Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, Rage, pacobillo, Sephion

Messaggioda rporrini » 8 gen 2006, 23:43

In generale tutti i giochi che hanno un master prevedono che questi sia un po' attore, un po' affabulatore ed un po' psicologo. Altrimenti si rischia di annoiarsi.
Immagine
Calcolo fatto sul prezzo di 1500 lire a pacchetto.
Offline rporrini
Magister Antiquitatis
Magister Antiquitatis

Avatar utente
Tdg Super Moderator
Top Author
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 9580
Iscritto il: 20 febbraio 2004
Goblons: 780.00
Località: Roma - First Valley
Utente Bgg: rporrini
Board Game Arena: rporrini
Yucata: rporrini
Facebook: rporrini
Puerto Rico Fan Tocca a te fan Terra Mystica Fan Alta Tensione Fan Alhambra Fan Sono stato alla Gobcon 2016

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda Psyduck » 9 gen 2006, 1:48

Necros ha scritto:
JesseCuster ha scritto:Vi sfido a dirmi un solo gioco che non sia bello se giocato "con la compagnia giusta".

te lo dico io...WH!

8-O Lo dicevo io che Warhammer non è bello nemmeno con la compagnia giusta! 8-O
Existence well what does it matter?
I exist on the best terms I can
The past is now part of my future
The present is well out of hand
Offline Psyduck
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 25 aprile 2005
Goblons: 30.00
Località: Rimini

Messaggioda Falcon » 9 gen 2006, 4:04

frankiedany ha scritto:mi è capitato a volte di leggere nei commenti che il gioco era bello se giocato con la giusta compagnia.
io credo che sia solo una questione di termini...ossia di come ci si è espressi nella frase.
infatti spesso io ho inteso dal senso della frase che magari la compagnia occorreva che fosse scanzonata o non di gente troppo seriosa o musona o taciturna ecc....
questo x esempio nel caso di alcuni party game x cui occorre gente vispa e spigliata.
ecco che nel contesto della frase !il gioco è bello se giocato con la giusta compagnia" prende il senso vero che magari intendeva chi l'ha scritta.
Altrimenti preso isolatamente è un concetto ovvio e naturalmente scontato.


Centrato in pieno! A volte ho usato il termine incriminato, ma era proprio questo il senso che davo a tali parole, ovvio che ogni gioco riesce meglio con dei giocatori piuttosto che con altri (in particolare i party games), ma per alcuni giochi è più vero. Ad esempio molti giocatori di ruolo possono essere bravi a D&D (o in altri giochi fantasy di stampo eroico), ma se li metti in mezzo ad un'avventura investigativa di Chtulhu fanno schifo e non ci si diverte. In questo caso "la compagnia giusta" significa persone che gradiranno l'atmosfera e non solo il tipo di gioco. Gente a cui piace giocare, può trovare gradevole Bang! ma avere difficoltà con Once Upon a Time, e via dicendo.
Per quanto mi riguarda "con la giusta compagnia" è riferibile a certi giochi di narrazione o di ruolo, piuttosto che a giochi da tavola, proprio per i motivi sopra citati.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5474
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,284.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda linx » 9 gen 2006, 21:30

Mi trovo d'accordissimo con Falcon, Franky e Dany nell'uso di tale accezione nel commentare un gioco.

In senso generico invece la domanda non ha senso di esistere: con la giusta compagn_a ;) potrebbe essere divertente pure giocare a "facciamo finta di prendere il the" che è il gioco che più temo che mia figlia possa mai imparare.
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda Ciaci » 10 gen 2006, 0:26

Io non ci vedo niente di strano nell'accezione "giocato con la compagnia giusta".
Come qualcuno ha già accennato ci sono tipi di giochi che rendono meglio se giocati con un gruppo di persone che hanno particolari caratteristiche.
Solitamente uso questa frase quando commento quei tipi di giochi dove è richiesta una certa interpretazione, pur non essendo dei veri e propri giochi di ruolo o party game.
Per esempio: Strand Cup se giocato con amici che interpretano un po' il ruolo, chiamando palla o immedesimandosi nell'azione rende più divertente il gioco che di per sè non è un granchè ... Royal Turf cambia completamente se a giocarlo ci sono persone che incitano il cavallo ad ogni mossa invece di taciturni calcolatori che pensano quale sia meglio muovere.... e potrei continuare con molti altri da Cash'n'Guns a Junta a ....
Per contro Tigris & Euphrates non cambia di molto se giocato come silenziosi scacchisti o commentando ogni mossa come se si stesse facendo una lezione di storia... per cui dire "con la compagnia giusta" non avrebbe senso.
Offline Ciaci
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 981
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 510.00
Località: Spilimbergo (PN) e dintorni

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda Necros » 10 gen 2006, 22:17

Psyduck ha scritto:
Necros ha scritto:
JesseCuster ha scritto:Vi sfido a dirmi un solo gioco che non sia bello se giocato "con la compagnia giusta".

te lo dico io...WH!

8-O Lo dicevo io che Warhammer non è bello nemmeno con la compagnia giusta! 8-O

può essere bello ma giocato fra amici la competizione, il desiderio di vincere e polverizzare l'avversario rovinano tutto.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Dude » 11 gen 2006, 0:28

Io ho giocato a "Sì, Oscuro Signore" ma non è stato chissà cosa, come gioco mi aspettavo molto meglio. :-? Colpa della compagnia poco attrice?
Offline Dude
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 82
Iscritto il: 06 gennaio 2006
Goblons: 0.00
Località: Trieste

Re: Una vera Sfida. (ovviamente con polemica annessa)

Messaggioda Psyduck » 11 gen 2006, 0:54

Necros ha scritto:
Psyduck ha scritto:
Necros ha scritto:
JesseCuster ha scritto:Vi sfido a dirmi un solo gioco che non sia bello se giocato "con la compagnia giusta".

te lo dico io...WH!

8-O Lo dicevo io che Warhammer non è bello nemmeno con la compagnia giusta! 8-O

può essere bello ma giocato fra amici la competizione, il desiderio di vincere e polverizzare l'avversario rovinano tutto.

Io facevo dell'umorismo! :verysmile:
JesseCuster diceva che non esiste un gioco che sia talmente brutto da non essere mai bello con qualunque compagnia lo si possa giocare, e sfidava a smentirlo citando un gioco che sia brutto sempre e comunque. E tu gli hai risposto a rovescio dicendo WarHammer! 8)
Existence well what does it matter?
I exist on the best terms I can
The past is now part of my future
The present is well out of hand
Offline Psyduck
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 25 aprile 2005
Goblons: 30.00
Località: Rimini

Messaggioda Necros » 11 gen 2006, 22:05

non gli ho risposto al rovescio, io sostengo che WH sia un gioco geniale anche se orribile da giocare con sconosciuti e amici.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Psyduck » 11 gen 2006, 22:09

Necros ha scritto:non gli ho risposto al rovescio, io sostengo che WH sia un gioco geniale anche se orribile da giocare con sconosciuti e amici.

Non ti seguo. Ti piace il gioco ma non ti piace giocarci? 8-O
Existence well what does it matter?
I exist on the best terms I can
The past is now part of my future
The present is well out of hand
Offline Psyduck
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 25 aprile 2005
Goblons: 30.00
Località: Rimini

Messaggioda El-DoX » 17 gen 2006, 22:44

ci sono dei giochi che non funzionano se non si ha la compagnia giusta.
ma per giusta intendo malleabile e capace di giocare ad ogni gioco, di provare un tot di volte anche quelli che a prima vista non convincono.

vado a clonarmi... :cry:
Offline El-DoX
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
Top Author 2 Star
Top Reviewer
 
Messaggi: 2811
Iscritto il: 23 settembre 2005
Goblons: 12,570.00
Località: Roteglia (RE)

Messaggioda linx » 18 gen 2006, 13:57

El-DoX ha scritto:ci sono dei giochi che non funzionano se non si ha la compagnia giusta.
ma per giusta intendo malleabile e capace di giocare ad ogni gioco, di provare un tot di volte anche quelli che a prima vista non convincono.

vado a clonarmi... :cry:


:lol: :lol: :lol:
perle di saggezza in chiave comica...
Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".
Offline linx
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: 03 dicembre 2003
Goblons: 920.00
Località: Busto Arsizio (VA)
Yucata: linx
Agricola fan Yucata Player Le Havre Fan Ilsa Magazine fan

Messaggioda buzzlightyear » 18 gen 2006, 14:42

Effettivamente la frase "con la compagnia giusta" può essere riferita a ogni gioco e come tale è superflua..Però Jessecuster sbaglia sec me quando dice che non si può trovare un gioco brutto anche con la compagnia giusta.
Ostrakon per esempio.
Ti ci puoi divertire forse con la compagnia giusta perchè la compagnia giusta sa divertirsi facendo qualunque cosa, anche brutta, ma la causa del divertimento non è il gioco che come tale non può essere ritenuto bello e lodato solo per essere capitato nella compagnia giusta la serata giusta.
Ho forse vinto?
Offline buzzlightyear
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 198
Iscritto il: 21 dicembre 2004
Goblons: 0.00
Località: Parma

Messaggioda freeman74 » 18 gen 2006, 15:54

Ciaci ha scritto: Royal Turf cambia completamente se a giocarlo ci sono persone che incitano il cavallo ad ogni mossa invece di taciturni calcolatori che pensano quale sia meglio muovere....


è esattamente questo il punto.
Ho giocato a Royal Turf con degli amici miei e della mia ragazza e ci siamo divertiti come matti a far avanzare i cavalli, ad incitarli, a strillare ad ogni lancio del dado e sulla scelta del cavallo da muovere; lo stesso gioco con la compagnia con la quale gioco ai giochi da tavolo è diventata una noia mortale: tutti a fare calcoli su chi doveva avanzare per aiutare o danneggiare, ecc....
Perciò non esiste un gioco adatto a priori a questa o quella compagnia, ma sono le persone stesse all'interno della compagnia che decidono quale gioco possa essere più o meno divertente o avvincente.
Il "giocato con la compagnia giusta" può anche includere pensieri tipo: "se giochi a royal turf con un campione di scacchi magari ti fai due palle come una mongolfiera!".
Capita la sottile metafora? ;)
Offline freeman74
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
Top Uploader 1 Star
 
Messaggi: 5101
Iscritto il: 21 giugno 2004
Goblons: 1,120.00
Località: Roma - Casal Palocco

Messaggioda Necros » 18 gen 2006, 21:20

Psyduck ha scritto:
Necros ha scritto:non gli ho risposto al rovescio, io sostengo che WH sia un gioco geniale anche se orribile da giocare con sconosciuti e amici.

Non ti seguo. Ti piace il gioco ma non ti piace giocarci? 8-O

E' un gioco fantastico dal punto di vista strategico e hobbystico ma è terrificante perchè spinge a voler sconfiggere il proprio avversario a tutti i costi anche se l'avversario è il più caro dei tuoi amici.
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

PrecedenteProssimo


  • Pubblicita`

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti