Ven 22 Novembre

Forum pubblico dedicato alle iniziative ed alle comunicazioni della nostra affiliata milanese.

Moderatori: kenparker, Babs

Messaggioda Ajarok » 23 nov 2013, 13:52

Calvinus ha scritto:Ieri A Study in Emerald mi è piaciuto. Sono disponibile per una replica venerdì prossimo, è un gioco che merita un serio approfondimento! ;)


Ciao! Sono contento che il gioco sia piaciuto :)

Io venerdì prossimo non ci sarò, ma se non erro qualcuno che ne ha una copia c'è.

Una nota sul regolamento: le bombe degli agenti riportate sulle tessere si contano per qualunque assassinio (loyalty o agent) che per l'hide loyalty, diversamente da quanto detto.

Ciao,
Andrea
Offline Ajarok
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Collezione: Ajarok
Messaggi: 159
Iscritto il: 12 febbraio 2008
Goblons: 150.00
Località: milano

Messaggioda Calvinus » 23 nov 2013, 14:27

Ajarok ha scritto:
Calvinus ha scritto:Una nota sul regolamento: le bombe degli agenti riportate sulle tessere si contano per qualunque assassinio (loyalty o agent) che per l'hide loyalty, diversamente da quanto detto.


In effetti così avevo letto sui player aids...
Offline Calvinus
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: Calvinus
Messaggi: 725
Iscritto il: 06 agosto 2009
Goblons: 0.00
Località: Monza

Messaggioda emmevi » 23 nov 2013, 14:54

fireontheboard ha scritto:
Arthans ha scritto:TAVOLO 1
1) Arthans
2) Klauz (munito di copia)
3) fireontheboard
4) Viruzzo

TAVOLO 2
a) Emmevi (munito di copia)
b) Glaukoss
c) Zeussino
d) Palby



Non so se la composizione del tavolo 1 è rimasta questa (faccio un po' fatica a ricordare i nomi...) comunque grazie della serata!

Grazie Klauz per aver messo a disposizione il gioco e per la pazienza con cui l'hai spiegato... rigiochiamolo presto! :grin:


Nonostante la sfortuna che ieri ha accompagnato gli anfibi di entrambi i tavoli, bella serata! Grazie a tutti.
Offline emmevi
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Collezione: emmevi
Messaggi: 22
Iscritto il: 13 novembre 2013
Goblons: 0.00
Località: Cologno Monzese

Messaggioda cherecche » 23 nov 2013, 21:11

Anche a me piacerebbe rigiocare a A Study in Emerald, ma non ricordo se ho già preso un impegno su Asgard :roll:
Comunque venerdì prossimo è ancora lontano, vediamo come si svilupperanno le cose nel corso della settimana.
La conoscenza è malattia, l'ignoranza è sanità. Per poter guarire è necessario ammalarsi.
Offline cherecche
Grande Saggio
Grande Saggio

 
Collezione: cherecche
Messaggi: 2613
Iscritto il: 26 luglio 2012
Goblons: 86.00
Località: Paderno d'Ugnano

Messaggioda pete100 » 23 nov 2013, 21:35

Anche a me è piaciuto A Study in Emerald,però Venerdì prossimo non ci sarò.
grazie ad Andy per essersi prodigato nella spiegazione!
Offline pete100
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Collezione: pete100
Messaggi: 6237
Iscritto il: 13 dicembre 2010
Goblons: 0.00
Località: milano

Messaggioda Klauz63 » 24 nov 2013, 1:06

fireontheboard ha scritto:Grazie Klauz per aver messo a disposizione il gioco e per la pazienza con cui l'hai spiegato... rigiochiamolo presto! :grin:


E se riuscissi anche a vincerlo una volta non sarebbe male!! Comunque grazie Fire. E' stata un altra bella partita e ringrazio tutti i partecipanti, iniziando da Arthans ce ha "creato" la serata. Ancora una volta SD si propone come un gioco sempre diverso, la casualità con cui escono elementi e carte può scombinare in poche mosse qualsiasi previsione visibile sul tavole e forse (forse) adesso ho afferrato il segreto del gioco, che essendo un segreto tengo per me. La cronaca della partita è abbastanza semplice: partono in fuga gli insetti, che hanno la fortuna di abbondanti dosi di elementi di erba usciti durante tutto il gioco, anche troppe dperchè lo obbligano a "sprecare" mosse per salvaguardarne sulla mappa. A seguire gli altri. Poi la prima carta importante: Biomi Scelti giocata dagli uccelli (se ricordo bene) e tutti a perdere un sacco di punti. Poi una carta giocata male, secondo me: Carestia, se i rettili avessero scelto un altra punto su cui giocarla, a mio parere si sarebbero liberati uno spazio importante per la vittoria. A metà partita abbiamo perso gli anfibi, non saprei dare una colpa precisa ma credo che la scarsità di elementi di acqua usciti sia stata la causa principale per perdere quasi tutti gli scontri su i terreni in cui erano in competizione, chi gioca a SD sa che è improbabile che un giocatore venga eliminato ed io ho visto vincere una specie che sembrava estinta a metà partita, ma per gli anfibi ieri è stata una serata difficile. Se mai qualcuno avesse dubbi, la mossa glaciazione anche ieri sera si è rivelata determinante, impedendo nelle fasi finali la vittoria agli aracnidi che da metà partita avevano preso la testa del gioco e sembravano proiettati al successo. Hanno vinto gli uccelli che più di tutti hanno saputo gestire il gioco per tutta la partita. Concludo con un ultima considerazione: ieri sera l'estinzione ha colpito severamente al punto che c'è stato un momento in cui il tabellone è sembrato vuoto. Adesso che ci penso però i segreti che ho scoperto ieri sera sono due: uno non ve lo dico, l'altro: se vuoi vincere, mai spiegare troppo bene i giochi, so che è da carogne e non rientra nello spirito della tana, ma chi se ne frega, magari ne vinco una anche io...... e se poi perdo? Ok, questo segreto è scartato-
Offline Klauz63
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Klauz63
Messaggi: 964
Iscritto il: 15 aprile 2013
Goblons: 100.00
Località: Cernusco s/N (MI)
Facebook: Non esisto
Twitter: Non esisto

Messaggioda Arthans » 25 nov 2013, 12:41

Con il senno di poi avrei probabilmente fatto bene ad utilizzare la carta carestia sugli uccelli dato che hanno vinto. Sicuramente avrebbero risentito del colpo ed io non sarei partito da 0 poichè era anche il mio terreno. Dubito che avrei vinto.
Se l'avessi usato sui ragni, sicuramente sarebbero giunti anche gli uccelli.
La mia strategia non mi ha ricompensato ma perchè questo gioco è talmente aleatorio da far saltare i piani anche più perfetti. Ed è bello proprio per questo.
Non credo di aver commesso per questa partita degli errori "gravi".
Non hai menzionato la mia sfortuna iniziale con le risorse, dove ho rischiato veramente di estinguermi anche io. Ero arrivato un turno che avevo solo 1 risorsa in campo e che ogni turno andava via periodicamente solo l'erba. Ma su questo sono stati bravi anche gli altri giocatori a salvarsi le risorse nello step precedente.
Se avessi avuto più fortuna all'inizio e quindi più forza successivamente le cose sarebbero andate diversamente, ma ripeto, con il senno di poi è molto più facile ragionarla.
Mi spiace per Viruzzo che praticamente ha seguito le orme della mia precedente esperienza complice anche un po' di inesperienza.
Questo è un gioco dove puoi venir letteralmente messo fuori gioco ed è a mio parere un difetto del gioco.
Compliment a Klauz che ha spiegato molto bene il gioco, con molta pazienza, calma e precisione.

In ogni caso vi ringrazio anche io per la bella serata, piacevole e divertente. Ripropongo assolutamente di ripeterla. Io proporrei per venerdì 13 prossimo.

A presto!
Offline Arthans
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Collezione: Arthans
Messaggi: 718
Iscritto il: 17 aprile 2011
Goblons: 0.00
Località: Monza

Messaggioda Klauz63 » 25 nov 2013, 15:14

So già che la mia presenza in tana a dicembre sarà "dubbiosa" per cui non garantisco, ma come dire....se posso......io un SD me lo gioco sempre volentieri.
Offline Klauz63
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Klauz63
Messaggi: 964
Iscritto il: 15 aprile 2013
Goblons: 100.00
Località: Cernusco s/N (MI)
Facebook: Non esisto
Twitter: Non esisto

Messaggioda fireontheboard » 25 nov 2013, 23:36

Arthans ha scritto:Con il senno di poi avrei probabilmente fatto bene ad utilizzare la carta carestia sugli uccelli dato che hanno vinto.


Il maggior pregio (e forse anche il maggior difetto) di SD è la scarsa chiarezza della situazione, turno per turno.
Penso di aver beneficiato proprio del fatto di non essere mai stato leader, quasi in nessuna fase del gioco... questa circostanza mi ha concesso un po' di immunità, facendomi viaggiare sotto radar e schivando così gli effetti più penalizzanti delle carte che avreste potuto scagliarmi contro.

Detto questo, dopo la partenza folgorante degli insetti, nel finale pensavo che gli aracnidi avessero in mano la partita, non soltanto per l'enorme vantaggio di punti, ma anche per il dominio su una enorme fetta di terre e su tutte le tessere tundra che ogni giro gli fruttavano un discreto gruzzolo di PV.
In quel momento agli aracnidi è mancato il colpo del ko, così ho potuto infilare una migrazione chiave e una serie di esplorazioni che mi hanno fatto guadagnare i PV decisivi nel conteggio finale.

Arthans ha scritto:questo gioco è talmente aleatorio da far saltare i piani anche più perfetti. Ed è bello proprio per questo.


Condivido. Il gioco è molto aleatorio, imprevedibile, non si può parlare di impianto strategico, SD vive di una meccanica puramente tattica.
Si alternano fasi in cui occorre fare a sportellate in una estenuante sfida di maggioranze, a fasi in cui si dovrebbe giocare tight, mettendo elementi di adattamento sul proprio cartoncino di gioco, rinunciando perciò a macinare punti in preparazione dei momenti successivi. Nel prosieguo del gioco con l'avanzare dei ghiacci, se si è limitato il rischio di estinzione le possibilità di acquisire vantaggi, espandendosi, aumentano a dismisura.

A mio parere SD diverte proprio perché offre una chance a tutti, fino all'ultimo turno... e la nostra partita di venerdì ne è stata una palese dimostrazione.

Non vedo l'ora di rigiocarlo!

..
Offline fireontheboard
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: fireontheboard
Messaggi: 466
Iscritto il: 02 novembre 2013
Goblons: 176.00
Località: Milano
Utente Bgg: fireontheboard

Messaggioda Klauz63 » 26 nov 2013, 10:02

Arthans ha scritto:La mia strategia non mi ha ricompensato ma perchè questo gioco è talmente aleatorio da far saltare i piani anche più perfetti. Ed è bello proprio per questo.


fireontheboard ha scritto:A mio parere SD diverte proprio perché offre una chance a tutti, fino all'ultimo turno... e la nostra partita di venerdì ne è stata una palese dimostrazione.


Ho condiviso entrambi i resoconti della partita e riporto le due frasi che credo descrivano meglio l'anima ludica di Specie Dominanti, aggiungo che un gioco che fa "discutere" è per forza un bel gioco, fermo restando il gusto personale che fa preferire altro. Era la prima volta che vedevo una specie in grande difficoltà ma penso che gli Anfibi abbiano sommato scelte errate, grande sfiga ed inesperienza, conosciamo Viruzzo come un giocatore abile, lo si è visto da come ha immediatamente appreso regole e meccaniche del gioco, e lo invito a riprovarlo sicuro che sarà le specie da battere.
Offline Klauz63
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Collezione: Klauz63
Messaggi: 964
Iscritto il: 15 aprile 2013
Goblons: 100.00
Località: Cernusco s/N (MI)
Facebook: Non esisto
Twitter: Non esisto

Messaggioda Zeussino » 26 nov 2013, 16:32

Anche nella nostra partita gli uccelli hanno volato lungo e gli anfibi rischiato l'estinzione...
Offline Zeussino
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Collezione: Zeussino
Messaggi: 457
Iscritto il: 25 gennaio 2013
Goblons: 0.00
Località: Milano
Utente Bgg: zeussino

Messaggioda Viruzzo » 26 nov 2013, 22:57

Grande sfiga? Tutto sommato non saprei, anche se ho preso delle gran mazzate tutte insieme in quel turno il problema è stato che ero vulnerabile; sotto lo stesso identico "attacco" gli insetti si sono salvati grazie a una dominazione più carta "giusta".
Proprio la fondamentale importanza delle carte (e quindi per estensione di avere almeno una dominazione e di giocare la relativa azione) è una delle cose che non ho colto prima di una fase molto avanzata, specie in confronto alla poca utilità di strategie tipo avere molte dominazioni durante la partita (tanto nessun altro attiverà mai una casella dove tu domini) o il cercare di infilarsi in molte caselle da molti punti (piuttosto che darti punti agli altri conviene attivare caselle che ne valgono pochi ma sono "private" o quasi).
Riguardo agli anfibi, credo che siano una razza forse più "da esperti" perché il loro potere ha un grosso effetto collaterale: sapendo di non poter avere realisticamente un vantaggio dove c'è l'acqua, tutti gli altri animali hanno solo interesse nel rimuoverne i segnalini (o comunque a non piazzarne di altri); questo mi sembra che limiti la strategia dell'anfibio a "invadere" i tipi di terreno degli altri (cosa che io non ho fatto, e infatti mi sono addirittura estinto un turno).
Il gioco comunque mi è piaciuto, solo mi pare sia pieno di "non-regole" non molto trasparenti; mi sembra per esempio che in tutti i casi in cui qualcuno non ha piazzato un'azione di dominazione ne abbia solo perso, e che è fondamentale non tanto il giocare la glaciazione quanto evitare il posto dove probabilmente sarà giocata (che di solito è in un insieme di 2, massimo 3 caselle). Inoltre mi chiedo se giocare in 5 non ponga problemi di bilanciamento dovuti alla casella iniziale vuota; niente che determini il risultato della partita, ma qualcosa da considerare l'effetto "a catena".
Comunque la prossima volta, anfibi o non anfibi, consideratevi già dominati!
Non suona benissimo, in effetti... :-))
Offline Viruzzo
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Collezione: Viruzzo
Messaggi: 256
Iscritto il: 09 agosto 2012
Goblons: 0.00
Località: Milano

Precedente

Torna a TdG Milano: eventi e attività

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron