia personalità...
è importante che alla fine la libraia dice a Claus che zoppica, mi è sembrato un dettaglio buttato li ma che nasconde qualcos'altro...


sono curioso di leggere il terzo libro, stanotte lo finisco, spero non sia una palla e una delusione

purtroppo non sono riuscito ad andare di pari passo con molti di voi quindi c'è stato poco "dialogo"

fino a qui posso dire che non mi ha colpito positivamente come scrittura, ho voglia di finirlo ma non so se perchè mi interessa più scoprire la vera storia dei gemelli (sperando ci sia una conclusione degna) o per concludere quest'agonia...
Offline Sveltolampo
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Collezione: Sveltolampo
Messaggi: 11124
Iscritto il: 22 settembre 2011
Goblons: 10.00
Località: Povoletto (UD)
Utente Bgg: Sveltolampo
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Sono un Sava follower Ho parteciapto al torneo di Clash Royale

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda sava73 » 2 ott 2015, 9:53

la scena che descrivi del ritorno ha senso alla fine.
Ora non voglio dirti altro.
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Supporter
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
 
Collezione: sava73
Messaggi: 21108
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,939,680,699.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde
Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan
Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan
Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker

Re: Trilogia della Città di K. - Ágota Kristóf

Messaggioda Mik » 2 ott 2015, 10:27

Finito anche io primo libro è arrivato all'Albero Morto del secondo

Spoiler:
Il libro si legge bene ed incuriosisce, ma ha alcune cose che non trovo molto logiche e realistiche, e che in un libro del genere quindi mi infastidiscono.

1) I gemelli: sono dei bambini ma sanno tutto e fanno tutto. Manco Hermione di Harry Potter.
Tranne il poliziotto, nessuno che gli dia una remenata per bene, visto il tempo in cui vivono e il loro comportamento. Ne' adulti ne' ragazzi più grandi, che si sa solitamente non sono persone che lasciano correre. Le difese che hanno due bambini rispetto ad un branco di adulti (rasoio?!) sono ridicole, non gli possono realisticamente garantire una difesa. Nella realtà verrebbero massacrati.
Fanno di tutto e sembrano degli intoccabili manco fossero dei boss mafiosi.

2) alcune scene di cui non capisco il senso e cosa volessero comunicare/servire. Tipo verso la fine del primo capitolo Labbro Leporino che si fa scopare a morte chiamando addirittura le guardi. Perché?! Ok, ci si possono inventare varie spiegazioni, ma mi lasciano comunque tutte molto meh. Poteva levarla di scena con una situazione altrettanto cruda ma semplice. E forse mi avrebbe colpito di più perché più sensata anche nell'insensatezza di quei momenti.

3) Nel secondo capitolo scompare un gemello. Cioè, uno dei due boss/giullari/strani di una città in cui si conoscono tutti.
Tranne che per Lucas, per gli altri è come se no fosse mai esistito. Manco per le guardie di frontiera. Esplode una mina, c'è un morto. Gli fanno il terzo grado, ma nessun accenno su dove sia finito il fratello.
A sto punto spero che venga fuori che non è proprio mai esistito se non nella sua mente, o non ha senso come agiscano i paesani.

Curioso comunque di vedere come procede, ma l'insensatezza di molti passaggi mi hanno distolto dalla crudeltà di quel che succede. Più le cose mi sembrano vere più anche un semplice atto di crudeltà mi colpisce. Più le trovo poco verosimili più sono emotivamente anestetizzato alla cosa. Anzi, le trovo solo un modo facile e poco onesto per cercare di colpire.
Offline Mik
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
 
Collezione: Mik
Messaggi: 15293
Iscritto il: 16 luglio 2011
Goblons: 110.00
Località: Venezia

PrecedenteProssimo

Torna a Libri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti